Keylogging? Non è intercettazione

Ha sconcertato qualcuno la decisione di un giudice americano secondo cui catturare i tasti premuti su un PC, per ottenere password, email ed altro, non è poi così grave


Los Angeles (USA) – Desta sensazione la sentenza di primo grado con cui un giudice statunitense ha archiviato senza alcuna sanzione un caso legato ad attività di monitoraggio dell’uso di un computer attraverso software di keylogging.

Come noto questi programmi consentono di registrare quali tasti vengono premuti su una tastiera, il che permette di ricostruire quanto viene digitato, di catturare password, accedere ad email e documenti riservati e via dicendo. Un’operazione che secondo il giudice distrettuale Gary Feess non rappresenta una intercettazione.

Feess ha infatti rilevato che l’operazione di keylogging del caso in esame non comprendeva la trasmissione via internet di documenti né la intercettazione di email in circolazione sulla rete. Più semplicemente consentiva ad un utente che aveva accesso al computer “infettato” di accedere anche a materiali protetti. Questo, a suo dire, rappresenta una violazione della privacy, un illecito, ma non costituisce reato.

Il caso era quello di Larry Lee Ropp, lo scorso marzo accusato dai procuratori del Governo di aver installato un programma di rilevazione su un computer utilizzato dalla segreteria del vicepresidente di una società di assicurazione. A quanto pare l’uomo ha fornito, grazie a questo accesso, documenti riservati sulla gestione della società al Dipartimento delle Assicurazioni della California in un complesso caso che vedeva quest’ultimo sostenere una class-action contro la società di assicurazioni.

Alle accuse, Ropp ha risposto spiegando di aver fornito informazioni utili per il bene pubblico, sebbene il Dipartimento abbia chiarito di non aver mai richiesto a Ropp alcun documento, avendo intenzione di procurarsi quanto necessario con le normali procedure previste in un caso giudiziario.

L’accusa ha deciso di ricorrere in appello.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: Come al solito su questo sito...

    Il problemi di sicurezza di Google Desktop
    Search ah ecco quindi sei d'accordo
  • Anonimo scrive:
    Come al solito su questo sito...
    ...tra chi cura gli articoli e chi scrive sui forum c'è troppa approssimazione e ignoranza!!Il problemi di sicurezza di Google Desktop Search derivano dal modo con il quale è implementato:- il servizio di indicizzazione e ricerca viene installato sulla macchina come amministratore locale (o LocalSystem che dir si voglia) e questo gli consente di essere eseguito con privilegi illimitati sulla macchina.- l'interfaccia di ricerca via browser si connette ad un servizio locale che sta in ascolto su una determinata porta TCP sulla quale arrivano le richieste http(s) da parte del browserSe questa porta è aperta, e la macchina connessa ad Internet senza utilizzare nessuna forma di protezione, un attacker può tentare di utilizzare qualsiasi vulnerabilità che il servizio dovesse presentare per eseguire il proprio codice nel contesto di sicurezza dello stesso (guarda caso dotato di privilegi illimitati...) ed il gioco è fatto!!!Google ha sicuramente sviluppatori eccezionali e tecnologie di ricerca molto evolute, ma questa volta credo abbiano dimenticato il principio del "least privilege"... fondamentale per quanto riguarda la security.
  • TPK scrive:
    Re: Ultimamente Google
    - Scritto da: googlefan
    Google in declino? Forse ti confondi con
    qualche altra azienda...

    Per quanto riguarda Google Images ti hanno
    già risposto altri, Peccato che il problema evidenziato qui:http://yro.slashdot.org/article.pl?sid=04/11/07/1442217&tid=153&tid=217&tid=219ci sia ancora:http://yro.slashdot.org/article.pl?sid=04/11/07/2043207&tid=217&tid=153&tid=17(data 7 novembre).Quindi non sarei sicurissimo del fatto che Google Images sia stato updatato...
    su Desktop Search
    personalmente non l'ho provato (non ho
    ancora XP) ma non penso che sia meno sicuro
    del normale software Microsoft, anzi forse
    è più sicuro perchè
    più nuovo.Beh, non e' detto che sia "apribile", certo che se memorizza in chiaro dati originariamente criptati...
    Infine hai detto "filtro spam Gmail
    praticamente inesistente"... beh, non
    è vero: uso Gmail come casella
    principale ormai da diverso tempo e mi trovo
    benissimo, finora non ho ricevuto nemmeno
    UNA mail di spam. Invece su LiberoMail ne
    ricevevo 3 o 4 al giorno!Prova a forwardarti un po' di spam su gmail, e dimmi se vengono riconosciute come spam.
  • Anonimo scrive:
    Re: tutto online
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: googlefan

    Attenzione, con Google Desktop Search i
    dati

    contenuti nel computer NON vanno

    assolutamente online: non vengono letti

    nè da Google nè da nessun

    altro. E' scritto chiaramente nelle faq
    del

    servizio. I dati rimangono offline sul

    proprio disco fisso.

    Ah beh se c'e' scritto nelle FAQ allorasei obbligato per legge a rispettare ciò che stia scritto in qualsiasi documentazione allegata...
  • Anonimo scrive:
    Alcune alternative....
    Open source: SearchWhithin della PDF995 non piazza spyware, collaudata, c'è da diversi anni:http://www.searchwithin.com/index.htmlCopernic Desktop Search...... la risposta di Copernic a Google.. non l'ho ancora provata:www.copernic.com/en/products/desktop-search 8)8)
  • matro scrive:
    insicuro come qualunque altro sw
    uso da un po' Google Desktop e devo dire che lo trovo molto utile.per quanto riguarda la sicurezza, tema che mi trova molto sensibile, non credo sia più vulnerabile dei comuni file pst per la posta di Outlook o più in generale di qualunque altro file sul nostro computer:i file indice di Google sono nella nostra cartella personale, dove hanno accesso, oltre a noi stessi, eventuali amministratori, e questo vale per qualunque file che si trovi lì dentro; con la beta attuale possiamo anche, volendo, spostarli dove vogliamo (tramite chiavi nel registry);per scongiurare accessi non desiderati a quei file, basterebbe crittarli a doppia chiave pubblica-privata, come fa PGP; non so se questa beta implementa questa funzionalità, ma, appunto, è una beta.a quel punto, un qualche software malevolo potrebbe hackerare GD nella misura in cui potrebbe farlo con qualunque altra applicazione che tenga i nostri dati in memoria.per quanto riguarda l'esposizione dei nostri dati su Internet, non mi risulta che GD implementi una funzionalità del genere. se lo faccia di nascosto non saprei dirlo, ma visto il nome e la diffusione di Google, sono portato a non crederlo verosimile.
    • Pino scrive:
      Re: insicuro come qualunque altro sw
      Io ho sentito da un docente dell'università di palermo che dopo aver inviato tramite web (unipa.it) un messaggio di posta, lo ha rivisto poco dopo con una semplice ricerca su google.Bo!
  • Anonimo scrive:
    Re: non usatelo allora!
    Il problema è che i software Microsoft sembrano essere in beta anche quando sono definitivi... :DFinora almeno Google ha fatto molte cose ancora in beta (vedi Gmail ad es.) ma che funzionano alla perfezione.
  • Anonimo scrive:
    Re: E i problemi di sicurezza legati a win.
    Sono d'accordo con te: queste voci allarmistiche su Google le mette in giro probabilmente Microsoft, che ha (giustamente) paura di perdere uletriori fette di mercato!
  • Anonimo scrive:
    Re: tutto online
    - Scritto da: googlefan
    Attenzione, con Google Desktop Search i dati
    contenuti nel computer NON vanno
    assolutamente online: non vengono letti
    nè da Google nè da nessun
    altro. E' scritto chiaramente nelle faq del
    servizio. I dati rimangono offline sul
    proprio disco fisso. Ah beh se c'e' scritto nelle FAQ allora
  • Anonimo scrive:
    Re: tutto online
    Attenzione, con Google Desktop Search i dati contenuti nel computer NON vanno assolutamente online: non vengono letti nè da Google nè da nessun altro. E' scritto chiaramente nelle faq del servizio. I dati rimangono offline sul proprio disco fisso.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ultimamente Google
    Google in declino? Forse ti confondi con qualche altra azienda...Per quanto riguarda Google Images ti hanno già risposto altri, su Desktop Search personalmente non l'ho provato (non ho ancora XP) ma non penso che sia meno sicuro del normale software Microsoft, anzi forse è più sicuro perchè più nuovo.Infine hai detto "filtro spam Gmail praticamente inesistente"... beh, non è vero: uso Gmail come casella principale ormai da diverso tempo e mi trovo benissimo, finora non ho ricevuto nemmeno UNA mail di spam. Invece su LiberoMail ne ricevevo 3 o 4 al giorno!==================================Modificato dall'autore il 30/11/2004 14.59.54
  • Anonimo scrive:
    Re: tutto online
    scusa per online intendevo web-available sul pc. i dati raccolti dal desktop search non escono dal pc
  • Anonimo scrive:
    Re: Usate LookOut
    - Scritto da: Anonimo
    Allora meglio una soluzione OpenSource..A rega'... la mia affermazione su MicroSoft era palese sarcasmo. :-DIntendevo far notare che di software per la ricerca sul PC ce ne sono diversi, persino uno sviluppato da MicroSoft, eppure gli articoli che gridano al pericolo hanno per oggetto, inspiegabilmente, un software scritto da Google.
  • dendra75 scrive:
    non usatelo allora!
    Dobbiamo per forza utilizzarlo? Io ho sempre tenuto il mio hard disk in ordine e non ho difficoltà a trovare quello che mi serve. vabbè sono "solo" 80 gigabyte...Per concludere: non affrettiamoci ad utilizzare qualunque software ancora in versione beta, seppure potenzialmente utile ed interessante, ma aspettiamo le versioni stabili. Non dobbiamo essere noi i beta-tester. Qualcuno aggiungerà: microsoft insegna!
  • Anonimo scrive:
    E i problemi di sicurezza legati a win.
    Perche prendersela sempre con google quando MS fa anche di peggio?MI sembra che se la prendano con Google solo perche e' nuovo e fa paura ai big.Ps.La pribacy la devono rispettare tutti Google e MS compresi ma putroppo le oppinioni degli esperti non sono uguali per tutti.
  • Anonimo scrive:
    [ troll professionista attenzione! ]
    fate attenzione al trollonzio
  • Anonimo scrive:
    Re: Usate LookOut
    Allora meglio una soluzione OpenSource.. c'è da anni anche se nesssuno se la fila, ma funziona benissimo: SearchWithin- Scritto da: Anonimo
    LookOut fa le stesse cose del Desktop Search
    di Google, anzi ne fa di più e,
    almeno per il momento, meglio.

    Ovviamente i problemi di sicurezza ci sono
    anche con LookOut, solo che nessun
    giornalista parla di LookOut perché,
    al contrario di Google Desktop Search,
    LookOut è sviluppato da una
    società diventata famosa per
    l'attenzione che pone alla sicurezza
    informatica: MicroSoft.
  • Anonimo scrive:
    Re: Usate LookOut
  • Anonimo scrive:
    Usate LookOut
    LookOut fa le stesse cose del Desktop Search di Google, anzi ne fa di più e, almeno per il momento, meglio.Ovviamente i problemi di sicurezza ci sono anche con LookOut, solo che nessun giornalista parla di LookOut perché, al contrario di Google Desktop Search, LookOut è sviluppato da una società diventata famosa per l'attenzione che pone alla sicurezza informatica: MicroSoft.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ultimamente Google
    - Scritto da: TPK
    google images non updatato
    dalla scorsa primavera...C'è stato un aggiornamento di Google Images appena qualche settimana fa.
  • Anonimo scrive:
    Re: tutto online
    - Scritto da: Anonimo
    l'ho provata la desktop search ma sta mania
    di mettere tutto online, tutto su web mi
    spaventa troppo.Dove hai letto che "mette tutto online"?Anzi no, riformulo: dove e da chi è stato dimostrato che i contenuti personali vengono "messi online"?
  • Anonimo scrive:
    a proposito di patch MS
    http://tecnologia.virgilio.it/Notizie/Business/uk_tiltdpw.contentauhauhauhauhauhauahuhauahuahaah
  • Anonimo scrive:
    Re: Ultimamente Google
    d'altra parte se supponiamo che google sia l'antagonista di MS, utlimamente MS non fa che sviluppare patch mentre google sviluppa software. è venuto il momento che anche google si metta a patchare, per la gioia della concorrenza che sviluppa nuovi prodotti, e via così...
  • Anonimo scrive:
    Re: tutto online
    Ok...lo disinstallo subito...se non avessi 80 gb criptate con pgp me ne fregherei di questo problema....
  • Anonimo scrive:
    tutto online
    ve l'avevo detto...prima o poi un bel troiano si infilerà nei vostri pc e grazie all'indicizzazione già bella e pronta di google saprà già dove trovare i vostri preziosi dati...google si sta infilando ovunque con le sue beta...l'ho provata la desktop search ma sta mania di mettere tutto online, tutto su web mi spaventa troppo. credo che il web non sia ancora pronto per entrare nel mio disco fisso e dio mi salvi dall'idea di portare internet nel resto della casa come tanti prospettano con la domotica....è presto è troppo presto!
  • TPK scrive:
    Ultimamente Google
    mi sembra un po' in declino.Palese insicurezza del desktop search, filtro antispam di gmail praticamente inesistente, google images non updatato dalla scorsa primavera...
Chiudi i commenti