I.NET nomina il nuovo AD

Casini sostituisce Maiocchi


Milano – I.NET, uno dei maggiori player dei servizi internet in Italia, il primo Application Infrastructure Provider (AIP) italiano, ha annunciato che il Consiglio di Amministrazione ha recepito le dimissioni di Marco Maiocchi dalle cariche di consigliere e di Amministratore Delegato.

In una nota, I.NET ha fatto sapere che il CdA “ha cooptato Enrico Casini come nuovo Consigliere, nominandolo quindi nuovo Amministratore Delegato e conferendogli i poteri già previsti per tale carica”.

“Sposato, con due figli, Laureato in Ingegneria Elettronica e con un MBA alla Università Bocconi – continua la nota – Enrico Casini ha ricoperto numerosi ruoli nei settori ICT nel mercato Italiano, maturato un’eccellente esperienza manageriale di altissimo livello, e guadagnandosi un’eccellente reputazione per la capacità con cui ha sempre raggiunto gli obiettivi assegnatigli. Dopo avere iniziato la sua carriera nel gruppo Olivetti, dal 1983 al 1994, fino ad occupare la posizione di Direttore degli acquisti, è stato Responsabile Acquisti, Logistica e Commerciale in Omnitel Pronto Italia dal 1994 al 1996, quindi Direttore Generale in Omnitel dal 1996 al 1999, poi Amministratore Delegato di Blu spa dal 1999 al 2002, e infine Direttore Generale degli Aeroporti di Roma dal 2002 al 2004”.

Il Gruppo I.NET è qui

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Pasquale Toma scrive:
    TECNO GARDEN
    Cura è Manutenzione di pachi Giardini Verde Pubblico deforestazione campagne Manutenzione su Siepi è ramagliature in genere per informazioni Tel 3317281208 o scrivete su tompas29@libero.it
  • Anonimo scrive:
    e il sito è down
    che sia connesso a tutto questo il fatto che register.it oggi sia down?
  • Anonimo scrive:
    Gli affari vanno maluccio eh!
    Perche' non metterci anche il ferro da stiro da viaggio e una raccolta punti?Magari se abbassate i prezzi riuscite a far di meglio che fare queste promozioni...che servono a ben poco.Mauro
Chiudi i commenti