La NATO approva il nuovo criptocell

Lo produce una società svedese che, con l'appoggio della Difesa norvegese, ha ottenuto il via libera dell'organizzazione internazionale

Roma – Cresce l’interesse per la sicurezza nelle comunicazioni telefoniche: un altro telefono cellulare anti-intercettazione suscita l’interesse dei vertici militari.

Lo produce Sectra , società svedese specializzata nella progettazione e lo sviluppo di sistemi di sicurezza per la telecomunicazione mobile, che per il suo “NSK 200” ha addirittura ottenuto l’approvazione dalla NATO .

Il telefonino... cifrato L’avvio del progetto di questo dispositivo risale al 1999 ed è stato condotto in stretta collaborazione con il Dipartimento della Difesa norvegese. Sottoposto alla Commissione Militare della NATO, all’apparecchio è stato attribuito il massimo livello di protezione classificato NATO Secret. Si tratta finora dell’unico GSM in possesso di questa autorevole “certificazione”.

Già fornitore della NATO per le soluzioni voce/dati Tiger, sulla cui tecnologia si basa il GSM NSK 200, Sectra vede consolidare la propria posizione con questo nuovo telefono, già scelto dall’esercito norvegese e dal ministero della difesa tedesco.

DB

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti