Kaspersky: attenzione ai Trojan-PSW e alle password

Kaspersky segnala come si stiano facendo sempre più spazio stealer di tipo Trojan-PSW che cercano di sottrarre password e dati di accesso agli utenti.
Kaspersky segnala come si stiano facendo sempre più spazio stealer di tipo Trojan-PSW che cercano di sottrarre password e dati di accesso agli utenti.

Una nuova minaccia allunga la propria ombra sull'utenza di tutto il mondo: si tratta di malware peculiari denominati Trojan-PSW, stealer in grado di drenare informazioni di accesso e altri dettagli relativi all'account della vittima dell'attacco. L'aumento di questo tipo di minacce è stato continuo negli ultimi mesi, portando ora ad un vero e proprio allarme che Kaspersky descrive in queste modalità:

Gli esperti di Kaspersky hanno analizzato i dati del 2020-2021 tra gennaio e settembre, relativi al numero di tentativi di infezione e utenti attaccati. Dalla ricerca emerge che il numero di questi ultimi è cresciuto. Ad esempio, a settembre le vittime erano 160.000 in più rispetto ad aprile, con un aumento del 45%. Negli ultimi mesi, gli esperti di Kaspersky hanno anche notato un forte aumento del numero di tentativi di infezione: il terzo trimestre del 2021 (da luglio a settembre) ha visto una crescita quasi del 30%. Anche il numero totale dei rilevamenti è aumentato rispetto all'anno precedente, passando da 24,8 milioni a 25,5 milioni.

Kaspersky: difendiamo le password

I software antivirus di Kaspersky operano in costante evoluzione per rispondere a minacce che, come questa, si fanno notare con sempre maggior pervasività e che con nuove metodologie tentano di trarre in inganno gli utenti a fini fraudolenti. Perdere un account significa perdere potenzialmente file, contenuti, denaro e molte altre informazioni preziose, a danno personale o della propria azienda: qualcosa che spesso non ci si può permettere in virtù dell'alta posta in gioco e che in generale consente all'industria del malaffare di continuare ad investire sulle fragilità della disattenzione umana.

Come dimostrano le statistiche, credenziali d’accesso, password, dettagli di pagamento e altri dati personali continuano ad essere oggetto di interesse da parte dei criminali informatici e dei dark market. Per questo motivo, incoraggiamo gli utenti di internet a prendere alcune precauzioni per proteggere i loro account. Ad esempio si può utilizzare l’autenticazione a più fattori. Dato l'aumento dell'attività dei truffatori che utilizzano password stealer, si consiglia di non cliccare su link non sicuri e di utilizzare una soluzione di sicurezza aggiornata.

Denis Parinov, security expert di Kaspersky

I consigli per restare alla larga da minacce di questo tipo sono quelli soliti, ma rimarcarne l'importanza è inevitabilmente fondamentale:

  • mantenere costantemente aggiornati device e software di protezione;
  • utilizzare password complesse e autenticazione a due fattori;
  • non pubblicare online informazioni che possano rivelare dettagli sulla propria o altrui identità.
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.
08 10 2021
Link copiato negli appunti