La Germania consiglia Google Chrome

Le autorità teutoniche dispensano consigli e "best practice" ai netizen della piattaforma Wintel. Incensando quello di BigG come il browser alternativo numero uno
Le autorità teutoniche dispensano consigli e "best practice" ai netizen della piattaforma Wintel. Incensando quello di BigG come il browser alternativo numero uno

Google annuncia di aver ottenuto un premio molto particolare in fatto di considerazione per le capacità tecniche del suo browser Chrome: l’Ufficio Federale per la Sicurezza Informatico (BSI) tedesco ha citato il software di Mountain View come la migliore alternativa di terze parti alla navigazione in Rete nelle sue nuove linee guida per garantire la sicurezza sui PC Windows.

Le linee guida BSI (suddivise per utenti privati e business) sono dedicate in esclusiva alla piattaforma maggioritaria ( Wintel ) in ambito PC, e comprendono indicazioni precise sui tipi e i brand di software da usare per rafforzare la sicurezza del sistema assieme a consigli più spicci come il “salutare livello di diffidenza” che occorre praticare nei confronti della rete e dei potenziali pericoli provenienti dall’esterno.

BSI consiglia dunque di installare un software antivirale – le soluzioni “free” come Avira AntiVir Personal, Avast o Microsoft Security Essential vanno benissimo – tool di sicurezza come Secunia PSI e browser di terze parti alternativi a Internet Explorer (che in Germania è notoriamente kaputt ).

Google Chrome è appunto incensato come la migliore di queste scelte alternative, e a supporto di questa tesi BSI cita funzionalità quali la sandbox (che è presente anche nelle ultime versioni di IE, in effetti) e il sistema di auto-aggiornamento integrato.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

06 02 2012
Link copiato negli appunti