iPhone 14 Pro Max: battuto da Android nei download

iPhone 14 Pro Max: battuto da Android nei download

Secondo il nuovo report di Ookla, iPhone 14 Pro Max risulta meno veloce nei download del Samsung Galaxy Z Fold4 e dal Google Pixel 7 Pro.
Secondo il nuovo report di Ookla, iPhone 14 Pro Max risulta meno veloce nei download del Samsung Galaxy Z Fold4 e dal Google Pixel 7 Pro.

Subito dopo il lancio avvenuto lo scorso autunno, iPhone 14 pro Max è risultato lo smartphone più veloce nei download, un primato che il dispositivo è riuscito a detenere per svariati mesi, ma che con il nuovo report di Ookla è andato a decadere, cedendo il passo a due terminali Android.

iPhone 14 Pro Max: superato nei download da Galaxy Z Fold4 e Pixel 7 Pro

Andando più nello specifico, in base ai nuovi test condotti da Ookla sulla velocità delle reti degli operatori USA nel quarto trimestre, emerge che iPhone 14 Pro Max è stato superato nella velocità media dei download dal Samsung Galaxy Z Fold4 e dal Google Pixel 7 Pro.

Più specificamente, il Samsung Galaxy Z Fold4 presenta una velocità media di 147,25 Mbps in download e di 13,95 Mbps in upload, mentre il Pixel 7 Pro di Google raggiunge una velocità di 137,11 Mbps in download e di 15,53 Mbps in upload.

Al terzo posto della classifica va quindi a piazzarsi iPhone 14 Pro Max, con una velocità media di 133,84 Mbps in download e di 15,39 in upload.

Va tuttavia tenuto presente che la classifica stilata da Ookla non evidenzia un cambiamento delle prestazioni degli smartphone a sé stanti, ma la velocità media da essi rilevata sulle reti dei vari operatori USA.

Pertanto non è l’iPhone a essere diventato più lento. Infatti, Ookla spiega che le prime vendite sono concentrate in città e nei grandi centri urbani dove si trovano le reti più veloci di ultima generazione 5G, ma con il passare del tempo le vendite aumentano anche nei piccoli centri e nelle aree di campagna dove le prestazioni delle reti cellulari sono inferiori, il che va inevitabilmente ad abbassare la media.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Fonte: 9to5Mac
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 23 gen 2023
Link copiato negli appunti