Kodak, i brevetti ai grandi del web

Da Apple a Google, le web company si uniscono per rilevare il portafoglio brevettuale del colosso della fotografia. Valore complessivo: 525 milioni di dollari

Roma – Con un totale di 525 milioni di dollari, i giganti del web sono riusciti ad aggiudicarsi l’ambito tesoro di Eastman Kodak, un portafoglio con oltre mille brevetti relativi alle immagini fotografiche. L’azienda di Rochester consegnerà le sue tecnologie licenziate ai consorzi Intellectual Ventures e RPX Corp, in rappresentanza del gotha aziendale nel panorama high-tech .

Da Apple alla canadese Research In Motion, passando per Google, Samsung e Facebook. Le più potenti Internet company si divideranno il patrimonio brevettuale dello storico gigante della fotografia, il cui portafoglio era stato portato all’asta fallimentare dopo la bancarotta annunciata nello scorso gennaio.

Non è ancora chiaro come le varie licenze sulle tecnologie fotografiche verranno suddivise tra le varie società partecipanti. Nell’ accordo di vendita , Kodak si è impegnata a lasciar cadere tutte le cause legali in corso, compresa quella con Apple per il presunto rallentamento delle operazioni di vendita fallimentare.

La cifra complessiva che verrà sborsata dai due consorzi è decisamente lontana da quella sperata da Kodak all’indomani della bancarotta. L’azienda di Rochester ipotizzava un totale di oltre 2 miliardi di dollari , dopo che l’unione tra Apple, Microsoft e Sony aveva portato all’acquisto dei brevetti di Nortel per 4,5 miliardi di dollari.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • OldDog scrive:
    Non ce la fanno
    Su temi come questi gli spocchiosi padroni della moda non ce la fanno proprio a capire di cosa si parla e buttano sul mercato progetti semplicemente fuori fase rispetto alla realtà.Va bene così: hanno già troppa influenza nel decidere se le donne debbano sembrare delle sirene ammaliatrici pronte a tutto (e tutti i meriti non fisici? chissenefrega?) e i ragazzi tori da monta (alla faccia dell'evoluzione dal Neanderthal in poi).
  • attonito scrive:
    ennesima XXXXXXXta
    boh, io so solo che con la ragazza interagivo alla grande quando i jeans riuscivo a torglierglieli, altro che tastini da premere per far sapere come sto.
    • tucumcari scrive:
      Re: ennesima XXXXXXXta
      - Scritto da: attonito
      boh, io so solo che con la ragazza interagivo
      alla grande quando i jeans riuscivo a
      torglierglieli, altro che tastini da premere per
      far sapere come
      sto.E andava bene così ;) stanne pur certo!
  • ILBaK scrive:
    Esercizio di stile..
    Non mi sembra altro che un esercizio di stile.. Neanche troppo riuscito se pensiamo alle potenzialità di progetti come Arduino LilyPad..Ma il "fashion" non conosce regole.. :]
    • ndr scrive:
      Re: Esercizio di stile..
      - Scritto da: ILBaK
      Non mi sembra altro che un esercizio di stile..
      Neanche troppo riuscito se pensiamo alle
      potenzialità di progetti come Arduino
      LilyPad..
      Ma il "fashion" non conosce regole.. :]Sai che stile se ti scappa un peto e la tua bacheca aggiorna mezzo mondo al riguardo..........
  • Nato con la camicia scrive:
    Brutti
    Inutili, ridicoli e pure cari, e questo mi pare evidente.Insomma, una combinazione che non può che renderli BRUTTI agli occhi di un eventuale acquirente.Francamente non credo ci sia null'altro da dire se non ribadirne la BRUTTEZZA.Ho parlato.
Chiudi i commenti