Le GPU di S3 fan pernacchie alle CPU

Anche S3 Graphics è entrata nel settore dello stream computing, dove propone una tecnologia GPGPU che, similmente a quella di AMD e Nvidia, consente di utilizzare le GPU per accelerare vari tipi di applicazioni, quali quelle scientifiche
Anche S3 Graphics è entrata nel settore dello stream computing, dove propone una tecnologia GPGPU che, similmente a quella di AMD e Nvidia, consente di utilizzare le GPU per accelerare vari tipi di applicazioni, quali quelle scientifiche

All’inizio dell’anno S3 Graphics si “è messa in pari” con la tecnologia di AMD e Nvidia lanciando la sua prima linea di GPU, Chrome 400 , basata su un’architettura programmabile a shader unificati. Il produttore californiano è ora pronto a compiere il passo successivo, e spingere i propri chip grafici nel promettente settore delle piattaforme GPGPU (General Purpose computation using GPU).

Per dimostrare le potenzialità della propria tecnologia GPGPU, S3 ha annunciato la disponibilità di un’applicazione grafica, S3FotoPro , capace di sfruttare gli stream processor presenti nelle GPU Chrome 400 per migliorare la qualità delle foto digitali.

S3 afferma che S3FotoPro utilizza algoritmi molto complessi, studiati per trarre vantaggio dall’architettura altamente parallela dei Chrome 400. Rispetto alla più potente CPU x86 oggi sul mercato, l’azienda sostiene che i propri chip grafici sono in grado di ridurre i tempi di elaborazione di S3FotoPro di oltre 100 volte, migliorando altresì il rapporto tra potenza di calcolo (FLOPS) e consumi (watt).

Come AMD e Nvidia, anche S3 corteggia il mercato dell’High-Performance Computing (applicazioni scientifiche, ingegneristiche, medicali, finanziarie ecc.), delle applicazioni per la codifica di video in alta definizione e dei videogiochi, dove parte degli stream processor possono essere utilizzati per i calcoli fisici.

S3FotoPro, scaricabile gratuitamente da qui , può funzionare anche in assenza di una GPU Chrome: nei nostri test l’elaborazione di una singola foto da 10 megapixel ha richiesto, con un processore Core 2 Duo a 2,4 GHz, poco meno di 4 secondi.

S3FotoPro rappresenta soltanto un’applicazione dimostrativa: è facile prevedere come questa sarà presto seguita dalle prime soluzioni commerciali. Soluzioni che potrebbero essere introdotte sul mercato direttamente da VIA , la proprietaria di S3, un chipmaker che ha già fatto delle GPU Chrome il complemento ideale alle proprie CPU a basso consumo.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

19 10 2008
Link copiato negli appunti