Le truffe online ora si buttano su Berlusconi

Il nome del leader del centrodestra viene usato abusivamente dai promotori di una nuova bufalotruffa nigeriana. Una delle molte, che sostituisce a fantomatici leader africani un politico italiano

Roma – A segnalarlo è Paolo Valdemarin sul suo blog, che scrive: “All’inizio era la Nigeria, poi si sono uniti tutti gli ex dittatori africani. Poi si sono aggiunti cinesi e mediorientali. Chi di noi non riceve almeno una spammata al giorno che ci promette una bella fetta di un capitale da nascondere? L’importante è trovare un qualche potente che verosimilmente ha dei soldi da riciclare”.

Si tratta nientemeno che dell’ultima versione di quelle bufalotruffe nigeriane che impazzano da ben prima dell’avvento di Internet e che trovano nello spam continua fonte di sostentamento. Il trucco è il solito: far credere allo sventurato di turno che ci sia un capitale da spartire, per ottenere il quale ci sarà però qualcosa da spendere.

Ma ecco di seguito il testo rigorosamente in inglese e il “singolare” mittente, tirato in ballo suo malgrado dai truffatori professionisti che hanno redatto l’email:

From: Mr. Silvio Berlusconi mailto:secretary@silvio-word.it
Sent: Monday, May 14, 2007 5:25 PM
To: undisclosed-recipients:
Subject: Hello!

Good day.

Please, understand my reason for contacting you today through this medium; I am Mr. Silvio Berlusconi, Former Italian Prime Minister who was charge for purchasing of movie and television rights at Mediaset. Despite the accusation levy against me, I have be working tremendously to support the less privileged in the society.

Upon all the effort and support I have made, the Italian Government lead by it attorney general has probe my effort and tend to confiscate my wealth and money I deposited with a bank firm in The Netherlands which amounted to 10, 562, 987.00EUR. I will not disclose the bank for now, due to the investigation to scramble all my wealth.

See the web link for more details:
http://www.guardian.co.uk/italy/story/0,,1815571,00.html

On that note, I have decided to move part of the fund I deposited with the bank firm for a reliable business purpose and also gain access to fully support the less privilege which the government of my country is against. Under a supervision of a credible business oriented person(s) or company who can give a positive address on this note. This does not involve any illegal transaction of any kind, despite the nature of internet abuse.

The legal protocol and modalities of this transaction has been giving to my personal LAWYER and ADVISORY due to the security measure surrounding me. Also note that this transaction has to be done confidentially.

N: B Contact my Lawyer immediately for details of this transaction with the information below: –

Barrister Tom Hendry
Attorney/Advisory
Tel: +44-704-570-8054
E-mail: barr.tomhendry01@hotmail.it

Sign
Mrs. Alicia Lynn
Secretary,
Prime Minister World.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    L'ultimo colpo di coda
    L'ultimo colpo di coda di un serpente ammalato. Loro comunque lo sanno.
  • Anonimo scrive:
    la fine dell'era del petrolio
    secondo me, invece, si stanno preparando ad affrontare il tracollo sociale che potrebbe seguire all'esaurirsi del petrolio. La Cina e altre nazioni si stanno velocemente sviluppando, con una forte accelerazione del consumo di petrolio.Qualcuno dice che il petrolio iniziera' ad esaurirsi nel 2012, mentre le uniche fonti utilizzabili per produrre energia su vasta scala, fusione nucleare ed energia solare sono ancora in alto mare.Quello che stiamo osservando, secondo me, e' panico puro. L'ingordigia delle lobby petrolifere e la cecita' di chi ha il potere ci stanno portando verso il baratro il cui bordo e' gia in vista. La soluzione per salvare le chiappe di chi comanda ce l'abbiamo sotto gli occhi.
    • Anonimo scrive:
      Re: la fine dell'era del petrolio
      - Scritto da:
      secondo me, invece, si stanno preparando ad
      affrontare il tracollo sociale che potrebbe
      seguire all'esaurirsi del petrolio.


      La Cina e altre nazioni si stanno velocemente
      sviluppando, con una forte accelerazione del
      consumo di
      petrolio.
      Qualcuno dice che il petrolio iniziera' ad
      esaurirsi nel 2012, mentre le uniche fonti
      utilizzabili per produrre energia su vasta scala,
      fusione nucleare ed energia solare sono ancora in
      alto
      mare.

      Quello che stiamo osservando, secondo me, e'
      panico puro. L'ingordigia delle lobby petrolifere
      e la cecita' di chi ha il potere ci stanno
      portando verso il baratro il cui bordo e' gia in
      vista. La soluzione per salvare le chiappe di chi
      comanda ce l'abbiamo sotto gli
      occhi.Gia' basterebbe che qui 4 ebeti a partire dai verdi cominciassero a valutare seriamente l'opzione nucleare di III e IV generazione anziche' sparare cazzate dalla mattina alla sera scaldando le sedie senza produrre nulla se non dare aria alla bocca.
      • Anonimo scrive:
        Re: la fine dell'era del petrolio
        lascia perdere la politica spicciola.i verdi esistono solo per scaldare sedie, stepitare sotto elezioni e fare la loro parte nel balletto politico che tanto appassiona te gli altri schierati.Il problema, qui, e' su scala ben piu' grande e continua a sfuggirti. forse, appositamente.
        • Anonimo scrive:
          Re: la fine dell'era del petrolio
          - Scritto da:
          lascia perdere la politica spicciola.

          i verdi esistono solo per scaldare sedie,
          stepitare sotto elezioni e fare la loro parte nel
          balletto politico che tanto appassiona te gli
          altri
          schierati.

          Il problema, qui, e' su scala ben piu' grande e
          continua a sfuggirti. forse,
          appositamente.nono piu' che altro e' che i verdi non dovrebbero avere uno schieramento.Io sono sono verde e mi stanno offendendo.Tuttavia pur essendo il problema enorme l'italia come sempre e' fra le prime in negativo.
  • Anonimo scrive:
    ci sono voluti 6 anni!
    dall'11 settembre è la prima volta che sento un affermazione cosi..cosi vera, ma che nessuno ha avuto il coraggio di dire cosi liberamante e in pubblico, ormai pensavo di essere l'unico a pensarla cosi.una rifflessione sui presunti terroristi del 11 settembre...ma che hanno ottenuto alla fine loro, cioè uno fa un gesto eclatante per ottenere qualcosa per dimostrare qualcosa, qui gli unici che guadagnano sono i poteri che gia c'erano, si certo possiamo pensare che LORO sono tutti pazzi e pronti a farsi esplodere per qualsiasi idea, come sarebbe comodo...
  • Anonimo scrive:
    Guastatori su PI
    E' chiaro, ormai da un pezzo, che qualcuno partecipa ai forum con l'unico intento di screditare PI. Forse tocca argomenti scottanti ?Meglio limitarsi a parlare di cpu e videogame ?La tecnologia non e' una realtà a se stante, ma investe sempre di piu' il nostro modo di vivere, per cui sono più che giustificati gli articoli non strettamente "tecnologici".Avanti cosi' e liberta' di parola per tutti ... finchè si può.
    • Anonimo scrive:
      Re: Guastatori su PI
      - Scritto da:
      E' chiaro, ormai da un pezzo, che qualcuno
      partecipa ai forum con l'unico intento di
      screditare PI. Forse tocca argomenti scottanti
      ?

      Meglio limitarsi a parlare di cpu e videogame ?

      La tecnologia non e' una realtà a se stante, ma
      investe sempre di piu' il nostro modo di vivere,
      per cui sono più che giustificati gli articoli
      non strettamente
      "tecnologici".

      Avanti cosi' e liberta' di parola per tutti ...
      finchè si
      può.Concordo pienamente e a seguire un piccolo ma interessante blog http://antonellarandazzo.blogspot.com/
  • Anonimo scrive:
    Attentato dell'11 Settembre
    Per saperne di più sull'attentato e su diversi retroscena consiglio di fare un giro qui: http://urlin.it/cdcdQui invece alcuni documentari in italiano:http://urlin.it/cdce
  • cp7 scrive:
    Massa critica
    Secondo me il provvedimento americano di questi giorni e gli altri simili sono la dimostrazione che chi ha in mano il potere, non solo politico, ma anche economico, si è reso conto che sta fronteggiando una rivoluzione tecnologica che lo ha colto alla sprovvista. Fino a pochi anni fa chi voleva dire qualcosa e sperare di essere ascoltato da un numero significativo di persone doveva passare per un editore, e ci voleva anche un certo tempo. Adesso in teoria chiunque può comunicare senza la mediazione di nessuno e all'istante raggiungere un numero notevole di persone (questo semplice post). Si tratta di una cosa nuova e chi comanda credo non abbia ancora capito come fronteggiarla al meglio: da qui le reazioni un po' scomposte e poco libertarie.Una cosa però sembra sia chiara: si è raggiunta la massa critica per cui una parte dell'opinione pubblica è fuori dal controllo dei potenti.Se davvero l'informazione è la base per il consenso e il potere, allora è in corso una battaglia tra chi ha il potere e il controllo dell'informazione 'a senso unico' e chi non ha ancora il potere ma può contare sulla comunicazione p2p.Ogni volta che ripenso a queste cose mi vengono in mente due 'fatti' avvenuti a metà del 1400: la riforma luterana e l'invenzione della stampa.Solo che internet è molto più veloce.
  • Anonimo scrive:
    Unica soluzione
    Salve a tutti,la soluzione non consiste solo nel prendere atto del problema e riscoprirsi pessimisti, realisti oppure ottimisti.La soluzione ha un passaggio obbligato: cosa ha portato la situazione attuale a come io la vedo, la vivo e la subisco?Ci si dovrebbe chiedere: io vivo la mia vita o vivo quella da altri proposta e da me solo accettata?Trovata la parsonale risposta, capito che l'artefice della mia vita sono io - non tu - la soluzione resta solo vive con gli altri senza pesare sugli altri.Riuscire a prendere e mantenere le distanze da colui che vende fumo, è un atto dovuto verso se stessi e verso la società di cui ognuno e in qualunque situazione, ne fa parte.Meditate e sforzatevi di trovare la Vs personale risposta, superate la paura e i dogmi che questa impone.Colui che si eleva a difensore è e sempre restarà una persona come me e te.Forse, l'unica differenza, è che ha qualche paura in meno e noi gli permettiamo qualche cosa di troppo.Con rispetto,Michele Polo
  • Anonimo scrive:
    Articolo?
    Io questa la chiamo propaganda! Non mi sembra porre delle domande su cui ragionare, ma dare delle risposte per inculcarle bene nella mente del lettore.Basta politica su PI! Vogliamo tecnologia, se volessi leggere articoli come questo andrei sul sito di rifondazione o forza nuova (per sentire ca**te complottiste sugli usa vanno bene entrambi).
  • MeX scrive:
    ma in che lingua è scritto l'articolo?
    Italiano? è la cosa più illeggibile su cui abbia mai posato gli occhi!
  • Anonimo scrive:
    La caduta degli dei
    Sono d'accordo sostanzialmente.... solo che secondo me l'urgenza è data dal fatto che gli sta scottando il terreno sotto i piedi. Ma non a causa di fantomatici altri gruppi di potere... del resto appena uno diventa abbastanza potente tenta di entrare nel club, non certo di combatterlo. No, secondo me il fatto è che la gente si sta svegliando... lentamente ma continuamente. Certo non lo vedi in tv o sui giornali, ma c'è qualcosa nell'aria.... non lo sentite? Hanno i giorni contati e lo sanno e quindi sono nel panico. Vediamola così: sono gli ultimi colpi di coda di un moribondo: pericolosi ma sintomatici della sua fine.Mi definisco un ottimista, cioè un pessimista che però cerca di vedere oltre l'apparenza :)
    • Anonimo scrive:
      Re: La caduta degli dei
      Si, lo sento anch'io, c'è qualcosa di frizzante nell'aria... che dici, prepariamo la ghigliottina?
      • Anonimo scrive:
        Re: La caduta degli dei
        - Scritto da:
        Si, lo sento anch'io, c'è qualcosa di frizzante
        nell'aria... che dici, prepariamo la
        ghigliottina?Sarebbe il momento di ritirarla furoi dalla soffitta. Si sta arrugginendo... p)
    • d scrive:
      Re: La caduta degli dei
      - Scritto da:
      combatterlo. No, secondo me il fatto è che la
      gente si sta svegliando... lentamente ma
      continuamente. Certo non lo vedi in tv o sui
      giornali, ma c'è qualcosa nell'aria.... non lo
      sentite? No.
  • Anonimo scrive:
    Chi se ne frega!
    Internet è una fogna. La chiudano pure, brucino i server, taglino tutte le connessioni.Vedere voi cospirazionisti sfigati ridotti al silenzio per sempre sarebbe troppo bello.
  • Alessandrox scrive:
    FILTRI
    Condivido quasi tutto dell' articolo, solo alcune domande: chi dovrebbe filtrare l' informazione in rete? Siamo sicuri che la TV veicoli informazioni non filtrate? O meglio: che quelle informazioni che hanno generato l' attuale stato psicologico nela popolazione e che creano il consenso, indifferenza e ignoranza verso provvedimenti illiberali non siano in realta' proprio quelle che volevano che "filtrassero"?
    • Anonimo scrive:
      Re: FILTRI
      - Scritto da: Alessandrox
      Condivido quasi tutto dell' articolo, solo alcune
      domande: chi dovrebbe filtrare l' informazione in
      rete? Siamo sicuri che la TV veicoli informazioni
      non filtrate? [CUT]La TV non la fanno mica gli utenti.Internet si.Cambia molto un "filtro" in una comunicazione bidirezionale (Internet) rispetto a quello messo in una unidirezionale(TV): nel secondo caso è ovvio che non c'è da credere a nulla di quello che si dice, nel primo c'è un controllo incrociato, o meglio ci sarebbe se non ci fossero filtri che fanno venire il dubbio che non ci sia...
      • Anonimo scrive:
        Re: FILTRI
        - Scritto da:

        - Scritto da: Alessandrox

        Condivido quasi tutto dell' articolo, solo
        alcune

        domande: chi dovrebbe filtrare l' informazione
        in

        rete? Siamo sicuri che la TV veicoli
        informazioni

        non filtrate? [CUT]

        La TV non la fanno mica gli utenti.ed i fessi,come il sottoscritto che pagano la tassa di possesso del televisore ? è sì è vero non è un canone, anche se la publicità lo chiama così.non sono utente sono solo tassato (:-

        Internet si.

        Cambia molto un "filtro" in una comunicazione
        bidirezionale (Internet) rispetto a quello messo
        in una unidirezionale(TV): nel secondo caso è
        ovvio che non c'è da credere a nulla di quello
        che si dice, nel primo c'è un controllo
        incrociato, o meglio ci sarebbe se non ci fossero
        filtri che fanno venire il dubbio che non ci
        sia...
    • Anonimo scrive:
      Re: FILTRI
      piu' che altro oserei dire che gran parte dell'informazione non è filtrata, ma creata ad hoc per veicolare nella direzione voluta i pensieri e gli stati d'animo della gente.
    • Anonimo scrive:
      Re: FILTRI
      E sei sicuro che la tua vita sia in realtà la tua vita e non un grande reality (oppure un sogno se preferisci matrix a truman)? E se tua nonna non fosse in realtà tua nonna, ma un agente della cia messo lì per spiarti?
      • Alessandrox scrive:
        Re: FILTRI
        - Scritto da:
        E sei sicuro che la tua vita sia in realtà la tua
        vita e non un grande reality (oppure un sogno se
        preferisci matrix a truman)?
        E se tua nonna non fosse in realtà tua nonna, ma
        un agente della cia messo lì per
        spiarti?Azzz... ma gli fanno simulare anche la demenza senile? Foorrti...
    • Anonimo scrive:
      Re: FILTRI
      Vi ricordate il personaggio del film "Trumans Show"? Una vita irreale ma senza saperla tale, un copione di vita scritto per soddisfare la bramosia di curiosità degli spettatori per la vita altrui alle spalle dell'ignaro ma felice protagonista. A tutti piacerebbe vivere 24 ore su 24 stracolme di felicità, però il prezzo da pagare (e da far pagare ai posteri) è troppo alto per essere accettato.Comprendo benissimo il timore di molti di perdere tutto (la vita in primis): se siamo arrivati a questo livello di cultura e conoscenza è solo grazie ai nostri meriti di uomini e donne intelligenti ma è anche vero (purtroppo) che è solo colpa nostra l'essere arrivati al punto di incoscienza da non capire che una volta superati certi "pudori" sarà impossibile tornare a "vestirsi decentemente".Qualcuno vuol farci credere che ci sentiremo molto più al sicuro se qualcuno vigilerà sulla nostra illusione... ma è bello avere un incubo ogni tanto mentre dormiamo, ci aiuta a superare gli egoismi della vita e ad essere più vicini a chi gli incubi li vive veramente.Nella nostra società esistono gerarchie di comodo, oggi amiche tra cinque minuti nemiche, ma quando a casa restiamo senza sale come ci comportiamo?Credo che alla fine arriveremo a crittografare anche la lista della spesa come spie autodidatte!!!
  • Anonimo scrive:
    Ma quando mai è esistita ?
    Non è mai esistita la vera democrazia. La democrazia che crediamo di conoscere è solamente una facciata per tenere a bada il popolino che si illude di essere il vero artefice del proprio destino. In verità a comandare sono sempre i soliti pochi, posizionati in punti chiave dell'economia a determinare chi può fare e cosa può succedere.Ovviamente non conviene essere sinceri e mettere in piedi una dittatura ufficiale: è troppo bello poter agire indisturbati...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma quando mai è esistita ?
      La democrazia è un fragile equilibrio di forze. Negli ultimi anni forse si era creata una situazione valida ma debole.. ora stiamo tornando indietro il potere tende a concentrarsi
  • Anonimo scrive:
    Ottimo articolo
    e non mi stupisce se sei quel Alfridius che commenta ogni tanto nei forum.Devo dire che anche a me da tempo ronza in testa questa idea dell'urgenza (sul fatto che ci sia sempre stata un'agenda non ho mai avuto dubbi).Fantapolitica per fantapolica, non è che il modello economico, e i mezzi che hanno usato per tenere a bada il popolo, non sono più sostenibili e ormai con 7 miliardi di persone devono trovare alternative?Sta di fatto che il popolo bove non reagisce ormai neppure alle bastonate. Gli anglosassoni passano dal non volere le carte d'identità ad avere più telecamere che taxi in giro per la città.
  • Anonimo scrive:
    Bell'articolo rivoluzionario...
    ...a quando Punto Informatico come nuovo partito nelle schiere del centro-sinistra?
    • Anonimo scrive:
      Re: Bell'articolo rivoluzionario...
      - Scritto da:
      ...a quando Punto Informatico come nuovo partito
      nelle schiere del
      centro-sinistra?per un editoriale?
    • Straha scrive:
      Re: Bell'articolo rivoluzionario...
      - Scritto da:
      ...a quando Punto Informatico come nuovo partito
      nelle schiere del
      centro-sinistra?centro-sinistra, centro-destra.... ma tu la vedi ancora una differenza?? :o
Chiudi i commenti