Intel Optane, il primo SSD

Si tratta del primo prodotto commerciale basato sulla nuova tecnologia di memoria allo stato solido, un'offerta su misura per i server e la gestione di grandi database. Notevoli, sulla carta, gli incrementi prestazionali

Roma – Comincia a diradarsi il mistero nato intorno a Optane, marchio commerciale scelto da Intel per il debutto ufficiale delle unità di storage a stato solido basate su tecnologia di memoria 3D XPoint . Descritta come un ibrido tra SSD “classici” e memoria DRAM, la tecnologia di Optane è esclusiva della microarchitettura Kaby Lake (su CPU di classe server in declinazione Xeon) ed è stato consegnato a partner selezionati.

Il primo prodotto Optane sarà l’ unità SSD DC P4800X , ha svelato Intel , un prodotto presentato come il drive a stato solido “più reattivo” al mondo e (quasi) pronto al debutto di massa sotto forma di scheda di espansione su slot PCI-Express. La “taglia” iniziale del drive è di 375 Gigabyte, mentre nella seconda parte dell’anno arriveranno unità di dimensioni maggiorate (750GB, 1,5TB) anche in formato U.2.

Con l’unità P4800X Optane preserva la sua natura ibrida , sostiene Intel, e può quindi essere utilizzata sia come un drive SSD tradizionale che come vera e propria sostituta della memoria (D)RAM . Inoltre, con la tecnologia “Memory Drive” proprietaria di Intel, è possibile “fondere” logicamente i chip DRAM e il disco Optane presentandoli all’OS (in seguito all’esecuzione del BIOS) come un unico “pool” di memoria di sistema.

Intel SSD DC P4800X

I dischi SSD sono ovviamente meno costosi dei chip DRAM, e sempre stando a Intel permettono di gestire grandi database direttamente nella nuova memoria ibrida grazie a tempi di latenza decisamente inferiori ai chip di memoria NAND Flash. In particolare Optane si comporta benissimo in condizioni di stress e con code di IOPS (operazioni di input/output al secondo) a bassa densità, dove i miglioramenti prestazionali dichiarati (rispetto all’unità SSD DC P3700 sempre di Intel) sono di dieci volte in lettura e tre volte in scrittura.

Un’altra caratteristica che Santa Clara tiene a sottolineare è la durabilità delle memorie 3D XPoint rispetto ai chip NAND Flash, con una “ultra resistenza” dei drive Optane che si declina in una durata 2,8 volte superiore in confronto al succitato SSD DC P3700. Un avanzamento reso possibile non solo dalla nuova tecnologia di memoria ma anche dal fatto che i nuovi drive sono totalmente proprietari, con Intel che realizza controlla la realizzazione di hardware, software, controller e tecnologia di interconnessione.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Gino scrive:
    Regni
    Il noto magnate industriale pugliese , ma di adozione milanese , CAMISA GIUSEPPE , grazie alla nipote Laura Viganó(figlia di lady Pinuccia ) si è finalmente imparentato con la nobile famiglia Casiraghi. Il sig Camisa Giuseppe prenderà il nome di Pippino Gambero , e regnerà sul trono del principato di Monaco, lui c'ha il mercedes col risucchio!
  • Re fresh scrive:
    Per fare i soldi...
    ...ascolta un consiglio da amico.No, non "fatti li c***i tua!" che comunque é universalmente immortale che dovrebbero renderlo obbligatorio nelle scuole (probabilmente, quando verrá applicata la riforma Razzi).Se sei donna: rifatti tutta (anche la verginitá) e poi sposa un calciatore.Se sei uomo: fai il paparazzo dei VIP*.Lavorare (o non lavorare - nel futuro previsto da Cassandra) nell'eletronica e programmazione. Assolutamente no! Servono troppe qualifiche giá ora e poi quello lo fará l'IA di turno, che essendo Intelligenza, mica va a spaparazzare i VIP.*dai 40 ai 50.000 euro... a weekend! (secondo un testimone)Per far da "comparsa" in locali... che come per magia si riempiono di "pelo" (va ancora di moda, se modellato a dovere) e, di conseguenza, di maschiacci che si inzuppano di sciroppi chimici addizionati di solventi e alcool.Poi, per comparse di 5 minuti, c'erano piccoli imprenditori che pagavano dai 3 ai 5.000 euro, sempre "fuori fattura". Li, si capisce meno il motivo, in quanto il pelo manco si vede... ma tant'é!A cosa servono competenze? Di sicuro non a diventare ricchi. Qualcuno dirá: a fare una vita onesta... Ahimé no, solo soddisfazione personale nel poter dire: "io so come funzionano le cose elettroniche"... fino a che non arriverá appunto l'IA! A quel punto il passo dal sapere al non poter piú comprendere sará compiuto e gli unici mestieri rimarranno: scrivere articoletti di giornale e/o commentarli... gratuitamente!
    • sconsolato scrive:
      Re: Per fare i soldi...
      Avevo scritto di non avere più l'intezione di scrivere in questo sito, almeno per non fare pubblicità gratis o pubblicità occulta e per non farmi prendere in giro quando cancellano e deridono i miei commenti.Una occupazione redditizia che predenderà piede sarà il ricambio di corpo ovvero si faranno congelare il cervello che poi sarà scongelato e impiantato in un nuovo corpo di un estraneo o in un corpo clonato prodotto in laboratorio: così vinceranno la vecchiaia e la morte.Sarà per tutti?
  • quartopiano scrive:
    Postfazione all'articolo
    [yt]PEHwVipikjI[/yt]
    • rik scrive:
      Re: Postfazione all'articolo
      A mio avviso, non si tratta di una sua visione troppo pessimistica; potremmo, semmai, vederla così: stiamo diventando attori consapevoli di essere continuamente osservati e auscultati. Forse...assieme alla manipolazione genetica e ai chip inseriti nel corpo arriveranno a debellare il male insito nell'Umanità...o forse basterà la solita suggestione della necessità.Quando ci sono troppi e lunghi commenti per un articolo, é noioso e dispersivo leggerli.Esacerbante l'articolo in Aneddotica Magazine nominato "l'anticristiano": spiace constatare come le vittime stiano dalla parte dei crocefissori invece che dei crocefissi.Auditel docet,riki70
  • smass scrive:
    virtuale e reale
    Le masse sono entità virtuali.Chi si rende massa abdica al proprio potere di in-dividuo, visto che come parte di una entità virtuale conta solo in ragione di quante persone-massa rappresenta, direttamente o indirettamente.Se non rappresenta nessuno, o se rappresenta poche persone, non conta niente.Le persone-massa sono quindi estemamente manipolabili, perché inconsapevoli (l'intelligenza non c'entra con la consapevolezza).Su questo si sono sempre basati i poteri, ieri in maniera intuitiva e su piccola scala, oggi in maniera scientifica e su scala planetaria.Il problema è che quei pochi che non sono massa, mentre ieri potevano fare la loro vita senza eccessivi problemi magari cambiando paese, ora, con la sempre maggiore mancanza di scelta dovuta alla globalizzazione, sono costretti a seguire il destino delle masse profilate e "bollate".Tempi grami, specie perché, come dici giustamente, gli uomini-massa sono contenti di essere avvolti nella loro bolla, e nemmeno la vedono come tale.Ed è solo l'inizio...
    • ben10 scrive:
      Re: virtuale e reale

      Il problema è che quei pochi che non sono massa,ad esempio le persone-fotone @^
    • Nameless scrive:
      Re: virtuale e reale
      XXXXXXXXXX.L'intelligenza c'entra eccome, magari non nel tuo caso forse. E poi si chiama massa-feccia (come te) e non semplicemente massa. Mi fanno pena quelli come te che si improvvisano psicologi (o peggio sociologi) e non sanno nemmeno se il sale sala.
      • Bollicino scrive:
        Re: virtuale e reale
        - Scritto da: Asvero Panciatici
        La congettura esposta nell'articolo è tutt'altro
        che peregrina ma vale soprattutto per l'utente
        privo di cultura informatica che usufruisce della
        rete in maniera passiva e meccanica, utilizzando
        quasi solo i social network.Non solo.Per esempio:- pensiamo ai cinesi con Baidu.Lì è il motore di ricerca a creare la bolla, e non ci sono alternative.- Il diritto all'oblio ha creato una bella bolla, es. su Google, per quanto visibile.- gli algoritmi dei motori di ricerca sono già di loro una bolla.Sono tre esempi di bolle diverse, nei motori di ricerca.
    • Il Fuddaro scrive:
      Re: virtuale e reale
      - Scritto da: smass
      Le masse sono entità virtuali.
      Chi si rende massa abdica al proprio potere di
      in-dividuo, visto che come parte di una entità
      virtuale conta solo in ragione di quante
      persone-massa rappresenta, direttamente o
      indirettamente.
      Se non rappresenta nessuno, o se rappresenta
      poche persone, non conta
      niente.

      Le persone-massa sono quindi estemamente
      manipolabili, perché inconsapevoli
      (l'intelligenza non c'entra con la
      consapevolezza).
      Su questo si sono sempre basati i poteri, ieri in
      maniera intuitiva e su piccola scala, oggi in
      maniera scientifica e su scala
      planetaria.

      Il problema è che quei pochi che non sono massa,
      mentre ieri potevano fare la loro vita senza
      eccessivi problemi magari cambiando paese, ora,
      con la sempre maggiore mancanza di scelta dovuta
      alla globalizzazione, sono costretti a seguire il
      destino delle masse profilate e
      "bollate".
      Tempi grami, specie perché, come dici
      giustamente, gli uomini-massa sono contenti di
      essere avvolti nella loro bolla, e nemmeno la
      vedono come
      tale.
      Ed è solo l'inizio...Come dice qualcuno, sono tempi interessanti.Ma per forza maggiore finisce per interessare anche te!
    • Macchiapell i scrive:
      Re: virtuale e reale
      - Scritto da: smass
      Le masse sono entità virtuali.
      Chi si rende massa abdica al proprio potere di
      in-dividuo, visto che come parte di una entità
      virtuale conta solo in ragione di quante
      persone-massa rappresenta, direttamente o
      indirettamente.
      Se non rappresenta nessuno, o se rappresenta
      poche persone, non conta
      niente.Tipico discorso del populista.

      Le persone-massa sono quindi estemamente
      manipolabili, perché inconsapevoli
      (l'intelligenza non c'entra con la
      consapevolezza).Sono consapevoli, quello che gli manca è la necessaria intelligenza per uscire dal circolo vizioso.
      Su questo si sono sempre basati i poteri, ieri in
      maniera intuitiva e su piccola scala, oggi in
      maniera scientifica e su scala
      planetaria.I poteri si basano sull' intelligenza. Io so, tu non sai, zitto e muto.

      Il problema è che quei pochi che non sono massa,Sono elite.
      mentre ieri potevano fare la loro vita senza
      eccessivi problemi magari cambiando paese, ora,possono farla globalmente... la loro "vita".
      con la sempre maggiore mancanza di scelta dovuta
      alla globalizzazione,Il contrario.
      sono costretti a seguire il
      destino delle masse profilate e
      "bollate".Sono destinati a dominarle.
      Tempi grami, specie perché, come dici
      giustamente, gli uomini-massa sono contenti di
      essere avvolti nella loro bolla, e nemmeno la
      vedono come
      tale.
      Ed è solo l'inizio...E' così da sempre.
      • mallevadore scrive:
        Re: virtuale e reale
        Le masse sono nate dalla rivoluzione industriale, prima non esistevano.Le persone erano soggette alle stesse leggi nello stesso paese (con le solite eccezioni, ovviamente), erano soggette alla stessa cultura, principalemte a cura dei massificatori di un tempo, cioè la chiesa, ma non erano massificate come oggi intendiamo il termine, perché non esisteva l'informazione di massa.
        • uto Uti scrive:
          Re: virtuale e reale
          Ma le masse non si massificano così massivamente XXXXX Dio! Provateci voi ad ammassare una massa di masse XXXXXXX della XXXXXXX!
  • La redazione scrive:
    Un forum di dementi
    Questo siete. E il bello è che qui c'è pure chi prende in giro Fessbook. Ma voi vi siete visti? Manco su Fessbook si vede un simile assortimento di rinXXXXXXXXti.
    • bbbbbbbbbbb bbbb scrive:
      Re: Un forum di dementi
      hai ragione
    • Il Fuddaro scrive:
      Re: Un forum di dementi
      - Scritto da: La redazione
      Questo siete. E il bello è che qui c'è pure chi
      prende in giro Fessbook. Ma voi vi siete visti?
      Manco su Fessbook si vede un simile assortimento
      di
      rinXXXXXXXXti.Più guardo te, e più ti do ragione.
  • peppe cicala scrive:
    io dico basta...
    .....a questo complottamento che tutti ormai conosciamo anche fin troppo bene per essere vissuti neanche troppo a breveCi vogliono costringere alla tecnologia anche se non ci piace tanto perchè a loro ci guadangano ma noi cosa ci guadanghiamo io dico ?Scendiamo tutti in piazza per un vaffan-day, panini con crauti e senape gratis per tutti e alla fine verrà premiato il miglior costume da clownAccorrete numerosi!!
  • gjbutjjyf scrive:
    Mica tanto
    Ma Cassandra ho mai provato a discutere con due pensionati che passano il tempo davanti alla televisione negli ultimi 30 anni?I miei nonni vivevano in una realtà alternativa molto tempo prima che internet diventasse un fenomeno di massa. Gli sforzi per profilare gli utenti online non sono altro che un tentativo di recuperare il terreno perso quando le massa hanno iniziato a muoversi verso altri mezzi di comunicazione. Le tecniche non sono mai cambiate, quello che adesso chiamiamo profilazione un tempo li chiamavano sondaggi. Il potere delle elites che controllano i mezzi di comunicazione è rimasto lo stesso con o senza internet. Il rafforzamento delle elite e della grande fiananza nel mondo occidentale è partito dalla concentrazione del controllo dei mezzi di comunicazione, quello che era iniziato in Italia negli anni '70/'80 è andato avanti negli stati uniti e in UK negli anni '90 e si è diffuso nel resto di Europa negli anni 2000. I risultati si vedono, si inzia con Berlusconi e Renzi, si prosegue con Trump e Brexit e anche gli altri paesi europei iniziano a traballare.Tutto questo è stato ottenuto con i giornali e la vecchia televisione. Il futuro del telecontrollo non è un gran cambiamento rispetto a quello che sta succedendo ora.
    • Il Fuddaro scrive:
      Re: Mica tanto
      - Scritto da: gjbutjjyf
      Ma Cassandra ho mai provato a discutere con due
      pensionati che passano il tempo davanti alla
      televisione negli ultimi 30
      anni?
      I miei nonni vivevano in una realtà alternativa
      molto tempo prima che internet diventasse un
      fenomeno di massa. Gli sforzi per profilare gli
      utenti online non sono altro che un tentativo di
      recuperare il terreno perso quando le massa hanno
      iniziato a muoversi verso altri mezzi di
      comunicazione.

      Le tecniche non sono mai cambiate, quello che
      adesso chiamiamo profilazione un tempo li
      chiamavano sondaggi. Il potere delle elites che
      controllano i mezzi di comunicazione è rimasto lo
      stesso con o senza internet. Il rafforzamento
      delle elite e della grande fiananza nel mondo
      occidentale è partito dalla concentrazione del
      controllo dei mezzi di comunicazione, quello che
      era iniziato in Italia negli anni '70/'80 è
      andato avanti negli stati uniti e in UK negli
      anni '90 e si è diffuso nel resto di Europa negli
      anni 2000.

      I risultati si vedono, si inzia con Berlusconi e
      Renzi, si prosegue con Trump e Brexit e anche gli
      altri paesi europei iniziano a
      traballare.
      Tutto questo è stato ottenuto con i giornali e la
      vecchia televisione. Il futuro del telecontrollo
      non è un gran cambiamento rispetto a quello che
      sta succedendo
      ora.Certo ma ti invito ad interloquire con gente del calibro di sg@bbio, per lui e quelli come lui, e tutta una questione di complottari, come piace etichettare a loro.Una vera apertura mentale disdiguire con loro, un' arca della verità svelata, e tutto come deve essere, le cose vanno così, perché è così che deve essere. Nessuno può circuire nessuno, anche perché lui ha la verità in tasca, anzi sempre in mano, ovvero nello smartphone!Gli altri(noi altri) sono solo dei gomblottari che dopo aver visto tanti films, si fanno troppe pippe mentali, e quant'anche verrà fuori(quando lo vedranno con i loro occhi) la verità, si può sempre dire che è tutta un'invenzione di gente amante di Gomblotti. (rotfl)Cpme era, così è, e cosi sarà. :$
      • aphex_twin scrive:
        Re: Mica tanto
        Pensa che qui dentro ce n'é uno che ha letto da una qualche parte che un'altro tizio sta cercando di riprogrammarci l'amigdala. E lui ci crede a quanto pare. (rotfl)(rotfl)(rotfl)
        • Il Fuddaro scrive:
          Re: Mica tanto
          - Scritto da: aphex_twin
          Pensa che qui dentro ce n'é uno che ha letto da
          una qualche parte che un'altro tizio sta cercando
          di riprogrammarci l'amigdala. E lui ci crede a
          quanto pare.
          (rotfl)(rotfl)(rotfl)Tu sei un campione.
      • La redazione scrive:
        Re: Mica tanto
        XXXXXXXX, Sgabbio è un cretino ma tu sei molto, ma MOLTO più cretino di lui.
      • Sg@bbio scrive:
        Re: Mica tanto
        MAmma mia come sei ossessionato da me.
    • Sg@bbio scrive:
      Re: Mica tanto
      Come rovinare un bel discorso mettendo teorie complottistiche varie.
      • Il Fuddaro scrive:
        Re: Mica tanto
        - Scritto da: Sg@bbio
        Come rovinare un bel discorso mettendo teorie
        complottistiche
        varie.GOMBLOTTO!! La pillola che sana l'insanabile.
    • Patriota scrive:
      Re: Mica tanto
      - Scritto da: gjbutjjyf
      si prosegue con Trump e Brexit e anche gli
      altri paesi europei iniziano a
      traballare.Molto prima di quanto pensi, voi merde europeiste sarete costrette a sparire. Siete degli schifosi eversori, nemici della Patria, tumori da cui l'Italia va liberata. Tu vali meno dei tuoi stessi escrementi. 8)
  • pirassi scrive:
    VERGOGNA!
    E' VERAMENTE UNA VERGOGNA. GENTE RIBELLATEVIIIIIIIIIIIII!!!
  • Il Fuddaro scrive:
    Mi viene in mente qualcuno...
    E tutto un gomblotto!!Che adesso che ci penso.. forse.. a si, sg@bbio. :O@xx tt, fidati gli utonti-fessabuk, non si sono accorti di parecchie cose diciamo 'strane', che poi strane non sono per niente.Ma non è mia intenzione discutere di quel recinto per buoi. :(
    • Sg@bbio scrive:
      Re: Mi viene in mente qualcuno...
      - Scritto da: Il Fuddaro
      E tutto un gomblotto!!

      Che adesso che ci penso.. forse.. a si, sg@bbio.
      :O

      @xx tt, fidati gli utonti-fessabuk, non si sono
      accorti di parecchie cose diciamo 'strane', che
      poi strane non sono per
      niente.

      Ma non è mia intenzione discutere di quel recinto
      per buoi.
      :(La profilazione dei dati è una cosa vera e tangibile, mica le pippementali di iroby e compagna.
      • Il Fuddaro scrive:
        Re: Mi viene in mente qualcuno...
        - Scritto da: Sg@bbio
        - Scritto da: Il Fuddaro

        E tutto un gomblotto!!



        Che adesso che ci penso.. forse.. a si, sg@bbio.

        :O



        @xx tt, fidati gli utonti-fessabuk, non si sono

        accorti di parecchie cose diciamo 'strane', che

        poi strane non sono per

        niente.



        Ma non è mia intenzione discutere di quel
        recinto

        per buoi.

        :(

        La profilazione dei dati è una cosa vera e
        tangibile, mica le pippementali di iroby e
        compagna.La profilazione si, mentre il machine learning pesantemente messo in atto da facebook per sperimentare umori e pensieri della gente opss.. perdonami delle greggi, quello no! GGiustissimmo.
        • Sg@bbio scrive:
          Re: Mi viene in mente qualcuno...
          - Scritto da: Il Fuddaro
          - Scritto da: Sg@bbio

          - Scritto da: Il Fuddaro


          E tutto un gomblotto!!





          Che adesso che ci penso.. forse.. a si,
          sg@bbio.


          :O





          @xx tt, fidati gli utonti-fessabuk, non si
          sono


          accorti di parecchie cose diciamo 'strane',
          che


          poi strane non sono per


          niente.





          Ma non è mia intenzione discutere di quel

          recinto


          per buoi.


          :(



          La profilazione dei dati è una cosa vera e

          tangibile, mica le pippementali di iroby e

          compagna.

          La profilazione si, mentre il machine learning
          pesantemente messo in atto da facebook per
          sperimentare umori e pensieri della gente opss..
          perdonami delle greggi, quello no!
          GGiustissimmo.Fingi pure di non capire, i siti complottisitici vi fanno male.
          • Re fresh scrive:
            Re: Mi viene in mente qualcuno...
            Ahahah: https://it.wikipedia.org/wiki/Programmazione_neuro_linguisticaEsiste dagli anni 60, si basa su fonti scientifiche. È dimostrata in molti esperimenti sociali anche se non in doppio cieco (purtroppo chi conduce l'Esperimento deve sapere cosa succede per impedire che capitino cose oltre i limiti del "farsi male").I complotti esistono da quando esiste l'uomo organizzato in societá. La societá stessa é un complotto... negare l'esistenza vuol dire negare l'umanitá.
      • fonti please scrive:
        Re: Mi viene in mente qualcuno...
        - Scritto da: Sg@bbio...

        La profilazione dei dati è una cosa vera e
        tangibile, mica le pippementali di iroby e
        compagna.Fonte? Sgabbianella? Non basta!La profilazione è tutta un complotto inventato da Sg@abbio e le sue serre mentali. Aventi il prossimo.
        • La redazione scrive:
          Re: Mi viene in mente qualcuno...
          XXXXXXXX, quindi una cagata scritta dal primo XXXXXXXX che passa è vera se non ci sono fonti che la smentiscono? Ma sparati, XXXXX.
        • Sg@bbio scrive:
          Re: Mi viene in mente qualcuno...
          Facebook e Google, tanto per citarne due dei più noti, per reggersi in piedi, usano i dati dei propri utenti e l'uso che fanno dei loro servizi per permettere della pubblicità mirata ai vari inserzionisti.Questa cosa non è un mistero, nemmeno un oscuro complotto nascosto dalla famosa élite plusomassogiudaica.Il vero problema è come raccolgono i dati (ricordiamoci i cookie di facebook che andavano a ravanare nella navigazione quando non entravi fisicamente nel loro sito) e se questi dati vengono usati per altri usi.Questo tipo di problema è un argomento che viene discusso da ormai un decennio.
          • Sgabbianell a scrive:
            Re: Mi viene in mente qualcuno...
            - Scritto da: Sg@bbio
            Facebook e Google, tanto per citarne due dei più
            noti, per reggersi in piedi, usano i dati dei
            propri utenti e l'uso che fanno dei loro servizi
            per permettere della pubblicità mirata ai vari
            inserzionisti.

            Questa cosa non è un mistero, nemmeno un oscuro
            complotto nascosto dalla famosa élite
            plusomassogiudaica.E invece è proprio un gombloddo senza fonti.

            Il vero problema è come raccolgono i dati
            (ricordiamoci i cookie di facebook che andavano a
            ravanare nella navigazione quando non entravi
            fisicamente nel loro sito) e se questi dati
            vengono usati per altri
            usi.

            Questo tipo di problema è un argomento che viene
            discusso da ormai un
            decennio.Mentre la sorveglianza di massa è un problema discusso da un paio di giorni...
        • Sg@bbio scrive:
          Re: Mi viene in mente qualcuno...
          Facebook e Google, tanto per citarne due dei più noti, per reggersi in piedi, usano i dati dei propri utenti e l'uso che fanno dei loro servizi per permettere della pubblicità mirata ai vari inserzionisti.Questa cosa non è un mistero, nemmeno un oscuro complotto nascosto dalla famosa élite plusomassogiudaica.Il vero problema è come raccolgono i dati (ricordiamoci i cookie di facebook che andavano a ravanare nella navigazione quando non entravi fisicamente nel loro sito) e se questi dati vengono usati per altri usi.Questo tipo di problema è un argomento che viene discusso da ormai un decennio.
          • sgabbio di notre dame scrive:
            Re: Mi viene in mente qualcuno...
            XXXXXXXXXXXXXX! Smettila di fare i post doppi.XXXXXXXXXX.
    • Facepalm scrive:
      Re: Mi viene in mente qualcuno...
      Una che sia una non ce la fai proprio ad azzeccarla. Non capisci neanche la differenza fra una sparata basata sul nulla e una cosa seria, incredibile. Ma che razza di XXXXXXXX sei?
      • La redazione scrive:
        Re: Mi viene in mente qualcuno...
        Il Fuddaro è la persona più idiota che abbia visto da ANNI a questa parte. Credo seriamente che possa essere mentalmente ritardato.
        • Il Fuddaro scrive:
          Re: Mi viene in mente qualcuno...
          - Scritto da: La redazione
          Il Fuddaro è la persona più idiota che abbia
          visto da ANNI a questa parte. Credo seriamente
          che possa essere mentalmente
          ritardato.Grazie. Preferisco essere 'additato' in tale maniera che essere una pecora belante del gregge.Ti ringrazio.
  • Pantagru scrive:
    Il Punto Informatico scrive cose giuste!
    Giusto, lo sapevo! Io leggo sempre il Punto Informatico.Perché scrive le cose giuste, quelle che piacciono a me.
  • xx tt scrive:
    Certo, come no
    E quando l'uonto si sente dire che il link che ha passato agli altri utonti fessi-buck non contiene quello che ha visto lui...E quando gli succede lo stesso con quello passato dagli altri...Non gli viene in mente nulla?Se i fessacchiotti-buck si passassero solo dei link, il discorso potrebbe starci.Ma dato che assieme ai link ci sono anche i commenti..trovo la cosa un po' difficile.Certo qualche bot potrebbe cambiare i commenti al volo per far quadrare tra loro il senso dei discorsi...ma pretendere che i fessacchiotti-buck non se ne accorgano mi pare un tantino esagerato. Anche perché spesso si tratta di amici che si vedono in giro e quando si parla tra umani il bot non può farci nulla.Lo ripeto ancora una volta: l'unico rifugio sicuro dai bot e dalle manipolazioni saranno le reti darknet a invito. Così l'"autorità" spiona di turno: non sa che sei in un social + non può farsi invitare = non ti raggiunge coi botL'alternativa è qualche client decentralizzato tipo Diaspora, ma con la valutazione tra utenti per capire chi è umano. Peccato che alle votazioni parteciperebbero anche i bot...Ma non tutto il male viene per nuocere: forse è la volta buona che il fessacchiotto-buck medio molla il cellulare e ricomincia ad avere dei rapporti umani. Lasciando i social a chi sa difendersi dalle "autorità che ti gest...ehm...tutelano"
  • gjgjggjgj scrive:
    iuiuiuiuiu
    non ce ne fotte un cazzetto!
Chiudi i commenti