La e-colletta alimentare ai tempi del Covid

La Colletta Alimentare 2020 si è svolta in gran parte online ed ha saputo raccogliere 30 tonnellate di beni alimentari grazie ad Amazon.
La Colletta Alimentare 2020 si è svolta in gran parte online ed ha saputo raccogliere 30 tonnellate di beni alimentari grazie ad Amazon.

30 tonnellate di generi alimentari: è questo il risultato della Colletta Alimentare organizzata in concerto tra Banco Alimentare e Amazon in questo 2020. Il rischio dell’isolamento, infatti, era che iniziative di questo tipo (mai come quest’anno importanti in virtù dell’aiuto che danno alle famiglie bisognose) potessero sgonfiarsi e perdere di incisività. Il progetto (realizzato nei primi 10 giorni del mese di dicembre) invece ha saputo reinventarsi già da anni grazie al coinvolgimento di Amazon e questo passo è tornato utile proprio nel momento di massimo bisogno.

2020, la Colletta Alimentare è online

Ogni parallelismo con le attività imprenditoriali che già in tempo pre-Covid avevano digitalizzato le proprie aziende e portato online i propri servizi, ovviamente, è di libera interpretazione: è questa la realtà di una pandemia che ha sovvertito in pochi mesi le regole spostando i flussi di denaro dal mercato tradizionale a quello online, con l’e-commerce cresciuto del 30% nel nostro Paese e con molte attività spostatesi online per poter raggiungere i propri destinatari.

Così è stato anche per la Colletta Alimentare:

Quest’anno, la Colletta Alimentare si è spostata principalmente online, a fronte delle restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria. Amazon.it ha offerto quindi la possibilità ai clienti di effettuare donazioni di prodotti anche sul proprio store. Amazon ha chiuso la raccolta aggiungendo alla prima donazione un contributo equivalente per distribuire ulteriori 500.000 pasti a Banco Alimentare Lombardia. I prodotti donati includono una selezione di generi alimentari a lunga conservazione, prodotti alimentari per l’infanzia, prodotti in scatola, inviati direttamente ai magazzini del Banco Alimentare. Da qui, saranno devoluti alle circa 8.000 strutture caritative convenzionate con Banco Alimentare che sostengono oltre 2.100.000 di persone in difficoltà sul territorio nazionale.

È un vero onore per noi aver potuto sostenere la Colletta Alimentare, un gesto di donazione che da anni coinvolge milioni di italiani e, in questo momento di emergenza, è ancora più decisivo“, ha spiegato Giorgio Busnelli, Director Consumer Goods Amazon.it e Amazon.es: “Ringraziamo i clienti che lo hanno voluto fare assieme a noi, dimostrando sostegno alle persone più in difficoltà e all’operato di Banco Alimentare, che è quanto più urgente e necessario in questo momento. Ringraziamo anche Radio Kiss Kiss che ha raccontato quotidianamente storie straordinarie delle persone che grazie allo sforzo di tutti possiamo ora concretamente aiutare“.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

21 12 2020
Link copiato negli appunti