Lavoro IT, tecnici bloccati dagli infortuni

Gli addetti delle aziende tecnologiche indiane soffrono di tendinite. Ma la colpa non è del superlavoro: è dell'iPod e del cellulare

CRI, che sta per Computer Related Injury : sarebbe a dire malattie derivanti dall’uso del computer. Sono sempre di più i giovani indiani costretti a ricorrere alle cure mediche per dolori al collo o alla schiena, oppure per fitte alle braccia e alle mani che impediscono di lavorare. A tutti, o quasi tutti, i dottori non possono che diagnosticare qualche forma di affezione muscolo-scheletrica , che condizionerà (a volte per sempre) le loro prestazioni professionali.

lavoratori Se in passato i dolori alle articolazioni erano una prerogativa degli anziani, ora sono i giovani – soprattutto quelli tra i 20 e i 30 anni – ad essere soggetti a forme più o meno gravi di queste patologie. I primi sintomi sono costituiti da doloretti, dita formicolanti o addormentate , che possono trasformarsi in fitte acute ogni volta che si provi a digitare qualcosa. E secondo i medici, i problemi non si limitano ai lavoratori, ma coinvolgono pure gli studenti.

“I ragazzi passano molto tempo davanti ad un computer” spiega Vikas Gupta, chirurgo della mano: “Ogni settimana mi capitano almeno 8 o 10 casi di dolori al collo e alla schiena”. Gli fa eco il dottor Deepak Sharan, direttore del centro di riabilitazione RECOUP di Bangalore: “Ho visto almeno 56 giovani affetti da RSI (la definizione generica di malattie come la sindrome del tunnel carpale, ndR) negli ultimi anni”.

Ma la spiegazione fornita da Sharan è insolita: la causa dei problemi, secondo il medico, sarebbe “l’uso scorretto di iPod, Playstation e cellulari”. Parzialmente assolti i computer , sebbene proprio le statistiche di Sharan mostrino come su un campione di 30mila professionisti, il 75 per cento soffra di qualche sintomo doloroso legato alla propria attività lavorativa.

Il problema sarebbe da associare alle misure dei prodotti e delle postazioni. Spiega Sharan che le dimensioni dei controller e le posture ipotizzate sono riferite alla struttura fisica degli occidentali, sui quali sono stati compiuti gli studi sull’ergonomia che hanno determinato certi valori: occidentali che in media sono almeno 10 centimetri più alti di un cittadino indiano.

Il risultato sono schiene in fiamme e colli doloranti. Per non parlare delle infiammazioni della mano e dell’avambraccio, che nei casi peggiori possono condurre a paralisi parziali o estese dell’arto. Una bella mazzata per il comparto IT e per l’India, che punta su sempre maggiori investimenti nel settore da parte di grossi player stranieri. Ma senza una forza lavoro in salute , chi garantirà lo sviluppo?

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • alexjenn scrive:
    Bridgeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee
    Guarda che Bridge non è inutile, per esempio il poter fare le raccolte dei files in un unico PDF è comodo, ma sono cose che si possono fare anche con Automator...Oppure va bene anche per la gestione centralizzata dei profili colore.Per il resto Bridge è di una lentezza mostruosa.Ecco, Bridge è comodo a chi usa Windows, che no ha le funzioni di ricerca (Spotlight), non ha lo scambio di finestre (Exposé) né di visualizzazione (Quick Look e Cover Flow) del Mac.
  • pampalugo scrive:
    ma non c'è per linux e windows
    e quindi uffa uffa
  • Lorenzo 2 scrive:
    Era ora
    basti pensare che hanno dovuto licenziare quasi tutto il team di sviluppo del precedente software per la lentezza che il programma dimostrava
    • ciufciuf scrive:
      Re: Era ora
      - Scritto da: Lorenzo 2
      basti pensare che hanno dovuto licenziare quasi
      tutto il team di sviluppo del precedente software
      per la lentezza che il programma
      dimostravae MS con la sua MBU farà lo stesso viste le performance di office 2008 soprattutto excel?
      • Infatti scrive:
        Re: Era ora
        - Scritto da: ciufciuf
        e MS con la sua MBU farà lo stesso viste le
        performance di office 2008 soprattutto
        excel?Ma LOL e questo che c'entra?? :oMa il titolo non è Apple pompa Aperture, ne taglia il prezzo.Ah ho capito, sei solo un trolletto. ;)
        • ciufciuf scrive:
          Re: Era ora
          - Scritto da: Infatti
          - Scritto da: ciufciuf


          e MS con la sua MBU farà lo stesso viste le

          performance di office 2008 soprattutto

          excel?

          Ma LOL e questo che c'entra?? :o

          Ma il titolo non è

          Apple pompa Aperture, ne taglia il prezzo.

          Ah ho capito, sei solo un trolletto. ;)certo, sei così limitato da non vedere i legami, e sono trolletti gli altri.fai un favore, evita di postare a vanvera
        • ricorsivo scrive:
          Re: Era ora
          - Scritto da: Infatti
          sei solo un trolletto. ;)"Infatti"...
      • LaNberto scrive:
        Re: Era ora
        ne dubito fortemente.Alla lista potremmo anche aggiungere l'inutile Adobe Bridge, che oltre a non servire a nulla lo fa pure lentamente
        • FinalCut scrive:
          Re: Era ora
          - Scritto da: LaNberto
          ne dubito fortemente.

          Alla lista potremmo anche aggiungere l'inutile
          Adobe Bridge, che oltre a non servire a nulla lo
          fa pure
          lentamenteTutta la CS3 è bloataware (Acrobat, Photoshop, Illustrator, ecc...) da molto oramai, il problema è che non ci sono alternative!... :((linux)(apple)
        • alexjenn scrive:
          Re: Era ora
          Quando apro InDesign CS3 nel Mac e leggo nella splash "Caricamento dei servizi di Windows in corso" mi rendo conto di quanto Adobe stia sbagliando strategia.Per quanto riguarda Bridge, meno male che abbiamo Spotlight e che fa risparmiare davvero tanto tempo (se poi unito a Cover Flow...).Spero che un giorno Apple faccia una suite stile Adobe, così almeno ci sarà un valido concorrente (e un taglio dei prezzi, se pensiamo a Final Cut Studio 2).
          • LaNberto scrive:
            Re: Era ora
            perché, Illustrator e InDesign che per partire ci mettono UN MESE?
          • ricorsivo scrive:
            Re: Era ora
            - Scritto da: LaNberto
            perché, Illustrator e InDesign che per partire ci
            mettono UN MESE?mi state dicendo che a breve, quando "finalmente" affiancherò un Macintel al mio G5, faccio prima a usare la CS2 con Rosetta piuttosto che passare alla nuova versione?
          • LaNberto scrive:
            Re: Era ora
            - Scritto da: ricorsivo
            - Scritto da: LaNberto

            perché, Illustrator e InDesign che per partire
            ci

            mettono UN MESE?

            mi state dicendo che a breve, quando "finalmente"
            affiancherò un Macintel al mio G5, faccio prima a
            usare la CS2 con Rosetta piuttosto che passare
            alla nuova
            versione?No, i macintel vanno molto di più, ma il lancio di alcuni programmi della CS3 è lunghissimo. Photoshop è uguale, acrobat 8 più veloce del precedente
          • Ciano scrive:
            Re: Era ora
            mmm... a me photoshop cs3 la prima volta ci mette 5 secondi a partire...
          • LaNberto scrive:
            Re: Era ora
            a me molti di più: macbookpro 1,6 GHz
          • Ciano scrive:
            Re: Era ora
            mmm... a me photoshop cs3 la prima volta ci mette 5 secondi a partire...
          • TeatroBorgatti scrive:
            Re: Era ora
            Visto che avete spostato la discussione su Adobe...Non è vero che la CS3 ci mette molto a caricare sui Macintel, vi assicuro che il mio non mi ha mai fatto pensare nulla del genere e non ho certo un MacPro con 16GB di ram, ma un normale iMac con 4GB (cacchio sono un grafico, non posso averne di meno!).Se è per questo poi chi dice che Bridge è inutile dimostra di non conoscerne le funzionalità.Per un grafico è estremamente importante vedere in anteprima, senza aprire alcun file, le varie caratteristiche, tra cui anche i font usati, tutti gli swatch colore presenti, e tutti i metadata che potete o non potete immaginare, oltre ad essere il punto focale per l'utilizzo di Version Cue, utilissimo nei gruppi di lavoro per le revisioni e ogni elaborazione incrociata. Vi assicuro che non è un gingillo da poco.E' difficile trovare qualcosa di "veramente" fatto male in questa CS3, per me che ci lavoro ogni giorno è un capolavoro, non capisco perchè abbiate voluto tirarla in mezzo quando non centrava nulla con il topic ;)
          • FinalCut scrive:
            Re: Era ora
            - Scritto da: TeatroBorgatti
            Se è per questo poi chi dice che Bridge è inutile
            dimostra di non conoscerne le
            funzionalità.Non sono d'accordo
            oltre ad essere il punto focale per l'utilizzo di
            Version Cue, utilissimo nei gruppi di lavoro per
            le revisioni e ogni elaborazione incrociata. lo trovo utile solo se hai diverse location fisiche da gestire in remoto, altrimenti sono più i contro che i proe tra i contro da non sottovalutare c'è il lock-in alla CS
            E' difficile trovare qualcosa di "veramente"
            fatto male in questa CS3, per me che ci lavoroPhotoshop è una cosa amorfa a metà tra Win e Mac (come Premiere rispetto a FinalCut Pro)Inoltre posso dirti che un software come shake ha delle funzionalità ed una qualità di output che Photoshop nemmeno si sogna... IO VOLGIO AVERE UN PHTOSHOP CON LE STESSE FUNZIONI DI SHAKE!Mi basterebbe anche averlo più simile ad AfterEffects al momento...(linux)(apple)
    • ricorsivo scrive:
      Re: Era ora
      - Scritto da: Lorenzo 2
      basti pensare che hanno dovuto licenziare quasi
      tutto il team di sviluppo del precedente software
      per la lentezza che il programma dimostravama tu hai già avuto modo di provare il nuovo per verificare quanto è migliorato?
      • ciufciuf scrive:
        Re: Era ora
        - Scritto da: ricorsivo
        - Scritto da: Lorenzo 2

        basti pensare che hanno dovuto licenziare quasi

        tutto il team di sviluppo del precedente
        software

        per la lentezza che il programma dimostrava

        ma tu hai già avuto modo di provare il nuovo per
        verificare quanto è
        migliorato?secondo te? il toto-risposta è scontato dai... ;-)
Chiudi i commenti