Joost convince anche CNN e Sony

Entro fine mese la NetTV P2P sostenuta dai creatori di Skype dovrebbe accendere le trasmissioni. E mentre la lista delle partnership si allunga si aprono i cancelli a tutti i curiosi
Entro fine mese la NetTV P2P sostenuta dai creatori di Skype dovrebbe accendere le trasmissioni. E mentre la lista delle partnership si allunga si aprono i cancelli a tutti i curiosi

La NetTV P2P di Joost ha acceso i motori e, stando alle indiscrezioni raccolte da TechCrunch , potrebbe spiccare il volo a giorni – per di più in grande stile. Già, perché sono stati siglati contratti di distribuzione con media company blasonate: a dimostrazione che il progetto ( Venice ) di televisione peer-to-peer firmato dagli autori di Skype ha già convinto, almeno sulla “carta”.

E così se Procter & Gamble, Nike, General Motors, Coca Cola e Visa avevano anticipato la loro intenzione di investire in ambito pubblicitario, adesso sono stati aggiunti i nomi di CNN, Sony, Sports Illustrated, National Hockey League e Hasbro. E in questo caso si tratta anche di forniture di contenuti multimediali – non solo marketing.

Niklas Zennstrom e Janus Friis, fondatori di Skype e “sponsor” di Joost, hanno certamente beneficiato di un hype senza eguali grazie soprattutto all’acredine che ha caratterizzato ultimamente il mondo del video-sharing. La disputa fra YouTube e Viacom ha smosso le acque del copyright. Viacom – per la cronaca – è un sostenitore della prima ora di Joost.

Ma come ha fatto notare VoipBlog il fenomeno ha attirato l’attenzione anche degli utenti comuni: i beta tester hanno superato le 100 mila unità e ora chiunque può accedervi .

Dario d’Elia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

02 05 2007
Link copiato negli appunti