iPhone 16: le batterie saranno prodotte in India

iPhone 16: le batterie saranno prodotte in India

Le indiscrezioni suggeriscono che le batterie degli iPhone 16 saranno prodotte in India per diversificare la catena di fornitura di Apple.
iPhone 16: le batterie saranno prodotte in India
Le indiscrezioni suggeriscono che le batterie degli iPhone 16 saranno prodotte in India per diversificare la catena di fornitura di Apple.

Le batterie dei futuri iPhone 16 saranno con ogni probabilità prodotte in India, come parte degli sforzi dell’azienda per cercare di diversificare il più possibile la sua catena di fornitura globale e al fine di ridurre la dipendenza dalla produzione cinese.

iPhone 16: batterie con produzione indiana

A riferirlo è stato, nei giorni scorsi, il Financial Times, facendo presente che Apple ha informato i fornitori di batterie, tra cui la cinese Desay e la taiwanese Simplo Technology, della sua preferenza per la produzione indiana, e ha incoraggiato i produttori a creare nuove fabbriche lì o ad aumentare la produzione nei siti esistenti per i futuri ordini.

La “mela morsicata” lavora già con Foxconn, Pegatron e Tata (nuovo proprietario di Wistron) per produrre iPhone in terra indiana. Allo stato attuale, Foxconn gestisce dal 75% all’80% dell’assemblaggio dei dispositivi e ha investito oltre 500 milioni di dollari in India per incrementare le proprie capacità produttive.

Da tenere presente che l’aumento della produzione in India non solo permette ad Apple di spostare la produzione lontano dal territorio cinese, ma anche di rafforzare i rapporti dell’azienda con il governo indiano, il che costituisce un fattore di tutt’altro che di poco conto visto e considerato che l’India rappresenta un mercato chiave per il colosso di Cupertino in virtù della crescente domanda de suoi prodotti nel paese.

A tal riguardo, l’analista Ming-Chi Kuo è del parere che dal 12% al 14% delle spedizioni globali di ‌iPhone‌ venga prodotto in India, con una percentuale che pare sia destinata ad arrivare sino al 20-25% entro il 2024.

Fonte: 9to5Mac
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 12 dic 2023
Link copiato negli appunti