Janeva stende un ponte fra .NET e J2EE

Si tratta di una nuova soluzione studiata da Borland per collegare fra loro le applicazioni scritte per le tre maggiori piattaforme concorrenti, fra cui MS.NET e J2EE
Si tratta di una nuova soluzione studiata da Borland per collegare fra loro le applicazioni scritte per le tre maggiori piattaforme concorrenti, fra cui MS.NET e J2EE


Milano – Janeva è la nuova soluzione presentata da Borland per risolvere all’interno delle infrastrutture IT aziendali i problemi legati all’integrazione degli applicativi basati su Microsoft.NET Framework con i sistemi back-office sviluppati con Java 2 Enterprise Edition (J2EE) e CORBA.

Basato su tutti e tre gli standard summenzionati, Janeva supporta tutti i linguaggi di MS.NET, tra i quali C#, J# e Delphi, ed offre l’integrazione diretta con alcuni dei più importanti strumenti di sviluppo di MS.NET, fra cui Visual Studio.NET e Borland C# Builder .

Borland afferma che Janeva non richiede l’acquisizione di alcuna infrastruttura software o hardware e non necessita di particolari competenze J2EE o CORBA.

“Con Janeva le aziende possono ottimizzare gli investimenti già attuati in software J2EE e CORBA e sviluppare allo stesso tempo nuovi sistemi su Microsoft.NET Framework”, ha dichiarato Frank Slootman, vicepresidente Prodotti Software di Borland.

Secondo una recente stima di Gartner, la maggior parte delle aziende intende ottimizzare sia le piattaforme Microsoft che quelle Java: “Web Service e tecnologie di bridging possono fornire connessioni di base tra le architetture.NET, J2EE e CORBA. Considerata tuttavia l’immaturità della tecnologia Web Service, alcune soluzioni richiedono strategie di integrazione di portata ben più vasta della semplice connessione”, ha dichiarato Mark Driver di Gartner.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

26 05 2003
Link copiato negli appunti