La legge italiana antiweb mobilita la rete

Sul DDL antiblog di cui ha parlato Punto Informatico due giorni fa gli abitanti della rete si sono scatenati. Partono petizioni, gruppi su Facebook. Di Pietro: concepita da chi non conosce la rete. Occhio, non riguarda solo i blog

Roma – È maretta. Com’era prevedibile, gli italiani in rete non sembrano avere alcuna intenzione di stare a guardare mentre nella stanza dei bottoni qualcuno decide di creare doveri per chi vuole esprimersi, paletti per i blog e i siti Internet italiani. Dopo la pubblicazione su Punto Informatico dell’articolo La Camera manda avanti il DDL anti-blog di Luca Spinelli, è tutto un fiorire di iniziative che dimostrano la vitalità del web nostrano.

Tra i primi a mobilitarsi è Antonio Di Pietro, da sempre attento alle dinamiche sulle libertà di informazione online, che sul suo blog ricorda come il DDL antiblog sia figlio del già criticatissimo decreto Levi e avverte: “I contenuti e gli attacchi alla libertà di informazione non sono cambiati, eccetto qualche distinguo inutile, operato dallo stesso Levi, presente in questa seconda versione. Su questo disegno di legge non ci sarà nessun margine di discussione né con il centrodestra né con il centrosinistra. Qualora dovesse passare potrebbe dare come unico risultato la disobbedienza civile”.

Di Pietro non solo ritiene che la legge sia stata scritta da chi di rete sa poco o niente , la definisce “pura censura”, ma annuncia anche che il suo movimento politico “offrirà tutta l’assistenza legale a chi verrà perseguito per la sua violazione”, e sul blog diffonde un banner per spargere ulteriormente la notizia.

Ma l’eco di quanto sta andando avanti alla Camera si riverbera, come era lecito attendersi, proprio sui blog italiani , dove a centinaia esprimono indignazione per quanto si è riusciti a partorire, e vede la luce il gruppo su Facebook che già conta centinaia di aderenti. Allo stesso tempo cresce la petizione contro l’iscrizione al ROC dei siti italiani , che conta più di 12mila firme, nonché un’altra iniziativa specifica per quest’ultimo DDL partita nelle scorse ore , una petizione rivolta al Presidente della Camera dei Deputati affinché si blocchi sul nascere quella che da più parti viene definita “mostruosità legislativa”.

In attesa che l’intera vicenda conquisti le prime pagine dei quotidiani internazionali, come già avvenuto all’epoca per il DDL Levi, proprio Luca Spinelli precisa con un post dedicato come la proposta normativa tutto è meno che pensata per i soli blog: ad essere tirati in ballo sono centinaia di migliaia di siti Internet italiani . Non solo chi “fa informazione”, per quel che questa espressione può significare, ma anche siti che raccolgono barzellette, enciclopedie, guide online, siti culturali, educativi, formativi, e così via. Nel DDL non si parla infatti solo di informazione, osserva Spinelli, ma più in generale di qualunque spazio web che si occupi anche di formazione, divulgazione, intrattenimento.

“Basterebbe – sottolinea Spinelli – l’uso di qualche banner, o l’uso di quel sito come fonte di guadagno, per farlo ricadere nella tipologia indicata dal DDL come prodotto editoriale che deve iscriversi al ROC, ha maggiori responsabilità, maggiori costi, maggiore burocrazia, ed è imputabile per i reati sulla stampa”.

Il problema centrale, suggerisce ancora Spinelli, non è tanto una improbabile messa in stato d’accusa dell’intero web italiano, quanto invece che questa legge, come tante che l’hanno preceduta, sia tenuta nel cassetto finché non serva al (pre)potente di turno, che ricorra ad essa per tacitare voci sgradite . “Invece che chiarire e ripulire uno dei corpus normativi più grandi e impenetrabili al mondo – conclude riferendosi all’ordinamento italiota – si propongono altre leggi fumose e contestabili che prestano il fianco a pruriti censori”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • gino pino scrive:
    a scrocco
    il fatto di scaricare qualche cosa per vedere se ci piace per poi andare a comprare l'originale e' una vera cazzata,penso che solo lo 0,0001 per cento dei downloader lo faccia,e io non faccio parte di questi...scarico ebbasta.cmq sono molto piu' favorevole allo streaming,ti guardi un film appena uscito al cinema,logicamente con una qualita' veramente schifida,senza scaricarlo...se poi ti piace e merita di essere visto in tutta la magneficenza del grande schermo con l'audio surround che ti fa vibrare anche il culo allora si va al cinema a vederlo...almeno su questo io faccio cosi...per la musica e' un altro discorso,i prezzi di un cd sono un vero furto e la gente fa bene a scaricare,in culo alle major.per i videogiochi vale la cosa dello scaricare per provare in quanto la maggior parte dei giochi ora in commercio sono molto piu' belli e longevi giocati online che non in singleplayer,e come tutti sappiamo bene online con il gioco crakkato non si puo' giocare,quindi lo si scarica,lo si prova e se e' un gioco decente che ci piace lo si compra per poterlo usare con la componente online...sai che inculata spendere 60 euro per un gioco che fa schifo e che dopo 2 giorni lo mettiamo da parte!cmq P2P libero e senza compromessi,e soprattutto libero streaming...animedb regna.guardate le mie relle d0b3rm4nn il nick
  • guest scrive:
    P2P
    Tutti girate intorno al problema è uno solo. Visto com'è strutturato il mondo faccio cosi:Ho bisogno di un casa perche non me la date Gratis... ho bisogno di Energia ....gratis... ho bidogno di ascolate un CD o MP3 perche non gartis... HO bisogno di Vedere un film al cinema perchè gratis.... ho bisogno di bere, perche gratis.Si parla... il problema e che se posso ottenere tutto senza pagare è meglio ma così siamo tutti comunisti, o meglio, progressisti , anzi facciamo un baratto, liberalizzaimo ma tutto free ma il lavoro che faccio io... no quello no io vogli essere pagato e come... Sarebbe più giusto manisfestare per un prezzo quo dei costi dei CD che almeno 5 10 euro credo.. ma il problema di fondo è che scaricherete l'ostesso il vero problem è non pagare per l'aquisto di un bene o servizio (senza spegazioni su costa troppo o troppo poco... La Parola MAGICA è GRATIS FREE LIBERO Ma liberta significa rispetto altri e delle sue creazioni, lavoro qualunque esso sia...Io sarei dell'idea di Vendere CD con MP3 insieme bello hai cd l'originale e pure la coi in digitale... bello magari al prezzo di 10 euro. ma vogliamo tutto vero in un mese voglio Tutti i Film di Topolino Pipo e pluto + i film porno della Private e tutta la musica che c'è ma pe cosa per catalogarla ho per ascoltarla in un mese. il problema è se mi serve l'ho acquisto..anzi lo scarico se si potesse scaricare anche il Denaro o il cibo si farebbe pure per quello, ma è sta gente è triste, e come se di delinquenti manifestassero per la loro sconto di pena non è per la cultura. Voglio non esiste nemmeno nel palazzo del RE diceva mio nonno.
  • stefano giuman scrive:
    si allo scambio etico
    9 euro praticamente è metà del mio costo mensile per l'adsl!Comprare cd e dvd nn ti dà la libertà di avere TUTTA la musica e TUTTI i film che vorresti, QUANDO li vorresti, senza perdere tempo in estenuanti ricerche.Io sono quasi più favorevole a trasformare il p2p in un servizio a pagamento, già integrato nel contratto col provider. Tipo: quei 20 euro mensili comprendAno anche l'utilizzo del p2p.NN E' VERO CHE IL P2P E' ROBA DA SCROCCONI: HA CMQ UN COSTO DI CONNESSIONE! CHE VENGA RICONOSCIUTO QUEL COSTO COME INDENNIZZO PER LE MANCATE VENDITE DI CD/DVD/SOFTWARE/GAMES, ECC.I cd e i dvd sono obsoleti in sé come supporti, gli stessi cd e dvd registrabili sono meno utilizzati di qualche anno fa, visto il proliferare di lettori mp3, hd esterni sempre più capienti, che sempre più spesso sono essi stessi riproduttori multimediali collegabili a un comune tv tramite cavo scart (io stesso ne ho uno).I cd e dvd occupano molto spazio. A parte la qualità audio e video, nn hanno niente di veramente rivoluzionario: c'è meno progresso fra un vinile e un cd che nn fra un cd e un riproduttore mp3/divx.Presuppone uno svincolo totale dal supporto fisico, il superamento della logica UN SUPPORTO=UN PRODOTTO AUDIOVISIVO!Un intero scaffale di cd può essere ridotto a un archivio in formato .rar! Ci troviamo di fronte a una vera e propria rivoluzione. I produttori di elettronica di consumo l'hanno capito, le major no!SI' ALLA LEGALIZZAZIONE DEL P2P TRAMITE ABBONAMENTO!
    • guest scrive:
      Re: si allo scambio etico
      Ma RAR Lo hai pagato al'ideatore di quell'algoritmo, anzi che lavoro fai, l'idraulico veieni ha casa mia faccimao un oscambio etico mi rifai il bagno ... e tu quan do avtai bisogno di RAR vieni da Me che te lo installo sul pc ma poi te lo tolgo, quando l'hai finito di usare. Ciao.... bello lo scamio solidale vero!!!
  • pippo75 scrive:
    Il P2P e lo scambio etico esistono da
    anni.ognuno può condividere le proprie creazioni.Dove c'è la legge che voi non potete condividere quello che avete creato?Perchè bisogna fare manifestazioni per una cosa che già si può fare? Forse vogliono vietarla?Oggi posso creare un mio film e domani posso condividerlo con tutto il mondo, dove è il problema?Quelli di scambio etico possono scrivere un loro libro a condivierlo con tutti.Esistono delle leggi che lo vietano?
  • davide scrive:
    Punto chiave
    Cito qualche frase da http://it.wikipedia.org/wiki/Copyright :"Il periodo di copyright dovrebbe consentire di avere un adeguato margine di guadagno e di recuperare i costi che precedono l'entrata in produzione e la distribuzione del prodotto. La durata, in linea di principio, è proporzionale ai costi da remunerare. Tuttavia non sempre la proporzione viene rispettata. Per esempio un brano musicale ha un durata di copyright di 70 anni, mentre per un medicinale, che ha costi di ricerca e sviluppo assai maggiori, il periodo di copertura è di 30 anni."Credo che non ci sia neanche bisogno di un commento, queste parole chiariscono perfettamente gli abusi delle lobby della musica su noi comuni cittadini.
  • rolly scrive:
    scaricate pure
    Ma con giudizio.
  • Bastard scrive:
    Andate, andate a manifestare...
    ... Sarete i soliti quattro sfigati che nessuno caga, ma che identificheremo con facilità.Poi la Polizia Postale verrà a farvi visita, uno alla volta, alle tre del mattino a casa vostra. :D
  • Bondi scrive:
    ripeto voi rubate gli mp3
    ripeto voi rubate gli mp3
    • Ettore Succapesce scrive:
      Re: ripeto voi rubate gli mp3
      No, io poi li restituisco
    • zazaa scrive:
      Re: ripeto voi rubate gli mp3
      """Con uno stretto giro di vite, rappresentato dal Digital Millennium Copyright Act del 1998, la legge statunitense sulla proprieta' intellettuale e' stata riscritta in accordo con le istanze dei grandi produttori - non per garantire incentivi economici a singoli artisti, ma al fine di proteggere gli enormi investimenti che le aziende mediatiche hanno riversato su prodotti di intrattenimento a marchio registrato; non per una tutela del diritto d'autore a durata limitata, in modo tale da garantire la lbera circolazione delle idee quando siano ancora utili al bene comune, ma perche' il copyright sia una tutela eterna; non per l'ideale della comunione culturale , ma per quello dlla proprieta' intellettuale.Come nota Lawrence Lessig, la legge e; stata riscritta in modo tale che "nessuno potra' fare a Disney Corporation quello che Walt Disney fece ai fratelli Grimm"."""Henry Jenkins direttore del Comparative Media Studies Program del MIT.
  • zazzarazazz a scrive:
    Forme di diffusione della conoscenza?
    Nuove forme di diffusione della conoscenza?maddai... al massimo si tratta di nuove forme di diffusione di musica e film per scrocconila cultura non è mai stata un tabu e tanto meno è stata mai vietata o blindata, restando sacro il diritto sulla proprietà intellettuale, senza il quale non saremmo persone, ma numerie ora vai col daunload !!!
    • Minniti Francesco scrive:
      Re: Forme di diffusione della conoscenza?
      Memorabile ...Ti meriti un plauso.
    • Sgabbio scrive:
      Re: Forme di diffusione della conoscenza?
      Peccato che molti film, non vengono più messi in catalogo delle verie case cinematografice, ma nonostante tutto ne detengono i diritti, minacciano chi vuole far riscoprire tale opera....forse non ti è ben chiara l'intento di quella manifestazione...vabbè se pensate che sia solo il diritto di "Scaricare a scrocco", avete torto marcio
    • zazaa scrive:
      Re: Forme di diffusione della conoscenza?
      """Con uno stretto giro di vite, rappresentato dal Digital Millennium Copyright Act del 1998, la legge statunitense sulla proprieta' intellettuale e' stata riscritta in accordo con le istanze dei grandi produttori - non per garantire incentivi economici a singoli artisti, ma al fine di proteggere gli enormi investimenti che le aziende mediatiche hanno riversato su prodotti di intrattenimento a marchio registrato; non per una tutela del diritto d'autore a durata limitata, in modo tale da garantire la lbera circolazione delle idee quando siano ancora utili al bene comune, ma perche' il copyright sia una tutela eterna; non per l'ideale della comunione culturale , ma per quello dlla proprieta' intellettuale.Come nota Lawrence Lessig, la legge e; stata riscritta in modo tale che "nessuno potra' fare a Disney Corporation quello che Walt Disney fece ai fratelli Grimm"."""Henry Jenkins direttore del Comparative Media Studies Program del MIT.
  • Minniti Francesco scrive:
    Ma la vogliamo finire ?
    Cioe' ma come ve lo si deve scrivere che scaricare contenuti protetti dal diritto d'autore è una frode ?Non è contravvenendo alla legge o al rispetto per gli artisti che potete avere possibilità di ragione.Se poi per voi quelli non sono artisti e li giudicate "netturbini" CHISSENEFREGA ... non vi da diritto di scaricare ugualmente.Invece di sollevare tutto sto polverone perchè non diciamo come stanno le cose beceramente ? "Voi volete soltando poter riprendere a scaricare liberamente al fine di poter avere tutti i vostri bei filmettini, cartoni, giochi, e chi più ne ha ne metta, direttamente sui vostri HD di casa e senza pagare un euro."ECCHEPPALLE basta, fanno bene a chiudervi la connessione se vi beccano e spero che lo facciano presto.Comprate i fottuti CD, GAMES e tutto il resto dai siti che li vendono come usati. Io faccio cosi' da anni: spendo poco, spesso ho ottima qualita' nei prodotti e non do ulteriori soldi alle major.Per favore basta.Tanto con la storia del download non convincete nessuno.E' vero, a casa vostra e con i vostri soldi fate quello che volete, ma se mi dite che fate bene EH NO ...se vi beccano sono contento che vi stacchino tutto.
    • Minniti Francesco scrive:
      Re: Ma la vogliamo finire ?
      Lo scrivo prima di mandare a quel paese qualcuno: non sono ne un AD della Siae ne un discografico ne un artista dei poveri.Sono uno come voi, ma la differenza tra me e voi è che io ho L'HD vuoto e sopra, AL MASSIMO, ho ciò che già possiedo in formato originale ...
      • krane scrive:
        Re: Ma la vogliamo finire ?
        - Scritto da: Minniti Francesco
        Lo scrivo prima di mandare a quel paese qualcuno:
        non sono ne un AD della Siae ne un discografico
        ne un artista dei
        poveri.
        Sono uno come voi, ma la differenza tra me e voi
        è che io ho L'HD vuoto e sopra, AL MASSIMO, ho
        ciò che già possiedo in formato originale ...E non ti senti un po' gaggio ad aver pagato la tassa sui supporti sul tuo bell'hd che tieni vuoto ?Perche' l'hai pagata ?A chi sono finiti i tuoi soldi ?
        • Luka scrive:
          Re: Ma la vogliamo finire ?
          E perchè vendono masterizzatori, cd, dvd, hd da 1,5 Terabytecon tanti bei balzelli sopra??? e sai quanto lavoro danno questi prodotti?E secondo te a che serve una 20Mb??? per scaricare la posta?e sai quante persone lavorano nei call center per venderle? e quanti tecnici telefonici???e quante tasse ci incassa lo stato da tutti questi lavoratori e prodotti venduti???.......
        • Minniti Francesco scrive:
          Re: Ma la vogliamo finire ?
          1. Con il download illegale, la tassa sul supporto di memorizzazione c'entra poco o nulla.2. Ho già scritto che conduco la mia battaglia con i miei metodi e penso francamente, che siano migliori di tutti quelli adottati da chi:2a. Comunque il PC l'ha comprato come me ... quindi non vedo perchè dovrei sentirmi gaggio io, ... senza farti la stessa domanda.2b. Comunque scarica senza cercare di cambiare le cose, perchè diciamocelo chiaramente .. che i cd costino 30 euro o 15 euro probabilmente scaricherebbero lo stesso.Pessimista ?Si, e forse e' un mio difetto, ma quando si parla di download gli ipocriti fanno fronte e se si parla di italiani l'ipocrisia è elevata al ².
          • 01234 scrive:
            Re: Ma la vogliamo finire ?
            - Scritto da: Minniti Francesco
            1. Con il download illegale, la tassa sul
            supporto di memorizzazione c'entra poco o
            nulla.c'entra a livello di soldi...visto che la mettiamo sul piano del mancato introito, allora diciamo che a spesa preventivamente aumentata corrisponde quantomeno un "danno" se l'azione che è alla base dell'aumento non avviene. O no? se mi dici "paga subito per la copia che forse farai" allora poi se la faccio sento di aver già dato...
            2. Ho già scritto che conduco la mia battaglia
            con i miei metodi e penso francamente, che siano
            migliori di tutti quelli adottati da
            chi:
            2a. Comunque il PC l'ha comprato come me ...
            quindi non vedo perchè dovrei sentirmi gaggio io,
            ... senza farti la stessa
            domanda.no ma infatti evitiamo la gara a chi ha il comportamento migliore - io non so per quale causa lotti, ma così come non mi sento né buono né cattivo a scaricare, vorrei che non venisse qualcuno a dirmi come sono, o a definirsi campione di moralità perché etc etc (e so IO di chi parlo...e lo sa pure lui)
            2b. Comunque scarica senza cercare di cambiare le
            cose, perchè diciamocelo chiaramente .. che i cd
            costino 30 euro o 15 euro probabilmente
            scaricherebbero lo
            stesso.a mio parere infatti il costo massimo decente per un cd è 10...al momento io manco quello potrei permettermi, però non scordiamo che si scaricano gli mp3, non cda, sicché insomma...se dovessero fare scarichi legali a pagamento singolo, direi che un cd virtuale più di 5E non dovrebbe costare mai

            Pessimista ?
            Si, e forse e' un mio difetto, ma quando si parla
            di download gli ipocriti fanno fronte e se si
            parla di italiani l'ipocrisia è elevata al
            ².anche il moralismo però....
          • krane scrive:
            Re: Ma la vogliamo finire ?
            - Scritto da: Minniti Francesco
            1. Con il download illegale, la tassa sul
            supporto di memorizzazione c'entra poco o
            nulla.Prego ?http://www.interlex.it/copyright/alcei19.htmhttp://www.interlex.it/testi/l41_633.htm
            2. Ho già scritto che conduco la mia battaglia
            con i miei metodi e penso francamente, che siano
            migliori di tutti quelli adottati da chi:
            2a. Comunque il PC l'ha comprato come me ...
            quindi non vedo perchè dovrei sentirmi gaggio io,
            ... senza farti la stessa domanda.Eppure tel'ho spiegato: perche' hai pagato una tassa (non da poco in percentuale) per qualcosa che non utilizzi e che e' intrinsecamente contro la legge.
            2b. Comunque scarica senza cercare di cambiare le
            cose, perchè diciamocelo chiaramente .. che i cd
            costino 30 euro o 15 euro probabilmente
            scaricherebbero lo stesso.No, scarico nell'attesa di cambiare le cose, e' diverso.
            Pessimista ?
            Si, e forse e' un mio difetto, ma quando si parla
            di download gli ipocriti fanno fronte e se si
            parla di italiani l'ipocrisia è elevata al
            ².Ti ricordo che il problema e' mondiale, anzi i primi a lamentarsene sono state le corporazioni usa.
          • Francesco Minniti scrive:
            Re: Ma la vogliamo finire ?
            Forse non sono riuscito a spiegarmi,ho parlato del fatto che non c'entra nulla alludendo ad un altro senso. Si parla dell'illecito perseguito con il download. In questo cosa c'entra che mi parli dei supporti ?Stiamo parlando di altro ... se dovessi saltare di palo in frasca anche se ci fosse un nesso logico tra le tante cose di cui si parla, non si farebbe mai il punto.Parliamo di download illegale o di balzello sui supporti ?sono 2 argomenti diversi. Credo di essermi spiegato chiaramente ora.
          • krane scrive:
            Re: Ma la vogliamo finire ?
            - Scritto da: Francesco Minniti
            Forse non sono riuscito a spiegarmi,
            ho parlato del fatto che non c'entra nulla
            alludendo ad un altro senso. Si parla
            dell'illecito perseguito con il download. In
            questo cosa c'entra che mi parli dei supporti ?Se tu avessi letto gli articoli di legge che ho postato avresti potuto notare come la tassa sui supporti va a ripagare la siae per la musica che la gente scarica.
            Stiamo parlando di altro ... se dovessi saltare
            di palo in frasca anche se ci fosse un nesso
            logico tra le tante cose di cui si parla, non si
            farebbe mai il punto.Guarda che era il tuo punto 1)
            Parliamo di download illegale o di balzello sui
            supporti ?Le due cose sono collegate, il balzello e' stato creato apposta per rimborsare la siae di cio' che viene scaricato illegalmente.
            sono 2 argomenti diversi. Credo di essermi
            spiegato chiaramente ora.E' chiarissimo che hai le idee confuse, vatti a leggere gli articoli di legge e vedrai che il collegamento e' grosso come una casa.
          • Minniti Francesco scrive:
            Re: Ma la vogliamo finire ?
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Francesco Minniti

            Forse non sono riuscito a spiegarmi,

            ho parlato del fatto che non c'entra nulla

            alludendo ad un altro senso. Si parla

            dell'illecito perseguito con il download. In

            questo cosa c'entra che mi parli dei supporti ?

            Se tu avessi letto gli articoli di legge che ho
            postato avresti potuto notare come la tassa sui
            supporti va a ripagare la siae per la musica che
            la gente
            scarica.Sono cose risapute da anni. Non ho bisogno di leggere il documento. Semplicemente non ho affrontato la questione perchè so bene il motivo per i quali i CD qualche tempo fa costavano quasi come i DVD. A dirla tutta è addirittura un'aggravante visto che e' stato grazie a chi scarica che questa bella direttiva e' state resa operativa.A dirla tutta per altro, io compro si e no 10-20 Cd l'anno ... a voler esagerare. Non ho ne film ne mp3 da metterci sopra ........


            Stiamo parlando di altro ... se dovessi saltare

            di palo in frasca anche se ci fosse un nesso

            logico tra le tante cose di cui si parla, non si

            farebbe mai il punto.

            Guarda che era il tuo punto 1)Ma non del mio intervento.Infatti non mi interessava la questione CD, su quella sono d'accordo con te, ma io parlavo della pirateria, non delle tasse sui cd. Insisti ancora a propormela ?


            Parliamo di download illegale o di balzello sui

            supporti ?

            Le due cose sono collegate, il balzello e' stato
            creato apposta per rimborsare la siae di cio' che
            viene scaricato
            illegalmente.
            Le due cose sono l'una la conseguenza dell'altra. E per logica appare evidente che il balzello sui CD e' consequenziale E LEGATA alla prima. Non il contrario.Ma non volendone parlare perche' sto discutendo di altro .. perche' continui a parlarne ? e sono 2.

            sono 2 argomenti diversi. Credo di essermi

            spiegato chiaramente ora.

            E' chiarissimo che hai le idee confuse, vatti a
            leggere gli articoli di legge e vedrai che il
            collegamento e' grosso come una
            casa.A me sembra che non vuoi capire, e sono 3. Non mi interessa parlare dei balzelli dei supporti. Sto parlando di pirateria e di download illegale. Stai rispondendo a uno che ti parla di Download illegale con un argomento che PUR SE FACENTE PARTE DELLO STESSO CALDERONE, non c'entra una mazza con l'intervento del sottoscritto.Devo ripeterlo ancora ? Vogliamo ancora fare esercizio di dialettica ?
          • krane scrive:
            Re: Ma la vogliamo finire ?
            - Scritto da: Minniti Francesco
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Francesco Minniti


            Forse non sono riuscito a spiegarmi,


            ho parlato del fatto che non c'entra nulla


            alludendo ad un altro senso. Si parla


            dell'illecito perseguito con il download. In


            questo cosa c'entra che mi parli dei supporti ?

            Se tu avessi letto gli articoli di legge che ho

            postato avresti potuto notare come la tassa sui

            supporti va a ripagare la siae per la musica che

            la gente scarica.
            Sono cose risapute da anni. Non ho bisogno di
            leggere il documento. Semplicemente non ho
            affrontato la questione perchè so bene il motivo
            per i quali i CD qualche tempo fa costavano quasi
            come i DVD. A dirla tutta è addirittura
            un'aggravante visto che e' stato grazie a chi
            scarica che questa bella direttiva e' state resa
            operativa.A dirla tutta e' anche grazie a chi scarica che i CD costano molto meno adesso, cosi' come gli hd e la linea ADSL.
            A dirla tutta per altro, io compro si e no 10-20
            Cd l'anno ... a voler esagerare. Non ho ne film
            ne mp3 da metterci sopra........Mi spiace per te.


            Stiamo parlando di altro ... se dovessi


            saltare di palo in frasca anche se ci fosse


            un nesso logico tra le tante cose di cui si


            parla, non si farebbe mai il punto.

            Guarda che era il tuo punto 1)
            Ma non del mio intervento.Quoto : nr: Minniti Francesco1. Con il download illegale, la tassa sul supporto di memorizzazione c'entra poco o nulla.http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2471919&m=2473163#p2473163Hai problemi di memoria, di personalita o di nickname ?
            Infatti non mi interessava la questione CD, su
            quella sono d'accordo con te, ma io parlavo della
            pirateria, non delle tasse sui cd. Insisti ancora
            a propormela ?Bho, non so piu' con chi sto parlando, al punto 1 che ho citato sopra sembrava non solo che ti interessasse ma anche che non la conoscessi affatto.


            Parliamo di download illegale o di balzello


            sui supporti ?

            Le due cose sono collegate, il balzello e' stato

            creato apposta per rimborsare la siae di cio'

            che viene scaricato illegalmente.
            Le due cose sono l'una la conseguenza dell'altra.
            E per logica appare evidente che il balzello sui
            CD e' consequenziale E LEGATA alla prima. Non il
            contrario.Infatti, capita spesso sul pianeta che atti portino a conseguenze, cosi' come l'abbassamento dei prezzi dei supporti e delle linee e' anch'esso conseguenza diretta del download selvaggio.
            Ma non volendone parlare perche' sto discutendo
            di altro .. perche' continui a parlarne ? e sono
            2.Perche' era il tuo punto 1 ???Rileggiti se non sai cosa dici.


            sono 2 argomenti diversi. Credo di essermi


            spiegato chiaramente ora.

            E' chiarissimo che hai le idee confuse, vatti a

            leggere gli articoli di legge e vedrai che il

            collegamento e' grosso come una casa.
            A me sembra che non vuoi capire, e sono 3. Non mi
            interessa parlare dei balzelli dei supporti. Sto
            parlando di pirateria e di download illegale.Non puoi parlare di pirateria senza gli argomenti correlati, altrimenti il discorso e' incompleto, cosi' come non puoi negare che la pirateria ha portato ad abbassamento di prezzi.
            Stai rispondendo a uno che ti parla di Download
            illegale con un argomento che PUR SE FACENTE
            PARTE DELLO STESSO CALDERONE, non c'entra una
            mazza con l'intervento del sottoscritto.Rileggi il punto 1 scritto da te, ti ho anche messo il link.
            Devo ripeterlo ancora ? Vogliamo ancora fare
            esercizio di dialettica ?Perche' c'e' altro motivo per venire sui forum di PI ?
          • Francesco Minniti scrive:
            Re: Ma la vogliamo finire ?
            Ecco appunto :) Se sei qui per dialettica non ho tempo da perdere.
          • Francesco Minniti scrive:
            Re: Ma la vogliamo finire ?



            2a. Comunque il PC l'ha comprato come me ...

            quindi non vedo perchè dovrei sentirmi gaggio
            io,

            ... senza farti la stessa domanda.

            Eppure tel'ho spiegato: perche' hai pagato una
            tassa (non da poco in percentuale) per qualcosa
            che non utilizzi e che e' intrinsecamente contro
            la
            legge.e te lo ripeto, si sono d'accordo che non sia una cosa bella, ma se l'hanno applicata per legge ai supporti, che fai ? Ti ostini a non pagarla alla cassa ?


            2b. Comunque scarica senza cercare di cambiare
            le

            cose, perchè diciamocelo chiaramente .. che i cd

            costino 30 euro o 15 euro probabilmente

            scaricherebbero lo stesso.

            No, scarico nell'attesa di cambiare le cose, e'
            diverso.Ciò non toglie che non cambia la sostanza della cosa. Il Download di materiale coperto da Copyright E' GIUSTAMENTE punito dalla legge.


            Pessimista ?

            Si, e forse e' un mio difetto, ma quando si
            parla

            di download gli ipocriti fanno fronte e se si

            parla di italiani l'ipocrisia è elevata al

            ².

            Ti ricordo che il problema e' mondiale, anzi i
            primi a lamentarsene sono state le corporazioni
            usa.Guarda, io lavoro in grandi aziende e forse tu non hai la sensibilità della portata della cosa.Non sono solo le mjor a lamentarsi della cosa ma tutti le aziende competenti colpite da questo servizio.Io lavoro in ENI e i controlli da parte di chi vigila sulle licenze dei programmi SONO STRETTISSIME, e giustamente aggiungerei.Non ho bisogno, cordialmente, che tu mi ricordi la portata del problema. Se odi le major (e io come te ripeto, faccio del mio per combattere il loro monopolio) fai come più ti pare. Io rimango nel lecito.
          • krane scrive:
            Re: Ma la vogliamo finire ?
            - Scritto da: Francesco Minniti


            2a. Comunque il PC l'ha comprato come me ...


            quindi non vedo perchè dovrei sentirmi gaggio


            io.

            Eppure tel'ho spiegato: perche' hai pagato una

            tassa (non da poco in percentuale) per qualcosa

            che non utilizzi e che e' intrinsecamente contro

            la legge.
            e te lo ripeto, si sono d'accordo che non sia una
            cosa bella, ma se l'hanno applicata per legge ai
            supporti, che fai ? Ti ostini a non pagarla alla
            cassa ?Fai quello che fa la gente che non e' d'accordo con altre leggi : manifesti.Tanto piu' che la legge e' in palese contrasto con altre leggi e con la costituzione (sembra, e' in corso un'interrogazione a livello europeo)Un po' come far pagare una tassa ai rapinatori e ai ladri sul frutto dei loro furti.


            2b. Comunque scarica senza cercare di cambiare


            le cose, perchè diciamocelo chiaramente .. che


            i cd costino 30 euro o 15 euro probabilmente


            scaricherebbero lo stesso.

            No, scarico nell'attesa di cambiare le cose, e'

            diverso.
            Ciò non toglie che non cambia la sostanza della
            cosa. Il Download di materiale coperto da
            Copyright E' GIUSTAMENTE punito dalla legge.Infatti stiamo lavorando per tentare di cambiare la legge, il resto e' mia responsabilita' personale, cosi' come la gente che ha lottato per altre cose in passato si e' presa la responsabilita' di andare contro leggi a cui non credeva.


            Pessimista ?


            Si, e forse e' un mio difetto, ma quando si


            parla di download gli ipocriti fanno fronte


            e se si parla di italiani l'ipocrisia è


            elevata al ².

            Ti ricordo che il problema e' mondiale, anzi i

            primi a lamentarsene sono state le corporazioni

            usa.
            Guarda, io lavoro in grandi aziende e forse tu
            non hai la sensibilità della portata della
            cosa.
            Non sono solo le major a lamentarsi della cosa ma
            tutti le aziende competenti colpite da questo
            servizio.Molti altri invece sono felici della cosa : provider, aziende di posa cavi, venditori di supporti.
            Io lavoro in ENI e i controlli da parte di chi
            vigila sulle licenze dei programmi SONO
            STRETTISSIME, e giustamente
            aggiungerei.
            Non ho bisogno, cordialmente, che tu mi ricordi
            la portata del problema.
            Se odi le major (e io come te ripeto, faccio del
            mio per combattere il loro monopolio) fai come
            più ti pare.Grazie dell'autorizzazione :)
            Io rimango nel lecito.Alla fine a dirla tutta io scarico pochissimo peraltro, ne faccio piu' una questione di principio.
          • Minniti Francesco scrive:
            Re: Ma la vogliamo finire ?
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Francesco Minniti



            2a. Comunque il PC l'ha comprato come me ...



            quindi non vedo perchè dovrei sentirmi
            gaggio



            io.



            Eppure tel'ho spiegato: perche' hai pagato una


            tassa (non da poco in percentuale) per
            qualcosa


            che non utilizzi e che e' intrinsecamente
            contro


            la legge.


            e te lo ripeto, si sono d'accordo che non sia
            una

            cosa bella, ma se l'hanno applicata per legge ai

            supporti, che fai ? Ti ostini a non pagarla alla

            cassa ?

            Fai quello che fa la gente che non e' d'accordo
            con altre leggi :
            manifesti.
            Tanto piu' che la legge e' in palese contrasto
            con altre leggi e con la costituzione (sembra, e'
            in corso un'interrogazione a livello
            europeo)
            Se penso che sia utile lo faccio, altrimenti se penso che ci siano altri metodi per contribuire nella mia idea senza manifestare, li seguo e li applico.La miafestazione non la condivido. Sta assumendo i contorni della ribellione e tanto sai meglio di me CHE NON SERVIRA' AD UNA MAZZA.Volete colpire major e organizzazioni che si basano sul profitto sfernato ? Non comprate, puntate sullo used-new e magari NON SCARICATE ILLEGALMENTE. Se una stragrande maggioranza facesse cosi', ci sarebbero molti pochi CD venduti, molti meno supporti venduti e le care Major di cui parli colerebbero a picco. Voi andate pure a manifestare come credete, se e' quello in cui credete appunto, è un vostro sacrosanto diritto del resto.
            Un po' come far pagare una tassa ai rapinatori e
            ai ladri sul frutto dei loro
            furti.




            2b. Comunque scarica senza cercare di
            cambiare



            le cose, perchè diciamocelo chiaramente ..
            che




            i cd costino 30 euro o 15 euro probabilmente



            scaricherebbero lo stesso.



            No, scarico nell'attesa di cambiare le cose,
            e'


            diverso.


            Ciò non toglie che non cambia la sostanza della

            cosa. Il Download di materiale coperto da

            Copyright E' GIUSTAMENTE punito dalla legge.

            Infatti stiamo lavorando per tentare di cambiare
            la legge, il resto e' mia responsabilita'
            personale, cosi' come la gente che ha lottato per
            altre cose in passato si e' presa la
            responsabilita' di andare contro leggi a cui non
            credeva.
            La legge va bene cosi' com'e'. Come te sono d'accordo sull'elminazione del balzello sui supporti, ma non in materia di download illegale. Sorry.



            Pessimista ?



            Si, e forse e' un mio difetto, ma quando si



            parla di download gli ipocriti fanno fronte



            e se si parla di italiani l'ipocrisia è



            elevata al ².



            Ti ricordo che il problema e' mondiale, anzi i


            primi a lamentarsene sono state le
            corporazioni


            usa.


            Guarda, io lavoro in grandi aziende e forse tu

            non hai la sensibilità della portata della

            cosa.

            Non sono solo le major a lamentarsi della cosa
            ma

            tutti le aziende competenti colpite da questo

            fenomeno.

            Molti altri invece sono felici della cosa :
            provider, aziende di posa cavi, venditori di
            supporti.
            Macchissenefrega. Sono felici perchè glielo permettete voi.E' chiaro che in Italia le connessioni ADSL sono spesso stipulate solo per un fine ... il download illegale. Se domani chiudessero i tubi, improvvisamente le aziende telefoniche colerebbero a picco. E' chiaro che sono felici grazie a voi. Ma hai la tendenza a rispondere con argomenti non topici di chi interviene, percio' anche se riconosco ne sono felici, che cavolo centra l'etica del download illegale ? Niente. Non continuare per favore a parlarmi di documenti e link. Qui io sono intervenuto sulla legalità del download. Quando vorro' parlare dei balzelli delle industrie/aziende, ti parlero' di quello.

            Io lavoro in ENI e i controlli da parte di chi

            vigila sulle licenze dei programmi SONO

            STRETTISSIME, e giustamente

            aggiungerei.

            Non ho bisogno, cordialmente, che tu mi ricordi

            la portata del problema.


            Se odi le major (e io come te ripeto, faccio del

            mio per combattere il loro monopolio) fai come

            più ti pare.

            Grazie dell'autorizzazione :)
            Provocazione inutile :)

            Io rimango nel lecito.

            Alla fine a dirla tutta io scarico pochissimo
            peraltro, ne faccio piu' una questione di
            principio.Non ti ho chiesto cosa fai.Quelli sono fatti tuoi. Io ho espresso un parere e come tale, pur rispettando il tuo, rimane invariato.Seppur poco, non approvo, ne te ne chi ne fa piu' uso di te.Spero di essere stato utile.Con rispetto.Francesco
          • krane scrive:
            Re: Ma la vogliamo finire ?
            - Scritto da: Minniti Francesco
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Francesco Minniti




            2a. Comunque il PC l'ha comprato come me




            ... quindi non vedo perchè dovrei




            sentirmi gaggio io.



            Eppure tel'ho spiegato: perche' hai pagato



            una tassa (non da poco in percentuale) per



            qualcosa che non utilizzi e che e'



            intrinsecamente contro la legge.


            e te lo ripeto, si sono d'accordo che non sia


            una cosa bella, ma se l'hanno applicata per


            legge ai supporti, che fai ? Ti ostini a non


            pagarla alla cassa ?

            Fai quello che fa la gente che non e' d'accordo

            con altre leggi : manifesti.

            Tanto piu' che la legge e' in palese contrasto

            con altre leggi e con la costituzione sembra,

            e' in corso un'interrogazione a livello

            europeo.
            Se penso che sia utile lo faccio, altrimenti se
            penso che ci siano altri metodi per contribuire
            nella mia idea senza manifestare, li seguo e li
            applico.All'interno della "tua idea" pero' non mi sembra ci sia nulla riguardo al cambiare il fatto che paghi per cose che non usi, perche' ? Ti piace pagare per niente ?
            La mafestazione non la condivido. Sta assumendo
            i contorni della ribellione e tanto sai meglio di
            me CHE NON SERVIRA' AD UNA MAZZA.Se prevedi il futuro mi dai qualche numero del lotto ?L'alternativa e' che sei un povero disilluso che si lascia vivere gia' arreso, il cui massimo sforzo e' battere tasti al posto di lavorare.
            Volete colpire major e organizzazioni che si
            basano sul profitto sfernato ? No : vogliamo ottenere che si possa fruire liberamente per uso personale delle forme di arte piu' diffuse, e' diverso.
            Non comprate, puntate sullo used-new e magari
            NON SCARICATE ILLEGALMENTE. Se una stragrande
            maggioranza facesse cosi', ci sarebbero molti
            pochi CD venduti, molti meno supporti venduti
            e le care Major di cui parli colerebbero a picco.Anche se si scarica pesantemente e non si comprano CD le major falliranno della musica falliranno, l'unica differenza e' che, facendone largo uso, chi scarica fa diminuire il prezzo di supporti e linee.
            Voi andate pure a manifestare come credete, se
            e' quello in cui credete appunto, è un vostro
            sacrosanto diritto del resto.Wow, ci dai il permesso !!!

            Un po' come far pagare una tassa ai rapinatori e

            ai ladri sul frutto dei loro furti.



            No, scarico nell'attesa di cambiare le cose,



            e' diverso.


            Ciò non toglie che non cambia la sostanza


            della cosa. Il Download di materiale coperto da


            Copyright E' GIUSTAMENTE punito dalla legge.

            Infatti stiamo lavorando per tentare di cambiare

            la legge, il resto e' mia responsabilita'

            personale, cosi' come la gente che ha lottato

            per altre cose in passato si e' presa la

            responsabilita' di andare contro leggi a cui non

            credeva.
            La legge va bene cosi' com'e'. Come te sono
            d'accordo sull'elminazione del balzello sui
            supporti, ma non in materia di download illegale.
            Sorry.Io andro' a manifestare per i motivi in cui credo, tu hai gia' dichiarato che non ti interessa farlo per eliminare il balzello, quindi grazie del contributo economico :D




            Pessimista ?




            Si, e forse e' un mio difetto, ma quando




            si parla di download gli ipocriti fanno




            fronte e se si parla di italiani l'ipocrisia




            è elevata al ².



            Ti ricordo che il problema e' mondiale,



            anzi i primi a lamentarsene sono state le



            corporazioni usa.


            Guarda, io lavoro in grandi aziende e forse tu


            non hai la sensibilità della portata della


            cosa.


            Non sono solo le major a lamentarsi della cosa


            ma tutti le aziende competenti colpite da questo


            fenomeno.

            Molti altri invece sono felici della cosa :

            provider, aziende di posa cavi, venditori di

            supporti.
            Macchissenefrega. Sono felici perchè glielo
            permettete voi.Il tuo e' il classico discorso miope e luddista per cui quello che fai tu e' importante il resto conta meno di niente, come tutti i luddisti ti renderai presto conto che la tecnologia non si puo' fermare. E' gia' successo decine di volte in passato: i candelai hanno dovuto arrendersi all'evidenza come tutti quelli che li hanno seguiti.Non puoi pretendere di fare il maniscalco ora solo perche' il tuo bisavolo lo faceva, ne' tantomeno puoi chiedere leggi che proteggano meccanismi che ormai sono inefficienti e obsoleti.
            E' chiaro che in Italia le connessioni ADSL sono
            spesso stipulate solo per un fine ... il download
            illegale. Se domani chiudessero i tubi,
            improvvisamente le aziende telefoniche
            colerebbero a picco. E' chiaro che sono felici
            grazie a voi. Ma hai la tendenza a rispondere con
            argomenti non topici di chi interviene, Guarda che si chiama : portare i propri argomenti, lo fai anche tu.
            percio' anche se riconosco ne sono felici, che
            cavolo centra l'etica del download illegale ? Ho mai messo in mezzo l'etica ?Me lo quoti ?
            Niente.
            Non continuare per favore a parlarmi di documenti
            e link. Qui io sono intervenuto sulla legalità
            del download. Quando vorro' parlare dei balzelli
            delle industrie/aziende, ti parlero' di quello.Tu hai portato i tuoi argomenti io i miei, che non ti va che esistano altri argomenti a sfavore delle tue tesi ? Vuoi dare l'approvazione per le domande prima che te le facciano come fanno i politici quando possono controllare chi li intervista ?


            Io lavoro in ENI e i controlli da parte di chi


            vigila sulle licenze dei programmi SONO


            STRETTISSIME, e giustamente aggiungerei.


            Non ho bisogno, cordialmente, che tu mi


            ricordi la portata del problema.


            Se odi le major (e io come te ripeto, faccio


            del mio per combattere il loro monopolio) fai


            come più ti pare.

            Grazie dell'autorizzazione :)
            Provocazione inutile :)Infatti rispondevo alla tua inutile autorizzazione :D


            Io rimango nel lecito.

            Alla fine a dirla tutta io scarico pochissimo

            peraltro, ne faccio piu' una questione di

            principio.
            Non ti ho chiesto cosa fai.Era pour parle', solo tu puoi dire cosa fai e gli altri no ?Rispondi alle affermazioni altrui invece di pretendere che la conversazione vada per forza come vuoi tu se non vuoi rischiare di dare l'idea di aver finito gli argomenti.
            Quelli sono fatti tuoi. Io ho espresso un parere
            e come tale, pur rispettando il tuo, rimane invariato.
            Seppur poco, non approvo, ne te ne chi ne fa piu'
            uso di te.La vuoi fare ancora lunga ? Non hai capito che anche io ho espresso un parere e come tale, pur rispettando il tuo, rimane invariato.
            Spero di essere stato utile.
            Con rispetto.
            Francesco-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 novembre 2008 15.05-----------------------------------------------------------
          • Francesco Minniti scrive:
            Re: Ma la vogliamo finire ?
            Parliamo due lingue differenti. La sostanza pero' rimane la stessa. Ti auguro di poter ottenere ciò per il quale manifesti. Ma se dall'altra parte incontrerai gente come me, che oltre al normale buonsenso, applicherà il bieco interesse, oltre al no, riceverai cio' che di diritto (o per legge) meriti.Per il resto ho ravvisato 2 o 3 provocazioni alle quali non voglio rispondere. Ho visto che controbatti ancora con argomenti dei quali io non parlo e a me discutere senza riferimenti da fastidio. Ti auguro buona giornata.
          • Francesco Minniti scrive:
            Re: Ma la vogliamo finire ?
            Un'inesattezza scusami,con "come me" mi riferivo al buonsenso, non all'interesse.
          • krane scrive:
            Re: Ma la vogliamo finire ?
            - Scritto da: Francesco Minniti
            Parliamo due lingue differenti. La sostanza pero'
            rimane la stessa. Ti auguro di poter ottenere ciò
            per il quale manifesti. Ma se dall'altra parte
            incontrerai gente come me, che oltre al normale
            buonsenso, applicherà il bieco interesse, oltre
            al no, E' gia' successo molte volte su questo pianeta : i candelai, i luddisti, i maniscalchi, i guidatori di carrozze a cavalli... ma non gli e' bastato, il progresso e i mutamenti da esso derivati non possono essere fermati neanche dall'interesse, al massimo possono subire un rallentamento ma l'evoluzione e' inevitabile. Non riesci a cogliere il parallelo con quello che e' gia' successo tante volte in passato e non riesci a cogliere che sta avvenendo di nuovo ?I luddisti odiavano le macchine a vapore che toglievano lavoro agli operai e qualche anno dopo una nuova generazione di operai era felice di avere lavoro alle catene di montaggio.
            riceverai cio' che di diritto (o per
            legge) meriti.Potrei ache non scaricare ne' ora ne' in passato e farne una semplice questione di principio, ci hai pensato ?
            Per il resto ho ravvisato 2 o 3 provocazioni alle
            quali non voglio rispondere. Ho visto che
            controbatti ancora con argomenti dei quali io non
            parlo e a me discutere senza riferimenti da
            fastidio.Io ho dato diversi riferimenti, ed ho ribattuto ai tuoi, mentre tu non hai risposto alle mie argomentazioni giudicandole OT anche se non lo erano.
            Ti auguro buona giornata.Ormai si puo' dire quasi buona serata, non so dove sei tu ma qua e' gia' buio :(-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 novembre 2008 17.27-----------------------------------------------------------
          • Francesco Minniti scrive:
            Re: Ma la vogliamo finire ?

            All'interno della "tua idea" pero' non mi sembra
            ci sia nulla riguardo al cambiare il fatto che
            paghi per cose che non usi, perche' ? Ti piace
            pagare per niente
            Rileggi, l'ho scritto, forse non l'hai letto tu.
            No : vogliamo ottenere che si possa fruire
            liberamente per uso personale delle forme di arte
            piu' diffuse, e'
            diverso.Ed e' il motivo del nostro scontro. Io penso non vi spetti.Lineare.
            Wow, ci dai il permesso !!!Provocazione stupida, io non vi devo fare alcun permesso.

            Io andro' a manifestare per i motivi in cui
            credo, tu hai gia' dichiarato che non ti
            interessa farlo per eliminare il balzello, quindi
            grazie del contributo economico
            :DChe do gia' nell'idea che tu mi hai detto essere mancante. Rileggi (2).

            Il tuo e' il classico discorso miope e luddista
            per cui quello che fai tu e' importante il resto
            conta meno di niente, come tutti i luddisti ti
            renderai presto conto che la tecnologia non si
            puo' fermare. E' gia' successo decine di volte in
            passato: i candelai hanno dovuto arrendersi
            all'evidenza come tutti quelli che li hanno
            seguiti.
            Non puoi pretendere di fare il maniscalco ora
            solo perche' il tuo bisavolo lo faceva, ne'
            tantomeno puoi chiedere leggi che proteggano
            meccanismi che ormai sono inefficienti e
            obsoleti.
            Non sono d'accordo. Benvenuto il progresso.Ma cosa c'e' di progressista nella diffusione di materiale senza la giusta retribuzione ? Secondo me e' trincerarsi dietro scuse inutili.

            E' chiaro che in Italia le connessioni ADSL sono

            spesso stipulate solo per un fine ... il
            download

            illegale. Se domani chiudessero i tubi,

            improvvisamente le aziende telefoniche

            colerebbero a picco. E' chiaro che sono felici

            grazie a voi. Ma hai la tendenza a rispondere
            con

            argomenti non topici di chi interviene,

            Guarda che si chiama : portare i propri
            argomenti, lo fai anche
            tu.Non fare la vittima.


            percio' anche se riconosco ne sono felici, che

            cavolo centra l'etica del download illegale ?

            Ho mai messo in mezzo l'etica ?
            Me lo quoti ?Ho scritto che lo faccio io. non ho detto che lo fai tu.il punto 1 che hai incollato e da me scritto ERA UNA RISPOSTA all'argomento introdotto da te. Non da me.


            Tu hai portato i tuoi argomenti io i miei, che
            non ti va che esistano altri argomenti a sfavore
            delle tue tesi ? Vuoi dare l'approvazione per le
            domande prima che te le facciano come fanno i
            politici quando possono controllare chi li
            intervista
            ?Non fare la vittima 2. Tu esponi, io espongo. Stiamo scambiandoci pareri, non tentate di far fare ad altri la figura del prevaricatore.
            Infatti rispondevo alla tua inutile
            autorizzazione
            :DNessuno te ne deve dare, basta con con questa storia dell'autorizzazione :)

            Era pour parle', solo tu puoi dire cosa fai e gli
            altri no
            ?
            Rispondi alle affermazioni altrui invece di
            pretendere che la conversazione vada per forza
            come vuoi tu se non vuoi rischiare di dare l'idea
            di aver finito gli
            argomenti.Altro accenno di vittimismo.


            Quelli sono fatti tuoi. Io ho espresso un parere

            e come tale, pur rispettando il tuo, rimane
            invariato.:) Sai al di la di quello che tu ne possa pensare io sono contento del nostro scambio di opinioni ma ti pregherei di smetterla di accusarmi di prevaricare perche' la cosa crea piu' fumo che altro. Se ti va di parlarne e di confrontarti ti invito ad uno scambio di idee via email, io e te.
          • krane scrive:
            Re: Ma la vogliamo finire ?
            - Scritto da: Francesco Minniti

            All'interno della "tua idea" pero' non mi sembra

            ci sia nulla riguardo al cambiare il fatto che

            paghi per cose che non usi, perche' ? Ti piace

            pagare per niente
            Rileggi, l'ho scritto, forse non l'hai letto tu.Temo che scrivere mentre si e' al lavoro in forum cosi' affollati non sia il massimo per comprendersi a vicenda.

            No : vogliamo ottenere che si possa fruire

            liberamente per uso personale delle forme di

            arte piu' diffuse, e' diverso.
            Ed e' il motivo del nostro scontro. Io penso non
            vi spetti.
            Lineare.Ok, perfetto, ho inteririozziato l'idea e sono d'accordo che questo sia il punto dello scontro.Ora ti faccio una domanda : secondo te a chi spetta decidere che cosa puo' essere fruito gratuitamente o meno e su che basi questa entita' decide ?

            Wow, ci dai il permesso !!!
            Provocazione stupida, io non vi devo fare alcun
            permesso.Arrrgggg.... Smettiamo questo loop :p

            Io andro' a manifestare per i motivi in cui

            credo, tu hai gia' dichiarato che non ti

            interessa farlo per eliminare il balzello,

            quindi grazie del contributo economico

            :D
            Che do gia' nell'idea che tu mi hai detto essere
            mancante.
            Rileggi (2).Non mi sembra granche... Ma e' un'opinione personale.

            Il tuo e' il classico discorso miope e luddista

            per cui quello che fai tu e' importante il resto

            conta meno di niente, come tutti i luddisti ti

            renderai presto conto che la tecnologia non si

            puo' fermare. E' gia' successo decine di volte

            in passato: i candelai hanno dovuto arrendersi

            all'evidenza come tutti quelli che li hanno

            seguiti.

            Non puoi pretendere di fare il maniscalco ora

            solo perche' il tuo bisavolo lo faceva, ne'

            tantomeno puoi chiedere leggi che proteggano

            meccanismi che ormai sono inefficienti e

            obsoleti.
            Non sono d'accordo. Benvenuto il progresso.
            Ma cosa c'e' di progressista nella diffusione di
            materiale senza la giusta retribuzione ? Secondo
            me e' trincerarsi dietro scuse inutili.Non e' che trovo qualcosa di progressista nello scaricamento in se', non e' che una semplice conseguenza della nascita della rete globale a cui il sistema deve adattarsi. Cosi' come alla diffusione di massa dell'automobile le citta' hanno dovuto adattarsi, le strade sono state asfaltate, l'eliminazione dei cavalli e' stata conseguente perche' si facevano male a camminare sull'asfalto.Il progresso che trasforma le abitudini e gli atteggiamenti, non avviene il contrario, cose che adesso ci sembrano strano domani sembreranno naturali e vice versa.


            E' chiaro che in Italia le connessioni ADSL


            sono spesso stipulate solo per un fine ... il


            download illegale. Se domani chiudessero i


            tubi, improvvisamente le aziende telefoniche


            colerebbero a picco. E' chiaro che sono felici


            grazie a voi. Ma hai la tendenza a rispondere


            con argomenti non topici di chi interviene,

            Guarda che si chiama : portare i propri

            argomenti, lo fai anche tu.
            Non fare la vittima.Mi sembra che hai iniziato tu, comunque ribadisco la difficolta' di comunicare sul forum mentre sei al lavoro a fare altro, soprattutto quando ci si imbarca in lunghe discussioni.


            cavolo centra l'etica del download illegale ?

            Ho mai messo in mezzo l'etica ?

            Me lo quoti ?
            Ho scritto che lo faccio io. non ho detto che lo
            fai tu.Ha, scusa, sembrava.Bhe pensa che un tempo non c'era niente di male a riprodurre musica famosa da parte di bande cittadine, anzi era l'unic modo per conoscere la musica che veniva da lontano; eppure ora non e' piu' cosi', l'etica cambia con le abitudini.

            Tu hai portato i tuoi argomenti io i miei, che

            non ti va che esistano altri argomenti a sfavore

            delle tue tesi ? Vuoi dare l'approvazione per le

            domande prima che te le facciano come fanno i

            politici quando possono controllare chi li

            intervista ?
            Non fare la vittima 2. Tu esponi, io espongo.
            Stiamo scambiandoci pareri, non tentate di far
            fare ad altri la figura del prevaricatore.M'e' parso che per un po' di volte facessi altrettanto con i miei argomenti, ma sta a chi legge entrambi giudicare.
            :) Sai al di la di quello che tu ne possa pensare
            io sono contento del nostro scambio di opinioni
            ma ti pregherei di smetterla di accusarmi di
            prevaricare perche' la cosa crea piu' fumo che
            altro. Se ti va di parlarne e di confrontarti ti
            invito ad uno scambio di idee via email, io e te.Anche per me e' stato molto interessante, ma preferirei che la discussioni rimanesse pubblica, poiche' tra un troll e l'altro chissa' che non spunti qualche altra voce interessante.
    • Minniti Francesco scrive:
      Re: Ma la vogliamo finire ?
      Ti chiedo scusa Dedri, se sono brusco nella risposta. Non offenderti ma sono un po' alterato per questa storia.
      • 01234 scrive:
        Re: Ma la vogliamo finire ?
        servirà?tutto sommato è uno scambio di idee...anche se poi qualcuno liquida quelle dell'altro etichettandole come fesserie senza argomentare.... (e di nuovo so io di chi etc)in realtà tutto avviene grazie a qualcuno che distribuisceunos carica, poi se vuole compra se no nocome non avrebbe fatto in ogni caso...ma ok...ognuno le sue idee...senza moralismi né crociate però, dài"sono solo canzonette, non mettetemi alle strette" (E. Bennato)
    • Sgabbio scrive:
      Re: Ma la vogliamo finire ?
      Sarà un caso che tutte le attuali console hanno su formati standard dove puoi copiare i giochi ? :D(per la ps3 è tecnicamente più difficoltoso)
    • zazaa scrive:
      Re: Ma la vogliamo finire ?
      """Con uno stretto giro di vite, rappresentato dal Digital Millennium Copyright Act del 1998, la legge statunitense sulla proprieta' intellettuale e' stata riscritta in accordo con le istanze dei grandi produttori - non per garantire incentivi economici a singoli artisti, ma al fine di proteggere gli enormi investimenti che le aziende mediatiche hanno riversato su prodotti di intrattenimento a marchio registrato; non per una tutela del diritto d'autore a durata limitata, in modo tale da garantire la lbera circolazione delle idee quando siano ancora utili al bene comune, ma perche' il copyright sia una tutela eterna; non per l'ideale della comunione culturale , ma per quello dlla proprieta' intellettuale.Come nota Lawrence Lessig, la legge e; stata riscritta in modo tale che "nessuno potra' fare a Disney Corporation quello che Walt Disney fece ai fratelli Grimm"."""Henry Jenkins direttore del Comparative Media Studies Program del MIT.
    • max scrive:
      Re: Ma la vogliamo finire ?
      Non capisci niente e mai capirai!Immagina che ti abbia rivolto tutti i torpiloqui contenuti in tutti i vocabolari del mondo; te li invio gratis, senza violare il tuo dannatissimo copiright.
  • Mario Segni Rombaldo Guasconi scrive:
    P2P = veicolo per trojan...
    Leggete qui:http://www.google.it/search?q=ATTENZIONE+-+Trojan+e+Malware+nelle+Relase+!!!bhooooo!
    • Luka scrive:
      Re: P2P = veicolo per trojan...
      Certo anche i chiodi da carpentiere sono malevoli... infatti ci ho bucato la scorsa settimana... dovrebbero vietarli.
      • Dedrisproject scrive:
        Re: P2P = veicolo per trojan...
        anche il lavoro fa male se lo si fa per molte ore al giorno, dovrebbero vietare anche quellopure le auto sono pericolose, dovrebbero togliere la patente a tutti
  • hiccup scrive:
    Tutela eterna e fratelli Grimm
    """Con uno stretto giro di vite, rappresentato dal Digital Millennium Copyright Act del 1998, la legge statunitense sulla proprieta' intellettuale e' stata riscritta in accordo con le istanze dei grandi produttori - non per garantire incentivi economici a singoli artisti, ma al fine di proteggere gli enormi investimenti che le aziende mediatiche hanno riversato su prodotti di intrattenimento a marchio registrato; non per una tutela del diritto d'autore a durata limitata, in modo tale da garantire la lbera circolazione delle idee quando siano ancora utili al bene comune, ma perche' il copyright sia una tutela eterna; non per l'ideale della comunione culturale , ma per quello dlla proprieta' intellettuale.Come nota Lawrence Lessig, la legge e; stata riscritta in modo tale che "nessuno potra' fare a Disney Corporation quello che Walt Disney fece ai fratelli Grimm"."""Henry Jenkins direttore del Comparative Media Studies Program del MIT.Typos ;------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 novembre 2008 12.44-----------------------------------------------------------
  • vday scrive:
    Bene! Occorrono queste manifestazioni!
    Così la gente può dire ciò che pensa e che NON E' D'ACCORDO con il sistema attuale! 8)
  • Luka scrive:
    Scambio etico Informarsi magari....
    Forse non avete letto (anzi sicuramente) [b]sollecitare iniziativa politica capace di regolamentare e legalizzare la condivisione delle opere tutelate attraverso lo strumento delle licenze collettive.[/b]in Italia come al solito si paga più degli altri TUTTO... le ADSL italiane oltre che fare pena costano molto più che nel resto dell'europa e sono linee vendute dalle stesse società e con velocità maggiori.Qui si parla di dare una parte del canone ADSL, siamo circa 10.000.000 di linee (10 milioni) e se un solo euro al mese andasse alle varie SIAE e aminità simili in modo che redistribuiscano agli artisti i loro "mancati introiti" avrebbero 120.000.000 di euro all'anno in cui sguazzare, anche se vi consiglio di leggere come funziona la SIAE in Italia.Punto informaticoADSL, ecco perché in Italia costa di piùhttp://punto-informatico.it/586595/Telefonia/News/adsl-ecco-perche-italia-costa-piu.aspxReportIL SOTTOFONDO DELLA SIAEdi Bernardo Iovene http://www.report.rai.it/R2_popup_articolofoglia/0,7246,243%255E90082,00.html
    • 01234 scrive:
      Re: Scambio etico Informarsi magari....
      un miliardo e due..... se stiamo tra 1 e 10 E io ci posso anche stareperò!!! VIA l'iniquo compenso sui supportiiiiii
    • madove scrive:
      Re: Scambio etico Informarsi magari....
      - Scritto da: Luka
      Qui si parla di dare una parte del canone ADSL,
      siamo circa 10.000.000 di linee (10 milioni) e se
      un solo euro al mese andasse alle varie SIAE e
      aminità simili in modo che redistribuiscano agli
      artisti i loro "mancati introiti" non capisco perché io, che pago regolarmente tutta la musica chde compro, dovrei pagare anche (seppur per vie trasverse tramite una quota del canone ADSL) pure per chi la musica la ruba...
      • Luka scrive:
        Re: Scambio etico Informarsi magari....
        Non devi per forza pagarla....non la paghi e se poi scarichi rimani nell'illegalità.Con alice scarichi una suoneria con 5euro.... quello è un furto.Quello che viene proposto è una sorta di "abbonamento" che legalizzi lo scambio di file che hanno comunque una certà età e non film appena usciti al cinema o cd appena stampati.
        • onoff scrive:
          Re: Scambio etico Informarsi magari....
          - Scritto da: Luka
          Non devi per forza pagarla....se mi viene automaticamente detratto dal canone ADSL la pago eccome... se permetti, a sto punto, fosse anche un solo euro, preferisco pagare meno il canone...
          Con alice scarichi una suoneria con 5euro....
          quello è un furto.e la soluzione quale sarebbe? la legge del taglione? se rubi tu, allora rubo anch'io? se il costo della suoneria è un furto, che si sveglino quelli che la comprano (ammesso che ce ne siano)
          Quello che viene proposto è una sorta di
          "abbonamento" che legalizzi lo scambio di file
          che hanno comunque una certà età e non film
          appena usciti al cinema o cd appena stampati.io non voglio nessun abbonamento: io voglio pagare al consumo quello che compro. punto. se voglio un abbonamento, faccio un account su un music store che mi consente questa formula (e ce ne sono...)
          • Luka scrive:
            Re: Scambio etico Informarsi magari....
            mmmm se non vuoi filtri al p2p paghi e scarichi in libertà altrimenti ciccia.... non paghi questa piccola quota e se scarichi rimani nell'illegalitàsono convinto che sarebbero molti ad aderire.... nessuno ti obbliga.dei film più vecchi che a me piacciono molto in videoteca non li trovi, li fanno alle 4 di notte in tv...dopo due anni che è uscito al cinema, lo hanno affittato in videoteca, lo hanno venduto nei supermercati, lo hanno trasmesso in PayperView e alla Tv commerciale con pubblicità ecc ecc...... non credo che se viene condiviso pagandoci una piccola quota ulteriore ci rimettano, anzi... visto che ora si scaricano gratis.....PS sai che tasse paghi sulla benzina???e perchè non ti lamenti?1,90 lire per la guerra di Abissinia del 1935;14 lire per la crisi di Suez del 1956;10 lire per il disastro del Vajont del 1963;10 lire per l'alluvione di Firenze del 1966;10 lire per il terremoto del Belice del 1968;99 lire per il terremoto del Friuli del 1976;75 lire per il terremoto dell'Irpinia del 1980;205 lire per la missione in Libano del 1983;22 lire per la missione in Bosnia del 1996;0,020 euro per rinnovo contratto autoferrotranviari 2004Noi proponiamo di pagare e questo non va bene cosa dobbiamo fare????
          • onoff scrive:
            Re: Scambio etico Informarsi magari....
            - Scritto da: Luka
            mmmm se non vuoi filtri al p2p paghi e scarichi
            in libertà altrimenti ciccia.... non paghi questa
            piccola quota e se scarichi rimani nell'illegalitàbullshit... il p2p è solo un metodoil concetto che ci sta dietro è più grande
            PS sai che tasse paghi sulla benzina???certo
            e perchè non ti lamenti?mi lamento pure di quelle, ma non su questo forum, e in ogni caso non per questo vado a rubare la benzina o fare buchi negli oleodotti...
          • 01234 scrive:
            Re: Scambio etico Informarsi magari....
            ecco quello che si lamenta dei paralleli non azzeccati...
          • onoff scrive:
            Re: Scambio etico Informarsi magari....
            - Scritto da: 01234
            ecco quello che si lamenta dei paralleli non
            azzeccati...e quindi?io non ho fatto alcun parallelo...
          • krane scrive:
            Re: Scambio etico Informarsi magari....
            - Scritto da: onoff
            - Scritto da: 01234

            ecco quello che si lamenta dei paralleli non

            azzeccati...
            e quindi?
            io non ho fatto alcun parallelo...Se non ricordi quello che scrivi vallo a rileggere.
          • 01234 scrive:
            Re: Scambio etico Informarsi magari....
            no lui si trova a suo agio solo a giudicare o a ringhiare rabbioso e inanericollegare? gli chiedi troppo
          • onoff scrive:
            Re: Scambio etico Informarsi magari....
            com'era la storia di "immischiarsi"?
          • 01234 scrive:
            Re: Scambio etico Informarsi magari....
            descrivo dati di fatto, mica giudico :-Dcome dici tu. si vede che "non ce la fai proprio" ;-)
          • onoff scrive:
            Re: Scambio etico Informarsi magari....
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: onoff

            - Scritto da: 01234


            ecco quello che si lamenta dei paralleli non


            azzeccati...


            e quindi?

            io non ho fatto alcun parallelo...

            Se non ricordi quello che scrivi vallo a
            rileggere.in "questo" thread non ho fatto alcun parallelo
          • krane scrive:
            Re: Scambio etico Informarsi magari....
            - Scritto da: onoff
            - Scritto da: krane



            ecco quello che si lamenta dei paralleli non



            azzeccati...


            e quindi?


            io non ho fatto alcun parallelo...

            Se non ricordi quello che scrivi vallo a

            rileggere.
            in "questo" thread non ho fatto alcun paralleloNe' hai specificato che si parlava esclusivamente di questo tread.Comunque basta specificare meglio : Se non ricordi quello che scrivi in giro per il forum vallo a rileggere.
          • 01234 scrive:
            Re: Scambio etico Informarsi magari....
            impresa disperata :-D
      • Sgabbio scrive:
        Re: Scambio etico Informarsi magari....
        Condividere non è rubare...
  • onoff scrive:
    mapperfavore
    "Associazione Scambio Etico"???Mapperfavore... se vogliono solo "ascoltare", "eticamente", senza rubare nulla a nessuno, ci sono centinaia di radio...
    • 01234 scrive:
      Re: mapperfavore
      mettiti on...no "ascoltare"...."scambiare" :-) (per poi ascoltare/vedere)alla radio ci parlano sopra e ogni tre per due c'è la reclàme....io personalmente la radio la ascolto molto di più per altro...cmq vabbeh dai fattene una ragione... :-)
      • onoff scrive:
        Re: mapperfavore
        - Scritto da: 01234
        alla radio ci parlano sopra e ogni tre per duedipede da che radio ascolti
        c'è la reclàme...wow... e io che pensavo lavorassero gratis...
        io personalmente la radio la
        ascolto molto di più per altro...a me, personalmente, di quello che fai tu non me potrebbe fregar de meno
        • 01234 scrive:
          Re: mapperfavore
          che sei simpatico lo abbiamo capito :-) tu tieniti la radio e io farò altrimentisenza moralismi però eh? :-)
          • onoff scrive:
            Re: mapperfavore
            - Scritto da: 01234
            che sei simpatico lo abbiamo capitospiacente di non poter dire altrettanto (nonostante ti diletti con tante "faccine")
            tu tieniti la radio e io farò
            altrimentiio mi tengo tanto la radio quanto i CD e tutta la musica che ho "comprato"
            senza moralismi però eh? :-)il moralismo lo fa chi tira in ballo questioni "etiche" per giustificare il download illegale
          • krane scrive:
            Re: mapperfavore
            - Scritto da: onoff
            - Scritto da: 01234

            che sei simpatico lo abbiamo capito
            spiacente di non poter dire altrettanto
            (nonostante ti diletti con tante
            "faccine")


            tu tieniti la radio e io farò

            altrimenti

            io mi tengo tanto la radio quanto i CD e tutta la
            musica che ho
            "comprato"


            senza moralismi però eh? :-)

            il moralismo lo fa chi tira in ballo questioni
            "etiche" per giustificare il download illegaleProprio come quegli esaltati che a fine 800 tiravano fuori questioni etiche per giustificare una sana abitudine come lo schiavismo.
          • onoff scrive:
            Re: mapperfavore
            vedo che sei esperto nel tirare in ballo argomenti a sproposito...- Scritto da: krane
            - Scritto da: onoff

            - Scritto da: 01234


            che sei simpatico lo abbiamo capito


            spiacente di non poter dire altrettanto

            (nonostante ti diletti con tante

            "faccine")




            tu tieniti la radio e io farò


            altrimenti



            io mi tengo tanto la radio quanto i CD e tutta
            la

            musica che ho

            "comprato"




            senza moralismi però eh? :-)



            il moralismo lo fa chi tira in ballo questioni

            "etiche" per giustificare il download illegale

            Proprio come quegli esaltati che a fine 800
            tiravano fuori questioni etiche per giustificare
            una sana abitudine come lo
            schiavismo.
          • krane scrive:
            Re: mapperfavore
            - Scritto da: onoff
            vedo che sei esperto nel tirare in ballo
            argomenti a sproposito...Si chiamano esempi o paralleli, vedo che ti gettano nel panico...http://it.wikipedia.org/wiki/Categoria:Figure_retoriche
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: onoff


            - Scritto da: 01234



            che sei simpatico lo abbiamo capito




            spiacente di non poter dire altrettanto


            (nonostante ti diletti con tante


            "faccine")






            tu tieniti la radio e io farò



            altrimenti





            io mi tengo tanto la radio quanto i CD e tutta

            la


            musica che ho


            "comprato"






            senza moralismi però eh? :-)





            il moralismo lo fa chi tira in ballo questioni


            "etiche" per giustificare il download illegale



            Proprio come quegli esaltati che a fine 800

            tiravano fuori questioni etiche per giustificare

            una sana abitudine come lo

            schiavismo.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 novembre 2008 14.53-----------------------------------------------------------
          • onoff scrive:
            Re: mapperfavore
            - Scritto da: krane

            vedo che sei esperto nel tirare in ballo

            argomenti a sproposito...

            Si chiamano esempi o paralleli,che possono essere "a sproposito"... come in queasto caso
          • 01234 scrive:
            Re: mapperfavore
            ma da che pulpito
          • onoff scrive:
            Re: mapperfavore
            - Scritto da: 01234
            ma da che pulpitoquale?
          • krane scrive:
            Re: mapperfavore
            - Scritto da: onoff
            - Scritto da: 01234

            ma da che pulpito
            quale?Quello che confonde la sottrazione con la copia.
          • onoff scrive:
            Re: mapperfavore
            - Scritto da: krane


            ma da che pulpito


            quale?

            Quello che confonde la sottrazione con la copia....che non c'azzecca nulla (tanto per cambiare)in ogni caso, secondo il tuo modo di ragionare, non dovreebbe esistere nessun software in vendita, visto che una volta creato il primo, gli altri li puoi "copiare"... ma neanche nessun libro: una volta scritto il primo, gli altri li puoi fotocopiarespero non ti debba guadagnare da vivere facendo il programmatore
          • krane scrive:
            Re: mapperfavore
            - Scritto da: onoff
            - Scritto da: krane



            ma da che pulpito


            quale?

            Quello che confonde la sottrazione con la copia.
            ...che non c'azzecca nulla (tanto per cambiare)Se non ci azzecca perche' continui a usare la parola "rubare ?
            in ogni caso, secondo il tuo modo di ragionare,
            non dovrebbe esistere nessun software in
            vendita, visto che una volta creato il primo, gli
            altri li puoi "copiare"... ma neanche nessun
            libro: una volta scritto il primo, gli altri li
            puoi fotocopiareIo dico solo che il sistema va cambiato, poiche' e' incoerente e troppo ricco di passaggi inutili che sono stati sostituiti da mezzi tecnologici; quello che e' gia' successo con il passaggio candele - energia elettrica, manoscritti - stampa a caratteri mobili.
            spero non ti debba guadagnare da vivere facendo
            il programmatoreProgrammo per hobby e non mi faccio pagare per i programmi che scrivo.
          • 01234 scrive:
            Re: mapperfavore
            ero molto ironico, ma come al solito la sottigliezza t'è sfuggitale faccine ci sono perché riflettono l'espressione che ho mentre scrivo, la verità è sei troppo "pesante"...cmq come già scrittonessuna giustificazionescaricare non è né un'onta né un vanto - e finora neppure tu hai portato argomenti a favore di una tesi o dell'altra...tranne che dire "ladri" ("andate a lavorare" e amenità varie)
          • onoff scrive:
            Re: mapperfavore
            - Scritto da: 01234
            ero molto ironico, ma come al solito la
            sottigliezza t'è sfuggitanon preoccuparti... esiste anche la contoironia, ma non spreco nemmeno tempo per fartelo notale...
          • 01234 scrive:
            Re: mapperfavore
            sì vabbeh...la controironia :-D addìooooo
          • onoff scrive:
            Re: mapperfavore
            - Scritto da: 01234
            addìoooooma speriamo che sia un addio
          • 01234 scrive:
            Re: mapperfavore
            ti ci inviavo :-) magari giudichi pure lui :-D (se c'è)
          • onoff scrive:
            Re: mapperfavore
            non ce la fai proprio eh...
          • 01234 scrive:
            Re: mapperfavore
            tu invece... :-D
  • Bondi scrive:
    Siete dei ladri
    Voi che scaricate gli mp3:-)
  • Marco Ravich scrive:
    C'è la legge, rispettiamola (scaricando)

    Forward AgencyIn progress we (always) trust.
    • 01234 scrive:
      Re: C'è la legge, rispettiamola (scaricando)
      potremmo dire che le immagini sono in realtà fisse...è il loro rapido susseguirsi che dà l'impressione del movimento :-)
      • H5N1 scrive:
        Re: C'è la legge, rispettiamola (scaricando)
        In alternativa si forniranno i singoli fotogrammi? :D
        • 01234 scrive:
          Re: C'è la legge, rispettiamola (scaricando)
          ma un file video questo è una serie di fotogrammiè il lettore che li manda alla scheda video tot volte al sec :-)
          • H5N1 scrive:
            Re: C'è la legge, rispettiamola (scaricando)
            Sì, ma dubito che lorsignori, i politici, i giudici e gli altri "addetti" siano in grado di comprendere tale informazione :)
  • firefox88 scrive:
    OK, ma...
    ...qualcuno mi spiega nel dettaglio come funzionano le licenze collettive, e se questa proposta vale solo per i film d'epoca?
    • Dilling scrive:
      Re: OK, ma...
      Assolutamente no.Una licenza collettiva è un contratto che viene stipulato tra le parti, nel quale vengono inserite le disposizioni di fruizione. E' ovvio che vada stabilita la data di quando queste opere possono essere messe a disposizione, personalmente penso che questa dovrebbe essere la data di prima commercializzazione, tanto per capirci, se un film viene presentato ad un festival ma nelle sale viene proiettato solo dopo 3 mesi, la data sarà quella di quando passa nelle sale, cioè di quando ha cominciato il suo ciclo commerciale. Altra cosa che andrebbe stabilita sarebbe certamente il formato, credo che difficilmente, se si vuole ottenere un contratto a costo contenuto, si possa pensare a condividere le opere in formato integrale (dvd-r e musica lossless), se queste opere legalmente scaricabili sostituiscono l'originale, probabilmente molti non andrebbero più a comprare l'opera che hanno veramente apprezzato, di conseguenza non si spunterebbe un prezzo ragionevole per il contratto di licenza collettiva. Ci sarebbe anche da stabilire il protocollo e client da usare per le condivisioni, qui credo che il bit torrent sarebbe quello che offre la migliore possibilità di stabilire il numero degli scaricamenti effettuati, quindi sapere come ripartire gli utili tra gli aventi diritto, e quello che consente di lasciare in condivisione le opere nel formato stabilito.Insomma le licenze collettive sono quello che tra le parti viene stipulato.
  • nomen omen scrive:
    ma non c'e' solo musica
    Io dal p2p recentemente ho scaricato episodi di Doctor Who mandati in onda quando non avevo ancora sky, uno sceneggiato della RAI comparso solo su RAISAT Premium (quindi fruibile solo se hai sky) e le prime due puntate del commissario montalbano che non sono riuscito a registrare per problemi tecnici. Sicuramente e' piu' semplice usare il P2P per reperire materiale TV che le emittenti non mettono a disposizione, piuttosto che mettere annunci su secondamano del tipo "cerco cassetta della trasmissione xyz trasmessa su qq il..."Il P2P e' una grandissima videoteca, i detentori di diritti o equiparati dovrebbero sfruttarla anziche' farci la guerra.
  • Jack scrive:
    Finitela di fare i bambini viziati....
    che vogliono a tutti i costi la caramellina, siete patetici, non avete nessun diritto sulle proprietà intellettuali. In un paese come questo ora ci mancava pure una manifestazione per dire che voi volete gratis opere protette da diritto, ma vi rendete conto che siete ridicoli a chiedere ciò in un momento oltretutto delicatissimo per il futuro del cinema e musica con perdite stratosferiche dove ogni giorno qualcuno perde il lavoro per questo. Voi pretendete questo per il vostro capriccio?? Il film si paga, la musica si paga, anche dopo anni dalla loro uscita, non ci sarà dialogo con voi perchè la strada è serrata, questo è legale e questo no, PUNTO!!!
    • Alessandro scrive:
      Re: Finitela di fare i bambini viziati....
      Caro Jack, voi discografici mi sembrate proprio uguali ai maniscalchi di inizio secolo. Per chi non lo sapesse i maniscalchi sono quelli che si occupano di ferrare i cavalli.Prima dell'avvento delle automobili era un mestiere necessario, tutti usavano i cavalli e tutti avevano l'esigenza di farseli ferrare. Poi, nel giro di pochi decenni, se non addirittura di pochi anni, tutto cambiò.Quelle automobili erano magnifiche e tutti ne volevano una, all'inizio solo pochi potevano permettersele ma poi, soprattutto nelle zone più ricche del nord, i costi divennero alla portata di tutti.Molti furono costretti a chiudere, famiglie che da generazioni facevano i maniscalchi si ritrovarono senza lavoro. Alcuni, i più furbi, si adattarono al nuovo mondo: molti si inventarono meccanici, le nuove macchine non avevano bisogno di ferri ma si rompevano spesso e bisognava cambiare le gomme ogni tanto.Provo una certa pietas per i tanti maniscalchi che persero il lavoro ma altrettanto non riesco a fare nei confronti dei mega manager dell'industria musicale e cinematografica. Industria che sforna giornalmente spazzatura riciclata e che soffoca la creatività di tantissimi veri artisti.Caro Jack, non riesco a provare nessuna empatia nei vostri confronti, siete dinosauri sulla via dell'estinzione e io attendo la vostra fine con gioia.Alcuni di voi, i più furbi, riusciranno ad adattarsi al nuovo mondo, riusciranno ad inventarsi un nuovo lavoro, un lavoro che sia ancora utile e richiesto dalla società.Per gli altri.. beh.. potranno sempre godersi i milioni rubat.. hem guadagnati fin'ora!
    • passion scrive:
      Re: Finitela di fare i bambini viziati....
      jack, ad aspettare l'onda mi si è sgonfiato il canotto. ignori pure che non sarebbe la prima manifestazione a favore del p2p CULturale.w youporn w redtube w la CULtura
    • Alfonso Maruccia scrive:
      Re: Finitela di fare i bambini viziati....
      - Scritto da: Jack
      che vogliono a tutti i costi la caramellina,
      siete patetici, non avete nessun diritto sulle
      proprietà intellettuali. In un paese come questo
      ora ci mancava pure una manifestazione per dire
      che voi volete gratis opere protette da diritto,
      ma vi rendete conto che siete ridicoli a chiedere
      ciò in un momento oltretutto delicatissimo per il
      futuro del cinema e musica con perdite
      stratosferiche dove ogni giorno qualcuno perde il
      lavoro per questo. Voi pretendete questo per il
      vostro capriccio?? Il film si paga, la musica si
      paga, anche dopo anni dalla loro uscita, non ci
      sarà dialogo con voi perchè la strada è serrata,
      questo è legale e questo no,
      PUNTO!!!"Punto" che scusa? :-DGuarda che i download fluiscono copiosi da ogni parte del mondo e d'Italia sia che ci sia la manifestazione, sia che gli avvocati di bolzano mandino missive illegali in giro per il paese, sia che venga adottata la dottrina sarkò in italia.Piuttosto che a fare i bacchettoni forse sarebbe più utile per la collettività (collettività, dicasi col-let-ti-vi-tà e NON ma-jor :D) pensare a come riformare il sistema visto che è tempo di ristrutturazioni mondiali :-P
      • onoff scrive:
        Re: Finitela di fare i bambini viziati....
        - Scritto da: Alfonso Maruccia
        Piuttosto che a fare i bacchettoni forse sarebbe
        più utile per la collettività (collettività,
        dicasi col-let-ti-vi-tà e NON ma-jor :D) pensare
        a come riformare il sistema visto che è tempo di
        ristrutturazioni mondialigiustissimo, ma questo non giustifica il download selvaggio di ogni cosa (e cmq non è certo un mero problema di major... il download selvaggio riguarda, per esempio, anche il sw)
    • 01234 scrive:
      Re: Finitela di fare i bambini viziati....
      jack, facile fare i grintosi ribadendo l'ovvio status quovedremo come andrà a finire, intanto finché dura.... :-Pps: utorrent+TOR....meraviglia.... :-)
      • Dilling scrive:
        Re: Finitela di fare i bambini viziati....
        Mica è il caso di stare a dare retta a jack il videotecaro, tanto lui sa solo ripetere siete dei ladri e basta.Forse non ha nemmeno letto l'articolo o fa finta non ci sia scritto che la manifestazione e per sollecitare l'iter parlamentare delle legge sulle licenze collettive, ma molto più probabilmente teme che una eventuale regolamentazione e legalizzazione del P2P mandi a rotoli la sua attività. Secondo lui anche le attività di TNT Village (che consente torrent di film solo dopo 18 mesi dalla prima commercializzazione) sono un grave danno alla sua attività tanto che ci vorrebbe chiusi o senza film.
        • Jack scrive:
          Re: Finitela di fare i bambini viziati....
          - Scritto da: Dilling
          Mica è il caso di stare a dare retta a jack il
          videotecaro, tanto lui sa solo ripetere siete dei
          ladri e
          basta.

          Forse non ha nemmeno letto l'articolo o fa finta
          non ci sia scritto che la manifestazione e per
          sollecitare l'iter parlamentare delle legge sulle
          licenze collettive, ma molto più probabilmente
          teme che una eventuale regolamentazione e
          legalizzazione del P2P mandi a rotoli la sua
          attività. Secondo lui anche le attività di TNT
          Village (che consente torrent di film solo dopo
          18 mesi dalla prima commercializzazione) sono un
          grave danno alla sua attività tanto che ci
          vorrebbe chiusi o senza
          film.Io faccio un lavoro dignitoso qualunque esso sia, e ricordati che non è tutto come sembra!! Soprattutto pago le tasse. Tu invece fai il Robin Hood nascondendoti dietro ad uno scambio etico (come lo chiami tu) giri qua e la per i forum rompendo a destra e a sinistra aspettando che ti arrivino donazioni per poter campare... Ma fammi il piacere e cercati un lavoro serio senza rubare il lavoro di gente che paga le tasse con famiglie da sfamare... Tranquillizzati e mettiti in capoccia che il tuo sitarello non durerà molto...
          • krane scrive:
            Re: Finitela di fare i bambini viziati....

            Io faccio un lavoro dignitoso qualunque esso sia,
            e ricordati che non è tutto come sembra!!Anche i candelai, i maniscalchi gli amanuensi facevano lavori dignitosi, poi la tecnologia e' andata avanti ed hanno dovuto adeguarsi o essere stritolati.Alcuni hanno combattuto eh, i candelai hanno usato la dinamite per far esplodere le fabbriche di lampadine, ma non e' bastato a fermare il progresso, dovevano sapere che chi non sa adattarsi scompare.
            Soprattutto pago le tasse. Tu invece fai il Robin
            Hood nascondendoti dietro ad uno scambio etico
            (come lo chiami tu) giri qua e la per i forum
            rompendo a destra e a sinistra aspettando che ti
            arrivino donazioni per poter campare... Ma fammi
            il piacere e cercati un lavoro serio senza rubare
            il lavoro di gente che paga le tasse con famiglie
            da sfamare... Tranquillizzati e mettiti in
            capoccia che il tuo sitarello non durerà
            molto...Per ""cercati un lavoro serio" intendi il candelaio, il maniscalco, il conduttore di carrozze a cavalli o il videotecaro ?
      • longinous scrive:
        Re: Finitela di fare i bambini viziati....
        - Scritto da: 01234
        ps: utorrent+TOR....meraviglia.... :-)ma non è lento? (newbie)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 novembre 2008 11.10-----------------------------------------------------------
        • 01234 scrive:
          Re: Finitela di fare i bambini viziati....
          che dire, a me non risulta(va)ora sono un po' in standby per altri motivi...ma nulla da eccepire :-)
        • krane scrive:
          Re: Finitela di fare i bambini viziati....
          - Scritto da: longinous
          - Scritto da: 01234

          ps: utorrent+TOR....meraviglia.... :-)
          ma non è lento? (newbie)Hai fretta ?
          • longinous scrive:
            Re: Finitela di fare i bambini viziati....
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: longinous

            - Scritto da: 01234


            ps: utorrent+TOR....meraviglia.... :-)


            ma non è lento? (newbie)

            Hai fretta ?No, bè, non è quello, ma se è veloce come quando lo uso a navigare... un 56k gli da due piste, non una sola, quindi non lo definirei meraviglia, tutto qui
          • krane scrive:
            Re: Finitela di fare i bambini viziati....
            - Scritto da: longinous
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: longinous


            - Scritto da: 01234



            ps: utorrent+TOR....meraviglia.... :-)


            ma non è lento? (newbie)

            Hai fretta ?
            No, bè, non è quello, ma se è veloce come quando
            lo uso a navigare... un 56k gli da due piste, non
            una sola, quindi non lo definirei meraviglia, tutto
            quiQuesto e' causato dal problema dei nodi di uscita, ci vogliono protocolli maggiormente dedicati al p2p.
          • 01234 scrive:
            Re: Finitela di fare i bambini viziati....
            se questa è la tua esperienza non dovresti usare il condizionale....d'altronde più ne parliamo tra noi più ne sappiamola MIA esperienza invece è molto positiva....non nascondo che senza tor il torrente è un fiume in piena...ma con tor rimane sempre un bel torrentello generoso...non un ruscello né un rigagnolo100kB/s anonimi io lo definiSCO una meraviglia...poi ao', son gusti...
          • longinous scrive:
            Re: Finitela di fare i bambini viziati....
            - Scritto da: 01234
            se questa è la tua esperienza non dovresti usare
            il condizionale....d'altronde più ne parliamo tra
            noi più ne
            sappiamo

            la MIA esperienza invece è molto positiva....non
            nascondo che senza tor il torrente è un fiume in
            piena...ma con tor rimane sempre un bel
            torrentello generoso...non un ruscello né un
            rigagnolo

            100kB/s anonimi io lo definiSCO una
            meraviglia...poi ao', son
            gusti...100kB/s?bè, allora si, è decisamente una meraviglia.Beato te, io usandolo solo per navigare in certi posti ogni tanto mi sembra di avere un 9600 su linea disturbata...dici che può essere un problema di settaggi?
    • pippopluto scrive:
      Re: Finitela di fare i bambini viziati....
      - Scritto da: Jack
      che vogliono a tutti i costi la caramellina,
      siete patetici, non avete nessun diritto sulle
      proprietà intellettuali. In un paese come questo
      ora ci mancava pure una manifestazione per dire
      che voi volete gratis opere protette da diritto,
      ma vi rendete conto che siete ridicoli a chiedere
      ciò in un momento oltretutto delicatissimo per il
      futuro del cinema e musica con perdite
      stratosferiche dove ogni giorno qualcuno perde il
      lavoro per questo. Voi pretendete questo per il
      vostro capriccio?? Il film si paga, la musica si
      paga, anche dopo anni dalla loro uscita, non ci
      sarà dialogo con voi perchè la strada è serrata,
      questo è legale e questo no,
      PUNTO!!!quando finirai in mezzo a una strada perche' il mercato finalmente decretera' la morte della vostra categoria saro' li' a ridere a crepapelle. i dinosauri si sono gia' estinti, ora tocca a voi
    • mirkojax scrive:
      Re: Finitela di fare i bambini viziati....
      infatti... con tutti i problemi che l'italia ha ci sono pure quelli che vogliono il nuovo cd di vasco rossi gratis. Che poi internazionalmente non fate aumentare lo stereotipo dell'italiano ladro mafioso e taccagno.Dai dai, scioperate anche voi. Da una parte Alitalia, in mezzo gli studenti, e voi con l'ipod in mano tutti circondati da cumuli di rifiuti.
    • DI nuovo scrive:
      Re: Finitela di fare i bambini viziati....
      - Scritto da: Jack
      che vogliono a tutti i costi la caramellina,
      siete patetici, non avete nessun diritto sulle
      proprietà intellettuali. In un paese come questo
      ora ci mancava pure una manifestazione per dire
      che voi volete gratis opere protette da diritto,
      ma vi rendete conto che siete ridicoli a chiedere
      ciò in un momento oltretutto delicatissimo per il
      futuro del cinema e musica con perdite
      stratosferiche dove ogni giorno qualcuno perde il
      lavoro per questo. Voi pretendete questo per il
      vostro capriccio?? Il film si paga, la musica si
      paga, anche dopo anni dalla loro uscita, non ci
      sarà dialogo con voi perchè la strada è serrata,
      questo è legale e questo no,
      PUNTO!!!Ho cristo! Ma ancora tu? Perche non dici apertamente che sei un videonoleggiatore? L'abbiamo visto in tanti il tuo forum e devo dire che siete patetici, la vostra cozzaglia ne spara di boiate. Adesso non rompete anche qui per favore
    • saman scrive:
      Re: Finitela di fare i bambini viziati....
      - Scritto da: Jack
      che vogliono a tutti i costi la caramellina,
      siete patetici, non avete nessun diritto sulle
      proprietà intellettuali. In un paese come questo
      ora ci mancava pure una manifestazione per dire
      che voi volete gratis opere protette da diritto,
      ma vi rendete conto che siete ridicoli a chiedere
      ciò in un momento oltretutto delicatissimo per il
      futuro del cinema e musica con perdite
      stratosferiche dove ogni giorno qualcuno perde il
      lavoro per questo. Voi pretendete questo per il
      vostro capriccio?? Il film si paga, la musica si
      paga, anche dopo anni dalla loro uscita, non ci
      sarà dialogo con voi perchè la strada è serrata,
      questo è legale e questo no,
      PUNTO!!!oltretutto musica e film non sono beni di vitale importanta, sono solo sfizio e lussima loro, i buoni del p2p, si camuffano dietro parolone (di cui ignorano forse il significato), come "cultura", "conoscenza", "sapere"... e gli allocchi ci vanno dietro e i politici strumentalizzanopoi ci sono quelli che vogliono solo fare una crociata alla SIAE, poi ci sono quelli che vanno dietro a ogni forma di protesta, perchè rende fighi... insomma, l'italietta è servita, come sempre
  • caponord scrive:
    provate voi allora
    provate cari signori ad avere 2 figli di eta' media di 14(12 anniche vogliono tutta la musica pop del momento(come tutti i teen ager)provate a trovare i soldi per tutta questa roba e magari un paio di dvd per la moglie,poi fatemi sapere quanto guadagnate al mese di stipendio e l'affitto che pagate
    • Nathaniel Hornblower scrive:
      Re: provate voi allora
      I figli vanno educati.
      • Cobra Reale scrive:
        Re: provate voi allora
        - Scritto da: Nathaniel Hornblower
        I figli vanno educati.[troll mode: ON]Hai detto bene: i figli vanno educati a rispettare il sacro copyright, in America la RIAA e la MPAA lo stanno già facendo.E per chi sgarra, POENA CAPITIS![troll mode: OFF]
    • Daniele scrive:
      Re: provate voi allora
      a parte il fatto che ci sono parecchi modi gratuiti (o quasi) per sentire musica (visto che si parla di pop, le radio FM o web e/o MTV & simili), come già commentava qualcuno bisogna anche far capire ai figli che TUTTO non si può avere, ma occorre fare una scelta tra ciò che piace e ciò che si vuole per capriccio.Abbiamo avuto tutti 14 anni e per la maggior parte di noi non esisteva P2P, ci si arrangiava a duplicare cd o cassette o a sentire musica via radio.Detto questo non sono assolitamente contrario al P2P, ma dif ronte a queste giustificazioni.......lo divento
      • marco fi scrive:
        Re: provate voi allora

        Abbiamo avuto tutti 14 anni e per la maggior
        parte di noi non esisteva P2P, ci si arrangiava a
        duplicare cd o cassette o a sentire musica via
        radio.Non è legale nemmeno duplicare le cassette o i cd
      • 01234 scrive:
        Re: provate voi allora
        ci si arrangiava duplicando...e pure ora no? :-)
    • krane scrive:
      Re: provate voi allora
      - Scritto da: caponord
      provate cari signori ad avere 2 figli di eta'
      media di 14(12 anni che vogliono tutta la
      musica pop del momento(come tutti i teen ager)Mha... Saro' all'antica io...Sara' stata all'antica la mia famiglia...Ma una volta mio padre inkazzato si e' tolto la cintura per farmi vedere come lo puniva mio nonno e dopo un paio di cinghiate sul culo mi e' passata qualsiasi voglia.
      provate a trovare i soldi per tutta questa roba
      e magari un paio di dvd per la moglie,poi fatemi
      sapere quanto guadagnate al mese di stipendio e
      l'affitto che pagate-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 novembre 2008 09.33-----------------------------------------------------------
    • Picander scrive:
      Re: provate voi allora
      che eroe! il capofamiglia che si dà ad attività di dubbia legalità per pagare i piccoli vizi alla famiglia...Scaricate pure da internet, non è un gran crimine. Ma non cercate di farla passare per cosa quasi-legale! fatelo sapendo che ogni volta che guardate/ascoltate a sbafo fate un piccolo danno a chi ha prodotto quel contenuto. (se tutti facessero come voi non avremmo più musica da ascoltare, né film da guardare).I discorsi del genere:-tanto non lo fanno tutti quindi non faccio gran danno-ho diritto di ascoltare la musica quindi me la prendo aggratise-le major sono cative quindi io vojo fare loro bua-TANTO NON L'AVREI MAI COMPRATO QUINDI NON DANNEGGIO NESSUNOsi commentano da soli
      • krane scrive:
        Re: provate voi allora
        - Scritto da: Picander
        (se tutti facessero come voi non avremmo più
        musica da ascoltare, né film da guardare).E' incredibile che la musica esista ancora visto che si duplica dai tempi del vinile !E' altrettanto incredibile che la musica esistesse prima che ci fosse la tecnologia per riprodurla !
        • Picander scrive:
          Re: provate voi allora
          la musica c'è sempre stata, ma non raggiungeva tutte le case.stai sicuro che il salumiere di Vienna nemmeno sapeva chi era Mozart.
          • krane scrive:
            Re: provate voi allora
            - Scritto da: Picander
            la musica c'è sempre stata, ma non raggiungeva
            tutte le
            case.

            stai sicuro che il salumiere di Vienna nemmeno
            sapeva chi era Mozart.Figurati, c'erano gia' i concerti pirata cosa credi ? Certo la qualita' era piu' bassa... Sara' stata a 128bit ? (rotfl)
          • 01234 scrive:
            Re: provate voi allora
            la musica c'era da un tantinello prima di mozarta volte per tutti (popolare) a volte no (religiosa in riti particolari)che bello, aricominciamo cogli esempi a piffero :-)
        • Picander scrive:
          Re: provate voi allora
          ...aggiungo.Qui non si parla di musica, si parla di tecnica di registrazione, stipendi di musicisti, organizzazione dei live....e poi produzione di film (mica costano una caccola questi!)
          • 01234 scrive:
            Re: provate voi allora
            hai ragionissima. Però!!!il prezzo dei cd in assoluto è troppo alto, i costi più grandi poi sono di pubblicità, e infine ti ricordo che esiste una tassa preventiva su supporti e lettori...infine è chiaro che il costo produttivo tende a diminuire aumentando la tiratura (venduta)...e qui si parla di gente che vende milioni di cd...
      • 01234 scrive:
        Re: provate voi allora
        oh finalmente sei tornato tu :-)si commentano da soli è una buona formula per esprimere disprezzo senza argomentare...d'altronde sei noto per portare esempi sballati (tipo il furto di cose materiali e NON riprodcibili) sicché...scusami, secondo me fai bene ad avere le tue idee, ma un vivi e lascia vivere senza tanti moralismi male non ti farebbe
        • firefox88 scrive:
          Re: provate voi allora
          - Scritto da: 01234
          ma un vivi e lascia vivere senza tanti
          moralismi male non ti
          farebbeUn "vivi e lascia vivere senza tanti moralismi" è esattamente quello che lui propone nel suo messaggio. "Vivi e lascia vivere" perché non condanna gli "scaricatori". Condanna i falsi moralismi degli "scaricatori per necessità", che non esistono.
          • 01234 scrive:
            Re: provate voi allora
            necessità è concetto relativo, non ti pare?se devo scegliere il bene primario? aria...(stai senza 10 min e poi vediamo)se però do un po' per scontato i generi di prima necessità (come uno stato serio dovrebbe garantire ma vabbeh), nella nostra cultura, che ci porta a correre sempre più, può essere utile un po' di relaxp.es. ascoltando musica o vedendo un filmè necessità? dipende, no?io non accetto che se non ho tanti soldi, magari (magari?) un lavoro precario, sto in affitto, etc etc allora non posso rilassarmi con un filmetto, fosse pure il vedovo con sordiinfine ti faccio notare che il moralismo non lo fa solo il contenuto ma anche (a volte di più, essendo un atteggiamento) la forma...
      • 01234 scrive:
        Re: provate voi allora
        non si tratta di vantarsi, ma non c'è semplicemente nessun illecitochi compra decide di condividere, per me lo può fare (per la legge no, ma non mi pareva si stesse parlando di questo)io a mia volta, particolarmente non potendo permettermi di comperare, scarico (vd sopra)
      • 01234 scrive:
        Re: provate voi allora
        né onorevole, né disonorevolese poi uno chiede il perché lo si faccia, uno spiega, se gli varipeto, né onta né vanto
      • Reolix scrive:
        Re: provate voi allora
        - Scritto da: Picander
        che eroe! il capofamiglia che si dà ad attività
        di dubbia legalità per pagare i piccoli vizi alla
        famiglia...

        Scaricate pure da internet, non è un gran
        crimine. Ma non cercate di farla passare per cosa
        quasi-legale! fatelo sapendo che ogni volta che
        guardate/ascoltate a sbafo fate un piccolo danno
        a chi ha prodotto quel contenuto. (se tutti
        facessero come voi non avremmo più musica da
        ascoltare, né film da
        guardare).

        I discorsi del genere:
        -tanto non lo fanno tutti quindi non faccio gran
        danno
        -ho diritto di ascoltare la musica quindi me la
        prendo
        aggratise
        -le major sono cative quindi io vojo fare loro bua
        -TANTO NON L'AVREI MAI COMPRATO QUINDI NON
        DANNEGGIO
        NESSUNO

        si commentano da soliNo caro, me lo devi DIMOSTARE, tu o le major, il danno subito e la mia intenzione di acquisto altrimenti sei tu che ti commenti da solo, la pirateria esiste da quando è stata inventata la prima idea eppure si è continuato a progredire....
      • firefox88 scrive:
        Re: provate voi allora
        - Scritto da: krane
        A quelli che restano dell'onore non frega
        granche'Io non è che me ne frego, semplicemente trovo che scaricare la roba da Internet, anche se lo fai ad es. per tuo figlio e non hai i soldi per comprargli i CD, sia una cosa talmente comoda, vantaggiosa e (diciamolo) priva di rischi da non poter essere considerata "una prova di onore". A me dà fastidio solo l' "orgoglio pirata", NON il download pirata.Ed è giusto lottare contro l'equo compenso (se non ricordo male si chiama così la gabella SIAE sui supporti), ma non in nome di una presunta "libertà di download" rivendicata con orgoglio piratesco.Almeno i pirati "veri" rischiavano la vita contro le marine delle potenze commerciali europee, qui invece si tratta di gente seduta comodamente davanti al PC che clicca e non rischia nulla. :)Ecco perché quando vedo i "pirati del doppio click" che escono allo scoperto (e sono fieri di quello che fanno) penso... "ma cosa c'è di cui essere fieri?" Se scaricare le canzoncine da Internet rappresenta una fiera opposizione al sistema allora tutti possono essere dei rivoluzionari senza correre rischi.Le cose di cui andare "orgogliosi" sono altre. Guarda i blogger cinesi che vengono torturati per le loro idee. TOR è pensato per LORO, non per gli italiani che vogliono scaricarsi l'ultimo singolo di Britney Spears.
        a meno che non sia l'onore di "cosa
        nostra".P.S.: a me l'onore di "cosa nostra" fa schifo.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 novembre 2008 15.18-----------------------------------------------------------
        • krane scrive:
          Re: provate voi allora
          Modificato dall' autore il 12 novembre 2008 15.18
          --------------------------------------------------
          • firefox88 scrive:
            Re: provate voi allora
            - Scritto da: krane
            Vedo che hai quotato via l'inizio del post che
            ironizzava sull'onore dei
            samurai...Il fatto è che faccio fatica a capire quello che vuoi dire, possibile che sia un problema mio.
        • 01234 scrive:
          Re: provate voi allora
          mi sa che siamo abbastanza d'accordoné onta né vanto
    • onoff scrive:
      Re: provate voi allora
      - Scritto da: caponord
      provate cari signori ad avere 2 figli di eta'
      media di 14(12 anni
      che vogliono tutta la musica pop del momento(come
      tutti i teen ager)la parola "educazione" ti dice nulla?i MIEI figli sanno che alcuna cose si possono avere, altre no, altre sono oggetto di scelta.Hanno una paghetta settimanale che se vogliono possono spendere in musica. Hanno occasioni per ricevere regali dove, se vogliono, possono chiedere CD. Hanno a casa un ampio catalogo di CD che ho comprato personalmente nel corso degli anni. Hanno a disposizione stereo con radio FM. ecc... ecc...Se tu hai viziato i tuoi figli, sono fatti tuoi, non è una giustificazione per RUBARE
      provate a trovare i soldi per tutta questa roba
      e magari un paio di dvd per la moglie,poi fatemi
      sapere quanto guadagnate al mese di stipendio e
      l'affitto che pagatese hai problemi di soldi non dovresti avere né lettore DVD, né tantomeno DVD... scommetto invece che hai 3 o 4 televisori (cucina, salotto, e camera/e), di cui magari un LCD in HD di dimensioni generose, più digitale terrestre, più Sky... vuoi un consiglio? Spegnete la tele e passate più tempo a parlarvi in famiglia...
      • 01234 scrive:
        Re: provate voi allora
        a parte che sull'educazione son tutti buoni a pontificare, ma il mestiere di genitore è difficilissimoa parte che con questa crisi mandare avanti una famiglia è difficilissimoa parte che i giovanissimi sono esposti dalla nascita al bombardamento dell'imperativo di (farsi) comperare, e negarglielo è difficilissimoper cui meno grinta e più comprensione non farebbero malema onoff....ancora m'aristai al rubare? vabbeh allora mi sa che sarebbe meglio off :-D
        • krane scrive:
          Re: provate voi allora
          - Scritto da: 01234
          a parte che sull'educazione son tutti buoni a
          pontificare, ma il mestiere di genitore è
          difficilissimo
          a parte che con questa crisi mandare avanti una
          famiglia è difficilissimo
          a parte che i giovanissimi sono esposti dalla
          nascita al bombardamento dell'imperativo di
          (farsi) comperare, e negarglielo è difficilissimoE chi lo nega ?Il compito del genitore e' proprio insegnare a discriminare.
          per cui meno grinta e più comprensione non
          farebbero maleSei sicuro ? O troppa comprensione e poca grinta fanno male ?Come fai a dirlo ? A me sembri il tipico genitore che vuole concedere tutto ai figli e cosi' li rende arroganti verso gli altri.
          ma onoff....ancora m'aristai al rubare? vabbeh
          allora mi sa che sarebbe meglio off
          :-D
          • 01234 scrive:
            Re: provate voi allora
            equivocasti: dicevo meno grinta e più comprensione verso il genitoreverso i figli quanta grinta ci vuole non è dato a priori....dipende da 2000 cosela comprensione però ci vuole SEMPRE (comprendere NON è giustificare!) se no stiamo freschicome sono io come genitore mi sa che non lo puoi evincere da 2 righe su un forum...mi sa eh?sono rimasto così sul generico che potrei persino non aver figli...invitavo solo a essere meno critici, riflettendo sulle difficoltà genitoriali, che ora mi sembrano ancora più grandi di prima...
          • onoff scrive:
            Re: provate voi allora
            - Scritto da: 01234
            equivocasti: dicevo meno grinta e più
            comprensione verso il genitorema proprio per niente: ne ho le sfere piene di vedere ragazzi maleducati perché i genitori sono (per così dire) "lascivi"
          • 01234 scrive:
            Re: provate voi allora
            ok - i giovani sfuggono di mano, e probabilmente sono stati viziati...c'è chi dà la colpa alla pedagogia del 68, chi a questi tempi rutilanti di reclame (mascherate o meno)ma quale che sia la ragione io però parlavo di non dare addosso la genitore, perché non è che i figli sono vandali violenti si drogano...chiedono al genitore i soldi per il cddetto questo, mi sia consentito semicitarmi, bòni tutti a scrivere, poi quando i figli ce li hai....è un altro pajo di manicotti mi sa :-)
          • onoff scrive:
            Re: provate voi allora
            - Scritto da: 01234
            ok - i giovani sfuggono di mano,sfuggono se li lasci sfuggire
            ma quale che sia la ragione io però parlavo di
            non dare addosso la genitore, invece si... quale esempio dà il genitore che ruba?
            detto questo, mi sia consentito semicitarmi, bòni
            tutti a scrivere, poi quando i figli ce li
            hai....è un altro pajo di manicotti mi sa
            :-)ti ho già detto due volte che parlo dei "MIEI" figli perché "IO" i figli li ho... forse sei tu che non li hai
          • 01234 scrive:
            Re: provate voi allora
            evvabbeh è arrivato il secondino....ma un po' d'umiltà no?cmq se scaricare è rubare...mah...ti vedo bene nella parte di Dredd....
          • onoff scrive:
            Re: provate voi allora
            - Scritto da: 01234
            evvabbeh è arrivato il secondino....ma che secondino... "educare" non significa "sorvegliare", significa "insegnare", dando il buone esempio e partecipando alle attività dei figli.
            ma un po' d'umiltà no?parla per te...
            cmq se scaricare è rubare...beh, senti, allora stasera, quando esci dall'uffico (semmai lavori, visto che parli come un ragazzino di 12 anni), non prendere la tua auto, prendi "in prestito" quella più grossa del tuo capo... lui prenderà la tua... non è "rubare"... è uno scambio etico di automobili...e quando realizzerai una canzone, un film, un software, o che altro, non metterlo in vendita: mettilo in condivisione etica...
          • 01234 scrive:
            Re: provate voi allora
            non sono io quello che dice che gli altri dicono "fesserie"...troppo facile dire parla per te...dopo...cmq se mi stai ancora al furto d'auto mi sa che sarebbe difficile farti capire che c'entra zero...rilevo cmq una grinta inutile...tu stai bene come stai, io pure, perché giudicare?
          • onoff scrive:
            Re: provate voi allora
            - Scritto da: 01234
            tu stai bene come
            stai, io pure, perché giudicare?se non vuoi essre giudicato, non esprimere il tuo parere in pubblico! cosa di aspetti? di scrivere qualcosa in un forum e trovare stuoli di persone che ti diano solo ragione?
          • onoff scrive:
            Re: provate voi allora
            - Scritto da: 01234
            per l'ultima volta:speriamo
            giudicare un genitore da due
            righe, giudicare ladro uno che scarica 2 cd,se non vuoi essre giudicato, non esprimere il tuo parere in pubblico!
          • 01234 scrive:
            Re: provate voi allora
            è arrivato il dredd del forum...brr..che paura... :-Dciao ciaooooo
          • onoff scrive:
            Re: provate voi allora
            non ce la fai proprio eh...
          • 01234 scrive:
            Re: provate voi allora
            tu sì?
          • krane scrive:
            Re: provate voi allora
            - Scritto da: onoff
            - Scritto da: 01234

            ok - i giovani sfuggono di mano,
            sfuggono se li lasci sfuggireProprio quello si diceva.

            ma quale che sia la ragione io però parlavo di

            non dare addosso la genitore,
            invece si... quale esempio dà il genitore che
            ruba?E quale esempio da' un genitore che compra un cd e poi generosamente lo passa a tutti gli amici che glie lo chiedono senza chiedere una lira ?
        • onoff scrive:
          Re: provate voi allora
          - Scritto da: 01234
          a parte che sull'educazione son tutti buoni a
          pontificare, ma il mestiere di genitore è
          difficilissimoa parte che ho parlato di "MIEI" figli, quindi so benissimo quello di cui parlo
          a parte che con questa crisi mandare avanti una
          famiglia è difficilissimoa parte che se c'è crisi non sei certo giustificato a rubare
          a parte che i giovanissimi sono esposti dalla
          nascita al bombardamento dell'imperativo di
          (farsi) comperare, e negarglielo è
          difficilissimoa parte che se non sei capace di insegnare qualcosa ai tuoi figli, non è certo colpa mia... comprati un libro a tema e impara... è molto più facile concedere che negare
          per cui meno grinta e più comprensione non
          farebbero malenon diciamo fesserie...
          ma onoff....ancora m'aristai al rubare? vabbeh
          allora mi sa che sarebbe meglio off
          :-Dridi ridi... che "il riso abbonda..."
          • 01234 scrive:
            Re: provate voi allora
            - Scritto da: onoff
            - Scritto da: 01234

            a parte che sull'educazione son tutti buoni a

            pontificare, ma il mestiere di genitore è

            difficilissimo

            a parte che ho parlato di "MIEI" figli, quindi so
            benissimo quello di cui
            parloa parte che bisognerebbe vedere, perché "so' boni tutti a mettece una scritta" :-)a parte che TU e i TUOI figli non fanno più testo dei suoicmq eviterei giudizi sulla scorta di un post - ma so già che resterò disatteso :-)


            a parte che con questa crisi mandare avanti una

            famiglia è difficilissimo

            a parte che se c'è crisi non sei certo
            giustificato a
            rubaregiustificato NO, comprenso dovresti...pensa che chi ruba di più è chi ha di più - evasori, corruttori etce ti preoccupi di due cd....ao' ognuno le sue priorità, ma pretendere di aver ragione... :-|


            a parte che i giovanissimi sono esposti dalla

            nascita al bombardamento dell'imperativo di

            (farsi) comperare, e negarglielo è

            difficilissimo

            a parte che se non sei capace di insegnare
            qualcosa ai tuoi figli, non è certo colpa mia...
            comprati un libro a tema e impara... è molto più
            facile concedere che
            negare
            ma stai on o off --- è proprio quello che dico io, negare è arduo a volteio però a differenza di te mi tenevo sulle generali, come sono IO coi MIEI figli non te l'ho ancora detto perciò a cuccetta e "off" :-)

            per cui meno grinta e più comprensione non

            farebbero male

            non diciamo fesserie...ecco il tono di chi sa tutto - meno male che non puoi niente :-) e ognuno potrà fare le sue scelte


            ma onoff....ancora m'aristai al rubare? vabbeh

            allora mi sa che sarebbe meglio off

            :-D

            ridi ridi... che "il riso abbonda..."in cina? :-D onoff ma fattela pure te 'na risata ogni tanto....che poi applicando la tua arroganza nel capire gli altri come sono come genitori, se stai sempre così sero, poveri loro...
          • onoff scrive:
            Re: provate voi allora
            - Scritto da: 01234
            a parte che TU e i TUOI figli non fanno più testo
            dei suoinon è questione di fare testo: è questione di educarli

            a parte che se c'è crisi non sei certo

            giustificato a rubare

            giustificato NO, comprenso dovresti...pensa che
            chi ruba di più è chi ha di più - evasori,
            corruttori etcanche quelli devono essere puniti, ma il fatto che ci siano evasori non ti giustifica a rubare
            e ti preoccupi di due cd....ao' ognuno le sue
            priorità, ma pretendere di aver ragione...non è questione di priorità, è questinoe di giustizia


            a parte che i giovanissimi sono esposti dalla


            nascita al bombardamento dell'imperativo di


            (farsi) comperare, e negarglielo è


            difficilissimo



            a parte che se non sei capace di insegnare

            qualcosa ai tuoi figli, non è certo colpa mia...

            comprati un libro a tema e impara... è molto più

            facile concedere che negare

            ma stai on o off --- è proprio quello che dico
            io, negare è arduo a volte
            io però a differenza di te mi tenevo sulle
            generali, quindi?
            come sono IO coi MIEI figli non te l'ho
            ancora detto perciò a cuccetta e "off"a cuccia te lo tieni per te...
          • 01234 scrive:
            Re: provate voi allora
            come le fesserie te la seresti dovute tenere per te, no? e stacce :-)cmq guarda, sei tutto principi ripetuti ostinatamente senza argomentazione e niente pratica se non nel definire tutto vietatospero non sia la tua pedagogia, lo spero propriopoliticamente mi fai paura...parli di giustizia in assoluto, dimenticando che stiamo nel tempo e nello spazio, e se devi intercettare tutte le comunicazioni di internet ti servono soldi tempo personale e poi chi davvero ruba se la spassa (sì, perché per me questo NON è rubare)ok, per me finisce qua...ti vedo pure un po' nervosetto e ti lascio con l'invito a sorridere un po', ogni tanto :-)
          • onoff scrive:
            Re: provate voi allora
            - Scritto da: 01234
            politicamente mi fai paura...uhuuu... pure alla politica siamo arrivati... vai a lavorare va...
          • 01234 scrive:
            Re: provate voi allora
            pure al vai a lavorare siamo arrivati...mamma mia....
          • onoff scrive:
            Re: provate voi allora
            - Scritto da: 01234
            pure al vai a lavorare siamo arrivati...evidentemente è un concetto che ti sfugge...
          • 01234 scrive:
            Re: provate voi allora
            è il motivo della tua rabbia che mi sfugge, ma me ne faccio facilmente una ragionepiuttosto stakanov....ma com'è che stai sempre qua? :-Dmafallafinita :-D
          • onoff scrive:
            Re: provate voi allora
            non è ammissibile che uno giustifichi quello che a tutti gli effetti è un furto, dicendo che lo fa perché ha viziato i figli
          • 01234 scrive:
            Re: provate voi allora
            non è detto li abbia viziati, non è un furto...ma visto che ti fa piacere incazzatitanto lui continua a scaricare - e fa bene«I moralisti sono persone che rinunciano ad ogni piacere eccetto quello di immischiarsi nei piaceri altrui.» Bertrand Russell e questo è assodato :-Dche poi c'è anche chi dice«Molti moralisti non sono che peccatori senza occasioni.» Roberto Gervaso chissà....au revoir, indefesso lavoratore (ma sempre sul forum) :-D
          • 6dicoccio scrive:
            Re: provate voi allora
            - Scritto da: 01234
            non è detto li abbia viziati,se li accontenta in tutto e per tutti, li ha viziati
            non è un furto...certo che lo è
          • 01234 scrive:
            Re: provate voi allora
            evvabbeh, ognuno le sue idee....ma non mi pare di leggere argomenti... vabbeh...
          • onoff scrive:
            Re: provate voi allora
            - Scritto da: 01234
            non è detto li abbia viziati,cit: "provate cari signori ad avere 2 figli di eta' media di 14(12 anni che vogliono tutta la musica pop del momento" e sottolineo _vogliono_ e _tutta_... senza contare l'evidente incapacità di dire di no ai figli
            non è un furto...ma
            visto che ti fa piacere incazzatise ti fa piacere credere di non commettere furti, continua pure, ma stai negando l'evidenza...PS: chi parla con aforismi altrui è uomo con poche idee
          • krane scrive:
            Re: provate voi allora
            - Scritto da: onoff
            - Scritto da: 01234

            non è un furto...ma

            visto che ti fa piacere incazzati
            se ti fa piacere credere di non commettere furti,
            continua pure, ma stai negando l'evidenza...Ma se e' un furto dov'e' la sottrazione ?Se io compro un cd e poi lo condivido dove rubo ?
            PS: chi parla con aforismi altrui è uomo con
            poche ideeHei questo e' un aforisma !
          • 01234 scrive:
            Re: provate voi allora
            semmai con poche parole...e cmq non è che bisogna sempre sempre essere originali a tutti i costie detto da un difensore dello status quo, beh.... :-D :-D :-D ROTFL
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: provate voi allora
      contenuto non disponibile
    • asd scrive:
      Re: provate voi allora
      beh on e'una cosa vitale puoi farne a meno e poi per il pop esiste la radio.....inoltre ti paicerebbe se tio dicessero "lavora a gratis perche' i tuoi clienti ti rubano quello che fai?"parlo solo per gli artisti, io sono contro perche' i maiali della siae e co mangiano sugli artistii soldi algi artisti plz
    • fijo scrive:
      Re: provate voi allora
      - Scritto da: caponord
      provate cari signori ad avere 2 figli di eta'
      media di 14(12
      anni
      che vogliono tutta la musica pop del momento(come
      tutti i teen
      ager)
      provate a trovare i soldi per tutta questa roba
      e magari un paio di dvd per la moglie,poi fatemi
      sapere quanto guadagnate al mese di stipendio e
      l'affitto che
      pagatepuoi sempre imparare l'educazione e la saggezza ai tuoi figli, ma evidentemente a te e a tua moglie (in generale) piace la via più breve, quella che rende legale ciò che non è etico di naturaabbi rispetto per te stesso e per i tuoi figli, non delegare tutto allo stato. Lo stato è solo una nuova forma di idolatria
  • mirkojax scrive:
    scambio etico? no grazie
    boh io non capisco... se io fossi un musicista e fare musica fosse il mio lavoro per vivere perche' non dovrei vendere un cd ad un prezzo stabilito da me o dalla mia etichetta Se ti piace la mia musica la compri altrimenti NO. Se decido di dare gratis i miei pezzi li metto nel mio sito, li potete scaricare e condividere. Altrimenti NO. Fosse la musica e il cinema un bene di prima necessita come la pasta e il pane lo capirei,ma e' un prodotto da consumer, si puo' vivere anche senza, si puo' sentirla alla radio o dal web, si puo' guardare la tv, si puo' comprarla a poco, non e' che bisogna comprare il cd da 20 euro nel negozietto in centro citta, ci sono i gruppi esordienti gratis.
    • Silviosky scrive:
      Re: scambio etico? no grazie
      - Scritto da: mirkojax
      boh io non capisco... se io fossi un musicista e
      fare musica fosse il mio lavoro per vivere
      perche' non dovrei vendere un cd ad un prezzo
      stabilito da me o dalla mia etichetta Se ti
      piace la mia musica la compri altrimenti NO.

      Se decido di dare gratis i miei pezzi li metto
      nel mio sito, li potete scaricare e condividere.
      Altrimenti NO.Penso che ormai non si debba guadagnare sui cd, ma sui concerti (anche se in italia, con la lettera minuscola, è tosta trovare qualcuno che ti faccia suonare.Cmq quando trovo un cd a poco che mi piace lo compro, se costa 20 euro o anche più me lo scarico alla faccia loro.Ma qui si sta parlando anche di musica che non si sarebbe mai conosciuta senza p2p.Ora conosco gruppi assurdi a volte anche bravi, qui si parla di globalizzazione della cultura come bene a disposizione di tutti e non solo di che ha i soldi per comprarsela. Cito un titolo che ho letto prima "di chi è la cultura?" io rispondo di tutti.
      • Picander scrive:
        Re: scambio etico? no grazie
        giusta iniziativa la promozione gratuita. Ma lasciamo che siano i musicisti/produttori a scegliere. Se un gruppo sceglie di distribuire gratis il suo prodotto ben venga, ma se vuole venderlo è giusto rispettarlo (e non prenderselo ugualmente gratis)
        • 01234 scrive:
          Re: scambio etico? no grazie
          se prenderselo significa rubarlo ok....ma rubare nei negozi è un danno per il negoziante e si ricade nel banale e penale furto se uno che ha comperato poi decide di condividere, e io cmq non avrei comperato, io non tolgo nulla all'autore, ma sono una persona in più che può parlarne e fargli pubblicità...
          • Cobra Reale scrive:
            Re: scambio etico? no grazie
            - Scritto da: 01234
            se prenderselo significa rubarlo ok....ma rubare
            nei negozi è un danno per il negoziante e si
            ricade nel banale e penale furto


            se uno che ha comperato poi decide di
            condividere, e io cmq non avrei comperato, io non
            tolgo nulla all'autore, ma sono una persona in
            più che può parlarne e fargli
            pubblicità...Ti quoto in toto, invece le major vanno in bestia anche se uno si limita a guardare i film noleggiati assieme ai suoi amici, oppure se uno fa ascoltare ad un amico il cd appena comprato.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 novembre 2008 10.35-----------------------------------------------------------
      • mirkojax scrive:
        Re: scambio etico? no grazie
        si perche' sembra facile mettere su un concerto e soprattutto non costa niente.Magari per i pink floyd spendere un sacco di soldi per lo spettacolo e' facile, per gruppi semi nuovi non so.E quei cantanti che non fanno concerti? mi pare che Enya non li faccia perche' le sue canzoni hanno la sua voce in 12 traccie comtemporaneamente.
        • krane scrive:
          Re: scambio etico? no grazie
          - Scritto da: mirkojax
          si perche' sembra facile mettere su un concerto e
          soprattutto non costa niente.
          Magari per i pink floyd spendere un sacco di
          soldi per lo spettacolo e' facile, per gruppi
          semi nuovi non so.I gruppi semi nuovi potrebbero andare a suonare nelle birrerie in cambio di qualche birra, se non fosse che la siae pretende il pizzo rendendo antieconomica l'operazione nei casi dei gruppi emergenti.
          E quei cantanti che non fanno concerti? mi pare
          che Enya non li faccia perche' le sue canzoni
          hanno la sua voce in 12 traccie comtemporaneamente.
        • Sgabbio scrive:
          Re: scambio etico? no grazie
          Enya è un caso atipico. Ha fatto un solo concerto in vita sua, qualche hanno fa. Ma non mi puoi di certo prendere Enya come una cosa che succede a tutti, perfavore!
    • krane scrive:
      Re: scambio etico? no grazie
      - Scritto da: mirkojax
      boh io non capisco... se io fossi un musicista e
      fare musica fosse il mio lavoro per vivere
      perche' non dovrei vendere un cd ad un prezzo
      stabilito da me o dalla mia etichetta Se ti
      piace la mia musica la compri altrimenti NO.Se io facessi il panettiere metterei una telecamera al centro della vetrina che legge i movimenti degli occhi dei passanti, essendo la vetrina da me creata un'opera di creativita' chi la guarda mi corrispondera' un prezzostabilito da me.Se decido di far guardare gratis la mia vetrina metto un cartello, altrimenti si paga, e ovviamente molti negozi del quartiere cominceranno a comportarsi nello stesso modo, quindi devi prepararti ad andare in giro bendato.
      Se decido di dare gratis i miei pezzi li metto
      nel mio sito, li potete scaricare e condividere.
      Altrimenti NO.
      Fosse la musica e il cinema un bene di prima
      necessita come la pasta e il pane lo
      capirei,
      ma e' un prodotto da consumer, si puo' vivere
      anche senza, si puo' sentirla alla radio o dal
      web, si puo' guardare la tv, si puo' comprarla a
      poco, non e' che bisogna comprare il cd da 20
      euro nel negozietto in centro citta, ci sono i
      gruppi esordienti gratis.
      • Picander scrive:
        Re: scambio etico? no grazie

        Se decido di far guardare gratis la mia vetrina
        metto un cartello, altrimenti si paga, e
        ovviamente molti negozi del quartiere
        cominceranno a comportarsi nello stesso modo,
        quindi devi prepararti ad andare in giro
        bendato.ma che discorso è? non sei mica costretto a tapparti le orecchie quando navighi su internet!Puoi paragonare la vetrina del panettiere alla pubblicità di un dvd (che sono gratis), non alla fruizione del dvd stesso.
        • krane scrive:
          Re: scambio etico? no grazie
          - Scritto da: Picander

          Se decido di far guardare gratis la mia vetrina

          metto un cartello, altrimenti si paga, e

          ovviamente molti negozi del quartiere

          cominceranno a comportarsi nello stesso modo,

          quindi devi prepararti ad andare in giro

          bendato.
          ma che discorso è? non sei mica costretto a
          tapparti le orecchie quando navighi su
          internet!
          Puoi paragonare la vetrina del panettiere alla
          pubblicità di un dvd (che sono gratis), non alla
          fruizione del dvd stesso.Senti ma se un cantante puo' decidere di guadagnare come e quanto vuole attraverso i prodotti del suo ingegno che desidera perche' io non posso decidere altrettanto per i miei anche se faccio il panettiere ?
          • Picander scrive:
            Re: scambio etico? no grazie
            discorso interessante!penso comunque che non sia possibile far pagare un prodotto costringendoti a usufruirne mettendolo in un luogo pubblico (la vetrina affaccia in un luogo pubblico). Uno spettacolo pubblico deve essere sufficientemente transennato in modo che l'utente possa manifestare chiaramente la volontà di vederlo/non vederlo.Certo è che se il panettiere fa una vetrina artistica a pagamento, e pinco palla scatta una foto a suddetta distribuendola gratis.... fa un danno al panettiere.
          • 01234 scrive:
            Re: scambio etico? no grazie
            me sa che l'esempio è un po' sforzato eh? :-)
          • krane scrive:
            Re: scambio etico? no grazie
            - Scritto da: Picander
            discorso interessante!:)
            penso comunque che non sia possibile far pagare
            un prodotto costringendoti a usufruirne
            mettendolo in un luogo pubblico (la vetrina
            affaccia in un luogo pubblico).Mettiamola cosi' la tecnologia consentirebbe di farlo e la legge non lo vieta.E' folle ? Si in effetti...Ma guardiamo alla musica: io posso ascoltare un CD che ho comprato, ma solo se sono bunkerizzato nella mia stanzetta insonorizzata, gia' sentirlo con amici non si puo' perche' diventa un ascolto pubblico, se siamo una famiglia numerosa non posso neanche sentirlo con genitori e fratelli insieme, in termini stretti dovresti comprare 2 o 3 volte lo stesso cd con le canzoni di natale per essere in regola durante il cenone di natale con i pareti, l'ideale e' stare tutti con le cuffie e un cd originale a testa.Mi sembra altrettanto folle...
            Uno spettacolo pubblico deve essere sufficientemente
            transennato in modo che l'utente possa manifestare
            chiaramente la volontà di vederlo/non vederlo.Ed ecco che si entra nel merito di voler decidere i confini entro cui un artista decida cosa fare della propria opera di ingegno o che cosa impedire di fare grazie a cio' che gli e' consentito dalla tecnologia.
            Certo è che se il panettiere fa una vetrina
            artistica a pagamento, e pinco palla scatta una
            foto a suddetta distribuendola gratis.... fa un
            danno al panettiere.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 novembre 2008 10.59-----------------------------------------------------------
          • Picander scrive:
            Re: scambio etico? no grazie
            è un bell'esercizio dialettico ma non toglie il fatto che la differenza tra un ascolto in famiglia e un ascolto in luogo pubblico fa differenza, e non è così difficilmente distinguibile.Non parliamo della condivisione gratis con persone che non conosci!Il tuo in tervento mi ricorda questo splendido copione dei Simpson:"[Club degli uomini daffari. Il fattorino sta portando le stecche di sigaretta]Tony Ciccione [consegnando un pacco regalo a Bart]: io e i ragazzi vogliamo ringraziarti per avere tenuto questa roba per noi. [indicando le sigarette]Bart: grazie. Ehm Volevo dire siete delinquenti voi?Tony Ciccione: Bart è una colpa rubare un tozzo di pane per sfamare la tua famiglia?Bart: noTony Ciccione: allora supponiamo che hai una famiglia affamata molto numerosa è una colpa rubare un carico di pane per sfamarla?Bart [scuotendo la testa ad indicare no]: ah, ahTony Ciccione: e se alla tua famiglia non piace il pane ma piacciono le sigarette?Bart: beh, direi che va bene.Tony Ciccione: ora, se invece di regalarle, tu le vendessi a un prezzo che fosse praticamente come regalato, sarebbe questo un crimine Bart?Bart: cacchio, no!Tony Ciccione: goditi il tuo regalo!Bart [scartando il regalo contenente un vestito elegante]: Mizzega!";-) ;-) ;-) ;-) ;-)
          • krane scrive:
            Re: scambio etico? no grazie
            - Scritto da: Picander
            è un bell'esercizio dialettico ma non toglie il
            fatto che la differenza tra un ascolto in
            famiglia e un ascolto in luogo pubblico fa
            differenza, e non è così difficilmente
            distinguibile.Quale sarebbe l'esercizio dialettico ? Quella e' la legge, non sapevi che anche l'ascolto in famiglia ricade nella casistica prevista ?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 novembre 2008 11.38-----------------------------------------------------------
          • 01234 scrive:
            Re: scambio etico? no grazie
            ah-ah...di nuovo un po' sfocato....il ciccione a un certo punto parla di vendere...quello sì che NON è giusto...io ho l'idea...la vendo io, mica tu, copiandomelama nel p2p è tutto gratis, nessuno ci guadagnachi condivide per primo anzi ha comperato, e "perso tempo" (l'eroe) per comprimere...gli altri hanno pagato una tassa preventiva sull'eventuale copia, e si prendono una copia di qualità degradata...ripeto, secondo me ci può stare
      • mirkojax scrive:
        Re: scambio etico? no grazie
        vetrina? uhm?che centra, non si paga neanche a guardare la vetrina di un negozio di dischi.Il cd per un musicista e come una pagnotta per un panettiere.Secondo lo scambio etico potremmo entrare in una panetteria clonare una pagnotta con una speciale pistola materializzante se estistesse e uscire con una copia della sua pagnotta. Il panettiere non ci guadagnerebbe niente li per li, noi e tutti i nostri amici mangeremmo la pagnotta di pino, pero' magari in futuro si spargera' la voce e forse Pino diventera' famoso. Chi lo sa'.PS: avete letto il manifesto del sito scambio etico? loro vorrebbero legalizzare lo scambio di musica coperta da diritti da autore ma dopo 18 mesi dall'uscita del cd, Ve lo dico cosi sapete quando andrete a manifestare in piazza. Anche se, chi di voi aspetterebbe 1 anno e mezzo per scaricare ultimo cd del vostro musicista preferito? Fossi in voi non mi andrei in piazza a manifestare anche contro scambioetico, vogliamo la musica tutta e subito!
        • krane scrive:
          Re: scambio etico? no grazie
          - Scritto da: mirkojax
          vetrina? uhm?
          che centra, non si paga neanche a guardare la
          vetrina di un negozio di dischi.E quindi ? La tecnologia ora lo consente quindi si puo' fare, perche' un artista puo' avere fonti di reddito da varie fonti e un panettiere no ?Chi decide ???
          Il cd per un musicista e come una pagnotta per un
          panettiere.L'artista pretende di far pagare ogni ascolto della copia sua opera di ingegno, in linea di principio non c'e' niente di diverso.
          Secondo lo scambio etico potremmo entrare in una
          panetteria clonare una pagnotta con una speciale
          pistola materializzante se estistesse e uscire
          con una copia della sua pagnotta. Il panettiere
          non ci guadagnerebbe niente li per li, noi e
          tutti i nostri amici mangeremmo la pagnotta di
          pino, pero' magari in futuro si spargera' la voce
          e forse Pino diventera' famoso. Chi lo sa'.In star trek si da' per scontato che l'invenzione del sintetizzatore di materia coicida con l'abbandono dell'uso del denaro, ci sara' un perche' ;)
          PS: avete letto il manifesto del sito scambio
          etico? loro vorrebbero legalizzare lo scambio di
          musica coperta da diritti da autore ma dopo 18
          mesi dall'uscita del cd, Ve lo dico cosi sapete
          quando andrete a manifestare in piazza. Anche se,
          chi di voi aspetterebbe 1 anno e mezzo per
          scaricare ultimo cd del vostro musicista preferito ?Io.
          Fossi in voi non mi andrei in piazza a
          manifestare anche contro scambioetico, vogliamo
          la musica tutta e subito !
    • 01234 scrive:
      Re: scambio etico? no grazie
      tu infatti della tua musica puoi fare quello che vuoiperò se mi metti il cd a 20E io poi ci faccio quello che mi pare e se c'è l'amico mio che non ha i soldi glielo copio puretanto lui i soldi li usava per pasta e pane, non li avresti visti maisenza contare che ho pagato una tassa preventiva
      • mirkojax scrive:
        Re: scambio etico? no grazie
        ma dove minchia li vendono sti CD da 20 euro... dovete protestare contro il negozio non contro i musicisti.in che negozi andate? quelli in via montenapoleone vicino al negozio di armani?Vabbe dai forse in italia non ci sono negozi online.. la gente non ha la carta di credito..,E ok posso capire anche che i italia molti abbiamo gli stipendi per cavolo e non si possono permettere di spendere soldi per i cd e dvd. Ok scaricate pure.. ma non predentete di essere dalla parte del giusto.l'ultimo cd che ho preso e' death magnetic dei metallica. 9$ su amazon con spese di spedizioni incluse. Costava meno che su itunes e in piu' ho il cd e libretto.
    • noncapisco scrive:
      Re: scambio etico? no grazie
      - Scritto da: mirkojax
      boh io non capisco... se io fossi un musicista e
      fare musica fosse il mio lavoro per vivere
      perche' non dovrei vendere un cd ad un prezzo
      stabilito da me o dalla mia etichetta Se ti
      piace la mia musica la compri altrimenti NO.se tu lo vendessi davvero nulla da dire, il problema e' che la musica non viene venduta, ma ti viene concessa una sorta di "licenza di ascolto"; se un falegname fa una sedia la vende e poi per guadagnare altri soldi ne deve fare un'altra, un musicista invece fa una canzone e ci prende sopra soldi a vita (e oltre, perche' pure da morto per un certo periodo e' possibile che siano i parenti a pigliar soldi), tutto questo e' aberrante. Le persone oneste fanno concerti e campano sui biglietti che vendono, gli altri pretendono di campare a vita per avere scritto/interpretato n canzoni
      • mirkojax scrive:
        Re: scambio etico? no grazie
        Ok.. un po' sto discorso mi sta bene.Soprattutto per musica e film che hanno fatto storia. Ad esempio i film di fantozzi, o toto, o la musica dei beatles. Quello opere sono ormai parte della storia della musica e cinema e dovrebbero essere di pubblico dominio.Il sito di scambio etico vorrebbe legalizzare lo scarico dopo 18 mesi dall'uscita del cd (avete letto vero?)Mi sembra un po' poco, facciamo 5 anni e scendo in piazza anchio.
        • krane scrive:
          Re: scambio etico? no grazie
          - Scritto da: mirkojax
          Ok.. un po' sto discorso mi sta bene.
          Soprattutto per musica e film che hanno fatto
          storia. Ad esempio i film di fantozzi, o toto, o
          la musica dei beatles. Quello opere sono ormai
          parte della storia della musica e cinema e
          dovrebbero essere di pubblico dominio.
          Il sito di scambio etico vorrebbe legalizzare lo
          scarico dopo 18 mesi dall'uscita del cd (avete
          letto vero?)
          Mi sembra un po' poco, facciamo 5 anni e scendo
          in piazza anchio.Batman fu proiettato la prima volta il 23 giugno 1989, guadagnando 40.49 milioni di dollari in 2.194 teatri durante la sua prima settimana.
    • paolojustic e scrive:
      Re: scambio etico? no grazie
      - Scritto da: mirkojax
      boh io non capisco... se io fossi un musicista e
      fare musica fosse il mio lavoro per vivere
      perche' non dovrei vendere un cd ad un prezzo
      stabilito da me o dalla mia etichetta Se ti
      piace la mia musica la compri altrimenti NO.

      Se decido di dare gratis i miei pezzi li metto
      nel mio sito, li potete scaricare e condividere.
      Altrimenti NO.In tutte le formule di global licensing finora proposte gli autori sono molto tutelati, fino al punto che è impossibile, matematicamente, che possano guadagnare meno di ora. Naturalmente gli schemi proposti, nel medio periodo, potrebbero tendere a premiare la qualità, in quanto meno dipendenti dalle logiche pubblicitarie attuali, ma tale tendenza non dovrebbe far paura ad un'artista degno di essere chiamato tale.L'accesso alle formule di global licensing e alla ridistribuzione dei fondi, inoltre, non è obbligatorio per gli artisti, anche se naturalmente essendo economicamente vantaggioso non credo sussistano ragioni di principio generale per non entrare a far parte di simili schemi.Per avere un chiaro più quadro, nel concreto, di cosa stiamo parlando quando diciamo licenze collettive, global licensing e simili, oltre ovviamente che far riferimento a Scambio Etico, potete per esempio consultare questo documento:http://forum.tntvillage.scambioetico.org/tntforum/index.php?showtopic=144364che presenta interessanti punti in comune, seppur calati nella realtà francese, con le proposte di Electronic Frontier Foundation e Scambio Etico. Rappresentando una voce slegata dai soggetti citati (si tratta di una proposta de La Quadrature du Net), può essere di grande interesse anche per fini di confronto indipendente.
    • Senbee scrive:
      Re: scambio etico? no grazie
      Non puoi vietare la duplicazione, perché lo fanno tutti, e non c'è modo serio di bloccarla.È come quando è stato inventato il frigorifero: gli omini del ghiaccio han dovuto cambiare mestiere, non è stata fatta una legge che impedisce di farsi il ghiaccio in casa.Ora che in molti campi quindi il mestiere di editore è inutile, occorre che gli editori cambino o diversifichino il loro mestiere.Il discorso che fai poi lo devi fare sugli editori, non sugli autori: come ben sai un autore vede sì e no 50 lire a CD, non certo 20 Euro. Tant'è vero che praticamente NESSUN autore è contro il p2p, sono sempre gli editori ad arrabbiarsi.Si fa musica in studio, la si pubblicizza con il p2p, si fanno i soldi con le particapzioni radio, tv, concerti, e anche perché no la vendita del CD/DVD con un bel package per i collezionisti.Invece oggi si cerca di terrorizzare la gente proibendo una cosa che fanno in moltissimi. Cioè è PROIBIZIONISMO, che genera ovviamente effetti opposti a quelli voluti: aumento degli strumenti di anonimizzazione a tutto favore di terroristi e pedofili, grande mercato di CD copiati a scopo di lucro, famiglie rovinate da processi assurdi per il download di un mp3, eccetera.
      • mirkojax scrive:
        Re: scambio etico? no grazie
        - Scritto da: Senbee
        Non puoi vietare la duplicazione, perché lo fanno
        tutti, e non c'è modo serio di
        bloccarla.Anche prendere la cocaina lo fanno (quasi) tutti i giovani. Allora e' giusto!
        Tant'è vero che praticamente NESSUN autore è
        contro il p2p, sono sempre gli editori ad
        arrabbiarsi.Non erano i Metallica contro napster o sognavo?Se non sono contro il p2p perche' non lasciano le loro etichette e si mettono in proprio?Mettono i loro cd scaricabili dal loro sito magari con donazione, come i radiohead e via. Facile. Se non se ne vanno e perche' a loro sta bene cosi.Come mai pochi lo fanno. Forse perche' anche se fisicamente prendono pochissimo ci guadagnano in altre vie: pubblicita e agevolazioni legali e commerciali. Ad esempio se vuoi promuovere un film sul giornale ti costa migliaia di euro al giorno per uno quadratino di pubblicita', se sei con la warner bros paga lei per tutta la pagina.
        • Sgabbio scrive:
          Re: scambio etico? no grazie
          - Scritto da: mirkojax

          Anche prendere la cocaina lo fanno (quasi) tutti
          i giovani. Allora e'
          giusto!Esempio forviante. Non puoi paragonale la duplicazione, con l'uso di sostante stupefacenti che danneggiano l'organismo.... non cerchiamo di girare la frittata "annusatore di scatole di office per mac" dei miei stivali :)

          Non erano i Metallica contro napster o sognavo?
          Se non sono contro il p2p perche' non lasciano le
          loro etichette e si mettono in
          proprio?
          Mettono i loro cd scaricabili dal loro sito
          magari con donazione, come i radiohead e via.
          Facile. Se non se ne vanno e perche' a loro sta
          bene
          cosi.Quello è successo PRIMA, Dopo hanno cambiato posizione, visto la grande figura di cacca che hanno fatto con i loro stessi fan con quel bel "Banned by Metallica" ai tempi di Napster.
          Come mai pochi lo fanno. Forse perche' anche se
          fisicamente prendono pochissimo ci guadagnano in
          altre vie: pubblicita e agevolazioni legali e
          commerciali. Ad esempio se vuoi promuovere un
          film sul giornale ti costa migliaia di euro al
          giorno per uno quadratino di pubblicita', se sei
          con la warner bros paga lei per tutta la
          pagina.Il concetto di Contratto di sfugge. Molto aspettato che finisca il propio contratto per mettersi in propio, come hanno fatto gli Elio e le storie tese, che praticamente vendono direttamente i loro lavori senza intermediari.Veramente gli artisti, ci guadagnano molto poco con i CD, ma con altri eventi guadagano molto di più, come sui concerti. Questa è una cosa nota.
        • Senbee scrive:
          Re: scambio etico? no grazie

          Anche prendere la cocaina lo fanno (quasi) tutti
          i giovani. Allora e'
          giusto!Esempio sbagliatissimo: la cocaina non è certo il passatempo preferito della maggioranza della gioventù, per fortuna.
          Non erano i Metallica contro napster o sognavo?Sono proprio i Metallica che hanno ritrattato tutto e ora sono paladini del p2p:http://punto-informatico.it/2411764/PI/News/album-finisce-rete-band-vabbe.aspx
          Se non sono contro il p2p perche' non lasciano le
          loro etichette e si mettono in
          proprio?Moltissimi lo stanno già facendo.Radiohead, Elio e le Storie Stese, eccetera.
          Mettono i loro cd scaricabili dal loro sito
          magari con donazione, come i radiohead e via.
          Facile. Se non se ne vanno e perche' a loro sta
          bene
          cosi.O forse perché hanno contrattoni enormi.E si tratta comunque di artisti già famosi: tutti gli altri hanno il p2p proprio come unico sistema per pubblicizzarsi.
          Come mai pochi lo fanno. Forse perche' anche se
          fisicamente prendono pochissimo ci guadagnano in
          altre vie: pubblicita e agevolazioni legali e
          commerciali. Ad esempio se vuoi promuovere un
          film sul giornale ti costa migliaia di euro al
          giorno per uno quadratino di pubblicita', se sei
          con la warner bros paga lei per tutta la
          pagina.Se la tua musica è di qualità, usare il p2p è gratis per diventare famosi, altrochè comprare una pagina sul giornale.Non a caso il diritto d'autore si chiama così solo in Italia, mentre nel resto del mondo si chiama copyright, cioè diritto di COPIA. È cioè un diritto dell'editore.
          • rolly scrive:
            Re: scambio etico? no grazie
            se non fosse per il p2p molti artisti si sarebbero gia estinti, altri invece sono stati riesumati. Avete presente cristina d'avena??? grazie al p2p c'è ancora qualcuno che la conosce. Per quanto riguarda enya.. be s ela sua voce è in 12 traccie diverse , bè son cazzi suoi!!!!
  • Alfonso Maruccia scrive:
    x Redazione: data sbagliata?
    Come da oggetto, la manifestazione di ScambioEtico non dovrebbe essere al 13 dicembre?Anyway, accorrete numerosi. Se qualcuno organizza a Bologna ci sarò di sicuro anche io :-P
    • Inizia nuova discussion e scrive:
      Re: x Redazione: data sbagliata?
      Credo proprio che mi aggregherò anche io ;)
    • wuis scrive:
      Re: x Redazione: data sbagliata?
      - Scritto da: Alfonso Maruccia
      Come da oggetto, la manifestazione di
      ScambioEtico non dovrebbe essere al 13
      dicembre?

      Anyway, accorrete numerosi. Se qualcuno organizza
      a Bologna ci sarò di sicuro anche io
      :-PConfermo il 13 dicembre e non novembre.Per il momento le citta' sicure sono Milano, Roma, Cagliari e Perugia.Ringrazio la redazione per la correzione.
  • Pino la lavatrice scrive:
    Basta avete rotto
    Sono anni che va avanti questa storia dello scambio patetico, non avete potere e non contate nulla per far paura alla major, basta vedere che per youtube si prospetta la possibilità di inserire banner nei film messi a disposizione e voi state ancora li a menarvela..tutti in galera dovete andare come i capoccia di colombosei tu un Dio?io no, ma di sicuro su tntvillage che qualcuno che lo pensa
    • Inizia nuova discussion e scrive:
      Re: Basta avete rotto
      - Scritto da: Pino la lavatrice
      sei tu un Dio?

      io no, ma di sicuro su tntvillage che qualcuno
      che lo
      pensaSicuramente molti pensano che tu sia un bimbomikia visto il tuo modo di ragionare da salagiochi.Vai a prenderti i gettoni, va.
      • Alfonso Maruccia scrive:
        Re: Basta avete rotto
        - Scritto da: Inizia nuova discussion e
        visto il tuo modo di ragionare da
        salagiochi.
        Vai a prenderti i gettoni, va.Ehi ehi, lascia stare le salagiochi, ci ho passato parte della mia migliore giovinezza (ah!) :-PIn effetti sono molto peggiorate, negli ultimi anni :-D
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: Basta avete rotto
          - Scritto da: Alfonso Maruccia
          Ehi ehi, lascia stare le salagiochi, ci ho
          passato parte della mia migliore giovinezza (ah!)
          :-P

          In effetti sono molto peggiorate, negli ultimi
          anni
          :-DColpa del MAME, adesso ci vanno solo quelli che giocano lo stipendio ai videopoker
    • Superciuk scrive:
      Re: Basta avete rotto
      - Scritto da: Pino la lavatrice
      sei tu un Dio?
      io no, ma di sicuro su tntvillage che qualcuno che lo pensache vuole dire ? che c'è qualcuno che pensa che tu sei un Dio ? o che pensa di essere un Dio ?in ogni caso fatti restituire il neurone che senza sei allo sbando.
    • 01234 scrive:
      Re: Basta avete rotto
      ma perché tanta rabbia?
    • rockroll scrive:
      Re: Basta avete rotto
      Ah Pino Lavatrice, ma che stai a dì,,,, me sa che sei te a rompe li maroni...
    • vday scrive:
      Re: Basta avete rotto
      Almeno FARANNO SENTIRE LA LORO VOCE!!!!Non come qualcuno che mette la testa sottoterra!!!!(troll)(troll1)(troll2)(troll3)(troll4)- Scritto da: Pino la lavatrice
      Sono anni che va avanti questa storia dello
      scambio patetico, non avete potere e non contate
      nulla per far paura alla major, basta vedere che
      per youtube si prospetta la possibilità di
      inserire banner nei film messi a disposizione e
      voi state ancora li a menarvela..tutti in galera
      dovete andare come i capoccia di
      colombo

      sei tu un Dio?

      io no, ma di sicuro su tntvillage che qualcuno
      che lo
      pensa
    • asd scrive:
      Re: Basta avete rotto
      Sei tu un dio?(l'uomo si volta verso i compagni. i compagni gli fanno cenno, si rivolta e dice unpo' spaventato e insucuro)No(il dio)e allora muoooriiiiiGHOST BUSTERS XD e' preso da li vero?
    • Funz scrive:
      Re: Basta avete rotto
      - Scritto da: Pino la lavatrice
      sei tu un Dio?Io no, non mi chiamo mica Berlusconi, io :D
    • Ryu scrive:
      Re: Basta avete rotto


      sei tu un Dio?
      ...no. Allora...MUORI!! :-D Mitico film.
    • Unipac scrive:
      Re: Basta avete rotto
      Coglione
Chiudi i commenti