KeySweeper intercetta le tastiere wireless di Microsoft

Uno smanettone ha realizzato un dispositivo economico in grado di registrare tutti i tasti battuti su tastiere wireless marchate Microsoft, un gadget camuffato come caricabatteria che per giunta le batterie le carica davvero
Uno smanettone ha realizzato un dispositivo economico in grado di registrare tutti i tasti battuti su tastiere wireless marchate Microsoft, un gadget camuffato come caricabatteria che per giunta le batterie le carica davvero

Assomiglia a un caricabatteria USB standard di non recentissima fattura, ma in realtà è un potente “sniffer” in grado di catturare ogni singola battuta di un tasto su una tastiera wireless realizzata da Microsoft. Si chiama KeySweeper , costa poco e mette a nudo l’insicurezza dei dispositivi di input senza fili.

Ideato dall’hacker e ricercatore di sicurezza Samy Kamkar, KeySweeper è un gadget basato sulla piattaforma Arduino caratterizzato dalla più completa “openness”: tutto il necessario per la sua realizzazione è disponibile online, e in teoria chiunque, avendo le conoscenze tecniche e informatiche adeguate, può costruirsi il proprio sniffer personale.

Una volta collegato alla rete elettrica, KeySweeper è in grado di registrare qualsiasi informazione inserita dall’utente su una tastiera wireless Microsoft, informazioni che possono spaziare dal poema epico di una vita al codice di accesso a un account bancario, da una URL pornografica a tutto il resto.

Le battute registrate da KeySweeper vengono archiviate sia in locale che online, ed è persino disponibile la possibilità di farsi inviare un messaggio testuale su cellulare. Rimuovere lo sniffer dalla presa della corrente non basta, visto che KeySweeper è in grado di funzionare anche senza grazie alla batteria interna.

Il lavoro di sniffing del gadget è facilitato dalla relativa semplicità dei canali di comunicazione adottati dalle tastiere wireless, evidentemente insicuri anche in caso di segnale proprietario.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

20 01 2015
Link copiato negli appunti