La pubblicità di Google anche nell'etere

Grazie ad un nuovo servizio online gli inserzionisti potranno giocarsi all'asta anche gli spazi pubblicitari radiofonici statunitensi

Roma – Google ha deciso di infilare il naso anche nel settore della pubblicità radiofonica statunitense. La scorsa settimana, gli ascoltatori di alcune stazioni di Sacramento e Boston hanno “captato” un nuovo spot di una piccola Internet company specializzata nella vendita online di prodotti per la casa. La novità è che dietro l’operazione di brokeraggio pubblicitario, si nascondeva proprio il colosso di Mountain View con un nuovo servizio online completamente dedicato al mondo degli spot radiofonici.

E così, dopo il service per pubblicizzare su giornali cartacei , ecco l’ultima novità “eterea”. Secondo Fred Yazdizadeh, proprietario della piccola società californiana, si tratta di una grande opportunità per tutte le imprese a basso profilo. “Ciò che stanno realizzando è grandioso, perché ora posso penetrare in ogni mercato che desidero”, ha dichiarato Yazdizadeh. “Insomma, sono finalmente nelle condizioni di portare la mia attività su un altro livello”. Il tutto, sempre secondo l’imprenditore californiano, a fronte di un investimento inferiore rispetto ai prezzi di mercato e con il pieno supporto di uno staff professionale.

Google ha iniziato la sua operazione lo scorso gennaio, quando ha acquistato per 102 milioni di dollari una piccola società specializzata in pubblicità radiofonica. La dMarc Broadcasting deteneva un interessante tecnologia che permetteva una sorta di “mercatino” pubblicitario last minute. In pratica, approfittando di un tool online, le stazioni affiliate erano in grado di vendere la pubblicità in eccesso. Una soluzione perfetta per le velleità espansionistiche di Google.

Un inserzionista potrà così connettersi con il servizio online e creare una campagna radiofonica selezionando l’area geografica, la tipologia di audience, l’orario e il formato preferito. A quel punto segnalerà la cifra che è disposto a pagare per lo spazio, senza sapere quale sarà la stazione radiofonica che si occuperà della messa in onda. Le stazioni radio, infatti, potranno valutare in totale libertà le offerte correlate agli slot messi a disposizione. Ad ogni contratto stipulato, poi, corrisponderà una commissione per Google.

Inoltre, nel caso in cui un inserzionista non disponga già di un spot, Google segnalerà professionisti del settore per la loro realizzazione; i prezzi e il tipo di contenuto potranno essere completamente negoziati.

L’obiettivo dell’intera operazione è quello di “spremere” quella base di potenziali piccoli inserzionisti che fino ad ora non sono andati oltre la dimensione online. Con un unico sistema ad aste, in fondo, Google pensa di poter “piazzare” la pubblicità su radio, riviste e quotidiani.

“Vogliamo includere la radio nella nostra offerta pubblicitaria e allo stesso tempo avvicinare a questo mezzo nuovi inserzionisti”, ha dichiarato Ryan Steelberg, fondatore di dMarc e adesso responsabile del progetto radio di Google. “Se riusciamo a smuovere anche solo poche migliaia di clienti, si tratterà di una grande vittoria per Google e per i radio broadcaster”.

Alcuni operatori del comparto vendite, però, si sono detti preoccupati per questa iniziativa di Google. Il timore è che si crei una sorta di competizione fra le varie compagini commerciali che possa stimolare la corsa dei prezzi al ribasso.

Secondo la pubblicazione di settore Radio Ink , le vendite pubblicitarie radiofoniche nazionali nell’ultimo anno sono cresciute del 2%, mentre quelle locali sono scese dell’1%. “Nel 2007 ci aspettiamo un incremento del fatturato del 2%”, ha sottolineato Mark R. Fratrik, vice presidente della BIA Financial Network . “Il servizio di Google ha certamente del potenziale. Ci vorrà del tempo, perché in fondo si tratta di un sistema nuovo: ne valuteremo l’impatto, quindi, solo fra uno o due anni”.

Dario d’Elia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Christian vendramini scrive:
    la mia dipendenza
    ragazzi io vi chiedo un aiuto fondamentale... io soffro di una dipendenza da un gioco online che non mi fa nemmeno far fare i compiti che mi fa diventare a volte isterico-irrascibile ed a volte non so il perché ma tico brutte cose a mia mamma che lei ci tiene tanto a me..... vi prego datemi una soluzione al piu presto.P.S: non ho mai provato ad ammettere di essere un giocodipendente perché ho paura che gli altri mi giudichino male o che mi dicano che sono diverso come è già sucXXXXX alla morte di mio padre
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: la mia dipendenza
      Purtroppo questo non è il posto più adatto per chiedere un aiuto del genere.Ti consiglio di chiedere aiuto a uno psicologo (sono tenuti al segreto professionale, quindi non dirà a nessuno cosa fai e nessuno ti giudicherà)Un consiglio: su questo forum, non raccontare mai i fatti tuoi personali, e non usare il tuo vero nome (quello che hai scritto potrebbe essere ancora visibile tra anni, e magari quando cercherai lavoro, e un potenziale datore di lavoro cercherà informazioni su di te via internet, capiterà qui, e quello che leggerà potrebbe non fargli buona impressione)Buona fortuna.
    • Dottor Stranamore scrive:
      Re: la mia dipendenza
      - Scritto da: Christian vendramini
      ragazzi io vi chiedo un aiuto fondamentale... io
      soffro di una dipendenza da un gioco online che
      non mi fa nemmeno far fare i compiti che mi fa
      diventare a volte isterico-irrascibile ed a volte
      non so il perché ma tico brutte cose a mia mamma
      che lei ci tiene tanto a me..... vi prego datemi
      una soluzione al piu
      presto.Manda una disdetta per l'ADSL.
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: la mia dipendenza
        Come dicevo prima, questo forum non è adatto per richieste del genere, perchè si ottengono un mucchio di risposte stupide (e tu l'hai appena dimostrato)Rileggi il post: il tipo parla di compiti, quindi si suppone che sia uno studente e che la connessione (tra l'altro, come fai a sapere se è un adsl?) probabilmente non sia intestata a lui. Quindi non può mandare una disdetta, neanche se volesse.
        • Dottor Stranamore scrive:
          Re: la mia dipendenza
          - Scritto da: uno qualsiasi
          Come dicevo prima, questo forum non è adatto per
          richieste del genere, perchè si ottengono un
          mucchio di risposte stupide (e tu l'hai appena
          dimostrato)

          Rileggi il post: il tipo parla di compiti, quindi
          si suppone che sia uno studente e che la
          connessione (tra l'altro, come fai a sapere se è
          un adsl?) probabilmente non sia intestata a lui.
          Quindi non può mandare una disdetta, neanche se
          volesse.Veramente ho letto benissimo, sei tu che come al solito tiri conclusioni per conto tuo insultando (tipico atteggiamento di chi è frustrato e tu lo sei molto). Non ci vuole molto a capire che la mia era una sintesi che arrivava a puntare il problema, non i dettagli su come chiudere un contratto. Se una persona nel mondo reale dice "manda la disdetta" l'altra capisce subito quale è il concetto: chiudere il contratto per eliminare la dipendenza. Ci penserà lui a convincere i genitori che fra l'altro avendo un figlio dipendente da Internet non penso saranno così restii a togliergli la connessione.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: la mia dipendenza
            Se consideri la mia risposta un insulto, vuol dire che hai la coda di paglia, e allora te lo meriti.La tua non è una sintesi, ma una risposta semplicistica e inutile (come dire a un obeso "Vuoi dimagrire? Smetti di mangiare!")Inoltre, non hai letto che lui ha già litigato con i suoi genitori? Quindi, non ti viene in mente che togliergli la connessione è un'ipotesi che probabilmente hanno già valutato (e scartato)?Ma già, tu vuoi togliere la connessione a tutti (http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3213981&m=3214599#p3214599 ), quindi è ovvio che l'unica cosa che sei capace di proporre è quella. Toglila a te stesso, la connessione, farai un favore a tutti.
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: la mia dipendenza
            - Scritto da: uno qualsiasi
            Se consideri la mia risposta un insulto, vuol
            dire che hai la coda di paglia, e allora te lo
            meriti.Eccone un altro ancora, certo che è un insulto perché definisci stupide le risposte. Anziché dire come la pensi tu e basta, probabilmente parlavi della tua coda di paglia.

            La tua non è una sintesi, ma una risposta
            semplicistica e inutile (come dire a un obeso
            "Vuoi dimagrire? Smetti di
            mangiare!")Paragone che non c'entra niente, se uno smette di mangiare muore se cerca di mangiare meno avrà sempre facile acXXXXX al cibo visto che lo vendono ovunque. Se disdice un abbonamento no e se lo vuole riattivare non è così semplice come andare in un supermercato. Meno male che poi ero io che scrivevo stupidate.
            Ma già, tu vuoi togliere la connessione a tutti
            (http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3213981&m=32A te farebbe sicuramente bene, spero riuscirai a convincere tua mamma a mandare la disdetta.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: la mia dipendenza

            Eccone un altro ancora, certo che è un insulto
            perché definisci stupide le risposte.Infatti le tue risposte sono stupide. Spero per te che tu stessi trollando, perchè altrimenti ti qualificano per quello che sei.

            La tua non è una sintesi, ma una risposta

            semplicistica e inutile (come dire a un obeso

            "Vuoi dimagrire? Smetti di

            mangiare!")

            Paragone che non c'entra niente, se uno smette di
            mangiare muore se cerca di mangiare meno avrà
            sempre facile acXXXXX al cibo visto che lo
            vendono ovunque.Anche la connessione si trova ovunque.
            Se disdice un abbonamento no e
            se lo vuole riattivare non è così semplice come
            andare in un supermercato.Ma disdire un abbonamento comporta altri problemi (ad esempio, chi ti dice che sia solo lui ad usare internet in famiglia)?Ma è chiaro che uno come te, fermo alle conoscenze tecnologice del 1800, non ci arriva.

            Meno male che poi ero io che scrivevo stupidate.Sei esperto in questo.
            A te farebbe sicuramente bene, spero riuscirai a
            convincere tua mamma a mandare la
            disdetta.A te farebbe bene essere rinchiuso, mi sa.Peccato che nessuno abbia convinto la tua, di mamma, a praticare la contraccezione.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: la mia dipendenza

            Eccone un altro ancora, certo che è un insulto
            perché definisci stupide le risposte.Guarda il titolo dell'articolo: chi semplifica sbaglia.Tu semplifichi, quindi tu sbagli.
            Paragone che non c'entra niente, se uno smette di
            mangiare muore se cerca di mangiare meno avrà
            sempre facile acXXXXX al cibo visto che lo
            vendono ovunque. Se disdice un abbonamento no e
            se lo vuole riattivare non è così semplice come
            andare in un supermercato.Chi ti dice che sia solo lui a usare l'abbonamento?
            Meno male che poi ero io che scrivevo stupidate.E continui a farlo.
            A te farebbe sicuramente bene, spero riuscirai a
            convincere tua mamma a mandare la
            disdetta.Perchè non lo disdici tu, visto che ci tieni tanto?
  • wilcox scrive:
    Re: è un posto come un altro


    Insomma non resta che infischiarsene degli studi
    delle " compagnie " di
    ricerca

    puffettase mia moglie legge l'articolo di PI sono rovinato comunque :-)gia` me la mena col fatto che non e` normale che all amia eta` passi tutto il tempo davanti al computer... a volte vorrei essere uno di quelli che alla sera escono e la passano al bar con gli amici :-)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 dicembre 2006 17.35-----------------------------------------------------------
  • wilcox scrive:
    Re: è un posto come un altro
    la tua risposta mi solleva un po'... in effetti sono sempre stato appassionato di sto coso.. dai tempi di fidonet, a volte esagero, ci sono stati i periodi in cui qualche giochino nuovo mi prendeva e si stava alzati fino alle 4 di mattina, poi lavoricchiandoci sopra e` ovvio che ci passi parte del tuo tempo... ma visto che non e` la mia comp di reddito principale, anzi ormai e` una fonte di spesa, e` altrettanto ovvio che spesso mi ci perdo a cazzeggiare, e dire che non ho nemmeno un blog..pero` ne leggo alcuni. La mia lista di contatti e` limitata a poche persone su skype e gtalk, anche se ho un account su icq, uno su msn e qualche altra cavolata del genere. Adesso e` il momento dei giochini tipo ogame, galaxywars etc, e si sa quelli sono brutte bestie... diciamo che sono le cattive compagnie che mi traviano...Non mi sento lo stesso molto internet-addicted.. ma si sa il matto e` sempre l'unico che crede di essere sano...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 dicembre 2006 17.30-----------------------------------------------------------
    • matcion scrive:
      Re: è un posto come un altro
      Credo che il problema non sia semplicemente di quanto tempo si trascorre su Internet, ma dalla capacità che si ha di staccarsene.Ad esempio, se una persona fa una gita con gli amici o la famiglia e non se la gode perchè per alcune ore non può leggere la posta, credo si possa dire che ha qualche problema.
      • wilcox scrive:
        Re: è un posto come un altro
        - Scritto da: matcion
        Credo che il problema non sia semplicemente di
        quanto tempo si trascorre su Internet, ma dalla
        capacità che si ha di
        staccarsene.

        Ad esempio, se una persona fa una gita con gli
        amici o la famiglia e non se la gode perchè per
        alcune ore non può leggere la posta, credo si
        possa dire che ha qualche problema.
        beh oggi sono stato fuori tutto il giorno e non sentivo la mancanza.. ma quando sono tornato sono subito andato a controllare i miei pianeti su galaxywars.. :-)poi ho cazzeggiato leggendo un forum qua e uno la,ho scritto una 30ina di email, e ne ho lette almeno altrettante, ho salutatoun paio di persona via IM...saro` un caso limite?
  • Anonimo scrive:
    Quasi tutto vero, però ecco le eccezioni
    Sì la virtualizzazione eccessiva fa maleal fisico (ingrassi, malattie ecc.) e alla mente (dipendenza, alienazione).Però x alcuni è necessaria:io sono invalido.PRIMA di internet: solitudine.CON internet: amici, donne che mi sono venute a trovare e ho fatto anche sesso, tanti problemi burocratici in meno, tante info ecc.Perciò tutto dipende da eccessiva quantità di connessione.
    • Anonimo scrive:
      Re: Quasi tutto vero, però ecco le eccez
      Tutto esatto! Dipende dall'individuo che uso fa del mezzo e non dal mezzo in se e per se.
  • Anonimo scrive:
    Che tristezza!
    "La Repubblica Popolare Cinese aveva già preso provvedimenti in merito: si era dotata di una clinica per la disintossicazione, aveva meditato di limitare a tre ore l'uso dei videogiochi"3 ore? 3 ore di pc o videogame al giorno? ma non fanno altro? Io vedo i miei figli: 1) ritorno da scuola alle 14;2) pranzo e 4 chiacchiere fino alle 15;3) playstation o pc x rilassarsi un po' fino alle 16-16,30;4) compiti quanto basta e di solito si fanno le 18,30;5) 4 chiacchiere con gli amici (o equivalente: palestra, calcio ecc.ecc.) fino a ora di cena;6) dopo cena vedi punto 5).Questo d'inverno: se fuori è bello saltano il punto 3 a pié pari...Se poi si parla di adulti il tempo a disposizione è ancora meno (se uno a lavorare ha da lavorare, altrimenti se non ha da fare un cazzo beato lui), quindi...Che tristezza!
  • Anonimo scrive:
    E vabbè
    Allora potremmo anche dire che tanta gente è dipendente da "non internet". E passa il tempo a parlare con dei decerebrati al mercato.Che stronzate.
  • Anonimo scrive:
    Con Kopete si ciula di più
    Non solo perchè è Open Sorca.
  • Anonimo scrive:
    Studiosi prezzolati
    visto che straparlano sui disagi degli utenti internetdipendenti che scelgono di poter scegliere cosa guardare o scrivere, secondo loro perchè hanno profondi disagi, quando ci sono casi molto più gravi di utenti telelobotomizzati dagli sponsor di turno, dalle velina e da maurizio costanzo e marito. E a questi poveracci nessuno ci pensa. O)(anonimo)
  • Anonimo scrive:
    ....e il naufragar m'è dolce...
    ...in questo mare.Il fatto è che da fastidio che uno vada a informarsi su internet, perchè ora come ora è il mezzo di comunicazione che ti da la possibilità di avere una visione più obbiettiva della reltà!Su internet un individuo è attivo, in quanto le notizie va a cercarsele, mentre, ad esempio, davanti alla tv il soggetto è passivo e quindi subisce quello che gli dice il governo (RAI) o quello che gli dice il Berlusca (MEDIASET).Al potere fa comodo che tu sia passivo, che tu non abbia la possibilità di esprimere le tue idee liberamente, confrontarti con altre persone e farti una idea propria: loro vogliono massificarti in modo da controllarti meglio. L'unica possibilità che hanno è quella di far passare chi passa ore su internet come un "drogato"; però se le tue ore le spendi davanti alla TV a guardar reality a loro va bene, perchè comunque riescono a rincretinirti e a controllarti più facilmente!Godetevi internet finche resiste! Navigate, navigate, e ancora navigate!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: ....e il naufragar m'è paranoico...
      - Scritto da:
      ...in questo mare.

      Il fatto è che da fastidioA chi?
      che uno vada a
      informarsi su internet, perchè ora come ora è il
      mezzo di comunicazione che ti da la possibilità
      di avere una visione più obbiettiva della
      reltà!Orpo allora perche' non hanno mai chiuso biblioteche e vietato giornali, associazioni, circoli, viaggi, negato il transito di merci, negato lo studio delle lingue straniere?
      Al potere fa comodoChe potere?A parlare di videodipendeza non ci risulta siano elementi del potere, ma in genere ricercatori del comportamento, medici o piccoli guru del mondo tecnlogico che vengono poi pappagallati da giornalisti piu' o meno addentro in materia quando scrivono articoli di costume.Su, svelaci i retroscena dei rapporti tra i ricercatori della Scuola di Medicina della Stanford University e il "potere".
      che tu sia passivo, che tu
      non abbia la possibilità di esprimere le tue idee
      liberamente, confrontarti con altre persone e
      farti una idea propria: loro vogliono
      massificarti in modo da controllarti meglio.Ma guarda, che il fronte della massificazione della popolazione non passa certo per TV internet e giornali.Passa per la scuola dell'obbligo.No?Allora perche' hai esordito con "e il naufragar m'è dolce in queto mare"? Hai espresso le tue idee con parole altrui.Cultura italiana? Certo. Programma ministeriale. Pure.Se io ti dico che sei come il buon samaritano, perche' mi comprendi? Perche' sei stato educato fin da piccolo da persone che intendevano darti una loro forte impronta.Alfabetizzazione, qui sta il nodo. Chi sa leggere e scrivere non puo' ignorare le leggi del paese.Chi studia diventa parte della massa della popolazione che con il suo lavoro serve il paese con una coscienza ed un etica ed una cultura uniforme. Sei stato educato ad essere italiano e a pensare italiano ben prima e ben maggiormente della TV, e soprattutto in un periodo della vita in cui eri molto ricettivo.
      L'unica possibilità che hanno è quella di far
      passare chi passa ore su internet come un
      "drogato"L'unica possibilità, che sciocchezza. Come se chi facesse parte di questo "potere" avesse come UNICA possibilita' un dileggio del navigare su internet. Che gruppo di impotenti costituisce questo "potere"!
      alla TV a guardar reality a loro va beneSono ANNI ed ANNI che si parla di dipendenza da TV, videodipendenti, ecc.Dove e quando va bene?
  • Kirisuto scrive:
    Invece di farvi spennare...
    ...dagli strizzacervelli, provate un antidoto divertente sano e a basso costo: coltivatevi un bell'hobby che vi interessi.Io per esempio, sto parecchio a navigare, ma grazie ai balli caraibici riesco a staccare senza sforzo, se la serata mi interessa, e magari l'ho proprio trovata su qualche sito, spengo il PC, esco e mi passo una bella serata a ballare, tacchinare e chiacchierare, la forma fisica ci guadagna, a volte trovo anche l'anima gemella o quasi... anzi, l'unico guaio è che ultimamente l'offerta di serate è perfino eccessiva e non sempre riesco a riincontrare la serata successiva le ragazze che avevo puntato con più interesse, insomma, mi disperdo un po' e divento troppo farfallone :DCerto, ci possono essere casi più gravi, e allora farsi aiutare è necessario, ma nei casi più lievi coltivare altri interessi può già essere abbastanza.
    • Anonimo scrive:
      Re: Invece di farvi spennare...
      - Scritto da: Kirisuto
      ...dagli strizzacervelli, provate un antidoto
      divertente sano e a basso costo: coltivatevi un
      bell'hobby che vi
      interessi.
      Io per esempio, sto parecchio a navigare, ma
      grazie ai balli caraibici riesco a staccare senza
      sforzo, se la serata mi interessa, e magari l'ho
      proprio trovata su qualche sito, spengo il PC,
      esco e mi passo una bella serata a ballare,
      tacchinare e chiacchierare, la forma fisica ci
      guadagna, a volte trovo anche l'anima gemella o
      quasi... anzi, l'unico guaio è che ultimamente
      l'offerta di serate è perfino eccessiva e non
      sempre riesco a riincontrare la serata successiva
      le ragazze che avevo puntato con più interesse,
      insomma, mi disperdo un po' e divento troppo
      farfallone
      :D

      Certo, ci possono essere casi più gravi, e allora
      farsi aiutare è necessario, ma nei casi più lievi
      coltivare altri interessi può già essere
      abbastanza.si, e alla fine ti diranno che sei drogato di qualcos'altro ^_____^
    • Anonimo scrive:
      Re: Invece di farvi spennare...
      - Scritto da: Kirisuto
      ...dagli strizzacervelli, provate un antidoto
      divertente sano e a basso costo: coltivatevi un
      bell'hobby che vi
      interessi.
      Io per esempio, sto parecchio a navigare, ma
      grazie ai balli caraibici riesco a staccare senza
      sforzo, se la serata mi interessa, e magari l'ho
      proprio trovata su qualche sito, spengo il PC,
      esco e mi passo una bella serata a ballare,
      tacchinare e chiacchierare, la forma fisica ci
      guadagna, a volte trovo anche l'anima gemella o
      quasi... anzi, l'unico guaio è che ultimamente
      l'offerta di serate è perfino eccessiva e non
      sempre riesco a riincontrare la serata successiva
      le ragazze che avevo puntato con più interesse,
      insomma, mi disperdo un po' e divento troppo
      farfallone
      :D

      Certo, ci possono essere casi più gravi, e allora
      farsi aiutare è necessario, ma nei casi più lievi
      coltivare altri interessi può già essere
      abbastanza.Non c'è bisogno che t'inventi frottole lo sappiamo che tu sei uno di quei pochi casi disperati veri :D
  • Anonimo scrive:
    Non capite il motivo
    La gente, sfrutta internet e ne diventa dipendente, in quanto:1) Può parlare con i propri amici (anche facendosene di nuovi, a distanza, che prima avrebbe manco mai conosciuto), direi, sempre (es. quelli che lavorano in ufficio e ne vedo). Senza internet, questo te lo sogni, in quanto, o stai là a mandare SMS, con i costi che hanno (e sono alti, rispetto ad un IM o IRC), oppure, eviti.2) Puoi stare con i tuoi amici, senza dover faticare (percui, le persone sedentarie, non fanno altro che starsene difronte al PC) e, specialmente, senza dover spendere molti soldi. Con un ADSL flat, spendi di meno, a parlare, che non in un bar, ove, comunque, devi pagare qualcosa.3) A causa della conformità di Internet stesso, certe persone, alquanto timide, trovano il proprio slancio nel dire o fare certe cose, proprio perchè, il pubblico ludibrio non è disponibile. Un conto è fare una figuraccia in un locale, perchè, che sò, si tenta di abbordare una stragnocca, un conto è usare un nickname falso, entrare su IRC, e provare ad abbordare. E credetemi, non tutte le ragazze di IRC son cesse.4) Certi possono vedere cose che, dal vivo, non vedrebbero mai e sapete tutti cosa voglio dire. Pornografia a go-go e possibilità d'illudersi nel vedere e "Scopare" (bleah, ma vero per alcuni), delle pornostar, senza pubblico ludibrio, senza spendere un fotio di soldi, rischi di malattie o che la ragazza ti rifiuti o gli faccia schifo, perchè non le piaci (anche se sei cesso, credi che ad una pornostar faccia schifo)? Alla fin fine, può menarsela anche pensando a qualcun altro e facendoti credere che quello sei tu.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non capite il motivo
      5) Puoi partecipare ad esperienze che, nella vita reale non hai. Avete mai visto, per caso, voi, dei tizi girare armati, in mimetica, mentre si sparacchiano in qualche città abbandonata, nella vita reale? No. Nella vita virtuale, una community, il gioco giusto e ti diverti.6) Leeching. In internet puoi essere chi vuoi, magari, riproponendoti (ed omettendo certi particolari della tua vita). A volte, certe persone si migliorano a tal punto che, quando tornano nella vita reale, ormai non la sentono più propria, in quanto, questa non sà donar loro altro che delusioni. Es. vuoi mettere poter millantare d'aver una ragazza virtuale che è una grandissima gnocca, quando, quelle reali, che ti si filano, son tutte cozze, mentre, le altre, se la tirano?Il problema è che, tutto ciò nasce in quanto:1) La vita reale, molto spesso, è cosi semplice e scarna di sentimento e di emozione, da diventare banale e ripetitiva, cosa a cui il mondo virtuale ha posto rimedio. Nella vita reale, devi avere soldi e conoscenze, ad esempio, per diventare un pilota di formula uno. Nel mondo virtuale, ti basta il giusto gioco.2) Nella vita reale, i traguardi, molto spesso, li ottieni con molta difficoltà. In certi casi, se li ottieni ti vengono fregati da chi è più paraculato ed egoista, oppure, non li raggiungi proprio mai. Il MMORPG (spero si scriva giusto) "Second Life" o "WoW", permettono "vette" raggiungibili con minor sforzo, in quanto, son messe là per esser raggiunte. Nella vita reale ciò non succede.Fare l'eroe, nei videogiochi è facile, nella vita reale, è difficilissimo, specie, in quanto, la società alleva sempre più rosiconi egoisti che escogiterebbero ogni cosa pur di levarti i riflettori e puntarli su di loro.In altre parole, ti devi accontentare e vivere con il rimorso.3) La vita virtuale, se ti annoia o di dà ai nervi, può mutare radicalmente, oppure, spegnersi come se niente fosse, cosa che non è come la vita reale. Se fai dei danni "Virtuali" su "WoW" e la community ti caccia, ti basta cambiare nickname, fingerti qualcun altro, oppure, cambiar gioco. Fine del problema.Nella vita reale, tornando al discorso di prima, se fai una figuraccia, con la gnocca di turno (che, tirandosela, gira il coltello nella piaga, pur di fare clamore e farsi notare), e tutto il locale ti vede, non è che poi puoi resettare tutta la gente presente. Quelli là, se potranno, ti ridicolizzeranno, perchè la società, al giorno d'oggi, è così.E ce ne sono ben altri di motivi...
      • Anonimo scrive:
        Re: Non capite il motivo
        - Scritto da:
        5) Puoi partecipare ad esperienze che, nella vita
        reale non hai. Avete mai visto, per caso, voi,
        dei tizi girare armati, in mimetica, mentre si
        sparacchiano in qualche città abbandonata, nella
        vita reale? No.

        Nella vita virtuale, una community, il gioco
        giusto e ti
        diverti.

        6) Leeching. In internet puoi essere chi vuoi,
        magari, riproponendoti (ed omettendo certi
        particolari della tua vita). A volte, certe
        persone si migliorano a tal punto che, quando
        tornano nella vita reale, ormai non la sentono
        più propria, in quanto, questa non sà donar loro
        altro che delusioni. Es. vuoi mettere poter
        millantare d'aver una ragazza virtuale che è una
        grandissima gnocca, quando, quelle reali, che ti
        si filano, son tutte cozze, mentre, le altre, se
        la
        tirano?

        Il problema è che, tutto ciò nasce in quanto:

        1) La vita reale, molto spesso, è cosi semplice e
        scarna di sentimento e di emozione, da diventare
        banale e ripetitiva, cosa a cui il mondo virtuale
        ha posto rimedio. Nella vita reale, devi avere
        soldi e conoscenze, ad esempio, per diventare un
        pilota di formula uno. Nel mondo virtuale, ti
        basta il giusto
        gioco.

        2) Nella vita reale, i traguardi, molto spesso,
        li ottieni con molta difficoltà. In certi casi,
        se li ottieni ti vengono fregati da chi è più
        paraculato ed egoista, oppure, non li raggiungi
        proprio mai. Il MMORPG (spero si scriva giusto)
        "Second Life" o "WoW", permettono "vette"
        raggiungibili con minor sforzo, in quanto, son
        messe là per esser raggiunte. Nella vita reale
        ciò non
        succede.
        Fare l'eroe, nei videogiochi è facile, nella vita
        reale, è difficilissimo, specie, in quanto, la
        società alleva sempre più rosiconi egoisti che
        escogiterebbero ogni cosa pur di levarti i
        riflettori e puntarli su di
        loro.
        In altre parole, ti devi accontentare e vivere
        con il
        rimorso.

        3) La vita virtuale, se ti annoia o di dà ai
        nervi, può mutare radicalmente, oppure, spegnersi
        come se niente fosse, cosa che non è come la vita
        reale. Se fai dei danni "Virtuali" su "WoW" e la
        community ti caccia, ti basta cambiare nickname,
        fingerti qualcun altro, oppure, cambiar gioco.
        Fine del
        problema.
        Nella vita reale, tornando al discorso di prima,
        se fai una figuraccia, con la gnocca di turno
        (che, tirandosela, gira il coltello nella piaga,
        pur di fare clamore e farsi notare), e tutto il
        locale ti vede, non è che poi puoi resettare
        tutta la gente presente. Quelli là, se potranno,
        ti ridicolizzeranno, perchè la società, al giorno
        d'oggi, è
        così.


        E ce ne sono ben altri di motivi...Sai che il punto 5 mi fa venire in mente che sui forum di PI ci siano dei veri malati? In effetti qui succede quello che tu prefiguri soltanto nella vita reale. Comunque ti approvo....
      • Anonimo scrive:
        Re: Non capite il motivo
        - Scritto da:
        5) ... Avete mai visto, per caso, voi,
        dei tizi girare armati ...http://it.wikipedia.org/wiki/Wargame
        Nella vita virtuale, una community, il gioco
        giusto e ti
        diverti.io comunque sono d'accordo :)
        6) Leeching. quel che segue è interessante, ma il termine mi pare fuori luogo. Leeching = fare la sanguisuga, prendere senza dare. Si usa nel p2p e precedentemente nei BBS dove uno fa download senza fare uploads.
        In internet puoi essere chi vuoi[...]forse stai parlando dei sockpuppetshttp://it.wikipedia.org/wiki/Sockpuppet
        Es. vuoi mettere poter
        millantare d'aver una ragazza [...]se il problema è parlare della propria esperienza e non farla , allora direi che internet o no, il problema non è quello di addiction.
        1) La vita reale, molto spesso, è cosi semplice e
        scarna di sentimento e di emozione [...]non so se stai ironizzando, ma io sarei d'accordissimo.il tempo e il denaro necessari ad avere una interazione tradizionale sono nettamente meno accessibili e spesso ti danno meno "ritorno in termini di contenuti emozionali" (bleah, scusa!) di quelle che usano il mezzo internet per svolgersi.agli altri capi ci sono comunque persone .e i ragazzini lo hanno capito benissimo: molti si conoscono in chat, ma mica restano in chat.è però vero che in certi casi puoi escludere la tua fisicità: in quel caso non vorrai mai incontrare veramente le persone; quel che mi chiedo è: ha importanza?Se normalmente il rapporto è praticamente epistolare, lo scambio puramente intellettuale (o comunque verbale) ... vogliamo forse dire che un cieco è un drogato di comunicazione non visuale?o che un handicappato (no al politically correct!) non comunica?o che un anziano non può farlo? Spiego: non è certo detto che il rapporto fisico (anche solo una stretta di mano o la vicinanza) siano CONCESSI ad una persona anziana.Se la fisicità non è in primo piano nel rapporto comunicativo che scegli, non vedo perchè connotare così negativamente i mezzi che prescindono dall'uso di sensi diversi dalla vista e del cervello.
        [...] Nel mondo virtuale, ti
        basta il giusto
        gioco.Per entrare al pentagono o parlare con le spie russe, allora, basta un buon libro.Eppure nessuno ti darebbe del librodipendente.ma credo tu ormai stia parlando solo di giochi e non di rapporti e comunicazioni vere.l'articolo si riferisce un po' ad altro
        2) Nella vita reale, i traguardi, molto spesso,
        li ottieni con molta difficoltà. In [...] Il MMORPG [...] [...] Nella vita reale
        ciò non
        succede.va beh, questo devia COMPLETAMENTE dal senso dell'articolo. Questo si che mi sembra un problema comportamentale e una fuga dalla realtà: quel che tu dici significa creare una vita inesistente, non "avere dei rapporti umani e delle comunicazioni usando il mezzo internet"tu parli di simulare l'inesistente.allora in questo io dissento in modo deciso.
        Fare l'eroe, nei videogiochi è facile [...] specie, [...] che
        escogiterebbero ogni cosa pur di levarti i
        riflettori [...]fare l'eroe non comprende affatto i riflettori. :)
        In altre parole, ti devi accontentare e vivere
        con il
        rimorso.ahi ahi ... c'è de grosso probbblema qui, amico...io posso passare mezza vita virtualmente, ma come mezzo... non come vita! :) [...] mutare radicalmente, oppure, spegnersi
        come se niente fosse, [...]se stai ancora parlando di fintume, allora può darsi.ma i rapporti che si stringono via internet, se sono intensi, quando vengono troncati non si riaprono come niente fosse: la gente ti manda affanculo allo stesso modo.se abbandoni un newsgroup, se abbandoni una chat abituale, se non scrivi su un blog che aveva dei frequentatori fissi, se smetti di scrivere ad un tuo interlocutore via mail, se non telefoni più via voip... ... semplicemente non ti fai sentire e la gente si offende, come nella "vita reale".perchè E' vita reale.
        Se fai dei danni "Virtuali" su "WoW" e [...]beh, l'articolo non parla di questo tipo di fintume, e ci terrei molto a non farlo mescolare nemmeno nell'immaginario collettivo.ci pensano già i media tradizionali a fare questo errore: se ti ci metti anche tu come utente in prima persona, allora si squalifica tutta una categoria... anzi, si crea una categoria dove invece ci sono due tipi di comportamento ben distinti e completamente differenti anche nell'intento di chi li vive.
        Nella vita reale, tornando al discorso di prima,
        se fai una figuraccia, con la gnocca [...]beh, ma che cazzo di figuracce fai, scusa???scegli meglio le persone, comunque :)che tipa idiota è? :)insomma ... la vita è fatta anche di brutte storie... che ti insegnano a moderare alcuni slanci e mirare meglio... per aprirti e regalare quel che sei a chi lo merita, a chi non calpesta quel che gli regali.e ... puoi comunque sempre sbagliare :)ma se non lo fai ti perdi tanto :)Tutto questo comunque non esclude affatto l'utilizzo della rete, a mio avviso. Non toglie ma aggiunge, semmai.Puoi anche flirtare con una per 3 mesi prima di decidere di vederla... (e lei con te).Senza fingere, naturalmente. Svelare coi tempi che si desiderano... ma raccontare balle sarebbe controproducente.se poi vuoi invece vivere un rapporto di amicizia a distanza, non vedo perchè no.ma poi la gente usa internet anche solo per leggere ... e allora non vedo perchè cambiare le carte in tavola: sono lettori (e consumatori) avidi, critici e selettivi. Internet fornisce informazione.
        Quelli là, se potranno,
        ti ridicolizzeranno, perchè la società, al giorno
        d'oggi, è
        così.è sempre stata così.Una volta era ancora peggio.nonnismo e bullismo nella società maschile sono sempre stati motivo di "indurimento" , un modo per "farti crescere" e avere "la pellaccia dura".a mio avviso c'era estremismo una volta e c'è estremismo contrario oggi.Una volta diventavano dei microfascisti machos incapaci di esprimere un sentimento di debolezza, dolcezza, che mostrasse il fianco scoperto.oggi invece si ha troppa paura.

        E ce ne sono ben altri di motivi...aggiungi, l'argomento è interessante, imho.
    • MeX scrive:
      Re: Non capite il motivo
      - Scritto da:
      La gente, sfrutta internet e ne diventa
      dipendente, in
      quanto:

      1) Può parlare con i propri amici (anche
      facendosene di nuovi, a distanza, che prima
      avrebbe manco mai conosciuto), direi, sempre (es.
      quelli che lavorano in ufficio e ne vedo). Senza
      internet, questo te lo sogni, in quanto, o stai
      là a mandare SMS, con i costi che hanno (e sono
      alti, rispetto ad un IM o IRC), oppure,
      eviti.

      2) Puoi stare con i tuoi amici, senza dover
      faticare (percui, le persone sedentarie, non
      fanno altro che starsene difronte al PC) e,
      specialmente, senza dover spendere molti soldi.
      Con un ADSL flat, spendi di meno, a parlare, che
      non in un bar, ove, comunque, devi pagare
      qualcosa.

      3) A causa della conformità di Internet stesso,
      certe persone, alquanto timide, trovano il
      proprio slancio nel dire o fare certe cose,
      proprio perchè, il pubblico ludibrio non è
      disponibile. Un conto è fare una figuraccia in un
      locale, perchè, che sò, si tenta di abbordare una
      stragnocca, un conto è usare un nickname falso,
      entrare su IRC, e provare ad abbordare. E
      credetemi, non tutte le ragazze di IRC son
      cesse.

      4) Certi possono vedere cose che, dal vivo, non
      vedrebbero mai e sapete tutti cosa voglio dire.
      Pornografia a go-go e possibilità d'illudersi nel
      vedere e "Scopare" (bleah, ma vero per alcuni),
      delle pornostar, senza pubblico ludibrio, senza
      spendere un fotio di soldi, rischi di malattie o
      che la ragazza ti rifiuti o gli faccia schifo,
      perchè non le piaci (anche se sei cesso, credi
      che ad una pornostar faccia schifo)? Alla fin
      fine, può menarsela anche pensando a qualcun
      altro e facendoti credere che quello sei
      tu.si può riassumere tutto con una parola:SFIGATO
    • Anonimo scrive:
      Re: Non capite il motivo

      internet, questo te lo sogni, in quanto, o stai
      là a mandare SMS, con i costi che hanno (e sono
      alti, rispetto ad un IM o IRC), oppure,
      eviti.Ma se con 8 euro al mese mandi 100 sms al giorno.... ma che caspita stai dicendo
      • Anonimo scrive:
        Re: Non capite il motivo
        - Scritto da:


        internet, questo te lo sogni, in quanto, o stai

        là a mandare SMS, con i costi che hanno (e sono

        alti, rispetto ad un IM o IRC), oppure,

        eviti.

        Ma se con 8 euro al mese mandi 100 sms al
        giorno.... ma che caspita stai
        dicendomi passi 'sto link? io mi sfondo di spese col cellulare se faccio come dici tu :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Non capite il motivo
        - Scritto da:


        internet, questo te lo sogni, in quanto, o stai

        là a mandare SMS, con i costi che hanno (e sono

        alti, rispetto ad un IM o IRC), oppure,

        eviti.

        Ma se con 8 euro al mese mandi 100 sms al
        giorno.... ma che caspita stai
        dicendoe vuoi mettere 100 schifosissimi sms (per giunta pagati ORO AL BYTE) con le possibilità di internet??!?!
  • Anonimo scrive:
    Servono dei BlackOUT !!!
    L'ultima volta che ho visto e chiaccherato con i miei vicini è stato durante l'ultimo blackout serale durato mezz'ora. Forse un paio di anni fa. Visto che la luce non tornava siamo usciti dalle case e ci siamo messi a chiaccherare.Internet o tv, tv o radio? Sono tutti mezzi che hanno distolto l'attenzione verso le normali comunicazioni, anzi, si potrebbe dire che internet nel male (?) è interattivo molto di più del MediaShopping del DTT! Almeno all'e-mail puoi rispondere come vuoi, e non solamente con la scadenza della tua carta di credito!Ministero della Salute?!?!!! Dove sei?Per es., perchè nel sito del m. della salute non ci sono delle linee guida per restare in.. buona salute? [OT?]
    • Anonimo scrive:
      Re: Servono dei BlackOUT !!!
      Naturalmente usare degli UPS superiori ai due minuti non vale!
    • Anonimo scrive:
      Re: Servono dei BlackOUT !!!
      - Scritto da:
      L'ultima volta che ho visto e chiaccherato con i
      miei vicini è stato durante l'ultimo blackout
      serale durato mezz'ora.io con i miei vicini non ho nessuna voglia di parlare.non ho nulla in comune con una delle famiglie e non sarà certo una scusa a farmici parlare. Al massimo la necessità o formalità ricorrenti.Con l'altra famiglia sarebbe ridondante: ci vediamo già per lavoro con il tipo e sua moglie quando capita la vedo e ci scambio quattro chiacchiere: ma non sono persone che vedrei continuamente.Gli altri sono amici: mi alzo e li vado a trovare, passiamo serate, tempo, facciamo viaggi ci si mangia una pizza o quel che si vuole, si chiacchiera.e magari per far questo ci si mette d'accordo con skype, con l'e-mail, si guardano gli orari del cinema su internet ... a volte ci si trova tutti attorno ad uno schermo a guardare roba, ad informarsi o a divertirsi.tutti drogati?Se c'è un blackout il mio tempo sarà probabilmente impiegato a non far andare a male la roba del frigo. Se è sera e non posso fare lavori posso andare a dormire o fare cose più ... allettanti ;)Se è giorno, dato che i miei interessi principali sono legati comunque all'elettricità, posso leggere. Se proprio dovessi andare da un amico, non scenderei le scale per andare dai vicini, ma farei come quando c'è la corrente: andrei dai miei amici in macchina (qualche chilometro) o in bici.:)[...]
      Internet o tv, tv o radio? Sono tutti mezzi che
      hanno distolto l'attenzione verso le normali
      comunicazioninon vedo citare da nessuna parte la lettura.forse perchè tutti ci accorgeremmo delle assurdità che si stanno dicendo?i giornali ci hanno distolto da qualcosa?e i libri? le riviste? la letteratura in generale? Non sono forse normali comunicazioni? C'è qualcuno che dice che i libri parlano di altri libri e che quindi i libri parlano tra loro... ma i libri sono scritti da persone, contengono comunicazione, il loro pensiero.Su internet c'è un'altra forma di lettura e come in ogni posto sta a noi scegliere cosa leggere e con chi rapportarci.Se tua moglie te la mostra e tu non la guardi perchè stai moderando il forum di PI allora sei malato. Se tua moglie non te la mostra neanche non vedo perchè non puoi andare a cliccare qua e la su wikipedia. Sempre meglio che guardare la tv o tirare a specchio dentro e fuori la macchina, no?
      , anzi, si potrebbe dire che
      internet nel male (?) è interattivo molto di più
      del MediaShopping del DTT! concordo con il puntone di domanda.
      Almeno all'e-mail puoi
      rispondere come vuoi, e non solamente con la
      scadenza della tua carta di
      credito!infatti. la corrispondenza elettronica , se ben fatta, ha tutti i pregi di quella cartacea e in più non costa e arriva subito.Il time-shifting consentito dall'e-mail è l'ideale per la comunicazione. Puoi pensare a quel che scrivi, puoi rispondere quando hai tempo, puoi metterci il tempo necessario e dedicare attenzione all'altra persona e a quel che fai.Anche se vive in un'altra provincia. [...]
    • Alucard scrive:
      Re: Servono dei BlackOUT !!!
      - Scritto da:
      L'ultima volta che ho visto e chiaccherato con i
      miei vicini è stato durante l'ultimo blackout
      serale durato mezz'ora. Forse un paio di anni fa.
      Visto che la luce non tornava siamo usciti dalle
      case e ci siamo messi a
      chiaccherare.

      Internet o tv, tv o radio? Sono tutti mezzi che
      hanno distolto l'attenzione verso le normali
      comunicazioni, anzi, si potrebbe dire che
      internet nel male (?) è interattivo molto di più
      del MediaShopping del DTT! Almeno all'e-mail puoi
      rispondere come vuoi, e non solamente con la
      scadenza della tua carta di
      credito!

      Ministero della Salute?!?!!! Dove sei?
      Per es., perchè nel sito del m. della salute non
      ci sono delle linee guida per restare in.. buona
      salute?
      [OT?]Si però il prossimo dovrà essere un black out mondiale altrimenti va a finire che nel tempo di offline postano qualche hentai nuovo su boxtorrents o tokyotosho e io non mi ci attacco subito :'(
    • Anonimo scrive:
      Re: Servono dei BlackOUT !!!
      - Scritto da:
      L'ultima volta che ho visto e chiaccherato con i
      miei vicini è stato durante l'ultimo blackout
      serale durato mezz'ora. Forse un paio di anni fa.Poi hai comprato il portatile e ora non corri più questo rischio :D
  • Anonimo scrive:
    Re: è un posto come un altro
    ben dettoinoltre, nell'articolo non viene menzionatala televisione. E c'entra eccome.Di teledipendenti ne esistono ancora ma c'èun particolare. La televisione é passiva.Internet é oltre.E poi vogliamo mettere, per far eco a quelloche hai detto tu, l'informazione?Allora, anche io mi considero drogato dellainformazione. E me ne vanto.I giornali, compresi quelli gratuiti, sonosolo un affare di soldimizio
  • Wakko Warner scrive:
    Ecco! Vedete che avete fatto???!
    Ve l'avevo detto! :@ Qualche mese fa proposi il forum dei pi-dipendenti per disintossicarsi, discutere assieme i VOSTRI problemi e riprendere contatto con la realtà! Non me l'avete voluto votare!!! :@ :@ :@ Ecco! E ora tenetevi la dipendenza! :@ Ora io stacco e vado a nanna!No no... :s che dico... :s bello Internet :s scusa Internet :s non dicevo sul serio :s :'( perdonamiiiiiii :'( :'( :'( Ci sarà qualcosa su Internet che ancora non ho da scaricare... :@ dannazione :@ Hmmmm Tucows... WGET, mio prode eroe... c'è del lavoro da fare 8)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco! Vedete che avete fatto???!
      - Scritto da: Wakko Warner
      Ve l'avevo detto! :@

      Qualche mese fa proposi il forum dei
      pi-dipendenti per disintossicarsi, discutere
      assieme i VOSTRI problemi e riprendere contatto
      con la realtà!

      Non me l'avete voluto votare!!! :@ :@ :@
      Ecco! E ora tenetevi la dipendenza! :@

      Ora io stacco e vado a nanna!


      No no... :s che dico... :s bello Internet :s
      scusa Internet :s non dicevo sul serio :s :'(
      perdonamiiiiiii :'( :'( :'(


      Ci sarà qualcosa su Internet che ancora non ho da
      scaricare... :@ dannazione :@


      Hmmmm Tucows... WGET, mio prode eroe... c'è del
      lavoro da fare 8)In tanti anni che seguo PI non ho mai visto un post così pieno di faccine!
      • Wakko Warner scrive:
        Re: Ecco! Vedete che avete fatto???!
        - Scritto da:

        - Scritto da: Wakko Warner

        Ve l'avevo detto! :@



        Qualche mese fa proposi il forum dei

        pi-dipendenti per disintossicarsi, discutere

        assieme i VOSTRI problemi e riprendere contatto

        con la realtà!



        Non me l'avete voluto votare!!! :@ :@ :@

        Ecco! E ora tenetevi la dipendenza! :@



        Ora io stacco e vado a nanna!





        No no... :s che dico... :s bello Internet :s

        scusa Internet :s non dicevo sul serio :s :'(

        perdonamiiiiiii :'( :'( :'(





        Ci sarà qualcosa su Internet che ancora non ho
        da

        scaricare... :@ dannazione :@





        Hmmmm Tucows... WGET, mio prode eroe... c'è del

        lavoro da fare 8)

        In tanti anni che seguo PI non ho mai visto un
        post così pieno di
        faccine!Ti sei perso molti dei miei post allora 8)
  • Anonimo scrive:
    [OT] E I MALATI DI CALCIO???????????????
    Milioni di persone in Italia che si sono abbonate al satellite e si sparano (QUASI) una partita prima c'era la squadra del cuore, ora si guardano praticamente quasi tutte le partite che ci sono basta che sia calcio!!!!!Dov'è la differenza?Uno usa internet molto spesso (forse perchè non guarda la TV e si legge le news su internet) allora è un sociopatico MALATO!!!!Uno che si spara partite di calcio a paletta parla solo di quello allora è un individuo sano e normale nella nostra cara Italia.Buonanotte!
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] E I MALATI DI CALCIO???????????
      - Scritto da:
      Milioni di persone in Italia che si sono abbonate
      al satellite e si sparano (QUASI) una partita
      prima c'era la squadra del cuore, ora si guardano
      praticamente quasi tutte le partite che ci sono
      basta che sia
      calcio!!!!!

      Dov'è la differenza?

      Uno usa internet molto spesso (forse perchè non
      guarda la TV e si legge le news su internet)
      allora è un sociopatico
      MALATO!!!!

      Uno che si spara partite di calcio a paletta
      parla solo di quello allora è un individuo sano e
      normale nella nostra cara
      Italia.

      Buonanotte!Devi capire che Internet è un problema, in quanto, lì puoi diventare intelligente, in qualche modo.Ma guardare la TV, no. Non è mai successo e mai succederà.Il calcio, in Italia, è stato introdotto per 2 motivi:1) Permettere alle massaie comari d'aver qualcuno su cui spettegolare (calciatori-veline-scandali-calciopoli-vallettopoli ecc.)2) Per rincitrullire il cacciavitaro orgoglioso spacca-tutto sempre-figo-anche-quando-è-un-idiota italiota succhia-spaghetti medio, che si fà degli orari da schiavo dell'antico egizio, nelle grandi catene di montaggio. Per evitare che la sua rabbia repressa venga dissipata nel tirare quattro martellate all'auto nuova di lusso del padrone che se ne sbatte di lui, ecco che han messo il calcio, ove sti qua gesticolano ed urlano (senza motivo alcuno o apparente) ed ecco che ci sono pure gli ultràTutto, alla fine, torna su se stesso.
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] E I MALATI DI CALCIO???????????
        "lì puoi diventare intelligente" (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Basta leggersi i commenti su PI per rendersi conto di quanto l'aafermazione sia mendace :D :D :D :D
        • Anonimo scrive:
          Re: [OT] E I MALATI DI CALCIO???????????
          - Scritto da:
          "lì puoi diventare intelligente"
          (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(
          Basta leggersi i commenti su PI per rendersi
          conto di quanto l'aafermazione sia mendace :D :D
          :D
          :D
          Ha detto puoi.... ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] E I MALATI DI CALCIO???????????
      - Scritto da:
      Milioni di persone in Italia che si sono abbonate
      al satellite e si sparano (QUASI) una partita
      prima c'era la squadra del cuore, ora si guardano
      praticamente quasi tutte le partite che ci sono
      basta che sia
      calcio!!!!!

      Dov'è la differenza?

      Uno usa internet molto spesso (forse perchè non
      guarda la TV e si legge le news su internet)
      allora è un sociopatico
      MALATO!!!!

      Uno che si spara partite di calcio a paletta
      parla solo di quello allora è un individuo sano e
      normale nella nostra cara
      Italia.

      Buonanotte!La risposta è semplice... il calcio è un elemento essenziale nel nostro organismo! Quindi datemi un calcio in culo così evito il check-up aziendale.
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] E I MALATI DI CALCIO???????????
      - Scritto da:
      Milioni di persone in Italia che si sono abbonate
      al satellite e si sparano (QUASI) una partita
      prima c'era la squadra del cuore, ora si guardano
      praticamente quasi tutte le partite che ci sono
      basta che sia
      calcio!!!!!

      Dov'è la differenza?

      Uno usa internet molto spesso (forse perchè non
      guarda la TV e si legge le news su internet)
      allora è un sociopatico
      MALATO!!!!

      Uno che si spara partite di calcio a paletta
      parla solo di quello allora è un individuo sano e
      normale nella nostra cara
      Italia.

      Buonanotte!Mai conosciuto nessuno che si spara partite dalla mattina alla sera, (ma chi lo mantiene ?!!), di gente che invece "vive" sul web ce n'è quanta ne vuoi, evidentemente ci son più "sociopatici" che appassionati di calcio. Peraltro non si parla certo di chi si legge le news sul web ma di quegli individui, sempre più frequenti, che ci passano zombizzati tutta la giornata e arrivano a sera raccontandosi che hanno imparato "tante cose".
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] E I MALATI DI CALCIO???????????
        - Scritto da:
        - Scritto da:

        Milioni di persone in Italia che si sono

        abbonate al satellite e si sparano (QUASI)

        una partita prima c'era la squadra del

        cuore, ora si guardano praticamente quasi

        tutte le partite che ci sono basta che sia

        calcio!!!!!

        Dov'è la differenza?

        Uno usa internet molto spesso (forse

        perchè non guarda la TV e si legge le

        news su internet) allora è un sociopatico

        MALATO!!!!

        Uno che si spara partite di calcio a

        paletta parla solo di quello allora

        è un individuo sano e normale nella

        nostra cara Italia.
        Mai conosciuto nessuno che si spara partite
        dalla mattina alla sera, Se solo vai nei bar sport puoi trovare alcuni elementi che rispondono tranquillamente a questa categoria.
        (ma chi lo mantiene ?!!), Gli stessi che mantengono chi "vive sul web" ??
        di gente che invece "vive" sul web ce
        n'è quanta ne vuoi, Che e' un po' come dire : di gente che usa l'auto per spostarsi ce n'e' quanta ne vuoi...Detto cosi' non vuol dire nulla, e' solo una sterile categorizzazione razzista.
        evidentemente ci son più "sociopatici" che
        appassionati di calcio. Come puoi dire questo ? Freguenti circoli calcistici in qui queste persone si raccolgono ?Vai allo stadio a vedere come si comportano ?Parli per sentito dire ?
        Peraltro non si parla certo di chi si legge
        le news sul web ma di quegli individui,
        sempre più frequenti, che ci passano
        zombizzati tutta la giornata Quanti ne conosci cosi ?
        e arrivano a sera raccontandosi che hanno
        imparato "tante cose".Ma se "si raccontano" non sono cosi' sociopatici.
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] E I MALATI DI CALCIO???????????

        Mai conosciuto nessuno che si spara partite dalla
        mattina alla sera, (ma chi lo mantiene ?!!), di
        gente che invece "vive" sul web ce n'è quanta ne
        vuoi, evidentemente ci son più "sociopatici" che
        appassionati di calcio. Peraltro non si parla
        certo di chi si legge le news sul web ma di
        quegli individui, sempre più frequenti, che ci
        passano zombizzati tutta la giornata e arrivano a
        sera raccontandosi che hanno imparato "tante
        cose".L'italiota medio fanatico di calcio è sociopatico per definizione.
        • Anonimo scrive:
          Re: [OT] E I MALATI DI CALCIO???????????
          - Scritto da:


          Mai conosciuto nessuno che si spara partite
          dalla

          mattina alla sera, (ma chi lo mantiene ?!!), di

          gente che invece "vive" sul web ce n'è quanta ne

          vuoi, evidentemente ci son più "sociopatici" che

          appassionati di calcio. Peraltro non si parla

          certo di chi si legge le news sul web ma di

          quegli individui, sempre più frequenti, che ci

          passano zombizzati tutta la giornata e arrivano
          a

          sera raccontandosi che hanno imparato "tante

          cose".

          L'italiota medio fanatico di calcio è sociopatico
          per
          definizione.Buaahhhh!!!!!1 è vero lo dicono sempre in chat :D :D :D :D :D
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] E I MALATI DI CALCIO???????????
      - Scritto da:
      Milioni di persone in Italia che si sono abbonate
      al satellite e si sparano (QUASI) una partita
      prima c'era la squadra del cuore, ora si guardano
      praticamente quasi tutte le partite che ci sono
      basta che sia
      calcio!!!!!

      Dov'è la differenza?

      Uno usa internet molto spesso (forse perchè non
      guarda la TV e si legge le news su internet)
      allora è un sociopatico
      MALATO!!!!

      Uno che si spara partite di calcio a paletta
      parla solo di quello allora è un individuo sano e
      normale nella nostra cara
      Italia.

      Buonanotte!quelli che hanno uno stipendio da miseria e si lamentano di essere poveri e poi cacciano soldi per abbonamenti,biglietti e sky per arrichire ancora di più gentaglia che per mestiere rincorre un pallone ed è anche miliardario per farlo,gente che ogni lunedì aspetta con ansia di prendersi la gazzetta dello sport,gente che non ha passioni o hobby e passa le giornate a parlare di calcio... questi sono una parte (anche grande) di falliti che esiste in italia.
  • Anonimo scrive:
    come biasimarli...
    in internet c'è tutto... parli con chi vuoi.. se lo vuoi...ti istruisci o cazzeggi...poi spegni il pc e ti trovi nella vita reale dove non puoi cliccare la x in altro a destra ed eliminare i problemi...appena puoi ti rituffi in internet, è chiaro...o è meglio la droga? :-)
  • Serenèlla scrive:
    Basti pensare
    che ci sono un sacco di persone che registrano nick fingendo di essere altri. Sono proprio malati. Non so cosa gli farei!!!
    • Carogna scrive:
      Re: Basti pensare
      - Scritto da: Serenèlla
      che ci sono un sacco di persone che registrano
      nick fingendo di essere altri. Sono proprio
      malati. Non so cosa gli
      farei!!!Si si dai... racconta a tutti quello che faresti si... ancora... si...(cylon)(cylon)(cylon)(cylon)
    • Anonimo scrive:
      Re: Basti pensare
      - Scritto da: Serenèlla
      che ci sono un sacco di persone che registrano
      nick fingendo di essere altri. Sono proprio
      malati. Non so cosa gli
      farei!!!Sei OT
    • Anonimo scrive:
      Re: Basti pensare
      - Scritto da: Serenèlla
      che ci sono un sacco di persone che registrano
      nick fingendo di essere altri. Sono proprio
      malati. Non so cosa gli
      farei!!!io sì: gli spegnerei il pc vietandogli di usarlo minimo un mese.puffetta
      • Anonimo scrive:
        Re: Basti pensare
        Ma finitela, e' una delle cose + divertenti della net-life! chi di noi on ha mai provato a farsi passare per pu...lzella in cerca di ca...rezze non sa cosa si sia perso
  • Anonimo scrive:
    Anch' io son malato di Internet
    Mi sego sempre in Internet, dalla mattina alla sera. Che devo fare?Ci son troppe fighe che te la danno in Internet. La prendo?
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Anch' io son malato di Internet
      - Scritto da:
      Mi sego sempre in Internet, dalla mattina alla
      sera. Che devo
      fare?
      Ci son troppe fighe che te la danno in Internet.
      La
      prendo?Vadi ragioniere... vadi... 8)
      • Anonimo scrive:
        Re: Anch' io son malato di Internet
        - Scritto da: Wakko Warner

        - Scritto da:

        Mi sego sempre in Internet, dalla mattina alla

        sera. Che devo

        fare?

        Ci son troppe fighe che te la danno in Internet.

        La

        prendo?

        Vadi ragioniere... vadi... 8)Mi dispiace contraddirti, ma in Internet ho trovato un sacco fi figa che te la da. Dalle giovincelle alle tardone, sposate e non, tutte comunque col fuoco in mezzo alle gambe e vogliose di di fare cose turche.Le trovi specialmente con icq e similia mio caro, oh se le trovi, eccome!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Anch' io son malato di Internet
          - Scritto da:

          - Scritto da: Wakko Warner



          - Scritto da:


          Mi sego sempre in Internet, dalla mattina alla


          sera. Che devo


          fare?


          Ci son troppe fighe che te la danno in
          Internet.


          La


          prendo?



          Vadi ragioniere... vadi... 8)

          Mi dispiace contraddirti, ma in Internet ho
          trovato un sacco fi figa che te la da. Dalle
          giovincelle alle tardone, sposate e non, tutte
          comunque col fuoco in mezzo alle gambe e vogliose
          di di fare cose
          turche.
          Le trovi specialmente con icq e similia mio caro,
          oh se le trovi,
          eccome!!Se per dartela, scrivono delle onomatopee che riproducano i gemiti di piacere, oppure, si masturbano difronte alla Webcam, ricordati, che, molto tempo fà, l'uomo e la donna trombavano, non si guardavano e si masturbavano ognuno per conto suo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Anch' io son malato di Internet
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da: Wakko Warner





            - Scritto da:



            Mi sego sempre in Internet, dalla mattina
            alla



            sera. Che devo



            fare?



            Ci son troppe fighe che te la danno in

            Internet.



            La



            prendo?





            Vadi ragioniere... vadi... 8)



            Mi dispiace contraddirti, ma in Internet ho

            trovato un sacco fi figa che te la da. Dalle

            giovincelle alle tardone, sposate e non, tutte

            comunque col fuoco in mezzo alle gambe e
            vogliose

            di di fare cose

            turche.

            Le trovi specialmente con icq e similia mio
            caro,

            oh se le trovi,

            eccome!!

            Se per dartela, scrivono delle onomatopee che
            riproducano i gemiti di piacere, oppure, si
            masturbano difronte alla Webcam, ricordati, che,
            molto tempo fà, l'uomo e la donna trombavano, non
            si guardavano e si masturbavano ognuno per conto
            suo.Ah, ovviamente, si toccava, si baciavano, c'era amore, effusioni, tenerezze, cene a lume di candela. Si vede che, con l'ultimo service pack, il BOS (Brain Operative System), ha introdotto il TCPA anche su ste cose :P
          • Anonimo scrive:
            Re: Anch' io son malato di Internet
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da: Wakko Warner





            - Scritto da:



            Mi sego sempre in Internet, dalla mattina
            alla



            sera. Che devo



            fare?



            Ci son troppe fighe che te la danno in

            Internet.



            La



            prendo?





            Vadi ragioniere... vadi... 8)



            Mi dispiace contraddirti, ma in Internet ho

            trovato un sacco fi figa che te la da. Dalle

            giovincelle alle tardone, sposate e non, tutte

            comunque col fuoco in mezzo alle gambe e
            vogliose

            di di fare cose

            turche.

            Le trovi specialmente con icq e similia mio
            caro,

            oh se le trovi,

            eccome!!

            Se per dartela, scrivono delle onomatopee che
            riproducano i gemiti di piacere, oppure, si
            masturbano difronte alla Webcam, ricordati, che,
            molto tempo fà, l'uomo e la donna trombavano, non
            si guardavano e si masturbavano ognuno per conto
            suo.Ma allora non capisci o fai finta di non capire. Parlo di ciulate reali di smandrappe pescate con gli istant messagging.Sai quante ne ho cuccate? Parecchie!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Anch' io son malato di Internet
            - Scritto da:
            Ma allora non capisci o fai finta di non capire.
            Parlo di ciulate reali di smandrappe pescate con
            gli istant
            messagging.
            Sai quante ne ho cuccate? Parecchie!!Confermo. Se uno non è proprio un idiota totale ne becca tante. In due mesi che ho chattato in una chat innocentissima direi che almeno 8 volevano far qualcosa. Le infoiate naturalmente erano molte di più. Io però sono timido e dunque poi non ho concluso con nessuna. :-D (son bischero, ma di che rido??)A me sembra che siano molto più vacche le ragazze dei ragazzi, con internet viene fuori la loro vera natura perché nella vita reale avrebbero paura delle conseguenze (giudizi esterni). Mentre online si lasciano andare e vogliono andare al sodo subito. C'è un maialaio incredibile, come percentuali intendo.Magari l'amica che fa tanto la suora con i conoscenti poi manda le sue foto porche in giro (scattate malissimo, ovviamente) per fare le scappatelle con gli sconosciuti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Anch' io son malato di Internet
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Ma allora non capisci o fai finta di non capire.

            Parlo di ciulate reali di smandrappe pescate con

            gli istant

            messagging.

            Sai quante ne ho cuccate? Parecchie!!

            Confermo. Se uno non è proprio un idiota totale
            ne becca tante. In due mesi che ho chattato in
            una chat innocentissima direi che almeno 8
            volevano far qualcosa. Le infoiate naturalmente
            erano molte di più. Io però sono timido e dunque
            poi non ho concluso con nessuna. :-D (son
            bischero, ma di che
            rido??)

            A me sembra che siano molto più vacche le ragazze
            dei ragazzi, con internet viene fuori la loro
            vera natura perché nella vita reale avrebbero
            paura delle conseguenze (giudizi esterni). Mentre
            online si lasciano andare e vogliono andare al
            sodo subito. C'è un maialaio incredibile, come
            percentuali
            intendo.

            Magari l'amica che fa tanto la suora con i
            conoscenti poi manda le sue foto porche in giro
            (scattate malissimo, ovviamente) per fare le
            scappatelle con gli
            sconosciuti.Me l'hai fatto venire duro, corro a segarmi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Anch' io son malato di Internet
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            Ma allora non capisci o fai finta di non
            capire.


            Parlo di ciulate reali di smandrappe pescate
            con


            gli istant


            messagging.


            Sai quante ne ho cuccate? Parecchie!!



            Confermo. Se uno non è proprio un idiota totale

            ne becca tante. In due mesi che ho chattato in

            una chat innocentissima direi che almeno 8

            volevano far qualcosa. Le infoiate naturalmente

            erano molte di più. Io però sono timido e dunque

            poi non ho concluso con nessuna. :-D (son

            bischero, ma di che

            rido??)



            A me sembra che siano molto più vacche le
            ragazze

            dei ragazzi, con internet viene fuori la loro

            vera natura perché nella vita reale avrebbero

            paura delle conseguenze (giudizi esterni).
            Mentre

            online si lasciano andare e vogliono andare al

            sodo subito. C'è un maialaio incredibile, come

            percentuali

            intendo.



            Magari l'amica che fa tanto la suora con i

            conoscenti poi manda le sue foto porche in giro

            (scattate malissimo, ovviamente) per fare le

            scappatelle con gli

            sconosciuti.

            Me l'hai fatto venire duro, corro a segarmi.ma (rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: Anch' io son malato di Internet
            Ma dico io vi siete fottuti il cervello?? SOno 10 anni che uso internet e il max di ragazza media che si trova assomiglia al cesso del bagno di servizio di casa mia.... Su internet ci stanno quelle super-cesse insoddisfatte della vita reale che cercano di piacere a qualcuno almeno nella vita virtuale....Su internet o trovi cessi o frocetti che si fingono a porcone... ma non avete capito nulla allora... annamo bene!Fidatevi.. le ragazze "vere" carine e simpatiche sono proprio sulla vostra via di casa.. basta uscire un pò invece di farsi seghe qui davanti....- Scritto da:

            - Scritto da:

            Ma allora non capisci o fai finta di non capire.

            Parlo di ciulate reali di smandrappe pescate con

            gli istant

            messagging.

            Sai quante ne ho cuccate? Parecchie!!

            Confermo. Se uno non è proprio un idiota totale
            ne becca tante. In due mesi che ho chattato in
            una chat innocentissima direi che almeno 8
            volevano far qualcosa. Le infoiate naturalmente
            erano molte di più. Io però sono timido e dunque
            poi non ho concluso con nessuna. :-D (son
            bischero, ma di che
            rido??)

            A me sembra che siano molto più vacche le ragazze
            dei ragazzi, con internet viene fuori la loro
            vera natura perché nella vita reale avrebbero
            paura delle conseguenze (giudizi esterni). Mentre
            online si lasciano andare e vogliono andare al
            sodo subito. C'è un maialaio incredibile, come
            percentuali
            intendo.

            Magari l'amica che fa tanto la suora con i
            conoscenti poi manda le sue foto porche in giro
            (scattate malissimo, ovviamente) per fare le
            scappatelle con gli
            sconosciuti.
          • Alucard scrive:
            Re: Anch' io son malato di Internet
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Ma allora non capisci o fai finta di non capire.

            Parlo di ciulate reali di smandrappe pescate con

            gli istant

            messagging.

            Sai quante ne ho cuccate? Parecchie!!

            Confermo. Se uno non è proprio un idiota totale
            ne becca tante. In due mesi che ho chattato in
            una chat innocentissima direi che almeno 8
            volevano far qualcosa. Le infoiate naturalmente
            erano molte di più. Io però sono timido e dunque
            poi non ho concluso con nessuna. :-D (son
            bischero, ma di che
            rido??)

            A me sembra che siano molto più vacche le ragazze
            dei ragazzi, con internet viene fuori la loro
            vera natura perché nella vita reale avrebbero
            paura delle conseguenze (giudizi esterni). Mentre
            online si lasciano andare e vogliono andare al
            sodo subito. C'è un maialaio incredibile, come
            percentuali
            intendo.

            Magari l'amica che fa tanto la suora con i
            conoscenti poi manda le sue foto porche in giro
            (scattate malissimo, ovviamente) per fare le
            scappatelle con gli
            sconosciuti.Quoto. Diedi per 1 oretta il mio pc sintonizzato su una delle tante chat di non-nerd alla ragazza di un mio amico (gnocca :Q__) e scrisse tante di quelle porcate che i tipi dall'altro lato si saranno sicuramente bagnati i pantaloni. Ovviamente stava venendo voglia anche a me di saltarle addosso ma c'era anche il ragazzo che l'ha fatta smettere per gelosia :(Cmq questa gente sta rovinando internet!!! Tra qualche anno non sarà più covo di nerds ma luogo in cui cercar figa -_-
          • Anonimo scrive:
            Re: Anch' io son malato di Internet
            smettila di dire fregnacce ce curati.
          • Serenèlla scrive:
            Re: Anch' io son malato di Internet
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Ma allora non capisci o fai finta di non capire.

            Parlo di ciulate reali di smandrappe pescate con

            gli istant

            messagging.

            Sai quante ne ho cuccate? Parecchie!!

            Confermo. Se uno non è proprio un idiota totale
            ne becca tante. In due mesi che ho chattato in
            una chat innocentissima direi che almeno 8
            volevano far qualcosa. Le infoiate naturalmente
            erano molte di più. Io però sono timido e dunque
            poi non ho concluso con nessuna. :-D (son
            bischero, ma di che
            rido??)

            A me sembra che siano molto più vacche le ragazze
            dei ragazzi, con internet viene fuori la loro
            vera natura perché nella vita reale avrebbero
            paura delle conseguenze (giudizi esterni). Mentre
            online si lasciano andare e vogliono andare al
            sodo subito. C'è un maialaio incredibile, come
            percentuali
            intendo.

            Magari l'amica che fa tanto la suora con i
            conoscenti poi manda le sue foto porche in giro
            (scattate malissimo, ovviamente) per fare le
            scappatelle con gli
            sconosciuti.Che dici sozzone? Io non le faccio mai queste cose!
        • Wakko Warner scrive:
          Re: Anch' io son malato di Internet
          - Scritto da:

          - Scritto da: Wakko Warner



          - Scritto da:


          Mi sego sempre in Internet, dalla mattina alla


          sera. Che devo


          fare?


          Ci son troppe fighe che te la danno in
          Internet.


          La


          prendo?



          Vadi ragioniere... vadi... 8)

          Mi dispiace contraddirti«Interessante Sherlock, un altro caso di autocontraddizione»«Elementare Watson, elementare»Mi sai indicare dove ti ho dato torto? (newbie) Ma perché fate tutto voi? Io manco apro bocca e voi decidete che vi ho contraddetti/insultati/ecc.Qualche settimana fa c'è persino stato il caso di un tipo che si è posto una domanda, si è risposto, si è insultato, si è ridicolizzato e poi ha dato la colpa a me che manco avevo avuto il tempo di rispondergli... insomma... oramai siete come la "Baby Mia" e le altre bambole elettroniche moderne... vi giocate da soli ... non c'è più nemmeno gusto... :sInsomma... una volta facevano gli utenti che potevi far incazzare a piacere, e più loro si incazzavano per quello che dicevi e più rincaravi la dose... ed era cosa buona e giusta... ora gli utenti si incazzano da soli... senza ragione... arrivano a crearsi nella testa un'intero thread fatto di botte e risposte che mai hai dato... ma dove andremo a finire di questo passo? :'(
          • Anonimo scrive:
            Re: Anch' io son malato di Internet
            - Scritto da: Wakko Warner

            il tempo di rispondergli... insomma... oramai
            siete come la "Baby Mia" e le altre bambole
            elettroniche moderne... Tu chi sei? Big Jim?
        • Anonimo scrive:
          Re: Anch' io son malato di Internet
          - Scritto da:

          - Scritto da: Wakko Warner



          - Scritto da:


          Mi sego sempre in Internet, dalla mattina alla


          sera. Che devo


          fare?


          Ci son troppe fighe che te la danno in
          Internet.


          La


          prendo?



          Vadi ragioniere... vadi... 8)

          Mi dispiace contraddirti, ma in Internet ho
          trovato un sacco fi figa che te la da. Dalle
          giovincelle alle tardone, sposate e non, tutte
          comunque col fuoco in mezzo alle gambe e vogliose
          di di fare cose
          turche.
          Le trovi specialmente con icq e similia mio caro,
          oh se le trovi,
          eccome!!E su msn si trovano di porche?
          • Anonimo scrive:
            Re: Anch' io son malato di Internet
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da: Wakko Warner





            - Scritto da:



            Mi sego sempre in Internet, dalla mattina
            alla



            sera. Che devo



            fare?



            Ci son troppe fighe che te la danno in

            Internet.



            La



            prendo?





            Vadi ragioniere... vadi... 8)



            Mi dispiace contraddirti, ma in Internet ho

            trovato un sacco fi figa che te la da. Dalle

            giovincelle alle tardone, sposate e non, tutte

            comunque col fuoco in mezzo alle gambe e
            vogliose

            di di fare cose

            turche.

            Le trovi specialmente con icq e similia mio
            caro,

            oh se le trovi,

            eccome!!

            E su msn si trovano di porche?Sì, ma sono TONTE.
        • Anonimo scrive:
          [OT]Re: Anch' io son malato di Internet
          Eppoi dicono che il mercato IT non produce "benessere". :D
Chiudi i commenti