Kinect, la cassetta degli attrezzi

Microsoft mostra la beta del kit di sviluppo che permetterà di utilizzare su Windows il controller Xbox. Alti e bassi tra le prime demo tecniche

Roma – Entro la fine di giugno sarà possibile scaricare l’ SDK di Kinect. Nel frattempo i tecnici di Redmond hanno mostrato una prima versione di anteprima del tool che consente di sviluppare giochi e programmi dedicati alla periferica Xbox 360, passando dal PC. La versione finale uscirà come pacchetto gratuito dedicato agli amatori e come suite commerciale per gli sviluppatori.

Il kit di sviluppo Windows consentirà di sbizzarrirsi coi sensori di movimento e anche con la tecnologia dei comandi vocali. Come noto Kinect utilizza due microfoni, un accelerometro a 3 assi, una webcam a colori con risoluzione di 640×480 e un sensore ad infrarossi da 320×240 pixel che si occupa di gestire la profondità.

La community PC stava già utilizzando Kinect sul computer grazie ai driver ufficiosi , recuperati con una operazione di reverse engineering e ai driver più ufficiali, rilasciati dal partner israeliano PrimeSense . Tra un paio di mesi sarà possibile sfruttare il Dev Kit con certificazione Microsoft e mettere le mani sul “manuale di istruzioni” che documenta le API.

Per ingannare l’attesa, l’azienda ha appena aperto un sito ufficiale e ha illustrato le potenzialità del movimentato progetto. Il gemellaggio tra Kinect e Windows è già stato messo in mostra, ufficialmente, con diverse di demo tecniche: la più impressionante riguarda l’interfaccia utente “naturale” per navigare tra i pianeti con il noto WorldWide Telescope .

Roberto Pulito

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Funz scrive:
    Ma la versione gratuita ha gli spot?
    Adesso oltre agli spot mettono pure limiti di ore? Scherziamo? Se mi devo sorbire la pubblicità non vedo perché debba pure pagare! Tra un po' dovremo pagare l'abbonamento pure per ascoltare la radio infarcita di pubblicità...Dal sito non si capisce niente, queste informazioni sono sepolte sotto tonnellate di fuffa che non mi va di spalare.Ed è pure P2P, quindi devo pure mettere a disposizione gratis la mia banda...
Chiudi i commenti