iPhone 15: il modem 5G sarà ancora Qualcomm

iPhone 15: modem proprietario rimandato, sarà ancora Qualcomm

Un nuovo report del DigiTimes conferma che su iPhone 15 Apple continuerà ad usare modem Qualcomm, per quello proprietario si dovrà aspettare.
Un nuovo report del DigiTimes conferma che su iPhone 15 Apple continuerà ad usare modem Qualcomm, per quello proprietario si dovrà aspettare.

Il prossimo iPhone 15 non porterà in dote un modem 5G a marchio Apple, ma continuerà a sfruttare un chip Qualcomm. Indiscrezioni al riguardo erano già circolate in passato, ma con l’andar del tempo i rumor sono diventati sempre più insistenti e nelle scorse ore il DigiTimes ha pubblicato un nuovo report sulla quesitone.

iPhone 15: il modem 5G sarà ancora di Qualcomm

Andando più in dettaglio, l’azienda di Cupertino starebbe attualmente sviluppando un modem proprietario per i suoi smartphone, in maniera tale da andare a sostituire i chip Snapdragon 5G di Qualcomm, ma ciò non avverrà con il lancio di iPhone 15.

La modifica è infatti attesa per i modelli ancora futuri di smartphone Apple. I report iniziali suggerivano invece che il gruppo della “mela morsicata” avrebbe implementato i propri modem su iPhone già nel 2023.

Il modem dei prossimi iPhone 15 sarà quindi progettato ancora da Qualcomm e realizzato principalmente da TSMC con processo produttivo a 5 e 4 nanometri.

Ricordiamo che su iPhone 14 è presente il chip Snapdragon X65 che offre prestazioni 5G molto elevate e numerosi vantaggi per quel che concerne la durata della batteria.

Su iPhone 15, alla luce di quanto emerso, dovrebbe quindi essere presente il chip X70 più avanzato, capace di ricoprire funzionalità di intelligenza artificiale e una velocità media nettamente superiore, grazie al supporto alla connessione mmWave standalone, opzione che nei test interni ha raggiunto velocità di picco in download di 8,3 Gbps. Il chip è capace pure di offrire copertura migliorata, una migliore qualità del segnale, latenza inferiore ed efficienza energetica migliorata fino al 60%.

Fonte: MacRumors
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 21 dic 2022
Link copiato negli appunti