Intel compra in Italia per la sicurezza della IoT

Chipzilla ingloba una start-up italiana specializzata nella sicurezza delle applicazioni IoT, ambito che per Intel sarà sempre più importante per il business di gadget, auto e droni iper-connessi

Roma – Intel ha annunciato l’acquisizione di Yogitech, start-up italiana specializzata nell’irrobustimento della sicurezza dei dispositivi della Internet delle Cose (IoT) e dei sistemi per la guida assistita nota come Advanced Driver Assistance Systems (ADAS).

L’expertise di Yogitech consiste in particolare nell’implementazione di soluzioni di sicurezza funzionale a livello di transistor, meccanismo che dovrebbe garantire il normale funzionamento di un sistema autonomo anche in caso di errori da parte dell’operatore, malfunzionamenti hardware o modifiche delle condizioni ambientali.

La sicurezza funzionale è una caratteristica sempre più necessaria per il mercato IoT, sostiene Intel, visto che l’industria si sta muovendo dall’automazione dei dati alle azioni automatizzate gestite a partire da feed di dati in tempo reale.

L’apporto di Yogitech dovrebbe essere di particolare rilevanza in ambito automotive, e non a caso Intel dice di essere il fornitore delle tecnologie alla base di “quasi tutti” i prototipi di veicoli autonomi oggi in sviluppo o in fase di test.

Per quanto riguarda le possibili applicazioni future, infine, la volontà di Santa Clara di espandere ulteriormente l’offerta IoT suggerisce che i design di Yogitech serviranno a integrare le nuove funzionalità di sicurezza anche in ambiti diversi da quelli ADAS.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti