L'Atom dual-core debutterà in un home server

Un piccolo produttore britannico di computer ha annunciato il lancio, entro fine mese, di uno dei primissimi device ad utilizzare l'imminente versione dual-core del processore Intel Atom
Un piccolo produttore britannico di computer ha annunciato il lancio, entro fine mese, di uno dei primissimi device ad utilizzare l'imminente versione dual-core del processore Intel Atom

Londra – La britannica Tranquil PC ha iniziato ad accettare le preordinazioni di uno dei primissimi dispositivi al mondo basati sul processore Atom dual-core di Intel . Si tratta di un home server, il T7-HSG , che sarà disponibile sul mercato a partire dal 30 settembre al prezzo di 299 sterline, pari a circa 370 euro.

T7-HSG Il piccolo server domestico di Tranquil utilizzerà l’Atom 330, un chip dual-core che Intel ha annunciato presso il recente Developer Forum di fine agosto. Come noto, le attuali versioni di Atom sono tutte a singolo core.

Sebbene Intel non abbia ancora svelato alcun dettaglio sul suo nuovo processore, Tranquil sostiene che i core dell’Atom 330 gireranno ad una frequenza di clock di 1,6 GHz, la stessa a cui gira l’attuale modello N270 utilizzato sui netbook.

Stando ad una foto pubblicata da Tranquil sul proprio blog , sembra che l’Atom 330 non utilizzi un design monolitico, ma sia formato da due chip saldati sullo stesso package: una scelta meno efficiente ed elegante di quella che vede i due core condividere lo stesso pezzo di silicio, e probabilmente dettata dalla volontà di contenerne il prezzo (l’Atom è primariamente indirizzato ai sistemi low cost) e di ridurne il time to market.

L’home server T7-HSG di Tranquil, che include un’interfaccia Gigabit Ethernet e supporta fino a 1 TB di storage, deve sottostare alle limitazioni imposte da Intel ai sistemi che utilizzano Atom: tra queste, la possibilità di integrare un quantitativo massimo di RAM pari a 2 GB. Intel ha concepito tali restrizioni per salvaguardare il mercato dei sistemi che utilizzano i suoi più costosi processori Core.

Tranquil ha ammesso che, inizialmente, il proprio server sarà disponibile in quantità limitate: il motivo è da ricondurre alla scarsità di processori Atom dual-core disponibili al debutto del nuovo chip. Scarsità che oggi affligge per altro anche i preesistenti modelli a singolo core, la cui domanda – dal momento della loro apparizione sul mercato ad oggi – ha subito una repentina impennata.

Oltre che nell’ilT7-HSG, Tranquil utilizzerà l’Atom 330 anche in un nuovo sistema media center che integrerà due sintonizzatori DVB-T, uscita HDMI, interfaccia GbE e supporto ad un massimo di 2 TB di storage.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

09 09 2008
Link copiato negli appunti