Ingenuity: 34esimo volo con aggiornamento software (update)

Ingenuity: 34esimo volo con aggiornamento software (update)

Ingenuity ha completato con successo il 34esimo volo, testando l'aggiornamento software che permetterà di evitare gli ostacoli in atterraggio.
Ingenuity ha completato con successo il 34esimo volo, testando l'aggiornamento software che permetterà di evitare gli ostacoli in atterraggio.

Ingenuity ha completato con successo il 34esimo volo su Marte. L’elicottero è tuttavia rimasto nella stessa posizione originaria, in quanto lo scopo del volo era testare l’aggiornamento software inviato dalla Terra. Perseverance continua invece ad esplorare l’area denominata Yori Pass, dove raccoglierà un campione di regolite nei prossimi giorni.

Aggiornamento software per Ingenuity

Come si può leggere nel comunicato del 9 novembre, il 34esimo volo doveva avvenire il 10 novembre. Non è noto il motivo per cui la data non è stata rispettata. In ogni caso, il volo è avvenuto con successo il 22 novembre, come indicato nel flight log. Ingenuity ha raggiunto una quota di 5 metri, volando per 18,3 secondi senza nessuno spostamento laterale.

Nel corso delle settimane precedenti, gli ingegneri della NASA hanno installato sull’elicottero un aggiornamento software che servirà per i voli futuri. Ingenuity è stato progettato per volare pochi giorni su un terreno piatto, come quello del punto di atterraggio (Wright Brothers Field). Ora si trova invece in una zona con rocce e altri ostacoli che potrebbero danneggiare l’elicottero all’atterraggio.

L’aggiornamento software permetterà alla videocamera di navigazione (posizionata nella parte inferiore) di vedere eventuali pericoli. Ingenuity riuscirà quindi a trovare il punto più sicuro per l’atterraggio. Il nuovo software ha inoltre aggiunto le mappe che indicano l’elevazione del terreno. Ciò permetterà di correggere gli errori di navigazione che venivano introdotti ipotizzando un terreno piatto. Ingenuity potrà così seguire senza problemi il suo compagno di viaggio.

A proposito di Perseverance, la NASA ha finalmente sigillato il contenitore del 14esimo campione (Mageik della roccia Amalik), dopo aver eliminato il deposito di polvere che impediva il completamento dell’operazione. Il rover è attualmente impegnato nell’analisi chimica di alcune rocce, dalle quali potrebbe prelevare altri campioni.

Aggiornamento (2/12/2022): la NASA ha pubblicato i dati per il 35esimo volo previsto per il 3 dicembre. Perseverance ha invece raccolto il 15esimo campione (Kukaklek) dalla roccia Hidden Harbor.

Fonte: NASA
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 27 nov 2022
Link copiato negli appunti