L'eMac esce dalle aule scolastiche

Abbracciando le richieste di molti utenti, e aggirando il rincaro dei monitor LCD, Apple lancia il suo giovane eMac anche sul mercato tradizionale


Cupertino (USA) – Con una mossa che va a contrastare con quanto dichiarato al tempo del lancio, Apple spinge il suo giovane eMac sul mercato di massa e ne fa un prodotto rivolto a tutti. Inizialmente pensato per soddisfare le esigenze del solo mondo education, l’eMac diviene dunque una macchina a metà strada, sia come prezzo che come dotazione hardware, fra la vecchia generazione di iMac con monitor CRT e la nuova con schermi LCD.

Rispetto all’eMac tradizionale, i nuovi modelli “aperti a tutti” costano un po’ di più e sono equipaggiati con un masterizzatore ed un modem da 56 Kb. In Italia il prezzo parte da circa 1.550 euro IVA compresa e, con 512 MB di RAM, arriva a 2.300 euro.

Sebbene con il lancio dei nuovi iMac con schermo LCD Apple sentenziò la definitiva morte del tubo catodico, l’eMac le dà ora l’opportunità di ovviare al rincaro dei prezzi dell’LCD, in buona parte dovuti alla recente scarsità di questo tipo di monitor.

Gli eMac, di cui Punto Informatico si è occupato in profondità in questo articolo , sono i primi Mac con monitor CRT ad adottare i processori G4 di Motorola, una caratteristica che li rende adatti, insieme al loro monitor ultrapiatto da 17 pollici, per impieghi anche professionali nel campo della grafica, del disegno tecnico o del desktop publishing.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    HD più affidabili!
    Io ho comprato un hd ibm da 40 giga 7200 a Settembre (l'11, che brutta giornata, sigh...) e dopo circa 90 giorni è cioccato (non veniva più visto in avvio del pc). Il rivenditore, molto stupito, me l'ha sostituito e a Aprile scorso è cioccato di nuovo (altro 40Giga 7200). Il rivenditore non ne aveva e in magazzino pure. Siccome c'era il mega ponte 25 Aprile - 1° Maggio, sarei dovuto stare circa 10 giorni senza hd, quindi mi ha proposto di sostituirlo con un maxtor 40Giga 7200, che cosat un euro in meno.Mai avuto un problema col nuovo hd.Altra cosa: un mio amico ha comprato un hd IBM da 60Giga 7200 (quando l'ha acquistato gli avevano detto che era la marca migliore (!)) e dopo un mese è diventato inaccessibile. Ha perso una quarantina di giga di dati importanti (backup, documenti, file personali) e ora l'ha mandato all'ibm in olanda.3 hd rotti su 3 non è proprio una media degna del miglior costruttore del pianeta, no?Go ibm, go!Pieggi.
    • Anonimo scrive:
      Re: HD più affidabili!
      Sempre avuto Hard disk IBM, di tutti i tipi: ESDI, IDE e SCSI, mai perso un byte.Non sarà stato il tuo rivenditore a rifilarti una partita difettosa?
      • Anonimo scrive:
        Re: HD più affidabili!
        Ci sono stati degli ibm fatti in polonia (si come le 126 bis by FSM :) che si sono rotti, fortunatamente in garanzia. Io spero che il mio non sia uno di questi (e mi tocco)
  • Anonimo scrive:
    Nessuna novita`
    Alla fine non cambia nulla: sull'hard disk bruciato anziche` IBM ci sara` scritto Hitachi.L'IBM ha sempre fatto cosi` nel mercato consumer: introduce notevoli innovazioni (OS/2, testine GMR e tantissime altre) ma poi non sa sfruttarle, e vende la tecnologia a terzi. Deve essere esaltante per un ricercatore vedere il frutto del suo (ottimo) lavoro prima mortificato, poi svenduto a un tozzo di pane.
  • Anonimo scrive:
    Hard disk ibm
    Ho un 45Giga 7200 133Ultra DMA, comprato 2 anni fa e spesso si incanta facendo un rumore: "scrrrreeetchs, scrrrreeetchs,   scrrrreeetchs.....". La prima cosa strana che noto è che dopo una piccola botta l'HD riprende a funzionare come se nulla fosse successo(data per caso la prima volta, adesso adottata sistematicamente come rimedio). La seconda è che analizzando la superficie del disco (che ha 2 anni di utilizzo)trovo solo 100K di settori danneggiati. MI devo preoccupare?
    • Anonimo scrive:
      Re: Hard disk ibm
      Cambialo se è ancora in garanzia, non fanno una grinza alla IBM!Il mio hd faceva rumori metallici ogni tanto; spegnendo e riaccendendo il pc sparivano, ma dopo poco mi è "partito" a miglior vita, lasciandomi senza hd!E cos'è un pc senza hd oggi? Niente...Pure PC Professionale scrisse dei problemi agli Hd ibm...Pieggi
      • Anonimo scrive:
        Re: Hard disk ibm
        - Scritto da: Pieggi
        Cambialo se è ancora in garanzia, non fanno
        una grinza alla IBM!
        Il mio hd faceva rumori metallici ogni
        tanto; spegnendo e riaccendendo il pc
        sparivano, ma dopo poco mi è "partito" a
        miglior vita, lasciandomi senza hd!
        E cos'è un pc senza hd oggi? Niente...
        Pure PC Professionale scrisse dei problemi
        agli Hd ibm...beh... saro' fortunato, ma ho un IBM DDSR-34560 da 4 giga, SCSI. Acquistato nel 1998, lo pagai 1 milione. Sono ormai 4 anni che frulla 24 ore su 24 (il mio pc e' sempre acceso) senza mai dare ne' segni di cedimento ne' tantomeno cluster danneggiati o comportamenti anomali. Sono contentissimo di questo hd, e penso che siano stati soldi ben spesi, dato che un altro hd ide (quantum fireball ST) dopo meno della meta' del tempo era gia' morto e sepolto.L'unico difetto che posso lamentare e' la rumorosita'... quando muove le testine pare un diesel...
  • Anonimo scrive:
    e caga transistors
    uhhu
  • Anonimo scrive:
    Tokyo con la Y...
    ... non con la i.Bye 8-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Tokyo con la Y...
      - Scritto da: MemoriaStorica

      ... non con la i.

      Bye 8-)Nell'alfabeto italiano la Y non esiste
      • Anonimo scrive:
        Re: Tokyo con la Y...
        Certo, allora continuiamo a chiamarli Giovanni Sebastiano Bach, Ludovico van Beethoven e Wolfango Amedeo Mozart.."Miii.. sono stato a Nuova Iorche..."
        • Anonimo scrive:
          Re: Tokyo con la Y...
          - Scritto da: Elaci0
          Certo, allora continuiamo a chiamarli
          Giovanni Sebastiano Bach, Ludovico van
          Beethoven e Wolfango Amedeo Mozart..
          "Miii.. sono stato a Nuova Iorche..."
          E Francesco Pancetta?
          • Anonimo scrive:
            Re: Tokyo con la Y...

            E Francesco Pancetta?Sta al bar con Guglielmo Scuotilance e Giorgio Orbeneil Conte
          • Anonimo scrive:
            Re: Tokyo con la Y...
            E la Spagna come la chiamate?Espana?
          • Anonimo scrive:
            Re: Tokyo con la Y...
            - Scritto da: Il Purista
            E la Spagna come la chiamate?
            Espana?Dipendesse solo da me, lo farei.
          • Anonimo scrive:
            Re: Tokyo con la Y...

            - Scritto da: Il Purista

            E la Spagna come la chiamate?

            Espana?

            Dipendesse solo da me, lo farei.
            E l'Arabia Saudita? Non dovremmo usare caratteri arabi? :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Tokyo con la Y...
            - Scritto da: Il Purista
            E l'Arabia Saudita? Non dovremmo usare
            caratteri arabi? :)E perchè?Si può scrivere con quelli latini, no?
          • Anonimo scrive:
            Re: Tokyo con la Y...

            - Scritto da: Il Purista


            E l'Arabia Saudita? Non dovremmo usare

            caratteri arabi? :)

            E perchè?
            Si può scrivere con quelli latini, no?E' una forzaturaI giapponesi usano l'inglese e allora passa Tokyo (o Tokio -
            ma anche la "k" non esiste in italiano) ma gli arabi usano esclusivamente il proprio alfabeto... e Arabia Saudita e' una traduzione di un concetto piu' ampio ("territorio dell'arabia e dei sauditi")Ma ci sono altri esempi.... Il punto e' che i compromessi sono terribili
          • Anonimo scrive:
            Re: Tokyo con la Y...
            - Scritto da: Il Purista
            I giapponesi usano l'inglese e allora passa
            Tokyo (o Tokio -
            ma anche la "k" non
            esiste in italiano)ormai ci è entrata di forza, così come JWXY
            Ma ci sono altri esempi.... Il punto e' che
            i compromessi sono terribiliSempre e comunque :-(
          • Anonimo scrive:
            PER TUTTI
            Vedo che avete tanto da lavorare fra tutti.... :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Tokyo con la Y...
            - Scritto da: SiN


            - Scritto da: Elaci0

            Certo, allora continuiamo a chiamarli

            Giovanni Sebastiano Bach, Ludovico van

            Beethoven e Wolfango Amedeo Mozart..

            "Miii.. sono stato a Nuova Iorche..."



            E Francesco Pancetta?
            Sempre chiamato Francesco Bacone :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Tokyo con la Y...
      - Scritto da: MemoriaStorica

      ... non con la i.

      Bye 8-)Cerca di vivere in questo secolo ...Se capisco i contenuti ...me ne sbatto della forma !!!Ci sono molti "scrittori/giornalisti"....che badano piu'alla forma ...che ai contenuti !!! Bye:0)Pino Pallino
  • Anonimo scrive:
    MORTE agli HD DTLA IBM
    Il problema e' che muoiono da soli: piu' che un augurio si tratta di una triste constatazione.
    • Anonimo scrive:
      Re: MORTE agli HD DTLA IBM
      sarà ma dei 3 hard disk ibm che ho avuto e tutt'ora ho (uno da 6,5 gb di 5 anni fa in perfette condizioni, uno da 22 e uno da 40, entrambi perfetti), non se n'è mai rotto nessuno, contro i 2 quantum mezzi rovinati e soprattutto a parità di capacità e di prezzo sono almeno 3 volte più lenti degli ibm, il maxtor che ho è da 250mb e saranno 7-8 anni che ce l'ho, ed è ancora perfetto, io direi che sarebbe ora di dire che una cosa fa schifo solo perchè è ibm o perchè costa 10 mila lire in più
      • Anonimo scrive:
        Re: MORTE agli HD DTLA IBM

        che sarebbe ora di dire che una cosa fa
        schifo solo perchè è ibm o perchè costa 10
        mila lire in piùl'unico diffetto dei dischi ibm e la rumorosita...fanno tanto rumore...
        • Anonimo scrive:
          Re: MORTE agli HD DTLA IBM
          su questo hai ragione, quello da 6,5gb sembra un trattore trtrtrtrtrtr, fa quasi paura quando gira :), però quello nuovo da 40 è abbastanza silenzioso
          • Anonimo scrive:
            Re: MORTE agli HD DTLA IBM

            su questo hai ragione, quello da 6,5gb
            sembra un trattore trtrtrtrtrtr, fa quasi
            paura quando gira :), però quello nuovo da
            40 è abbastanza silenziosoho uno da 80 che fa abbastanza rumore...comunque e ULTRA-veloce...forse il piu veloce mai avuto...
  • Anonimo scrive:
    Fallimento dichiarato....
    La gente compra gli hd ibm xè sono ibm, ora compreranno tutti Maxtor.......... dischi hitachi???? Macchèèè.... :))
    • Anonimo scrive:
      Re: Fallimento dichiarato....
      - Scritto da: edsgfsd
      La gente compra gli hd ibm xè sono ibm, ora
      compreranno tutti Maxtor.......... dischi
      hitachi???? Macchèèè.... :))Quando la Maxtor acquisì gli harddisk Quantum si disse la stessa cosa... prima di allora i Maxtor non li comprava nessuno (almeno qui in Italia) ora sono addirittura i migliori!!!Vedremo, ormai la gente s'è svegliata (più o meno :D), non si fa + caso al nome, ma alle prestazioni dei dischi ed al rapporto qualità/prezzo.Se invece c'è ancora chi compra solo x la marca... beh, peggio x lui!!! ;-)
  • Anonimo scrive:
    Dischi Hitachi?
    Io finora tutti i dischi giapponesi che ho avuto, fujtsu ecc, mi si sono rotti presto
    • Anonimo scrive:
      Re: Dischi Hitachi?
      - Scritto da: Teka
      Io finora tutti i dischi giapponesi che ho
      avuto, fujtsu ecc, mi si sono rotti prestoMi dirai che quelli Hitachi traballano e vibrano EhehehehehehUna volta quelli di Ibm erano i meglio
    • Anonimo scrive:
      Re: Dischi Hitachi?
      Così faranno compagnia ai vari DTLA e IC che si sono rotti e continuano a rompersi...:-(
  • Anonimo scrive:
    Imparate l'italiano plez
    Il termine inglese Asset non si traduce mica con Assetto :) Qualcosa tipo "risorse" sarebbe stato + appropriato
Chiudi i commenti