INPS: il PIN sopravvive fino al 30 settembre 2021

INPS: il PIN sopravvive fino al 30 settembre 2021

L'INPS ha dettagliato la fase di transizione dal PIN allo SPID, definendo la data ultima oltre la quale il PIN identificativo non sarà più utilizzato.
L'INPS ha dettagliato la fase di transizione dal PIN allo SPID, definendo la data ultima oltre la quale il PIN identificativo non sarà più utilizzato.

Una circolare dell'INPS ha fatto chiarezza circa un momento delicato di passaggio tra il “vecchio” e il “nuovo” sistema di identificazione dei cittadini sul sito. L'Istituto Nazionale di Previdenza Sociale, infatti, aveva precedentemente annunciato che ci sarebbe stata una lenta transizione dal modello “PIN” al nuovo SPID, ma alcuni passaggi erano rimasti poco definiti o eccessivamente restrittivi per alcune casistiche. La soluzione è nella Circolare 95, nella quale l'INPS fa chiarezza in modo definitivo, indicando nero su bianco quella che sarà la data ultima e definitiva in cui si potrà usare ancora il vecchio PIN.

INPS, il destino del PIN

A partire dal 1 ottobre 2020, l'INPS ha definitivamente dismesso l'erogazione di PIN, chiedendo a tutti i nuovi iscritti di passare inderogabilmente per un account SPID. Chi aveva un'identità già attiva sul sito INPS, però, ad oggi può ancora entrare ed accedere ai vari servizi erogati online. Ora c'è una parola fine a tutto ciò, e una data oltre la quale il PIN non sopravvivrà.

Spiega l'INPS sulla pagina dedicata:

Per assicurare una più graduale transizione dal PIN verso l’utilizzo di credenziali SPID, CIE e CNS, l'accesso tramite PIN ai servizi online con profili diversi da quello di cittadino non sarà più consentito a partire dal 1° settembre 2021. Tutti i PIN perderanno la loro validità il 30 settembre 2021.

E ancora:

I PIN in possesso degli utenti conserveranno la loro validità e potranno essere rinnovati alla naturale scadenza. Anche i nuovi PIN perderanno la loro validità il 30 settembre 2021.

C'è tuttavia una deroga, legata ai PIN temporanei:

Il servizio di PIN temporaneo, invece, rimane in vigore. Gli utenti che accedono ai servizi INPS attraverso le credenziali SPID, CNS o CIE potranno, infatti, continuare a richiedere il PIN telefonico temporaneo utile per la fruizione dei servizi tramite Contact Center. Attraverso la funzionalità “PIN TELEFONICO” presente in MyINPS è possibile scegliere di generare un PIN temporaneo la cui validità può essere di un giorno, una settimana, un mese o tre mesi.

Chi ancora non ha registrato uno SPID, insomma, ora ha un motivo in più per chiudere la pratica: addio PIN, non ci mancherai.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

26 08 2021
Link copiato negli appunti