La Turchia estirpa Twitter dalla Rete

Con il risultato, però, di scatenare raffiche di cinguettii che gridano alla censura. L'Europa non usa mezze parole: si tratta di un vile e inutile atto di censura

Roma – “Estirperemo Twitter e tutto il resto – dichiarava Recep Tayyip Erdogan, Primo Ministro turco e detentore di un account Twitter , in occasione di un comizio preelettorale nella città di Bursa – Non mi importa di quel che dirà la comunità internazionale: vedranno che potere ha la Repubblica della Turchia”. Poche ore dopo, il servizio di microblogging non era disponibile per i cittadini della Rete turchi.

Il clima nella Rete turca è da tempo surriscaldato: complici le elezioni ormai prossime, e la comparsa online di certe intercettazioni compromettenti , sgradite al Primo Ministro, la morsa sui servizi online si sta progressivamente stringendo con l’avvento di una disposizione che conferisce al governo poteri censori. Twitter, in questo caso, pur avendo chiuso il becco a numerosi account che conducevano una propaganda sleale e sistematica , non avrebbe collaborato alla rimozione di certi link e certi contenuti giudicati menzogneri e illegali , che testimonierebbero la corruzione che pervade gli attuali vertici del potere: l’unico rimedio per riportare l’ordine, si spiega in un comunicato ufficiale , è stato quello di bloccare l’accesso al sito.

È così che BTK, l’autorità che vigila sulle tecnologie delle comunicazioni, ha diramato ai fornitori di connettività l’ordine di inibizione: Twitter è diventato irraggiungibile per i netizen turchi.

Ma sono proprio i cittadini della Rete turchi a testimoniare l’atteggiamento censorio delle autorità, anche attraverso Twitter stesso: le soluzioni per accedere alla piattaforma di microblogging sono numerose e vengono incessantemente condivise, affinché tutta la società civile del paese vi possa ricorrere. Twitter, in primo luogo, ha ricordato che è possibile cinguettare a mezzo SMS, mentre i cittadini della Rete snocciolano rimedi come il cambio dei DNS e l’uso di VPN per aggirare i blocchi imposti dalle autorità.

Il risultato dell’inibizione ? Una media di 17mila tweet al minuto provenienti dalla Turchia, molti dei quali classificati con hashtag che denunciano l’operato delle autorità, che ritraggono Erdogan come un dittatore e che offrono una testimonianza della situazione turca a coloro che, secondo il Primo Ministro Erdogan, si sarebbero dovuti limitare ad assistere al dispiegarsi del potere di Ankara. Se l’opposizione turca ha già annunciato una mobilitazione per far rimuovere il blocco, la comunità internazionale non sembra voler restare a guardare: l’Europa ha espresso preoccupazione , con il vicepresidente della Commissione Europea Neelie Kroes che in un tweet ha definito il blocco un “immotivato, inutile, vile” atto di censura.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • fuori di testa scrive:
    Browser
    Ormai lo scopo del browser è stato completamente traviato e ci si ritrovano specifiche per calcolo intensivo via browser, grafica 3d e chi più ne ha più ne metta. Così da poter fare tutto(ma anche no) e male, avendo browser che prendono GB di memoria. BASTA!
    • krane scrive:
      Re: Browser
      - Scritto da: fuori di testa
      Ormai lo scopo del browser è stato completamente
      traviato e ci si ritrovano specifiche per calcolo
      intensivo via browser, grafica 3d e chi più ne ha
      più ne metta. Così da poter fare tutto(ma anche
      no) e male, avendo browser che prendono GB di
      memoria.
      BASTA!Tutto per portarci ad utilizzare le cose in cloud, secondo una logica client */ server da anni '70, questo per toglierci potere sulle macchine locali: se il software non gira sul tuo pc non lo puoi craccare.
      • fuori di testa scrive:
        Re: Browser
        - Scritto da: krane
        Tutto per portarci ad utilizzare le cose in
        cloud, secondo una logica client */ server da
        anni '70Che poi alla fine farà tutto lo stesso il PC, con la sola differenza che ogni azione dovrà essere confermata dal server.La cosa che ancor più mi fa imbestialire è il fatto che vogliono far credere che con il cloud si avranno performance superiori.
        questo per toglierci potere sulle
        macchine locali: se il software non gira sul tuo
        pc non lo puoi
        craccare.Straquoto
        • bradipao scrive:
          Re: Browser
          - Scritto da: fuori di testa
          - Scritto da: krane
          La cosa che ancor più mi fa imbestialire è il
          fatto che vogliono far credere che con il cloud
          si avranno performance superiori.Beh, in alcuni casi è vero. Tu pensa alla ricerca generica dentro una casella postale da 10GB di messaggi. Fatta su GMAIL appare entro un secondo tempi trasmissione inclusi, su Outlook in locale auguri.
          • krane scrive:
            Re: Browser
            - Scritto da: bradipao
            - Scritto da: fuori di testa

            - Scritto da: krane

            La cosa che ancor più mi fa imbestialire è il

            fatto che vogliono far credere che con il cloud

            si avranno performance superiori.
            Beh, in alcuni casi è vero. Tu pensa alla ricerca
            generica dentro una casella postale da 10GB di
            messaggi. Fatta su GMAIL appare entro un secondo
            tempi trasmissione inclusi, su Outlook in locale
            auguri.Che c'entra il fatto che a google hanno server migliori e hanno meglio decentrato i server ?Come se M$ non disponesse di clowd poi...
          • fuori di testa scrive:
            Re: Browser
            - Scritto da: bradipao
            Beh, in alcuni casi è vero. Tu pensa alla ricerca
            generica dentro una casella postale da 10GB di
            messaggi. Fatta su GMAIL appare entro un secondo
            tempi trasmissione inclusi, su Outlook in locale
            auguri.Potrebbe anche essere, ma non ha nulla a che vedere col cloud computing
          • bradipao scrive:
            Re: Browser
            - Scritto da: fuori di testa
            Potrebbe anche essere, ma non ha nulla a che
            vedere col cloud computingE invece quello è un perfetto esempio di "cloud computing", perchè la ricerca nella tua casella viene fisicamente eseguita nel cloud e ti vengono inviati solo i risultati.
          • fuori di testa scrive:
            Re: Browser
            - Scritto da: bradipao
            E invece quello è un perfetto esempio di "cloud
            computing", perchè la ricerca nella tua casella
            viene fisicamente eseguita nel cloud e ti vengono
            inviati solo i
            risultati.Secondo questa definizione, qualunque attività che implica lo sfruttamento di un server può essere catalogata come cloud computing...
      • prova123 scrive:
        Re: Browser
        non solo, possono sapere tutto a livello commerciale compresi i segreti industriali ...
    • bradipao scrive:
      Re: Browser
      - Scritto da: fuori di testa
      Ormai lo scopo del browser è stato completamente
      traviato e ci si ritrovano specifiche per calcolo
      intensivo via browser, grafica 3d e chi più ne ha
      più ne metta. Così da poter fare tutto(ma anche
      no) e male, avendo browser che prendono GB di memoria.
      BASTA!Sono d'accordo sulla non "ottimizzazione" della soluzione. Buttare tutto dentro un browser è chiaramente una forzatura che ha mille problemi.Però è lampante la ragione per cui accade: perchè il web (inteso come HTML Javascript e tutto il resto) è l'unica piattaforma veramente libera e aperta, per cui tutti ci si buttano e ci si possono (legalmente) buttare.Il browser è la testa di ponte con cui puoi arrivare ovunque (windows, linux, macos, android, ios, windowsphone), persino senza il permesso dei proprietari della piattaforma stessa. A microsoft era ben chiaro quando ham resistito fino all'ultimo per supportare openGL su MSIE.
      • 2014 scrive:
        Re: Browser
        - Scritto da: bradipao
        - Scritto da: fuori di testa

        Ormai lo scopo del browser è stato completamente

        traviato e ci si ritrovano specifiche per
        calcolo

        intensivo via browser, grafica 3d e chi più ne
        ha

        più ne metta. Così da poter fare tutto(ma anche

        no) e male, avendo browser che prendono GB di
        memoria.

        BASTA!

        Sono d'accordo sulla non "ottimizzazione" della
        soluzione. Buttare tutto dentro un browser è
        chiaramente una forzatura che ha mille
        problemi.

        Però è lampante la ragione per cui accade: perchè
        il web (inteso come HTML Javascript e tutto il
        resto) è l'unica piattaforma veramente libera e
        aperta, per cui tutti ci si buttano e ci si
        possono (legalmente)
        buttare.

        Il browser è la testa di ponte con cui puoi
        arrivare ovunque (windows, linux, macos, android,
        ios, windowsphone), persino senza il permesso dei
        proprietari della piattaforma stessa.Senza il permesso di apple?(rotfl)(rotfl)(rotfl)
        • Albedo 0,9 scrive:
          Re: Browser
          - Scritto da: 2014

          Il browser è la testa di ponte con cui puoi

          arrivare ovunque (windows, linux, macos,
          android,

          ios, windowsphone), persino senza il
          permesso
          dei

          proprietari della piattaforma stessa.
          Senza il permesso di apple?
          (rotfl)(rotfl)(rotfl)Anche senza il permesso di Apple: se riesci a farti un SaS esclusivamente in browser non hai bisogno di pubblicare app nel loro store.
      • fuori di testa scrive:
        Re: Browser
        - Scritto da: bradipao
        Però è lampante la ragione per cui accade: perchè
        il web (inteso come HTML Javascript e tutto il
        resto) è l'unica piattaforma veramente libera e
        aperta, per cui tutti ci si buttano e ci si
        possono (legalmente)
        buttare.Talmente libera che una pagina web dev'essere scritta in maniera diversa per ogni diversa versione di ogni diverso browser
        • bradipao scrive:
          Re: Browser
          - Scritto da: fuori di testa
          Talmente libera che una pagina web dev'essere
          scritta in maniera diversa per ogni diversa
          versione di ogni diverso browserVero. Ma le alternative non esistono.
          • 2014 scrive:
            Re: Browser
            - Scritto da: bradipao
            - Scritto da: fuori di testa

            Talmente libera che una pagina web dev'essere

            scritta in maniera diversa per ogni diversa

            versione di ogni diverso browser

            Vero. Ma le alternative non esistono.configuremakemake install ?
        • Albedo 0,9 scrive:
          Re: Browser
          - Scritto da: fuori di testa
          - Scritto da: bradipao

          Però è lampante la ragione per cui accade:
          perchè

          il web (inteso come HTML Javascript e tutto
          il

          resto) è l'unica piattaforma veramente
          libera
          e

          aperta, per cui tutti ci si buttano e ci si

          possono (legalmente)

          buttare.
          Talmente libera che una pagina web dev'essere
          scritta in maniera diversa per ogni diversa
          versione di ogni diverso
          browserPer i wannabe. Poi ci sono quelli che la scrivono una volta sola lasciando il compito di customizzare ad un framework decente.
  • prova123 scrive:
    l'unica piattaforma mobile ...
    a mancare ancora del supporto a WebGL sia quella di Apple (iOS).W' un falso problema, se vuole si adegua altrimenti non si adegua. Un tempo c'erano le stufe a legna adesso ci sono quelle elettroniche a pellet. Non c'è niente e nessuno che proibisce le stufe a legna.
    • bradipao scrive:
      Re: l'unica piattaforma mobile ...
      - Scritto da: prova123
      a mancare ancora del supporto a WebGL sia quella
      di Apple (iOS).

      W' un falso problema, se vuole si adegua
      altrimenti non si adegua.Non è chiaramente una difficoltà tecnica per Apple.Il problema è la minaccia che rappresenterebbe la possibilità di avere webapp che fanno girare giochi e tool multimediali avanzati, completamente fuori dal controllo di Apple stessa (per sicurezza, performance, monetizzazione, etc). E' anche il motivo per il quale non permettono veri browser alternativi in tutto iOS.
      • prova123 scrive:
        Re: l'unica piattaforma mobile ...
        Ok! sarà una scelta commerciale di Apple quella di non prevedere l'uso della stufa a pellet ... gli altri faranno diversamente.
        • forse no scrive:
          Re: l'unica piattaforma mobile ...
          - Scritto da: prova123
          Ok! sarà una scelta commerciale di Apple quella
          di non prevedere l'uso della stufa a pellet ...
          gli altri faranno
          diversamente.il problema delle stufe a pellet è che serve... il pellet. Crea quindi un nuovo bisogno.Saluti.
          • prova123 scrive:
            Re: l'unica piattaforma mobile ...
            è il banale concetto di innovazione ... se non si innova rispetto agli altri si perde terreno, fare le cose all'antica si chiama artigianato.
          • TuttoaSaldo scrive:
            Re: l'unica piattaforma mobile ...
            - Scritto da: forse no
            - Scritto da: prova123

            Ok! sarà una scelta commerciale di Apple quella

            di non prevedere l'uso della stufa a pellet ...

            gli altri faranno

            diversamente.

            il problema delle stufe a pellet è che serve...
            il pellet. Crea quindi un nuovo
            bisogno.
            Strano. Sto visualizzando una stufa dal design morbido con una mela morsicata sopra..
        • FDG scrive:
          Re: l'unica piattaforma mobile ...
          - Scritto da: prova123
          Ok! sarà una scelta commerciale di Apple quella
          di non prevedere l'uso della stufa a pellet ...
          gli altri faranno diversamente.Mah, più che di stufa a pellet è questione di prestazioni. Molti demo di glsl.heroku.com su Android vanno a mezzo frame al secondo, alcuni non vanno affatto.Ciò non toglie che comunque preferirei lo supportassero.
          • Teo_ scrive:
            Re: l'unica piattaforma mobile ...
            - Scritto da: FDG
            - Scritto da: prova123


            Ok! sarà una scelta commerciale di Apple
            quella

            di non prevedere l'uso della stufa a pellet
            ...

            gli altri faranno diversamente.

            Mah, più che di stufa a pellet è questione di
            prestazioni. Molti demo di glsl.heroku.com su
            Android vanno a mezzo frame al secondo, alcuni
            non vanno
            affatto.

            Ciò non toglie che comunque preferirei lo
            supportassero.Credo anche io si tratti di una scelta commerciale: WebGL su iOS è disponibile dalla versione 4.2 ma solo per le pubblicità del circuito iAd.
          • prova123 scrive:
            Re: l'unica piattaforma mobile ...
            è esclusivamente e banalmente una scelta commerciale!come quella di MacOS di supportare gli hard disk revovibili NTFS solo in lettura ma non in scrittura. Per MacOS c'è un sw gratuito (ce n'è anche uno che costa una manciata di dollari) con il quale utilizzi indifferentemente lo hard disk NTFS su PC e su Mac sia in lettura che in scrittura. E' stato un problema che ho banalmente risolto in azienda, dopo essermi rivolto al venditore Apple (dal quale ora l'azienda non acquista più nemmeno uno spillo) che ha iniziato a vaneggiare dicendo che lui considerava solo "software umano" non alchemico ... uno dei tanti poveri cogli*ni abituati ad avere di fronte dei proto-cogli*ni, ma a me XXXXXXX non me le da a bere nessuno, tant'è che le macchine qualsiasi esse siano fanno quello che decido di fargli fare.
          • Sg@bbio scrive:
            Re: l'unica piattaforma mobile ...
            La apple non è mai stato un concorrente per microsoft, altrimenti certe scelte "non sense" non le avrebbe fatte.
          • Teo_ scrive:
            Re: l'unica piattaforma mobile ...
            - Scritto da: prova123
            è esclusivamente e banalmente una scelta
            commerciale!
            come quella di MacOS di supportare gli hard disk
            revovibili NTFS solo in lettura ma non in
            scrittura. Per MacOS c'è un sw gratuito (ce n'è
            anche uno che costa una manciata di dollari) con
            il quale utilizzi indifferentemente lo hard disk
            NTFS su PC e su Mac sia in lettura che in
            scrittura.Per quello su OS X 10.9 basta modificare /etc/fstab per abilitare alla scrittura sul tal volume NTFS. Non mi sono mai fidato però ad usare queste soluzioni (da Paragon a tool free) per dati importanti, giusto "copia quel progetto sul drive del tizio che deve restare NTFS".
          • prova123 scrive:
            Re: l'unica piattaforma mobile ...
            Ti ringrazio per l'informazione, questa è la ciliegina sulla torta del servizio Apple!!!
          • FDG scrive:
            Re: l'unica piattaforma mobile ...
            - Scritto da: prova123
            ...ma a me XXXXXXX non me le da a bere nessuno...Ok, abbiamo capito... :DScendi... scendi... ;)
          • prova123 scrive:
            Re: l'unica piattaforma mobile ...
            Fai prima a salire tu che io a scendere! ;)
          • prova123 scrive:
            Re: l'unica piattaforma mobile ...
            Fai prima a salire tu che io a scendere! ;D
          • FDG scrive:
            Re: l'unica piattaforma mobile ...
            - Scritto da: Teo_
            Credo anche io si tratti di una scelta
            commerciale: WebGL su iOS è disponibile dalla
            versione 4.2 ma solo per le pubblicità del
            circuito iAd.Ma lo credo pure io. E spero che alla fine cedano, come è stato per MS.
          • bubba scrive:
            Re: l'unica piattaforma mobile ...
            - Scritto da: FDG
            - Scritto da: prova123


            Ok! sarà una scelta commerciale di Apple
            quella

            di non prevedere l'uso della stufa a pellet
            ...

            gli altri faranno diversamente.

            Mah, più che di stufa a pellet è questione di
            prestazioni. Molti demo di glsl.heroku.com su
            Android vanno a mezzo frame al secondo, alcuni
            non vanno
            affatto.forse dovresti cambiare browser :) ,non usare android 1.6 e magari non usare il tel del dixan :)Con un tel del 2011, e android 4.3 + firefox, vedo tutto... certe demo son pesanti e, lasciate impostate di default, forse andranno a 10-15fps (cmq si percepisce scattosita' e "rallenty") ... altre (tipo la boingball) vanno bene (o cmq accettabili). Il prob sta' nelle implementazioni ancora zoppe del webgl nei browser (per il poco che conosco/visto).
          • FDG scrive:
            Re: l'unica piattaforma mobile ...
            - Scritto da: bubba
            forse dovresti cambiare browser :)Firefox.
            non usare android 1.6Infatti è il 4.1
            e magari non usare il tel del dixanUn Sony Xperia m5Sono pesanti. Qualcuna andrà benino, qualcun'altra così così, altre no. Si tratta di demo che già richiedono hardware adeguato pure sui desktop, quindi...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 marzo 2014 13.10-----------------------------------------------------------
  • ... scrive:
    flame ad ogni costo!
    Problema: pochi accessi, pochi inserzionisti, pochi soldiSoluzione: generare accessi tramite flameMetodologia: mettere "apple" ovunque, il flame e' garantitoOra che abbiamo delineato la situazine, comincio io:"Uno scenario che però potrebbe non allettare Apple"E chi se ne frega!Ok, ora tocca maxsix, poi krane, ruppolo, ancora maxsix, poi pandarossa.
Chiudi i commenti