Le nuove offerte di Parla.it

Convergenza fisso-mobile in salsa VoIP nelle nuove soluzioni dell'azienda che si rilancia dopo l'uscita dal gruppo France Telecom

Milano – Fondata nel 2004 da France Telecom , che nel 2006 l’ha ceduta all’italiana Digital Television , torna alla ribalta Parla.it , che si lancia nell’ambito mercato della convergenza fisso-mobile con il piano ChiAma l’Italia Mobile.

La nuova offerta aggredisce il mercato con due armi: un router WiFi di Siemens e un telefono cordless WiFi/GSM – che altro non è che l’evoluzione del Dual Phone Pirelli già conosciuto ai lettori di PI Telefonia – con cui sarà possibile chiamare sia sulla rete Parla.it che sulla rete nazionale GSM, alle tariffe corrispondenti.

Il funzionamento di questo tipo di soluzioni è noto. Sia a casa che in ufficio, il Dual Phone si collega come estensione cordless al router WiFi. Le telefonate in uscita viaggiano così automaticamente sulla linea Parla.it. Al di fuori della copertura WiFi, il Dual Phone (dotato di SIM-card) consente di chiamare sulla rete GSM alle tariffe fissate dal proprio operatore mobile.

Come spiega la stessa Parla.it, il Piano ChiAma l’Italia Mobile – destinato ad un’utenza già in possesso di connessione ADSL (fornita da qualsiasi operatore, eccetto Fastweb) – prevede un costo di 19,90 euro al mese, e l’acquisto, rateizzato in due anni, dei due dispositivi (router + telefono).

A fronte della possibilità di avere, comprese nel canone mensile, chiamate gratuite tra utenti Parla.it e telefonate senza limiti di durata a tutti i numeri fissi nazionali, ChiAma l’Italia Mobile prevede una tariffa di 17,9 centesimi al minuto per le chiamate verso i cellulari italiani, mentre le chiamate verso numeri internazionali hanno un costo di 10 centesimi al minuto. In entrambi i casi non esiste scatto alla risposta. Dal terzo anno – precisa Parla.it – le telefonate ai numeri fissi italiani costeranno 7,89 euro al mese.

L’offerta, come anticipato, è riservata a chi ha già una linea ADSL (e ne paga il corrispondente canone), ma chi non ne fosse dotato può accedere a due opzioni con connessione flat a 2 Mbps:
– ChiAma l’Italia Mobile + ADSL: 38 euro al mese (mantenendo la linea Telecom).
– ChiAma l’Italia Mobile + ADSL Linea Unica: 49 euro al mese (senza linea né canone Telecom).

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Stefano Zapata scrive:
    Per "sad" e "scaricare è illegale"
    A Ciccio bello, tu acconsentiresti a farti installare una telecamera nel wc così la polizia controlla che non "consulti" materiale porno illegale?Anche se poi hai "la coscienza a posto", acconsentiresti a farti controllare con una telecamera nel gabinetto?Be, io NO di sicuro: e lo STESSO vale col controllo del traffico via internet.Non posso accettare leggi che mirano a un controllo così serrato e che immancabilmente finiscono per castigare qualle sfigato che magari condivide i suoi mp3, mentre major & compagnia bella delle leggi e della "correttezza" se ne INFISCHIANO.E il cittadino o consumatore o quello che è resta sempre fregato.E con questo INTENDO:1- Compagnie di assicurazione che fanno cartello per aumentare i prezzi, vengono beccate dall'antitrust, ma una legge ad-hoc (Berlusca) rende i risarcimenti ai consumatori IMPOSSIBILI.2- Idem coi cartelli delle compagnie petrolifere, che il prezzo se lo gestiscono come gli pare in barba alla concorrenza. (ci SAREBBE una legge pure per impedire questo , lo sai? Non lo sai? Be loro se ne fregano)3- SIAE & CO che ti fanno PAGARE una "tassa" sui CD VERGINI, anche se poi io li uso per i miei accidenti di DATI!E io dovrei sentirmi in colpa xk condivido qualche file?Dovrei stare attento a "rispettare la legge"?Ma col cavolo! Innanzitutto li SFIDO a beccarmi, e poi che comincino LORO a rispettare le LEGGI, specie quelle ANTITRUST, non è vero?Io mi tengo il mio "centro sociale", ma se tu li giustifichi sei veramente nella triste situazione di uno che sarebbe disposto a farsi installare una telecamera nel gabinetto (o dietro il computer se è per quello) così possono controllare che non fa niente di male...Ma opponiti, no?
  • Marc0s scrive:
    reat(t)o(re)
    Criminale? Reato? Giustizia? Tre parole che ai tempi della war on terror significano gran poco. Il problema credo sia altro di un pugno di spiccioli persi dalle major. E' evidente che chi scarica da internet non avrebbe cmq comprato il supporto commerciale. Con questa sentenza non solo si rende lecita la lettura dei miei pacchetti da parte del provider, ma addirittura obbligatoria. Qualcuno dirà:"embè? io non c'ho niente da nascondere, che facciamo pure!"Il punto è che fino a poco tempo fa gli unici che avessero il temporaneo diritto di violare la mia corrispondenza erano i giudici che, avendo una qualche pista indiziaria, avessero aperto delle indagini su di me. Si chiama principio di non colpevolezza.In questo caso lo stravolgimento è totale: il cittadino è, fino a prova contraria, un "pirata" e il dovere di sorvegliare è totalmente ad opera di istituti PRIVATI. C'è una differenza o no?In oltre, si dica ciò che vuole, fregarmi la macchina e scaricare da internet la discografia dei pink floyd NON SONO LA STESSA COSA. Se io copio un'idea non privo nessuno di niente, mentre se vendo la cultura escludo a priori una fetta consistente e maggioritaria di umanità. Il che nel 2007 con i mezzi che abbiamo a disposizione è semplicemente un ABUSO DI POTERE. buona condivisione a tutti :D
    • sonic scrive:
      Re: reat(t)o(re)
      Tutto ciò che sta accadendo è conseguenza del recepimento della normativa Europea Ipred1.è stata approvata e sarà recepita a breve l'Ipred2, che sostituisce la precedente ed è MOLTO MA MOLTO più pesante nei confroni di chi scarica o condivide materiale protetto da diritto d'autore.Quindi quando questa legge sarà recepita, si vedranno atti molto più violenti contro chi scarica o condivide.I privati con l'Ipred 2 hanno MOLTO più potere di prima.Che si possa tornare indietro è escluso al 100%, quindi bisogna adattarsi alla nuova realtà.Fermo restando che in tutti i paesi del mondo è reato appropriarsi di una cosa altrui senza aver pagato o senza aver il consenso di questi. Ed è ancora peggio condividerla con gli altri.è come entrare in un negozio e pretendere di portar via qualcosa senza pagare, e poi distribuire le cose prese senza pagare a chi ne fa richiesta.In Italia tali concetti sono completamente estranei alla propria cultura, e questo li rende un bersaglio facile a chi combatte chi scarica/condivide materiale protetto da diritto d'autore.
  • Francesco Baciocchi scrive:
    Consumatori uniamoci
    Amici, abbiamo noi il controllo ultimo del mercato: vogliono imporci un uso limitato e pilotato dell' ADSL? peggio per loro: disdiremo tutti gli abbonamenti. Aumentano il prezzo della benzina? Lasciamo l' auto in garage per un paio di giorni; Autovelox selvaggio per rimpinguare le casse di comuni e società autostrade? Smettiamo di acquistare Auto per un pò... e così via boicottando!Alla fine capiranno che c'è un limite alla sopportazione della gente.
    • vanni scrive:
      Re: Consumatori uniamoci
      ci sono cose che non si possono boicottare, per tutto il resto c'è mastercard...
    • Antonio P scrive:
      Re: Consumatori uniamoci
      Francesco, sarebbe sicuramente il modo giusto per affrotnare le cose. Creare un danno economico a queste persone temo sia l'unico modo per farli muovere. Ma sai il problema qual'è? è che la gente se ne sbatte. Da questo punto di vista, l'Italia è un paese di cacca, in grado di scendere in piazza solo per il calcio e per delle stro**zate. Chiedi alla gente se si rende conto, ad esempio, che ci stanno anche mangiando il TFR, perchè non ci sono soldi per le pensioni; mentre i politici, dopo una legistatura di 2,5 anni ha diritto ad una pensione da nababbo...La gente cosa ti risponde: Mah, si, io ho pensato di fare un fondo co.me.ta, che dicono abbia un buon rendimento. Nessuno che dica: "caz*o, non mi sta bene, protestiamo, scendiamo in piazza per dire qualcosa." vabbè, scusate l'OT. Era solo per dire che, a meno che non si parli di calcio, qua in Italia la gente non si muove per nulla. quindi è giusto che la prendiamo sempre il quel posto.. :-)ciao!
      • Ciumbia scrive:
        Re: Consumatori uniamoci
        Antonio, permettimi ma il tuo paragone non sta in piedi. Non e' che ti mangiano il TFR, ti danno la possibilita' di SCEGLIERE: se vuoi farti la pensione integrativa lo metti nel fondo, se no lo lasci in azienda.Qui invece non si puo' scegliere: non si puo' scegliere di scambiare files, il concetto e' "il P2P e' male e quindi lo aboliamo".D'altronde, siamo giusti, il P2P ci piace proprio perche' quando ci serve un programma, un film, una canzone, un documento, probabilmente lo troviamo in dieci minuti (o quasi... :-) ). E spesso non lo si paga. Se ci fosse modo di far pagare il giusto (e il giusto non sono quarantamila lire per un CD) per una canzone (50c magari?) o per un film... sono sicuro che molti le comprerebbero...
    • sonic scrive:
      Re: Consumatori uniamoci
      se è accaduto tutto ciò è perché ci sono persone che fanno il download selvaggio, cioè scaricano all'impazzata anche tantissimo materiale che non serve. Questo dà l'impressione alle società di perdere tantissimi soldi e quindi vogliono correre ai ripari
  • bagigio scrive:
    scaricare è illegale.
    e adesso allora dove farò la cacca?
  • guvo scrive:
    Venditori per le strade....
    beh dai non preoccupatevi, al massimo ritorneranno i beniamati venditori di cd/dvd di strada a 5euro o con l'offerta paghi due prendi tre :D...dico ritorneranno perchè ultimamente se ne vedono pochi!!!questo per dire...non batterete mai la pirateria se non abbassando i prezzi :Dnotte raga
  • francesco vitali scrive:
    usate tor e relakks
    mettono i filtri e noi criptiamo. limitano gli accessi a certi siti e noi usiamo i proxy. ci tracciano gli ip e noi usiamo TOR e RELAKKS.come si dice: fatta la legge trovato l'inganno.e vaffanculo alla RIAA, di cuore.....
  • sad scrive:
    Scaricare è illegale
    Scaricare è illegale, quindi se avete paura di finire dietro le sbarre allora non scaricate materiale protetto da copyright... materiale che nessuno vi autorizza a scaricare.La legalità in qualche modo deve pur essere tutelata...Se urlate così tanto vuol dire che probabilmente siete dei fuorilegge e avete paura della giustizia.NOn avete alcun diritto per decidere sulla "libertà" di diffusione di file e musica prodotti da terzi. Sono questi ultimi a decidere sulle proprie opere non certo voi, a prescindere dal fatto che abbiate letto o meno 100 libri di Marx e frequantato centri sociali chic.
    • Tano scrive:
      Re: Scaricare è illegale
      Innanzitutto non credo che si può avere paura della giustizia in quanto tale, ma si può aver paura della giustizia solo perchè essa non esiste o è solo a senso unico ( cioè contro noi poveri comuni mortali ).E' vero che la legalità deve essere tutelata, ma anche la legalità che dovrebbe tutelare i diritti di tutti noi cittadini non dovrebbe essere calpestata come purtroppo avviene quasi quotidianamente, per non parlare della nostra privacy.Con questo non voglio dire che rubare è lecito, ma tu non puoi permetterti di giudicare persone che forse un cd non se lo possono permettere, visti gli alti costi che hanno qui in Italia
      • Lalla scrive:
        Re: Scaricare è illegale
        Concordo con Tano, non avrei usato parole migliori , Caro Sad forse tu non sai esattamente cosa vuol dire desiderare una cosa , e non potersela comprare.
        • Giuseppe scrive:
          Re: Scaricare è illegale
          ma facciamola finita, c'è gente che spende 100 Euro in un mese per cannabis e/o coca e poi si lamenta del costo dei cd musicali.
    • Antonio P scrive:
      Re: Scaricare è illegale
      Qua non si tratta di legalità. Si tratta che queste fantastiche major della musica vogliono in tutti i modi poterguadagnare sempre piu soldi. stop. Allora via che vengono create società o organismi di controllo internazionali per instaurare un clima di terrore tra chi, giustamente o no, scarica materiale illegalmente da internet. Non si tratta di "tutelare i diritti di autore". Si tratta che organismi come la SIAE sono coltanto dei magna magna legalizzati, che devono sostenere se stesse per andare avanti. E per cosa poi? per dare i soldi a musicisti e attori (giustamente)?? NO!, solo per stra-pagare i suoi dirigenti e tutte le persone che ci lavorano dietro. E quante sono, ci avete mai pensato? Basta pensare che in ogni paesino c'è sicuramente qualche addetto della SIAE che viene ovviamente pagato per il suo operato. E a discapito di chi poi? dei poveri stro**zi che acquistano Cd a 20 euro l'uno se va bene. Oppure a quelli che per organizzare una festa devono spendere centinaia di euro in diritti siae.E' un pizzo, c'è poco da dire, che serve per sostenere un'associazione a delinquere. quindi prima di parlare di delinquenza del singolo che scarica, parliamo della delinquenza legalizzata di SIAE & company che mantengono prezzi improponibili. Salutiantonio
    • sonic scrive:
      Re: Scaricare è illegale
      Scaricare materiale protetto da copyright è illegale, così come è illegale postare link per scaricare materiale protetto da copyright (che tra l'altro è istigazione a delinquere). Scaricare materiale protetto da copyright equivale ad andare in un negozio e rubare.Detto questo, c'è da dire che la filosofia del P2P è condividere materiale non protetto da diritto da copyright in tutto il mondo, come un proprio brano musicale, un proprio libro, materiale gratis che si ritiene utile diffondere, freeware, demo, ecc.Io da anni condivido le mie produzioni col P2P.Quindi SCARICARE NON E' ILLEGALE, così come NON lo è il P2P. Lo è soltanto l'uso criminale del mezzo.Fermo restando che le azioni anti-pirateria intraprese finora non sono soddisfacenti, anzi finiscono troppo spesso per colpire il ragazzino che scarica l'mp3 o la persona che ha scaricato un file rinominato.
  • sonic scrive:
    stanno arrivando nuove lettere adesso
    Nuovo incio di lettere in Italia, proprio in questi giorni:http://www.p2pforum.it/forum/showthread.php?t=205007
  • X&Y scrive:
    Campagnia...
    io proporrei la più grande campagnia mai vista su internet...offuscamente di qualsiasi sito di informazioni chat etc una protesta.. rendere internet con 4 pagine web a chi gioverebbe? aanche se è difficile mettere daccordo milioni di persone. ma nessuno si sbilancia.. di offuscare il proprio sito..ci si può benissimo riunire nella vecchia irc..
    • precisetti scrive:
      Re: Campagnia...
      - Scritto da: X&Y
      io proporrei la più grande campagnia mai vista su
      internet...
      offuscamente di qualsiasi sito di informazioni
      chat etc una protesta.. rendere internet con 4
      pagine web a chi gioverebbe? aanche se è
      difficile mettere daccordo milioni di persone. ma
      nessuno si sbilancia.. di offuscare il proprio
      sito..
      ci si può benissimo riunire nella vecchia irc..E' CAMPAGNA :$
  • Peter scrive:
    Combattere a tutti i costi il controllo
    Il problema delle perdite economiche di qualche major non è così importante rispetto agli enormi rischi che comporta la creazione a livello europeo di un sistema di filtri. Un meccanismo pericoloso di controllo in mano a società private di cui sarà poi impossibile garantirne un uso corretto (il supposto filtraggio dei contenuti pirata). Il rischio è che questa rete, creata per legge e quindi con i nostri soldi (mentre oggi le major pagano di tasca propria le azioni di intelligence sulla rete) possa essere usata per il controllo dei siti d'opinione, persone, spionaggio finanziario e industriale. Il problema delle major, che evidentemente hanno fortissime lobby, è trascurabile rispetto al danno di una rete di controllo su Internet. Purtroppo c'è una coalizione di vecchie realtà distributrici (e non produttrici) d'informazione e politiche che è preoccupata dalla perdita di potere dei media tradizionali che non vede l'ora di assestare colpi alla rete o ricreare forme di controllo, più efficienti, con mezzi digitali. Il legislatore deve sanzionare i pirati ma sbaglia se pensa di mettere tutti indistamente in gabbia solo per evitare che venga commesso un reato.
  • azz scrive:
    no no fanno sul serio
    ciao
  • Escaflowne scrive:
    anche il Recorder DVD
    Se si colpisce lo strumento che può essere utilizzato per fare un illecito (il p2p è uno strumento) allora è giusto estendere questo concetto a tutto il resto.Io proporrei di rendere illecito l'uso di masterizzatori, player dvd con registrazione (su hard disk o disco è uguale), hi-fi con il tasto rec ecc.A questo punto, tra l'altro, sarebbero illegali anche le major perchè, per riprodurre il master, deve masterizzarlo :)Ah, giusto, sarebbe illegale anche internet
    • sonic scrive:
      Re: anche il Recorder DVD
      e la radio e la TV che trasmettono per intero i prodotti per i quali si chiedono i risarcimenti se uno li scarica?
    • Giuseppe Garibaldi scrive:
      Re: anche il Recorder DVD
      Parassita Comprateli i CD invece di rubarli!!!
      • Tano scrive:
        Re: anche il Recorder DVD
        non fare il falso moralista, pensa bene che noi " comuni mortali " non rubiamo nulla se non quei pochi mp3 o forse qualche filmato qua e là. Chi ruba veramente sono quelle persone che tu ora stai difendendo.Questa è la cosa più importante che tutti noi dobbiamo capire.A me capita a volte di scaricare qualcosa ma non credo di rubare nulla a nessuno, perchè se tu condividi una cosa con qualcuno e io la uso, questa è condivisione, tu non vendi ( e non guadagni ) io ascolto o guardo ( e non rubo ).Attento a come usi le parole e poi ricordati che queste discussioni tra di noi sono una guerra tra poveri, mentre quelli ricchi ti controllano da quando ti alzi al mattino fino a quando vai a dormire.
      • Lalla scrive:
        Re: anche il Recorder DVD
        Invece tu cosa sei un pecoraio ? che ti fai fottere sta questo sistema di cose.Non hai il diritto di dare del parassita a chi ha i suoi buoni motivi per non comprare il cd, non gestisci tu il suo portafoglio
    • anonimo scrive:
      Re: anche il Recorder DVD
      - Scritto da: Escaflowne
      Se si colpisce lo strumento che può essere
      utilizzato per fare un illecito (il p2p è uno
      strumento) allora è giusto estendere questo
      concetto a tutto il
      resto.
      Io proporrei di rendere illecito l'uso di
      masterizzatori, player dvd con registrazione (su
      hard disk o disco è uguale), hi-fi con il tasto
      rec
      ecc.

      A questo punto, tra l'altro, sarebbero illegali
      anche le major perchè, per riprodurre il master,
      deve masterizzarlo
      :)

      Ah, giusto, sarebbe illegale anche internetInfatti non compri 1 dvd vergine a 20 centesimi ma a 2 euro... Perchè ci paghi sopra "il diritto d'autore????".
    • Andrea scrive:
      Re: anche il Recorder DVD
      Hai ragionissimo!!E' vero!però se ci pensi bene con i masterizzatori e i recorder dvd non puoi smerciare file su grande scala come il p2p...cioè...un conto è masterizzare un giochino o un film per un amico....e un conto e condividerlo con mezza europa (p2p)...e se blocchi il p2p dove non puoi punire un singolo perchè non ha colpe...ti rimane il web...però nel web puoi punire eccome...se metti qualcosa di illegale il tuo spazio web ha un nome e cognome di un proprietario...e ti vengono a cercare a casa!...quindi...il p2p è il problema...o meglio...per me è un vantaggio...ne faccio uso anch'io!Però quel che è giusto è giusto...se io fossi un autore e mi vedo smerciare i miei prodotti a costo zero...beh...non ne sarei affatto felice!tu no?
      • Lalla scrive:
        Re: anche il Recorder DVD
        Nemmeno io !! mah!! se abbassassero i costi , tutto sarebbe più semplice, non credi? :-) Invece devono sempre speculare, su tutte le cose.
  • Non authenticat scrive:
    Sentenza incompetente
    La sentenza (se ciò che riporta l'articolo è esatto) è la sentenza di un incompetente.Incompetente, assume in quest caso 2 significati... vediamo:1) incompetenza giuridica, riporto dall'articolo:"La sentenza che in qualche modo ufficializza la figura del provider poliziotto afferma che gli ISP hanno la possibilità tecnica di filtrare i contenuti scambiati illegalmente ed elenca tutta una serie di strumenti che possono essere implementati sui network per reprimere l'uso dei sistemi di file sharing".La sentenza fa quindi una affermazione (oltretutto inesatta) di natura tecnica su cui non ha alcuna competenza.La competenza "tecnica" è presupposto de jure e de facto per potere fare affermazioni "tecniche".Tale requisito non è posseduto da chi ha fatto tale affermazioni... tanto è vero che risultano PROVABILMENTE FALSE.Gli isp (infatti) non hanno alcuna possibilità (nel senso genenerico del termine) di "filtrare" o riconoscere (se non in un numero limitato di casi e a certe condizioni) i contenuti che i partecipanti alla rete Internet si scambiano.Qualunque sentenza in qualunque ordinamento giuridico non può affermare (pena la propria decadenza) cose o principi in contrasto con la realtà di fatto.Se ad esempio una sentenza dice che possono circolare per strada solo cani a tre teste e con una museruola per ogni testa è una sentenza giuridicamente invalida... il principio è antico (fa parte già del diritto romano) e dice più o meno che:"ad impossibilia nemo tenetur".Ovvero la legge non può obbligare a cose impossibili!2) Incompetenza tecnica... sfido qualunque provider a sapere cosa scambio (e come lo scambio) con un altro partecipante alla rete considerando che ho a disposizione un numero enorme di porte, e un numero illimitato di protocolli (compresi quelli che mi posso inventare al momento) cifrati e non!E considerando che sia le porte che i protocolli tra gli endpoint possono essere scelti potenzialmente in modo assolutamente dinamico!Il fatto che alcuni "noti" prodotti o protocolli di sharing siano allo stato attuale conosciuti o diffusi limita le possibilità del provider ad alcune circostanze "note" ad alcuni casi "noti" ma non può certo essere generalizzato o proposto come fatto assoluto tenendo presente quanto detto in precedenza su porte e protocolli.La rete Internet TECNICAMENTE è basata (è ora che chi si occupa di legge se ne faccia una ragione) sulla ASSENZA di controllo in quanto è una rete basata sui rapporti (per definizione imprevedibili) tra le persone (e i computers o end-point) che tale rete LIBERAMENTE costituiscono!
    • borg_troll scrive:
      Re: Sentenza incompetente
      - Scritto da: Non authenticat
      La rete Internet TECNICAMENTE è basata (è ora che
      chi si occupa di legge se ne faccia una ragione)
      sulla ASSENZA di controllo in quanto è una rete
      basata sui rapporti (per definizione
      imprevedibili) tra le persone (e i computers o
      end-point) che tale rete LIBERAMENTE
      costituiscono!Le cose cambiano.La tecnologia rende ora possibile imbrigliare Internet, per sempre. In barba a crittografia, anonimizzatori (che saranno resi ILLEGALI con SEVERE SANZIONI per chi ne farà uso) o altre piccole e ridicole misure messe in piedi da dilettanti.Questo AVVERRA', fatalmente.Rassegnatevi.
      • sonic scrive:
        Re: Sentenza incompetente
        guarda che alla gente possono pure dirare le @@ e far vedere i sorci verdi a queste società
        • borg_troll scrive:
          Re: Sentenza incompetente
          - Scritto da: sonic
          guarda che alla gente possono pure dirare le @@ e
          far vedere i sorci verdi a queste
          societàE come faranno? I governi stanno con chi ha più denaro. Chi si opporrà sarà accusato e perseguito, ad esempio per tutti coloro che tenteranno di resistere.E i governi, lo ricordo, hanno i mezzi per reprimere e nessuna remora nell'usarli.
          • Non authenticat scrive:
            Re: Sentenza incompetente
            - Scritto da: borg_troll
            - Scritto da: sonic

            guarda che alla gente possono pure dirare le @@
            e

            far vedere i sorci verdi a queste

            società

            E come faranno? I governi stanno con chi ha più
            denaro. Chi si opporrà sarà accusato e
            perseguito, ad esempio per tutti coloro che
            tenteranno di
            resistere.

            E i governi, lo ricordo, hanno i mezzi per
            reprimere e nessuna remora
            nell'usarli.Salvo poi doversi ricordare nel mese di Luglio della rivoluzione Americana o della Bastiglia... o (bene che vada) di un certo Mr. Cromwell!Gli esempi, la storia (e i mezzi) non mancano!Quello che manca sono appunto le "remore" (alla lunga persino dei "sudditi") che sono gli unici a non avere veramente remore tanto è che di solito dopo la "sfuriata" le "remore" le scrivono (penso come "ricordo" per i governi) in strani scritti detti (di solito) "Costituzione".... :D @^
          • borg_troll scrive:
            Re: Sentenza incompetente
            - Scritto da: Non authenticat
            Salvo poi doversi ricordare nel mese di Luglio
            della rivoluzione Americana o della Bastiglia...
            o (bene che vada) di un certo Mr.
            Cromwell!Quelli erano altri tempi: cittadini e governi disponevano grosso modo delle stesse armi. Fucili, moschetti, armi bianche.Ora tu cosa puoi avere? Un fucile, se ti va bene (e presto neppure quello). Il governo? Carri armati, elicotteri, aerei, armi automatiche.Nel mondo moderno, la Bastiglia non sarebbe crollata. Due raffiche di mitragliatrice, e fine della rivoluzione.Tian an men insegna.Se lo Stato vuole reprimerci, ogni resistenza è inutile.
          • Non authenticat scrive:
            Re: Sentenza incompetente
            - Scritto da: borg_troll
            - Scritto da: Non authenticat


            Salvo poi doversi ricordare nel mese di Luglio

            della rivoluzione Americana o della Bastiglia...

            o (bene che vada) di un certo Mr.

            Cromwell!

            Quelli erano altri tempi: cittadini e governi
            disponevano grosso modo delle stesse armi.
            Fucili, moschetti, armi
            bianche.

            Ora tu cosa puoi avere? I SOLDI ciccio I SOLDI, le organizzazioni, la rappresentatività sociale! che pesavano, già ai tempi della bastiglia come oggi!Fammi capire tu credi davvero che le rivoluzioni si facciano con 4 schioppi e un fucilino a tappo (questa era la reale situazione dei francesi e degli americani)?Se credi questo vuole dire che ha capito molto ma molto poco!I cosidetti governi hanno da sempre avuto MOLTI ma MOLTI più mezzi militari dei governati è storia di sempre!Ciò non toglie che la storia sia piena IERI e OGGI (mai letto il giornale o visto la tv?) di governi fatti cadere dai governati.Nell' est (anche quando c'era il muro), Nel sud america, in Asia, In Africa!
      • Non authenticat scrive:
        Re: Sentenza incompetente
        - Scritto da: borg_troll
        - Scritto da: Non authenticat


        La rete Internet TECNICAMENTE è basata (è ora
        che

        chi si occupa di legge se ne faccia una ragione)

        sulla ASSENZA di controllo in quanto è una rete

        basata sui rapporti (per definizione

        imprevedibili) tra le persone (e i computers o

        end-point) che tale rete LIBERAMENTE

        costituiscono!

        Le cose cambiano.

        La tecnologia rende ora possibile imbrigliare
        Internet, per sempre. Ti spiace spiegare come? di grazia? aspetto fiducioso!
        In barba a crittografia,
        anonimizzatori (che saranno resi ILLEGALI con
        SEVERE SANZIONI per chi ne farà uso) o altre
        piccole e ridicole misure messe in piedi da
        dilettanti.Saranno rese illegali da chi? ti risulta esista qualcuno che ha tale potere al mondo?

        Questo AVVERRA', fatalmente.Certo ... trattieni pure il respiro nell'attesa!

        Rassegnatevi.Ma rassegnati tu!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 06 luglio 2007 16.24-----------------------------------------------------------
    • Fiamel scrive:
      Re: Sentenza incompetente
      [CUT]
      1) incompetenza giuridica, riporto dall'articolo:
      "La sentenza che in qualche modo ufficializza la
      figura del provider poliziotto afferma che gli
      ISP hanno la possibilità tecnica diScusa, ma mi sembra che ci sia qualcosa di ancora piú serio. Il giudice dice che siccome gli ISP " hanno la possibilità " di fare una cosa, allora la devono fare.Da quando in qua, avere una possibilitá diventa automaticamente un obbligo?I casi sono:1) Ho capito male2) PI o qualche intermediario sié sbagliato a riportare/tradurre la notizia.3) Quel giudice va ricoverato alla neuro.Quale delle tre?
      • Non authenticat scrive:
        Re: Sentenza incompetente
        - Scritto da: Fiamel

        Quale delle tre?Non ho modo di darti risposte certe su questo punto.. ma per esperienza e per sensazioni (del tutto soggettive) opterei per la spiegazione numero 3!A volere essere buoni e a prendere una posizione "più morbida" si tratta di arteriosclerosi galoppante!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 06 luglio 2007 18.29-----------------------------------------------------------
  • sonic scrive:
    casi di ritardo mentale
    Di giorno in giorno si vedono in tutto il mondo, ed anche in Italia, casi in cui le Major fanno di tutto per combattere chi scarica il successo del momento sul P2P. Sono disposti a denunciare, spiare, portare in giudizio ed investire somme ingenti.Tutto ciò manifesta SENZA DUBBI che siamo in presenza di casi di ritardo mentale da parte delle Major.Infatti, perché fanno tutto questo per prodotti che POSSONO ESSERE FRUITI GRATUITAMENTE DA CHIUNQUE per loro scelta??????????Basta accendere la radio ed ecco che è possibile legalmente sentire E REGISTRARE UNA INFINITA' DI CANZONI, e se si ascolta la radio sul PC ci sono molti programmi che permettono di registrare la canzone in formato Mp3.Però se uno si scarica l'Mp3 che viene ripetuto fino alla noia alla radio, allora rischia di ricevere una lettera in cui si intima di pagare una somma ingente pena la denuncia.Qui si sta parlando proprio di prodotti fruibili liberamente a tutti tramite la radio o le tv musicale, che chiunque può registrare per farsi le sue compilations. E tutto questo per volontà della Majors.Però se ci si procura sul P2P questi prodotti liberamente diffusi alla radio, allorale Majors ti considerano UN CRIMINALE CHE DEVE PAGARE PER QUELLO CHE HA FATTO.Insomma, un perfetto esempio di ritardo mentale dal parte delle Major.
  • Msdead scrive:
    Facciano pure ma...
    Sì sì che filtrino tutto o che blocchino ma questa è la soluzione per distruggere e avere qualche miliardino di utenti che s'infuriano e un fallimento dei provider, forse pure un totale freno di ogni mercato digitale.Qualunque cosa facciano siamo noi che gli diamo i soldi, se noi respingiamo e ci ribelliamo e i soldi non arrivano a sufficienza, quelli si ritrovano spalle al muro.Questo vale per ogni nazione e continente.Comunque è palese che i giudici che mandano queste sentenze, non sanno niente di informatica, dei diritti ai consumatori e contribuiscono alla distruzione della libertà digitale e della conoscenza personale di ogni utente, danneggiando, peraltro, il mercato digitale e altri servizi.Possono spiare, bloccare, controllare, limitare tutto e tutti ma queste soluzioni vanno contro i loro interessi e il loro mercato e a perderci sono loro in primis e noi dopo perchè non esiste una mezza via o sistema per venire a patti con le istituzioni di qualunque nazione.Alla fine ogni cosa è protetta, quindi dovrebbero bloccare tutto se seguiamo questa linea di bloccare il contenuti protetti...sia che un programma, una canzone o un film siano protetti da un licenza chiusa che applica una legge, sia che abbiano una licenza tipo per le cose opensource, alla fine si tratta comunque di software, musica o film protetto, indipendentemente dalle modalità di utilizzo.Un software proprietario non è altro che un software dove viene applicata una licenza che non consente certi utilizzi ed è protetto e criptato, uguale anche un software opensource perchè è protetto con una licenza che consente altri tipi di utilizzi ma il codice è aperto per alcune modalità ma resta il fatto che sia il software proprietario che il software opensource restino comunque entrambi tutelati e protetti da una qualche licenza d'autore, la differenza sta nell'applicazione di licenze diverse e alle possibilità concesse all'utente finale ma alla base, tutto è protetto.Io però non so quanto realmente questo possa incidere sulla UE perchè dal fatto di MediaDefender che ha usato un sito e un programma di natura praticamente uguale a un trojan per scovare gli utenti e fare uso di una tecnica illegale di pura discussione, cioè far scaricare un programma e registrare IP e altre info e inoltre far scaricare di nascosto contenuti protetti per scovare i trasgressori e magari punendo puri innocenti che magari erano solo attirati dalla cosa per la prima volta, è stata una mossa di sicuro impatto negativo sull'uso di certe tecnologie di filtering e controllo da parte delle major e loro associazioni quali RIAA,MPAA ecc, nonché potrebbe tradursi in una riesumazione dell'UE su alcune concessioni dei protettori dei diritti d'autore e di alcune tecnologie usate per difendere la proprietà intellettuale.Col sito e col programma creati si è arrivati ad un livello che rende instabile ogni cosa, dalle possibilità di protezione dei contenuti alla volontà senza scrupoli di spiare, controllare e voler incolpare a tutti i costi gli utenti, innocenti o colpevoli di download da P2P.No, secondo me è necessario che i detentori dei diritti e le associazioni dei consumatori con funzionari degli USA e UE si ritrovino e scendere a patti e risolvere a livello mondiale il problema del P2P, anche perchè ormai i canali P2P verrano usati per molteplici servizi e usi e bloccare il P2P indipendentemente significa fermare l'innovazione, la conoscenza e le libertà dei consumatori, tradotto in danno di mercato.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 06 luglio 2007 14.11-----------------------------------------------------------
    • Andrea scrive:
      Re: Facciano pure ma...
      Condivido il fatto che il filtering sia una pratica non giusta per gli utenti e nemmeno lo spionaggio!Penso anche che l'utente non abbia alcuna colpa se scarica un file illegale da un p2p...e NON è giusto punirlo!Però temo che il p2p in generale sia portatore di illegalità...questa sentenza mi fa sorridere perchè la proposta di filtraggio e spionaggio del traffico p2p non può avere successo...per di più imposta ad un solo provider...gli utenti cambieranno provider...Ma se viene imposta una legge (tipo quella Bersani per le ricariche) a tutti i provider di proibire ai propi utenti l'uso del p2p perchè portatore di illegalità a grande scala...beh..non sorriderei + così tanto...e mi sembra che la direzione sia questa...spero di no...
  • Stefano Zapata scrive:
    Senza p2p tornerei alla 56k
    A me personalmente Alice si ciuccia tanti, tanti bei soldini ogni mese per fornirmi una banda che, se non fosse per il p2p, userei si e no allo 0,3%.Nel caso dovessero bloccare questo tipo di contenuti:1) passo a un protocollo offuscato2) se trovano il modo di bloccarmi pure quello, io ritorno al 56k o comunque alla fascia più bassa di adsl che trovo. Non penso che sarei l'unico, e ci rimetterebbero svariati miliardi.p.s.: e ogni volta che leggo di queste notizie, parte il mulo a pieno regime di upload.
  • Overnoise scrive:
    Complimenti alla redazione per l'icona!
    Molto sottile...
  • Reolix scrive:
    Il p2p
    Ho visto post che, come al solito, denigrano il p2p come causa di molte perdite, come covo di ladri di proprietà "intellettuale" (?) e tutte le belle cretinate dette sopra o in altro luogo (comune) da qualche utonto, perciò lo dirò una ed una volta sola: NON E'VERO .il perchè chiudono i negozi:http://www.nytimes.com/2007/04/05/opinion/05sachsnunziato.html?ei=5090&en=4e2f9295623fb736&ex=1333425600&partner=rssuserland&emc=rss&pagewanted=allquì perchè le vendite oscillano, come logico:http://arstechnica.com/news.ars/post/20070623-report-video-game-spending-to-surpass-music-spending-this-year.htmlo quì:http://www.businessweek.com/investing/insights/blog/archives/2007/03/music_cd_im_jus.htmlil concetto di come la RIAA distribuisca i soldi...:http://www.theinquirer.net/default.aspx?article=39272quì c'è Harvard che ci ricorda che il diritto d'autore è a solo favore dell'industria:http://www.law.harvard.edu/news/2007/05/01_nesson.phpquì, invece, l'università difende i propri studenti:http://media.www.technicianonline.com/media/storage/paper848/news/2007/04/13/News/Riaa-Files.23.Lawsuits.Against.Ncsu-2839394.shtmldove ha sbagliato il copyright:http://www.economist.com/daily/columns/techview/displaystory.cfm?story_id=9096421&fsrc=nwlquì c'è il bilancio annuale della "sola" Walt Disney (!):http://www.videobusiness.com/article/CA6440373.htmlquì un band ci dice che il prezzo del cd è alto, tutto per il bene degli artisti.....?http://www.nin.com/tr/quì l'Universal beccata mentre diceva bugie:http://arstechnica.com/news.ars/post/20070514-youtube-restores-video-critical-of-rapper-after-umg-admits-dmca-mistake.htmlcome queste leggi ostacolino solo la competizione:http://www.usatoday.com/tech/science/2007-05-20-patentlawyers_N.htm?csp=34come non controllano che il materiale scaricato sia davvero illegale(ed infatti nell'articolo non ci stà ;)):http://torrentfreak.com/this-is-how-we-catch-you-downloading/quì un'altra cagata della sony che rende i dischi illeggibili anche sui propri lettori:http://www.theinquirer.net/default.aspx?article=38938e potrei continuare....aspetto lo scemo di turno......
    • Awesome scrive:
      Re: Il p2p
      Grazie che è tutto in inglese e non ciò capito na mazza ^_^
      • guiccia scrive:
        Re: Il p2p
        - Scritto da: Awesome
        Grazie che è tutto in inglese e non ciò capito na
        mazza
        ^_^ti quoto, ma la risposta di questi tipini, di solito, è:ma che sei un matusa over 33enne? potresti anche eclissarti, ormai non vali niente senza l'inglese come prima lingua e l'italiano per terza.
        • borg_troll scrive:
          Re: Il p2p
          - Scritto da: guiccia
          ma che sei un matusa over 33enne? potresti anche
          eclissarti, ormai non vali niente senza l'inglese
          come prima lingua e l'italiano per
          terza.Io sono over 40 e parlo 4 lingue.Fatevene una ragione.
    • Non authenticat scrive:
      Re: Il p2p
      - Scritto da: Reolix
      e potrei continuare....aspetto lo scemo di
      turno......E infatti non si sono fatti aspettare....Con l'aggravante che pretendono pure di lamentarsi per "l'inglese".Internet è una rete INTERNAZIONALE anzi MONDIALE, l'inglese è la lingua più in uso sulla rete per motivi storici e presumo anche "culturali".Pensare di usare l'argomento "non so l'inglese" è come pretendere di guidare la macchina senza avere la patente.Intendiamoci, non voglio dire che chi non sa l'inglese non può usare Internet, può farlo benissimo... a patto che ammetta (quando ne parla) di saperne molto poco e di essere escluso dalla maggior parte dei suoi contenuti e quindi con capacità altrettanto limitate di dare giudizi o pretendere di darli.Riassumendo io non dico che chi non capisce niente di motori, ne ha la patente, non possa dire che la porsche fa schifo.... mi limito a dire che forse il suo parere vale pochissimo (poteva anche astenersi) e come minimo non può lamentarsi di chi invece fa sforzi per informarsi e conoscere, usando come "giustificazione" che è ignorante (non sa l'inglese, non ha idea di cosa sia un computer ecc. ecc.. ) e non fa alcuno sforzo per cessare di esserlo!Essere ignoranti non è un delitto ma pensare che l'ignoranza sia una buona ragione per perpetuarla mi pare un pochino esagerato!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 06 luglio 2007 15.19-----------------------------------------------------------
  • Franco Sandri scrive:
    I file introvabili
    alcuni file sono del tutto introvabili persino in formato VHS o DVD, ed il file sharing rimane l'ultimo mezzo disponibile per disporre di certo materiale.Un esempio è il film diretto nel 1999 da Pasquale Squitieri, "Li chiamarono...Briganti". Il film è interpretato da grandi attori italiani e non (Franco Nero, Claudia Cardinale, Carlo Croccolo, Lina Sastri...) ma la censura in Italia ha impedito che venisse distribuito perchè tratta di argomenti scomodi, di una visione controtendenza del Risorgimento Italiano. Il film è stato proiettato solo in qualche università.L'unico, e ripeto, l'UNICO mezzo per reperire il film è il P2P.http://it.wikipedia.org/wiki/Li_chiamarono..._briganti!
    • guiccia scrive:
      Re: I file introvabili

      impedito che venisse distribuito perchè tratta di
      argomenti scomodi, di una visione controtendenza
      del Risorgimento Italiano. Il film è stato
      proiettato solo in qualche
      università.

      L'unico, e ripeto, l'UNICO mezzo per reperire il
      film è il
      P2P.
      http://it.wikipedia.org/wiki/Li_chiamarono..._brigè vero, ci sono molti argomenti, anche scientifici censurati e reperibili quasi unicamente con il mulo, a volte anche su youtube. ultimamente più su youtube che sul mulo, è il caso delle parole tesla, il virus della fede e molte altre.riguardo al film:http://www.mymovies.it/dizionario/recensione.asp?id=29132a volte l'oblio ha anche un perché, non voglio dire che se lo meriti proprio, ma ...
      • sonic scrive:
        Re: I file introvabili
        per non parlare dell'EBOOK ITA.EBOOK.inedito.UFO.ALIENI.E.MISTERI.top.secret.V26scaricabile solo dal P2P
      • Stefano Zapata scrive:
        Re: I file introvabili
        Giusto, ci sono un sacco di OTTIMI film che non passano mai in TV e a volte neanche nei cinema xk censurati o scomodi o contro il gusto comune.Un paio di esempi tra i miei preferiti:- Il Pap'occhio con Arbore e Benigni- Totò che visse due volteE' vero, forse in qualche negozio specializzato li trovi, ma io francamente non posso proprio sentirmi in colpa per aver scaricato/condiviso film che (a suo tempo) sono stati *regalati* in VHS coi giornali nelle edicole.Ormai sono patrimonio comune, stop.
        • sonic scrive:
          Re: I file introvabili
          Cacchio lo voglio!!!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: I file introvabili
            Per caso il film è questo?A 30 milioni di Km dalla terra(20 million miles to Earth)Film di Nathan Juran - Usa 1957http://www.cinemalia.it/cult-movie/a-30-milioni-di-chilometri-dalla-terra-2.html
          • nifft scrive:
            Re: I file introvabili
            Si è questo! :o
      • Nome E Cognome scrive:
        Re: I file introvabili
        - Scritto da: guiccia
        riguardo al film:
        http://www.mymovies.it/dizionario/recensione.asp?i
        a volte l'oblio ha anche un perché, non voglio
        dire che se lo meriti proprio, ma
        ...Già... chissà come mai la maggior parte della gente non è d'accordo con quella recensione.
  • Gnuuuu scrive:
    ma chi se frega?
    Se ne vadano a fanculo....!!!
  • sonic scrive:
    basta usare l'offuscamento
    esiste una funziona chiamata offuscamento che impedisce al 100% di far determinare ai provider cosa si sta scaricando o condividendo.Quindi basta usare l'offuscamento, già usato da molti, per aggirare l'iniqua sentenza.
    • krane scrive:
      Re: basta usare l'offuscamento
      - Scritto da: sonic
      esiste una funziona chiamata offuscamento che
      impedisce al 100% di far determinare ai provider
      cosa si sta scaricando o
      condividendo.
      Quindi basta usare l'offuscamento, già usato da
      molti, per aggirare l'iniqua sentenza.A me invece dicono che non serve granche', e' necessario passare ad una criptazione forte; per la felicita' di criminalita' varia che troveranno cosi' facilitazioni tecniche e un'enorme rumore di fondo che rendera' impossibile individuarli e tenerli sotto controllo.
      • krane scrive:
        Re: basta usare l'offuscamento
        - Scritto da: sonic
        L'offuscamento del protocollo è una [...cut...].Lo sappiamo... E quindi ???L'offuscamento dei pacchetti non ti mette assolutamente al sicuro, serve giusto a bypassare i sistemi di bilanciamento automatici, qui tocca passare ad Ant o Mute.
        • sonic scrive:
          Re: basta usare l'offuscamento
          quindi i provider possono solo rilevare dati che non possono decifrare e quindi censurare.Per essere sicuri al 100% basta usare l'opzione "permetti solo connessioni offuscate", questo crea una comunicazione criptata tra utenti che utilizzano SOLO comunicazioni criptate tramite l'uso di questa opzioni.Così si fa fuori qualsiasi spione.
  • Ofiuco scrive:
    Salutiamo anche noi le major
    Salutiamo anche noi le major e passiamo ad Osiris :D :D :Dhttp://osiris.kodeware.net
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Salutiamo anche noi le major
      contenuto non disponibile
      • Ofiuco scrive:
        Re: Salutiamo anche noi le major
        Leggi anche il resto allora :p
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: Salutiamo anche noi le major
          contenuto non disponibile
          • Stefano Zapata scrive:
            Re: Salutiamo anche noi le major
            Si ma una volta che ci sono 50mln di persone che lo usano (se per ipotesi non potessero più usare il p2p passerebbero a qualcosa di simile), valle un po' ad arrestare tutte!
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Salutiamo anche noi le major
            contenuto non disponibile
          • Stefano Zapata scrive:
            Re: Salutiamo anche noi le major
            Si ma l'accusa diventerebbe quella di aver partecipato inconsapevolmente (seppure avendone dato la possibilità) alla condivisione di un *frammento* di chissà quale "contenuto protetto" (e ci sputo sopra) insieme a una catena di altre 50-60 persone tutte ugualmente corresponsabili.Ora, siamo realistici, ma i giudici secondo te hanno tempo da perdere?Se anche denunciare a casaccio "funziona" (mah) per qualche tempo è, per loro, una strategia destinata al più miserabile fallimento.
          • borg_troll scrive:
            Re: Salutiamo anche noi le major
            - Scritto da: Stefano Zapata
            Ora, siamo realistici, ma i giudici secondo te
            hanno tempo da
            perdere?
            I giudici, come ogni autorità, hanno SEMPRE tempo da perdere se c'è di mezzo il denaro!
          • login scrive:
            Re: Salutiamo anche noi le major
            Quoto! ne hanno sempre tempo da perdere... ecco, questa e' purtroppo la verita' dello Stato! stare, far sempre nulla, questa e' la loro ragione di esistere. E no paghiamo, e paghiamo, e paghiamo....
  • unaDuraLezione scrive:
    singoli pacchetti???
    contenuto non disponibile
  • Nilok scrive:
    Elenco Nazioni Canaglia.
    Ave.Come sappiamo il Belgio è una di quelle nazioni che contribuiscono grandemente a mantenere SEGRETI nelle transazioni finanziarie delle loro Banche.Non bisogna stupirsi se è stata scelta questa nazione per TENTARE di dare dei "precedenti" giudiziari che, altrimenti, sarebbero risultati impossibili!Siccome siamo consapevoli che, tecnicamente, è possibile attuare quella "sentenza", esclusivamente se i Providers impediscono il traffico sviluppato dalle applicazioni P2P, gli scenari che si prospettano sono solo due:1. Le Majors, che notoriamente muovono grosse quantità di denaro, hanno fatto sufficienti pressioni sul Belgio da "consentire" questa sentenza.2. La tecnologia P2P interessa alla Microsfot e deve essere utilizzabile SOLO integrandola con i Browsers, e non come applicazione "stand-alone".E' da lungo tempo che alla favoletta del P2P come "colpevole" dello scambio illegale di quanto coperto da copyright nessuno più ci crede.Esistono innumerevoli altri modi per potersi scambiare illegalmente materiale protetto da copyright: uno fra tutti il bluetooth del telefonino.Quindi, come mai questo "accanimento" o "persecuzione" contro il P2P?Credo sia meglio prepararsi al prossimo livello di (DOOM) Censura: quali softwares POSSONO essere usati in Internet e quali NO.Questo è quello che IN REALTA' dice quella sentenza.Vogliamo inserire il Belgio nell'elenco degli Stati Canaglia?La tanto sbandierata "Democrazia" viene costantemente violata e, di fatto, stiamo dirigendoci verso uno "Stato di Polizia".Pensi di non poterci fare nulla al riguardo?SBAGLIATO.Ogni grande cambiamento, sulla faccia di questo pianeta, è stato fatto da un singolo individuo.Un singolo essere umano NON E' un piccolo numeretto insignificante: questo è quello di cui la disinformazione vuole convincerti.Ma veramente qualcuno si illude di potermi convincere che l'ANAS (Società che fa la manutenzione delle strade d'Italia) è CORRESPONSABILE degli incidenti stradali che avvengono sulle strade italiane? Solo perchè fornisce loro i MEZZI (le strade in buono/cattivo stato) per commettere tali assassinii?AH AH AH AH!!!!...non so chi disse "...una risata vi sommergerà!..." o qualcosa del genere...I buffoni, in Belgio, ora indossano le toghe e danno spettacolo GRATIS!AH AH AH AH!!!!A presto.Nilokhttp://informati.blog.tiscali.it/
  • login scrive:
    chi sara' in grado di controllare...
    ... la p2p wireless? Poco tempo fa c'eranno le reti ad-hoc di quartiere, a fili tesi dapertutto dentro e tra i condomini. Basta che i ragazzini scoprino che lo stesso si puo' fare con le wireless, attivando la crittografia hardware di cui alcuni modelli sono predisposti... Un'antenino di 20dB fattibile in un paio d'ore su una piastra di circuito stampato assicurera' la connessione oltre confini... il contenuto incriminante spezzato in migliaia di pacchetti crittograffati... ecco, fatta!
    • login scrive:
      Re: chi sara' in grado di controllare...
      Spero che non saranno scatenate operazioni antitero con mascherati scendendo per corda dall'elicottero, spaccando i vetri e mirando le loro mitra Beretta contro i bimbi che scaricano qualche brano underground, postata in rete da qualche ignoto gruppo di strada...
    • nuclearstre ngth scrive:
      Re: chi sara' in grado di controllare...
      - Scritto da: login
      ... la p2p wireless?
      Poco tempo fa c'eranno le reti ad-hoc di
      quartiere, a fili tesi dapertutto dentro e tra i
      condomini. Basta che i ragazzini scoprino che lo
      stesso si puo' fare con le wireless, attivando la
      crittografia hardware di cui alcuni modelli sono
      predisposti... Un'antenino di 20dB fattibile in
      un paio d'ore su una piastra di circuito stampato
      assicurera' la connessione oltre confini... il
      contenuto incriminante spezzato in migliaia di
      pacchetti crittograffati... ecco,
      fatta!basterebbe fare la legge per cui le frequenze fossero utilizzabili solo con regolare licenza.e vietare la criptazione fotre dei dati trasmessi così per via del terrorismo
      • borg_troll scrive:
        Re: chi sara' in grado di controllare...
        - Scritto da: nuclearstre ngth

        basterebbe fare la legge per cui le frequenze
        fossero utilizzabili solo con regolare
        licenza.

        e vietare la criptazione fotre dei dati trasmessi
        così per via del
        terrorismoQuoto. Non pensate neppure di potervi opporre all'incommensurabile potenza dello Stato.Lo Stato fa le leggi. Lo Stato E' la legge.Se decide di annientarvi lo farà, e voi non avrete scampo!Se lo Stato decide di annientare Internet, lo farà. E voi non potrete farci nulla.
        • login scrive:
          Re: chi sara' in grado di controllare...
          Ma non dimenticare, carissimo, che sei TU quello che paga le cinture e gli stivali dei polizzioti... e sei pure TU quello che da il tuo preziosissimo voto per LORO, i grandi, i potenti... Basta sapere cosa stai facendo quando metti il timbrino. E poi non sarebbe per la prima volta nella storia quando i canoni sono stati sconfitti da mani nude!Uno come te, che teme anche la propria ombra e crede che la boca deve essere sempre tenuta chiusa, non dovrebbe aprirla su una questione cosi' seria. Comunque, buona reclusione nella tua sicurissima conchiglia.O, forse, sei uno che fa i suoi soldi spiando e minacciando i ragazzini che hanno la voglia di divertirsi? boooo...
    • Io E scrive:
      Re: chi sara' in grado di controllare...
      Lo sai che ci stavo pensando anche io?così nessuna major potrà impedire il p2p!
  • Gigio scrive:
    Che bufala
    Se io sono un provider e mi fanno 2500 euro di multa mi fa ridere, anche più che se sono uno di quelli che non filtrano il traffico tutti gli utenti verranno da me facendomi guadagnare ancora di più...
    • ba1782 scrive:
      Re: Che bufala
      - Scritto da: Gigio
      Se io sono un provider e mi fanno 2500 euro di
      multa mi fa ridere, anche più che se sono uno di
      quelli che non filtrano il traffico tutti gli
      utenti verranno da me facendomi guadagnare ancora
      di
      più...Infatti io mi sono sempre chiesto: ma tutte queste blindature, a partire dalla tcpa, drm, ecc ecc, fino ad arrivare alla blindatura delle connessioni... non favorirebbero quelle società che si fanno pagare ABBASTANZA profumatamente per dare dei contenuti più "liberi"?
    • srssrr scrive:
      Re: Che bufala
      - Scritto da: Gigio
      Se io sono un provider e mi fanno 2500 euro di
      multa mi fa ridere, anche più che se sono uno di2500 al giorno = quasi 1 M all'anno. Ti sembrano pochi?
    • Andrea scrive:
      Re: Che bufala
      Concordo!Questa sentenza è una buffonata!Però io avrei delle idee che potrebbero bloccare il traffico pirata...e piano piano si stanno avvicinando a queste...spero di no...
  • Maurizio scrive:
    Autogol
    Si troveranno isolati dal mondo in questo modo, tecnologicamente parlando.Ora le major esultano, ma sarà un buco nell'acqua, garantito.
    • Andrea scrive:
      Re: Autogol
      Sono d'accordo!Questa cosa in belgio non può andare è stata fatta male!...ma se estendono a tutti i provider una legge che vieta il p2p perchè ritenuto portatore di illegalità...non so quanto io ci riderei sopra...e la direzione potrebbe diventare questa...ma spero che se ne accorgano il più tardi possibile!
  • Alex scrive:
    Ci manca solo..
    ..questa in Italia! Le infrastrutture Telecom fanno letteralmente schifo, ogni settimana nel weekend non c'è modo di connettersi con l'ADSL e invece di spendere un pò di soldi per rinnovare i server dovrebbero appesantirli ulteriormente con quel software? Parlare di impronte digitali dei contenuti pirata poi mi sembra veramente fantascientifico..Basta che i software p2p ad ogni download modifichino leggermente i file, anche un solo bit, e addio impronta digitale. Mi chiedo quanta esperienza abbiano quelli che approvano queste sentenze.
  • dixon scrive:
    il ritorno del 56k!!
    Se le vicissitudini del belgio si propagassero al resto dell'europa, la gente abolirà molti contratti adsl, tanto per la posta basta un 56k e per vedere 2 pagine web, con i soldi che paghiamo..... è inutile avere banda solo per navigare.la MANO NERA delle major renderà internet un posto controllato......speriamo accada il piu' tardi possibile.
    • fred scrive:
      Re: il ritorno del 56k!!
      io credo che la sentenza verra' ribaltata , nei tempi che la giustizia belga richiede che sono comunque lunghi...
    • Mark scrive:
      Re: il ritorno del 56k!!

      è inutile avere banda solo per navigare.Perché, secondo te, la banda larga serve solo per il P2P?
      • dixon scrive:
        Re: il ritorno del 56k!!
        - Scritto da: Mark

        è inutile avere banda solo per navigare.

        Perché, secondo te, la banda larga serve solo per
        il
        P2P?No, ci mancherebbe......il 70% della popolazione che non usa il pc per lavorare e quindi non ha bisogno di banda effettiva....secondo te per cosa la usa?? ovvio p2p......non gli interessa a nessuno uppare su quel server quel materiale lavorativo ecc o vedere la tv (soprattutto in italia).
    • nuclearstre ngth scrive:
      Re: il ritorno del 56k!!
      - Scritto da: dixon
      Se le vicissitudini del belgio si propagassero al
      resto dell'europa, la gente abolirà molti
      contratti adsl, tanto per la posta basta un 56k e
      per vedere 2 pagine web, con i soldi che
      paghiamo..... è inutile avere banda solo per
      navigare.
      la MANO NERA delle major renderà internet un
      posto controllato......speriamo accada il piu'
      tardi
      possibile.prova a leggerti wikipedia ocn il 56k e poi dimmi.guarda youtube con il 56kguarad joost ocn il 56kscarica la patch da 150MB di un gioco con il 56kgioca in multiplayer con il 56kguardati leprevisioni del tempo della cnn con il 56kscarica ilpower point con le foto divertenti con il 56kalla banda larga non si riesce piu a rinunciare. ilp2p è servito agli ISP per diffondere l'adsl costosissimo ma ora no è piu' necesasrio per quello.al massimo passero' da fastweb a 40eurozzi al mese a libero a 10-15.
    • Krdan scrive:
      Re: il ritorno del 56k!!
      - Scritto da: dixon
      è inutile avere banda solo per
      navigare.LOL prova te a giocare con un qualsiasi MMORPG o FPS online con un 56k e dimmi se riesci almeno a muoverti-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 06 luglio 2007 13.25-----------------------------------------------------------
    • Stefano Zapata scrive:
      Re: il ritorno del 56k!!
      Ok, forse il 56k non è realistico, diciamo però che uno potrebbe tranquillamente "scalare" di 1-2 "fasce" di abbonamento.Il danno sarebbe comunque enorme.
  • stefdragon scrive:
    Che continuino a fare le birre
    che è l'unica cosa che sanno fare veramente bene.Il Belgio non l'ho mai capito come paese, per me nemmeno esiste sulle cartine geografiche... un ibrido tra la Francia, l'Olanda e non so cos'altro dove ogni tanto saltano fuori cose assurde, e poi torna a scomparire nel nulla (mi perdonino eventuali belgi in ascolto). Meno male che un tempo ci furono abbazie che fecero qualcosa di buono... chissà se i frati scaricavano le ricette delle birre doppio malto dal P2P :P
  • ishitawa scrive:
    Assurdo
    è come se la Telecom potesse essere denunciata per ogni telefonata minatoria o di quelle che fanno i rapitori per chiedere il riscattoe le Poste potessero essere incriminate dal cardinale Bagnasco perchè gli sono stati recapitati dei proiettiliqui non si tratta (solo) di ignoranza
    • Andrea scrive:
      Re: Assurdo
      Ma che stai blaterando???Certo ke sono i responsabili!!!Sono i gestori delle reti ad essere i responsabili!Sono loro che devono prendere provvedimenti!Se viene recapitata una bomba per posta...non credi ke una qualche responsabilità ce l'abbiano le poste? e se si telefona da fisso ai cosiddetti numeri hot 166..non credi che la responsabilità sia della telecom che non ha informato o bloccato il proprio cliente?I provvedimenti non vanno presi sui singoli...perchè ti troveranno sempre il modo di ovviare al problema...ma ai mezzi che i singoli usano!!E' lo stesso motivo per cui si mettono in carcere gli spacciatori e i grandi fornitori di droga e non gli utilizzatori!
      • ishitawa scrive:
        Re: Assurdo
        come fanno le Poste ad essere responsabili se io mando la classica lettera con le parole ritagliate dal giornale?apre tutte le lettere?spero che apra le tue verso l'amante e poi chieda a tua moglie chi è Samantha
  • m00f scrive:
    Rivoluzione
    8 Settembre 2007
    • Manny_Calavera scrive:
      Re: Rivoluzione
      - Scritto da: m00f
      8 Settembre 2007Si come no.. il V-Day. E poi il 9 settembre 2007 tutto come prima.Ma fatemi il piacere! Ci vorrebbe il DM-Day: Distruggi Montecitorio Day!
      • m00f scrive:
        Re: Rivoluzione
        Concordo con te, ma non si può dire perchè ti censurano con l'affermazione "tu sei un terrorista contro la democrazia occidentale"
      • DuDe scrive:
        Re: Rivoluzione
        - Scritto da: Manny_Calavera
        - Scritto da: m00f

        8 Settembre 2007

        Si come no.. il V-Day. E poi il 9 settembre 2007
        tutto come
        prima.

        Ma fatemi il piacere! Ci vorrebbe il DM-Day:
        Distruggi Montecitorio
        Day!Un search and destroy a montecitorio?
      • red scrive:
        Re: Rivoluzione
        - Scritto da: Manny_Calavera
        - Scritto da: m00f

        8 Settembre 2007

        Si come no.. il V-Day. E poi il 9 settembre 2007
        tutto come
        prima.

        Ma fatemi il piacere! Ci vorrebbe il DM-Day:
        Distruggi Montecitorio
        Day!ma quale V-Day... per gli scarichini come voi ci vuole l'AL-Day (A Lavorare Day)
  • robin hood scrive:
    chissà...
    mi domandavo... chissà quanto a preso tal giudice per avvallare una sentenza come questa, che vede la ragione da una sola parte... per caso la sua è una laurea con 30 politico preso in Italia nel '68? è evidente che il diritto qui è calpestato ed il piatto della bilancia pende a favore delle major.Chi non conosce giustizia non l'amministri...
    • basta siae scrive:
      Re: chissà...
      - Scritto da: robin hood
      mi domandavo... chissà quanto a preso tal giudice
      per avvallare una sentenza come questa, che vede
      la ragione da una sola parte... per caso la sua è
      una laurea con 30 politico preso in Italia nel
      '68?se l'avesse presa così avrebbe dato un giusto giudizio.magari a preso qualcos'altro, e visto il successo dei tipi falettiani, temo non sarà l'ultima mazzetta.
  • Beccamorto scrive:
    Belgio: p2ppari dentro...
    ...e pedofili fuori.Si preoccupano di beccare i ragazzini col mulo, ma se invece del mulo ai ragazzini fanno il q.lo, allora tutto OK.I complici altolocati di Dutroux sono ancora fuori, intoccabili.
    • Manny_Calavera scrive:
      Re: Belgio: p2ppari dentro...
      - Scritto da: Beccamorto
      ...e pedofili fuori.
      Si preoccupano di beccare i ragazzini col mulo,
      ma se invece del mulo ai ragazzini fanno il q.lo,
      allora tutto
      OK.
      I complici altolocati di Dutroux sono ancora
      fuori,
      intoccabili.Cosa non si dice per due mp3 di Shakira....
      • Categorico scrive:
        Re: Belgio: p2ppari dentro...
        - Scritto da: Manny_Calavera
        - Scritto da: Beccamorto

        ...e pedofili fuori.

        Si preoccupano di beccare i ragazzini col mulo,

        ma se invece del mulo ai ragazzini fanno il
        q.lo,

        allora tutto

        OK.

        I complici altolocati di Dutroux sono ancora

        fuori,

        intoccabili.

        Cosa non si dice per due mp3 di Shakira....Se Shakira facesse un bel pornazzo anal, anal fist, ass to mouth, sia etero che lesbo, potrei anche scaricarmelo O) :p, ma le canzoni... me ne piaceranno 4 o 5 in tutto e non certo alla follia 8)
  • _shinji_88 scrive:
    belgio senza internet
    vorrà dire che in belgio nessuno userà più internet...poi si renderanno conto delle perdite...
  • THe_ZiPMaN scrive:
    Che pagliacci
    Soprattutto il giudice che si fa prendere per il culo da quattro tecnici prezzolati che non capiscono nulla di come funziona la comunicazione in Internet.
    • sbirulo scrive:
      Re: Che pagliacci
      - Scritto da: THe_ZiPMaN
      Soprattutto il giudice che si fa prendere per il
      culo da quattro tecnici prezzolati che non
      capiscono nulla di come funziona la comunicazione
      in
      Internet.si chiamerebbe corruzione, se il belgio fosse come l'italia, e lo si guardasse da un paese civile. la legge non ammette ignoranza, no?! il fatto che lo considerassi più civile dell'italia serve solo a deprimermi.
  • DarkDantesh scrive:
    sentenza esagerata....
    questa sentenza è ovviamente esagerata sotto tutti i punti di vista.. sia dal punto di vista tecnico, sia giuridico, e sia da quello del diritto alla comunicazione e alla privacy degli utenti.non mi sorprenderei se questa non fosse altro che una sparata spocchiosa e provocatoria di un "piccolo" giudice fatta al fine di farsi notare.è altamente probabile che una sentenza del genere verrà ritirata presto, o quantomeno modificata e/o alleggerita.sappiamo tutti benissimo che è tecnicamente impossibile filtrare tutto il traffico p2p a monte. tralasciando poi, il fatto che per un provider (soprattutto quelli piccoli) bloccare un qualsiasi protocollo di traffico è sempre sconveniente, perchè significa quasi sicuramente perdere utenza.poi c'è il fatto che non è detto che tutto quello che passa sui sistemi p2p sia illegale, anzi.. spessa gira parecchia roba libera e legale.senza contare poi, anche che bittorrent sta diventando sempre più simpatico alle majors, e cominciava ad essere usato sempre più per scaricare contenuti perfettamente legali. adesso che fara questo povero provider? dovrà bloccare bittorrent a monte? immagino di sì.. con tutte le ovvie conseguenze del caso...e il diritto alla privacy e alla comunicazione privata degli utenti che fine ha fatto?? bah.. tutto ciò mi disgusta sempre più.ad ogni modo, tutto questo potrà servire da spinta per il p2p di "terza generazione" tipo ants e mute.le majors non si rendono contro che la loro è una battaglia persa.. così non fanno altro che spingere gli utenti ad adottare sistemi p2p criptati e a collegarsi a reti protette e criptate tipo relakks, tor, ecc.ma, che ci volete fare.. se loro son contenti così.. che vadano pure avanti...ben venga il p2p criptato, e tanti saluti alle majors.
    • Anonimo scrive:
      Re: sentenza esagerata....
      Tutto va regolamentato, le leggi vanno fatte e rispettate, ma le leggi devono rispettare TUTTI i cittadini e non tutelarne solo una parte, e devono adattarsi al tempo in cui ci si trova, alle nuove tecnologie che, purtroppo o per fortuna, sono più veloci dei legislatori.Le società anche vanno tutelate, ma questo è il modo più sbagliato per perseguire un fine giusto.Non mi meraviglierei se, come in tanti altri casi, Italia inclusa, il giudice abbia preso un qualche oggetto rettangolare, bianco o giallo, ben chiuso e gonfio (bustarella) per emettere una sentenza del genere, o abbia avuto qualche altro tornaconto (posto per il figlio-moglie- amante, quote in società, eccetera), tipo la nostra legge Urbani, scritta, ovviamente e chiaramente, da chi non ne capisce niente e sotto dettato delle Major e della SIAE (altra istituzione ormai obsoleta, che andrebbe ammodernata e ristrutturata).
  • Nome e Cognome scrive:
    ma rendiamoci conto...
    ragazzi, per quanto sia industria, cultura , business, ecc., qui si stanno gettando bellamente all'aria dei diritti *fondamentali* per delle canzonette!!!!!ma scherziamo???
    • Hermes73 scrive:
      Re: ma rendiamoci conto...
      Da mesi oramai la direzione sembra questa, e le cose stanno, giorno dopo giorno degenerando... assassini in liberta' e dowloader perseguiti con accanimento.certo il p2p e' un problema, non mi nascondo dietro a un dito e manko dietro un monitor, ma filtrare i contenuti a discapito delle libetrta come cittadino e come utente fa abbastanza schifo.non solo ci sara' uno stillicidio di utenti dai provider impiccioni, ma temo si creera' una vera e propria emoraggia dalle flat e da internet in generale. posti di lavoro bruciati, meno hardware venduto etc etc. spero con tutto il cuore che i veri paladini della rete, i tanto temuti Hacker bilancino il sistema. per chi nn lo sapesse un hacker NON E' UN PIARATA INFORMATICO ma un genio che ha profonda conoscenza dei sistemi informatici e in questo caso potrebbe garantire le liberta' digitali dei netizen, anche di quelli a cui nn frega una cippa e subiscono in maniera passiva.
      • Manny_Calavera scrive:
        Re: ma rendiamoci conto...
        - Scritto da: Hermes73
        Da mesi oramai la direzione sembra questa, e le
        cose stanno, giorno dopo giorno degenerando...
        assassini in liberta' e dowloader perseguiti con
        accanimento.

        certo il p2p e' un problema, non mi nascondo
        dietro a un dito e manko dietro un monitor, ma
        filtrare i contenuti a discapito delle libetrta
        come cittadino e come utente fa abbastanza
        schifo.

        non solo ci sara' uno stillicidio di utenti dai
        provider impiccioni, ma temo si creera' una vera
        e propria emoraggia dalle flat e da internet in
        generale. posti di lavoro bruciati, meno hardware
        venduto etc etc. spero con tutto il cuore che i
        veri paladini della rete, i tanto temuti Hacker
        bilancino il sistema. per chi nn lo sapesse un
        hacker NON E' UN PIARATA INFORMATICO ma un genio
        che ha profonda conoscenza dei sistemi
        informatici e in questo caso potrebbe garantire
        le liberta' digitali dei netizen, anche di quelli
        a cui nn frega una cippa e subiscono in maniera
        passiva.Ma di che libertà farneticate..... Iniziate a spegnere il mulo se non volete guai futuri.Ho la netta senzazione che si torna ai siti warez!
        • DuDe scrive:
          Re: ma rendiamoci conto...
          - Scritto da: Manny_Calavera

          Ma di che libertà farneticate.....
          Iniziate a spegnere il mulo se non volete guai
          futuri.

          Ho la netta senzazione che si torna ai siti warez!duque, secondo il tuo ragionamento, albanesi=ladri, persone di colore=spacciatori, ragazze dell'est= meretrici? Ottimo! la sagra delle generalizzazioniMi aspetto che l'europa obblighi i gestori delle strade a fermare in tutti i modi gli eventuali malviventi che dovessero transitarvi, e' una vergogna che tali loschi individui possano usufruire delle strade per delinquere
        • krane scrive:
          Re: ma rendiamoci conto...
          - Scritto da: Manny_Calavera
          - Scritto da: Hermes73
          Ma di che libertà farneticate.....
          Iniziate a spegnere il mulo se non volete guai
          futuri.Certo, spegniamo il mulo per passare alla formica, che problema c'e' ?Alla fine chi ci perde sono sempre le forze dell'ordine, che si troveranno ad avere un rumore di fondo di criptazione tale da rendere loro impossibile capire chi cripta per qualche grave motivo.
          Ho la netta senzazione che si torna ai siti warez!Hai mai smesso ??? E' cosi' bello avere alternative...
          • Hermes73 scrive:
            Re: ma rendiamoci conto...

            Alla fine chi ci perde sono sempre le forze dell'ordine, che si
            troveranno ad avere un rumore di fondo di criptazione tale da rendere
            loro impossibile capire chi cripta per qualche grave motivo.esatto...
    • nifft scrive:
      Re: ma rendiamoci conto...
      - Scritto da: Nome e Cognome
      ragazzi, per quanto sia industria, cultura ,
      business, ecc., qui si stanno gettando bellamente
      all'aria dei diritti *fondamentali* per delle
      canzonette!!!!!

      ma scherziamo???Esatto. La situazione è urgentissima. Non si tratta semplicemente di non poter più scaricare illegalmente l'ultimo cd di madonna o l'ultimo film di spiderman. Si stanno sgretolando piano piano le liberta' di internet e questo è gravissimo. (detto tra parentesi, sinceramente chi usa il p2p per scaricare certa paccottaglia mi fa solo incaz...re.)Per me l'arma più forte per contrastare questa deriva demenziale della società verso un fututo alla 1984 è quella di boicottare il mercato ipertrofico dell'industria dei contenuti (industria dei contenitori). Le major minacciano di rendere illegale il p2p? E gli utenti minacciano di non comprare più cd da loro... Vorrei vedere che potranno farci in questo caso. Obbligarci per legge a comprare? E' così difficile fare a meno della musica commerciale? E' veramente così difficile stare alla larga da madonna & C. (per un certo periodo di tempo almeno). Se è così allora le Major hanno già vinto perchè ci hanno già fatto il lavaggio del cervello, e non siamo più dotati di un cervello autonomo.
      • Amareggiato scrive:
        Re: ma rendiamoci conto...
        - Scritto da: nifft
        Se è così allora le Major hanno
        già vinto perchè ci hanno già fatto il lavaggio
        del cervello, e non siamo più dotati di un
        cervello
        autonomo.Il problema più che altro è se questo cervello lo usiamo.A quanto mi pare di capire siamo già in balia di tutte le porcherie che la società ci propina e noi, come tanti pecoroni stiamo li a guardare, in balia degli eventi, senza battere ciglio, senza una concreta quanto utile azione atta a smuovere la cancrena cerebrale in cui stiamo finendo.A volte, leggendo i vari articoli, mi rendo conto come oramai il "Grande Fratello" sia quasi una realtà.
      • nuclearstre ngth scrive:
        Re: ma rendiamoci conto...
        - Scritto da: nifft
        - Scritto da: Nome e Cognome

        ragazzi, per quanto sia industria, cultura ,

        business, ecc., qui si stanno gettando
        bellamente

        all'aria dei diritti *fondamentali* per delle

        canzonette!!!!!



        ma scherziamo???

        Esatto. La situazione è urgentissima. Non si
        tratta semplicemente di non poter più scaricare
        illegalmente l'ultimo cd di madonna o l'ultimo
        film di spiderman. Si stanno sgretolando piano
        piano le liberta' di internet e questo è
        gravissimo. (detto tra parentesi, sinceramente
        chi usa il p2p per scaricare certa paccottaglia
        mi fa solo
        incaz...re.)

        Per me l'arma più forte per contrastare questa
        deriva demenziale della società verso un fututo
        alla 1984 è quella di boicottare il mercato
        ipertrofico dell'industria dei contenuti
        (industria dei contenitori).


        Le major minacciano di rendere illegale il p2p? E
        gli utenti minacciano di non comprare più cd da
        loro... Vorrei vedere che potranno farci in
        questo caso. Obbligarci per legge a comprare?


        E' così difficile fare a meno della musica
        commerciale? E' veramente così difficile stare
        alla larga da madonna & C. (per un certo periodo
        di tempo almeno). Se è così allora le Major hanno
        già vinto perchè ci hanno già fatto il lavaggio
        del cervello, e non siamo più dotati di un
        cervello
        autonomo.purtroppo c'è chi la musica che a me ed a te non piace (io ascolto elettronica alla NIN) la gradisce davvero, con tutto il cuore e l'ingenuità di chi non ha gli strumenti culturali per fare questi ragionamenti od ha una sensibilità artistica plasmata da anni di TV, pe quanto vuota quella ormai è la loro ssensiblità artistica e loro che soldi per i 50 euro di cd di madonna non ce li hanno spesso quindi li scaricano.sono loro i responsabili secondo te?se tutti scaricassimo solo roba ricercata il mercato sarebbe quello e le major ci inseguirebbero per quei pezzi e non Mousse-t o madonna.
      • nifft scrive:
        Re: ma rendiamoci conto...
        Per quanto mi riguarda sono ormai più di sette anni che non compro cd di musica commerciale, e non la scarico neppure. Da quando uso internet ho scoperto un mondo nuovo di possibilità che prima non conoscevo. Il mercato musicale (e cinematografico) è appiattente, alla fine l'esperienza musicale che ti propone è una microscopica porzione dell'infinita gamma disponibile. Ognuno di noi ha gusti musicali diversi che solo parzialmente si sovrappongono a quello che decide il mercato. La fruizione diretta della musica che permette internet ci da per la prima volta la possibilità di trovare nicchie musicali che ci sono più congeniali senza troppi compromessi.Dal mio punto di vista il vero spauracchio delle Major non è tanto la pirateria, ma l'accesso diretto alla musica che ho appena descritto. Soprattutto l'accesso diretto alla musica legale. Le major sono dei soggetti obsoleti e parassitari. Con i mezzi tecnici di adesso è possibile sia produrre musica sia accedere ad essa in maniera infinitamente più economica. Molti musicisti ormai si stanno rendendo conto di questo e sono loro stessi i primi a fanculare le proprie case editrici.La pirateria è solo una scusa per attaccare e distruggere legalmente e tecnicamente la potenziale libertà che è intrinseca ad internet. E' questo quello che stanno combattendo le major. Non la tutela dei diritti d'autore.
    • simon e garfunkel scrive:
      Re: ma rendiamoci conto...
      E la novita' dov'e'? E' sempre stato cosi' e sempre sara'. Per colpa dei (una volta erano pochi ma oggi sono) molti scaricatori a sbafo, pagano tutti.
      • ecc scrive:
        Re: ma rendiamoci conto...
        che sciocchezza.Dunque se si ruban canzonette mi fai uno scan preventivo di porte e mi filtri il traffico?con quale garanzia di obiettivita'...ma per piacere
        • simon e garfunkel scrive:
          Re: ma rendiamoci conto...

          TorrentFreak ricorda come distinguere ciò che legale da ciò che non lo è possa rivelarsi
          impossibile, il che riduce ad una le scelte per Scarlet, ovvero bloccare integralmente
          questo genere di traffico, legale o meno poco importa.Il p2p e' usato per rubare canzonette, quindi il p2p non si usa piu'.
          • simon e garfunkel scrive:
            Re: ma rendiamoci conto...
            (trascurando il quoting osceno che ho fatto :D )
          • krane scrive:
            Re: ma rendiamoci conto...
            - Scritto da: simon e garfunkel

            TorrentFreak ricorda come distinguere ciò che
            legale da ciò che non lo è possa rivelarsi

            impossibile, il che riduce ad una le scelte per
            Scarlet, ovvero bloccare integralmente
            questo
            genere di traffico, legale o meno poco
            importa.


            Il p2p e' usato per rubare canzonette, quindi il
            p2p non si usa piu'.HahahahahahahahaE poi vietiamo i motorini perche' ci fanno gli scippi.E poi vietiamo le scarpe perche' le si usa per fuggire dopo un furto.E poi vietiamo i coltelli perche' si usano per uccidere.Facciamo un favore al pianeta: vietiamo l'uomo.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 06 luglio 2007 12.01-----------------------------------------------------------
          • simon e garfunkel scrive:
            Re: ma rendiamoci conto...

            Hahahahahahahahabasterebbe semplicemente non scaricare a sbafo, senza fare tutte ste pantomime :-)
          • krane scrive:
            Re: ma rendiamoci conto...
            - Scritto da: simon e garfunkel

            Hahahahahahahaha
            basterebbe semplicemente non scaricare a sbafo,
            senza fare tutte ste pantomime
            :-)Allo stesso modo si potrebbe dire che basterebbe permettere a tutti di scaricare tutto a sbafo, invece di fare tutte ste pantomime.
          • simon e garfunkel scrive:
            Re: ma rendiamoci conto...

            Allo stesso modo si potrebbe dire che basterebbe
            permettere a tutti di scaricare tutto a sbafo,
            invece di fare tutte ste
            pantomime.e anche permettere a tutti di usare la tua macchina, la tua presa di corrente, dormire tutti a casa tua, tu fai la spesa e noi mangiamo, quello che e' mio e' mio ... e quello che e'tuo e' nostro :-)basta mettersi daccordo no ?
          • krane scrive:
            Re: ma rendiamoci conto...
            - Scritto da: simon e garfunkel

            Allo stesso modo si potrebbe dire che basterebbe

            permettere a tutti di scaricare tutto a sbafo,

            invece di fare tutte ste

            pantomime.

            e anche permettere a tutti di usare la tua
            macchina, la tua presa di corrente, dormire tutti
            a casa tua, tu fai la spesa e noi mangiamo,
            quello che e' mio e' mio ... e quello che e'tuo
            e' nostro
            :-)


            basta mettersi daccordo no ?Ficata !!! Cosi' si risolve il problema di avere la casa vicino al lavoro :-)Hai letto dragonlance ? E' il sistema dei Kender.
      • Awesome scrive:
        Re: ma rendiamoci conto...
        - Scritto da: simon e garfunkel
        E la novita' dov'e'? E' sempre stato cosi' e
        sempre sara'. Per colpa dei (una volta erano
        pochi ma oggi sono) molti scaricatori a sbafo,
        pagano
        tutti.vabbè io ed i miei amici quando non usavamo internet per scaricare, compravamo,dividendo la spesa, un cd di un artista che ci piaceva, lo masterizzavamo e lo rivendevamo!!! E poi io scarico i cd degli artisti che mi piacciono, poi se vale la pena compro l'originale. Tipo oggi vado a comprare il cd de chemical brothers ORIGINALE.
    • azz scrive:
      Re: ma rendiamoci conto...
      certo
      • anonimo scrive:
        Re: ma rendiamoci conto...
        Ma avete mai visto 1 film scaricato? Ovviamente non parlo del film che trovi in edicola ma del "filmone che c'è solo al cinema" ...L'esperienza è diversa... Cali audio? Quadrati sullo schermo? Mi rimborsi il biglietto!Il problema è 1 altro la rete esiste da tanto e la possibilità che da ad ogni singolo utente(o utonto) è enorme:"Un individuo non è stupido, Ma la massa lo è"Pensate a 10 forse 20 anni fa tutti si copiavano le cassette tra amici e nessuno diceva nulla... perchè su 100 almeno 1 che l'aveva comprata originale c'era.Le major cinematografiche mangiano tanto... troppo!Soldi dai produttori.Soldi dai cinema.Soldi dai videonoleggi.Soldi dalla tv cosìdetta OHDEMENT.Soldi dalla vendita dei cd/dvs/vhs/...Soldi dalla tv publica.Mettici anche i tuoi 4000 x aver scaricato "Machemerdaè" dei celeberrimi "caccaboys"INTERNET E' INTERNET!DEVE VIVERE E CRESCERE LIBERO!Le idee sono tante,troppe... incalalarle e imbrugliarle sarebbe un reato contro l'umanità!Come può evolversi l'individuo che interagisce tramite "LA MAMMA"?L'anarchia è 1 utopia ma internet è questa utopia...Se prima erano in pochi a goderne e ora sono MILIARDI ci sarà un motivo!SCUSATE LO SFOGO!e ricordate se vi perdete 1 puntata del vostro serial preferito in TV potete sempre telefonare all'emittente e chiedere tra quanti anni pensano di ritrasmetterla...Una simpatica registrazione sarà sempre ai vostri sergi.
Chiudi i commenti