La variante Omicron spaventa il CES di Las Vegas

La variante Omicron spaventa il CES di Las Vegas

Il CES di Las Vegas si sta svuotando di persone e di appuntamenti: la variante Omicron fa paura e sconsiglia al momento eventi in presenza.
Il CES di Las Vegas si sta svuotando di persone e di appuntamenti: la variante Omicron fa paura e sconsiglia al momento eventi in presenza.

Venne un giorno nel febbraio 2020 in cui LG prese una decisione che cambiò la direzione degli eventi in presenza: dimostrando ben maggior sensibilità rispetto ad ogni altro gruppo del mondo tech, proprio LG si assunse la responsabilità di annullare i propri impegni con il Mobile World Congress, tirando dietro di sé medesima scelta da parte di tutti gli altri gruppi e infine anche degli organizzatori; a distanza di due anni la sensibilità è ben più diffusa e con l'avvicinarsi del CES di Las Vegas si stanno sempre più sgonfiando i palinsesti dell'evento sulla scia degli annunci in arrivo.

Omicron spaventa il CES

La variante Omicron fa paura: gli Stati Uniti si stanno preparando ad una ondata di grande pericolosità e Joe Biden ha esplicitamente parlato di necessario patriottismo nell'approccio ai vaccini. Il CES è però alle porte ed i big della tecnologia avevano aderito in massa a questo ritorno agli eventi in presenza. La realtà suggerisce però cautela ulteriore perché il contesto non è certo favorevole e, anzi, proprio i giorni dell'evento sarebbero quelli più caldi sotto questo punto di vista.

T-Mobile, Nvidia, Meta, Amazon, Twitter, Pinterest ed altri ancora hanno già rimodulato la propria presenza: pochi rappresentanti in loco, fortemente ridotto il numero degli eventi e sostanzialmente smontato l'impianto iniziale di partecipazione. Non sarà dunque il CES di sempre, neppure dopo due anni di pandemia.

E il Mobile World Congress?

Il Mobile World Congress 2022, nel frattempo, prosegue la propria strada. Il sito ufficiale quasi nasconde le informazioni legate al Covid, quasi ad esorcizzarne la presenza dopo che per primo il MWC2020 ha dovuto pagar pegno al Coronavirus. L'edizione 2021 è stata cautelativamente spostata nei mesi estivi, con capienza limitata e programma ridotto: il palinsesto 2022 è al momento confermato, con inaugurazione il 28 febbraio e chiusura il 3 marzo. La situazione in Europa è tuttavia calda ed è ben difficile immaginare un rientro alla normalità già in tempi tanto rapidi. Per il vero Mobile World Congress bisognerà attendere almeno il 2023, sebbene il sito mostri l'appeal di sempre e manifesti tutte le intenzioni della GSMA di portare a segno l'evento già fin da questa edizione, comunque vada.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

22 12 2021
Link copiato negli appunti