Internet diffusa nella scuola italiana

Internet diffusa nella scuola italiana

Il 92 per cento degli insegnanti che aderiscono al Progetto Docente Microsoft sostiene di utilizzare internet nelle attività didattiche. Non è un campione statistico, ma è significativo
Il 92 per cento degli insegnanti che aderiscono al Progetto Docente Microsoft sostiene di utilizzare internet nelle attività didattiche. Non è un campione statistico, ma è significativo


Roma – Microsoft snocciola i dati relativi a Progetto Docente, l'ambizioso strumento con cui l'azienda ha deciso di avvicinarsi al corpo insegnante delle scuole italiane con la partecipazione del Ministero dell'Istruzione. E tra tutti i dati di interesse, risalta quello secondo cui ben il 92 per cento dei docenti utilizza normalmente internet per le proprie attività didattiche.

Secondo il rilevamento compiuto da Microsoft sui 5mila iscritti al Progetto, il 69 per cento ritiene che la mancanza di una formazione adeguata sia il principale ostacolo alla diffusione degli strumenti informatici nella scuola. Ma un ruolo preponderante è svolto anche dai pochi fondi a disposizione (per il 52 per cento), da una divario culturale che rende difficile l'approccio al computing da parte di molti (per il 22 per cento). A pesare poi, come già ben sanno molti studenti italiani, è la mancanza di infrastrutture informatiche sufficienti (come rilevato dal 41 per cento dei docenti).

Va detto che i 5mila sono probabilmente tra i più attenti alle tecnologie nell'ambito del corpo docente italiano. Il 72 per cento, infatti, ha affermato di utilizzare il PC da più di 5 anni e ben il 56 per cento da almeno 10.

Se da un lato è vero che il 74 per cento degli insegnanti partecipanti ha appreso da sé l'uso del computer, dall'altro secondo Microsoft Italia la rilevanza della formazione dei docenti diviene decisiva per l'informatizzazione della scuola. Uno degli strumenti-chiave per la formazione, come sembra dimostrare anche Progetto Docente che si chiuderà però a fine dicembre, sono le piattaforme di e-learning.

In una nota Microsoft ha ricordato come alla fine del Progetto gli insegnanti potranno sostenere gli esami “per certificare, secondo standard internazionali, le proprie competenze sull'utilizzo di programmi di produttività personale e di gruppo più diffusi sul mercato”. A tutti i partecipanti verrà poi regalato un “kit” di prodotti Microsoft (composto da Microsoft Office XP Professional e Microsoft Publisher 2002 versione education) e l'attestato di “Docente di Tecnologia Applicata”.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

16 12 2002
Link copiato negli appunti