Le case degli italiani si scaldano più lentamente

Una ricerca tado° dimostra la capacità delle case italiane di riscaldarsi lentamente se esposte al caldo sole estivo: un vantaggio per le spese.
Una ricerca tado° dimostra la capacità delle case italiane di riscaldarsi lentamente se esposte al caldo sole estivo: un vantaggio per le spese.

Una interessante ricerca tado° mette in luce un fenomeno molto interessante per l'Italia. Monitorando l'andamento delle temperature durante la scorsa stagione estiva, infatti, il gruppo ha verificato come le case degli italiani abbiano in media un fattore di protezione dal calore esterno maggiore rispetto a quello denotato dalle case del resto d'Europa. Questo semplice fattore potrebbe avere implicazioni molto importanti sulle politiche energetiche nazionali e sui consumi dei singoli.

Il sole e le case degli italiani

Secondo la ricerca tado° (condotta su oltre 300 mila case europee, il 10% delle quali in Italia), infatti, con una differenza di 10° tra esterno ed interno, “una casa italiana si riscalda in media di 2,2°C dopo tre ore“. Nella stessa unità di tempo una casa in Irlanda si scalda di 5,3 gradi e una inglese di 4,9 gradi. Sono molti i fattori che possono incidere in questa reattività al riscaldamento, tra le quali le aree vetrate, l'esposizione e l'isolamento. Ma la differenza è forte e l'impatto importante: un riscaldamento repentino, infatti, può portare più facilmente all'attivazione di climatizzatori e alla necessità di maggiori spese per affrontare l'aumento interno delle temperature.

Riscaldamento di case esposte al calore

La differenza tra le varie regioni è ampia, ma il dato medio è significativo: l'Italia ha una sorta di predisposizione naturale a combattere il riscaldamento in caso di temperature in aumento. Eredità culturali nell'urbanistica? Favorevole esperienza nella progettualità? Valido isolamento? Se si pensa al fatto che in molti casi ciò che difende dal calore difende anche dal freddo (calmierando le curve di raffrescamento e riscaldamento), questo dato potrebbe essere positivo anche per la stagione fredda entrante, quando il caro-bollette si farà sentire e servirà mettere in campo tutto quanto necessario per gestire al meglio il riscaldamento così come d'estate sia importante gestire al meglio il condizionamento.

Il termostato intelligente tado e il resto del contenuti del kit

La ricerca tado° giunge nelle stesse ore in cui Amazon mette in offerta i prodotti del gruppo: il termostato intelligente viene ad esempio abbattuto da 129,90 a 89,90 euro, così come le valvole termostatiche passano da 79,90 a 54,90 euro. Strumenti di questo tipo possono offrire importanti risparmi durante la prossima stagione fredda e possono soprattutto garantire controllo degli ambienti per fare in modo che si possa scegliere il miglior compromesso possibile per garantire il massimo benessere durante la giornata. Investimenti che pagano, insomma, e che possono ulteriormente migliorare il benessere in quelle case italiane che la ricerca già ha premiato sulla stagione estiva.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.
05 10 2021
Link copiato negli appunti