La guerra dei casinò online

Libertà digitali in ballo nello scontro in salsa Internet che contrappone il piccolo stato caraibico di Antigua-Barbuda agli Stati Uniti. Che davanti al WTO perdono una battaglia


Roma – Dopo anni di diatribe legali, l’intreccio economico-diplomatico sembra prossimo allo scioglimento. La World Trade Organization (WTO) è scesa in difesa del libero mercato ed ha stilato un fascicolo di 138 pagine dove compare un giudizio definitivo sulla vicenda delle scommesse online , una questione complessa che da tempo divide il caraibico Antigua-Barbuda, uno dei più piccoli stati del Mondo, dagli Stati Uniti .

“Siamo molto felici – ha dichiarato Errol Cort, ministro dell’economia di Antigua-Barbuda – perché la WTO si è pronunciata in nostro favore”. Adesso gli USA dovranno infatti trattare i siti che offrono scommesse alla stregua di qualsiasi altra casa da gioco “reale”, come ad esempio i famosissimi casinò “indiani” del Nevada.

A scatenare l’intervento immediato del WTO è stata la recente decisione americana di proibire ogni forma di gioco d’azzardo via Internet . Secondo il governo di Washington, le tantissime sale da gioco virtuali (più di 1.800 in tutto il mondo) sono un pericolo per la morale pubblica , specie per i minorenni. Ma la norma è ambivalente: se da una parte può evitare che il numero di scommettitori compulsivi cresca, dall’altra è una astutissima mossa per tutelare il fiorente mercato nazionale dei casinò tradizionali negli USA.

Infatti, secondo quanto emerge dal rapporto WTO, gli USA hanno violato le regole della libera competizione tra economie nazionali. Negli Stati Uniti, come risaputo, il gioco d’azzardo organizzato è tradizione: basti pensare al gigantesco polo di Las Vegas, in Nevada. Proibire la stessa attività sulla Rete, sostengono gli esperti della WTO, equivale ad una subdola forma di insensato protezionismo .

Un protezionismo che va a detrimento di piccole economie che basano il proprio benessere sulla febbre del gioco d?azzardo internazionale, grazie all’ausilio della Rete. Proprio come Antigua-Barbuda che, alla stregua del protettorato britannico di Gibilterra, è un paradiso del panno verde virtuale . Antigua-Barbuda si trova nei Caraibi, conta appena 68.000 abitanti ed oltre 3.000 di questi lavorano nei 119 casinò online . Un vero paradiso per i giocatori di tutto il Mondo, che ogni anno porta nelle tasche dei cittadini di Antigua-Barbuda un malloppo non indifferente: circa 7,5 milioni di dollari .

Il volume d’affari di Antigua-Barbuda era calato del 700% da quando i primi “casino off-shore” in grado di offrire servizi online avevano iniziato ad apparire. Negli ultimi tempi, gli USA avevano deciso di interferire in maniera sempre più pesante nel lucroso mercato del gioco d’azzardo ad alta tecnologia. Basti pensare che uno dei più importanti magnati di Antigua-Barbuda, Jay Cohen , fondatore del “World Sports Exchange” – un servizio di scommesse sportive -, venne arrestato nel 2002 non appena tentò di atterrare negli Stati Uniti.

La battaglia è comunque ancora aperta: gli USA accusano la WTO di non rispettare la sovranità nazionale dei 148 paesi membri e promettono un ulteriore inasprimento dei provvedimenti contro le scommesse off-shore. Alcuni esponenti governativi prospettano addirittura l’uso della legislazione speciale anti-terrorismo: i soldi destinati ai casino off-shore che operano sulla Rete potrebbero, secondo alcuni membri della commissione che indaga sugli attentati dell?11 settembre, finanziare i grandi gruppi eversivi internazionali. Il mito biblico di Davide contro Golia sembra rivivere: un gigante, gli USA, contro un minuscolo staterello caraibico che, al posto del tradizionale zucchero di canna e rum, esporta brividi e sogni di ricchezza.

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Abbonamento?
    Ma se mi devo autoricaricare addebitando sul conto ecc ecc... non ha più senso che allora mi faccia un abbonamento?
  • Anonimo scrive:
    I 5 euro non vanno agli operatori,
    ma allo stato come tassa di concessione governativa.Per gli abbonamenti (quei profili con le bollette) questa tassa viene addebitata mensilmente, mentre per le ricaricabili viene scalato da ogni ricarica.CiaoGattus
    • Anonimo scrive:
      Re: I 5 euro non vanno agli operatori,
      - Scritto da: Anonimo
      ma allo stato come tassa di concessione
      governativa.

      Per gli abbonamenti (quei profili con le
      bollette) questa tassa viene addebitata
      mensilmente, mentre per le ricaricabili viene
      scalato da ogni ricarica.

      Ciao

      GattusNon sai quello che stai dicendo. Il costo di ricarica va interamente al gestore telefonico, che detrarra' la quota spettante al negoziante che ha venduto la ricarica o se lo incassera' completamente nel caso l'operazione di ricarica non abbia avuto nessun costo vivo da sopportare.Chissa' perche altrimenti qualche mese fa il governo aveva proposto di tassare le schede ricaricabili dei telefonini???
  • Anonimo scrive:
    Eh già, 5 euro per..

    Insomma, il prezzo è lo stesso, anche se in questo caso
    TIM non deve affrontare i costi per produrre le schede da
    grattare. Sempre 5 euro bisogna pagare, del resto, per le
    ricariche fatte via sportello Bancomat. Eh già, nel primo caso per qualcosa che costerà0.00qualcosa Euro e nel secondo? hm? ;-)non aggiungo altro per decenza.
  • Anonimo scrive:
    è il controsenso supremo
    io ricarico con bancotim, funzione che mi permette di ricaricare delle solite misure (tutte quelle possibili con ricaricard ecc ecc, quelle classiche) ma usando l'addebito bancomat. Molto comodo, ricarico anche seduto sul cesso mentre sono in pausa al lavoro.MAmi viene sempre proposto di cambiare con questa offerta di cui parlate nell'articolo.Eh bravi che sono vero?io ricarico QUANDO MI PARE con gli altri sistemi ... con la prepagata quando supero un certo limite non telefono più e questo mi aiuta molto a contenere i costi. Sto molto più attento.Se ho una ricaricabile ma me la trasformate in "autoricaricante" tanto vale fare un abbonamento e non una ricaricabile, no?Se non l'ho fatto ho i miei motivi!La cosa strana invece è che quando esaurisco il credito MOLTO SPESSO *non ricevo nemmeno più* le chiamate ... così la sensazione che si ha è che devi ricaricare al più presto, anche se è chiaro che "è solo una cosa momentanea, no, certamente lei può ricevere chiamate per un anno dallo scaricamento totale" ...trucchetto che ho testato: chiamate un paio di volte il 4916 e il 119 e fatevi fare uno squillo da qualcuno finchè non risultate raggiungibili; nel giro di 2 minuti funziona. Io senza il trucchetto sono stato irragiungibile anche per mezza giornatasarà sicuramente un caso, sicuramente il mio trucchetto è frutto della mia fantasia e di coincidenze.
    • Anonimo scrive:
      Re: è il controsenso supremo

      Se ho una ricaricabile ma me la trasformate in
      "autoricaricante" tanto vale fare un abbonamento
      e non una ricaricabile, no?Certo, ma in questo modo non hai le spese del canone di abbonamento.A questo punto mi viene da chiedermi a cosa serve l'abbonamento, forse solo a pagare il canone.
      La cosa strana invece è che quando esaurisco il
      credito MOLTO SPESSO *non ricevo nemmeno più* le
      chiamate ... così la sensazione che si ha è cheHo esaurito i credito ieri sera ed ho verificato: non ho riscontrato quanto dici.
      sarà sicuramente un caso, sicuramente il mio
      trucchetto è frutto della mia fantasia e di
      coincidenze.Forse è un problema tuo, ad esempio un mio amico mi ha raccontato che a lui ed ai suoi 3 famigliari quelli della Tim han detto che siccome la sua ricaricabile (molto vecchia, una prima autoricarica) non risulta intestata a nessuno, se non gli passa nuovamente tutti i dati glie la chiudono.Io ti dico che per quanto mi riguarda la Tim non mi becca più neanche stampato in fotografia, tanto per come funziona... (nolove)
      • Anonimo scrive:
        Re: è il controsenso supremo
        - Scritto da: Anonimo
        Forse è un problema tuo, ad esempio un mio amico
        mi ha raccontato che a lui ed ai suoi 3
        famigliari quelli della Tim han detto che siccome
        la sua ricaricabile (molto vecchia, una prima
        autoricarica) non risulta intestata a nessuno, se
        non gli passa nuovamente tutti i dati glie la
        chiudono.
        Pure io ho una SIM non registrata. Un anno fa mi hanno detto che dovevo dar loro i miei dati entro 15 giorni o mi disattivavano la SIM. E' ancora viva e vegeta.Pro? Forse un po' di anonimato.Contro? Non posso fare ricariche dal bancomat per "anagrafica insufficiente"
  • Anonimo scrive:
    Io ho appena chiuso con TIM
    Dopo che venivo letteralmente bombardato da sms pubblicitari da flash spot by tim e 41234 e quasi una decina di richieste di disattivazione dello stesso con esito negativo.A prenderla in quel posto alla fine son stati loro, passerò presto a Wind e intanto ho attivato Vodafone che è più cara ma funziona benissimo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Io ho appena chiuso con TIM
      - Scritto da: Anonimo
      Dopo che venivo letteralmente bombardato da sms
      pubblicitari da flash spot by tim e 41234 e quasi
      una decina di richieste di disattivazione dello
      stesso con esito negativo.
      A prenderla in quel posto alla fine son stati
      loro, passerò presto a Wind e intanto ho attivato
      Vodafone che è più cara ma funziona benissimo.Prova anche con Supertua di 3, scatto da 15 cent ma poi parli a 10 cent minuto verso tutti i cellulari e tutti i fissi e in piu' autoricarica di 10 cent minuto per ogni chiamata ricevuta, esclusi i 3. Se ricevi molto c'e' il rischio che non ricarichi la scheda per mesi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Io ho appena chiuso con TIM

        Prova anche con Supertua di 3, scatto da 15 cent
        ma poi parli a 10 cent minuto verso tutti i
        cellulari e tutti i fissi e in piu' autoricarica
        di 10 cent minuto per ogni chiamata ricevuta,
        esclusi i 3. Se ricevi molto c'e' il rischio che
        non ricarichi la scheda per mesi.Hai ragione, ma ci vuole un UMTS, sono ancora grandi, dura poco la batteria, servizi a pagamento un po' inutili...Per gli sms pubblicitari TIM basta richiedere la disattivazione, se continuano vuol dire che l'operatore o operatrice è imbranata e bisogna ritelefonareAlla 3 prova gli si minaccia di cambiare gestore, disattivano per sempre!
        • Anonimo scrive:
          Re: Io ho appena chiuso con TIM

          Per gli sms pubblicitari TIM basta richiedere la
          disattivazione, se continuano vuol dire che
          l'operatore o operatrice è imbranata e bisogna
          ritelefonare
          Alla 3 prova gli si minaccia di cambiare gestore,
          disattivano per sempre!AHAHAH!!!Scusa se rido, ma dopo 8 disattivazioni, di cui 2 via sms con conferma di disattivazione, 2 con forzatura, e 2 reclami, più spunta sul sito Tim per non voler ricevere materiale pubblicitario, dire semplicemente ADDIO a Tim è la cosa minore che gli potessi fare.Tieni conto che magari posso aver fatto l'errore più grosso della mia vita ad attivare "Flash Spot by Tim di Buongiorno!" ma la pubblicità proveniente dal 41234 non l'ho mai neppure richiesta, anzi, avevo dato il chiaro diniego all'invio di messaggi pubblicitari.No no, per me Tim è morta e sepolta, tanto anceh tecnicamente mi ha dato sempre e solo problemi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Io ho appena chiuso con TIM
      c'è anche wind 10 di wind, sms a 10 cent (l'unico piano attivabile oggi con sms a 10 ent!) e chiamate a 10 centesimi verso tutti a scatti, con 15 cent scatto alla risposta.IO ho vodafone, se non fosse per altre comodità che ho qui (es: gli sms ad ogni email sulla casella vodafone), passerei a wind domani :) ciao.
    • Anonimo scrive:
      Re: Io ho appena chiuso con TIM
      mi ricordi qualcuno...anche qui adesso?
  • Anonimo scrive:
    pubblicità irritanti!!
    Secondo me le pubblicità più irritanti in assoluto (a parte tutte le altre) sono proprio quelle delle compagnie telefoniche ....senza nessuna eccezioneciao a tutti(c64)(c64)(c64)(c64)(c64)(c64)(c64)(c64)(c64)(apple)(apple)(apple)(apple)(apple)
  • Anonimo scrive:
    4 gattini, 4 piantine, 4 paperelle
    'an vedi d' anna a pi_._._telo...Come la odio quella pubblicità... ma quand'è che lui stanco di sentire le boiate della sua lei, la stende con uno schiaffone e le da una ricarica maxi!
  • Elwood_ scrive:
    tim succhiatutto
    così magari loro ti ricaricano prima dei cinque euro, e tu magari quel mese hai telefonato troppo e il conto in banca scende.Mica scemo T.P.Così e' come se avesse messo il canone pure al cellulare con la ricarica.Provera, spero che afef ora se la sia spassando con qualche bel forzuto marinaio del tuo yatchE' l'unica cosa che mi viene come improperioE CHISSA'... (geek)
    • Anonimo scrive:
      Re: tim succhiatutto
      Sei solo geloso di un uomo brutto ma ricco con una bella figa islamica
      • Anonimo scrive:
        Re: tim succhiatutto
        - Scritto da: Anonimo
        Sei solo geloso di un uomo brutto ma ricco con
        una bella figa islamica
        • Elwood_ scrive:
          Re: tim succhiatutto
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Sei solo geloso di un uomo brutto ma ricco con

          una bella figa islamicano no mi sono rotto che la prendo nel deretano da TPma in regalo non ho i braccialetti da tennis tempestati di diamanti.Ti basta?
    • JosaFat scrive:
      Re: tim succhiatutto
      - Scritto da: Elwood_
      così magari loro ti ricaricano prima dei cinque
      euro, e tu magari quel mese hai telefonato troppo
      e il conto in banca scende.
      Mica scemo T.P.
      Così e' come se avesse messo il canone pure al
      cellulare con la ricarica.Perché dovete tutti parlare senza avere uno straccio di informazione???Il servizio non è mica nuovo, esiste da almeno un anno, e lo uso da altrettanto, e va tutto benissimo. Quando scendo sotto i 5 euro, in automatico vengo ricaricato di 75 (ora l'ho alzato, tendo a fare solo più un paio di ricariche l'anno). Anche nel caso in cui mi ricaricasse prima, avrò qualche soldo in più sulla carta e nel caso la cosa mi desse fastidio, posso semplicemente recedere da TIM Automatica. Certo, se uno non riesce a contenersi e spende tutto quello che ha sulla scheda, e l'unico freno è quello di trovarsi senza credito, allora sì, questo può rivelarsi un salasso. Ma questi casi sono patologici.
  • Anonimo scrive:
    certo certo...
    figurati se gli do accesso automatico al mio conto in banca... per scoprire un giorno di trovarmi a secco.farabutti
    • Anonimo scrive:
      Re: certo certo...

      figurati se gli do accesso automatico al mio
      conto in banca... per scoprire un giorno di
      trovarmi a secco.Appunto !!! ;-)
    • JosaFat scrive:
      Re: certo certo...
      - Scritto da: Anonimo
      figurati se gli do accesso automatico al mio
      conto in banca... per scoprire un giorno di
      trovarmi a secco.
      farabuttinon dite cretinate, lo uso ed è immensamente meglio che dover andare a mano al bancomat ogni volta per caricarsi il telefono... figuriamoci poi se stassi senza bancomat... non avete mai sentito di domiciliazione delle bollette?Senza contare che ogni qualvolta modificate l'importo o la frequenza delle ricariche, TIM regala 5 euro...
Chiudi i commenti