Laggiù s'agita Office 14

Il successore di Office 2007 lancia i primi vagiti, e si fa cullare da un piccolo numero di tester con il compito di familiarizzare con le principali novità della nuova suite. Via anche al beta testing di Exchange E14

Negli scorsi giorni Microsoft ha messo a disposizione di un piccolo gruppo di tester, formato per lo più da partner, una primissima versione di Office 14 , futuro successore dell’attuale Office 2007. Insieme al nuovo Office, BigM ha consegnato nelle mani dei tester versioni alpha di SharePoint Server/Services 14, Search Server 14, Project Server 14 e Geneva , nome in codice di un identity server che includerà un client CardSpace per Internet Explorer 7 e 8.

Come riporta la giornalista Mary-Jo Foley sul proprio blog, Microsoft non accetta ancora segnalazioni di bug per questa alpha. Lo scopo di questa prima “degustazione” di Office 14 è quello di fornire un’idea, seppure ancora piuttosto vaga, di ciò che Microsoft ha in mente per la prossima release di Office. BigM ha raccomandato ai propri tester di installare il software esclusivamente su macchine dotate di Windows Server 2008.

Un’approfondita panoramica delle attuali caratteristiche di Office 14 è stata pubblicata in più post sul blog UX Evangelist , il cui autore segue da tempo lo sviluppo degli attuali successori di Windows e Office.

Microsoft non ha ancora fornito una tabellina di marcia per lo sviluppo di Office 14, ma i pronostici parlano di una prima beta entro fine anno . Ciò significa che la nuova suite per l’ufficio made in Redmond raggiungerà il mercato soltanto nel 2010.

Laggiù s'agita un Office 14 A differenza di quanto accaduto con Windows Vista e Office 2007, due prodotti usciti sul mercato in contemporanea, è quasi certo che Windows 7 e Office 14 raggiungeranno i negozi in tempi differenti : tra il completamento del primo e il completamento del secondo potrebbero passare anche più di otto mesi , a sentire certi osservatori. Non è del resto un segreto che W7 sia il progetto di BigM con maggiore priorità, e quello su cui il colosso di Redmond punta maggiormente per contrastare la recessione economica.

Restando su W7, le ultime voci danno il rilascio della RTM del sistema operativo entro la fine della prossima estate : ciò significherebbe l’arrivo sugli scaffali del prodotto in tempo per le festività di fine anno.

In questi giorni Microsoft ha avviato anche il beta testing privato del futuro Exchange Server, nome in codice E14 , una versione progettata per supportare nativamente la modalità di servizio hosted e per gestire più società contemporaneamente.

Il testing delle prime versioni preliminari di Exchange è iniziato oltre un anno fa, quando in seno al programma Exchange Labs, Microsoft ha fornito il proprio software a diverse scuole e università. BigM afferma che oggi sono oltre 1500 gli istituti accademici che stanno testando Exchange E14.

fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti