L'emoticon in un casco

Chiunque utilizzi la posta elettronica o un client di instant messaging deve far fronte, prima o poi, ad un elemento primario della comunicazione via web: le emoticon , dette più comunemente faccine . Le faccine aiutano a far comprendere lo sta
Chiunque utilizzi la posta elettronica o un client di instant messaging deve far fronte, prima o poi, ad un elemento primario della comunicazione via web: le emoticon , dette più comunemente faccine . Le faccine aiutano a far comprendere lo sta

Chiunque utilizzi la posta elettronica o un client di instant messaging deve far fronte, prima o poi, ad un elemento primario della comunicazione via web: le emoticon , dette più comunemente faccine . Le faccine aiutano a far comprendere lo stato d’animo dietro alla parola scritta. Ma come far(l)e quando non si ha un pc a portata di mano? Con Mask of Emotion il problema è facilmente risolvibile.

Questo casco reagisce agli stimoli esterni accendendo numerosi led che compongono la faccina corrispondente. Se si porta una mano verso un occhio, mimando il gesto di asciugare una lacrima, il device assume le sembianze di un volto triste e piagnucoloso. Tremendo? Triste? Efficace? Decadente? Qualunque sia il giudizio, non lo si vedrà presto in giro: è un prototipo sviluppato dalla Facoltà di design dell’Università di Hongik, in Corea. Toccherà sopravvivere in qualche modo fino a quando non verrà commercializzato 😀

[via TechEBlog ]

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

11 06 2008
Link copiato negli appunti