iPhone SE, piccolo è meglio?

Secondo una recente indagine dell'ACSI lo smartphone più apprezzato dagli americani è l'iPhone SE, dispositivo che di distingue dai competitor per le dimensioni ridotte del display. E intanto Apple ricalibra le sue strategie

Roma – L’iPhone SE piace . È quanto emerge dai sondaggi di gradimento dell’ACSI ( American Customer Satifaction Index ), istituto che misura quanto soddisfatti sono i clienti USA nell’utilizzo di prodotti di largo consumo. Stando al report redatto dopo aver contattato via email 36.194 clienti tra maggio 2016 e aprile 2017, Apple è risultato tra i grandi produttori il più apprezzato , con un punteggio dell’indice pari a 81, segue a ruota Samsung con 80 punti (seppur l’indagine sia stata condotta prima del rilascio del Galaxy S8 e S8+).

smartphone

Entrando più nel dettaglio, si nota che la prima posizione per gradimento spetta all’iPhone SE (indice 87), seguito in seconda posizione dal Galaxy S6 Edge+. Ma Apple si porta a casa ben due medaglie, sull’ultimo scalino del podio infatti spunta nuovamente Apple con l’iPhone 7 Plus. L’istituto ipotizza che i consumatori stiano andando nella direzione di prediligere dispositivi più pratici e piccoli (l’iPhone SE ha un display da 4 pollici). Un’inversione di rotta quindi rispetto alla tendenza precedente che premiava i dispositivi dai display sempre più grandi. I diretti concorrenti sul podio hanno effettivamente dimensioni maggiori, 5,7 pollici per il Samsung e 5,5 per l’altro fratello di casa Apple.

L’iPhone SE, lanciato a marzo 2016 è molto simile al modello 5s di cui condivide buona parte delle componenti hardware, seppur con diverse migliorie tecnologiche come un chip più potente (A9) e una fotocamera da 12 Megapixel. Il recente upgrade ha aumentato la memoria interna portandola a 32 e 128 GB a seconda del modello (precedentemente si poteva scegliere tra 16 e 64 GB).

A questo punto, la strategia di Apple sembra tararsi su queste nuove evidenze. Per assecondare il mercato infatti starebbe per arrivare l’ iPhone SE2 . Da tempo si rumoreggia sulla presentazione dell’erede dello smartphone più apprezzato negli USA. Andando a caccia di indiscrezioni si apprende che il design dovrebbe offrire novità inedite (come l’utilizzo del vetro nella scocca) e non solo una leggera spennellata di nuovo. L’ assemblaggio del device è affidato ad aziende partner indiane, mercato in cui è già partita la commercializzazione in alcuni negozi selezionati. I più impazienti dovranno comunque rassegnarsi ad attendere l’avvio del WWDC 2017 (che si terrà dal 5 al 9 giugno) per vedere svelato in tutto e per tutto il nuovo oggetto del desiderio.

smartphone

Alla luce di tutto ciò è inevitabile porsi alcuni quesiti. La campagna pubblicitaria Switch lanciata da Cupertino per contrastare il primato di Android (che alla fine dello scorso anno ha fatto registrare un’ accelerata in termini di diffusione) sarà in grado di convincere gli utenti a migrare verso l’atteso iPhone 8? O il probabile prezzo di 1000 dollari di quest’ultimo (secondo gli analisti) farà propendere i clienti verso i dispositivi della concorrenza o quanto meno “sottodimensionati” come l’iPhone SE?

Mirko Zago

Fonte immagini: 1 , 2

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • enigmista scrive:
    Trova le differenze
    installi e rimuovi un programma con apt-getinstalli con windows e l'installer spamma file ovunque registri incasinati ddl con lo stesso nome che danno ancora piu' problemi e poi rimuovi tutto triplicando il disastro, Ms avra' anche le sue colpe ma la colpa principale e' degli sviluppatori (che se ne fottono)gli utenti windows tanto ci sono abituati (anche al formattone riparatore)
Chiudi i commenti