Intel, nuovo CEO per una nuova divisione aziendale

Il neo-incaricato amministratore delegato di Chipzilla apre una nuova divisione all'interno dell'azienda e pensa alla leadership nata dalle nuove tecnologie. Perché oltre il mobile c'è il futuro
Il neo-incaricato amministratore delegato di Chipzilla apre una nuova divisione all'interno dell'azienda e pensa alla leadership nata dalle nuove tecnologie. Perché oltre il mobile c'è il futuro

Brian Krzanich ha appena preso il posto di Paul Otellini a capo di Intel e già pensa a come riorganizzare la corporation per le sfide che la attendono. La prima di queste riorganizzazioni comporterà la nascita di una nuova unità per i dispositivi, divisione guidata da un uomo di esperienza già attivo nel settore mobile.

A capo della divisione verrà infatti posto Mike Bell, precedentemente incaricato di guidare l’unità dei chip mobile di Intel e già operativo nella realizzazione di piattaforme mobile durante il suo impiego presso la oramai defunta Palm.

A Bell, ai suoi collaboratori e alla divisione dispositivi Krzanich affiderà il compito di “trasformare nuove tecnologie e innovazioni nei modelli di business in prodotti che formino e guidino il mercato”. Al posto di Bell l’unità chip mobile verrà affidata a Hermann Eul, già co-leader della divisione accanto al collega.

Le sfide concrete che Mike Bell ha davanti a sé includono naturalmente il sempre trendy mercato mobile, dove Intel non può solo far valere la propria esperienza con l’architettura informatica più popolare (x86) ma può anche sfruttare la indiscussa forza delle sue fab nello sviluppo e la produzione di semiconduttori assolutamente all’ avanguardia .

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

23 05 2013
Link copiato negli appunti