L’avventura di Kano prende il via alla fine del 2012 e nasce da un’idea tanto semplice quanto complessa da realizzare: permettere a chiunque di costruire il proprio computer, scegliendo le componenti più adatte a soddisfare le specifiche esigenze, con una spesa contenuta e un’attenzione particolare al target più giovane. Insomma, non il solito PC assemblato. Dopo aver finanziato con successo alcune campagne di crowdfunding e aver preso confidenza con le dinamiche del mercato, oggi la società annuncia la partnership con Microsoft e il debutto di Kano PC.

Kano, il computer fai-da-te

Si tratta essenzialmente di un computer fai-da-te (o build-it-yourself per dirla all’inglese) con piattaforma Windows 10, più precisamente con la versione S del sistema operativo. Il cuore pulsante è costituito dalle componenti base incluse nel kit di partenza: un display da 11,6 pollici touchscreen (la risoluzione non è stata svelata), un processore quad core Intel Atom x5-Z8350, 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna espandibile grazie a uno slot per schede microSD. Effettuandone il montaggio, semplice e alla portata di tutti, si apprende da cosa è costituito un PC e quali funzioni svolgono le singole parti.

Kano PC

Ci sono poi alcune porte per la connettività come l’uscita HDMI, due USB (una 2.0 e l’altra 3.0) e un jack audio da 3,5 mm, senza dimenticare la cover che funge anche da tastiera fisica. Eventuali componenti aggiuntive e periferiche possono essere acquistate separatamente, aggiunte o sostituite. Ciò che si ottiene è un laptop-tablet altamente personalizzabile.

I modelli proposti in passato dall’azienda erano basati su una scheda Raspberry Pi e sul sistema operativo Kano OS, derivato da Raspbian OS. Ora c’è Windows 10 S, con il browser Edge, Outlook per la posta elettronica, Microsoft Store per il download dei software e la compatibilità con la suite Office. Il tutto proposto con un prezzo di 299,99 dollari.

Il concept, così come il design, strizza l’occhio alla scuola e agli studenti, anche se sul sito dell’iniziativa è indicato “dai 6 ai 106 anni”. Una volontà sottolineata da Kano e Microsoft, che promettono la futura disponibilità di contenuti educativi per “migliaia di ore”, in particolare inerenti l’ambito informatico. C’è anche un applicativo chiamato How Computer Works che spiega in modo semplice il funzionamento di hardware e dispositivi. Non mancano poi Minecraft: Education Edition per apprendere le basi della programmazione e Teams per la comunicazione.

Kano PC

Il debutto sul mercato di Kano PC è previsto in un primo momento nei territori di Stati Uniti, Canada e Regno Unito, a partire dal 21 ottobre. Non è dato sapere se e quando arriverà in altri territori, Italia compresa. Sarà inizialmente in vendita sia attraverso il sito ufficiale del progetto sia sullo store di Microsoft, così come nei negozi fisici.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • davide valdinoci scrive:
    posso fare una domanda dove avete imparato la informatica? il PC che si può autocostruire esiste dall'1989/1990 con i cloni dell'IBM XT/AT, quello che qui propongono è un Tablet autocostruito (cosa diversa...), che ultimamente gia si poteva fare con Raspeberry (ovviamente senza windows sopra...)
Fonte: Kano
Chiudi i commenti