Italia e banda ultralarga, accordo Stato-Regioni

Approvata l'intesa per la gestione dei 3 miliardi di euro destinati alla realizzazione dell'infrastruttura nelle zone soggette a digital divide

Roma – Continua il percorso italiano di sviluppo delle reti di nuova generazione con l’obiettivo di mettere a disposizione di almeno il 50 per cento della popolazione entro il 2020 servizi di connessione a più di 100 Mbps e di portare il 100 per cento della popolazione ad almeno 30 Mbps: da ultimo è stata raggiunta l’intesa Stato-regioni per la gestione dei 3 miliardi di euro messi a disposizione per tali obiettivi.

Se i dati Agcom individuavano segnali di un trend positivo nella prima metà del 2015, con un aumento dei fornitori di servizio e della diffusione degli accessi al broadband fisso in modalità Fttc/Ftth, la situazione nelle aree a fallimento di mercato rimane legata alla programmazione ed agli incentivi del Governo: il piano è quello ufficializzato lo scorso agosto dalla Presidenza del Consiglio a seguito dell’approvazione da parte del CIPE del relativo programma operativo.

fondi

La nuova fase è stata annunciata ufficialmente dal governo ed anticipata via tweet dal portavoce del sottosegretario allo Sviluppo economico Antonello Giacomelli.

L’accordo riguarda 1,6 miliardi del fondo di sviluppo e coesione, 1,18 miliardi dei Fondi per le aree svantaggiate e 233 milioni a valere sui piani nazionali operativi : i fondi assegnati dal CIPE ad agosto 2015 (i 1,6 miliardi) verranno utilizzati “secondo una ripartizione territoriale che tiene conto del fabbisogno stimato per gli interventi pubblici nelle aree bianche dei Cluster C e D” e “tenendo conto delle altre risorse disponibili per il finanziamento del piano Banda Ultra in ciascuna Regione”, ha spiegato il MiSE in una nota, mentre gli interventi diretti del Governo saranno affidati a Infratel, la società in-house del MiSe.

Si tratta di cifre in parte inferiori a quelle preannunciate ad agosto, ma che sono giustificate da Giacomelli come una scelta oculata. Afferma infatti che “l’ampliamento dei piani di investimento degli operatori di telecomunicazioni nelle aree bianche a fallimento di mercato ha comportato una revisione al ribasso delle stime di spesa del governo: dei 2,2 miliardi stanziati dal Cipe ne verranno impiegati solo 1,6, con una minore spesa per 600 milioni. Anche le Regioni avranno una minor impegno per 400 milioni”.

Il piano, ora, dovrà essere notificato all’Unione Europea e nei prossimi 4 mesi dovranno essere preparati i bandi: si tratta in effetti di tempi strettissimi rispetto al ciclo di programmazione europea per la gestione dei fondi struttura e che – come già successo in passato – rischia di far rimanere non approvati e quindi non utilizzati parte dei fondi stanziati dall’Europa.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • silvan scrive:
    Ironia della sorte.
    Viviamo in un universo che si sta "beffando" di noi.
  • rico scrive:
    "piccolo" errore
    Nell' articolo si parla di un evento di mezzo miliardo di anni fa a mezzo miliardo di anni luce.Le onde gravitazionali (ora lo si sa) viaggiano a META' della velocità della luce (150000 km/sec).Il tempo trascorso è molto superiore (1300 milioni di anni fa, non 500) e la distanza quindi è 650 milioni di anni luce.Stesso universo, altra galassia (e altre misure).
    • Nome e cognome scrive:
      Re: "piccolo" errore
      - Scritto da: rico
      Nell' articolo si parla di un evento di mezzo
      miliardo di anni fa a mezzo miliardo di anni
      luce.
      Le onde gravitazionali (ora lo si sa) viaggiano a
      META' della velocità della luce (150000 km/sec).Cavolo! E' roba da Nobel. Solo, me lo dimostri od almeno posti qualcosa di affidabile che lo dimostri?Sai, perche' io ed i miei amici astrofisici continuiamo a pensare che sia c, non c/3 o c/3.14
  • Bravo Bravo scrive:
    ANSA
    Interessante è vedere come l'agenzia di stampa nazionale, racconta il funzionamento di un interferometro.http://www.ansa.it/scienza/notizie/rubriche/spazioastro/2016/02/11/che-cosa-sono-le-onde-gravitazionali_c90483ce-5bc2-4489-9259-69ab8ec3d76f.html?idPhoto=1Secondo loro non è la luce che rallenta, ma le onde che spostano gli specchi. :D
    • prova123 scrive:
      Re: ANSA
      E questo fa coppia con i neutrini della Gelmini ...http://www.ilpost.it/2011/09/24/il-comunicato-del-ministro-gelmini-sui-neutrini-e-il-cern/
    • ccbvre scrive:
      Re: ANSA
      - Scritto da: Bravo Bravo
      Interessante è vedere come l'agenzia di stampa
      nazionale, racconta il funzionamento di un
      interferometro.

      http://www.ansa.it/scienza/notizie/rubriche/spazio

      Secondo loro non è la luce che rallenta,La velocità della luce non cambia.Al massimo cambia il tempo.
      ma le
      onde che spostano gli
      specchi.E' una distorsione dello spazio tempo.

      :D(rotfl)
      • Bravo Bravo scrive:
        Re: ANSA
        - Scritto da: ccbvre
        - Scritto da: Bravo Bravo

        Interessante è vedere come l'agenzia di stampa

        nazionale, racconta il funzionamento di un

        interferometro.




        http://www.ansa.it/scienza/notizie/rubriche/spazio



        Secondo loro non è la luce che rallenta,

        La velocità della luce non cambia.
        Al massimo cambia il tempo.


        ma le

        onde che spostano gli

        specchi.

        E' una distorsione dello spazio tempo.




        :D

        (rotfl)Hai ragione, ho usato impropriamente il termine "la luce rallenta" in modo sbrigativo a mio modo semplificando il concetto.Me ne scuso, intendevo dire che il fenomeno è "relativistico" mentre per come è esposto sembra "meccanico".Se ho capito come funziona realmente lo strumento in questione, la luce viaggia sempre alla stessa velocità quindi per arrivare dal punto A al punto B ci mette sempre lo stesso tempo. Se si deforma lo spazio tempo però dal punto di vista esterno, la luce dovrebbe a occhio arrivare ad una frequenza differente (ecco perché ho usato impropriamente il termine rallenta, ma potrebbe anche accelerare, sempre rispetto a noi).Visto che lo stumento si chiama "interferometro" dovrebbe basarsi sul fenomeno dell'interferenza, nella fatispecie dei fasci laser nel punto di incontro dei bracci ortogonali. Se lo spazio tempo si deforma in una delle due direzioni la figura di interferenza varia e può essere rilevata.Ciò non ha molto a che vedere con lo spostamento degli specchi in se perché altrimenti non hai fatto un interferometro ma hai fatto un sismografo.
    • Mario scrive:
      Re: ANSA
      - Scritto da: Bravo Bravo
      Interessante è vedere come l'agenzia di stampa
      nazionale, racconta il funzionamento di un
      interferometro.

      http://www.ansa.it/scienza/notizie/rubriche/spazio

      Secondo loro non è la luce che rallenta, ma le
      onde che spostano gli
      specchi.

      :DInfatti è giustohttp://www.internazionale.it/video/2016/02/12/cosa-sono-le-onde-gravitazionali
      • Bravo Bravo scrive:
        Re: ANSA
        - Scritto da: Mario
        - Scritto da: Bravo Bravo

        Interessante è vedere come l'agenzia di
        stampa

        nazionale, racconta il funzionamento di un

        interferometro.




        http://www.ansa.it/scienza/notizie/rubriche/spazio



        Secondo loro non è la luce che rallenta, ma
        le

        onde che spostano gli

        specchi.



        :D
        Infatti è giusto
        http://www.internazionale.it/video/2016/02/12/cosaNon ho flash player mi dispiace.
    • Nome e cognome scrive:
      Re: ANSA

      Secondo loro non è la luce che rallenta, ma le
      onde che spostano gli specchi.E' cosi' infatti; la luce, nel vuoto, non rallenta mai.Si e' spostato lo spazio a cui tutta la materia e' saldamente attaccata, ma non le onde elettromagnetiche
  • bubba scrive:
    direi che ci siamo coi tempi....
    considerando che per il 2063 ci serve assolutamente un rudimentale motore a curvatura... senno' addio vulcan....
    • rockroll scrive:
      Re: direi che ci siamo coi tempi....
      - Scritto da: bubba
      considerando che per il 2063 ci serve
      assolutamente un rudimentale motore a
      curvatura... senno' addio
      vulcan....Basterebbe far scontrare centinaia di buchi neri, che problema c'è?Comunque ecco spiegato quel piccolo tremore di panza, poco più che un solletico, avvertito in settembre scorso.
  • sdsfg scrive:
    teorie in conflitto
    Anche se i modelli fisici e le teorie più soddisfacenti, come il modello standard, la meccanica quantistica e la teoria delle stringhe, continuano ad essere in contrasto tra loro Per l'esattezza sono la meccanica quantistica e la relatività ad essere in conflitto. Quando la dimensione dello spazio considerato diventa infinitesimale e l'energia arriva a livelli simili a quelli che si avevano una frazione di secondo dal big bang un modello matematico che usa le formule di tutte e due le teorie sballa e tutti i risultati sono infiniti.La teoria delle stringhe si propone di risolvere questo conflitto.
    • Stefano scrive:
      Re: teorie in conflitto

      La teoria delle stringhe si propone di risolvere
      questo
      conflitto.Naa, la teoria delle stringhe ha fatto il suo tempo,nemmeno Sheldon Cooper ci crede più ;-)Punterei, invece, sulla gravità quantistica a loop.
      • sxeff scrive:
        Re: teorie in conflitto
        - Scritto da: Stefano

        La teoria delle stringhe si propone di
        risolvere

        questo

        conflitto.

        Naa, la teoria delle stringhe ha fatto il suo
        tempo,
        nemmeno Sheldon Cooper ci crede più ;-)

        Punterei, invece, sulla gravità quantistica a
        loop.Il che non c'entra una mazza col mio commento.
  • xcaso scrive:
    Dal Silver Surfer Club:
    "Si, però tra un onda e l' altra, la materia oscura prevale."
  • rudy scrive:
    cosa non si fa x avere fondi
    osservando come fa il p.es. il guardian http://www.theguardian.com/commentisfree/picture/2016/feb/12/gravitational-waves-science-should-go-out-and-buy-a-lottery-ticket-right-nowche appare un caso fortunatissimo che un evento cosi raro venga catturato appena uno accende un apparato (sarebbe il caso di calcolare la probabilita di questa coincidenza..) molti altri punti restano discutibili, tra cui possibili spiegazioni alternative, rilevanza dell'usabilita dei risultati a fini atronomici, priorita di altri progetti di ricerca ecc. Assolutamente bello vederte quanto si puo fare oggi con la tecnologia e peccato che questa ricchezza possibile non venga affatto distribuita a tutti ma anzi sembra proprio andare in tutt'altra direzione.E non a caso; usiamo la scienza per studiare questa cosa qui.
    • bradipao scrive:
      Re: cosa non si fa x avere fondi
      - Scritto da: rudy
      che appare un caso fortunatissimo che un evento
      cosi raro venga catturato appena uno accende un
      apparato (sarebbe il caso di calcolare la
      probabilita di questa coincidenza..)Calcoli fatti più di un anno fa davano una probabilità di circa 10 eventi l'anno. Che non mi sembrano così rari, anzi!
    • Mario scrive:
      Re: cosa non si fa x avere fondi
      - Scritto da: rudy
      osservando come fa il p.es. il guardian
      http://www.theguardian.com/commentisfree/picture/2
      che appare un caso fortunatissimo che un evento
      cosi raro venga catturato appena uno accende un
      apparato (sarebbe il caso di calcolare la
      probabilita di questa coincidenza..) molti altri
      punti restano discutibili, tra cui possibili
      spiegazioni alternative, rilevanza dell'usabilita
      dei risultati a fini atronomici, priorita di
      altri progetti di ricerca ecc.

      Assolutamente bello vederte quanto si puo fare
      oggi con la tecnologia e peccato che questa
      ricchezza possibile non venga affatto distribuita
      a tutti ma anzi sembra proprio andare in
      tutt'altra
      direzione.

      E non a caso; usiamo la scienza per studiare
      questa cosa
      qui.esattamente, appena (in tempi astronomici) hanno acceso il rivelatore hanno visto lo scontro tra due buchi neri, mah..
      • Mario Bario scrive:
        Re: cosa non si fa x avere fondi
        Mah... cosa? non è appunto un evento raro su scala astronomica.
        • Mario scrive:
          Re: cosa non si fa x avere fondi
          - Scritto da: Mario Bario
          Mah... cosa? non è appunto un evento raro su
          scala
          astronomica.due buchi neri che si scontrano? ma se 10 anni fa non erano neanche sicuri che esistessero i buchi neri
          • panda rossa scrive:
            Re: cosa non si fa x avere fondi
            - Scritto da: Mario
            - Scritto da: Mario Bario

            Mah... cosa? non è appunto un evento raro su

            scala

            astronomica.

            due buchi neri che si scontrano? ma se 10 anni fa
            non erano neanche sicuri che esistessero i buchi
            neriDove hai detto che hai la cattedra di astrofisica?
          • rockroll scrive:
            Re: cosa non si fa x avere fondi
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Mario

            - Scritto da: Mario Bario


            Mah... cosa? non è appunto un evento
            raro
            su


            scala


            astronomica.



            due buchi neri che si scontrano? ma se 10
            anni
            fa

            non erano neanche sicuri che esistessero i
            buchi

            neri

            Dove hai detto che hai la cattedra di astrofisica?Era solo un raccomandato.
    • rudy brudy scrive:
      Re: cosa non si fa x avere fondi
      - Scritto da: rudy
      osservando come fa il p.es. il guardian
      http://www.theguardian.com/commentisfree/picture/2
      che appare un caso fortunatissimo che un evento
      cosi raro venga catturato appena uno accende un
      apparato (sarebbe il caso di calcolare la
      probabilita di questa coincidenza..) molti altri
      punti restano discutibili, tra cui possibili
      spiegazioni alternative, rilevanza dell'usabilita
      dei risultati a fini atronomici, priorita di
      altri progetti di ricerca ecc.

      Assolutamente bello vederte quanto si puo fare
      oggi con la tecnologia e peccato che questa
      ricchezza possibile non venga affatto distribuita
      a tutti ma anzi sembra proprio andare in
      tutt'altra
      direzione.

      E non a caso; usiamo la scienza per studiare
      questa cosa
      qui.Cosa non si fa pur di postare qualcosa.... :D
    • ... scrive:
      Re: cosa non si fa x avere fondi
      - Scritto da: rudy
      osservando come fa il p.es. il guardian
      http://www.theguardian.com/commentisfree/picture/2
      che appare un caso fortunatissimo che un evento
      cosi raro venga catturato appena uno accende un
      apparato (sarebbe il caso di calcolare la
      probabilita di questa coincidenza..) molti altri
      punti restano discutibili, tra cui possibili
      spiegazioni alternative, rilevanza dell'usabilita
      dei risultati a fini atronomici, priorita di
      altri progetti di ricerca ecc.

      Assolutamente bello vederte quanto si puo fare
      oggi con la tecnologia e peccato che questa
      ricchezza possibile non venga affatto distribuita
      a tutti ma anzi sembra proprio andare in
      tutt'altra
      direzione.

      E non a caso; usiamo la scienza per studiare
      questa cosa
      qui.Brutta cosa l'invidia.
  • ... scrive:
    e allora?
    (XXXXXofan on)se non serve ad aumentare la durata della batteria del mio iphone, non me ne frega un XXXXX.(XXXXXofan off)
  • Alfonso Maruccia scrive:
    La scoperta del secolo.
    Una spiegazione veloce e accessibile sul perché l'individuazione delle onde gravitazionali rappresenta uno degli eventi scientifici destinati a entrare nella storia.https://www.reddit.com/r/explainlikeimfive/comments/459boe/eli5_why_is_todays_announcement_of_the_discovery/E se la teoria della relatività aveva ragione sulle onde gravitazionali, non vedo perché il modello non dovrebbe funzionare in pratica anche per wormhole e robe che al momento consideriamo ancora sci-fi...
    • ... scrive:
      Re: La scoperta del secolo.
      - Scritto da: Alfonso Maruccia
      Una spiegazione veloce e accessibile sul perché
      l'individuazione delle onde gravitazionali
      rappresenta uno degli eventi scientifici
      destinati a entrare nella
      storia.

      https://www.reddit.com/r/explainlikeimfive/comment

      E se la teoria della relatività aveva ragione
      sulle onde gravitazionali, non vedo perché il
      modello non dovrebbe funzionare in pratica anche
      per wormhole e robe che al momento consideriamo
      ancora
      sci-fi...detto da uno che confonde metri cubi con chilometri cubi a proposito di acqua su marte... PS: cancelli tu o mandi avanti uno scagnozzo?
    • calamarim scrive:
      Re: La scoperta del secolo.
      Buchi di verme ed onde gravitazionali sono previsioni dettate da due teorie, rispettivamente relativita' generale e meccanica quantistica, che descrivono il mondo in maniera molto diversa tra loro e tra l'altro contrastante.La relativita' generale e' una teoria deterministica del continuo; e' simile in questo alla meccanica newtoniana.La meccanica quantistica e' una teoria statistica non deterministica che fa cose strane, e potrebbe prevedere l'esistenza di buchi di verme.Non dice niente se siano stabili, quanto siano grandi, come crearli o trovarli, e cosa succederebbe ad un ipotetico viaggiatore che tentasse di attraversarli.Ma tirando le cose per i capelli, per un'altra perla come i viaggi nel tempo potrebbe "bastare" la teoria della relativita' generalehttp://www.wired.com/2003/08/pwr-timetravel/
      • Alfonso Maruccia scrive:
        Re: La scoperta del secolo.
        http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/02/12/onde-gravitazionali-come-nel-film-interstellar-diventano-concepibili-i-viaggi-nello-spazio-e-nel-tempo/2460988/
    • panda rossa scrive:
      Re: La scoperta del secolo.
      - Scritto da: Alfonso Maruccia
      Una spiegazione veloce e accessibile sul perché
      l'individuazione delle onde gravitazionali
      rappresenta uno degli eventi scientifici
      destinati a entrare nella
      storia.

      https://www.reddit.com/r/explainlikeimfive/comment

      E se la teoria della relatività aveva ragione
      sulle onde gravitazionali, non vedo perché il
      modello non dovrebbe funzionare in pratica anche
      per wormhole e robe che al momento consideriamo
      ancora
      sci-fi...Il concetto si puo' riassumere nel modo seguente: la velocita' della luce e' costante, sempre e comunque. Ma la distanza tra due punti nello spazio puo' cambiare (l'onda gravitazionale potrebbe restringere lo spazio tra due punti) e in quel caso la luce arriva prima.
      • Ho il Fisico scrive:
        Re: La scoperta del secolo.
        - Scritto da: panda rossa
        potrebbe restringere lo spazio tra due punti) e
        in quel caso la luce arriva
        prima.Ni"prima" e "dopo" son concetti temporali e dunque relativi.in realtà il fatto detto come va detto è che semplicemente la luce percorre uno spazio più breve.Per quanto nella nostra testa il concetto di tempo resti saldamente un "assoluto" comodo per descriverci le cose in questo caso è appunto "relativo".
        • panda rossa scrive:
          Re: La scoperta del secolo.
          - Scritto da: Ho il Fisico
          - Scritto da: panda rossa


          potrebbe restringere lo spazio tra due punti) e

          in quel caso la luce arriva

          prima.
          Ni
          "prima" e "dopo" son concetti temporali e dunque
          relativi.
          in realtà il fatto detto come va detto è che
          semplicemente la luce percorre uno spazio più
          breve.
          Per quanto nella nostra testa il concetto di
          tempo resti saldamente un "assoluto" comodo per
          descriverci le cose in questo caso è appunto
          "relativo".Mettiamola cosi'.La velocita' della luce e' costante, sempre e comunque.Le leggi della fisica valgono, sempre e comunque.Quindi se v=s/t e v e' costante, al variare dello spazio, varia anche il tempo.
          • Ho il Fisico scrive:
            Re: La scoperta del secolo.
            - Scritto da: panda rossa
            Quindi se v=s/t e v e' costante, al variare dello
            spazio, varia anche il
            tempo.Beh oddio... a parte che la velocità è una derivata matematicamente parlando... (quello che scrivi tu si chiama "velocità media" e non è per nulla la stessa cosa) ...In estrema sintesi però (ancora una volta) è proprio il fatto che la velocità della luce sia una costante che implica che lo "spazio-tempo" sia relativo (non esiste il "tempo" ma solo lo "spazio-tempo")...
          • Mondo Kebab scrive:
            Re: La scoperta del secolo.
            - Scritto da: Ho il Fisico
            - Scritto da: panda rossa


            Quindi se v=s/t e v e' costante, al variare
            dello

            spazio, varia anche il

            tempo.
            Beh oddio... a parte che l a velocità è una
            derivata matematicamente parlando ... (quello che
            scrivi tu si chiama "velocità media" e non è per
            nulla la stessa cosa)
            ...
            In estrema sintesi però (ancora una volta) è
            proprio il fatto che la velocità della luce sia
            una costante che implica che lo "spazio-tempo"
            sia relativo (non esiste il "tempo" ma solo lo
            "spazio-tempo")...Con quello che hai scritto hai colto perfettamente il grave problema della fisica.
Chiudi i commenti