Intel porta i suoi SSD sui server

A breve distanza dal lancio dei suoi primi SSD SATA di fascia consumer, Intel ha presentato una famiglia di dischi flash appositamente studiata per i sistemi aziendali

Roma – Dopo aver introdotto la famiglia di dischi a stato solido (SSD) X-25M, rivolta ai notebook e alla fascia del mercato consumer, Intel ha ora lanciato i suoi primi modelli di SSD rivolti al segmento enterprise.

La nuova famiglia di drive flash, battezzata X-25E Extreme, corteggia i server, le workstation e i sistemi di storage, e differisce dalla X-25M per una sola ma importante caratteristica: l’utilizzo di chip NAND flash di tipo SLC (Single-Level Cell) al posto dei più economici (e lenti) MLC (Multi-Level Cell). Per il resto, i nuovi SSD condividono le stesse tecnologie dei modelli consumer: chassis con formato da 2,5 pollici, interfaccia SATA con supporto Native Command Queuing e architettura di memoria NAND a 10 canali.

I chip di memoria SLC utilizzati dai dischi X-25E Extreme sono prodotti con una tecnologia di processo a 50 nanometri e, almeno sulla carta, sono accreditati di velocità sequenziali pari a 250 MB al secondo in lettura e di 170 MB/s in scrittura. Per contro, i drive X-25M forniscono una velocità di scrittura massima di 70 MB/s.

Riducendo l’infrastruttura totale, il raffreddamento e i costi energetici, Intel afferma che le unità SSD possono diminuire di oltre cinque volte i costi complessivi di gestione per le applicazioni di fascia enterprise.

“Le prestazioni dei dischi fissi non sono state al passo con la Legge di Moore,” ha dichiarato Kirk Skaugen, GM del Server Platforms Group di Intel. “Le unità SSD ad alte prestazioni di Intel liberano tutta la potenzialità dei più recenti sistemi basati sui processori Intel Xeon, aumentando l’affidabilità e al tempo stesso diminuendo i costi complessivi di gestione per una vasta gamma di carichi di lavoro di server e storage”.

Intel afferma che i SSD X25-E forniscono valori di input/output per second (IOPS) fino a 100 volte superiori a quelli degli hard disk, e questo grazie ai loro bassissimi tempi di latenza dovuti all’assenza di parti meccaniche.

L’unità da 32 GB, se utilizzata per scrivere 3,7 TB di dati al giorno, ha un tempo stimato di vita di almeno tre anni (circa 4 PB). Il produttore tiene però a precisare che l’utilizzo medio di un disco è generalmente assai inferiore, e di conseguenza ci si deve attendere longevità di parecchi anni.

Attualmente la famiglia X25-E comprende un solo modello con capacità di 32 GB, dal prezzo di 695 dollari, ma per l’inizio del prossimo anno è previsto l’arrivo di una versione da 64 GB.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • damiano scrive:
    motta
    so damiano gioco playboy oani 14
  • Enjoy with Us scrive:
    Interessante e i Blu Ray?
    PlayBoy è sempre stato all'avanguardia, ha decretato il successo dei vari supporti, vedi il VHS, ora dopo il fallimento di HD-DVD, non si schiera con Blu Ray ma passa direttamente a internet!Non è che possa essere letto come un segnale importante sulla possibile sorte della distribuzione su supporti fisici anche del mondo del cinema?
    • Sgabbio scrive:
      Re: Interessante e i Blu Ray?
      hmmm non in tempi brevi, anche perchè come fai a vedere eventualmente in streming un film in HD se consideri che la banda larga non si trova ovunque ? :D
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Interessante e i Blu Ray?
        - Scritto da: Sgabbio
        hmmm non in tempi brevi, anche perchè come fai a
        vedere eventualmente in streming un film in HD se
        consideri che la banda larga non si trova ovunque
        ?
        :DSu questo hai ragione in Italia, ma in America e in altri paesi le cose stanno molto diversamente, si parla già di servizi DSL da 100Mbit/s, quindi la banda dovrebbe bastare, specie se utilizzi un codec evoluto tipo H264 e non pretendi di fare uno streaming in tempo reale!
    • XXX scrive:
      Re: Interessante e i Blu Ray?
      Veramente, non è stato Playboy a decretare il successo del VHS e del DVD bensì il porno.
  • Bukozzi scrive:
    Il coraggio di cambiare
    Come sempre dimostrato dal settore dell'hard.Quel che sia sia, non stanno mai a piangersi addosso, a chiedere ai governi chissà cosa, soldi, teste degli utenti. No. Nessuna crociata.Semplicemente si danno da fare per cambiare il loro modello di business e adeguarlo ai giorni nostri. Anche se costa qualche licenziamento, ma è il progresso, è normale.
    • BLah scrive:
      Re: Il coraggio di cambiare
      Grazie al piffero, il loro business gioca su un bisogno fiosologico umano, che non entrerà -mai- in crisi.
      • Sgabbio scrive:
        Re: Il coraggio di cambiare
        Anche perchè un porno è molto diverso da un film canonico, ovvero la gente non gli importa di avere l'originale di un film porno (ecceto qualche eccezione).Il porno ha fatto da percursore di molte tecnologie, il settore si adatta ai tempi, senza fare scenate inutile...eccetto quel editore che si è scagliato contro i veri portali video streming dedicati al porno.
      • Sgabbio m a imparato l italiano scrive:
        Re: Il coraggio di cambiare
        - Scritto da: BLah
        Grazie al piffero, il loro business gioca su un
        bisogno fiosologico umano, che non entrerà -mai-
        in
        crisi.Non puoi asserire che l'intrattenimento non porcografico non sia invece un bisogno fiosologico.
  • utente29334 5 scrive:
    il porno fa un po' storia a sé
    ora, se tra sexy e porno vogliamo differenziare, differenziamo pure.io mi riferisco allora al PORNO.hard.gente che infila robaorifiziscambi di liquidisesso.tanto per essere chiari.Far cambiare mezzo al porno è facile ed auspicabile: dal giornalino porno comprato dal giornalaio e magari fatto comprare dai militari ai ragazzini 20 anni fa, siamo passati alla videocassetta sia comprata in edicola (che controlla l'età tanto quanto il barista quando serve superalcolici ai pocopiùchebambini) che, soprattutto, noleggiata.Ci sono posti con zero personale e 5 videobank, tutto porno, tutto automatizzato, poco imbarazzo.Il cambio da VHS a DVD non è stato poi 'sto granché, anzi. Di brutto ha portato i difetti intrinseci nel mezzo (salti "o tutto o niente", menù non skippabili, niente ff e rewind facili, dipendenza dal lettore) ... di buono ha portato l'evidenza che l'industria PUO' cancellare i limiti regionali e PUO' togliere il DRM e nel contempo abbassare i prezzi ed aumentare la qualità (alta definizione ed in primis: contenuti) Fare il massimo, dare quello che la gente vuole.Ma sempre al noleggio te ne devi andare.Ora, se io riporto "SOLARIS" alle 2 di notte, NESSUNO MAI penserà che io possa aver noleggiato qualcosa di diverso da un porno e che sicuramente è meglio non stringermi la mano in quel frangente.E magari invece sono 5 anni che non noleggio più un porno: non serve, c'è internet.Internet per il porno è perfetto: non vedi nessuno, ti fai le tue seghe, paghi, ottieni. Se ti danno quello che vuoi vedere ne vuoi ancora, se non lo fanno cambi canale. Ma per la musica e gli altri generi di contenuti video è una storia completamente diversa! Non mi interessa avere un porno del 71 con copertina originale. Non mi interessa una qualità dvd se la performance di Trinity , Bobbi Starr o Sasha Grey è di grande qualità. Vedo, godo, vado. Ma la musica è un'altra cosa: il supporto fisico legato al massimo della qualità funziona diversamente.e per i dvd video? Avete visto cosa sta succedendo con i televisori LCD e i plasma?Oggi se fai il paragone con un catodico di 15 anni fa STRAVINCE in qualità, con un qualsiasi DVD.Certo, se sto guardando "POMPA MAGNA" (noto film hard del periodo Romano) non mi interessa tantissimo, ma se sto comprando WALL-E non voglio divx, non voglio schifezza, voglio il mio scaffale che mi dice che tra 20 anni tiro giù la mia roba e funziona e funziona bene.E lo stesso dicasi per una grande collezione musicale.Per quanto mp3 non mi esalti, almeno nessuno mi dirà tra 15 anni che non posso più ascoltare perché ho il drm, nessuno mi dirà domani "trasferimento impossibile" quando trasferisco la mia collezione a mio figlio o a quello di un mio amico.La cultura clonata si trasmette intatta, si perpetua e fa da base per nuova cultura.Il porno ... basta goderselo al momento.
  • VDAY scrive:
    Ormai è finita!
    Dovrebbero capirla che la gente è stufa di ste conigliette, tanto basta vedere mediatette che ne sforna GRATIS e GIORNALMENTE!!!!Perciò PERCHE' PAGARE?????(newbie)
    • m00f scrive:
      Re: Ormai è finita!
      infatti basta accendere la tv dello psiconano per vedere pornografia di ogni tipo.playboy is dead
      • chojin scrive:
        Re: Ormai è finita!
        - Scritto da: m00f
        infatti basta accendere la tv dello psiconano per
        vedere pornografia di ogni
        tipo.

        playboy is deadAvete seri problemi. La tv del vostro nemico Berlusconi? Certo perchè Sky, La7 e Rai non hanno donnine nude.. eh!E poi in Mediaset infatti quelle trasmissioni sono tutte di gente di destra, vero? Le Iene, Costanzo, la DeFilippi, quelli di SNL... sono tutti di destra, giusto? Eh! Come no! Ma per favore!
        • m00f scrive:
          Re: Ormai è finita!
          ti compatisco, salvati.
        • asd scrive:
          Re: Ormai è finita!
          garda che secondo me dicono in generale, dello psiconano perche' li ha lui i canali piu' visti ei peggio direi
          • Guybrush scrive:
            Re: Ormai è finita!
            Mah...proprio ieri sera ero ospite a casa dei miei, che si ostinano ancora a tenere quel ferrovecchio chiamato TV in soggiorno, e ho visto prima il disgustorama di Emilio Fido (TG4) e poi il TG1, dove al clou della serata hanno fatto la pubblicita' dell'ultimo video di Britney Spears, dove lei canta completamente nuda.Ah gia', quella e' arte.Non che non abbia apprezzato, ma solo 20 anni fa quel video avrebbe causato pochi meno danni di uno tsunami.GT
        • Paolino scrive:
          Re: Ormai è finita!
          - Scritto da: chojin
          - Scritto da: m00f

          infatti basta accendere la tv dello psiconano
          per

          vedere pornografia di ogni

          tipo.



          playboy is dead

          Avete seri problemi. La tv del vostro nemico
          Berlusconi?[cut]Ammazza... toccagli il nano-idolo che si scatena!ROTFL...Sei tu che hai problemi serissimi, oppure non ti e' mai capitato di vedere le trasmissioni mediaset: ficcan oil porno pure nei TG...E la politica c'entra poco...
        • fiertel91 scrive:
          Re: Ormai è finita!
          Non scaldarti troppo che le arterie potrebbero cedere da un momento all'altro con tale ipertensione.Comunque penso si sia citate Mediaset perché è stata la prima emittente ad osare.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 ottobre 2008 22.03-----------------------------------------------------------
          • Sgabbio scrive:
            Re: Ormai è finita!
            nel 1992 trasmetteva Playboy lite se non erro.
          • Cobra Reale scrive:
            Re: Ormai è finita!
            Playboy Late Night Show
          • Cobra Reale scrive:
            Re: Ormai è finita!
            - Scritto da: Sgabbio
            nel 1992 trasmetteva Playboy lite se non erro.Sì, era il "Playboy Late Night Show" (non capisco perché il T-1000 mi abbia cancellato il messaggio simile a questo, prima)
  • Prono non domo scrive:
    La differenza tra Playboy e il resto...
    La differenza tra Playboy (con le sue modelle, i set, le luci, le fotografie) e il resto della feccia (aprossimativa, modelle scrofani, fotografi da capu):Lo stile 8)
    • Zago scrive:
      Re: La differenza tra Playboy e il resto...
      ad esempiohttp://www.youtube.com/watch?v=fXDYUoRpOj8
      • pincopallo scrive:
        Re: La differenza tra Playboy e il resto...
        - Scritto da: Zago
        ad esempio
        http://www.youtube.com/watch?v=fXDYUoRpOj8Meglio andare in una palestra yoga. :)
        • Maestro scrive:
          Re: La differenza tra Playboy e il resto...
          - Scritto da: pincopallo
          - Scritto da: Zago

          ad esempio

          http://www.youtube.com/watch?v=fXDYUoRpOj8

          Meglio andare in una palestra yoga. :)Andare? E' meglio venire. ;)
  • Er Puntaro scrive:
    Christie Hefner
    Non ho capito, ma lei non si veste da coniglietta?[img]http://graphics8.nytimes.com/images/2008/05/12/business/12playboy-inline-650.jpg[/img]Qua si fanno discriminazioni.Però mi piacerebbe essere suo figlio.Per lavorare nell'azienda di mamma! :DComunque PlayBoy è spacciato. Troppa concorrenza e troppo agguerrita.
Chiudi i commenti