iPod perde la testa

L'ex caposezione e padrino del lettore con la Mela lascia Cupertino: si chiude un epoca. Tony Fadel si dedicherà alle tecnologie verdi
L'ex caposezione e padrino del lettore con la Mela lascia Cupertino: si chiude un epoca. Tony Fadel si dedicherà alle tecnologie verdi

Tony Fadell, uno delle menti dietro la nascita di iPod e iPhone, lascia Apple.

Per la verità si stava già disimpegnando dall’azienda di Cupertino dal 2008, quando si è dimesso da vicepresidente della divisione iPod, e ha mantenuto da allora solo un ruolo di consigliere speciale. A sostituirlo, da tempo, l’ex IBM Mark Papermaster.

Fadell era entrato in Apple nel 2001, probabilmente con già in testa l’ idea di un lettore musicale digitale hard-drive-based . Nel 2006 era diventato caposezione, sostituendo Jon Rubinstein, ex vicepresidente di Apple ora CEO di Palm. A Fadell Fortune ha anche accreditato l’ idea di un dispositivo musicale mobile collegato ad un negozio digitale di musica .

Fadell ha dichiarato di volersi ora occupare di consulenza, con uno sguardo particolare per gli investimenti privati verso le energie verdi: “Il mio principale obiettivo è ora aiutare l’ambiente lavorando con società impegnate nella green-tech”.

Claudio Tamburrino

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti