Java in silenzio dentro Visual Studio

Microsoft sta sviluppando un tool che permetterà agli sviluppatori Java di creare applicazioni per .NET all'interno di Visual Studio


Redmond (USA) – Sebbene Microsoft abbia ormai totalmente abbandonato Java, sia terminando lo sviluppo di Visual J++ sia omettendo l’integrazione di una Java Virtual Machine (JVM) in Windows XP, il colosso ha svelato un prodotto, al momento conosciuto con il nome di Visual J#.NET, che di fatto reintrodurrà il supporto a Java nell’imminente suite per sviluppatori Visual Studio.Net

Una beta di Visual J# è rimasta disponibile per qualche tempo nell’area download di Microsoft, salvo poi sparire improvvisamente senza lasciare tracce.

Una nota di Microsoft, curiosamente postdatata 11 ottobre, recita: “Microsoft Visual J#.NET è un tool di sviluppo che i programmatori familiari con la sintassi del linguaggio java potranno utilizzare per costruire applicazioni e servizi sulla piattaforma.NET. Esso integra la sintassi del linguaggio java nella shell di Visual Studio.NET”.

Microsoft si è premurata di sottolineare come Visual J# non crei applicazioni che girano sulla JVM, ma soltanto all’interno dell’ambiente run-time di.NET. Da notare poi come nella nota la parola “java” venga sempre utilizzata con la prima lettera minuscola.

Appare evidente che Visual J# fa parte del progetto JUMP (Java User Migration Path to Microsoft) annunciato dal big di Redmond all’inizio dell’anno: secondo quanto svelato all’epoca, JUMP dovrebbe aiutare gli sviluppatori Java a transitare, con il minimo sforzo, verso l’infrastruttura.NET. Sempre secondo il vecchio annuncio, “gli strumenti software che fanno parte di JUMP non contengono codice di proprietà di Sun, limitandosi a tradurre il linguaggio Java in uno dei corrispondenti linguaggi previsti da.NET.”

Ciò è quanto ancora si trova scritto in questa pagina, dove Microsoft spiega che “una beta release degli strumenti JUMP per.NET è attesa per l’ultimo trimestre del 2001” affermando poi come questi tool “lavoreranno in congiunzione con Visual Studio.NET”, un prodotto il cui rilascio è invece previsto per il prossimo febbraio.

Parlando di JUMP, Microsoft fa cenno a tre tool distinti: uno per la conversione delle attuali classi Java in file nativi per.NET; uno per scrivere applicazioni.NET con la sintassi del linguaggio Java (e che corrisponde alla descrizione di Visual J#); ed uno per la conversione assistita di codice Java nel corrispondente codice C#.

Basterà a Microsoft scrivere “java” in minuscolo e non fornire una JVM integrata in Visual Studio per sventare una nuova battaglia legale con Sun? Lo si saprà molto presto…

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    e soprattutto...
    ... una volta che ci siamo arrivati? facciamo girare word e excel con 16 assistenti tridimensionali sullo schermo? giochi in 7 dimensioni a 13568 x 9422 pixel?il problema non sono i limiti fisici, il problema saranno le esigenze di mercato...:-)
    • Anonimo scrive:
      Re: e soprattutto...
      Secondo me il mercato assimilirà velocemente tutte le nuove potenzialità della tecnologia, ci sarà sempre qualcuno che troverà un'applicazione utile, ci sarà sempre l'invasato che vorrà avere sotto la scrivania (o dove diavolo saranno questi aggeggi nei prossimi anni) l'ultima novità, ci sarà sempre l'amico dell'invasato che non vorranno essere da meno e compreranno la stessa cosa...Andrea
    • Anonimo scrive:
      Re: e soprattutto...
      credo si di, che useremo 16 assistenti tridimensionali e in dolby-surround .e con interfaccia a relta'virtuale, cosi potrannouscire dallo schermo e tenerci la mano mentre scriviamo (che già adesso WOrd scrive quello che vuole lui....)Qualcuno si ricorda Wordperfect su schermo verde monocromatico dove l'unico effetto era il bold?Se qualcuno vi avrebbe fatto vedere Word che avreste detto? "ma che mi servono tutte quelle cose? io devo scrivere un testo, mica giocare.."E piu o meno ho detto la stessa cose quando ho visto la prima pagina web: che mi serve? non basta un bell FTP?
      • Anonimo scrive:
        Re: e soprattutto...
        E soprattutto, nel caso di Lucius che scrive:"Se qualcuno vi avrebbe fatto vedere Word"potrebbe anche essere utile un bel correttoreortografico e sintattico, e magari un bel corsointerattivo di lingua italiana, chissà che alposto di passare il proprio tempo a leggereTuttosport e a guardare il Grande Fratello nonriesca ad imparare a scrivere :-)
        • Anonimo scrive:
          Re: e soprattutto...
          miiii quanto sei noioso.evidentemente per te la forma e(senzaccento)molto molto piu importante del contenutocomunque visto che mi sono offeso non ho mai visto il grande fratello, non ho mai letto tuttosport (mai vista una partita di calcio, giuro)evidentemente tu li conosci bene queste coseciau- Scritto da: ImparaAscrivere
          E soprattutto, nel caso di Lucius che scrive:
          "Se qualcuno vi avrebbe fatto vedere Word"
          potrebbe anche essere utile un bel correttore
          ortografico e sintattico, e magari un bel
          corso
          interattivo di lingua italiana, chissà che al
          posto di passare il proprio tempo a leggere
          Tuttosport e a guardare il Grande Fratello
          non
          riesca ad imparare a scrivere :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: e soprattutto...
            - Scritto da: lucius
            - Scritto da: ImparaAscrivere

            "Se qualcuno vi avrebbe fatto vedere Word"

            potrebbe anche ...
            miiii quanto sei noioso.
            evidentemente tu li conosci bene queste coselI conosci bene questE cosE ???OH..MY!!! :(
          • Anonimo scrive:
            Re: e soprattutto...
            non me ne esce una dritta, eh?(anzi forse è meglio inserire qualche errore, non vorrei deludere qualcuno)
          • Anonimo scrive:
            Re: e soprattutto...
            - Scritto da: lucius
            non me ne esce una dritta, eh?almeno unO spererei di si ...
            (anzi forse è meglio inserire qualche
            errore, non vorrei deludere qualcuno)dite tutti cosi'...ma non credo che sia troppo difficile
  • Anonimo scrive:
    ma arriveremo in fondo?
    prima o poi? ci siamo vicini al limite fisico oltre il quale si va sulla quantistica?A ogni generazione di processori, dal 386 in poi si dice "ancora un po' poi non si potrà andare oltre...." lo Z80 andava a 4Mhz (!) e adesso paralno di 20 Giga (doppio !)
    • Anonimo scrive:
      Re: ma arriveremo in fondo?
      speriamo di no! ... in un futuro non molto lontano ci troveremo a manipolare database multimediali di dimensioni ciclopiche (vedi mpeg7....) senza un'adeguata potenza di calcolo tali applicazioni non avranno mai modo di nascere e svilupparsi....... fame di MHZ!
      • Anonimo scrive:
        Re: ma arriveremo in fondo?
        aparte le applicazioni di lavoro, pensate al mondo dei gioki =)) e alle future skede video, ci sarà da divertirsi... mha, speriamo in bene
Chiudi i commenti