L'Androide col baco

La piattaforma mobile a codice aperto voluta da Google costretta a fronteggiare difetti, vulnerabilità e un meccanismo di approvazione delle app che ha fatto sostanzialmente acqua

Roma – Oltre alla complicata situazione di mercato in cui si è venuto recentemente a trovare dopo la presentazione del “Googlefonino” Nexus One, il sistema operativo Android deve ora fare i conti anche con questioni inerenti la sicurezza, o meglio dire l’insicurezza a cui può essere soggetto il marketplace delle app per smartphone e un baco nel sistema di autenticazione riscontrato nel DROID di Motorola .

Nel caso dell’Android Market il problema consiste in un’applicazione malevola (o una serie di applicazioni) messa online da tale Droid09 , che dietro l’innocente facciata di client per operazioni bancarie camuffa una natura di vero e proprio attacco di phishing sviluppato per raccogliere credenziali di accesso di ignari clienti in possesso di uno smartphone basato su Android.

L’avvertimento circa l’esistenza della truffa arriva dalla banca di credito cooperativo First Tech , che dice di non essere comunque la vittima designata della gang che si nasconde dietro il nickname Droid09. L’appliance è stata messa in circolazione a dicembre ma la notizia della sua pericolosità è divenuta di pubblico dominio solo in questi giorni grazie alla news pubblicata nella sezione “Fraud Alerts” del sito dell’istituto bancario.

Sia come sia l’incidente mette in evidenza la permeabilità del sistema di selezione delle appliance per il marketplace di Android , che al contrario ad esempio di quello per iPhone non impone agli sviluppatori limiti draconiani o il passaggio attraverso le Forche Caudine del processo approvazione di Apple. L’appliance malevola è stata individuata in fretta ma non avrebbe dovuto nemmeno comparire online, motivo per cui d’ora in poi gli utenti di smartphone avanzati dovranno chiedersi con molta attenzione quale dei due approcci sia più adatto alle loro capacità ed esigenze di computing in formato ridotto.

Di vera e propria vulnerabilità di sicurezza si parla poi nel caso di DROID, lo smartphone di Motorola – il primo basato su Android versione 2.0 – con cui la casa statunitense intende risollevare le sue sorti commerciali. La schermata di protezione del dispositivo, in risposta alla quale l’utente deve generalmente indicare un percorso specifico in una griglia di punti 3×3 con lo schermo touchscreen, è infatti facilmente bypassabile con il tasto “back” quando è in arrivo una chiamata.

Google ha confermato di essere a conoscenza del problema e di essere al lavoro su una pezza , anche se non viene comunicata alcuna timeline specifica per la sua distribuzione. La vulnerabilità sembra infine interessare soltanto gli smartphone DROID con installato Android versione 2.0.1.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • John scrive:
    La storia, maestra di vita.
    Io in questo mondo ci sono dal lontano '82 e già la storia ha fornito qualche sentenza ed insegnamento.Nell' hrdware, settore più semplice rispetto al software, è già sucXXXXX quello che molto probabilmente capiterà a M$.L'azienda a cui mi riferisco è l' IBM, il settore: PC (come praticamente quasi tutta l' informatica) una sua invenzione.Non la faccio lunga, loro pensavano che essendo IBM, essendone gli inventori, essendo i N. 1 nessuno sarebbe riuscito a superarli in quel mercato.Risultato: già alla fine degli anni 80 era chiaro che la battaglia era persa, (nonostante il tentativo di un proprio bus).Sappiamo tutti come è andata a finire per IBM, ma IBM è sempre IBM, sono sempre e comunque i N.1 come innovazione, tecnologia e mercato, si sono leccati le ferite e la cosa è morta lì.La faccenda OS2 è un po' diversa, se serve se ne può parlare in un altro post.Mi dispiace per coloro che si sono legati mani e piedi e magari investito nella sirena M$, ma temo che se non inizieranno a guardarsi attorno rischieranno la fine che probabilmente farà M$, cioè quella di IBM.IBM, per i motivi citati, non ha avuto grosse ripercussioni ma M$, con una patacca come l'attuale Windows ed un prodotto inflazionato come Office, subirà sicuramente una grossa batosta e ridimensionamento.Meditate gente, meditate.
    • frnz scrive:
      Re: La storia, maestra di vita.
      da pochi anni meno di te in questo mondo ('85) non posso che avallare parola per parola quello che hai scritto. IBM con il PS2 ha cercato di dare un colpo di coda per restare in sella ma come ben sappiamo ha vinto il mondo più aperto, M$ rischia qualcosa di simile. Non è per nulla da buttare l'idea di qualche commento più sopra che pensava a delle licenze free per un certo uso casalingo e a delle licenze pro a pagamento. Darebbe a M$ la possibilità di mantenere una leadership indiscussa (sempre tenendo conto del livello qualitativo dell'offerta)
  • elg22 scrive:
    che fenomeni
    Sono sempre molto perplesso davanti a chi continua a fare trollate e flame (non solo in questo sito) sulla noiosissima diatriba: meglio le finestre o un pinguino?Se provaste a vedere il problema da un punto di vista un po' più serio dovreste capire che entrambi hanno grandi punti di forza, ma che questi punti sono diversi.Cos'è MS lo sappiamo tutti ed è (volenti o nolenti) uno di colossi dell'economia informatica mondiale.Linux è un'alternativa tecnologica, ma anche un prodotto dove si paga non la licenza ma l'assitenza e il patching se parliamo di utilizzo professionale. (ad es. Red Hat non fa ancora beneficenza)I consulenti informatici di ogni brand li si paga al di là del prodotto.In realtà MS non vende solo sistemi operativi, ma anche un mare di applicazioni anche molto complesse e strutturate.IBM ha le sue, Oracle anche, SUSE pure e via discorrendo.In conclusione continuare con queste prese di posizione è puerile e sterile.Tenetevi i vostri sistemi operativi preferiti e smettetela di fare i "talebani": non esiste un solo ambito assoluto che possa determinare la scelta, ogni contesto è diverso e diverse sono le scelte che possono portare un'organizzazione o un individuo a optare per una soluzione.
  • Enterprise Profession al scrive:
    Prossimi alla follia
    Insomma, fatemi capire bene. Ipotizziamo che io ho un internet cafè e, in preda a non so quale crisi epilettica, decido di basarlo su macchine con Windows. Mi rivolgo quindi a qualche rivenditore e decido di comprare una decina di scatoloni Acer con la solita licenza OEM appiccicata sopra come una sanguisuga.Perchè dovrei pagare una licenza diversa dalla suddetta OEM? I soldi MS me li ha comunque dragati! E quelle macchine ora sono mie e io le metto a disposizione del pubblico. L'unica ipotesi che mi viene in mente è che loro concepiscano il fatto che più persone possano usare il loro Windows sulle mie macchine e quindi la loro licenza d'uso venga "distribuita" anche sui questi utenti occasionali.Spero di sbagliarmi perchè in quel caso rasenteremmo davvero nuove frontiere di pazzia, ben superiori a quelle a cui MS ci ha già abituato.
    • krane scrive:
      Re: Prossimi alla follia
      - Scritto da: Enterprise Profession al
      Insomma, fatemi capire bene. Ipotizziamo che io
      ho un internet cafè e, in preda a non so quale
      crisi epilettica, decido di basarlo su macchine
      con Windows. Mi rivolgo quindi a qualche
      rivenditore e decido di comprare una decina di
      scatoloni Acer con la solita licenza OEM
      appiccicata sopra come una sanguisuga.
      Perchè dovrei pagare una licenza diversa dalla
      suddetta OEM? I soldi MS me li ha comunque
      dragati! E quelle macchine ora sono mie e io le
      metto a disposizione del pubblico. L'unica
      ipotesi che mi viene in mente è che loro
      concepiscano il fatto che più persone possano
      usare il loro Windows sulle mie macchine e quindi
      la loro licenza d'uso venga "distribuita" anche
      sui questi utenti occasionali.
      Spero di sbagliarmi perchè in quel caso
      rasenteremmo davvero nuove frontiere di pazzia,
      ben superiori a quelle a cui MS ci ha già
      abituato.Ok, ma se invece devo organizzare un evento sportivo e mi servono 100 computer per due settimane ? Che faccio apro una rivendita di informatica dopo averli usati ?
      • Enterprise Profession al scrive:
        Re: Prossimi alla follia

        Ok, ma se invece devo organizzare un evento
        sportivo e mi servono 100 computer per due
        settimane ? Che faccio apro una rivendita di
        informatica dopo averli usati
        ?E' lo stesso, tu li prendi in affitto per 2 settimane e non ti cambia niente, il problema è per chi te li affitta. Dovrebbe pagare quell'abominevole licenza? Una OEM non va bene? E' allucinante.
  • Zio scrive:
    Cara Microsoft...
    Ho seguito con molta passione lo svilupparsi del vostro sistema sin dal 1989. Il salto di Chicago fu decisamente fra le più grosse evoluzioni, anche se nelle prime pre-release assomigliava così tanto ad OS/2...Vi siete mangiati quasi tutti i sistemi concorrenti, pure Amiga OS a cui ero tanto affezionato e che partì come un sistema nettamente superiore al vostro. Solo Mac vi tenne testa, ma non si può avere tutto...Ora dovete farvene una ragione, se non renderete free il sistema per l'uso privato, secondo me potreste subirete presto l'imminente sorpasso di Linux, che magari negli anni 90 non faceva paura a nessuno, ma che ora sta diventando molto user friendly e per alcuni versi anche meno ostico, è più leggero, ma soprattutto è free per l'uso privato ed ormai è disponibile in tutte le salse. Penso sia questo l'orientamento che a mio modesto parere dovreste prendere: versione base libera per uso privato e versione più completa a pagamento per uso professionale, valutando una eventuale versione ibrida intermedia per il privato che accetta di pagare per ottenere un sistema più completo. In questo modo potreste continuare a garantirvi una diffusione capillare, altrimenti le nuove leve impareranno gioco forza su Linux ed il resto diventerà storia. IMHO naturalmente.
    • angros scrive:
      Re: Cara Microsoft...

      Linux, che magari negli anni 90 non faceva paura
      a nessuno, ma che ora sta diventando molto user
      friendly e per alcuni versi anche meno ostico, è
      più leggero, ma soprattutto è free per l'uso
      privato ed ormai è disponibile in tutte le salse.Guarda che Linux è free anche per uso professionale ;-)
      Penso sia questo l'orientamento che a mio modesto
      parere dovreste prendere: versione base libera
      per uso privato e versione più completa a
      pagamento per uso professionale, valutando una
      eventuale versione ibrida intermedia per il
      privato che accetta di pagare per ottenere un
      sistema più completo. "Più completo"? Cioè, magari vuoi fare una versione gratuita che però è "castrata"? Verrebbe comunque craccata per togliere le limitazioni, non mi sembra una buona idea.
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Cara Microsoft...
        - Scritto da: angros

        Linux, che magari negli anni 90 non faceva paura

        a nessuno, ma che ora sta diventando molto user

        friendly e per alcuni versi anche meno ostico, è

        più leggero, ma soprattutto è free per l'uso

        privato ed ormai è disponibile in tutte le
        salse.

        Guarda che Linux è free anche per uso
        professionale
        ;-)Peccato che nessun professionista serio lo usi ;-)
        • angros scrive:
          Re: Cara Microsoft...
          Peccato che ti sbagli. Linux viene usato in ambito professionale e industriale.
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Cara Microsoft...
            - Scritto da: angros
            Peccato che ti sbagli. Linux viene usato in
            ambito professionale e
            industriale.Da chi non ha i soldi o non vuole spendere per un prodotto professione firmato Microsoft.
          • Africano scrive:
            Re: Cara Microsoft...
            - Scritto da: Nome e cognome
            - Scritto da: angros

            Peccato che ti sbagli. Linux viene usato in

            ambito professionale e

            industriale.

            Da chi non ha i soldi o non vuole spendere per un
            prodotto professione firmato
            Microsoft.Hai mai visto la top 500, ti sembra scarsamente professionale?
          • Nome e Cognome scrive:
            Re: Cara Microsoft...
            Ragionandoci, in effetti hai ragione :P
          • krane scrive:
            Re: Cara Microsoft...
            - Scritto da: Nome e cognome
            - Scritto da: angros

            Peccato che ti sbagli. Linux viene usato in

            ambito professionale e industriale.
            Da chi non ha i soldi o non vuole spendere per un
            prodotto professione firmato Microsoft.In realta' anche da chi ha bisogno di utilizzare sistemi che vadano al di sopra di un x86 4 core.
          • A s d f scrive:
            Re: Cara Microsoft...
            trollata.Parli solo di pc utente, forse, e nella tua azienda. Su cluster di server, su sistemi integrati, su macchine industriali, su droni e robot militari, su tutto quello che deve funzionare per forza... windows non viene installato nemmeno per scherzo.Solo l'atm ha provato a metterlo sulle macchine distributrici di biglietti in metro, a Milano... e ogni giorno ne vedo almeno un paio impallate.
          • A s d f scrive:
            Re: Cara Microsoft...
            Noto un sospetto silenzio...
          • free for all scrive:
            Re: Cara Microsoft...
            - Scritto da: Nome e cognome
            - Scritto da: angros

            Peccato che ti sbagli. Linux viene usato in

            ambito professionale e

            industriale.

            Da chi non ha i soldi o non vuole spendere per un
            prodotto professione firmato
            Microsoft.Si certo- infatti per fare un esempio tra milioni, google che non usa windoz vuoi dire che non e' professionale o che non ha i soldi ?Oppure vuoi dire che l'amministrazione pubblica italiana che usa windoz dispone di soldi o che e' professionale ?a me pare che gli incaricati informatici di uffici generici che adottano windoz, lo facciano principalmente per prendere cagnotte..
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Cara Microsoft...
            Eh va beh scusate, ogni tanto ho bisogno di sparare qualche trollata per tirare sera :D
    • Uau (TM) scrive:
      Re: Cara Microsoft...
      - Scritto da: Zio
      Ho seguito con molta passione lo svilupparsi del
      vostro sistema sin dal 1989. Il salto di Chicago
      fu decisamente fra le più grosse evoluzioni,
      anche se nelle prime pre-release assomigliava
      così tanto ad
      OS/2...
      Vi siete mangiati quasi tutti i sistemi
      concorrenti, pure Amiga OS a cui ero tanto
      affezionato e che partì come un sistema
      nettamente superiore al vostro. Solo Mac vi tenne
      testa, ma non si può avere
      tutto...
      Ora dovete farvene una ragione, se non renderete
      free il sistema per l'uso privato, secondo me
      potreste subirete presto l'imminente sorpasso di
      Linux, che magari negli anni 90 non faceva paura
      a nessuno, ma che ora sta diventando molto user
      friendly e per alcuni versi anche meno ostico, è
      più leggero, ma soprattutto è free per l'uso
      privato ed ormai è disponibile in tutte le salse.
      Penso sia questo l'orientamento che a mio modesto
      parere dovreste prendere: versione base libera
      per uso privato e versione più completa a
      pagamento per uso professionale, valutando una
      eventuale versione ibrida intermedia per il
      privato che accetta di pagare per ottenere un
      sistema più completo. In questo modo potreste
      continuare a garantirvi una diffusione capillare,
      altrimenti le nuove leve impareranno gioco forza
      su Linux ed il resto diventerà storia.

      IMHO naturalmente.Finchè le interfacce di lisux migliori saranno Gnome e KDE (le altre nemmeno meritano di essere ricordate), a Redmond dormiranno sonni tranquilli...molto tranquilli!Gnome è mediamente performante ma assolutamente inusabile per l'utenza comune visto che per qualunque cosa bisogna fare affidamento alla linea di comando.KDE è maggiormente usabile ma solo se hai fortuna che non vada in crash ogni 7 secondi e comunque richiede un cluster di quad core solo per visualizzare il cursore del mouse.Neanche Torvalds sa più cosa fare e ci credo, non è mai facile scegliere tra "il meno peggio":http://www.cyberciti.biz/tips/linus-torvalds-switched-back-to-gnome.htmlIl problema di fondo rimane comunque quell'accrocchio di X pieno di bug e assolutamente VECCHIO, non più adeguato a sistemi moderni e pieno zeppo di altri problemi:http://en.wikipedia.org/wiki/X_Window_System#Limitations_and_criticisms_of_X-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 gennaio 2010 09.31-----------------------------------------------------------
      • Daniele scrive:
        Re: Cara Microsoft...

        Gnome è mediamente performante ma assolutamente
        inusabile per l'utenza comune visto che per
        qualunque cosa bisogna fare affidamento alla
        linea di comando.Ma quando? Se vuoi sparare balle ad uso e consumo di chi non ha mai messo mano su GNU/Linux, almeno inventale meglio.
        KDE è maggiormente usabile ma solo se hai fortuna
        che non vada in crash ogni 7 secondi e comunque
        richiede un cluster di quad core solo per
        visualizzare il cursore del mouse.Credo tu stia confondendo KDE con quell'altro sistema a finestre... com'è che si chiama? Iniziava con la W... ;-)KDE è molto più leggero dell'interfaccia dei sistemi MS, risponde in tempi estremamente più rapidi e... toh?... la versione 4 ha da tempo tanti di quei gingillini grafici che hanno fatto la loro "strabiliante" comparsa, solo ora, in Seven.Ah, scusa... non avevo letto bene. Tu non stai incomprensibilmente scrivendo assurdità su GNU/Linux, ma stai parlando di un altro, sconosciuto, sistema operativo: LISUX... boh!
        • Daniele scrive:
          Re: Cara Microsoft...
          Aggiungo un ovvio post scriptum: invito ciascuno, anche solo per curiosità, a provare un sistema libero. Usatelo per un po', poi giudicate voi.
          • aaa scrive:
            Re: Cara Microsoft...
            testimone di geova...
          • Daniele scrive:
            Re: Cara Microsoft...
            - Scritto da: aaa
            testimone di geova...Se parlare di libertà e di etica è essere "testimoni di Geova" (che poi cosa dovrebbe essere? un'offesa?), ben lieto di esserlo.
      • sandro scrive:
        Re: Cara Microsoft...
        mi fai un esempio in cui serve usare la riga di comando in ubuntu x scopi normali (cioè nell'uso che ne fa un utente comune)?
        • Uau (TM) scrive:
          Re: Cara Microsoft...
          - Scritto da: sandro
          mi fai un esempio in cui serve usare la riga di
          comando in ubuntu x scopi normali (cioè nell'uso
          che ne fa un utente
          comune)?Ad esempio per installare Flash player. Firefox prova ad installarlo ma non mi hai mai funzionato ne con Ubuntu 8 ne con Ubuntu 9 e l'ho provato su più di una macchina; inoltre, una volta fallita l'installazione del plugin, Firefox non indica assolutamente la causa dell'errore quindi l'utente non esperto cosa dovrebbe fare? Illuminatemi forza....Il problema credo sia dovuto a Firefox che non gira da root (ovviamente!) ma non ho mai approfondito, visto che non me ne frega niente di approfondire le mie conoscenze su tale robaccia malfunzionante.Più o meno quello che mi è sucXXXXX è questo:http://www.howtogeek.com/howto/linux/installing-flash-player-in-firefox-on-ubuntu-gutsy/Morale della "favola" sono sempre dovuto ricorrere a wget e sudo!!Welcome to 2010.
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Cara Microsoft...
            - Scritto da: Uau (TM)
            - Scritto da: sandro

            mi fai un esempio in cui serve usare la riga di

            comando in ubuntu x scopi normali (cioè nell'uso

            che ne fa un utente

            comune)?

            Ad esempio per installare Flash player. Firefox
            prova ad installarlo ma non mi hai mai funzionato
            ne con Ubuntu 8 ne con Ubuntu 9 e l'ho provato su
            più di una macchina; inoltre, una volta fallita
            l'installazione del plugin, Firefox non indica
            assolutamente la causa dell'errore quindi
            l'utente non esperto cosa dovrebbe fare?
            Illuminatemi
            forza....
            Il problema credo sia dovuto a Firefox che non
            gira da root (ovviamente!) ma non ho mai
            approfondito, visto che non me ne frega niente di
            approfondire le mie conoscenze su tale robaccia
            malfunzionante.

            Più o meno quello che mi è sucXXXXX è questo:
            http://www.howtogeek.com/howto/linux/installing-fl

            Morale della "favola" sono sempre dovuto
            ricorrere a wget e
            sudo!!
            Welcome to 2010.Cos'è quella cosa, babuntu, utunbu?Comunque sotto Windows Seven si installa da solo senza alcun problema.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Cara Microsoft...
            - Scritto da: Uau (TM)
            Ad esempio per installare Flash player. Firefox
            prova ad installarlo ma non mi hai mai funzionato
            ne con Ubuntu 8 ne con Ubuntu 9 e l'ho provato su
            più di una macchina; inoltre, una volta fallita
            l'installazione del plugin, Firefox non indica
            assolutamente la causa dell'errore quindi
            l'utente non esperto cosa dovrebbe fare?
            Illuminatemi
            forza....
            Il problema credo sia dovuto a Firefox che non
            gira da root (ovviamente!) ma non ho mai
            approfondito, visto che non me ne frega niente di
            approfondire le mie conoscenze su tale robaccia
            malfunzionante.

            Più o meno quello che mi è sucXXXXX è questo:
            http://www.howtogeek.com/howto/linux/installing-fl

            Morale della "favola" sono sempre dovuto
            ricorrere a wget e
            sudo!!
            Welcome to 2010.Noto che posti link sempre molto recenti.. (rotfl)A partire dalla versione 10 Flash Player è presente sui repository di Ubuntu, si installa con una semplicità disarmante, pensa che se visiti un sito che lo richiede ti propone l'installazione automatica, deve solo selezionarlo, che scrivi a fare Welcome to 2010, quanto tu a livello di conoscenza Linux sembri fermi a 4 anni fa!? :|-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 gennaio 2010 13.12-----------------------------------------------------------
          • Uau (TM) scrive:
            Re: Cara Microsoft...
            - Scritto da: gnulinux86
            Noto che posti link sempre molto recenti.. (rotfl)

            A partire dalla versione 10 Flash Player è
            presente sui repository di Ubuntu, si installa
            con una semplicità disarmante, pensa che se
            visiti un sito che lo richiede ti propone
            l'installazione automatica, deve solo
            selezionarlo, che scrivi a fare Welcome to 2010,
            quanto tu a livello di conoscenza Linux sembri
            fermi a 4 anni fa!?
            :|L'ultima volta che ho provato Ubuntu (avevo decisamente tempo da buttare nel XXXXX) è stato circa 6 mesi fa (ub8.10 mi pare) e il problema era ancora presente. A un mio collega (lisux user incallito) è capitato lo stesso con ub9.04. Ora non c'è più dici? Ben per te ma dubito sia vero, perchè il comportamento di lisux non è deterministico quindi la tua potrebbe essere solo fortuna.Ubuntu potrebbe usare una nota canzone come slogan: "depende de que depende?";-)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 gennaio 2010 13.30-----------------------------------------------------------
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Cara Microsoft...
            - Scritto da: Uau (TM)
            L'ultima volta che ho provato Ubuntu (avevo
            decisamente tempo da buttare nel XXXXX) è stato
            circa 6 mesi fa (ub8.10 mi pare) e il problema
            era ancora presente. A un mio collega (lisux user
            incallito) è capitato lo stesso con ub9.04. Ora
            non c'è più dici? Ben per te ma dubito sia vero,
            perchè il comportamento di lisux non è
            deterministico quindi la tua potrebbe essere solo
            fortuna.

            Ubuntu potrebbe usare una nota canzone come
            slogan: "depende de que
            depende?"

            ;-)Non devi provare le cose trollando, non capisco cosa ci guadagni con quell'immagine del profilo o con termini tipo lisux, ti paga qualcuno o ti senti più figo!? ;)Pensa un po, io dubito che sia vero quello che scrivi tu, se trolli su cose che non conosci vieni sgamato subito.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 gennaio 2010 14.22-----------------------------------------------------------
          • frnz scrive:
            Re: Cara Microsoft...
            peccato che da anni in ubuntu, senza scomodare la linea di comando, basta una sola cosa. Apri il gestore dei pacchetti e installa il metapacchetto "ubuntu-restricted-extras".E' la prima cosa che installo su una nuova macchina e con quello mi ritrovo tutto quello che serve per sentire gli MP3 - MP3 - Flash e tanti altri codec. Provateci vedrete che è una bella scoperta
      • krane scrive:
        Re: Cara Microsoft...
        - Scritto da: Uau (TM)
        - Scritto da: Zio
        Il problema di fondo rimane comunque
        quell'accrocchio di X pieno di bug e
        assolutamente VECCHIO, non più adeguato a sistemi
        moderni e pieno zeppo di altri
        problemi:
        http://en.wikipedia.org/wiki/X_Window_System#LimitPer zeppo di problemi intendi le 3 righe in cui dicono che non e' perfetto e rimandano ad un libro semi umoristico ?Ma li leggi i link che posti ?
      • anonymous scrive:
        Re: Cara Microsoft...
        - Scritto da: Uau (TM)
        - Scritto da: Zio
        Finchè le interfacce di lisux migliori saranno
        Gnome e KDE (le altre nemmeno meritano di essere
        ricordate), a Redmond dormiranno sonni
        tranquilli...molto
        tranquilli!
        Gnome è mediamente performante ma assolutamente
        inusabile per l'utenza comune visto che per
        qualunque cosa bisogna fare affidamento alla
        linea di
        comando.
        KDE è maggiormente usabile ma solo se hai fortuna
        che non vada in crash ogni 7 secondi e comunque
        richiede un cluster di quad core solo per
        visualizzare il cursore del
        mouse.
        ma se KDE è molto più leggero e reattivo di GNOME!
      • Funz scrive:
        Re: Cara Microsoft...
        - Scritto da: Uau (TM)
        Finchè le interfacce di lisux migliori saranno
        Gnome e KDE (le altre nemmeno meritano di essere
        ricordate), a Redmond dormiranno sonni
        tranquilli...molto
        tranquilli!
        Gnome è mediamente performante ma assolutamente
        inusabile per l'utenza comune visto che per
        qualunque cosa bisogna fare affidamento alla
        linea di
        comando.Dimmi un esempio pratico. Fino ad allora possiamo presumere che racconti ca**ate
        KDE è maggiormente usabile ma solo se hai fortuna
        che non vada in crash ogni 7 secondi e comunque
        richiede un cluster di quad core solo per
        visualizzare il cursore del
        mouse.Stupidaggini. E' evidente che non l'hai mai nemmeno visto.
        Il problema di fondo rimane comunque
        quell'accrocchio di X pieno di bug e
        assolutamente VECCHIO, non più adeguato a sistemi
        moderni e pieno zeppo di altri
        problemi:
        http://en.wikipedia.org/wiki/X_Window_System#LimitDicci perchè non sarebbe "più adeguato a sistemi moderni" Con cosa suggerisci di cambiarlo?
        • Uau (TM) scrive:
          Re: Cara Microsoft...
          - Scritto da: Funz

          Dimmi un esempio pratico. Fino ad allora possiamo
          presumere che racconti
          ca**atev. la risposta che ho dato all'utente sopra. Ed è solo uno dei numerosi esempi che mi sono trovato davanti...

          Stupidaggini. E' evidente che non l'hai mai
          nemmeno
          visto.
          KDE mi piace molto ma né con Kubuntu né con OpenSuse sono mai riuscito ad utilizzarlo in modo comodo a causa dei troppi crash e spesso della troppa lentezza; so anche che varia molto da macchina a macchina ma dove l'ho provato io è stata decisamente un'esperienza pessima. Sarà anche che l'ho provato su un HW vecchiotto (7/8 anni) ma li XP ci gira come una scheggia e faccio davvero di tutto senza alcun problema.

          Dicci perchè non sarebbe "più adeguato a sistemi
          moderni"

          Con cosa suggerisci di cambiarlo?Lo sanno anche i muri che fa XXXXXX. Alla minima modifica ci sono enormi problemi d'incompatibilità per non parlare di quante volte i driver fanno a XXXXXtti col sistema e ti ritrovi con una bella linea di comando perchè la GUI del sistema non riesce a partire: decisamente ottimo per un principiante non trovi?E tutte le volte che bisogna modificare quel XXXXX di xorg.conf ne vogliamo parlare?Neanche con la modalità grafica del DOS c'erano dei problemi così patetici!Welcome to 2010!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 gennaio 2010 12.16-----------------------------------------------------------
          • non scrive:
            Re: Cara Microsoft...
            attento che ora ti chiedono i links e dicono che sei utonto e che in quel singolo caso basta usare K-amp-player e nell'altro basta scaricare GNOME-simple-manager 2.3.4.1beta45 e che....
          • Uau (TM) scrive:
            Re: Cara Microsoft...
            - Scritto da: non
            attento che ora ti chiedono i links e dicono che
            sei utonto e che in quel singolo caso basta usare
            K-amp-player e nell'altro basta scaricare
            GNOME-simple-manager 2.3.4.1beta45 e
            che....(rotfl)
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Cara Microsoft...
            Che sia un utonto trolloso in ambito Linux è palese, basta leggere i suoi commenti su tutto ciò che non sia Windows.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Cara Microsoft...
            - Scritto da: gnulinux86
            Che sia un utonto trolloso in ambito Linux è
            palese, basta leggere i suoi commenti su tutto
            ciò che non sia
            Windows. O le vere e proprie diffamazioni che rivolge ai professionisti che non amano windows.Vabbè ma si permette di farlo visto che la redazione lo copre...
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Cara Microsoft...
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: gnulinux86

            Che sia un utonto trolloso in ambito Linux è

            palese, basta leggere i suoi commenti su tutto

            ciò che non sia

            Windows.

            O le vere e proprie diffamazioni che rivolge ai
            professionisti che non amano
            windows .

            Vabbè ma si permette di farlo visto che la
            redazione lo
            copre...Tipico esempio di ossimoro.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Cara Microsoft...
            - Scritto da: Nome e cognome
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: gnulinux86


            Che sia un utonto trolloso in ambito Linux è


            palese, basta leggere i suoi commenti su tutto


            ciò che non sia


            Windows.



            O le vere e proprie diffamazioni che rivolge ai

            professionisti che non amano

            windows .



            Vabbè ma si permette di farlo visto che la

            redazione lo

            copre...

            Tipico esempio di ossimoro.La tua presenza su un forum di informatica è un ossimoro.
      • gnulinux86 scrive:
        Re: Cara Microsoft...
        - Scritto da: Uau (TM)
        Finchè le interfacce di lisux migliori saranno
        Gnome e KDE (le altre nemmeno meritano di essere
        ricordate), a Redmond dormiranno sonni
        tranquilli...molto
        tranquilli!
        Gnome è mediamente performante ma assolutamente
        inusabile per l'utenza comune visto che per
        qualunque cosa bisogna fare affidamento alla
        linea di
        comando.Trollata di bassissimo livello, e come se io ti dicessi che Windows deve essere formattato ogni giorno, per via della frammentazione del disco e del osceno registro di sistema.
        KDE è maggiormente usabile ma solo se hai fortuna
        che non vada in crash ogni 7 secondi e comunque
        richiede un cluster di quad core solo per
        visualizzare il cursore del
        mouse. Altra trollata di bassissimo livello
        Neanche Torvalds sa più cosa fare e ci credo, non
        è mai facile scegliere tra "il meno
        peggio":
        http://www.cyberciti.biz/tips/linus-torvalds-switcMa riesci a trollare ovunque!? :|Torvalds non mai gradito Gnome, perché lo ha sempre giudicato troppo semplice, ha sempre preferito KDE, la sua lamentela su KDE4 oltre che essere vecchia riguarda quando ancora KDE4 non era stato rilasciato in versione stabile.
        Il problema di fondo rimane comunque
        quell'accrocchio di X pieno di bug e
        assolutamente VECCHIO, non più adeguato a sistemi
        moderni e pieno zeppo di altri
        problemi:
        http://en.wikipedia.org/wiki/X_Window_System#LimitDopo quest ultima, mi sorge un dubbio non è che sei Dovella?? I link che post li leggi??Il problema di fondo tuo, è la non conoscenza, di sistemi diversi da Windows, altrimenti non si spiega la tua voglia di trollare.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 gennaio 2010 12.55-----------------------------------------------------------
      • DarkOne scrive:
        Re: Cara Microsoft...
        - Scritto da: Uau (TM)
        Gnome è mediamente performante ma assolutamente
        inusabile per l'utenza comune visto che per
        qualunque cosa bisogna fare affidamento alla
        linea di
        comando.Che bella trollata...ti meriti un 4!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 gennaio 2010 13.48-----------------------------------------------------------
      • panda rossa scrive:
        Re: Cara Microsoft...
        - Scritto da: Uau (TM)
        Gnome è mediamente performante ma assolutamente
        inusabile per l'utenza comune visto che per
        qualunque cosa bisogna fare affidamento alla
        linea di
        comando.Prova un po' sul tuo settete a creare una directory di nome AUX senza usare la linea di comando, poi fammi sapere.Poi puoi provare anche con linea di comando: non credo che un'utenza comune possa avere il benche' minimo problema data l'intuitivita' e l'immediatezza della cosa.Fammi sapere...
        • Fragy scrive:
          Re: Cara Microsoft...
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: Uau (TM)

          Gnome è mediamente performante ma assolutamente

          inusabile per l'utenza comune visto che per

          qualunque cosa bisogna fare affidamento alla

          linea di

          comando.

          Prova un po' sul tuo settete a creare una
          directory di nome AUX senza usare la linea di
          comando, poi fammi
          sapere.

          Poi puoi provare anche con linea di comando: non
          credo che un'utenza comune possa avere il benche'
          minimo problema data l'intuitivita' e
          l'immediatezza della
          cosa.

          Fammi sapere...Mi spiace smentire quanto dici ... in win neanche da linea di comando ci riesci
    • non scrive:
      Re: Cara Microsoft...
      Solo le aziende di hardware riescono a regalare il software (basta far pagare di più il computer e l'assistenza).Nel caso di microsoft sarebbe un grave problema regalare il software (al limite possono regalare piccole cose, ma non l'intero sistema operativo).Tieni anche conto che microsoft non si limita a fare semplici distribuzioni con programmino di installazione e temi personalizzati e quindi ha costi di sviluppo superiori
      • gnulinux86 scrive:
        Re: Cara Microsoft...
        - Scritto da: non
        Solo le aziende di hardware riescono a regalare
        il software (basta far pagare di più il computer
        e
        l'assistenza).

        Nel caso di microsoft sarebbe un grave problema
        regalare il software (al limite possono regalare
        piccole cose, ma non l'intero sistema
        operativo).

        Tieni anche conto che microsoft non si limita a
        fare semplici distribuzioni con programmino di
        installazione e temi personalizzati e quindi ha
        costi di sviluppo
        superioriPensa tu, che una semplice distro con programmino di installazione e temi personalizzati come dici tu ha un valore di oltre 10 miliardi dollarihttp://www.linuxfoundation.org/publications/estimatinglinux.php
      • panda rossa scrive:
        Re: Cara Microsoft...
        - Scritto da: non
        Solo le aziende di hardware riescono a regalare
        il software (basta far pagare di più il computer
        e l'assistenza).Azz... Google e' una azienda di hardware.Oracle e' una azienda di hardware.Devo prendere nota.
      • Zio scrive:
        Re: Cara Microsoft...
        - Scritto da: non
        Nel caso di microsoft sarebbe un grave problema
        regalare il software (al limite possono regalare
        piccole cose, ma non l'intero sistema
        operativo).Partiamo dalle origini.Per quale motivo il C64, Win3.1, la Playstation ebbero tutto quel sucXXXXX? Secondo me l'anima del commercio fu la pirateria. Anche molti applicativi furono conosciuti ed "imparati" tramite copie pirata. Per esempio, se io fossi uno studente di architettura squattrinato e mi trovassi una copia pirata di un costosissimo autocad magari la utilizzerei. Una volta famigliarizzato col prodotto cosa pensate che utilizzerei nel momento in cui dovrò mettere a frutto le mie esperienze in ambito professionale una volta introdotto nel mondo del lavoro? Una bella copia originale di Autocad (mi sembra perfino palese).Magari il modello non è più applicabile ai tempi nostri, questo non lo so, ma allora per quale motivo molti software concedono l'uso gratuito (anche se spesso limitato nelle funzioni) ai privati, ed a pagamento ai professionisti? Tanto un professionista scarica nelle spese, che gli importa di pagare? Inoltre anche la lotta alla pirateria potrebbe essere portata avanti con maggiore facilità ed in modo più mirato. E poi, chi craccherebbe mai un windows libero? ;)Il concetto che ha generato il mio intervento è molto semplice: se combattere la pirateria ha dei costi, e se negli anni la pirateria si è dimostrata anche un veicolo promozionale, perchè allora non distribuire copie funzionanti gratuite che verranno installate nei nuovi pc senza costi aggiunti, e che serviranno per poter perpetuare il sistema laddove è realmente possibile generare un introito? Se molti pc ora vengono distribuiti con Linux la questione non è forse solo commerciale? che succederebbe a Windows se fra uno, due, o cinque anni, tutti i pc per uso domestico venissero distribuiti tutti con linux preinstallato? Possiamo disquisire fino a dopodomani che Win è meglio di Linux, ma ammesso e non conXXXXX che lo sia, cosa cambia per un ragazzino che impara il pc per la prima volta?Signori, questa è solo una mia riflessione personale, discutibile sicuramente, ma non mi pare neppure tanto folle.
  • del viero scrive:
    beh
    come sono umani loro...
  • ruppolo scrive:
    La legge della domanda e dell'offerta
    Non lo vuole più nessuno, questa è la realtà.Chi è che diceva che questo è l'anno di Microsoft? (rotfl)
  • elg22 scrive:
    ancora più licensig incasinato
    la notizia è comunque interessante.Il noleggio è una forma che sta prendendo sempre più piede in varie realtà.Tutti i troll che già infestano i commenti poterbbero essere più seri e capire che MS si sta adeguando alla legge del mercato. Il vincolo di un acquisto è molto più forte del noleggio e quindi adesso si sta spostando il ricavato sul "pay per use" anche nel software.in questo modo le alternative VERE e non solo millantate potranno avere più spazio di espansione.In realtà comunque esistevano già da molto tempo le licenze SPLA per i prodotti MS in ambito di noleggio che però non ho mai visto unito al noleggio operativo del fleet.Inoltre in molti casi si deve distiniguere tra noleggio operativo e leasing. ci sono molte differenze che sono sostanziali in termini di EULA.
  • Francesco_Holy87 scrive:
    Ma a che serve?
    Se fossi proprietario di un Internet Cafè, non credo installerei mai Windows perchè non pago costi di licenza. Alla fine non fai altro che chattare e navigare su Internet, cosa che puoi fare benissimo con qualsiasi distro di Linux e in compenso non possono installarti malware nel computer.
    • Stein Franken scrive:
      Re: Ma a che serve?
      Se funziona la webcam.... :D
      • gnulinux86 scrive:
        Re: Ma a che serve?
        Cambia battuta, andava bene 5-6 fa, ci sono centinaia di modelli di Webcam compatibili con Linux, perfettamente funzionanti con Skype, Amsn ed Emesene.
        • Nome e cognome scrive:
          Re: Ma a che serve?
          - Scritto da: gnulinux86
          Cambia battuta, andava bene 5-6 fa, ci sono
          centinaia di modelli di Webcam compatibili con
          Linux, perfettamente funzionanti con Skype, Amsn
          ed
          Emesene.Tratto dal newsgroup it.comp.os.linux.iniziare Problema: Audio non funzionante su Kubuntu 9.10La piastra e` una Gygabyte GA-G31M-ESL2 con chipsetto sonoro intelo.Non riesco a far funzionare il microfono e non ho nessuna esperienzadi suoni sotto Linux (sempre macchine mute in sale fredde e rumoroseho avuto) e non so da dove iniziare. Ho installato pulse audio, hoinstallato moduli del kernel alsa, con l'unico risultato che ora nonfunziona nemmeno piu` l'output audio (casse), nemmeno dopo averdisinstallato quanto avevo installato e pure riavviato.Qualsiasi consiglio di diagnostica e risoluzione sara` apprezzatissimoe provochera` conati di riconoscenza eterna.Ringrazio preventivamente i rispondenti e saluto tutti,Andrea
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Ma a che serve?
            E quindi??Mi pare di aver scritto "ci sono centinaia di modelli di Webcam compatibili con Linux, perfettamente funzionanti con Skype, Amsn ed Emesene.Aggiungo link per te.http://mxhaard.free.fr/spca5xx.htmlNon ho scritto, che non ci possono essere modelli incompatibili.
          • Fragy scrive:
            Re: Ma a che serve?
            Mi permetto di aggiungere che (breve ricerca su Google) ci sono parecchi problemi anche con webcam e Windows 7. I problemi esistono con qualsiasi SO e HW non dedicato.
      • free for all scrive:
        Re: Ma a che serve?
        - Scritto da: Stein Franken
        Se funziona la webcam.... :Dse ci riduciamo i vantaggi di windoz unicamente all'uso di una usbcam, siamo messi male ragaaa..svegliaa.. il futuro del sistema windoz e' per il dummy computing rivolto ai perenni neofiti, da acquistare all'ipercoop a fianco del banco frutta.
    • gnulinux86 scrive:
      Re: Ma a che serve?
      Il tuo ragionamento è perfetto, ma dimentichi che per la gente comune(non tutti) un prodotto gratis non è valido, mentre uno craccato si... :|Credo che questa licenza a noleggio, sia pensata per recuperare i quattrini sottratti dalla pirateria.
      • frnz scrive:
        Re: Ma a che serve?
        non penso sia solo un problema di pirateria, leggete questo articolo che vi da una prospettiva diversahttp://news.cnet.com/8301-13505_3-10433168-16.html?tag=mncol;title
  • frnz scrive:
    Microsoft pizza style
    insomma, la finanza potrebbe andare a colpo sicuro. Pensiamo a tutte le grosse aziende che non aquistano i pc ma li noleggiano.Oppure visto che i "grandi" non si toccano basterebbe entrare in tutti gli internet point presenti sul territorio che intanto si conoscono in quanto censiti in questura. Entri e praticamente li fai chiudere.... bah
    • jfk scrive:
      Re: Microsoft pizza style
      - Scritto da: frnz
      insomma, la finanza potrebbe andare a colpo
      sicuro.
      Ehm, forse hai dimenticato di citare anche le caserme della GdiF :-)
    • free for all scrive:
      Re: Microsoft pizza style
      buon motivo in piu' per abbandonare microsoft una volta per tutte
  • Touring scrive:
    Noleggiare?
    Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah Ah !
    • angros scrive:
      Re: Noleggiare?
      Hai letto la notizia?Non si parla di noleggiare il software (solo un cretino lo farebbe), si parla di noleggiare il computer con preinstallato windows e office (non mi ero mai accorto prima che la licenza lo proibisse, ma comunque pare che adesso non sia più proibito)
      • free for all scrive:
        Re: Noleggiare?
        Fammi capire:si paga una licenza per installare roba microsoft su una macchinasi paga una licenza per noleggiare una macchina con roba microsoft si paga una licenza per usare una macchina noleggiata con roba microsoft3 licenze AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA HAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA HAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA HAH AHAHAHAHAHA HAHAHAHAHAHAHAH AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHe aspetta di vedere la quarta licenza che si inventeranno tra poco, sara' magari la licenza per ..guardare al monitor...?HAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA HAHAHAHAHAH AHAHAHAHAHAHAHAHAHA HAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA HAHAHAHAHAHA HAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH AHAHAHAHAH
        • angros scrive:
          Re: Noleggiare?
          Non so bene come funzioni, ma credo che sia così:-esiste una licenza di windows che compri per installarti windows sul tuo computer-esiste una licenza di aggiornamento che costa meno, ma puoi usare solo se hai già una versione precedente di windows-esiste la licenza OEM, che è quella che il rivenditore compra per installare windows sui computer che lui poi vendeAdesso esiste anche una licenza che permette di installare windows sui computer che non vendi ma dai a noleggio.Almeno, io ho capito così, dall' articolo.
          • r1348 scrive:
            Re: Noleggiare?
            No, è una licenza addizionale, una tantum, che si aggiunge alla licenza tradizionale per consentire anche il noleggio del pc.
          • free for all scrive:
            Re: Noleggiare?
            - Scritto da: r1348
            No, è una licenza addizionale, una tantum, che si
            aggiunge alla licenza tradizionale per consentire
            anche il noleggio del
            pc.Si e poi aggiungeranno una licenza una tantum per poter far usare la tastiera ad una terza persona, poi una tantum per poter far ascoltare l'audio nelle presentazioni, poi una tantum per poter utilizzare dischi non autorizzati, poi una tantum per fare un backup esterno.. etc etc.. svegliaaaaaa
          • Daniele scrive:
            Re: Noleggiare?
            - Scritto da: angros
            Non so bene come funzioni, ma credo che sia così:

            -esiste etc. etc.
            -esiste etc. etc.
            -esiste etc. etc.

            Adesso esiste anche etc. etc.Esiste anche il Software Libero che consente di usare liberamente il tuo computer ed il tuo software.Quante inutili complicazioni per cavare soldi anche dai sassi.
          • angros scrive:
            Re: Noleggiare?
            Infatti io rifiuto assolutamente di comprare le licenze, perchè secondo me sono una truffa (paghi per avere di meno di quanto puoi avere gratuitamente con il software libero, perchè se accetti la licenza accetti anche tutte le limitazioni che essa implica).La penso come te, stavo solo cercando di rispondere alla domanda.
          • Daniele scrive:
            Re: Noleggiare?
            - Scritto da: angros
            La penso come te, stavo solo cercando di
            rispondere alla domanda.Infatti non stavo contestando quel che hai scritto tu: ti ho citato solo per prendere spunto dalla tua esatta esposizione della moltitudine di licenze necessarie per usare il software MS.Tutto ciò con il Software Libero non accade, perchè la libertà dell'utente vale più del guadagno di qualche multimiliardario monopolista.
          • Diego scrive:
            Re: Noleggiare?
            - Scritto da: Daniele
            - Scritto da: angros

            La penso come te, stavo solo cercando di

            rispondere alla domanda.

            Infatti non stavo contestando quel che hai
            scritto tu: ti ho citato solo per prendere spunto
            dalla tua esatta esposizione della moltitudine di
            licenze necessarie per usare il software
            MS.
            Tutto ciò con il Software Libero non accade,
            perchè la libertà dell'utente vale più del
            guadagno di qualche multimiliardario
            monopolista.Il che è ottimo, se l'utente si accontenta della qualità scadente dei programmi rilasciati sotto licenze "libere".Poi ovvio che se deve lavorare con software professionali (CAD ad esempio) deve ricorrere a soluzioni proprietarie, è inevitabile.
          • free for all scrive:
            Re: Noleggiare?
            - Scritto da: Daniele
            - Scritto da: angros

            Non so bene come funzioni, ma credo che sia
            così:



            -esiste etc. etc.

            -esiste etc. etc.

            -esiste etc. etc.



            Adesso esiste anche etc. etc.

            Esiste anche il Software Libero che consente di
            usare liberamente il tuo computer ed il tuo
            software.
            Quante inutili complicazioni per cavare soldi
            anche dai
            sassi.non si diceva «..per cavare sangue anche dai sassi»..?si adatta di piu' a microsoft
          • imbutu scrive:
            Re: Noleggiare?
            - Scritto da: free for all
            - Scritto da: Daniele

            - Scritto da: angros


            Non so bene come funzioni, ma credo che sia

            così:





            -esiste etc. etc.


            -esiste etc. etc.


            -esiste etc. etc.





            Adesso esiste anche etc. etc.



            Esiste anche il Software Libero che consente di

            usare liberamente il tuo computer ed il tuo

            software.

            Quante inutili complicazioni per cavare soldi

            anche dai

            sassi.

            non si diceva «..per cavare sangue anche dai
            sassi»..?
            si adatta di piu' a microsoftBambutu utunbu imbutu?
Chiudi i commenti