Kalamar: l'untore non sono io

L'autore del tool usato per creare Anna.worm accusa chi ha preso il suo VBS Worm Generator e realizzato il virus, ma anche gli amministratori di sistema e produttori di antivirus. Tutti colpevoli. Il suo tool, invece, è innocente
L'autore del tool usato per creare Anna.worm accusa chi ha preso il suo VBS Worm Generator e realizzato il virus, ma anche gli amministratori di sistema e produttori di antivirus. Tutti colpevoli. Il suo tool, invece, è innocente

Web – Kalamar, programmatore argentino e autore di un tool genera-virus, è “venuto allo scoperto” in una intervista su Security Portal, pubblicata a pochi giorni di distanza dalla diffusione mondiale di un worm, Anna, realizzato proprio con il suo strumento. Una intervista nella quale critica tutto e tutti per la gestione del “worm affaire”.

Kalamar, che oggi si fa chiamare [K], sostiene di avere 18 anni, di non voler rivelare il proprio nome, di essere un programmatore e lavorare allo sviluppo di siti Web. Tra questi anche un portale-directory su virus e tool di creazione nonché un sito personale dedicato ai virus. Vbs Worm Generator, il tool utilizzato da chi ha creato e diffuso online il worm Anna, è nato nell’agosto del 2000 e – spiega [K] – non avrà mai dei “successori”.

L’autore del tool sostiene di averlo realizzato solo per consentire ad altri di apprendere quanto lui aveva appreso e di essere rimasto decisamente sorpreso quando ha scoperto che il suo Generator era stato utilizzato per costruire un virus capace di diffondersi così rapidamente come Anna.worm .

Kalamar ha anche sottolineato di non aver mai avuto contatti con OnTheFly, l’olandese che ha ammesso di aver realizzato Worm, e di non sentirsi in alcun modo responsabile per quello che viene fatto con i propri programmi.

Alla domanda se sia sbagliato realizzare worm, [K] ha risposto spiegando: “Credo che sia sbagliato costruire programmi con buchi che ti consentono di fare quel che facciamo oggi. Se un virus si diffonde così rapidamente è colpa dell’applicazione dell’utente. Ed è colpa anche degli amministratori di sistema e dei produttori di antivirus, visto che l’ultima versione del Worm Generator era stata individuata già due mesi fa. Come si fa ad avere protezioni antivirus vecchie di due mesi?”

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

26 02 2001
Link copiato negli appunti