Indossabile trasforma il corpo umano in batteria

Un dispositivo indossabile può convertire il calore del corpo umano in energia elettrica da utilizzare per alimentare smartwatch e fitness tracker.
Un dispositivo indossabile può convertire il calore del corpo umano in energia elettrica da utilizzare per alimentare smartwatch e fitness tracker.

Un team di ingegneri della Colorado University Boulder hanno sviluppato un dispositivo indossabile a basso costo che trasforma il corpo umano in una batteria biologica. Il device è abbastanza elastico da poter essere indossato come un anello o un braccialetto. In futuro potrebbe essere utilizzato per alimentare smartwatch e fitness tracker.

Il calore umano diventa elettricità

Il corpo umano genera circa 100 Watt di calore, quindi gli ingegneri dell’università statunitense hanno pensato di convertire una parte in elettricità, sviluppando un generatore termoelettrico indossabile. Il dispositivo può generare circa 1 Volt per centimetro quadrato di pelle, sufficiente per alimentare smartwatch e fitness tracker.

Simili dispositivi erano già stati progettati in passato, ma questo è elastico, riciclabile e può auto-ripararsi se danneggiato. Una serie di chip termoelettrici, collegati tra loro con fili in metallo liquido, sono fissati alla base in poliammine, un composto organico.

Il generatore termoelettrico indossabile cattura il calore del corpo umano, normalmente disperso nell’ambiente, trasformandolo in energia. Combinando più dispositivi (come i Lego) si possono raggiungere i 5 Volt. Se si rompe basta unire le due parti per ripristinare il funzionamento dopo pochi minuti.

Il dispositivo è anche riciclabile. È sufficiente immergerlo in una speciale soluzione per separare i componenti elettronici dalla base in poliammine (che si dissolve). In pratica l’impatto ambientale è quasi nullo. Ovviamente la ricerca è ancora nelle fasi iniziali, ma gli ingegneri ipotizzano che il generatore indossabile possa arrivare sul mercato in 5-10 anni.

Fonte: CU Buolder
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

15 02 2021
Link copiato negli appunti