La SIAE favorisce la pirateria?

Questa una delle accuse dell'Associazione Duplicatori Italiani Supporti Meccanici, Magnetici e Ottici secondo cui i ritardi SIAE stanno distruggendo il settore


Milano – Cari amici SIAE, dove siete finiti, dove sono finite le promesse?
La lettera che aspettavamo che ci liberava dall’imbarazzo di dover inviare ai terzisti la dichiarazione sostitutiva del contrassegno SIAE , evitandoci di cadere nella palese violazione della privacy comunicando a terzi dati di un’azienda senza il suo consenso, o di dover comunicare dati di nostri clienti a potenziali concorrenti, beh, dov’è finita?

E l’esenzione dal pagamento equo compenso (!) per copia privata sui CDR vergini realizzati per conto di aziende, le quali oneste o meno che siano, non si azzarderebbero certo a copiare l’ultimo di Ramazzotti su un CD a loro intestato, ebbene, se ne parlava a settembre 2003, beh, che fine a fatto?

E le promesse per valutare la bollinatura decentralizzata , o in alternativa per creare canali privilegiati per chi come noi “vive” di duplicazione, beh, nessuno si è più fatto vivo!

Nel frattempo continuiamo a lavorare in un mare di difficoltà, sempre con gli stessi problemi, abbiamo investito milioni di euro negli ultimi tre anni per riuscire a soddisfare le richieste del mercato consegnando il prodotto in due o tre giorni e ci blocchiamo davanti ad una burocrazia che per stampare delle semplici etichette richiede 10 giorni!

Mi è stato detto che a Milano, ad esempio, macchinari e personale non sono sufficienti, vi abbiamo proposto di provvedere noi all’acquisto di un macchinario a noi dedicato e di assorbirci i costi di assunzione e stipendio di un addetto, che al massimo lavorerebbe mezza giornata per ADISMMO ed il resto sarebbe a disposizione (gratuita) di tutti, ci è stato risposto che non è possibile, va bene, noi le proposte le facciamo, a voi il potere di rifiutarle, ma trovate una soluzione, altrimenti, i clienti non vengono a duplicare dagli associati ADISMMO, perchè noi duplichiamo solo materiale autorizzato, ma vanno da altri, dai cantinari, dai privati, dai pirati , che offrono lo stesso servizio in tempi minori e senza tante domande sui contenuti.

Le musiche sui CD multimediali, ottime, sopratutto poi se si duplica in casa senza rivolgersi ad un associato ADISMMO: meno domande, meno rogne e sopratutto meno costi !

E il diritto d’autore dove va a finire, cari amici autori, perchè tanti sforzi, a che pro muovere il genio creativo che Dio vi ha donato, quando poi basta così poco per non ricavare nulla! E voi amici editori, a che pro vi inventate le “Music Library” se poi nessuno le usa o meglio la maggior parte di chi le usa le usa a sbafo?

I politici, bravi questi, dei problemi che hanno innescato non gli importa nulla, al massimo, come è accaduto, si scandalizzano (prima delle elezioni) raccomandandosi il voto per poter cambiare le cose “perchè è giusto !” e poi… chi li sente più!

E noi associati ADISMMO crediamo con la nostra onestà di combattere la pirateria , ci illudiamo di diffondere la cultura del diritto degli autori, ma poi a fine trimestre ci accorgiamo che stiamo perdendo terreno.

Ci accorgiamo che il fatturato cala , che tutto ci sfugge proprio quando cominciamo a dire al cliente che se c’è musica il bollino è obbligatorio , che se l’opera è multimediale il bollino è obbligatorio, che in ogni caso devono fornirci una documentazione che attesti che sono in regola con la SIAE.

E succede che (ad esempio) una primaria casa di prodotti alimentari che richiede 1.000 CD con consegna in quattro ore, sentiti tutti i problemi, dica “lasci stare, abbiamo noi uno che non fà tante storie !”. E si rimane così, interdetti, sfiduciati, inc….i, incapaci di reagire.

Poi, piano, ma molto piano, si riprende il lavoro, si inviano altri preventivi, si avviano altre trattative, si forniscono al cliente tutte le informazioni tecniche, e poi di nuovo, come in un labirinto dal quale non si riesce ad uscire , inesorabilmente, si ritorna al discorso SIAE, e via come prima si ripete la vecchia storia.

Gentile Signora SIAE, le diamo del Lei come si dà ad una vecchia signora alla quale si porta rispetto, Gentile Signora SIAE, dicevamo, facciamo presente che siamo nel 2004, che esiste internet, esistono i cd e i dvd, esistono gli mp3, i cellulari e le musichette viaggiano, sono finiti i tempi del caro Sig. Ricordi, che stampava le partiture per il genio di Verdi o di Puccini, da allora ad oggi, i tempi sono cambiati, il bollino non è un’idea felice sopratutto se allontana dalla cultura del diritto d’autore, sopratutto oggi dove è necessario trovare strumenti efficaci per diffondere questa cultura e combattere la pirateria.

Gentile Signora SIAE, sappiamo che lei deve rispettare le leggi che il parlamento promulga, ma sappiamo anche che Lei ha voce in capitolo, ebbene, Gentile Signora SIAE si dia una mossa, altrimenti il favore ai pirati glielo facciamo grosso grosso , e gli autori che Lei rappresenta, che già si lamentano, finiranno per cambiare mestiere, non parliamo poi degli editori, finiranno per investire solo “sul sicuro”, e già lo fanno (dove sono finiti i mecenati come il caro sig. Ricordi ?).

Gentile Signora SIAE glielo dica Lei al governo, dopo aver rimpastato la solita vecchia pizza, di dare un’occhiata alla 248 e fare chiarezza su due o tre punti, cosa significa multimediale ad esempio, lo chieda al governo e al Ministro preposto, gli chieda per cortesia se un testo e un’immagine possono far sì che un cd diventi “multimediale” . Se sì, bolliniamo anche il Corriere della Sera , ma se per caso le dicono, come dice l’enciclopedia “Sapere” della De Agostini che per multimediale si intende un’opera con almeno tre mezzi di comunicazione, allora veda, avremmo risolto un piccolo problema.

Gentile Signora SIAE, si faccia trovare, ci risponda.

Gentile Signora SIAE
cordialmente la salutiamo

ADISMMO
Associazione Duplicatori Italiani Supporti Meccanici, Magnetici e Ottici
www.adismmo.org

Luciano Marini – Presidente
Leonardo Ardigò – Vice Presidente
Maria Luisa Colombo – Segretario
Stefano Virgili – Consigliere
Paolo Spreafico – Consigliere
Giuliana Andrioletti – Tesoriere

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: per forza!
    - Scritto da: Anonimo
    per forza che più gente lo vede
    meglio è!
    chi l'ha visto ha detto che si tratta di una
    clamorosa opera di campagna elettorale per
    john kerry, lo sfidante di bush.Io mi astengo dal fare affermazioni azzardate anche quando le cose credo di saperle e innevitabilmente mi ritrovo a discutere con chi parla per "sentito dire"!!Cmq: leggi "Stupid white man" e ti accorgerai che MM non e' assolutamente pro democratici, anzi invita i republicani e i democratici a unirsi in un solo partito republicano-democratico... il resto nel libro ;)
  • Anonimo scrive:
    Re: Per la redazione!
    - Scritto da: Anonimo
    Moore non mai stato un'"implacabile
    accusatore del commercio d'armi americano"
    basta guardare Bowling a Columbine:
    all'inizio parte con quella idea ma "
    scopre" strada facendo che in Canada la
    gente , con la stessa diffusione di armi,
    tiene la porta di casa aperta!E non ha gli
    stessi problemi che negli USA per la forte
    presenza del cosiddetto Stato Sociale.
    Moore è nato col fucile in mano, lo
    dice lui stesso nell'intervista sullo stesso
    CD, e non punta affatto il dito solo sul
    commercio di armi(anche se il rappresentate
    di questa lobby , Chalton Heston, fa una
    magra figura in Bowling a Columbine).
    Le tesi di Moore sono strumentali agli
    avversari di Bush è per questo che
    hanno avuto così larga diffusione,
    non cadiamo nell'errore che andare a vedere
    un documentario cambi il mondo, ci vuole ben
    altro per un obiettivo così ambizioso
    e soprattutto "fatti non pugnette".
    Ciao a tutti.non ho parole!
  • Anonimo scrive:
    Re: adesso che è un peone...

    il "peone" ha vinto Cannes quest'anno e gia'
    menzioni in tutti i festival per Bowling
    for Columbine.

    Sara' semisconosciuto a te......il film "Roger and me" sulle condizioni di Flint (citta' natale di MM), il best seller "Stupid white men" e tutta una serie di altre "cosucce"...
  • Anonimo scrive:
    Re: Un'artista...
    prima di comprare il dvd compra un libretto di grammatica:"un artista" si scrive senza apostrofo :'(
  • Anonimo scrive:
    Re: adesso che è un peone...
    Per Blowing for Columbine ha vinto l'oscar come miglior documentario...
  • Kama scrive:
    Re: C'è in italiano?
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    F 9/11 c'è in italiano?
    Perchè

    io un 9/11 (raccolta di 11 minifilm)
    l'ho

    visto ... ma non so se è questo
    ...

    è questo?

    No non è quello. F. 911 è
    uscito il 25 giugno negli stati uniti e
    uscira in DVD 1 mese prima della fine delle
    elezioni presidenziali. Il regista ha vinto
    il festival di Cannes ed in passato aveva
    già vinto altri premi per film come
    Roger and Me e Bowling for Columbine. Su
    canal jimmy recentemente hanno mandato in
    onda con sottotitoli in italiano the awful
    truth, un programma misto tra 60 minutes e
    le Iene che andava in onda su una rete via
    cavo.

    Quello a cui ti riferisci te è un
    film a episodi girato da registi di tutto il
    mondo che ha come tema l'attacco alle torri
    (anche se in alcuni episodi non c'è
    il minimo accenno alle torri)In italia dovrebbe arrivare ad agosto al cinema...;)
  • Kama scrive:
    Re: adesso che è un peone...
    - Scritto da: Anonimo
    adesso che M. M. è semisconosciuto si
    permette di fare queste sparate
    pubblicitarie...
    vedremo se tra 4 - 5 film sarà ancora
    della stessa opinione ehheheheil "peone" ha vinto Cannes quest'anno e gia' menzioni in tutti i festival per Bowling for Columbine.Sara' semisconosciuto a te...
  • Alessandrox scrive:
    Re: Giusto Compenso Vs Mancato guadagno.
    - Scritto da: Dem-f
    - Scritto da: Alessandrox

    Quando un' artista riesce a guadagnare
    e a

    vivere del suo guadagno, potendosi anche

    permettere qualcosa in piu' perche'
    dovrebbe

    volersi "sfondare" di soldi se non per
    puro

    egoismo?
    Sei fuori? Che mentalità è!
    Uno non può arricchirsi quanto crede,
    se lo fa in maniera "pulita"?
    E poi, chi decide qual è il limite
    fra il "giusto" arricchimento e il puro
    egoismo, come lo chiami tu? Lo stato,
    immagino. Bene bene, è un piacere
    vedere che il XX secolo sia passato
    insegnando alla gente la sua morale.
    :(Mi spiace toglierti questo piacere ma io non nego quello che tu affermi, se uno lo fa in maniera pulita per me puo' arricchirsi quanto crede (magari puo' sorgere il problema di cosa fara' con quelle ricchezze ma e' un'altro paio di maniche).Si constata pero' che per raggiungere lo scopo di guadagnare TUTTO il guadagnabile (non da ora ma particolarmente ora) si arriva fino a negare i diritti della gente, si arriva a far credere alla gente che e' giusto sacrificarsi (tutti) per il bene di qualcuno magari solo perche' e' piu' influente degli altri... Far pagare 4 (quanttro!) volte una tassa e chiaramente anche e soprattutto a chi non sta' violando nessun diritto, comminare pene per la violazione di un vincolo di proprieta' intellettuale che quasi fanno impallidire delitti ben piu' gravi (piu' gravi a mio personale parere ehhh...) come lo spaccio di droga, lo stupro...A me in casa mi a hanno rubato piu' di una vlta ma mi hanno sempre detto che c'e' poco da fare per acciuffarli... e vabbe' pazienza, ora arrivano le majors straricche sfondate che per qualche soldo di mancato guadagno scatenano interi Governi nazionali...QUESTA e' la morale del XX secolo... e tu ne fai parte? Se permetti mi fa un po' schifo.

    Ma soprattutto perche' le majors
    rivendicano

    come loro proprieta' i diritti degli

    artisti?

    Le proprieta' intellettuali non sono

    alienabili visto che si riferiscono

    unicamente al CREATORE dell' opera, a
    colui

    che ci ha messo l'intelletto;

    magari lo sono i diritti commerciali ma

    allora chiamiamo le cose con il loro
    nome e

    non falsifichiamo i significati.
    Tu o sei molto giovane o non ti sei preso la
    briga di leggerti qualche libro in
    più per accrescerti. Non funziona
    così! E' giusto che non funzioni
    così, accidenti!
    Possibile che non ci sia verso di guardare
    il cubo da tutte le sue facce,
    anzichè soffermarsi sempre e comunque
    su quella che fa comodo?Dunque tu affermi che e' giusto che non funzioni come ho suggerito io... e va bene ognuno ha le sue opinioni. Ma tu credi di aver esaminato il "cubo" da tutte le sue facce e non da una particolare che fa comodo a te?IO sto parlando di "senso e significato delle parole", di (in)coerenza tra questo senso e quello che si vorrebbe che comunemente fosse accettato non di interessi. che poi dietro queste STORTURE dei significati ci siano degli interessi e' chiaro ma nopn ne e' una giustificazione. Non confondiamo significato legale con quello letterale: letteralmente Proprieta' Intellettuale significa UNA COSA SOLA e non quello che credi TU almeno fintantoche' non si riuscira' a fare il TRAPIANTO DELLE MENTI.==================================Modificato dall'autore il 09/07/2004 17.40.55==================================Modificato dall'autore il 10/07/2004 3.07.20
  • mr_setter scrive:
    Re: per forza ERA MIO CUGGINO.......

    chi l'ha visto (mio cuggino) ha detto che si tratta
    di una clamorosa
    opera di campagna elettorale per john kerry,
    lo sfidante di bush.Mio cuggino mio cuggino, mio cuggino e` rispettato, amico di tutti. Mio cuggino ha fatto questo e quello, mio cuggino mi protegge quando vengono a picchiammi perche` chiamo mio cuggino. Anzi: io chiamo a mio cuggino.
    il documentario è infarcito di imprecisioni
    (volutamente esagerate, l'ha ammesso anche moore stesso)
    e di leggende metropolitane (tipo il volo saudita
    all'indomani del 11/9/01) che sono state regolarmente
    smentite o ridimensionate dai fatti veri.Mi ha detto mio cuggino che una volta ha visto una senza reggipetto - stghidin, sttghidin, stish stidun; aaah -, mio cuggino mio cuggino.
    Sempre da pareri abbastanza autorevoli (mio cuggino)
    ho sentito dire che sembra abbastanza inferiore al film
    precedente,Mi ha detto mio cuggino che una volta in discoteca ha conosciuto una tipa che pero` poi non si ricorda piu' niente e alla fine si e` svegliato in un fosso tutto hagnato che gli mancava un rene, mio cuggino mio cuggino.
    e che sia abbastanza smaccato come tentativo di
    campagna elettorale per kerry. Mi ha detto mio cuggino che sa un colpo segreto che se te lo da` dopo tre giorni muori, mio cuggino mio cuggino.Mi ha detto mio cuggino che da bambino una volta e` morto.Mio cuggino mio cuggino, mio cuggino e' ricercato, amico di tutti. Mio cuggino ha fatto questo e quello. Mio cuggino mi protegge quando vengono a picchiammi perche` chiamo mio cuggino Anzi, sapete cosa vi dico: io chiamo a mio cuggino. GRANDI ELIO E LE STORIE TESE EEHHHHH??????un saluto festoso a tutti (anche a tuo cuggino....) :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D
  • Anonimo scrive:
    adesso che è un peone...
    adesso che M. M. è semisconosciuto si permette di fare queste sparate pubblicitarie...vedremo se tra 4 - 5 film sarà ancora della stessa opinione ehhehehe
  • Anonimo scrive:
    E io
    Probabilmente si voleva rivolgere a me (che pero' non faccio parte della redazione)
    Moore non mai stato un'"implacabile
    accusatore del commercio d'armi americano"Di questo penso potremmo parlare a lungo ma l'effetto del suo film-documentario, ed e' precisamente a quello che mi riferisco nel mio commento, e' esattamente quello di mettere sotto accusa l'attuale forma del commercio di armi negli USA. Non solo, certo, ma questo e' uno degli aspetti.Saluti,Gilberto
  • Anonimo scrive:
    Per la redazione!
    Moore non mai stato un'"implacabile accusatore del commercio d'armi americano" basta guardare Bowling a Columbine: all'inizio parte con quella idea ma " scopre" strada facendo che in Canada la gente , con la stessa diffusione di armi, tiene la porta di casa aperta!E non ha gli stessi problemi che negli USA per la forte presenza del cosiddetto Stato Sociale.Moore è nato col fucile in mano, lo dice lui stesso nell'intervista sullo stesso CD, e non punta affatto il dito solo sul commercio di armi(anche se il rappresentate di questa lobby , Chalton Heston, fa una magra figura in Bowling a Columbine).Le tesi di Moore sono strumentali agli avversari di Bush è per questo che hanno avuto così larga diffusione, non cadiamo nell'errore che andare a vedere un documentario cambi il mondo, ci vuole ben altro per un obiettivo così ambizioso e soprattutto "fatti non pugnette".Ciao a tutti.
  • Terra2 scrive:
    Re: per forza!
    - Scritto da: Terra2

    - Scritto da: Anonimo

    per forza che più gente lo vede meglio è!

    chi l'ha visto ha detto che si tratta di una

    clamorosa opera di campagna elettorale per

    john kerry, lo sfidante di bush.

    il documentario è infarcito di

    imprecisioni (volutamente esagerate, l'ha

    ammesso anche moore stesso) e di leggende

    metropolitane (tipo il volo saudita

    all'indomani del 11/9/01) che sono state

    regolarmente smentite o ridimensionate dai

    fatti veri.

    Posso vedere la smentita? mi interessa!Com'è che è da stamattina che aspetto ed ancora non ho visto un link?Moore stesso ammette il suo libro "ma come hai ridotto questo paese?" (che contiene le parti salienti di F911), è stato passato al setaccio e le sue fonti sono state ampiamente verificate prima della pubblicazione, (probabilmente meglio dall'editore che non dalle parti "chiamate in causa"... per evitare facili denunce).Inoltre Moore (così come Marco Travaglio nei confroti di Berlusconi), non rivela nulla di particolarmente occulto... il 99% di quello che pubblica sono fatti noti e già pubblicati, che lui si limita a raccogliere ed organizzare in modo tale che ogniuno possa trarre quelle conclusioni che forse non "vedrebbe" se restassero notizie sparpagliate qui e la.Ma siccome non do nulla per scontato, se ci sono dello prove ufficiali che, ciò che è stato pubblicato (o filmato) da Moore sia falso, gradirei moltissimo prenderne visione...
  • aenigma scrive:
    Re: Un grande.
    - Scritto da: Tharon

    Dopotutto la lotta alla pirateria (quella
    vera) passa anche da qui, dal diritto di
    provare qualcosa e poi scegliere se
    acquistare o meno.Ed è questo che fa paura alle major. Orami il 99% dei film che producono sono ca**te pazzesche, con il sistema del provo e poi compro nessuno piu comprerebbe nulla.Negli ultimi mesi sono andato un po di volte al cinema, e devo dire che spesso mi son trovato a commmentare il film con questa frase "Se avessi avuto una ADSL lo avrei scaricato e non avrei buttato 7.5 ?uri"Poi forse sono io che non capisco nulla di cinema, ma tra amici la cosa non è che cambiava molto.P.S. Si non ho una adsl, in fondo per guardare la posta bastano 56k...
  • aenigma scrive:
    Re: grande
    - Scritto da: Terra2
    "Non sono d'accordo con le attuali leggi
    del copyright - ha tuonato Moore - e non ho
    alcun problema se la gente scarica il mio
    film e lo condivide con altri se da questo
    mio lavoro non ci tira fuori un
    profitto."

    mi ci faccio un quadretto con questa frase...Bisognerebbe farne delel magliette.
  • Anonimo scrive:
    Re: per forza!
    - Scritto da: Anonimo
    zona di San Francisco???:|
    dove ci sono più barboni di gente che
    lavora?Già, non come in Italia dove invece spopolano i cretini ......
  • Kama scrive:
    Forte e chiaro...
    Micheal Moore riesce nell'arduo compito di trasmettere e comunicare.Lo fa con estrema semplicita' ma con forza, anche, come gia' visto nei suoi film/documentari o agli interventi pubblici (premiazione a Cannes) dove non ha mai nessun atteggiamento reticente, prudente, omertoso, "funzionale".E adesso cosa cerca di dire ?Forse che se la produzione stessa di oggetti culturali o artistici non nasce da studi di mercato, strategie pianificate a tavolino, emozioni facili e omogenizzate....forse, allora, lo stesso autore ha piacere che le idee, i sogni, le visioni che ha materializzato circolino il piu' possibile ?Forse non si tratta solo di comprare fuori da una logica, ma anche di produrre fuori da quella stessa logica.
  • Anonimo scrive:
    GRAZIE MOORE
    A QUESTO PUNTO LO SCARICO SUBITO !!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: per forza!
    zona di San Francisco???:|dove ci sono più barboni di gente che lavora?
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma dove?
    certo :D
  • Anonimo scrive:
    Re: per forza!
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    per forza che più gente lo vede

    meglio è!

    chi l'ha visto ha detto che si tratta
    di una

    clamorosa opera di campagna elettorale
    per

    john kerry, lo sfidante di bush.

    il documentario è infarcito di

    imprecisioni (volutamente esagerate,
    l'ha

    ammesso anche moore stesso) e di
    leggende

    metropolitane (tipo il volo saudita

    all'indomani del 11/9/01) che sono state

    regolarmente smentite o ridimensionate
    dai

    fatti veri. Sempre da pareri abbastanza

    autorevoli ho sentito dire che sembra

    abbastanza inferiore al film
    precedente, e

    che sia abbastanza smaccato come
    tentativo

    di campagna elettorale per kerry.
    comunque

    sono curioso di vederlo. ovviamente per

    vederlo lo scaricherò,
    così

    moore sarà costretto a campare
    coi

    soldi che gli danno i democratici,

    perchè in fondo in fondo anche
    moore

    ha bisogno dei soldi per comprare il
    cibo

    per nutrire la sostanziosa panzetta che
    si

    ritrova.

    sono abbastanza daccordo con te:
    -posto che Bush e' un c....one
    -posto che le leggi sul copyright andrebbero
    un pochino riviste

    questa sua uscita mi sembra solo un modo per
    farsi osannare un po' dalla gente e il suo
    "voler cambiare il mondo" mi sembra
    sinceramente solo un modo per voler far
    politica (che poi sia politica pro Kerry o
    contro Bush o proKerry-controBush non lo so)Trovo che in un mondo in cui pochi hanno il potere di farsi sentire bisognerebbe sostenere chi fra questi, x un motivo o x un altro, porta comunque avanti idee giuste.
  • Anonimo scrive:
    Re: Giusto Compenso Vs Mancato guadagno.
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Alessandrox

    Quando un' artista riesce a guadagnare
    e a

    vivere del suo guadagno, potendosi anche

    permettere qualcosa in piu' perche'
    dovrebbe

    volersi "sfondare" di soldi se non per
    puro

    egoismo?

    Ma saranno ben c@zzi suoi ? Uno ha tutto il
    diritto di essere avido, o semplicemente
    incontentabile, senza apportare detrimento
    (meno che mai "morale" !) al resto del
    mondo. Per carità, faccia pure :
    Anzi, nelle religioni non bigotte
    (protestanti ed ebrei) si guarda con grande
    simpatia all'uomo che si arricchisce a
    dismisura, vedendo in questo un chiaro segno
    di benevolenza divina ed elevazione. Guarda
    un po' come è strano il mondo e
    quanto poco assoluta è la "morale"
    marxista-leninista-pauperista...Questa informazione non è del tutto vera,piuttosto si fa attenzione a distinguere ildenaro dall'amore per esso.
  • Dem-f scrive:
    Re: Giusto Compenso Vs Mancato guadagno.
    - Scritto da: Alessandrox
    Quando un' artista riesce a guadagnare e a
    vivere del suo guadagno, potendosi anche
    permettere qualcosa in piu' perche' dovrebbe
    volersi "sfondare" di soldi se non per puro
    egoismo?Sei fuori? Che mentalità è! Uno non può arricchirsi quanto crede, se lo fa in maniera "pulita"?E poi, chi decide qual è il limite fra il "giusto" arricchimento e il puro egoismo, come lo chiami tu? Lo stato, immagino. Bene bene, è un piacere vedere che il XX secolo sia passato insegnando alla gente la sua morale.:(
    Ma soprattutto perche' le majors rivendicano
    come loro proprieta' i diritti degli
    artisti?
    Le proprieta' intellettuali non sono
    alienabili visto che si riferiscono
    unicamente al CREATORE dell' opera, a colui
    che ci ha messo l'intelletto;
    magari lo sono i diritti commerciali ma
    allora chiamiamo le cose con il loro nome e
    non falsifichiamo i significati.Tu o sei molto giovane o non ti sei preso la briga di leggerti qualche libro in più per accrescerti. Non funziona così! E' giusto che non funzioni così, accidenti! Possibile che non ci sia verso di guardare il cubo da tutte le sue facce, anzichè soffermarsi sempre e comunque su quella che fa comodo?Senza voler in alcun modo salvare le storture di questo sistema di mercato e nello specifico dei sistema di copyright, sia chiaro.Demonofthefall
  • Anonimo scrive:
    Re: ce ne fossero...
    - Scritto da: marcocavicchioli
    Ce ne fossero come Micheal Moore. La paura,
    miei cari, è la fonte dalla maggior
    parte dei nostri problemi....detto da uno che è talmente ricco d apoter vivere senza lavorare.....Certo gli attori guadagnano cifre folli e guadagnassero il giusto... allora però varrebbe pure per gli sportivi calciatori compresi...
  • Anonimo scrive:
    Re: ma lui ha tutti i diritti sul film?
    No, non li ha. Sa di non averli, ma probabilmente e' stato autorizzato da Miramax a fare affermazioni di questo genere. Quest'uomo sa come farsi pubblicita'! Se poi e' vera la storia della beneficienza, ben per noi (e per lui).
  • gerry scrive:
    Re: per forza!
    - Scritto da: Anonimo
    questa sua uscita mi sembra solo un modo per
    farsi osannare un po' dalla gente e il suo
    "voler cambiare il mondo" mi sembra
    sinceramente solo un modo per voler far
    politica (che poi sia politica pro Kerry o
    contro Bush o proKerry-controBush non lo so)E la politica a cosa dovrebbe servire?In TEORIA (perchè nessuno sembra più voler crederci) La politica serve a questo. A cambiare e indirizzare il mondo.Ma forse "i politici sono tutti ladri e schiavi delle multinazionali" è un discorso più accettabile.
  • Giambo scrive:
    Re: mi sa che lo comprerò originale
    - Scritto da: Anonimo
    stavolta farò un'eccezione e
    andrò a comprare il dvd originale
    appena esceNell'attesa puoi prendere "bowling for a columbine", sempre di Moore.
  • Anonimo scrive:
    Re: Giusto Compenso Vs Mancato guadagno.
    - Scritto da: Anonimo


    Guarda


    un po' come è strano il
    mondo e


    quanto poco assoluta è la

    "morale"


    marxista-leninista-pauperista...

    è la stessa morale cattolica,

    buddista, ortodossa, confuciana e
    shintoista
    Già quella degli schiavi..meglio essere schiavi onesti come spartaco che ladri e prepotenti come tanti altri.non dimenticare che gli ultimi saranno i primi.comunque viva moore!
  • Anonimo scrive:
    Re: per forza!
    - Scritto da: Anonimo
    per forza che più gente lo vede
    meglio è!
    chi l'ha visto ha detto che si tratta di una
    clamorosa opera di campagna elettorale per
    john kerry, lo sfidante di bush.
    il documentario è infarcito di
    imprecisioni (volutamente esagerate, l'ha
    ammesso anche moore stesso) e di leggende
    metropolitane (tipo il volo saudita
    all'indomani del 11/9/01) che sono state
    regolarmente smentite o ridimensionate dai
    fatti veri. Sempre da pareri abbastanza
    autorevoli ho sentito dire che sembra
    abbastanza inferiore al film precedente, e
    che sia abbastanza smaccato come tentativo
    di campagna elettorale per kerry. comunque
    sono curioso di vederlo. ovviamente per
    vederlo lo scaricherò, così
    moore sarà costretto a campare coi
    soldi che gli danno i democratici,
    perchè in fondo in fondo anche moore
    ha bisogno dei soldi per comprare il cibo
    per nutrire la sostanziosa panzetta che si
    ritrova.sono abbastanza daccordo con te:-posto che Bush e' un c....one-posto che le leggi sul copyright andrebbero un pochino rivistequesta sua uscita mi sembra solo un modo per farsi osannare un po' dalla gente e il suo "voler cambiare il mondo" mi sembra sinceramente solo un modo per voler far politica (che poi sia politica pro Kerry o contro Bush o proKerry-controBush non lo so)
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma dove?
    Grazie, squisitissimo!
  • Anonimo scrive:
    Re: Giusto Compenso Vs Mancato guadagno.


    Guarda

    un po' come è strano il mondo e

    quanto poco assoluta è la
    "morale"

    marxista-leninista-pauperista...
    è la stessa morale cattolica,
    buddista, ortodossa, confuciana e shintoistaGià quella degli schiavi..
  • Anonimo scrive:
    Re: daranno il 60 % dei guadagni in cari
    - Scritto da: Anonimo
    LionsGateFilm che distribuisceil film di
    Moore dara
    circa iil 60 per cento degli incassi ad enti
    caritatevoli
    cercate in rete se non ci credete!fa parte dell'accordo tra disney e miramax.disney ha dato il "beneplacito" alla distribuzione a condizioneche il 60% dei guadagni andasse in beneficienza (a organizzazioni che presumibilmente scegliera' disney)Questo probabilmente sperando in un flop del film in modo che i guadagni se fossero stati bassi non avrebbero ripagato miramax e gli altri . Yes this is America, Yes this is Disney.? The Wall Street JournalNot-so-sweet charityIf you think the pro- and anti-Bush forces lining up to praise and pan ?Fahrenheit 9/11? don't get along, you should see the movie business people behind the scenes.After Walt Disney Co. refused to allow its Miramax Films unit to distribute the Michael Moore film, Harvey and Bob Weinstein, Miramax co-chairmen, paid $6 million from their own pockets to acquire the film from the company. A few weeks later, ?Fahrenheit 9/11? is a smash sensation, and the Weinsteins are widely assumed to be laughing all the way to the bank.If so, the laughter may be muted. Despite their personal investment, the Weinstein brothers will not be the biggest financial beneficiaries of ?Fahrenheit.? The real winner: a charity, or charities, that will receive about 60 percent of the net profit ultimately generated by the film ? a tally that could be tens of millions of dollars. The Weinsteins, meanwhile, will pocket about 40 percent of the net, according to people familiar with the deal.And who will pick the charity or charities that get the money? Disney, the company that refused to release the movie, without having to consult either the Weinsteins or Moore.Since Disney's 1993 acquisition of Miramax, Disney and the Weinstein brothers have fought over issues of control, compensation and budgets. And when the Weinsteins appeared to side with Moore over Disney's refusal to allow Miramax to release ?Fahrenheit,? Disney officials were furious.So when the Weinsteins wanted to buy the distribution rights, Disney insisted that they get no more than 40 percent of the profits, with the rest going to a Disney-designated charity. No word yet on which charity that will be.
  • marcocavicchioli scrive:
    ce ne fossero...
    Ce ne fossero come Micheal Moore. La paura, miei cari, è la fonte dalla maggior parte dei nostri problemi....
  • Anonimo scrive:
    Re: Giusto Compenso Vs Mancato guadagno.

    Anzi, nelle religioni non bigotte
    (protestanti ed ebrei) si guarda con grande
    simpatia all'uomo che si arricchisce a
    dismisura, vedendo in questo un chiaro segno
    di benevolenza divina ed elevazione.infatti sono sempre seguaci di queste religioni a generare guerre, morte e distruzione per derubare popoli di territori, ricchezze naturali e quant'altro.è proprio ciò di cui parla moore nel suo film
    Guarda
    un po' come è strano il mondo e
    quanto poco assoluta è la "morale"
    marxista-leninista-pauperista...è la stessa morale cattolica, buddista, ortodossa, confuciana e shintoista
  • Anonimo scrive:
    mi sa che lo comprerò originale
    stavolta farò un'eccezione e andrò a comprare il dvd originale appena esce
  • Anonimo scrive:
    daranno il 60 % dei guadagni in carita
    LionsGateFilm che distribuisceil film di Moore daracirca iil 60 per cento degli incassi ad enti caritatevolicercate in rete se non ci credete!
  • Terra2 scrive:
    grande
    "Non sono d'accordo con le attuali leggi del copyright - ha tuonato Moore - e non ho alcun problema se la gente scarica il mio film e lo condivide con altri se da questo mio lavoro non ci tira fuori un profitto." mi ci faccio un quadretto con questa frase...
  • Terra2 scrive:
    Re: per forza!
    - Scritto da: Anonimo
    per forza che più gente lo vede meglio è!
    chi l'ha visto ha detto che si tratta di una
    clamorosa opera di campagna elettorale per
    john kerry, lo sfidante di bush.
    il documentario è infarcito di
    imprecisioni (volutamente esagerate, l'ha
    ammesso anche moore stesso) e di leggende
    metropolitane (tipo il volo saudita
    all'indomani del 11/9/01) che sono state
    regolarmente smentite o ridimensionate dai
    fatti veri.Posso vedere la smentita? mi interessa!
  • Anonimo scrive:
    Re: per forza!
    Magari sarebbe meglio che lo vedessi prima di elargire commenti.Io vivo in California e l'ho visto domenica scorsa. Pur attaccando Bush, non e' assolutamente una campagna elettorale per kerry. Si tratta di un'opera al tempo stesso ironica e toccante, che si scaglia duramente contro la guerra e chi ne trae vantaggio. Perlomeno nella zona di San Francisco, il film sta spopolando, e bisogna fare lunghe code davanti alle sale per poterlo vedere. La proiezione alla quale ho assistito e' terminata con un lungo applauso da parte del pubblico.
  • Anonimo scrive:
    Re: Giusto Compenso Vs Mancato guadagno.
    - Scritto da: Alessandrox
    Quando un' artista riesce a guadagnare e a
    vivere del suo guadagno, potendosi anche
    permettere qualcosa in piu' perche' dovrebbe
    volersi "sfondare" di soldi se non per puro
    egoismo?Ma saranno ben c@zzi suoi ? Uno ha tutto il diritto di essere avido, o semplicemente incontentabile, senza apportare detrimento (meno che mai "morale" !) al resto del mondo. Anzi, nelle religioni non bigotte (protestanti ed ebrei) si guarda con grande simpatia all'uomo che si arricchisce a dismisura, vedendo in questo un chiaro segno di benevolenza divina ed elevazione. Guarda un po' come è strano il mondo e quanto poco assoluta è la "morale" marxista-leninista-pauperista...
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma dove?
    ed2k://|file|Fahrenheit.911.Cam-Pot.Recode.Otr.avi|679874358|4258BF3D0F5B00525F402ED7311F9B05|/|sources,62.211.165.177:4662|/
  • Anonimo scrive:
    per forza!
    per forza che più gente lo vede meglio è!chi l'ha visto ha detto che si tratta di una clamorosa opera di campagna elettorale per john kerry, lo sfidante di bush.il documentario è infarcito di imprecisioni (volutamente esagerate, l'ha ammesso anche moore stesso) e di leggende metropolitane (tipo il volo saudita all'indomani del 11/9/01) che sono state regolarmente smentite o ridimensionate dai fatti veri. Sempre da pareri abbastanza autorevoli ho sentito dire che sembra abbastanza inferiore al film precedente, e che sia abbastanza smaccato come tentativo di campagna elettorale per kerry. comunque sono curioso di vederlo. ovviamente per vederlo lo scaricherò, così moore sarà costretto a campare coi soldi che gli danno i democratici, perchè in fondo in fondo anche moore ha bisogno dei soldi per comprare il cibo per nutrire la sostanziosa panzetta che si ritrova.
  • Anonimo scrive:
    ma lui ha tutti i diritti sul film?
    Cioe', si tratta di una vera e propria autorizzazione alla copia senza scopo di lucro (tra l'altro l'articolo dice profitto per cui non si potrebbe nemmeno copiare per uso personale), o i diritti di copia appartengono (magari congiuntamente) a qualche produttore/distributore, che quindi dovrebbe dare anch'esso l'ok prima di poter scaricare legalmente il film?
  • Anonimo scrive:
    Solo questo o tutti i tuoi film?
    "Non sono d'accordo con le attuali leggi del copyright - ha tuonato Moore - e non ho alcun problema se la gente scarica il mio film e lo condivide con altri se da questo mio lavoro non ci tira fuori un profitto. A quello sarei contrario. Io sto bene così e ho fatto questo film perché voglio che il mondo cambi".Solo questo o tutti i tuoi film?
  • Anonimo scrive:
    Re: C'è in italiano?
    - Scritto da: Anonimo
    F 9/11 c'è in italiano? Perchè
    io un 9/11 (raccolta di 11 minifilm) l'ho
    visto ... ma non so se è questo ...
    è questo?No non è quello. F. 911 è uscito il 25 giugno negli stati uniti e uscira in DVD 1 mese prima della fine delle elezioni presidenziali. Il regista ha vinto il festival di Cannes ed in passato aveva già vinto altri premi per film come Roger and Me e Bowling for Columbine. Su canal jimmy recentemente hanno mandato in onda con sottotitoli in italiano the awful truth, un programma misto tra 60 minutes e le Iene che andava in onda su una rete via cavo.Quello a cui ti riferisci te è un film a episodi girato da registi di tutto il mondo che ha come tema l'attacco alle torri (anche se in alcuni episodi non c'è il minimo accenno alle torri)
  • Benjamin scrive:
    Un'artista...
    Mi vien voglia di comprare il dvd solo x "premiare" queste sue parole!
  • Alessandrox scrive:
    Giusto Compenso Vs Mancato guadagno.
    "Più gente lo vedrà - ha dichiarato l'uomo finito sulla copertina di TIME - meglio è, ed è per questo che sono felice che ciò stia avvenendo. Ma è sbagliato che chi compra un film su DVD consenta ad un amico di vederlo gratuitamente? Certo che no. Non lo è mai stato e mai lo sarà. Credo che l'informazione, le arti e le idee dovrebbero essere condivise"Quando un' artista riesce a guadagnare e a vivere del suo guadagno, potendosi anche permettere qualcosa in piu' perche' dovrebbe volersi "sfondare" di soldi se non per puro egoismo?Ma soprattutto perche' le majors rivendicano come loro proprieta' i diritti degli artisti?Le proprieta' intellettuali non sono alienabili visto che si riferiscono unicamente al CREATORE dell' opera, a colui che ci ha messo l'intelletto;magari lo sono i diritti commerciali ma allora chiamiamo le cose con il loro nome e non falsifichiamo i significati.
  • Tharon scrive:
    Un grande.
    Tempo addietro avevo scaricato (sì, scaricato...sono perseguibile) Bowling A Columbine di Michael Moore incuriosito dalla tematica e anche perchè in tv e al cinema non sarebbe mai passato.Sapete come è andata a finire ? E' andata finire che dopo averlo visto mi sono comprato il DVD e sono contento, contentissimo delle dichiarazioni di Moore riguardo a questo argomento.Dopotutto la lotta alla pirateria (quella vera) passa anche da qui, dal diritto di provare qualcosa e poi scegliere se acquistare o meno.
  • Anonimo scrive:
    C'è in italiano?
    F 9/11 c'è in italiano? Perchè io un 9/11 (raccolta di 11 minifilm) l'ho visto ... ma non so se è questo ... è questo?
  • Anonimo scrive:
    Voglio vedere
    Che ne pensa il giudice italiano che lo trova nell'hd di qualcuno.
Chiudi i commenti