iPhone 14 potrebbe avere la connessione satellitare

iPhone 14 potrebbe avere la connessione satellitare

Ming-Chi Kuo ritiene che Apple abbia integrato la tecnologia satellitare in iPhone 14, ma per sfruttarla servirà un modello commerciale.
Ming-Chi Kuo ritiene che Apple abbia integrato la tecnologia satellitare in iPhone 14, ma per sfruttarla servirà un modello commerciale.

La prossima settimana Apple terrà uno speciale evento in occasione del quale dovrebbero essere presentati i nuovi iPhone 14 e a quanto pare tra le varie nuove feature che questi porteranno in dote ci sarà pure la connessione satellitare.

iPhone 14: connessione satellitare in arrivo

Le più recenti indiscrezioni provenienti dall’analista Ming-Chi Kuo suggeriscono infatti che il gruppo di Cupertino sia riuscito a completare i test per l’introduzione della rete satellitare da adoperare per i prossimi modelli di iPhone prima ancora della produzione in serie. La possibilità di sfruttare davvero questa funzione dipenderà tuttavia dall’eventualità che Apple e gli operatori di telefonia riescano effettivamente ad accordarsi su un modello commerciale.

È bene tenere presente che l’analista ritiene che pure iPhone 13 integri già tutto il necessario per il supporto alla connettività satellitare, ma la funzione non è stata mai realmente implementata perché per l’appunto non è stato negoziato alcun modello commerciale tra Apple e gli operatori.

Da notare che l’azienda della “mela morsicata” avrebbe preparato la nuova rete di comunicazioni satellitari per iPhone collaborando con Globalstar, la quale possiede una particolare licenza che le consente di operare su di uno spettro capace di offrire servizi e telecomunicazioni via satellite a bassa larghezza di banda che Apple potrebbe sfruttare per inviare messaggi o scambiare dati tra dispositivi in caso di mancanza di rete cellulare classica. Le prime informazioni al riguardo sono iniziate a circolare nei mesi scorsi, quando si era scoperto che Apple aveva deliberato a Globalstar 430 milioni di dollari per valutare questo potenziale servizio.

Fonte: iMore
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 30 ago 2022
Link copiato negli appunti