L'antiFlash è qui, e vuole Linux

Microsoft ha completato lo sviluppo della sua alternativa a Flash di cui è possibile scaricare la versione 1.0. BigM ha anche appoggiato ufficialmente il progetto di Novell per portare Silverlight su Linux
Microsoft ha completato lo sviluppo della sua alternativa a Flash di cui è possibile scaricare la versione 1.0. BigM ha anche appoggiato ufficialmente il progetto di Novell per portare Silverlight su Linux

Redmond (USA) – Il plug-in Silverlight , con cui Microsoft ha intenzione di sfidare il dominio del Flash Player di Adobe , è ora disponibile nella versione 1.0 finale per Windows e Mac. In occasione del suo rilascio, Microsoft ha anche annunciato che collaborerà con Novell per estendere il supporto di Silverlight a Linux.

Il plug-in Silverlight, che attualmente supporta i browser Internet Explorer 6/7, Firefox 1.5/2.0 e Safari, poggia su di una tecnologia inizialmente nota come Windows Presentation Foundation Everywhere : questa consente di creare e pubblicare online applicazioni web e contenuti multimediali di vario tipo, inclusi video, audio, animazioni vettoriali e giochi. Per codificare tali contenuti, Silverlight si avvale delle tecnologie Windows Media , che includono il supporto al video in alta definizione (VC-1) e al DRM.

Basato sul linguaggio XAML , Silverlight permette agli sviluppatori di utilizzare gli stessi tool e le stesse tecnologie di base per creare interfacce adatte sia all’ambiente desktop che al Web . Il codice XAML, che può contenere routine JavaScript, può essere creato con l’imminente Expression Blend ( qui la versione preview), un’applicazione dedicata alla progettazione di interfacce. Designer e content provider possono convertire e pubblicare i propri contenuti in Silverlight utilizzando Expression Encoder , di cui è appena stata rilasciata la versione 1.0.

Come si è anticipato, Microsoft ha annunciato un accordo con Novell per il porting di Silverlight su Linux . Dopo un periodo di collaborazione non ufficiale, BigM è pronta a formalizzare il proprio sostegno al progetto Moonlight che, come si è riportato lo scorso giugno , ha l’obiettivo di sviluppare un’implementazione open source del motore runtime di Silverlight pienamente compatibile con l’originale. Moonlight girerà su tutte le distribuzioni di Linux e supporterà i browser Firefox, Konqueror e Opera.

“La decisione di lavorare con Novell al porting di Silverlight sulla piattaforma Linux arriva in diretta risposta al feedback dei nostri clienti”, dichiara Microsoft in questo comunicato . Comunicato in cui BigM elenca fra l’altro le società e i siti web che hanno già abbracciato Silverlight, tra i quali figurano Akamai e Pinnacle.

Ora che Silverlight 1.0 è stato completato, il suo team di sviluppo potrà concentrare le proprie risorse sulla versione 1.1 , le cui due maggiori novità sono costituite dall’inclusione di una implementazione cross-platform del MS.NET Framework e dal supporto al Dynamic Language Runtime , un giovane componente della piattaforma MS.NET che permette agli sviluppatori di utilizzare i più diffusi linguaggi di scripting (JavaScript, Python, Ruby e in futuro anche PHP) per scrivere applicazioni MS.NET multipiattaforma.

Silverlight 1.0 e Sliverlight 1.1 alpha, nonché i relativi tool di sviluppo ed encoding, possono essere scaricati da questa pagina .

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

05 09 2007
Link copiato negli appunti