La pubblicità blindata è qui

L'idea di un brevetto Philips fa proseliti: uno dei principali network tv americani è sul punto di lanciare i nuovi superspot, quelli che l'utente è obbligato a visionare. Una mecca ad alto contenuto tecnologico per gli spot televisivi

Roma – Il sogno degli inserzionisti Tv di tutto il Mondo, quello di indurre gli spettatori televisivi a guardare i propri spot, è sempre più prossimo a concretizzarsi. A pochi mesi dall’ annuncio di Philips di un dispositivo per la blindatura della pubblicità dai network statunitensi arrivano le prime conferme: i principali operatori americani sono interessati ad adottarlo.

Mike Shaw, responsabile marketing dalla celebre emittente ABC , ha dichiarato alla stampa locale che le tecnologie per imporre la visione della pubblicità saranno un fattore estremamente positivo per l’industria televisiva: “saltare” gli spot promozionali è un’attività resa ancora più facile dai videorecorder digitali di nuova generazione, dal TiVO in poi, una capacità invisa ai grandi editori televisivi e naturalmente amata dal pubblico. Basta un clic sul telecomando, infatti, per evitare di sorbirsi quelli che spesso sono lunghi minuti di indesiderati spot promozionali.

Da qui, secondo ABC, la necessità di prendere provvedimenti , cosa che potrà avvenire solo con un accordo generale tra i principali attori del mercato. “Sarebbe davvero cosa buona e giusta”, ha detto Shaw, “se tutte le emittenti che forniscono videoregistratori digitali ai propri utenti s’impegnassero, ad esempio, a disabilitare la funzione di fast-forwarding “. Non è certo fantascienza, anzi è esattamente una delle funzioni descritte nel brevetto annunciato da Philips lo scorso aprile.

La nuova televisione, dunque, è digitale più che mai e proprio per questo, nella visione di Shaw, è ancora più controllabile . Impedire di saltare la pubblicità, ad esempio bloccando la possibilità di cambiare canale quando gli spot sono già iniziati, viene vissuta come la garanzia di un futuro più ricco. E le cose procedono: Ars Technica sostiene che sarebbero già in corso trattative della stessa ABC con alcuni produttori hardware ed emittenti locali per introdurre spot pubblicitari blindati .

I margini di guadagno per l’industria del settore potrebbero facilmente gonfiarsi a dismisura, ma come giudicare la situazione vista dal lato degli utenti? “Non penso che il motivo che spinge un consumatore ad acquistare un videoregistratore digitale”, dice sicuro Shaw, “sia esclusivamente quello di saltare la pubblicità: quel che conta è di poter vedere i propri programmi preferiti in piena flessibilità”.

Come noto, peraltro, le entrate pubblicitarie per la stragrande maggioranza dell’industria di settore sono la principale forma di profitto: “Gli utenti devono capire che non si possono saltare le pubblicità se si vogliono servizi sempre nuovi”, ha poi aggiunto il responsabile di ABC. Per farglielo capire, Shaw sembra pronto a togliere loro possibilità di controllo.

La chiara presa di posizione di ABC rappresenta un altrettanto evidente segnale da cogliere per capire il futuro dell’offerta televisiva: sovrabbondanza di contenuti, palinsesti personalizzati formati dai programmi “aggregati” dall’utente finale e, soprattutto, pubblicità obbligatoria .

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    www.gigablast.com
    ma quale googlegigablast spacca di bruttoin piu puoi aquisire i risultati della ricerca in formato rss senza tante storie come fa google
  • Anonimo scrive:
    Google fa schifo
    Chi si occupa di motori di ricerca che google negli ultimi tempi sta precipitando in una spirale di schifo. La qualità dei suoi risultati sono sempre peggiori e sta incamerando spam alla velocità della luce. Anche chi usa ancora google si starà accorgendo di quanto spam in più ci sia e di quanto sempre meno siano rilevanti i risultati restituiti.Personalmente sono passato ahttp://search.msn.it/funziona veramente bene, risultati rilevanti, minor spam, database aggiornatissimo, veloce semplice pulito, toolbar, notizie ecc.
    • Anonimo scrive:
      Re: Google fa schifo
      - Scritto da:
      Chi si occupa di motori di ricerca che google
      negli ultimi tempi sta precipitando in una
      spirale di schifo. La qualità dei suoi risultati
      sono sempre peggiori e sta incamerando spam alla
      velocità della luce. Anche chi usa ancora google
      si starà accorgendo di quanto spam in più ci sia
      e di quanto sempre meno siano rilevanti i
      risultati
      restituiti.
      Personalmente sono passato a
      http://search.msn.it/
      funziona veramente bene, risultati rilevanti,
      minor spam, database aggiornatissimo, veloce
      semplice pulito, toolbar, notizie
      ecc.Come gia' discusso ieri MSN non trova abbastanza pornazzi, quindi come motore di ricerca e' assolutamente inutile.
      • Anonimo scrive:
        Re: Google fa schifo
        Sto cercando il numero della sai fondiaria assicurazioni abano.ecco i risultati.stringa"fondiaria sai abano"http://search.msn.it/results.aspx?q=fondiaria+sai+abano&FORM=QBHP1* risultato:appena apro il sito avast scatta e blocca il file
    • Anonimo scrive:
      Re: Google fa schifo
      - Scritto da:
      Chi si occupa di motori di ricerca che google
      negli ultimi tempi sta precipitando in una
      spirale di schifo. La qualità dei suoi risultati
      sono sempre peggiori e sta incamerando spam alla
      velocità della luce. Anche chi usa ancora google
      si starà accorgendo di quanto spam in più ci sia
      e di quanto sempre meno siano rilevanti i
      risultati
      restituiti.
      Personalmente sono passato a
      http://search.msn.it/
      funziona veramente bene, risultati rilevanti,
      minor spam, database aggiornatissimo, veloce
      semplice pulito, toolbar, notizie
      ecc.Ho provato a fare una ricerca: Testona Volley (la mia exsquadra di pallavolo).Google ha dato risultati eccellenti.msn... ridicolo!!! I risultati sono decisamente peggio e non ha neanche trovato l'home page...In piu', la cosa piu' ridicola, in alto mi ha scritto:Forse cercavi TETTONA volley (newbie)ROFTLMAO!!!! E' un porno-motore! (rotfl)Provare per credere!E' solo una prova, OK, pero' MSN ha dato pessimi risultati!
    • Anonimo scrive:
      msn fa schifo, altro che p**le
      - Scritto da:
      Chi si occupa di motori di ricerca che google
      negli ultimi tempi sta precipitando in una
      spirale di schifo. La qualità dei suoi risultati
      sono sempre peggiori e sta incamerando spam alla
      velocità della luce. Anche chi usa ancora google
      si starà accorgendo di quanto spam in più ci sia
      e di quanto sempre meno siano rilevanti i
      risultati
      restituiti.
      Personalmente sono passato a
      http://search.msn.it/
      funziona veramente bene, risultati rilevanti,
      minor spam, database aggiornatissimo, veloce
      semplice pulito, toolbar, notizie
      ecc.[img]http://www.spam-uk.com/images/BlackPepperCan.jpg[/img]e di pessimo gusto;vedi discorso sui pornazzi :$
    • Anonimo scrive:
      Re: Google fa schifo
      Sei grande!Solo un fans di Microsoft può scrivere simili stupidagini.Ad ognuno il proprio pane (o i propri utenti).
    • Anonimo scrive:
      Re: Google fa schifo
      Sempre io.Non è che google fa spuntare magicamente la pagina che cerco,però come 1* risultato non mette virus
    • Anonimo scrive:
      Re: Google fa schifo
      - Scritto da:
      Chi si occupa di motori di ricerca che google
      negli ultimi tempi sta precipitando in una
      spirale di schifo. La qualità dei suoi risultati
      sono sempre peggiori e sta incamerando spam alla
      velocità della luce. Anche chi usa ancora google
      si starà accorgendo di quanto spam in più ci sia
      e di quanto sempre meno siano rilevanti i
      risultati
      restituiti.
      Personalmente sono passato a
      http://search.msn.it/
      funziona veramente bene, risultati rilevanti,
      minor spam, database aggiornatissimo, veloce
      semplice pulito, toolbar, notizie
      ecc.Ho l'mpressione che tu non abbia idea di cosa sia lo schifo e cosa sia la bontà.Tanto è vero che inverti i dati.Quando MSN Search sarà al 60% della qualità di Google, Google avrà comprato MS
  • Anonimo scrive:
    [OT] Google il nuovo Enron
    Secondo me Google sta facendo un po troppo hypea parte adwords che prende il 99% dei profitti il resto è tutta merda che non giustifica un prezzo di $400 per azione.
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] Google il nuovo Enron
      - Scritto da:
      Secondo me Google sta facendo un po troppo hype
      a parte adwords che prende il 99% dei profitti
      il resto è tutta merda che non giustifica un
      prezzo di $400 per
      azione.Ed il suo motore orami e' una raccoglitore di spam.
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] Google il nuovo Enron
      - Scritto da:
      Secondo me Google sta facendo un po troppo hype
      a parte adwords che prende il 99% dei profitti
      il resto è tutta merda che non giustifica un
      prezzo di $400 per
      azione.In questo caso non comprare le sue azioni...davvero, chi si ricorda le ricerche prima di google? Ci muovevamo tra dieci motori di ricerca per trovare qualche cosa, poi altavista sembrava la fine del mondo, virgilio era usato da diversi italiani...Se Google ha guadagnato tutto questo credito, probabilmente ha fatto delle mosse giuste, e offerto servizi meno scontati del solito (la mail da 2 GB? sicuramente una bufala che pagheremo cara! pontificavano in tanti). Se un buon concorrente si farà avanti, benvenuto! Al momento non mi pare che google sia nelle condizioni di monopolizzare il mercato impedendo la concorrenza con pratiche illecite, ma nel caso sia sanzionata come altri in passato.Per ora con google mi trovo quasi sempre quello che cerco, e così miei amici che ne fanno un uso intenso per lavoro.
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] Google il nuovo Enron
        - Scritto da:
        In questo caso non comprare le sue azioni...
        davvero, chi si ricorda le ricerche prima di
        google? Ci muovevamo tra dieci motori di ricerca
        per trovare qualche cosa, poi altavista sembrava
        la fine del mondo, virgilio era usato da diversi
        italiani...si però google ha molte analogie con enronprima dello sboom neweconomy tutti si sono rifugiati su enron che schizzava a mille... ogni settimana dichiaravano un servizio nuovobroadband elettricità pc ecc ecc tutti servizi potenzialmente renumerativi ma che praticamente servivano soltanto per mantenere alto il prezzo delle azioni e occultare i debiti attraverso un'intricata lista di società vuote.tutto hype alla fine sono scoppiati lasciando nella merda non si sa quanti dipendenti.
  • Anonimo scrive:
    Con lo stesso meccanismo...
    -potrebbero segnalare i siti contenenti immagini illegali riciclate-potrebbero segnalare i siti che nifrangono i copyright....
    • Anonimo scrive:
      Re: Con lo stesso meccanismo...
      Più che altro temo diventerà il più grande strumento di censura online del mondo...Non credo ci voglia molto con quella tecnologia a trovare siti web con contenuti (anche non binari) specifici.. Non è una gran bella notizia..
  • Anonimo scrive:
    figata
    figata davvero.. (linux)
    • Anonimo scrive:
      Google ? No grazie
      basta che non sia miscrosoft e va tutto bene.una simile notizia da microsoft scatenerebbe kilometri di flame.Mah
      • Anonimo scrive:
        Re: Google ? No grazie
        Vero.Sono un entusiasta estimatore del Gooogleware, ma questa notizia mi lascia un pò perplesso: magari se la capissi meglio mi sentirei + tranquo, ma così, sapere che ci sono dei robot che vanno in giro per il web per - aggredire - quello che non gli garba mi lascia perplesso.
        • Anonimo scrive:
          Re: Google ? No grazie
          - Scritto da:
          Vero.

          Sono un entusiasta estimatore del Gooogleware, ma
          questa notizia mi lascia un pò perplesso: magari
          se la capissi meglio mi sentirei + tranquo, ma
          così, sapere che ci sono dei robot che vanno in
          giro per il web per - aggredire - quello che non
          gli garba mi lascia
          perplesso.nono, non hai capito...il crawler setaccia di continuo il web, quando trova un file infetto (e poichè di file infetti si presume ne abbia trovati molti ingiro) lo segnala o fa qlc del genere...in pratica, un antivirus distribuito...
          • Anonimo scrive:
            Re: Google ? No grazie
            Meglio ancora, un Ad-Aware preventivo!D'altra parte di cosa ci si puo' lamentare? SI tratta di siti pubblici, no? Sono li' apposta per farsi visitare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Google ? No grazie
            - Scritto da:
            Meglio ancora, un Ad-Aware preventivo!
            D'altra parte di cosa ci si puo' lamentare? SI
            tratta di siti pubblici, no? Sono li' apposta per
            farsi
            visitare.
            si, farsi visitare da utenti interessati. Non da un crawler che ti crea, scaricando i binari per l'analisi, un traffico ingente sul server e poi ti trovi il sito irragiungibile per superamento della soglia massima di traffico mensile...
          • Anonimo scrive:
            Re: Google ? No grazie
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Meglio ancora, un Ad-Aware preventivo!

            D'altra parte di cosa ci si puo' lamentare? SI

            tratta di siti pubblici, no? Sono li' apposta
            per

            farsi

            visitare.



            si, farsi visitare da utenti interessati. Non da
            un crawler che ti crea, scaricando i binari per
            l'analisi, un traffico ingente sul server e poi
            ti trovi il sito irragiungibile per superamento
            della soglia massima di traffico
            mensile...he?che sia un crawler che scarica, che sia un utente, sempre la solita bamda occupano...non ho capito qual'è il tuo problema...?
          • Anonimo scrive:
            Re: Google ? No grazie
            haemmm.... :$
            he?
            che sia un crawler che scarica, che sia un
            utente, sempre la solita ba n da
            occupano...
            non ho capito qual'è il tuo problema...?scusate...
          • Anonimo scrive:
            Re: Google ? No grazie
            mi sento fortunato
          • Anonimo scrive:
            robots.txt

            si, farsi visitare da utenti interessati. Non da
            un crawler che ti crea, scaricando i binari per
            l'analisi, un traffico ingente sul server e poi
            ti trovi il sito irragiungibile per superamento
            della soglia massima di traffico
            mensile...robots.txt, esiste apposta. ;)
          • Slurpolo scrive:
            Re: Google ? No grazie
            - Scritto da:

            si, farsi visitare da utenti interessati. Non da
            un crawler che ti crea, scaricando i binari per
            l'analisi, un traffico ingente sul server e poi
            ti trovi il sito irragiungibile per superamento
            della soglia massima di traffico
            mensile...Esiste apposta un file che si chiama robots.txt
          • Anonimo scrive:
            Re: Google ? No grazie
            - Scritto da:
            Meglio ancora, un Ad-Aware preventivo!
            D'altra parte di cosa ci si puo' lamentare? SI
            tratta di siti pubblici, no? Sono li' apposta per
            farsi
            visitare.Infatti mi sembra una idea utile per mitigare il preoccupante fenomeno dei web server che, abbandonati a loro stessi da amministratori impreparati o disattenti, vengono usati come depositi di software infetto da crew di malviventi.Certo non risolverà il problema dei server "zombie", controllabili da remoto grazie a backdoor e vulnerabilità varie, ma almeno alzerà un poco il livello di pulizia degli angoli della rete. Mi piacerebbe tuttavia sapere se Websense ha già ottenuto risultati contattando i webmaster dei siti infetti, o siamo solo alla rilevazione e annuncio alla stampa... :(
Chiudi i commenti