Intel: buona trimestrale grazie alle vendite dei PC

Intel: buona trimestrale grazie alle vendite dei PC

Il bilancio di Intel relativo al quarto trimestre evidenzia il dato positivo del Client Computing Group dovuto soprattutto alle vendite dei notebook.
Il bilancio di Intel relativo al quarto trimestre evidenzia il dato positivo del Client Computing Group dovuto soprattutto alle vendite dei notebook.

Smart working e didattica a distanza hanno spinto le vendite di PC nel 2020, quindi non sorprende che i maggiori profitti per Intel derivino da questo settore. Il Client Computing Group ha fatto registrare un incremento del 9% rispetto al quarto trimestre 2019. Complessivamente le entrate sono diminuite dell'1%, mentre l'utile netto è diminuito del 15% a causa dell'aumento delle tasse e delle spese per ricerca e sviluppo.

Profitti record dalle vendite di notebook

Il bilancio relativo al quarto trimestre 2020 riporta entrate per 20 miliardi di dollari e un utile netto per 5,9 miliardi di dollari. Oltre il 50% delle entrate, ovvero 10,9 miliardi di dollari deriva dal Client Computing Group. Le vendite di processori sono aumentate del 33% rispetto al quarto trimestre 2019, principalmente grazie ai modelli per notebook (+30%).

Intel ha incrementato i volumi di produzione dei chip a 10 nanometri (Ice Lake e Tiger Lake), ma deve ancora risolvere i problemi con la tecnologia di processo a 7 nanometri. Il nuovo CEO Pat Gelsinger ha dichiarato che la maggioranza dei processori saranno a 7 nanometri nel 2023 (anche l'architettura Alder Lake, attesa entro fine anno, sarà a 10 nanometri).

Intel CCG

Il risultato migliore è arrivato da Mobileye, la divisione che si occupa delle tecnologie per i veicoli a guida autonoma: entrate per 333 milioni di dollari (+39%). Dati negativi invece per gli altri segmenti di business: Data Center Group (-16%), IoT Group (-16%), Non-volatile Memory Solutions Group (-1%) e Programmable Solutions Group (-16%).

Considerando l'intero anno 2020, le entrate sono aumentate dell'8% (da 72 a 77,9 miliardi di dollari), mentre gli utili netti sono diminuiti dell'1% (da 21 a 20,9 miliardi di dollari). Per il primo trimestre 2021 è previsto un calo delle entrate del 12%.

Fonte: Intel
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

22 01 2021
Link copiato negli appunti