Laptop, Dell guarda a Chrome OS

Un'intervista a un dirigente rivelerebbe i piani di Dallas sul sistema operativo di Mountain View. Un futuro sempre più intrecciato al destino di Linux?

Roma – Dell potrebbe essere tra i primi giganti del settore ad abbracciare Chrome OS. A suggerirlo è un’intervista rilasciata a Reuters da Amit Midha, presidente di Dell per Cina e Asia meridionale, secondo il quale la sua azienda sta collaborando con Google allo sviluppo di laptop basati su Chrome OS.

Il dirigente di Dell non è entrato nei dettagli della collaborazione, né ha specificato in quale segmento del mercato si andranno a collocare i futuri notebook (o netbook) su cui girerà Chrome OS. “Nei prossimi due o tre anni arriveranno sul mercato innovazioni eccezionali destinate a cambiare profondamente il computing come lo conosciamo oggi” ha commentato Midha. “Noi vogliamo essere in prima linea… Con Chrome, Android o qualsiasi altra cosa, vogliamo essere uno dei leader”.

Google ha più volte detto che il suo nuovo sistema operativo sarà pronto per l’autunno, e che i primi netbook basati su Chrome OS raggiungeranno il mercato per la fine dell’anno: a preparare il lancio di tali netbook, oltre a Dell, potrebbero esserci altri supporter di Chrome OS come Acer, HP, Lenovo e Toshiba.

Va ricordato come Dell abbia già abbracciato “la causa” di Google introducendo, all’inizio dell’anno, uno smartphone basato su Android: Aero. Il prossimo mese dovrebbe poi debuttare sul mercato il primo tablet della famiglia Dell Streak , anch’esso basato sul sistema operativo mobile di BigG.

Un tempo fedelissima partner di Microsoft, da qualche anno Dell ha cominciato a guardarsi attorno per cercare possibili alternative a Windows: è noto come Dell sia stata tra le prime a commercializzare alcuni modelli di PC con Linux pre-installato. Nonostante ciò, c’è chi ritiene che il produttore di Dallas sia ancora fortemente vincolata alle politiche commerciali di BigM: l’esempio sarebbe dato dalla recente cancellazione , da questa pagina del sito di Dell, di alcune porzioni di testo in cui l’azienda faceva dei paragoni espliciti tra Ubuntu e Windows, e affermava ad esempio che il primo sarebbe più sicuro del secondo. La scomparsa di tali frasi ha generato il sospetto, in certi utenti, che Microsoft abbia fatto pressioni su Dell affinché le eliminasse: per il momento, tuttavia, Dell non ha rilasciato alcun commento ufficiale in merito.

Alessandro Del Rosso

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • forte giuseppe scrive:
    info
    a me sembra un capolavoro incompiuto e mi spiego un gioiello cosinon avere un allogiamento per una memory card grazie
  • FinalCut scrive:
    Bello avere sempre ragione...
    http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2843228&m=2843954#p2843954
    1) Apple supererà Microsoft come valore di mercatoCentrato in pieno...
    2) verranno venduti 10 milioni di iPadProbabilmente 10M sono pochi
    3) il mercato dei netbook crollerà pericolosamente per colpa di iPad e molti big del
    settore usciranno dal mercato come fece IBM vendendo a Lenovo con ripercussioni
    pericolose per tutto il settore hardwareCi sono già i primi segnali pericolosi, bisogna solo aspettare i dati ufficiali di vendita.
    4) marginalmente il fallimento di Palm e l'ennesima contrazione di Nokia nel
    mercato smartphoneBeh... questa era troppo facile...Io attendo sulla sponda del fiume meditando....ah già...
    5) Flash sarà fuori dai grossi canali di AVDs entro sei mesi...Flash è già stato affiancato in tutto o quasi da html5, tempo che esca IE9 e sparirà...(linux)(apple)
  • LaNberto scrive:
    Re: Profeti patentati
    anche. provalo, darai una svolta!
  • Shiba scrive:
    Re: Profeti patentati
    Già già... come i netbook XD
  • gnulinux86 scrive:
    Re: Profeti patentati
    Il markenting unito alla qualità dei prodotti Apple è sinonimo di sucXXXXX assicurato negli ultimi anni.E' innegabile che gli ultimi prodotti della mela siano estremamente funzionali, intuitivi ed esteticamente ben curati, l'unico scoglio poteva essere il prezzo, ma a quanto pare così non è stato, a testimonianza che ognuno con il proprio denaro è libero di spenderlo come meglio crede.
    • pietro scrive:
      Re: Profeti patentati
      - Scritto da: gnulinux86
      Il markenting unito alla qualità dei prodotti
      Apple è sinonimo di sucXXXXX assicurato negli
      ultimi
      anni.

      E' innegabile che gli ultimi prodotti della mela
      siano estremamente funzionali, intuitivi ed
      esteticamente ben curati, l'unico scoglio poteva
      essere il prezzo, ma a quanto pare così non è
      stato, a testimonianza che ognuno con il proprio
      denaro è libero di spenderlo come meglio
      crede.il prezzo non è un problema in USA anche perchè i loro livelli salariali è più elevati dei nostri e di conseguenza a loro l'iPad costa in rapporto molto meno che a noi.( e poi loro sono 300 milioni)Se qui costasse la metà quanti in più lo acquisterebbero?
  • Fabrizio Cinti scrive:
    Re: Profeti patentati
    - Scritto da: LaNberto
    Sarebbe interessante sentire i commenti dei
    soliti analisti da strapazzo (che abbondano su
    Ps. Scritto da iPad,con una mano dalla sala
    dialisi.Sono un analista da strapazzo, che non ha ancora capito a cosa serve iPad, e leggo che ha venduto finora tre milioni di esemplari.A leggere voi che ce l'avete, in questo thread, si capisce che a uno non serve però conosce moltissima gente a cui serve (onestamente non ho mai visto un regista avere bisogno di scasinare la sceneggiatura sul set col portatile, ma forse non l'ha mai fatto davanti a noi comparse).A te l'iPad è servito per riuscire a scrivere anche sotto dialisi con una sola mano, perché col lavoro produci soldi. Mi viene da pensare che se ti costringono a lavorare (cioè, un lavoro fattibile da un iPad) anche mentre sei sotto dialisi, forse ti occorre un altro lavoro invece che un iPad.Ad ogni modo è vero, anche leggere le news sul water si fa più fatica a farlo con un notebook da 17 pollici che con un iPad. Ma anche qui faccio fatica a pensare che la soluzione stia nel possedere un iPad.
    • Liosandro scrive:
      Re: Profeti patentati
      - Scritto da: Fabrizio Cinti
      - Scritto da: LaNberto

      Sarebbe interessante sentire i commenti dei

      soliti analisti da strapazzo (che abbondano su


      Ps. Scritto da iPad,con una mano dalla sala

      dialisi.

      Sono un analista da strapazzo, che non ha ancora
      capito a cosa serve iPad, e leggo che ha venduto
      finora tre milioni di
      esemplari.

      A leggere voi che ce l'avete, in questo thread,
      si capisce che a uno non serve però conosce
      moltissima gente a cui serve (onestamente non ho
      mai visto un regista avere bisogno di scasinare
      la sceneggiatura sul set col portatile, ma forse
      non l'ha mai fatto davanti a noi
      comparse).Scusa, ma sul set l'ultima cosa che facciamo è far vedere a voi comparse cosa facciamo.Se vuoi ti faccio degli esempi di cosa si deve fare sul set con un computer...

      A te l'iPad è servito per riuscire a scrivere
      anche sotto dialisi con una sola mano, perché col
      lavoro produci soldi. Mi viene da pensare che se
      ti costringono a lavorare (cioè, un lavoro
      fattibile da un iPad) anche mentre sei sotto
      dialisi, forse ti occorre un altro lavoro invece
      che un
      iPad.

      Ad ogni modo è vero, anche leggere le news sul
      water si fa più fatica a farlo con un notebook da
      17 pollici che con un iPad. Ma anche qui faccio
      fatica a pensare che la soluzione stia nel
      possedere un
      iPad.
    • LaNberto scrive:
      Re: Profeti patentati
      - Scritto da: Fabrizio Cinti
      - Scritto da: LaNberto

      Sarebbe interessante sentire i commenti dei

      soliti analisti da strapazzo (che abbondano su


      Ps. Scritto da iPad,con una mano dalla sala

      dialisi.

      Sono un analista da strapazzo, e fin qui ci siamo. il resto è offensivo e può essere cassato
    • Genoveffo il terribile scrive:
      Re: Profeti patentati
      - Scritto da: Fabrizio Cinti
      .................

      Ad ogni modo è vero, anche leggere le news sul
      water si fa più fatica a farlo con un notebook da
      17 pollici che con un iPad. Ma anche qui faccio
      fatica a pensare che la soluzione stia nel
      possedere un
      iPad.Spero tu non creda ai troll che frequentano questo forum.Il set massimo che hanno visto è quello da ping-pong ;)E comunque hai ragione: l'ipad è un flop. Lo hanno comprato in prevalenza cretini e utonti. Per cui è un sucXXXXX commerciale. Chiaro, no?Saluti
      • Liosandro scrive:
        Re: Profeti patentati
        - Scritto da: Genoveffo il terribile
        - Scritto da: Fabrizio Cinti

        .................



        Ad ogni modo è vero, anche leggere le news sul

        water si fa più fatica a farlo con un notebook
        da

        17 pollici che con un iPad. Ma anche qui faccio

        fatica a pensare che la soluzione stia nel

        possedere un

        iPad.

        Spero tu non creda ai troll che frequentano
        questo
        forum.
        Il set massimo che hanno visto è quello da
        ping-pong
        ;)

        E comunque hai ragione: l'ipad è un flop. Lo
        hanno comprato in prevalenza cretini e utonti.
        Per cui è un sucXXXXX commerciale. Chiaro,
        no?

        SalutiLa domanda è: come mai i trolls sono sempre NR?Perchè sanno di essere XXXXXXXXX, ma non gli va di farselo dire in faccia.
  • bertuccia scrive:
    il grimaldello
    geniale questa strategia di appleipod, iphone, ipad come grimaldelliper penetrare il mercato.una volta testata la qualità,chi te lo fa fare di comprarti un PC con win?tried and true, questa cosa l'ho vista su molte persone
    • gnulinux86 scrive:
      Re: il grimaldello
      - Scritto da: bertuccia
      geniale questa strategia di apple

      ipod, iphone, ipad come grimaldelli
      per penetrare il mercato.

      una volta testata la qualità,
      chi te lo fa fare di comprarti un PC con win?

      tried and true, questa cosa l'ho vista su molte
      personeStesso pensiero, è un strategia intelligente che permetterà ad Apple di contrastare il preinstallato by Microsoft.
      • bertuccia scrive:
        Re: il grimaldello
        la home di oggi è bella gustosa(per chi non è un winaro)Apple: e sono 3 milioni di iPadNokia cova un tablet ARMLaptop, Dell guarda a Chrome OSToshiba e il netbook androideGoogle è sempre più primo
      • urrr scrive:
        Re: il grimaldello
        magari tra una decina d'anni...magari...Per adesso apple sui dispositivi fissi è troppo di nicchia.
    • Liosandro scrive:
      Re: il grimaldello
      - Scritto da: bertuccia
      geniale questa strategia di apple

      ipod, iphone, ipad come grimaldelli
      per penetrare il mercato.

      una volta testata la qualità,
      chi te lo fa fare di comprarti un PC con win?

      tried and true, questa cosa l'ho vista su molte
      personeIn effetti, se notate, è tutto iniziato con iPod.
    • Genoveffo il terribile scrive:
      Re: il grimaldello
      - Scritto da: bertuccia
      geniale questa strategia di apple

      ipod, iphone, ipad come grimaldelli
      per penetrare il mercato.

      una volta testata la qualità,
      chi te lo fa fare di comprarti un PC con win?

      tried and true, questa cosa l'ho vista su molte
      personeIl fatto che i PC costano la metà, vanno il doppio, e hanno tanto di quel software e assistenza che i mac neanche fra 100 anni?
  • pietro scrive:
    mica male
    mica male per un apparecchio giudicato inutile da un mucchio di gente
    • stufo scrive:
      Re: mica male
      fin che non ce l'hai è inutile ... :-)
      • Fabrizio Cinti scrive:
        Re: mica male
        E quando ce l'hai, che te ne fai?
        • nome e cognome scrive:
          Re: mica male
          - Scritto da: Fabrizio Cinti
          E quando ce l'hai, che te ne fai?Te ne vanti.
        • melamarcia scrive:
          Re: mica male
          - Scritto da: Liosandro
          Io personalmente non ne ho bisogno: non sono uno
          scienziato, non viaggio più molto, leggo a casa e
          sulla spiaggia. Ho un iPhone, un macPro 8 core
          molto carrozzato in studio ed un MacBook Pro che
          uso quando sono sul
          set.Nel caso tu ti occupi di cinema sappi che ci sono molte app davvero interessanti per iPad proprio orientate all'uso sul set, per rivedere e modificare sceneggiature in maniera molto comoda (molto piú che stare con due attorni davanti allo schermo del portatile) ma anche per usi davvero notevoli, ti lascio a questo video di Vincent LaForethttp://blog.vincentlaforet.com/2010/06/17/using-the-ipad-on-set/
          • Liosandro scrive:
            Re: mica male
            - Scritto da: melamarcia
            - Scritto da: Liosandro


            Io personalmente non ne ho bisogno: non sono uno

            scienziato, non viaggio più molto, leggo a casa
            e

            sulla spiaggia. Ho un iPhone, un macPro 8 core

            molto carrozzato in studio ed un MacBook Pro che

            uso quando sono sul

            set.

            Nel caso tu ti occupi di cinema sappi che ci sono
            molte app davvero interessanti per iPad proprio
            orientate all'uso sul set, per rivedere e
            modificare sceneggiature in maniera molto comoda
            (molto piú che stare con due attorni davanti allo
            schermo del portatile) ma anche per usi davvero
            notevoli, ti lascio a questo video di Vincent
            LaForet
            http://blog.vincentlaforet.com/2010/06/17/using-thEh, no, io ho bisogno di accedere al video in uscita, se sono sul set, per fare dei precomp.
          • melamarcia scrive:
            Re: mica male
            - Scritto da: Liosandro
            http://blog.vincentlaforet.com/2010/06/17/using-th

            Eh, no, io ho bisogno di accedere al video in
            uscita, se sono sul set, per fare dei
            precomp.ah ok, usi Magic Bullett?Cmq resta un gran bel gadget, molto interessante, io non sono mai stato abituato a fare CC direttamente sul set, vedo tantissimi che lo fanno, e sono certo che sia una cosa utile, ma per ora ho sempre preferito tenere un approcio piú classico, cmq quando mi capiterá di lavorare con un DOP che fa CC sul set, vorrei provare a capire che risultati si ottengono usando un workflow diverso.
          • Liosandro scrive:
            Re: mica male
            - Scritto da: melamarcia
            - Scritto da: Liosandro



            http://blog.vincentlaforet.com/2010/06/17/using-th



            Eh, no, io ho bisogno di accedere al video in

            uscita, se sono sul set, per fare dei

            precomp.

            ah ok, usi Magic Bullett?

            Cmq resta un gran bel gadget, molto interessante,
            io non sono mai stato abituato a fare CC
            direttamente sul set, vedo tantissimi che lo
            fanno, e sono certo che sia una cosa utile, ma
            per ora ho sempre preferito tenere un approcio
            piú classico, cmq quando mi capiterá di lavorare
            con un DOP che fa CC sul set, vorrei provare a
            capire che risultati si ottengono usando un
            workflow
            diverso.Nono, non color correction, mi rifiuterei di fare una CC sul set: rischierei di strozzare l'agenzia. Intendo precompositing e matching coll'eventuale 3d. Inoltre tendo ad iniziare il montaggio sul set.
          • Dirigente capo scrive:
            Re: mica male
            Ma sei fai cinema io ti consiglio Steve Job.. lui è un grande attore ;-)
        • CesareDrugStore scrive:
          Re: mica male
          Te lo godi. Per vedere film (sia in memoria che salvati su pc/mac) anche in HD, foto, podcast, navigare, ascoltare musica, scrivere, messaggiare, giocare, scrivere documenti, fogli di calcolo, presentazioni (grazie ad una eccellente tastiera touch) inviare mail in modo totalmente diverso da come faresti con un computer, con un'immediatezza inarrivabile, in qualunque luogo (bello navigare a letto a pancia sotto senza preoccuparmi delle ventole del pc/netbook). Il tutto senza minimamente preoccuparsi di restare a secco di batteria. Se poi si rientra fra quella categoria di persone in perenne conflitto con un pc.. beh.. è una scelta obbligata!!!
        • CesareDrugStore scrive:
          Re: mica male
          Io ho con me sempre un manuale di farmacologia ed un prontuario farmaceutico. Anche su iPhone ma la comodità che si ha su iPad è n ordini di grandezza superiore.
    • gnulinux86 scrive:
      Re: mica male
      Inutile o non inutile, ognuno è libero di spendere il proprio denaro come meglio crede.
    • Dirigente capo scrive:
      Re: mica male
      - Scritto da: pietro
      mica male per un apparecchio giudicato inutile da
      un mucchio di
      gente3 milioni a detta di steve job... dico Steve e mica Tremonti o il Nanopsicopatico.. quello che dice e....
Chiudi i commenti