Lenovo e NEC, alleanza per PC. E smartphone

I due gruppi asiatici annunciano la formazione di una joint-venture tesa a formare un mega-gruppo informatico sul mercato giapponese. Il CEO di Lenovo suggerisce di voler guardare anche oltre i PC

Roma – Lenovo e NEC sono pronti a formare una joint-venture industriale, con l’obiettivo di dare vita al più grande gruppo informatico del Sol Levante . Stando a quanto suggerisce il CEO del produttore cinese dei ThinkPad , inoltre, il passo successivo della nuova alleanza dovrebbe essere lo sviluppo di prodotti dedicati al mercato dei MID, smartphone e tablet.

I piani prevedono che Lenovo detenga il contro del 51% della joint-venture con NEC, con l’opzione per la prima di acquistare il controllo completo della società con il consenso della seconda. Lenovo potrà dunque accrescere enormemente il suo peso nel mercato dei PC giapponesi (il terzo del mondo), mentre NEC riceverà 175 milioni di dollari sotto forma di azioni Lenovo.

In Giappone sia Lenovo che NEC continueranno a mantenere brand distinti, e se l’obiettivo dichiarato è quello di accrescere la reciproca presenza sul mercato (NEC a livello mondiale, Lenovo nel Sol Levante), una dichiarazione fatta quasi a denti stretti dal CEO della società cinese lascia intendere ulteriori scenari di sviluppo in futuro .

Yang Yuanqing ha infatti confermato che oltre i PC, NEC e Lenovo potrebbero presto cominciare a lavorare a nuove linee di gadget informatici con spiccata vocazione alla mobilità, quali smartphone e tablet.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Gemma del Sud scrive:
    Store...
    E' la parola "Store" che non mi piace... preferiverei "Depot" o all'imite "Storage" ma non "STORE" o "SHOP"
  • MeX scrive:
    perchè Linux copia Apple?
    http://www.engadget.com/2011/02/02/ios-now-accounts-for-2-of-global-web-browsing-traffic-chrome-r/Perchè un cellulare ha più market share! :D
    • Shiba scrive:
      Re: perchè Linux copia Apple?
      - Scritto da: MeX
      http://www.engadget.com/2011/02/02/ios-now-account

      Perchè un cellulare ha più market share! :DFortunatamente posso ancora installare quello che mi pare :)
      • MeX scrive:
        Re: perchè Linux copia Apple?
        ah finalmente su tutte le versioni di Android è disponibile Angry Birds?
        • zuzzurro scrive:
          Re: perchè Linux copia Apple?
          La cosa che mi fa sorridere è che vi state attaccando ad ogni più piccolo problema, mentre l'unica cosa che potete vedere è:http://www.b2b24.ilsole24ore.com/articoli/0,1254,24_ART_139204,00.htmlSaluti. :)
          • MeX scrive:
            Re: perchè Linux copia Apple?
            Lg, ad esempio, chiude con un + 4.127%, Samsung con un +1.474%, Acer con un +709% e Htc con un +371%questi sono sviluppatori? o sono utenti? non mi sembra
          • zuzzurro scrive:
            Re: perchè Linux copia Apple?
            Senti, lo so che non ci vuoi arrivare, ma è così:- quando c'era iPhone a menarla di quello che faceva- arriva Android tutti a dire che sarebbe sparito- Android supera iOS tutti a dire che è perchè viene montanto su tanti dispositivi e questi dispositivi fanno tutti schifo- Android va al primo posto tutti a dire che nessuno lo usa perchè su internet ci si va con iOSQuando (ed accadrà presto) Android avrà battuto anche su questo tutti gli altri SO, cosa vi inventerete?Io già lo so, ma mi voglio gustare quel momento....
          • MeX scrive:
            Re: perchè Linux copia Apple?
            io ho sempre sostenuto che Android avrebbe superato le quote di mercato Apple.Essendo che Android lo vendono cani e porci, cani e porci lo acquistano.Ora però, se torni sulle statistiche di acXXXXX al web ti accordi che iOS è al 2% mentre Android 0.4.... ci sei? ZERO VIRGOLA QUATTRO pur avendo più market share!Che vuol dire? Che android lo compra pure la zia della casalinga di voghera e la nipote di Mubarak, che usano il telefono per foto, sms e telefonate, non vanno in internet e non usano il market place...
          • zuzzurro scrive:
            Re: perchè Linux copia Apple?
            Leggi qui:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3080176&m=3081746#p3081746ha centrato il punto, ma voi vi appigliate a qualunque cosa per dimostrare... boh, questo è un mistero.Ne ho sentite di tutti i colori: eri tu o chi che diceva "eh, ma iOS vende un sacco così tutti faranno software per iOS e voi di Android non avrete nulla ecc.ecc."... è sucXXXXX proprio così.Ora tirate fuori questa statistica... r i d i c o l i !!!!Se Android lo compra anche la casalinga di Voghera ben venga!!! Quando la casalinga di voghera vorrà controllare i propri conti sul web tramite un app oppure ad una wepapplication potrà farlo e non sarà costretta a spendere $cifrone per farlo!Il professionista farà la stessa cosa sul suo telefono da $cifrone.Fine del discorso!!!
          • MeX scrive:
            Re: perchè Linux copia Apple?
            no la casalinga di voghera fa le foto a 5 MEGAPIXEL e manda SMS e TELEFONA... non sa nemmeno cosa sono le applicazioni per il telefono
          • zuzzurro scrive:
            Re: perchè Linux copia Apple?
            Sì, fino a quando qualcuno non glielo spiega.Ma poi tu che diavolo ne sai? hai trovato una statistica? (rotfl)
          • MeX scrive:
            Re: perchè Linux copia Apple?
            si, quella che riporta che nonostante Android abbia superato iOS come share di mercato, è usato allo 0,4% contro il 2% di iOS, ma hai capito o no di che stiamo parlando?
          • zuzzurro scrive:
            Re: perchè Linux copia Apple?
            1) Sei tu che non vuoi capire perchè NON SAI nemmeno come vengono individuati i dispositivi.2) ti ho linkato un post dove ti spiega bene cosa succede. Ma non l'hai commentato, perchè NON PUOI commentarlo3) Android rules, ma non perchè è il primo in classifica (sennò sarei un poveraccio come voi) ma per quello che è e che propone. Fine del discorso!4) Puoi continuare a scrive 0,4% e 2% ovunque, ma la situazione non cambia e, se cambierà, a breve tra l'altro, le percentuali cambieranno drsticamente a favore di Android.
          • MeX scrive:
            Re: perchè Linux copia Apple?
            sicuramente hai ragione tu, android lo usano tutti ma con il browser agent iOS per alimentare i flames nei forum... possibilissimo!
          • zuzzurro scrive:
            Re: perchè Linux copia Apple?
            Io non voglio avere ragione. Voglio che ti svegli e che riprendi in mano le tue idee, anche se lavori in Apple.A prop, che server avete, lì da voi? :D
          • MeX scrive:
            Re: perchè Linux copia Apple?
            abbiamo tutti server Google ma con lo user agent X-server//PLONK
          • FDG scrive:
            Re: perchè Linux copia Apple?
            - Scritto da: zuzzurro
            La cosa che mi fa sorridere è che vi state
            attaccando ad ogni più piccolo problema, mentre
            l'unica cosa che potete vedere
            è:

            http://www.b2b24.ilsole24ore.com/articoli/0,1254,2

            Saluti. :)Parla dei produttori, non degli sviluppatori. Per quanto sia ragionevole pensare che ci sia una crescita anche li, vorrei vedere qualche dato.Noto comunque che nell'articolo si scrive: "Complessivamente, tralasciando le inevitabili disquisizioni sul fatto che Android è sostenuto da un nutrito gruppo di produttori, laddove per le altre piattaforme, eccezione fatta per Windows, si lavora di fatto sul mono-brand, i dati di Canalys mostrano non solo l'ottimo stato di salute di Android, ma il momentum degli smartphone"Cioè, anche chi perde quote di mercato non può che festeggiare :)
          • zuzzurro scrive:
            Re: perchè Linux copia Apple?
            - Scritto da: FDG
            - Scritto da: zuzzurro


            La cosa che mi fa sorridere è che vi state

            attaccando ad ogni più piccolo problema, mentre

            l'unica cosa che potete vedere

            è:




            http://www.b2b24.ilsole24ore.com/articoli/0,1254,2



            Saluti. :)

            Parla dei produttori, non degli sviluppatori.Allora, l'ultima volta che hanno postato una statistica dove si vedeva l'incremento di interesse da parte degli sviluppatori, non andava bene per il contrario... forse c'era anche un articolo su PI, non ricordo e non me ne frega molto comunque.Quello che so è che Google assume per sviluppare su android.So che ci sono 4 banche pronte a sfornare App per Android.So che ci sono aziende che sviluppano software per retail e per tentata vendita su Android, perchè è più facile che ci sia un cellulare Android in mano ad un agente che non un qualcos'altro.Quindi... poco da fare!!!Quello che non capisco è: ma perchè bisogna sempre guardare i numeri? Vi piace iPhone? Usatelo! Non scassatemi però! Vi piace Android! Usatelo! Non scassatemi ugualmente perchè lo uso anche io!Fine!
        • Shiba scrive:
          Re: perchè Linux copia Apple?
          - Scritto da: MeX
          ah finalmente su tutte le versioni di Android è
          disponibile Angry
          Birds?Puoi installare VLC sugli iRottami?
          • kinder scrive:
            Re: perchè Linux copia Apple?
            Su AppStore trovo :- VLC Remote free- VLC Streamer free- VLC Remote- VLC StreamerLa risposta alla tua domanda é SI
          • Shiba scrive:
            Re: perchè Linux copia Apple?
            http://www.tuaw.com/2011/01/08/vlc-app-removed-from-app-store/
          • zuzzurro scrive:
            Re: perchè Linux copia Apple?
            EPIC WIN!
          • kinder scrive:
            Re: perchè Linux copia Apple?
            E qui abbiamo la pecora "zuzzurro" che parla senza sapere le cose :1 http://itunes.apple.com/us/app/vlc-remote/id297244048?mt=82 http://itunes.apple.com/no/app/vlc-streamer/id410031728?mt=8Parlavi tu "puntocucito" vero ? PregoMa non fai proprio nulla per evitare di ridicolizzarti ?!EPIC FAIL
          • kinder scrive:
            Re: perchè Linux copia Apple?
            Scommetto che non hai neanche fatto un check su AppStore.1 http://itunes.apple.com/us/app/vlc-remote/id297244048?mt=82 http://itunes.apple.com/no/app/vlc-streamer/id410031728?mt=8Quindi posso o non posso installare VLC sugl' iCOSI ?
    • FinalCut scrive:
      Re: perchè Linux copia Apple?
      - Scritto da: MeX
      http://www.engadget.com/2011/02/02/ios-now-account

      Perchè un cellulare ha più market share! :Dnei soli USA è al 3-4% quindi perfettamente in linea con quanto da me affermato:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3062080&m=3063673#p3063673 1) iPad arriverà al 3% di share sul web entro dicembre 2011. Nei soli USA arriverà al 6% di share, il mercato dei netbook crollerà e....Bene, il punto 1 è clamorosamente toppato già oggi negli USA l'iPad è arrivato a punte di share del 3,5% fonte amica ed anonima quasi triplicando la media di dicembre pre-Natale che era di 1,3% quindi non so più cosa pensare... su un 4% di quota USA iPhone è circa la metà, l'altra metà è tutto iPad.(apple)(linux)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 febbraio 2011 13.47-----------------------------------------------------------
      • zuzzurro scrive:
        Re: perchè Linux copia Apple?
        Bravi! Avete vinto!http://www.b2b24.ilsole24ore.com/articoli/0,1254,24_ART_139204,00.html
        • FinalCut scrive:
          Re: perchè Linux copia Apple?
          - Scritto da: zuzzurro
          Bravi! Avete vinto!

          http://www.b2b24.ilsole24ore.com/articoli/0,1254,2Probabilmente non sai usare la matematica e fare 2 + 2.Sicuramente non hai capito un razzo.Se le vendite di Android salgono a ritmi vertiginosi ma poi non si riflette sulle statistiche di utilizzo sul Web cosa significa?Se unisci le due notizie si evince che la stragrande maggioranza di chi acquista un terminale Android non lo usa per navigare in rete.Ma, come sempre da me affermato, lo usa solo per telefonare.A quel punto potevano montarci Android o Symbian poco importa al consumatore che NON sa NON conosce NON gli importa dell'OS che utilizza se deve solo telefonare.(apple)(linux)PS: fare il tifo per Motorola, poi... una società che per anni ha goduto nel tirare fregature ai suoi clienti ed è stata sull'orlo del fallimento per ben due volte....-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 febbraio 2011 14.00-----------------------------------------------------------
          • zuzzurro scrive:
            Re: perchè Linux copia Apple?
            Peccato che esistono altre statistiche che dimostrano il contrarioPeccato che i browser su Android sono tanti e quasi nessuno utilizza quello di default.Peccato che esistono le App ed Android si integra perfettamente con google.Peccato che molti per usufruire meglio del proprio device cambiano l'agent.Insomma, tanto per cambiare avete tirato fuori la solita analisi fuffa per farvi belli su questo forum (come se servisse a qualcosa, guardate che vi conosciamo bene uno ad uno, mr.prevedoilfuturoesbaglioilpresente).Quindi tornatene per l'ennesima volta a cuccia.Anzi, no, continua che mi diverto! (rotfl)
          • MeX scrive:
            Re: perchè Linux copia Apple?
            - Scritto da: zuzzurro
            Peccato che esistono altre statistiche che
            dimostrano il
            contrariolink?
            Peccato che i browser su Android sono tanti e
            quasi nessuno utilizza quello di
            default.e cosa centra con la rilevazione del SISTEMA OPERATIVO?
            Peccato che esistono le App ed Android si integra
            perfettamente con
            google.quindi?
            Peccato che molti per usufruire meglio del
            proprio device cambiano
            l'agent.perchè? Non ci sono siti fatti per il diffusissimo e usatissimo Android? E in cosa lo cambiano lo user agent?
            Insomma, tanto per cambiare avete tirato fuori la
            solita analisi fuffa per farvi belli su questo
            forum (come se servisse a qualcosa, guardate che
            vi conosciamo bene uno ad uno,
            mr.prevedoilfuturoesbaglioilpresente).uuuuuuuuuuuuuuu
            Quindi tornatene per l'ennesima volta a cuccia.
            Anzi, no, continua che mi diverto! (rotfl)se ti diverti tu... ci divertiamo tutti
          • zuzzurro scrive:
            Re: perchè Linux copia Apple?
            Ti ho già risposto su poveretto... sei tornato dopo le vecchie figuracce di una volta ma tranquillo che ne farai tante nuove (rotfl).
          • zuzzurro scrive:
            Re: perchè Linux copia Apple?
            Mi hanno censurato il post!O mio Dio! Ora mi ci abituerò e diventerò un macaco anche io!!! (rotfl)Peccato! Vabbè...- Scritto da: MeX
            - Scritto da: zuzzurro

            Peccato che esistono altre statistiche che

            dimostrano il

            contrario

            link?Cerca! Ne hanno pure postati diversi su PI (non io, altri: le statistiche le lascio a quelli che non sanno scegliere e/o non sanno fare).


            Peccato che i browser su Android sono tanti e

            quasi nessuno utilizza quello di

            default.

            e cosa centra con la rilevazione del SISTEMA
            OPERATIVO?Centra perchè molte rilevazioni vengono fatte non per user agent ma per browser.So che sembra strano ed è in effetti sbagliato, ma gente che ne sa di informatica quanto te ha scelto talvolta questa strada.Sempre su una statistica era stata sottolineata questa ... come dire... usanza tribale?


            Peccato che esistono le App ed Android si
            integra

            perfettamente con

            google.

            quindi?Quindi non ho molto bisogno di navigare per trovare certi contenuti.Su iOS sì...


            Peccato che molti per usufruire meglio del

            proprio device cambiano

            l'agent.

            perchè? Non ci sono siti fatti per il
            diffusissimo e usatissimo Android? Difatti è più diffuso di qualunque altro sistema... hai detto una cosa giusta finalmente! E senza appoggiarti a statistiche!
            E in cosa lo
            cambiano lo user
            agent?Io lo cambio in iOS così vedo i siti fatti per iOS :D :D :D


            Insomma, tanto per cambiare avete tirato fuori
            la

            solita analisi fuffa per farvi belli su questo

            forum (come se servisse a qualcosa, guardate che

            vi conosciamo bene uno ad uno,

            mr.prevedoilfuturoesbaglioilpresente).

            uuuuuuuuuuuuuuuMancanza di idee? (rotfl)


            Quindi tornatene per l'ennesima volta a cuccia.

            Anzi, no, continua che mi diverto! (rotfl)

            se ti diverti tu... ci divertiamo tuttiTi divertirai a fare l'ennesima figura di palta molto a breve?
          • MeX scrive:
            Re: perchè Linux copia Apple?
            - Scritto da: zuzzurro
            Mi hanno censurato il post!
            O mio Dio! Ora mi ci abituerò e diventerò un
            macaco anche io!!!
            (rotfl)

            Peccato!

            Vabbè...??
            Cerca! Ne hanno pure postati diversi su PI (non
            io, altri: le statistiche le lascio a quelli che
            non sanno scegliere e/o non sanno
            fare).perchè devo cercarlo se tu ce l'hai già alla mano... o stai banfando?
            Centra perchè molte rilevazioni vengono fatte non
            per user agent ma per
            browser.
            So che sembra strano ed è in effetti sbagliato,
            ma gente che ne sa di informatica quanto te ha
            scelto talvolta questa
            strada.
            Sempre su una statistica era stata sottolineata
            questa ... come dire... usanza
            tribale?aaaaaa poi se per caso un giorno Android supererà iOS allora non sarà più così scommetto ;)Allora magari IE non è il browser più usato, probabilmente usano tutti Opera con lo user agent di IE...
            Quindi non ho molto bisogno di navigare per
            trovare certi
            contenuti.
            Su iOS sì...cioè Google manipola i suoi utenti per usare solo servizi Google?Ma Android non era sinonimo di libertà di scelta e "openess" ?
            Difatti è più diffuso di qualunque altro
            sistema... hai detto una cosa giusta finalmente!
            E senza appoggiarti a
            statistiche!appunto, è molto più diffuso di iOS... ovviamente... perchè la scelta ormai è tra:pochi device RIMpochissimi device Applecani e porci con Androidma perchè pur essendo più diffuso si becca 1,6 punti percentuali da iOS?
            Io lo cambio in iOS così vedo i siti fatti per
            iOS :D :D
            :Dperchè sono fatti meglio?
            Mancanza di idee? (rotfl)no no... escalamaizione di paura per la tua minaccia...
            Ti divertirai a fare l'ennesima figura di palta
            molto a
            breve?no no... sei a livelli inarrivabili non temere!
          • zuzzurro scrive:
            Re: perchè Linux copia Apple?
            - Il divulgatore di fuffa ha scritto da: MeX
            - Scritto da: zuzzurro

            Mi hanno censurato il post!

            O mio Dio! Ora mi ci abituerò e diventerò un

            macaco anche io!!!

            (rotfl)



            Peccato!



            Vabbè...

            ??


            Cerca! Ne hanno pure postati diversi su PI (non

            io, altri: le statistiche le lascio a quelli che

            non sanno scegliere e/o non sanno

            fare).

            perchè devo cercarlo se tu ce l'hai già alla
            mano... o stai
            banfando?Guarda che siete tu ed i tuoi amichetti ad avere bisogno di statistiche, non io!


            Centra perchè molte rilevazioni vengono fatte
            non

            per user agent ma per

            browser.

            So che sembra strano ed è in effetti sbagliato,

            ma gente che ne sa di informatica quanto te ha

            scelto talvolta questa

            strada.

            Sempre su una statistica era stata sottolineata

            questa ... come dire... usanza

            tribale?

            aaaaaa poi se per caso un giorno Android supererà
            iOS allora non sarà più così scommetto
            ;)Questi giochini non sono quelli che avete fatto tu ed i tuoi amichetti fino addesso?lo state facendo anche in questo momento poveri rosikoni!!! (rotfl)
            Allora magari IE non è il browser più usato,
            probabilmente usano tutti Opera con lo user agent
            di
            IE...Ma tu le statistiche dei vari browser le conosci o spari solo statistiche coì, tanto per fare???


            Quindi non ho molto bisogno di navigare per

            trovare certi

            contenuti.

            Su iOS sì...

            cioè Google manipola i suoi utenti per usare solo
            servizi
            Google?
            Ma Android non era sinonimo di libertà di scelta
            e "openess"
            ?Ma tu capisci l'italiano oppure oltre a non sapere l'OSI non sai nemmeno l'italiano?


            Difatti è più diffuso di qualunque altro

            sistema... hai detto una cosa giusta finalmente!

            E senza appoggiarti a

            statistiche!

            appunto, è molto più diffuso di iOS...
            ovviamente... perchè la scelta ormai è
            tra:
            pochi device RIM
            pochissimi device Apple
            cani e porci con AndroidGuarda a caso, quando i device Apple erano "tanti" tutti voi tiravate fuori la solfa che Android sarebbe sparito...Poveretti! (rotfl)

            ma perchè pur essendo più diffuso si becca 1,6
            punti percentuali da
            iOS?Te l'ho scritto su.E fra poco sparirà anche quell' 1,6... non temere :D !


            Io lo cambio in iOS così vedo i siti fatti per

            iOS :D :D

            :D

            perchè sono fatti meglio?No, era per prenderti in giro, come tutte le altre volte...


            Mancanza di idee? (rotfl)

            no no... escalamaizione di paura per la tua
            minaccia...Quale minaccia?


            Ti divertirai a fare l'ennesima figura di palta

            molto a

            breve?

            no no... sei a livelli inarrivabili non temere!Come no, espertone di protocolli! (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • MeX scrive:
            Re: perchè Linux copia Apple?
            ah quindi siamo discutendo di OSI e protocolli... va la va la svicolone! ;)
          • zuzzurro scrive:
            Re: perchè Linux copia Apple?
            Io ti ho risposto in topic a tutti i punti.Tu no.Chi è lo svicolone? A proposito... chi è che mette i disegnini quando non sa più che dire???
          • MeX scrive:
            Re: perchè Linux copia Apple?

            cioè Google manipola i suoi utenti per usare solo
            servizi
            Google?
            Ma Android non era sinonimo di libertà di scelta
            e "openess"
            ?Ma tu capisci l'italiano oppure oltre a non sapere l'OSI non sai nemmeno l'italiano?#########################fai te...
          • zuzzurro scrive:
            Re: perchè Linux copia Apple?
            E questo è svicolare?Piuttosto: cosa centra quello che hai scrityo con le App che sviluppa chiunque non solo google?
          • MeX scrive:
            Re: perchè Linux copia Apple?
            chiunque? Ma la news dei 6mila sviluppatori assunti di Google l'hai saltata?
          • zuzzurro scrive:
            Re: perchè Linux copia Apple?
            Ma possibile che tiri fuori argomenti a caso?Ma il 99% delle app mica le ha sviluppate Google!!!Senti, lo sai che mi hai proprio stufato?
          • MeX scrive:
            Re: perchè Linux copia Apple?
            oh bene, così passerai la giornata in altro modo almeno!//PLONK
          • zuzzurro scrive:
            Re: perchè Linux copia Apple?
            A proposito: riuscite a tirare fuori iOS su di una notizia che parla di Linux.Avete dei serissimi problemi, ed io incomincio ad averli visto che vi sto dietro (rotfl).
          • nome e cognome scrive:
            Re: perchè Linux copia Apple?

            PS: fare il tifo per Motorola, poi... una società
            che per anni ha goduto nel tirare fregature ai
            suoi clienti ed è stata sull'orlo del fallimento
            per ben due
            volte....Già Apple almeno è stata sull'orlo del fallimento una sola volta.
          • Gemma del Ovest scrive:
            Re: perchè Linux copia Apple?
            Apple è già fallita. al primo passo falso scoppia poichè il suo elevato share di mercato è dovuto soprattutto alla moda e al fanatismo, fai una cappellata, la moda passa e i fan rimangono delusi.
          • LaNberto scrive:
            Re: perchè Linux copia Apple?
            pieno di nobel per l'economia qui :)
  • ruppolo scrive:
    P.I. refugium peccatorum dei linari?
    A giudicare dalla quantità di post sull'argomento (di scarso interesse, peraltro), direi che P.I. è proprio un covo di linari :D
    • zuzzurro scrive:
      Re: P.I. refugium peccatorum dei linari?
      Ruppoloooooooo!!!!PRRRRRRRRRRR!
    • PIppolipo scrive:
      Re: P.I. refugium peccatorum dei linari?
      no direi che leggendo i post qua e là, benchè la notizia per un linaro sia di alto interesse, non fà desistere questi bimbominkia-inside a litigare su minuzie dette da quello sopra, insultandosi e rinfacciandosi di continuo tutto quello che ha detto l'interlocutore in precedenza:tra troll, finti troll per divertimento, e saccenti in generale, questa testata ha perso ogni interesse per me....non si riesce a fare un discorso neanche lontanamente costruttivo.
      • zuzzurro scrive:
        Re: P.I. refugium peccatorum dei linari?
        Pur se sono uno di quelli che si infervora, sono pienamente d'accordo con te. Ma ormai l'andazzo è questo, difficile cambiare. magari moderassero questo forum....
        • krane scrive:
          Re: P.I. refugium peccatorum dei linari?
          - Scritto da: zuzzurro
          Pur se sono uno di quelli che si infervora, sono
          pienamente d'accordo con te. Ma ormai l'andazzo è
          questo, difficile cambiare. magari moderassero
          questo forum....Quoto, pero' non penso sia un problema di moderazione ma di notizie: da una parte presentate in ogni modo per spingere al trolling, dall'altra essendo notizie imprecise e poco curate allontanano i lettori seri verso altri lidi.
          • zuzzurro scrive:
            Re: P.I. refugium peccatorum dei linari?
            Quindi...noi non siamo lettori seri (rotfl)(rotfl)(rotfl) !!!
          • krane scrive:
            Re: P.I. refugium peccatorum dei linari?
            - Scritto da: zuzzurro
            Quindi...noi non siamo lettori seri
            (rotfl)(rotfl)(rotfl) !!!Ma ci guardi ? (anonimo) (rotfl)
    • bertuccia scrive:
      Re: P.I. refugium peccatorum dei linari?
      - Scritto da: ruppolo

      A giudicare dalla quantità di post sull'argomento
      (di scarso interesse, peraltro), direi che P.I. è
      proprio un covo di linari :Dmah, io più che altro notavo una cosa..i winari?????? dove sono finiti???sono..... spariti.probabilmente stanno risolvendo un terribile conflitto interiore, dato che per il mobile si sono dovuti dividere tra Apple e Linux... ora non hanno più alcuna certezza nella vita...i più coraggiosi invece sono approdati sui lidi di Symbian^3 e WinPhone7, costoro vagano nelle tenebre, non so quando li rivedremo
      • zuzzurro scrive:
        Re: P.I. refugium peccatorum dei linari?
        WP7 non fa così schifo come pensi, anzi...provalo, non ti costa nulla (LG per esempio).
      • Shiba scrive:
        Re: P.I. refugium peccatorum dei linari?
        - Scritto da: bertuccia
        - Scritto da: ruppolo



        A giudicare dalla quantità di post
        sull'argomento

        (di scarso interesse, peraltro), direi che P.I.
        è

        proprio un covo di linari :D

        mah, io più che altro notavo una cosa..

        i winari?????? dove sono finiti???Hai ragione °°Fino a qualche anno fa era sempre pieno, ora ne saranno rimasti 2 o 3 fissi. Sarà che i winari sono la percentuale più alta di utenti della domenica, mentre noi... noi siamo appassionati ;)
        • zuzzurro scrive:
          Re: P.I. refugium peccatorum dei linari?
          Mah, più facile che si siano rotti le scatole di sentire le solite futili discussioni.Credo che alla fine rimarranno solo i macachi e fine, così possono raccontarsi le loro esperienze d'uso e buonanotte ;)
          • kinder scrive:
            Re: P.I. refugium peccatorum dei linari?
            - Scritto da: zuzzurro
            Mah, più facile che si siano rotti le scatole di
            sentire le solite futili
            discussioni.
            Credo che alla fine rimarranno solo i macachi e
            fine, così possono raccontarsi le loro esperienze
            d'uso e buonanotte
            ;)Meglio che ascoltare le tue "fantasiose esperienze". :-o
          • zuzzurro scrive:
            Re: P.I. refugium peccatorum dei linari?
            So che sei abituato a non scegliere, ma guarda che puoi benissimo ignorare i miei post se ti danno fastidio.Ah...aspetta... ma lo fai già! Solo che lo fai quando l'unica cosa da dire è: EPIC FAIL.
          • MeX scrive:
            Re: P.I. refugium peccatorum dei linari?
            EPIC FAIL
          • zuzzurro scrive:
            Re: P.I. refugium peccatorum dei linari?
            Povero troll!PS: a quanto la prima figura barbina del nuovo giro di post che hai incominciato? E' da un po' che eri sparito... (rotfl)
          • MeX scrive:
            Re: P.I. refugium peccatorum dei linari?
            dovevo assestarmi al nuovo lavoro in Apple ;)
          • zuzzurro scrive:
            Re: P.I. refugium peccatorum dei linari?
            Hai aperto un franchising e vendi telefoni?
          • MeX scrive:
            Re: P.I. refugium peccatorum dei linari?
            no lavoro nella sede EU di Apple a Cork
          • zuzzurro scrive:
            Re: P.I. refugium peccatorum dei linari?
            uhhhh! Che bello!Salutami tutti allora!
          • MeX scrive:
            Re: P.I. refugium peccatorum dei linari?
            tutti? non mi passa più salutare più di 2500 persone!
          • zuzzurro scrive:
            Re: P.I. refugium peccatorum dei linari?
            Va bene, allora dimmi che distro linux usate sui server, va :D .
          • MeX scrive:
            Re: P.I. refugium peccatorum dei linari?
            Usiamo Ubuntu LAMP, che Debian è troppo complessa, però lo user agent è Windows 2000
          • zuzzurro scrive:
            Re: P.I. refugium peccatorum dei linari?
            ahhhhhh incomincia a dare risposte a muzzo...Vabbè senti non mi interessa, tanto se sono come i server di cupertino so già cosa sono ;)Saluti!
          • MeX scrive:
            Re: P.I. refugium peccatorum dei linari?
            ah! sei tu il zuzzurro che pulisce la sala server? :D
          • kinder scrive:
            Re: P.I. refugium peccatorum dei linari?
            Non é un locale troppo delicato per lui ? Hai presente quando passano le donne delle pulizie in ufficio ? :D
          • zuzzurro scrive:
            Re: P.I. refugium peccatorum dei linari?
            Bravi! Aiutatevi!Forse così potete farcela :D !
          • kinder scrive:
            Re: P.I. refugium peccatorum dei linari?
            Beato te che e figure di c@cca riesci a farle da solo.
          • kinder scrive:
            Re: P.I. refugium peccatorum dei linari?
            Beato te che le figure di c@cca riesci a farle da solo.
          • kinder scrive:
            Re: P.I. refugium peccatorum dei linari?
            Mi diverte smerd*re chi si sente superiore :D
          • zuzzurro scrive:
            Re: P.I. refugium peccatorum dei linari?
            Io sono superiore a te.E' differente.E no, non riesci a sXXXXXrmi, ci hanno già provato in tanti, risultati 0.Ne so di più di te e dei tuoi amichetti... forse potete provare a coinvolgermi in puntonuoto oppure in puntocucito... magari lì sì...
          • kinder scrive:
            Re: P.I. refugium peccatorum dei linari?
            - Scritto da: zuzzurro
            Io sono superiore a te.
            E' differente.
            (rotfl)
            E no, non riesci a sXXXXXrmi, ci hanno già
            provato in tanti, risultati
            0. :|(rotfl)
            Ne so di più di te e dei tuoi amichetti... Amichetti ? (rotfl)
            forse
            potete provare a coinvolgermi in puntonuoto
            oppure in puntocucito... magari lì
            sì...Ma magari anche no! (rotfl)(troll)
      • Funz scrive:
        Re: P.I. refugium peccatorum dei linari?
        - Scritto da: bertuccia
        mah, io più che altro notavo una cosa..

        i winari?????? dove sono finiti???

        sono..... spariti.Sono passati tutti a Linux o a Apple, o si sono semplicemente rotti di vedere il loro sistema stroncato di critiche ogni volta :D
        probabilmente stanno risolvendo un terribile
        conflitto interiore, dato che per il mobile si
        sono dovuti dividere tra Apple e Linux... ora non
        hanno più alcuna certezza nella
        vita...Poveretti, effettivamente era bello avere delle certezze nella vita... (rotfl)
        i più coraggiosi invece sono approdati sui lidi
        di Symbian^3 e WinPhone7, costoro vagano nelle
        tenebre, non so quando li
        rivedremoPropongo una seduta spiritica :D
    • Shiba scrive:
      Re: P.I. refugium peccatorum dei linari?
      - Scritto da: ruppolo
      A giudicare dalla quantità di post sull'argomento
      (di scarso interesse, peraltro), direi che P.I. è
      proprio un covo di linari
      :DA giudicare dai commenti del periodo "All hail iPad!" direi che ce la lottiamo molto :D
    • Funz scrive:
      Re: P.I. refugium peccatorum dei linari?
      - Scritto da: ruppolo
      A giudicare dalla quantità di post sull'argomento
      (di scarso interesse, peraltro), direi che P.I. è
      proprio un covo di linari
      :Dti rode perché questo post ha 400 commenti mentre le notizie su Apple ne fanno di meno, neh? (anche perché di notizie su Apple ce n'è tre al giorno...)Ma gettarsi una laif, no, eh? :D
  • linux di molfetta scrive:
    Ma ubuntu non l'aveva gia'?
    anzi... utenti ubuntu hanno subito fatto vedere il loro app store quanto la apple ha lanciato il suo.
    • Shiba scrive:
      Re: Ma ubuntu non l'aveva gia'?
      - Scritto da: linux di molfetta
      anzi... utenti ubuntu hanno subito fatto vedere
      il loro app store quanto la apple ha lanciato il
      suo.Altro vittima di Troll Informatico? Tranquillo, non sei stato l'unico. ;)
  • FinalCut scrive:
    La cosa triste...
    La cosa triste è che per una volta il mondo dell'open source che gira attorno a Linux ha capito che deve essere più coeso, meno frammentato e offrire una esperienza utente decisamente migliore rispetto alla riga di comando.É un grande giorno per Linux, sfortunatamente i soliti quattro encefalogrammi piatti in questo forum se ne escono con frasi infelici come " Se per esempio lo sotre per linux assomiglierà ad iTunes andrò sempre e ancor di più di apt-get o aptitude. "Gente come questa che non distingue i toni di connessione di un modem 56k e la risata di una donna fa più male che bene a Linux.Anzi sarebbe bello e auspicabile che il futuro Linux App Store implementasse come opzione un DRM identico al Mac App Store (che in pratica è come se non ci fosse visto che non ha limiti) in modo da poter aprire aprire la strada anche al software commerciale per Linux, unica vera strada per lo sviluppo della piattaforma verso il mondo consumer.Il mondo PRO usa Linux tranquillamente e con sucXXXXX grazie a software closed come XSI, Inferno, Maya, Combustion e shake, tanto per fare qualche nome a caso.Finché l'utonto medio si dovrà sbattere con GIMP e la linea di comando non andrà da nessuna parte.Il Mac App Store comunque è già rivoluzione, il primo a pagarne le spese nei prossimi anni sarà Windows, Linux incidentalmente non se ne accorgerà nemmeno dal basso del suo 1%.(apple)(linux)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 febbraio 2011 20.07-----------------------------------------------------------
    • Giuda scrive:
      Re: La cosa triste...
      lol se credi davvero a quello che hai scritto è bene che alzi la faccia dalle chiappe di jobs e guardi fuori dal recinto altrimenti sei solo un troll
      • FinalCut scrive:
        Re: La cosa triste...
        - Scritto da: Giuda
        lol se credi davvero a quello che hai scritto è
        bene che alzi la faccia dalle chiappe di jobs e
        guardi fuori dal recinto altrimenti sei solo un
        trollSei tu quello "che crede" che ha una fede.Io sono un utente professionista, me ne sbatto di open o closed, io LAVORO, uso il computer come strumento di lavoro e preferisco gli OS e i software che mi fanno lavorare meglio, con maggiore agio e produttività.Che sia open o closed non me ne frega un razzo.L'utopia di un sistema completamente free è simile all'utopia di uno stato comunista, semplicemente non funziona e prima o poi è destinata a collassare.Un mix di economia e open source è la ricetta migliore per lo sviluppo, chi non lo capisce fa bene ad estinguersi o rimanere all'1%.(apple)(linux)
        • LaNberto scrive:
          Re: La cosa triste...
          È tipico di molti frequentatori di PI di credere che dietro alle scelte di di chi lavora ci siano fedi, convinzioni religiose o scelte filosofiche del menga, evidentemente non sapendo che gli strumenti di lavoro in ambito selezionale si scelgono:1.perché si confanno al proXXXXX produttivo2.perché garantiscono alta produttività3. perché sono economicamente sostenibili e vantaggiose.Le puttan@te filosofiche se le puoò permettere chi non usa strumenti professionali e chi non lavora.Il motore immobile dell'universo professionale sono i soldi, non le filosofie di Stallman .Linux costa 0 di licenze, ma mi decurterebbe la produttività e la possibilità di guadagnare del 90%
          • zuzzurro scrive:
            Re: La cosa triste...
            Sei un ipocrita.
          • LaNberto scrive:
            Re: La cosa triste...
            Argomentoni!
          • zuzzurro scrive:
            Re: La cosa triste...
            Hai già dato tu gli argomenti.Basta che chiunque legga, no? Ti crea problemi?
          • LaNberto scrive:
            Re: La cosa triste...
            Visto che presupponi e insulti, direi che la cosa ti irrita parecchio. Problemi?
          • zuzzurro scrive:
            Re: La cosa triste...
            - Scritto da: LaNberto
            Visto che presupponi e insulti,non intendevo né una né l'altra cosa.Se ti senti offeso da ciò che ho detto ti chiedo scusa, non era mia intenzione, poichè non recluto la parola "ipocrita" un insulto ma un derivato di "ipocrisia":http://it.wikipedia.org/wiki/IpocrisiaAd ogni modo scusami.
            direi che la cosa
            ti irrita parecchio.
            Problemi?No, non ho nessun problema e la mia non è irritazione è tristezza per il contenuto del tuo post.
          • LaNberto scrive:
            Re: La cosa triste...
            perché? non ti torna che sia il guadagno quello che sta maggiormente dietro alla scelta degli strumenti di lavoro?
          • zuzzurro scrive:
            Re: La cosa triste...
            Sì, infatti tu vai solo ed esclusivamente di Mela.E' questo che fa scattare l'ipocrisia: tu usi Apple, non ti importa se per il lavoro x va meglio windows, linux o chissà quale sistema.
          • LaNberto scrive:
            Re: La cosa triste...
            uso i computer dal 1982, secondo te non ho mai provato altro in tutti questi anni?
          • zuzzurro scrive:
            Re: La cosa triste...
            Il problema non è il prima.E' l'adesso. E il futuro.Siete in molti, troppi, a non rendervi conto che Apple ha completamente oscurato la vostra voglia di scoprire (sempre se ce n'è stata una, ma nel tuo caso penso di sì).Sveglia ,ragazzi, sveglia!!!
          • LaNberto scrive:
            Re: La cosa triste...
            chiacchiere da bar di sfigati. L'informatica non è un'aspirazione, per me è uno strumento per fare un lavoro che procuri un reddito. prima tante cose si facevano a mano, ora con maggior produttività col computer.Scelgo i miei strumenti con estrema cura perché devono produrre senza stare rallentare la mia creatività e il mio workflow.la politica l'esercito votando. la filosofia non mi riguarda
          • zuzzurro scrive:
            Re: La cosa triste...
            - Scritto da: LaNberto
            chiacchiere da bar di sfigati. oooohhhhh!
            L'informatica non
            è un'aspirazione, per me è uno strumento per fare
            un lavoro che procuri un reddito. Quindi mi sono sbagliato, sei un utonto, perchè un informatico si procura un reddito ma sta attento a cosa usa.Perchè sennò il primo ad andare a picco è il cliente.
            prima tante
            cose si facevano a mano, ora con maggior
            produttività col
            computer.Infatti.

            Scelgo i miei strumenti con estrema cura perché
            devono produrre senza stare rallentare la mia
            creatività e il mio
            workflow.Insomma, fai semrpe le solite due razzate (rotfl).

            la politica l'esercito votando. la filosofia non
            mi
            riguardaNemmeno la scienza. Perchè l'informatica è prima di tutto una scienza.Non è né filosofia né fuffa.
          • MeX scrive:
            Re: La cosa triste...
            la Filosofia è una scienza...ah che ignoranza mamma mia!
          • zuzzurro scrive:
            Re: La cosa triste...
            Vedi che non capisci un razzo?L'INFORMATICA è una scienza... ma diavoli!
          • MeX scrive:
            Re: La cosa triste...
            che poveraccio che sei...http://it.wikipedia.org/wiki/Scienza#Settori_scientificialmeno la sai la differenza tra SCIENZA, e SCIENZA applicata?MA poi davvero... guarda che OT spaventosi che generi!//PLONK-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 febbraio 2011 17.04-----------------------------------------------------------
          • zuzzurro scrive:
            Re: La cosa triste...
            EPIC FAIL !!!! (rotfl)http://it.wikipedia.org/wiki/Scienza#Settori_scientificiFilosofia DELLA SCIENZA non è FILOSOFIA! Non centra un razzo!!!!Filosofia è:http://it.wikipedia.org/wiki/Filosofia"un campo di studi". Informatica, cerca con google:http://www.google.it/search?sourceid=chrome&ie=UTF-8&q=informatica+scienzaMa dai, ma adesso devi andare OT per una cosa così? Senti se sei arrabbiato con me non ti attaccare ad ogni singola cavolata del pianeta, peraltro sbagliata, dai!
          • vivalamasti ga scrive:
            Re: La cosa triste...
            - Scritto da: LaNberto
            uso i computer dal 1982, secondo te non ho mai
            provato altro in tutti questi
            anni?di droghe ne hai provate tante e con l'ultima (Apple) ci sei definitivamente rimasto.
        • Giuda scrive:
          Re: La cosa triste...
          - Scritto da: FinalCut
          - Scritto da: Giuda

          lol se credi davvero a quello che hai scritto è

          bene che alzi la faccia dalle chiappe di jobs e

          guardi fuori dal recinto altrimenti sei solo un

          troll

          Sei tu quello "che crede" che ha una fede.

          Io sono un utente professionista, me ne sbatto di
          open o closed, io LAVORO, uso il computer come
          strumento di lavoro e preferisco gli OS e i
          software che mi fanno lavorare meglio, con
          maggiore agio e
          produttività.

          Che sia open o closed non me ne frega un razzo.

          L'utopia di un sistema completamente free è
          simile all'utopia di uno stato comunista,
          semplicemente non funziona e prima o poi è
          destinata a
          collassare.

          Un mix di economia e open source è la ricetta
          migliore per lo sviluppo, chi non lo capisce fa
          bene ad estinguersi o rimanere
          all'1%.

          (apple)(linux)o al 5% dipende da che parte la vedi troll
          • FinalCut scrive:
            Re: La cosa triste...
            - Scritto da: Giuda

            Un mix di economia e open source è la ricetta

            migliore per lo sviluppo, chi non lo capisce fa

            bene ad estinguersi o rimanere

            all'1%.



            o al 5% dipende da che parte la vedi trollOttima argomentazione da troll.... :-oAggiungo la mia solita frase:-----------------------------------------------------------" Sei solo un fanboy Apple! " Se siete disposti a respingere le opinioni di qualcun altro, perché pensate che questi possa avere una sorta di ossessione/culto quasi maniacale per un prodotto informatico, ci sono buone probabilità che voi per primi ne abbiate già uno.-----------------------------------------------------------(linux)(apple)
          • maltese scrive:
            Re: La cosa triste...


            (linux)(apple)
          • LaNberto scrive:
            Re: La cosa triste...
            - Scritto da: maltese

            la tua non era miglioreSe non altro supportata da statistiche, e pure una valutazione generosa







            non ha logica, un applefan difende a priori apple
            qualunque XXXXXXX faccia e non pare che tu sia
            immune da questo maleAllora discuti con gli "applefan", qui ti è stato spiegato che ognuno usa i prodotti più vantaggiosi e redditizi per la propria professione. I tuoi commenti invece sono abbastanza da cultista direi
          • zuzzurro scrive:
            Re: La cosa triste...
            ma poveretto!!!!!
    • markit scrive:
      Re: La cosa triste...
      Da quel che scrivi si evince che non ti importa assolutamente dei vantaggi del software libero, sia a livello etico, sia pratico, sia sociale.Per cui ti invito ad abbandonarlo quanto prima.Sei come uno che è andato in una fattoria dove si fanno coltivazioni biologiche e comincia a lamentarsi che le mele non sono belle e perfette come quelle del mercato, che i veri contadini usano pesticidi e fanno più raccolti, che gli OGM sono la vera risorsa e quindi è ora che chi coltiva biologico si munisca di questi indispensabili strumenti "abbandonando le sciocche idee filosofiche".Beh, che altro aggiungere? Addio, buona cena da McDonalds :)
      • FinalCut scrive:
        Re: La cosa triste...
        - Scritto da: markit
        Da quel che scrivi si evince che non ti importa
        assolutamente dei vantaggi del software libero,
        sia a livello etico, sia pratico, sia
        sociale.etico? pratico? sociale?Pixelmator non sarebbe etico? sociale? pratico?Se su Win masterizzi con Nero non sei etico, pratico o sociale?Se tu usi GIMP sei etico e io con Pixelmator sono un delinquente antisociale?Ma voi veramente credete alle c@77@te che scrivete?A me... importa che una PUBBLICA AMMINISTRAZIONE usi solo software libero. importa che per il MIO LAVORO possa usare il software più adatto allo scopo.Di tutto il resto non mi importa nulla.
        Per cui ti invito ad abbandonarlo quanto prima.E perché? perché commetto blasfemia ad usare "inferno" e "combustion" su macchine (sacrilegio) con sopra OS Linux!!???Ma fatela finita siete tutti ridicoli, ve ne rendete conto? Pare di no.Io dovrei abbandonare il software perché non ne sono degno? mi inviti ad abbandonarlo?Ma ti rendi conto a che livello di fanatismo siete arrivati? Siete tutti matti...
        Beh, che altro aggiungere? Addio, buona cena da
        McDonaldsVedi, io mangio di tutto, McDonalds, Indiano, Giapponese, Thai, (ho anche assaggiato una cavaletta fritta una volta). Quindi ti posso dire che un panino di McDonalds mangiato una volta ogni 3 mesi non è un atto impuro contro dio.McDonald è una biega multinazionale Americana? Beh i ristoranti cinesi sono tutti in mano alla mafia, tu non mangia mai Cinese?Non è l'uso ma l'abuso che rende una cosa buona una cosa cattiva (un panino di Mac)McDonald non ti punta una pistola alla tempia e ti ordina di mangiare un suo panino ogni giorno.Se invece si infrange la legge (mafia cinese) allora non c'è buono o cattivo che tenga.Microsoft ha sempre infranto la legge (corruzione, vessazione, ricatto), gli autori di Pixelmator sono due ragazzi come lo eravamo noi che hanno scritto un grande software che la gente apprezza moltissimo e ci si guadagnano da vivere.Tutto questo è sbagliato?La natura ama la varietà meravigliosa, fossilizzarsi solo su un "credo" non fa bene è da malati.(apple)(linux)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 febbraio 2011 00.53-----------------------------------------------------------
        • FDG scrive:
          Re: La cosa triste...
          - Scritto da: FinalCut
          Se tu usi GIMP sei etico e io con Pixelmator sono
          un delinquente antisociale?E Pixelmator vale i 29$ di licenza, più di quelli che si spendono per Gimp (cioè zero).
        • MarcOsx scrive:
          Re: La cosa triste...
          Pixelmator spaccaveramente un software fatto bene... Ho fatto bene ad aspettare ad acquistarlo che lo volevo acquistare 2 mesi fa :)
        • shevathas scrive:
          Re: La cosa triste...

          A me...
          importa che una PUBBLICA AMMINISTRAZIONE usi
          solo software
          libero.
          importa che per il MIO LAVORO possa usare il
          software più adatto allo
          scopo.

          Di tutto il resto non mi importa nulla.
          non per fare il romposcatole ma c'è una piccola contraddizione nelle tue affermazioni. E se per la PA non c'è software libero adatto allo scopo, o c'è ma con prestazioni enormemente inferiori alla controparte closed ?Se, come giustamente scrivi, il software è uno strumento allora deve essere uno strumento sia per i privati che per la PA, non può essere uno strumento per i privati e una filosofia per la PA.Per il resto quoto quasi tutto quello che hai scritto.
          • PIppolipo scrive:
            Re: La cosa triste...
            'scolta shevathas.....non pigliamoci per i fondelli ok? le PA spendono letteralmente PATRIMONI in software house per farsi gestionali ad-hoc per ogni settore (praticamente ogni ospedale ne ha uno personalizzato..ad esempio....dentro negli uffici scolastici non so ma inizio a sospettare....nei comuni pure...)ora: SE ci fosse una piattaforma comune (un due/tre distro linux max) tutti potrebbero scaricare un sorgente di un gestionale-tipos, da far si modificare alle soft-house, ma mantenendo libero il progamma...sai quanto potrebbe crescere in funzioni open/libre office se fosse adottato in massa nelle PA, che poi dovrebbero spendere due dindi per avere questa e quella funzionalità extra?.....invece ora vengono spesi $ inutili per pagare M$ e soft-house per poi o buttare il lavoro fatto da altri in precedenza (visto che la PA non ha i sorgenti) o il sistema rimane congelato ed obsoleto (vedi la siae, che lavora acora con terminali del 1987 che non hanno le lettere accentate...)
          • shevathas scrive:
            Re: La cosa triste...
            - Scritto da: PIppolipo
            'scolta shevathas.....non pigliamoci per i
            fondelli ok? le PA spendono letteralmente
            PATRIMONI in software house per farsi gestionali
            ad-hoc per ogni settore (praticamente ogni
            ospedale ne ha uno personalizzato..ad
            esempio....dentro negli uffici scolastici non so
            ma inizio a sospettare....nei comuni
            pure...)
            frutto, purtroppo, dell'anarchia della rivoluzione digitale. Adesso con il codice dell'amministrazione digitale (CAD) si sta cercando di mettere una pezza, ma sarà una strada lunga e faticosa.
            ora: SE ci fosse una piattaforma comune (un
            due/tre distro linux max) tutti potrebbero
            scaricare un sorgente di un gestionale-tipos, da
            far si modificare alle soft-house, ma mantenendo
            libero il
            progamma...primo: ci dovrebbe essere un unica distribuzione linux ufficiale della PA e si dovrebbe installa solamente quella. I programmi comissionati devono essere compatibili. Oltre che avere, come già prevede il CAD, i sorgenti a disposizione di qualsiasi altra PA faccia richiesta.secondo: per funzionare le grosse PA hanno bisogno di software diverso dal mero gestionalino, e molti di questi software settoriali, basti pensare alla gestione del ciclo dei rifiuti o alla logistica dei trasporti, costa una fracca di soldi e c'è ne sono solamente tre o quattro nel mercato. E purtroppo spesso sono solo in versione windows.
            sai quanto potrebbe crescere in funzioni
            open/libre office se fosse adottato in massa
            nelle PA, che poi dovrebbero spendere due dindi
            per avere questa e quella funzionalità
            extra?.....
            potrebbe funzionare per quanto riguarda certe pratiche amministrative ma dovresti coordinarne in maniera stringente lo sviluppo per evitare di avere millemila fork che lentamente diventano sempre meno intercompatibili. Ovviamente questo si traduce da una parte in un rallentamento dei tempi di sviluppo e dall'altra nel fatto che solo le grosse SH potranno lavorare al sistema.
            invece ora vengono spesi $ inutili per pagare M$
            e soft-house per poi o buttare il lavoro fatto da
            altri in precedenza (visto che la PA non ha i
            sorgenti) o il sistema rimane congelato ed
            obsoleto (vedi la siae, che lavora acora con
            terminali del 1987 che non hanno le lettere
            accentate...)ci son anche molti altri software settoriali
          • MeX scrive:
            Re: La cosa triste...
            sa passerebbe dal controllo e vessazione "Microsoft" al controllo e vessazione di pochissime entità che possono lavorare su tale distribuzione, tali "servizi informatici" saranno forniti dai soliti amici e niente cambia... ;)
          • FinalCut scrive:
            Re: La cosa triste...
            - Scritto da: shevathas
            non per fare il romposcatole ma c'è una piccola
            contraddizione nelle tue affermazioni. E se per
            la PA non c'è software libero adatto allo scopo,
            o c'è ma con prestazioni enormemente inferiori
            alla controparte closed ?
            Se, come giustamente scrivi, il software è uno
            strumento allora deve essere uno strumento sia
            per i privati che per la PA, non può essere uno
            strumento per i privati e una filosofia per la
            PA.In parte hai ragione, io scrivendo quello che ho scritto avevo in mente prodotti come Mictosoft Office, Frontpage, Server Microsoft.Tutti sostituibili dalla controparte opensource.Poi è ovvio che se mi dimostri i vantaggi di un software closed rispetto ad uno open non ci sono problemi per me.La pubblica amministrazione (visto che è cosa pubblica) dovrebbe prediligere per ragioni di pubblica utilità ed economiche software open.
            Per il resto quoto quasi tutto quello che hai
            scritto.Grazie.(apple)(linux)
          • shevathas scrive:
            Re: La cosa triste...

            In parte hai ragione, io scrivendo quello che ho
            scritto avevo in mente prodotti come Mictosoft
            Office, Frontpage, Server
            Microsoft.
            A parte FrontPage, oramai morto e sepolto, Office e WinServer sono utili alla PA. Ovviamente non solo per scrivere le solite 4 letterine, per quello andrebbe benissimo anche OO.org o un qualsiasi altro editor minimale. Quello che viene usato, ed è superiore a OO.org, sono ad esempio le funzionalità di analisi dati di Excel, la facilità di creare maschere e report con access, anche appoggiandosi a dati su DB MySQL/PostgreSQL esterni, e essenziali per gestionali che si appoggiano ad office oppure Active Directory, utilissimo se devi gestirti dalla cinquantina di macchine e utenti in su.Molto dipende dalle dimensioni della PA e dal suo scopo, logico che il piccolo comune di Roccafritta di traverso avrà diverse esigenze rispetto ad un comune medio grosso o ad una PA centrale.
            Tutti sostituibili dalla controparte opensource.difficile, abbastanza difficile.

            Poi è ovvio che se mi dimostri i vantaggi di un
            software closed rispetto ad uno open non ci sono
            problemi per
            me.
            vedi sopra, ovviamente AD è un vantaggio se si devono gestire molti PC, per un piccolo comune di 3 postazioni è perfettamente sprecato.
            La pubblica amministrazione (visto che è cosa
            pubblica) dovrebbe prediligere per ragioni di
            pubblica utilità ed economiche software
            open.
            No, deve prediligere software efficiente per gli usi che ne deve fare, e in secondo luogo considerare la questione open, closed. Prima di vedere se il software deve essere open o closed bisognerebbe chiederci se è funzionale agli obiettivi della PA.
          • MeX scrive:
            Re: La cosa triste...
            Microsoft ha puntato molto su questo tipo di servizio e li ci hanno visto proprio giusto!
          • FinalCut scrive:
            Re: La cosa triste...
            - Scritto da: shevathas

            In parte hai ragione, io scrivendo quello che ho

            scritto avevo in mente prodotti come Mictosoft

            Office, Frontpage, Server

            Microsoft.



            A parte FrontPage, oramai morto e sepolto, Office
            e WinServer sono utili alla PA. No producono lock-in.Il lock-in sulla cosa pubblica è sbagliato. Guarda le migliaia di aziende incastrate ancora con IE6 e dimmi quale utilità hanno avuto.La PA non deve usare software che generano lock-in come regola generale, salve rare poche eccezioni del caso.Meglio spendere i soldi delle licenze in investimento sullo sviluppo del software open source se quest'ultimo "dont meet the standards"Questo IMHO(apple)(linux)
          • shevathas scrive:
            Re: La cosa triste...

            No producono lock-in.
            l'importante è che i dati siano accessibili, il lock-in dovuto al sistema di elaborazione è marginale.
            Il lock-in sulla cosa pubblica è sbagliato.
            Guarda le migliaia di aziende incastrate ancora
            con IE6 e dimmi quale utilità hanno
            avuto.
            Molti applicativi specifici per IE6 sono nati quanto ie6 era l'unica scelta possible, e inoltre, se per quello ci sono aziende ancora incasinate con il cobol. Purtroppo qualsiasi tecnologia produce lock-in nella misura che cambiarla ti porta dei costi.Per il resto il lock-in si può tranquillamente accettare se i dati rimangono in ogni caso accessibili: IE serve per elaborare i dati mica per stoccarli. Teoricamente si potrebbero far riscrivere le maschere e le applicazioni web togliendo le ottimizzazioni per IE6 ma quanto costerebbe?spendere 1.000 per risparmiare 3 di licenza windows ogni cinque anni non mi sembra un'azione conveniente.
            La PA non deve usare software che generano
            lock-in come regola generale, salve rare poche
            eccezioni del
            caso.qualunque software genera lock-in purtroppo.

            Meglio spendere i soldi delle licenze in
            investimento sullo sviluppo del software open
            source se quest'ultimo "dont meet the
            standards"
            per esperienza con la spesa delle licenze al più riesci a finanziarti lo studio preliminare di fattibilità.
          • FinalCut scrive:
            Re: La cosa triste...
            - Scritto da: shevathas
            Purtroppo qualsiasi
            tecnologia produce lock-in nella misura che
            cambiarla ti porta dei
            costi.Vero, ma ci sono lock-in e lock-in.... Alcuni posso essere facilmente migrati, altri ti inchiodano a morte al punto che migrare è impossibile senza rifare tutto da capo.IE6 docet.

            Meglio spendere i soldi delle licenze in

            investimento sullo sviluppo del software open

            source se quest'ultimo "dont meet the

            standards"


            per esperienza con la spesa delle licenze al più
            riesci a finanziarti lo studio preliminare di
            fattibilità.è già qualcosa, se le varie PA dei vari stati membri dell'unione Europea si unissero e tirassero fuori un progetto comune le cose sarebbero diverse.Manca la volontà politica addormentata dalle mazzette...(apple)(linux)
        • vivalamasti ga scrive:
          Re: La cosa triste...
          - Scritto da: FinalCut
          La natura ama la varietà meravigliosa,
          fossilizzarsi solo su un "credo" non fa bene è da
          malati.
          Detto da te è più che imbarazzante. Sei ridicolo come pochi, forse ancora più di Ruppolo.
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: La cosa triste...

          A me...
          importa che una PUBBLICA AMMINISTRAZIONE usi
          solo software
          libero.
          importa che per il MIO LAVORO possa usare il
          software più adatto allo
          scopo.

          Di tutto il resto non mi importa nulla.Quindi, gli altri dovrebbero usare quello che dici tu, e tu vuoi essere l'unico a scegliere?
    • vuoto scrive:
      Re: La cosa triste...
      - Scritto da: FinalCut
      La cosa triste è che per una volta il mondo
      dell'open source che gira attorno a Linux ha
      capito che deve essere più coeso, meno
      frammentato e offrire una esperienza utente
      decisamente migliore rispetto alla riga di
      comando.l`esperienza utente che ricordo nel periodo pre-linux aveva momenti come la caccia al cartoncino della licenza e la periferica che diventa fermacarte perche` al produttore dopo tre anni non frega un tubo.
    • zuzzurro scrive:
      Re: La cosa triste...
      Senti poveretto, perchè mi tiri sempre in ballo e quando rispondo ai tuoi post, probabilmente memore delle figuracce del passato, ti tiri indietro?Vigliacco. (rotfl)La frase mia che hai riportato vuol dire: se lo store di linux diventasse mai blindato come quello di Apple, ovvero senza la possibilità di inserire repo, store o come vuoi chiamarli di terze parti, IO e credo TUTTI COLORO CHE USANO LINUX veramente, non solo per nome come fai tu & amici tuoi, andremo di apt-get.Cosa c'è di strano???Per il resto: ben venga un market per le applicazioni più banali, ma per quelle più serie sarà sempre meglio scaricare il .deb, .tar o quelchel'è dal sito di chi sviluppa quel software.PUNTO.
      • FinalCut scrive:
        Re: La cosa triste...
        - Scritto da: zuzzurro
        Senti poveretto, perchè mi tiri sempre in ballo e
        quando rispondo ai tuoi post, probabilmente
        memore delle figuracce del passato, ti tiri
        indietro?Postami un link di esempio...
        Vigliacco. (rotfl)Buffone. (rotfl)
        La frase mia che hai riportato vuol dire: se lo
        store di linux diventasse mai blindato come
        quello di Apple, ovvero senza la possibilità di
        inserire repo, store o come vuoi chiamarli di
        terze parti, IO e credo TUTTI COLORO CHE USANO
        LINUX veramente, non solo per nome come fai tu &
        amici tuoi, andremo di
        apt-get.Io ti ho spiegato che sarebbe bello e auspicabile che il futuro Linux App Store implementasse come opzione un DRM identico al Mac App Store (che in pratica è come se non ci fosse visto che non ha limiti) in modo da poter aprire aprire la strada anche al software commerciale per Linux, unica vera strada per lo sviluppo della piattaforma verso il mondo consumer.
        Cosa c'è di strano???Che sei un esaltato.
        Per il resto: ben venga un market per le
        applicazioni più banali, ma per quelle più serie
        sarà sempre meglio scaricare il .deb, .tar o
        quelchel'è dal sito di chi sviluppa quel
        software.

        PUNTO.Appunto, vedi? Non hai capito un tubo.PUNTO(apple)(linux)
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: La cosa triste...

      Gente come questa che non distingue i toni di
      connessione di un modem 56k e la risata di una
      donna fa più male che bene a
      Linux.Peccato che sia proprio la "gente come questa" che ha scritto linux...

      Anzi sarebbe bello e auspicabile che il futuro
      Linux App Store implementasse come opzione un DRMDRM su linux? Che ti sei fumato? Abbiamo scelto linux proprio per non avere i drm. I drm sono il male , sono il frutto di menti malate e perverse. Devono sparire.
      identico al Mac App StoreSe vuoi una cosa identica al mac, usa il mac e non insozzare i sistemi degli altri.
      Finché l'utonto medio si dovrà sbattere con GIMP
      e la linea di comando non andrà da nessuna
      parte.Se tu, con le tue proposte, sei un esempio di utente medio, non devi andare da nessuna parte; devi solo andartene fuori da linux. Non abbiamo bisogno di gente come te, pronta solo a criticare e incapace di scrivere una sola riga di codice.
  • abbello scrive:
    Donazioni
    Quello che manca ai repo di linux, oltre al fatto che ci son troppi sistemi frammentati che rendono difficile il lavoro chi impacchetta, è un sistema di donazione integrato, in modo che l'utente possa donare allo sviluppatore in maniera semplice e veloce anche pochi ma importanti euri.Questa è una delle cose da implementare, IMHO.Tutte le altre forme di integrazione sono interessanti, sia per razionalizzare il sistema, che per quanto riguarda la possibilità di "votare" un software in maniera sociale.BTW: Complimenti al titolista che ha innescato uno dei flame più riusciti della settimana! :)
    • markit scrive:
      Re: Donazioni
      Concordo, e ci vorrebbe un cambio di mentalità. Mi sembra che la rivoluzione etica del software libero, e la radicale differenza rispetto al software proprietario siano perlopiù misconosciute agli utilizzatori di GNU/Linux, specie se Ubuntu.Questo comporta un atteggiamento attendista ("manca questa feature, bisogna aspettare che venga implementata"), sia di bassissimo contributo economico ("è sw gratis, quindi arraffo", al posto di "è sw con valore aggiunto di cui posso disporre liberamente, quindi lo finanzio per poterne ancora godere in futuro"), sia di pericolosa deriva contraria allo spirito che lo ha fatto nascere e lo sostiene ("masterizza con Nero", "installa IE in Linux", "a linux manca photoshop / quelchevuoiproprietario".Il software libero ha insiti tanti vantaggi, anche di crescita culturale e di sviluppo innovativo (pensate a quanti sviluppatori italiani si potrebbero impiegare a beneficio di tutti es. per migliorare LibreOffice o sviluppare FreeCAD e distribuirlo fra tutti i comuni ed i professionisti, ad una FRAZIONE del costo in licenza che viene speso per i programmi proprietari equivalenti, soldi ed occupazione che vanno oltreocenao esentase via Islanda), ma non sono percepiti né valorizzati.
      • shevathas scrive:
        Re: Donazioni

        Il software libero ha insiti tanti vantaggi,
        anche di crescita culturale e di sviluppo
        innovativo (pensate a quanti sviluppatori
        italiani si potrebbero impiegare a beneficio di
        tutti es. per migliorare LibreOffice o sviluppare
        FreeCAD e distribuirlo fra tutti i comuni ed i
        professionisti, ad una FRAZIONE del costo in
        licenza che viene speso per i programmi
        proprietari equivalenti, soldi ed occupazione che
        vanno oltreocenao esentase via Islanda), ma non
        sono percepiti né
        valorizzati.Mi spiace dirlo ma la tua è una visione meramente utopistica tipica di chi non conosce bene i costi e le procedure per la realizzazione di un software. Produrre del software costa, e a seconda della complessità del software o dell'analisi che ci sta dietro. Anche il sistema a bazar ha i suoi costi visto che è essenziale che ci sia qualcosa o qualcuno che si occupi di coordinare il bazar e dargli una sorta di organizzazione almeno per lasciare qualche strada aperta fra le bancarelle. E preparare l'analisi del software costa, il tempo per coordinare il bazar costa, visto che la gente non campa d'aria.Domanda: chi paga ? in che forma ? e da dove tira fuori i soldi ? credi realmente che il creare e mantenere un software competitivo con autocad alla fine ti venga a costare una frazione del costo della licenza di autocad ?
  • bertuccia scrive:
    @Linari
    giusto per chiarire, dato che state postando tutti le stesse argomentazioni1) siamo tutti coscienti che parlare di App Store per Linux relativamente a questa notizia è OT2) la maggior parte dei qui presenti macachi ha utilizzato / utilizza una distro linux, quindi è inutile che ci sparate il pistolotto su come funziona un repo3) sarebbe bello sapere quanti dei suddetti linari abbiano mai utilizzato una volta iTunes App Store / Mac App Store, visto che hanno la pretesa di parlare4) è sotto gli occhi di tutti, che, proprio per le differenze con i repo, gli App Store di Apple sono un modello vincente, che molti stanno copiando
    • zuzzurro scrive:
      Re: @Linari
      - Scritto da: bertuccia
      giusto per chiarire, dato che state postando
      tutti le stesse
      argomentazioni

      1) siamo tutti coscienti che parlare di App Store
      per Linux relativamente a questa notizia è
      OTAnche se è da stamattina che tu lo stai facendo?

      2) la maggior parte dei qui presenti macachi ha
      utilizzato / utilizza una distro linux, quindi è
      inutile che ci sparate il pistolotto su come
      funziona un
      repoLa domanda è: come la utilizzate?

      3) sarebbe bello sapere quanti dei suddetti
      linari abbiano mai utilizzato una volta iTunes
      App Store / Mac App Store, visto che hanno la
      pretesa di
      parlareL'AppStore mai, perchè fortunatamente ho visto Matrix e so che la scelta è importante (rotfl).Tutto il resto sì, compreso iTunes.Se per esempio lo sotre per linux assomiglierà ad iTunes andrò sempre e 8anzi) ancor di più di apt-get o aptitude.

      4) è sotto gli occhi di tutti, che, proprio per
      le differenze con i repo, gli App Store di Apple
      sono un modello vincente, che molti stanno
      copiandoDeve essere veramente splendido essere convinti che esista un marchio che ha inventato tutto senza basarsi sul nulla.Probabilmente Apple è gestita dagli Umpa-Lumpa.
      • bertuccia scrive:
        Re: @Linari
        - Scritto da: zuzzurro

        Anche se è da stamattina che tu lo stai facendo?eh il titolo mi ha ingannato
        La domanda è: come la utilizzate?fino a un annetto fa.. OS principale per homepcora.. a volte per lavoro, a volte per homepc
        L'AppStore mai, perchè fortunatamente ho visto
        Matrix e so che la scelta è importante
        (rotfl).
        Tutto il resto sì, compreso iTunes.allora non sei qualificato a fare il raffronto tra i repo e l'App Store, così come gli altri tuoi soci, questo per i punti 2 e 3 che ho elencato sopra
        Probabilmente Apple è gestita dagli Umpa-Lumpa.non lo so, ma ti conviene scoprire chi gestisce Samsung, altrimenti come lo restituisci il tuo Galaxy?http://digitaldaily.allthingsd.com/20110201/16-percent-of-galaxy-tabs-are-returned/?reflink=ATD_yahoo_tickerhttp://www.nypost.com/p/news/business/galaxy_tab_dim_bulb_KbD4K6OUjTC99SQn2efrsJ "il 16% dei Galaxy Tab vengono restituiti - utenti non soddisfatti" (rotfl)(rotfl) e chi l'avrebbe MAI detto?? (rotfl) (rotfl)
        • Giuda scrive:
          Re: @Linari


          Probabilmente Apple è gestita dagli Umpa-Lumpa.

          non lo so, ma ti conviene scoprire chi gestisce
          Samsung, altrimenti come lo restituisci il tuo
          Galaxy?

          http://digitaldaily.allthingsd.com/20110201/16-per

          http://www.nypost.com/p/news/business/galaxy_tab_d

          "il 16% dei Galaxy Tab vengono restituiti -
          utenti non
          soddisfatti"

          (rotfl)(rotfl) e chi l'avrebbe MAI detto??
          (rotfl)
          (rotfl)la cosa potrebbe trarre in inganno, ipad è stato analizzato che dovrebbe avere lo stesso tasso di restituzione o superiore se verizon non tassasse questo intento, esatto se lo vuoi restituire l'ipad devi pagare.. non dare notizie da marketta troll
        • abbello scrive:
          Re: @Linari
          - Scritto da: bertuccia

          Probabilmente Apple è gestita dagli Umpa-Lumpa.

          non lo so, ma ti conviene scoprire chi gestisce
          Samsung, altrimenti come lo restituisci il tuo
          Galaxy?

          http://digitaldaily.allthingsd.com/20110201/16-per

          http://www.nypost.com/p/news/business/galaxy_tab_d

          "il 16% dei Galaxy Tab vengono restituiti -
          utenti non
          soddisfatti"

          (rotfl)(rotfl) e chi l'avrebbe MAI detto??
          (rotfl)
          (rotfl)XXXXX c'entra samsung galaxy con i repo e gli appstore?
        • FDG scrive:
          Re: @Linari
          - Scritto da: bertuccia
          non lo so, ma ti conviene scoprire chi gestisce
          Samsung, altrimenti come lo restituisci il tuo
          Galaxy?

          http://digitaldaily.allthingsd.com/20110201/16-per

          http://www.nypost.com/p/news/business/galaxy_tab_d

          "il 16% dei Galaxy Tab vengono restituiti -
          utenti non
          soddisfatti"

          (rotfl)(rotfl) e chi l'avrebbe MAI detto??
          (rotfl)
          (rotfl)Aggiungo che è un device già nato vecchio. Ma avere la pazienza di aspettare gli android 3.0 no? :D
          • LaNberto scrive:
            Re: @Linari
            Eh, arrivava natale, ci hanno provato.Dagli ultimi dati risulta anche che i famosi due milioni di tab non sono venduti ma distribuiti. Le vendite, per ammissione della Samsung, sono molto basse
          • FDG scrive:
            Re: @Linari
            - Scritto da: LaNberto
            Eh, arrivava natale, ci hanno provato.
            Dagli ultimi dati risulta anche che i famosi due
            milioni di tab non sono venduti ma distribuiti.
            Le vendite, per ammissione della Samsung, sono
            molto basseEffettivamente, le scatole le vedo sempre in vetrina...
        • zuzzurro scrive:
          Re: @Linari
          - Scritto da: bertuccia
          - Scritto da: zuzzurro



          Anche se è da stamattina che tu lo stai facendo?

          eh il titolo mi ha ingannatoEh, a volte leggere gli articoli...


          La domanda è: come la utilizzate?

          fino a un annetto fa.. OS principale per homepc
          ora.. a volte per lavoro, a volte per homepcWow... ecco, ti serve proprio uno store così puoi abbassare ulteriormente il tuo encefalogramma.


          L'AppStore mai, perchè fortunatamente ho visto

          Matrix e so che la scelta è importante

          (rotfl).

          Tutto il resto sì, compreso iTunes.

          allora non sei qualificato a fare il raffronto
          tra i repo e l'App Store, così come gli altri
          tuoi soci, questo per i punti 2 e 3 che ho
          elencato
          sopraAh no? Con circa 7 colleghi che ce l'hanno (un tempo erano di più, ma sai, sono passati ad Android :D )???L'iphone l'ho provato due estati fa... grazie, mi basta così.


          Probabilmente Apple è gestita dagli Umpa-Lumpa.

          non lo so, ma ti conviene scoprire chi gestisce
          Samsung, altrimenti come lo restituisci il tuo
          Galaxy?

          http://digitaldaily.allthingsd.com/20110201/16-per

          http://www.nypost.com/p/news/business/galaxy_tab_d

          "il 16% dei Galaxy Tab vengono restituiti -
          utenti non
          soddisfatti"

          (rotfl)(rotfl) e chi l'avrebbe MAI detto??
          (rotfl)
          (rotfl)Ma tu guarda, tutti gli altri lo tengono... incredibile!E contando che Android è il sistema ormai più presente sui cellulari di tutto il mondo, ti viene per caso in mente quale può essere il motivo???PS: in Finlandia il galaxy tab funziona... ma tu guarda!!!!!!! (rotfl)Bertuccia, è il momento di fare la TUA scelta: o ti svegli e vedi quanto è profonda la tana del bianconiglio oppure te ne rimani nel recinto.Io so che ce la puoi fare... fallo allora.
          • bertuccia scrive:
            Re: @Linari
            - Scritto da: zuzzurro

            Wow... ecco, ti serve proprio uno store così puoi
            abbassare ulteriormente il tuo
            encefalogramma.del mio tempo libero ne dedico una piccola parte a smanettare su pc.. il restante faccio altro.. quindi?
            Ah no? Con circa 7 colleghi che ce l'hanno (un
            tempo erano di più, ma sai, sono passati ad
            Android :D )???
            L'iphone l'ho provato due estati fa... grazie, mi
            basta così.appunto, esperienza diretta, pochissima..cosa diresti se avessi fatto lo stesso discorso per l'esperienza con linux? "..ma sì ce l'hanno i miei amici, e l'ho provato qualche volta..."quella sarebbe esperienza?per me non sei qualificato a fare il confronto.

            Ma tu guarda, tutti gli altri lo tengono...
            incredibile!
            E contando che Android è il sistema ormai più
            presente sui cellulari di tutto il mondo, ti
            viene per caso in mente quale può essere il
            motivo???
            PS: in Finlandia il galaxy tab funziona... ma tu
            guarda!!!!!!! (rotfl)tutto quello che vuoi..ma il 16% di resi è un bel numerocon iPad le statistiche parlano di 2%

            Bertuccia, è il momento di fare la TUA scelta: o
            ti svegli e vedi quanto è profonda la tana del
            bianconiglio oppure te ne rimani nel
            recinto.
            Io so che ce la puoi fare... fallo allora.il mio OS principale per homepc è stato ubuntu dalla 4.10 alla 10.10 che ho attualmente sul portatile.ho partecipato attivamente sui forum e sulle community.so quanto è profonda la tana, ma se permetti preferisco approfondire altri tipi di tane nel mio tempo libero 8)io con OSX e iOS vivo bene perchè ottengo tutto ciò di cui ho bisogno, in fretta e con stile.nessuna di queste tre cose avveniva con ubuntu + nokiasu ubuntu manca una suite come iLife. già solo per quello è inutile proseguire il discorso.inoltre ho un'integrazione magnifica tra mobile e fisso, cosa che nessun altro sistema mi potrà mai dare.ma perchè dovrei farmi del male da soloil mondo apple mi ha sempre attirato, ma prima ho voluto provare le alternative.
          • zuzzurro scrive:
            Re: @Linari
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: zuzzurro



            Wow... ecco, ti serve proprio uno store così
            puoi

            abbassare ulteriormente il tuo

            encefalogramma.

            del mio tempo libero ne dedico una piccola parte
            a smanettare su pc.. il restante faccio altro..
            quindi?Quindi sei un utonto?


            Ah no? Con circa 7 colleghi che ce l'hanno (un

            tempo erano di più, ma sai, sono passati ad

            Android :D )???

            L'iphone l'ho provato due estati fa... grazie,
            mi

            basta così.

            appunto, esperienza diretta, pochissima..
            cosa diresti se avessi fatto lo stesso discorso
            per l'esperienza con linux? "..ma sì ce l'hanno i
            miei amici, e l'ho provato qualche
            volta..."
            quella sarebbe esperienza?mi devo fare ancora del male?

            per me non sei qualificato a fare il confronto.Fammi capire: l'unico modo per essere qualificato è spendere un fracco di soldi per iPhone o per l'inutile (per me) iPad?Guarda: preferisco a questo punto darti ragione! (rotfl)(rotfl)(rotfl)




            Ma tu guarda, tutti gli altri lo tengono...

            incredibile!

            E contando che Android è il sistema ormai più

            presente sui cellulari di tutto il mondo, ti

            viene per caso in mente quale può essere il

            motivo???

            PS: in Finlandia il galaxy tab funziona... ma tu

            guarda!!!!!!! (rotfl)

            tutto quello che vuoi..
            ma il 16% di resi è un bel numeroConcordo, ma non me ne può fregar di meno.Intanto, come feci notare al tuo amico Finalcut che diceva il cotnrario, su ebay si rivendono molti più iPhone che non GalaxyTab... con questo non voglio dire che il 16% sia meglio del 2%: voglio dire che non me ne può fregar di meno!

            con iPad le statistiche parlano di 2%iPda è un tablet. GT è un tutto. Se vuoi SOLO un telefono non lo è, se vuoi solo un tablet nemmeno. Se cercavi esclusivamente queste cose beh, hai sbagliato acquisto. Se cercavi l'insieme dei due è perfetto.




            Bertuccia, è il momento di fare la TUA scelta: o

            ti svegli e vedi quanto è profonda la tana del

            bianconiglio oppure te ne rimani nel

            recinto.

            Io so che ce la puoi fare... fallo allora.

            il mio OS principale per homepc è stato ubuntu
            dalla 4.10 alla 10.10 che ho attualmente sul
            portatile.Wow, non sapevo bastasse installarlo per capire vagamente qualcosa...
            ho partecipato attivamente sui forum e sulle
            community.Facendo domande :) ?
            so quanto è profonda la tana, ma se permetti
            preferisco approfondire altri tipi di tane nel
            mio tempo libero
            8)Mi sa che sai molto di più del secondo tipo di tana. Guarda a caso del secondo tipo di tana non ti sei ancora stancato, mentre invece ti sei accasato con Apple e hai smesso con l'approfondire il discorso...

            io con OSX e iOS vivo bene perchè ottengo tutto
            ciò di cui ho bisogno, in fretta e con
            stile.tattarattatatata....taaaa! Pubblicità!Con stile poi è bellissima (rotfl)

            nessuna di queste tre cose avveniva con ubuntu +
            nokiaMi dispiace per te, magari studiando un po' di più...

            su ubuntu manca una suite come iLife. già solo
            per quello è inutile proseguire il
            discorso.iLife??? Cioè una raccolta di porcher....ehrrr di software per fare razzate con foto, musica et similia????E non trovi software che fa queste cose su Linux?Ah, non hai la stessa esperienza d'uso...ah ecco...No, non sai quant'è profonda la tana e non lo saprai mai...
            inoltre ho un'integrazione magnifica tra mobile e
            fisso, cosa che nessun altro sistema mi potrà mai
            dare.Su questo ti posso dare ragione: ma è solo questione di tempo... fidati ;)

            ma perchè dovrei farmi del male da soloNeo non stava bene nel suo mondo fittizio?Perchè ha deciso di rinunciare a tutto quello che aveva?

            il mondo apple mi ha sempre attirato, ma prima ho
            voluto provare le
            alternative.Orami hai scelto la pillola sbagliata... fine del film?
          • bertuccia scrive:
            Re: @Linari
            - Scritto da: zuzzurro

            Quindi sei un utonto?diciamo che ne so abbastanza per scegliermi da me il SO più adatto
            Fammi capire: l'unico modo per essere qualificato
            è spendere un fracco di soldi per iPhone o per
            l'inutile (per me)
            iPad?
            Guarda: preferisco a questo punto darti ragione!l'unico modo per essere qualificato è saperne, cioè avere esperienza, e tu mi hai appena confermato che non ne hai.
            Concordo, ma non me ne può fregar di meno.
            Intanto, come feci notare al tuo amico Finalcut
            che diceva il cotnrario, su ebay si rivendono
            molti più iPhone che non GalaxyTab... con questo
            non voglio dire che il 16% sia meglio del 2%:
            voglio dire che non me ne può fregar di
            meno!ok, non te ne frega, ma la casistica esiste.c'era gente che aveva già previsto questa storia, tu non sei tra quelli. Guardati, ancora oggi metti la testa sotto la sabbia.



            con iPad le statistiche parlano di 2%
            iPda è un tablet. GT è un tutto. Se vuoi SOLO un
            telefono non lo è, se vuoi solo un tablet
            nemmeno. Se cercavi esclusivamente queste cose
            beh, hai sbagliato acquisto. Se cercavi l'insieme
            dei due è perfetto.ok, evidentemente va bene per te ma non al mercato.solo che se non va bene al mercato, l'azienda dovrà cambiare strategia perchè deve guadagnare.. e ciò si ripercuoterà anche su di te.
            Wow, non sapevo bastasse installarlo per capire
            vagamente qualcosa...io facevo tutto con ubuntu..gestivo i miei media, giocavo, lavoravo.l'ho installato anche su pc di amici/parenti
            Mi sa che sai molto di più del secondo tipo di
            tana.beh non sono un guru ma ho una buona esperienza sul campo 8)

            Guarda a caso del secondo tipo di tana non ti sei
            ancora stancato, mentre invece ti sei accasato
            con Apple e hai smesso con l'approfondire il
            discorso...se tu conoscessi la materia di cui pretendi di parlare, sapresti che c'è un'infinità da approfondire su OSX. negare questo significa mostrare una discreta ignoranza.
            tattarattatatata....taaaa! Pubblicità!
            Con stile poi è bellissima (rotfl)ciò che produci con iPhoto e iMovie ha stile.dato che i tuoi amici hanno il mac, fate un piccolo contest @^
            Mi dispiace per te, magari studiando un po' di
            più...eh si certo.. dai insegnami tu a gestire un n95 da ubuntu.. come lo faccio il backup incrementale automatico del telefono?
            iLife??? Cioè una raccolta di porcher....ehrrr di
            software per fare razzate con foto, musica et
            similia????
            E non trovi software che fa queste cose su Linux?
            Ah, non hai la stessa esperienza d'uso...ah
            ecco...ti stai rendendo a dir poco ridicolo agli occhi di chi abbia usato sia ubuntu che OSX.sul serio.infatti non hai nemmeno il coraggio di citare le alternative (che io conosco benissimo, dato che le ho usate per anni)
            No, non sai quant'è profonda la tana e non lo
            saprai mai...4.10 - 10.04sono quasi 6 anni. di uso esclusivo di ubuntu.adesso sono a quasi 6 mesi di uso esclusivo del mac.io conosco ciò di cui parlo, tu ne conosci solo una parte.
            Su questo ti posso dare ragione: ma è solo
            questione di tempo... fidati
            ;)c'è gente che gode ad aspettare in eterno.io no.
            Neo non stava bene nel suo mondo fittizio?
            Perchè ha deciso di rinunciare a tutto quello che
            aveva?potrai essere un Neo nell'informatica, ma nella vita non lo sei (altrimenti non staresti qui a scrivere su PI :D) e l'informatica è un sottoinsieme della vita.Trai le tue conclusioni, "Neo"
            Orami hai scelto la pillola sbagliata... fine del
            film?fine del TUO film.
          • zuzzurro scrive:
            Re: @Linari
            Avevo deciso di non risponderti, ma faccio un'eccezione:- Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: zuzzurro



            Quindi sei un utonto?

            diciamo che ne so abbastanza per scegliermi da me
            il SO più
            adattoWow, incredibile. Hai approfondito veramente tanto i tuoi discorsi con il sistema.Fai una cosa: lascia stare del tutto linux, fammi un piacere.



            Fammi capire: l'unico modo per essere
            qualificato

            è spendere un fracco di soldi per iPhone o per

            l'inutile (per me)

            iPad?

            Guarda: preferisco a questo punto darti ragione!

            l'unico modo per essere qualificato è saperne,
            cioè avere esperienza, e tu mi hai appena
            confermato che non ne
            hai.Senti ragazzino, tu non hai 1/10 dell'esperienza che ho io su tutti gli altri temi e quindi secondo te per sostenere questa discussione l'unica cosa è comprarmi un iPhone per poi rivenderlo?Ma chi ti credi di essere?


            Concordo, ma non me ne può fregar di meno.

            Intanto, come feci notare al tuo amico Finalcut

            che diceva il cotnrario, su ebay si rivendono

            molti più iPhone che non GalaxyTab... con questo

            non voglio dire che il 16% sia meglio del 2%:

            voglio dire che non me ne può fregar di

            meno!

            ok, non te ne frega, ma la casistica esiste.
            c'era gente che aveva già previsto questa storia,
            tu non sei tra quelli. Guardati, ancora oggi
            metti la testa sotto la
            sabbia.Leggi qui:http://www.b2b24.ilsole24ore.com/articoli/0,1254,24_ART_139204,00.htmlIo posso scegliere, sempre. Puoi continuare pagine e pagine a sparlare del GT. Io ho alternative, tu no. :DQuindi, ragioniamo: stiamo parlando di linux e tu tiri fuori il mio GT... poveretto.






            con iPad le statistiche parlano di 2%

            iPda è un tablet. GT è un tutto. Se vuoi SOLO un

            telefono non lo è, se vuoi solo un tablet

            nemmeno. Se cercavi esclusivamente queste cose

            beh, hai sbagliato acquisto. Se cercavi
            l'insieme

            dei due è perfetto.

            ok, evidentemente va bene per te ma non al
            mercato.Leggi il link sopra. E ripeto: stiamo parlando di linux.
            solo che se non va bene al mercato, l'azienda
            dovrà cambiare strategia perchè deve guadagnare..
            e ciò si ripercuoterà anche su di
            te.No, quello capita a te nel tuo recinto Apple. Io decido per me, ma tu non lo puoi capire.


            Wow, non sapevo bastasse installarlo per capire

            vagamente qualcosa...

            io facevo tutto con ubuntu..
            gestivo i miei media, giocavo, lavoravo.
            l'ho installato anche su pc di amici/parentiCi sviluppavi?Se avevi un software che non ti andava bene com'era scaricavi il sorgente e ci davi un'occhiata, o anche solo suggerivi una modifica?Certo che se per te computer significa guardare le foto, ti ripeto, fammi un piacere: abbandona completamente linux.


            Mi sa che sai molto di più del secondo tipo di

            tana.

            beh non sono un guru ma ho una buona esperienza
            sul campo
            8)Bravo, continua perchè almeno hai un futuro nel cinema di un certo tipo.




            Guarda a caso del secondo tipo di tana non ti
            sei

            ancora stancato, mentre invece ti sei accasato

            con Apple e hai smesso con l'approfondire il

            discorso...

            se tu conoscessi la materia di cui pretendi di
            parlare, sapresti che c'è un'infinità da
            approfondire su OSX. Guarda che forse non hai capito: qui in azienda ho degli OSX ed alcuni li gestisco io.Prova ad integrarli come si deve con il resto dell'azienda, ed allora capirai cosa intendo.Molto più comodo integrare linux e windows, che tu ci creda o no.
            negare questo significa
            mostrare una discreta
            ignoranza.Io fossi in te penserei alla mia di ignoranza.



            tattarattatatata....taaaa! Pubblicità!

            Con stile poi è bellissima (rotfl)

            ciò che produci con iPhoto e iMovie ha stile.
            dato che i tuoi amici hanno il mac, fate un
            piccolo contest
            @^un... contest... su cosa? Sui filmini delle ferie?Potrei fare un contest sull'IT di OSX della mia azienda a sistemare alcuni problemi di integrazione, magari con l'ERP principale, ma stiamo già facendo questo tipo di contest :D


            Mi dispiace per te, magari studiando un po' di

            più...

            eh si certo.. dai insegnami tu a gestire un n95
            da ubuntu.. come lo faccio il backup incrementale
            automatico del
            telefono?E un n95 su OSX? Va meglio?


            iLife??? Cioè una raccolta di porcher....ehrrr
            di

            software per fare razzate con foto, musica et

            similia????

            E non trovi software che fa queste cose su
            Linux?

            Ah, non hai la stessa esperienza d'uso...ah

            ecco...

            ti stai rendendo a dir poco ridicolo agli occhi
            di chi abbia usato sia ubuntu che
            OSX.Ma fammi il piacere, va... vai a caccia di tane che ti riesce meglio.
            sul serio.
            infatti non hai nemmeno il coraggio di citare le
            alternative (che io conosco benissimo, dato che
            le ho usate per
            anni)Bene, allora peggio ancora!E che coraggio dovrei avere? Basta cercare su google!


            No, non sai quant'è profonda la tana e non lo

            saprai mai...

            4.10 - 10.04

            sono quasi 6 anni. di uso esclusivo di ubuntu.Per guardarci i filmini delle ferie.mi hai impressionato.

            adesso sono a quasi 6 mesi di uso esclusivo del
            mac.Ecco. Restaci per sempre, davvero...

            io conosco ciò di cui parlo, tu ne conosci solo
            una
            parte.Di nuovo... senti, io ho ben presente quello che so ed, ormai, anche quello che tu non sai. Quindi, guarda, evita di fare a chi ne sa di più perchè ci puoi rimediare solo figuracce.



            Su questo ti posso dare ragione: ma è solo

            questione di tempo... fidati

            ;)

            c'è gente che gode ad aspettare in eterno.
            io no.Tu aspetterai molto di più a breve, ma fa lo stesso. Sono cavoli tuoi :D.



            Neo non stava bene nel suo mondo fittizio?

            Perchè ha deciso di rinunciare a tutto quello
            che

            aveva?

            potrai essere un Neo nell'informatica, ma nella
            vita non lo sei (altrimenti non staresti qui a
            scrivere su PI :D) e l'informatica è un
            sottoinsieme della
            vita.
            Trai le tue conclusioni, "Neo"Potevi concludere con un bel getALife.bella arrampicata finale sugli specchi comunque! (rotfl)


            Orami hai scelto la pillola sbagliata... fine
            del

            film?

            fine del TUO film.Mah, non mi sembra proprio :D
          • deactive scrive:
            Re: @Linari
            ma se permetti preferisco approfondire altri tipi di tane nel mio tempo libero Ficoso**********************************************************************applauso ! ;D
        • zuzzurro scrive:
          Re: @Linari
          A proposito:http://www.b2b24.ilsole24ore.com/articoli/0,1254,24_ART_139204,00.htmlCosì, tanto per parlare di gtab & confratelli.
        • deactive scrive:
          Re: @Linari
          ma son scemi ? ;D Alla peggio lo tieni e tra qualche mese si haccka di brutto con qualche altro SO.Sparo eh, ma io mai lo darei indietro il galaxy...
    • Alvaro Vitali scrive:
      Re: @Linari
      A dire la verità, ogni distribuzione Linux ha il suo store che, nel caso del Pinguino, si chiama repository; c'è il repository ufficiale di Ubuntu, di Suse, di Red Hat, di Slackware, di Debian, etc.Soprattutto gli utenti Ubuntu e Suse, sono abituati ad un comodissimo tool grafico che permette di scegliere tra centinaia di applicazioni; è così da molti anni, ben prima della nascita di AppStore.Dal punto di vista di noi cantinari potremmo dire allora che sono proprio i repository Linux ad aver ispirato Apple.
      • kinder scrive:
        Re: @Linari
        - Scritto da: Alvaro Vitali
        A dire la verità, ogni distribuzione Linux ha il
        suo store che, nel caso del Pinguino, si chiama
        repository; c'è il repository ufficiale di
        Ubuntu, di Suse, di Red Hat, di Slackware, di
        Debian,
        etc.
        Soprattutto gli utenti Ubuntu e Suse, sono
        abituati ad un comodissimo tool grafico che
        permette di scegliere tra centinaia di
        applicazioni; è così da molti anni, ben prima
        della nascita di
        AppStore.
        Sí , quei 1000-2000 utenti sono molto abituati
        Dal punto di vista di noi cantinari potremmo dire
        allora che sono proprio i repository Linux ad
        aver ispirato
        Apple.Giusto, ha ispirato Apple a fare un prodotto piu' accattivante , che sta ispirando la comunity a farne uno ancor piu' accattivante , che ....Purtroppo , IMHO, ormai é tardi, per Linux, riuscire ad attirare sempre piu' utenti desktop.
      • MeX scrive:
        Re: @Linari
        ok dimmi se puoi fare questo.Mac App Store.PAGO un App 4 e la scarico sul mac a casa.IL giorno dopo vado al lavoro, apro il Mac App Store, vado nella sezione "Acquisti"e con un click scarico la medesima app.Puoi farlo con i repository?
        • Alvaro Vitali scrive:
          Re: @Linari
          Intendevo semplicemente dire che quel modello di distribuzione del software su Linux esisteva già da anni.Gli store hanno una finalità commerciale, per cui è logico che siano molto più accattivanti di un normale repository (il quale è frequentato da gente che non deve certo essere "accattivata").
        • abbello scrive:
          Re: @Linari
          no, non si possono pagare i 4 euro, per il resto sì, puoi installare quello che ti pare dove ti pare
        • Shiba scrive:
          Re: @Linari
          - Scritto da: MeX
          ok dimmi se puoi fare questo.

          Mac App Store.

          PAGO un App 4 e la scarico sul mac a casa.

          IL giorno dopo vado al lavoro, apro il Mac App
          Store, vado nella sezione "Acquisti"e con un
          click scarico la medesima
          app.

          Puoi farlo con i repository?[img]http://img651.imageshack.us/img651/5117/ubuntusoftwarecenter001.png[/img]Postato a Ruppolo qualche tempo fa.
          • MeX scrive:
            Re: @Linari
            si ma paghi loggandoti con una user id con cui puoi loggarti su n computer e con un click riscaricare i tuoi acquisti?
          • Shiba scrive:
            Re: @Linari
            - Scritto da: MeX
            si ma paghi loggandoti con una user id con cui
            puoi loggarti su n computer e con un click
            riscaricare i tuoi
            acquisti?Ovviamente ._.Si chiama Ubuntu SSO.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 febbraio 2011 13.03-----------------------------------------------------------
          • MeX scrive:
            Re: @Linari
            quindi ubuntu ha già copiato l'app store un anno dopo e PI non ha fatto l'articolo?buuuuuuuu
          • Shiba scrive:
            Re: @Linari
            - Scritto da: MeX
            quindi ubuntu ha già copiato l'app store un anno
            dopo e PI non ha fatto
            l'articolo?

            buuuuuuuuCos'ha copiato? Un sistema di autenticazione? E non mascherare con queste XXXXXte la tua presuntuosa ignoranza :D
        • Giuda scrive:
          Re: @Linari
          - Scritto da: MeX
          ok dimmi se puoi fare questo.

          Mac App Store.

          PAGO un App 4 e la scarico sul mac a casa.

          IL giorno dopo vado al lavoro, apro il Mac App
          Store, vado nella sezione "Acquisti"e con un
          click scarico la medesima
          app.

          Puoi farlo con i repository?a parte il fatto che NON paghi puoi farlo senza problemi con linux e tutti i suoi repositori, ma se sei felice di pagare puoi effettuare donazioni
    • dariocaruso scrive:
      Re: @Linari
      - Scritto da: bertuccia
      giusto per chiarire, dato che state postando
      tutti le stesse
      argomentazioni

      1) siamo tutti coscienti che parlare di App Store
      per Linux relativamente a questa notizia è
      OT

      2) la maggior parte dei qui presenti macachi ha
      utilizzato / utilizza una distro linux, quindi è
      inutile che ci sparate il pistolotto su come
      funziona un
      repo

      3) sarebbe bello sapere quanti dei suddetti
      linari abbiano mai utilizzato una volta iTunes
      App Store / Mac App Store, visto che hanno la
      pretesa di
      parlare

      4) è sotto gli occhi di tutti, che, proprio per
      le differenze con i repo, gli App Store di Apple
      sono un modello vincente, che molti stanno
      copiando- Scritto da: bertuccia
      giusto per chiarire, dato che state postando
      tutti le stesse
      argomentazioni

      1) siamo tutti coscienti che parlare di App Store
      per Linux relativamente a questa notizia è
      OT

      2) la maggior parte dei qui presenti macachi ha
      utilizzato / utilizza una distro linux, quindi è
      inutile che ci sparate il pistolotto su come
      funziona un
      repo

      3) sarebbe bello sapere quanti dei suddetti
      linari abbiano mai utilizzato una volta iTunes
      App Store / Mac App Store, visto che hanno la
      pretesa di
      parlare

      4) è sotto gli occhi di tutti, che, proprio per
      le differenze con i repo, gli App Store di Apple
      sono un modello vincente, che molti stanno
      copiando1) linux ha sempre avuto centinaia di modi per distribuire codice e programmi per le varie distro2) apple ha sviluppato un software che punta alla vendita, cosa che su linux non è mai stata voluta, visto che ci si limitava a software liberi. L'uno infatti permette di integrarsi con un unico fornitore (Apple), l'altro può agganciarsi a molteplici fornitori oltre a quello di default, semplicemente aggiungendo dei link.4) in informatica nessuno inventa, tutti copiano facendo attenzione ai vari ostacoli legali. I software migliori sono quelli che aggiungono "qualcosa" in +, ma in ogni caso tutti contribuiscono allo sviluppo generale. Con l'unica differenza che il brevetto impne ostacoli da aggirare (pur sempre aggirabili).
    • FDG scrive:
      Re: @Linari
      - Scritto da: bertuccia
      4) è sotto gli occhi di tutti, che, proprio per
      le differenze con i repo, gli App Store di Apple
      sono un modello vincente, che molti stanno
      copiandoLa presenza di repo differenti secondo me genera confusione.
      • Giuda scrive:
        Re: @Linari
        - Scritto da: FDG
        - Scritto da: bertuccia


        4) è sotto gli occhi di tutti, che, proprio per

        le differenze con i repo, gli App Store di Apple

        sono un modello vincente, che molti stanno

        copiando

        La presenza di repo differenti secondo me genera
        confusione.la presenza di un unico repo non genera concorrenza e inaridisce l'ecosistema, vedi apple
        • LaNberto scrive:
          Re: @Linari
          Vediamo infatti l'insucXXXXX di Apple...Macosx al momento ha:1. Praticamente tutto il software commerciale di Windows, meno i gestionali in visual BASIC2. Software esclusivo rinomato (es. Final cut pro studio)3. Un ecosistema shareware di qualità superiore, abbondante e ben realizzato4. Tutto il software opensource portato da altri sistemi5. Da poco un sistema per commercializzare i programmi che ne amplifica l'immagine e permette grandi guadagni agli sviluppatori.
          • FDG scrive:
            Re: @Linari
            - Scritto da: LaNberto
            4. Tutto il software opensource portato da altri
            sistemiDevono modificare le regole dell'AppStore, però... Anche se un VLC Streamer io lo vedo ancora disponibile... strano.
          • LaNberto scrive:
            Re: @Linari
            L'app store non è esclusivo né vincolante. il software può tranquillamente viaggiare sui canali consueti
          • Funz scrive:
            Re: @Linari
            - Scritto da: LaNberto
            L'app store non è esclusivo né vincolante. il
            software può tranquillamente viaggiare sui canali
            consuetiFinché non adotteranno la politica dell'app store per iOS, cioè tutto blindato, esclusivo e vincolante.Dirai: ma non lo faranno mai. Sicuro sicuro? IMHO questa è la direzione verso cui è rivolta Apple.
          • LaNberto scrive:
            Re: @Linari
            IMHO no
          • FDG scrive:
            Re: @Linari
            - Scritto da: Funz
            Finché non adotteranno la politica dell'app store
            per iOS, cioè tutto blindato, esclusivo e
            vincolante.Finché non verranno gli illuminati e domineranno il mondo...
          • Funz scrive:
            Re: @Linari
            - Scritto da: FDG
            - Scritto da: Funz


            Finché non adotteranno la politica dell'app
            store

            per iOS, cioè tutto blindato, esclusivo e

            vincolante.

            Finché non verranno gli illuminati e domineranno
            il
            mondo...Intanto dominano già l'app store per iOS e le menti dei macachi che lo usano :p
          • LaNberto scrive:
            Re: @Linari
            ...col rosacroce appstore
          • FDG scrive:
            Re: @Linari
            - Scritto da: LaNberto
            L'app store non è esclusivo né vincolante. il
            software può tranquillamente viaggiare sui canali
            consuetiQuello per l'iPad?
          • LaNberto scrive:
            Re: @Linari
            no, quello del Mac
        • FDG scrive:
          Re: @Linari
          - Scritto da: Giuda
          la presenza di un unico repo non genera
          concorrenza e inaridisce l'ecosistema, vedi
          appleLa concorrenza tra le repo o la concorrenza tra i software disponibili?Forse la prima, non la seconda.Comunque per l'utente finale conta poter raggiungere rapidamente il software che vuole, il poterlo cercare, comparare e scegliere. Di avere più repo interessa decisamente meno. Il repository è solo un tramite, un intermediario. Si può discutere sulle modalità di gestione del repository, ok. Ma non mi pare che si stia parlando di regole restrittive come quelle di Apple, ma solo di semplificare la vita agli utenti. E agli sviluppatori, aggiungo, che non devono stare li a mettere il proprio software su più repository... e che caxxo!
  • djechelon scrive:
    YaST
    SUSE utilizza già Yet (another) Setup Tool, nonchè un motore di ricerca su software.opensuse.org/search per la ricerca in vari repositori.In fondo, è una sorta di marketplace del software open source... installazione automatica e risoluzione dipendenze chiavi in mano, tutto gratuito!
  • ROGERDODGER scrive:
    AppStore 2008 ubuntu software center2009
    AppStore è nato nell'estate del 2008.Il software center di ubunto un anno DOPO.Se poi parlate di repo non sono nemmeno state introdotte per la prima volta su linux ma ben prima di linux e comunque sono qualcosa di non commerciabile e che la gente non comprende.AppStore è stato il primo VERO store di applicazioni.Gli altri stanno tutti seguendo a ruota come sempre.
    • Findi scrive:
      Re: AppStore 2008 ubuntu software center2009
      si vede che non hai mai usato ubuntu software center....la stessa cosa la vedremo su lion, ma questo non conta vero?:-)
      • bertuccia scrive:
        Re: AppStore 2008 ubuntu software center2009
        - Scritto da: Findi

        si vede che non hai mai usato ubuntu software
        center....inutile continuare a fare i finti tonti.. sai perchè?è MOLTO più probabile che un macaco abbia usato Ubuntu prima del Mac, rispetto alla probabilità che un linaro conosca OSXper favore, a chi pensate di raccontarla?
        • Findi scrive:
          Re: AppStore 2008 ubuntu software center2009
          ma per favore....l'utente Mac medio, non ha mai installato un sistema in vita sua, nemmeno per prova o per cultura personale.(e lo dico da Macaco)l'utente gnu/linux medio a fatto di tutto...porcherie comprese.(e lo dico da Linaro):-)
          • bertuccia scrive:
            Re: AppStore 2008 ubuntu software center2009
            - Scritto da: Findi
            ma per favore....

            l'utente Mac medio, non ha mai installato un
            sistema in vita sua, nemmeno per prova o per
            cultura
            personale.

            (e lo dico da Macaco)mmm non lo so..se peschi 100 macachi e 100 linari, sarei curioso di vedere le statistiche dei sistemi che utilizzano

            l'utente gnu/linux medio a fatto di
            tutto...(tranne le scuole medie? :D we scherzo)
          • Shiba scrive:
            Re: AppStore 2008 ubuntu software center2009
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: Findi

            ma per favore....



            l'utente Mac medio, non ha mai installato un

            sistema in vita sua, nemmeno per prova o per

            cultura

            personale.



            (e lo dico da Macaco)

            mmm non lo so..
            se peschi 100 macachi e 100 linari, sarei curioso
            di vedere le statistiche dei sistemi che
            utilizzanoÈ molto più facile che i secondi abbiano installato almeno una volta OSX su VMware (presente :D)
          • maltese scrive:
            Re: AppStore 2008 ubuntu software center2009
            - Scritto da: Shiba
            - Scritto da: bertuccia

            - Scritto da: Findi


            ma per favore....





            l'utente Mac medio, non ha mai installato un


            sistema in vita sua, nemmeno per prova o per


            cultura


            personale.





            (e lo dico da Macaco)



            mmm non lo so..

            se peschi 100 macachi e 100 linari, sarei
            curioso

            di vedere le statistiche dei sistemi che

            utilizzano
            È molto più facile che i secondi abbiano
            installato almeno una volta OSX su VMware
            (presente
            :D)non sXXXXX il mio sistema con inutili porcherie come osx, preferisco installarmi xp guarda cosa sono arrivato a dire
          • bertuccia scrive:
            Re: AppStore 2008 ubuntu software center2009
            - Scritto da: maltese

            non sXXXXX il mio sistema con inutili porcherie
            come osx, preferisco installarmi xp guarda cosa
            sono arrivato a diresei arrivato a dire caXXate, dato che OSX è unix tanto quanto il tuo amato pinguino (anzi sulla carta è proprio UNIX, non unix-like)che lotta con l'era post-ubuntu
          • maltese scrive:
            Re: AppStore 2008 ubuntu software center2009
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: maltese



            non sXXXXX il mio sistema con inutili porcherie

            come osx, preferisco installarmi xp guarda cosa

            sono arrivato a dire

            sei arrivato a dire caXXate, dato che OSX è unix
            tanto quanto il tuo amato pinguino (anzi sulla
            carta è proprio UNIX, non
            unix-like)

            che lotta con l'era post-ubuntunon sono certo un amante di cio che era unix per cui la dicitura per me è corretta e torno a dire che non sXXXXX la mia slack con osx che non ha nulla di interessante come sistema, perfino meno di xp
          • bertuccia scrive:
            Re: AppStore 2008 ubuntu software center2009
            - Scritto da: maltese

            non sono certo un amante di cio che era unixciononostante giri un sistema unix-likecurioso
          • maltese scrive:
            Re: AppStore 2008 ubuntu software center2009
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: maltese



            non sono certo un amante di cio che era unix

            ciononostante giri un sistema unix-like

            curiosomai sentito nulla della diatriba di unix contro linu(s)x?
          • krane scrive:
            Re: AppStore 2008 ubuntu software center2009
            - Scritto da: maltese
            - Scritto da: bertuccia

            - Scritto da: maltese


            non sono certo un amante di cio che era unix

            ciononostante giri un sistema unix-like

            curioso
            mai sentito nulla della diatriba di unix contro
            linu(s)x?Qualcosa di simile alla lotta tra Australopiteci e neanderthalensis...
          • maltese scrive:
            Re: AppStore 2008 ubuntu software center2009
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: maltese

            - Scritto da: bertuccia


            - Scritto da: maltese




            non sono certo un amante di cio che era unix


            ciononostante giri un sistema unix-like


            curioso


            mai sentito nulla della diatriba di unix contro

            linu(s)x?

            Qualcosa di simile alla lotta tra Australopiteci
            e
            neanderthalensis...non andare cosi lontano, era piu o meno il periodo in cui apple falliva
          • kinder scrive:
            Re: AppStore 2008 ubuntu software center2009
            Apple falliva ? Quando ? Non vorrai mica tirar fuori ancora la storia delle azioni e Microsoft spero.
          • zuzzurro scrive:
            Re: AppStore 2008 ubuntu software center2009
            Guarda che non è una storia, è vera!Cerca su google. Non c'è niente di misterioso o segreto.ma tu sei di questo pianeta?Spero di no, sennò hai dei problemi più gravi (rotfl)
          • kinder scrive:
            Re: AppStore 2008 ubuntu software center2009
            APPLE NON E' MAI FALLITA'GNURANT
          • Shiba scrive:
            Re: AppStore 2008 ubuntu software center2009
            - Scritto da: maltese
            non sXXXXX il mio sistema con inutili porcherie
            come osx, preferisco installarmi xp guarda cosa
            sono arrivato a
            direFai male. Devi avere almeno un'idea di ciò id cui stai parlando.
          • bertuccia scrive:
            Re: AppStore 2008 ubuntu software center2009
            - Scritto da: Shiba

            È molto più facile che i secondi abbiano
            installato almeno una volta OSX su VMware
            (presente :D)mi han detto che ha prestazioni penose in VM..io l'esperimento l'avevo fatto con un HD a parte per il mio asus
          • Shiba scrive:
            Re: AppStore 2008 ubuntu software center2009
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: Shiba



            È molto più facile che i secondi abbiano

            installato almeno una volta OSX su VMware

            (presente :D)

            mi han detto che ha prestazioni penose in VM..

            io l'esperimento l'avevo fatto con un HD a parte
            per il mio
            asusSì, e non funziona l'audio :DMa non è quello che mi interessava valutare.
          • Findi scrive:
            Re: AppStore 2008 ubuntu software center2009
            bhè...non ha le prestazioni di un mac vero, come la maggior parte dei sistemi virtualizzati, anche xp sul mio imac con parallel desktop, fà pietà, per quello tengo xp/ubuntu in dual boot su una macchina e il mac fà il mac....come è giusto che sia.:-)
          • MeX scrive:
            Re: AppStore 2008 ubuntu software center2009
            mmmm è davvero raro l'utente Mac "puro"Molti degli utenti Mac si sono fatti un po' di sofferenza su Win e hanno poi deciso di passare al Mac...Ma anche utenti Mac "puri" prima o poi hanno a che fare con il compagno di uni che usa Win... il parente che chiede aiuto o il luogo di lavoro con Windows...
          • Findi scrive:
            Re: AppStore 2008 ubuntu software center2009
            generalmente chi soffre con xp....soffre anche con snow leopard....anzi,la finta illusione che "ho un mac, non mi devo preoccupare di niente"....prima o poi li porta dritti in assistenza (che cmq è sempre preferibile rispetto all'amico saputello che ti reinstalla xp e poi la macchina và peggio di prima....):-)il discorso è troppo ampio!
          • MeX scrive:
            Re: AppStore 2008 ubuntu software center2009

            il discorso è troppo ampio!hai fatto tutto te
    • nome e cognome scrive:
      Re: AppStore 2008 ubuntu software center2009

      AppStore è stato il primo VERO store di
      applicazioni.

      Gli altri stanno tutti seguendo a ruota come
      sempre.Vai a guardare quando è nato steam macaco.
    • Red book scrive:
      Re: AppStore 2008 ubuntu software center2009

      Se poi parlate di repo non sono nemmeno state
      introdotte per la prima volta su linux ma ben
      prima di linux e comunque sono qualcosa di non
      commerciabile e che la gente non comprende.cosa non comprendi di "apt-get install" o della GUI di synaptic?
      • kinder scrive:
        Re: AppStore 2008 ubuntu software center2009
        Io e te lo capiamo , ma il restante 99 % dei possibili utilizzatori, come lo vede, ci p*scia addosso.
        • abbello scrive:
          Re: AppStore 2008 ubuntu software center2009
          schiacciare sul tasto installa e mettere la password sono buone anche le scimmie, non ci vuole certo l'ECDL! :D
    • jim scrive:
      Re: AppStore 2008 ubuntu software center2009
      - Scritto da: ROGERDODGER
      AppStore è nato nell'estate del 2008.

      Il software center di ubunto un anno DOPO.

      Se poi parlate di repo non sono nemmeno state
      introdotte per la prima volta su linux ma ben
      prima di linux e comunque sono qualcosa di non
      commerciabile e che la gente non
      comprende.

      AppStore è stato il primo VERO store di
      applicazioni.

      Gli altri stanno tutti seguendo a ruota come
      sempre.jim | 2005-04-23 23:02:00 -0400 (Sat, 23 Apr 2005)woody:libapache-mod-log-sql - the main baselibapache-mod-log-sql-mysql - mysql modulelibapache-mod-log-sql-dbi - dbi modulesarge/sid:libapache2-mod-log-sql - the main baselibapache2-mod-log-sql-mysql - mysql modulelibapache2-mod-log-sql-dbi - dbi modulelibapache2-mod-log-sql-ssl - ssl extensionquesto è parte del log di un mio download dal repository di debian prova a leggere la data troll
    • Shiba scrive:
      Re: AppStore 2008 ubuntu software center2009
      - Scritto da: ROGERDODGER
      AppStore è nato nell'estate del 2008.

      Il software center di ubunto un anno DOPO.

      Se poi parlate di repo non sono nemmeno state
      introdotte per la prima volta su linux ma ben
      prima di linux e comunque sono qualcosa di non
      commerciabile e che la gente non
      comprende.

      AppStore è stato il primo VERO store di
      applicazioni.

      Gli altri stanno tutti seguendo a ruota come
      sempre.[img]http://www.khattam.info/wp-content/uploads/unity.jpg[/img]Gli altri seguono a ruota.
    • FDG scrive:
      Re: AppStore 2008 ubuntu software center2009
      - Scritto da: ROGERDODGER
      Gli altri stanno tutti seguendo a ruota come
      sempre. :-oChe noia!
  • bubba scrive:
    crossdistro crazyness .. cosi la chiaman
    la conference che han messo su youtube. E non potrebbe essere altrimenti.E' crazyness partire con la seguente idea, citando sempre informationweek.com : "It's worth mentioning here that what matters to us is the end-user experience. It matters more than the technical implementation"Questo approccio va bene per i venditori, per il marketing scenografico alla apple, non per 80 distro diverse (o anche 10, volendo contare le piu note e 'da desktop')
  • abbello scrive:
    ma quale appstore....
    Titolo: "Anche Linux avrà il suo App Store"Conclusione: "Dettagli tecnici a parte, attualmente l'obiettivo principale del gruppo di lavoro non è realizzare un vero e proprio "app store" unificato sul modello di quello di Apple..."Quindi titolo a cavolo come al solito.In realtà l'app store su linux c'è da sempre, si chiamano repository, il problema è che ogni distribuzione ha il suo basato su pacchetti differenti (deb, rpm i più utilizzati). La notizia è che ora i vari distributori stanno cercando una soluzione per unificare e diminuire la frammentazione.Su Pollycoke è spiegato molto meglio.
    • bertuccia scrive:
      Re: ma quale appstore....
      - Scritto da: abbello

      La
      notizia è che ora i vari distributori stanno
      cercando una soluzione per unificare e diminuire
      la frammentazione.vero, la notizia di oggi parla di questo.ciò non toglie che si stia facendo anche uno sforzo per arrivare a uno store vero e proprio, altrimenti Canonical non avrebbe creato Ubuntu Software Center
      • Una mamma preoccupat a scrive:
        Re: ma quale appstore....
        Ma nessuno pensa ai bambini!!? Una mamma preoccupata
      • Geomante scrive:
        Re: ma quale appstore....
        - Scritto da: bertuccia
        - Scritto da: abbello



        La

        notizia è che ora i vari distributori stanno

        cercando una soluzione per unificare e diminuire

        la frammentazione.

        vero, la notizia di oggi parla di questo.

        ciò non toglie che si stia facendo anche uno
        sforzo per arrivare a uno store vero e proprio,
        altrimenti Canonical non avrebbe creato Ubuntu
        Software
        Centere sarebbe diverso da qualsiasi altro repository prima esistente di quello di ubuntu? a parte l'interfaccia?
    • Kralizec scrive:
      Re: ma quale appstore....
      http://www.youtube.com/watch?v=ivU4fdOUJNM
  • LaNberto scrive:
    Il sogno di 1000 gatti
    C'è una delle prime storie di Sandman che si intitola "il sogno di 1000 gatti". Si applica perfettamente a questa notizia.Sono oscuro, ma così è più divertente :)
  • Andreabont scrive:
    Novità?
    E' da anni che si parla di una standardizzazione dei canali software, ma dubito che troveranno mai un accordo XD
    • ercole69 scrive:
      Re: Novità?
      Il problema principale non è standardizzare i pacchetti o i percorsi è standardizzare le librerie, e questo non è possibile in pratica: debian deve parte della sua stabilità al fatto di usare software "vecchio", mint è com'è perchè usa le ultime versioni dei software, e così via.L'unica soluzione è usare appunto un package manager evoluto come packagekit (che è trasversale al formato di pacchetti usato) e fornire i pacchetti in 2 forme: linkate per chi ha le librerie giuste installate o statiche per tutti gli altri. Però se da un lato si semplifica (forse) la vita agli utenti si perde parte del vantaggio della pacchettizzazione ottimizzata. Sulla distro che uso (openmamba) molti dei programmi più corposi sono compilati con le librerie di sistema anzichè con quelle fornite dal sorgente (ad esempio firefox o openoffice) e hanno, cronometro alla mano, prestazioni superiori a quelli riscontrati in altri distribuzioni o in windows.Quello dei formati multipli è comunque un falso problema alla fine: non è il developer a doversi preoccupare di fornire 100 versioni dei pacchetti, ma sono i mantainer delle varie distro a doversi preoccupare di farlo
      • pentolino scrive:
        Re: Novità?
        esattamente, alla fine l'importante è che il sistema sia standard per gli utenti; che poi ogni distribuzione, dietro le quinte, usi i suoi sistemi, le sue librerie etc. è appunto questione per i mantainer.Insomma definire gli standard non vuol dire che tutti debbano fare la stessa cosa!
  • ruppolo scrive:
    Ma non era AppStore che aveva copiato...
    ...da Linux? (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Findi scrive:
      Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
      ha copiato da ubuntu software center...si stà parlando di un'altra cosa nell'articolo!
      • bertuccia scrive:
        Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
        - Scritto da: Findi

        ha copiato da ubuntu software center...che ancora non esisteva! comico! :DiTunes App Store: luglio 2008Ubuntu Software Center: inizio 2009
        • Findi scrive:
          Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
          stai paragonando due cose diverse...è come dire "oggi piove perchè il gasolio è rincarato"....cmq vabbè...:-)buona giornata!
        • Francesco_Holy87 scrive:
          Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
          Cambia nome ma l'installatore di applicazioni e il gestore di repository c'è da molto prima su Ubuntu.
          • Findi scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            - Scritto da: Francesco_Holy87
            Cambia nome ma l'installatore di applicazioni e
            il gestore di repository c'è da molto prima su
            Ubuntu.ti prego...non dire così altrimenti torna fuori il discorso che il mouse è stato inventato dalla apple e bla bla bla....non ce la può fare...riga!:-)
          • kinder scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            Ok , va bene, Linux é arrivato prima di tutti su tutto.Allora, qualcuno mi spieghi il flop di Linux lato Desktop ?
          • Findi scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            il flop è dovuto al fatto che bisogna essere un minimo scaltri...cosa che la maggior parte degli utenti non è...tutto qui!:-)
          • dimmi chi sei scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            - Scritto da: Findi
            il flop è dovuto al fatto che bisogna essere un
            minimo
            scaltri...

            cosa che la maggior parte degli utenti non è...

            tutto qui!

            :-)quoto!!da ora in poi usero sempre questa risposta :D 8)
          • deactive scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            scaltri si, ma anche con tempo da dedicare.
          • Findi scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            non sono d'accordo....serve tempo se vuoi installare un sistema su una macchina non certificata, se la macchina è certificata per quel sistema, ci vogliono al max 20 min...:-)
          • deactive scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            intendevo semplicemente dire che richiede tempo diventare "acquainted" con il SO, in special modo per chi e' abituato alla pappa pronta fornita da MSdi certo non parlavo di installazione ;)
          • Shiba scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            - Scritto da: kinder
            Ok , va bene, Linux é arrivato prima di tutti su
            tutto.

            Allora, qualcuno mi spieghi il flop di Linux lato
            Desktop
            ?Non vedo l'ora che esca Lion per sentirvi dire che Unity e gnome-shell l'hanno copiato :D
          • kinder scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            :-o :-o
          • Shiba scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            - Scritto da: kinder
            :-o :-oDovrei dirlo io, vista la tua sparata di prima.
          • kinder scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            Quale ? Quella di Linux che lato desktop non se lo c@ga nessuno ? Smentiscimi !
          • Shiba scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            - Scritto da: kinder
            Quale ? Quella di Linux che lato desktop non se
            lo c@ga nessuno ?

            Smentiscimi !Qui all'uni abbiamo solo computer con Linux XDE in ogni caso non è a quello che ho risposto, non cambiare argomento trollino :D-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 febbraio 2011 12.28-----------------------------------------------------------
          • kinder scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            - Scritto da: Shiba
            - Scritto da: kinder

            Quale ? Quella di Linux che lato desktop non se

            lo c@ga nessuno ?



            Smentiscimi !

            Qui all'uni abbiamo solo computer con Linux XDFossero anche 1000 macchine siete nulli numericamente.
            E in ogni caso non è a quello che ho risposto,
            non cambiare argomento trollino
            :DAllora QUOTA , che non mi va di spippolarmi tutta la discussione.
          • maltese scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            - Scritto da: kinder
            Ok , va bene, Linux é arrivato prima di tutti su
            tutto.

            Allora, qualcuno mi spieghi il flop di Linux lato
            Desktop
            ?hemm, di che flop parli? linux non ha mai avuto ambizioni di mercato, il flop ci sta quando una azienda ad esempio investe e non rientra nell'investimento, al contrario le aziende che investono in linux rientrano sempre visto che il costo è 0 e non si rischia di farsi dare i soldi da microsoft per riuscire a campare
          • kinder scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            Flop nel senso che a livello desktop non se lo c@ga nessuno, neanche preinstallato sui netbook ha funzionato
          • maltese scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            - Scritto da: kinder
            Flop nel senso che a livello desktop non se lo
            c@ga nessuno, neanche preinstallato sui netbook
            ha
            funzionatogestita malissimo a livello marketing e il sistema operativo utilizzato era quanto di peggio potessero usare, hanno perso una buona occasione peccato e hanno consentito una bella ascesa di canonical ai danni di debian come share
        • nome e cognome scrive:
          Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
          - Scritto da: bertuccia
          - Scritto da: Findi



          ha copiato da ubuntu software center...

          che ancora non esisteva! comico! :D

          iTunes App Store: luglio 2008
          Ubuntu Software Center: inizio 2009Steam: Settembre 2003...
          • bertuccia scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            - Scritto da: nome e cognome

            Steam: Settembre 2003...ecco, qui direi che ci siamo.non hai idea di quanto sia comodo un sistema del genere che include tutto ciò che riguarda il Mac e l'iPhone/iPadacquisti (materiali/virtuali) sullo store, assistenza, garanzia, servizi cloud, tv... tutto attraverso un unico account
          • Findi scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            io sò quanto è comodo, e lo apprezzo per questo, ma siamo un pò OT non credi?:-)
          • nome e cognome scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...

            non hai idea di quanto sia comodo un sistema del
            genere che include tutto ciò che riguarda il Mac
            e
            l'iPhone/iPadHo idea perché lo uso per l'ipadella. Comodo... mah non più di tanto, alla fine le poche applicazioni buone annegano in un mare di schifezza e finisci a perdere più tempo a cercare tra infinite liste di roba. Senza contare che alla fine quante applicazioni avrai mai su un PC o su una padella?
            acquisti (materiali/virtuali) sullo store,
            assistenza, garanzia, servizi cloud, tv... tutto
            attraverso un unico
            accountTutto con un perfetto controllo centralizzato e un fantastico monopolio sull'ingresso di competitor.
          • Findi scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            si è vero ci sono un sacco di app "cavolata" ma non ne farei poi una tragedia...è vero anche il discorso della ultra-protezione del mercato, ma nel 2011 quello non è più un segreto, è una politica come un'altra, l'importante è non dimenticarsi mai che certe aziende, per quanto facciano buoni prodotti tendono a "controllare" l'utente...:-)
      • ROGERDODGER scrive:
        Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
        ubunto software center è del 2009AppStore è del 2008.
        • Findi scrive:
          Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
          sono d'accordo, ma ubuntu software center è una cosa diversa, io li utilizzo entrambi, te lo posso garantire, non credere che io sia un hater!:-)
    • Andreabont scrive:
      Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
      Titolo ad effetto come al solito.I canali software esistono su Linux da millenni XD La Apple ha introdotto il suo App Store successivamente. Il problema è che da sempre ogni distro Linux usa il suo canale personale, qui si cerca di trovare un accordo per creare un canale universale che vada bene per tutti...Fantascienza, non si metteranno mai d'accordo XD
      • Findi scrive:
        Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
        e da un certo punto di vista è meglio così...:-)se alcune distro un domani venissero comprate dal gigante di turno (qualcuno a detto Google?)...(vedi quello che è sucXXXXX ad Android)....si può contare sempre sulle altre e sulla fuga (vedi OpenOffice)...Questa è la differenza tra il free software e il resto del mondo, il free software ci sarà sempre, tutto il resto sarà il mercato a decidere se ci sarà....
      • bertuccia scrive:
        Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
        - Scritto da: Andreabont
        Titolo ad effetto come al solito.

        I canali software esistono su Linux da millenni
        XD La Apple ha introdotto il suo App Store
        successivamente.vero, ma se erano sufficienti i semplici repo, perchè Canonical ha sentito il bisogno di creare Ubuntu Software Center? che casualmente un anno dopo iTunes App Store..E non mi dire che è semplicemente un'interfaccia diversa ad apt-get, c'è dietro un discorso ben più ampio.
        • krane scrive:
          Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
          - Scritto da: bertuccia
          - Scritto da: Andreabont

          Titolo ad effetto come al solito.

          I canali software esistono su Linux da millenni

          XD La Apple ha introdotto il suo App Store

          successivamente.
          vero, ma se erano sufficienti i semplici repo,
          perchè Canonical ha sentito il bisogno di creare
          Ubuntu Software Center?Ma e' possibile che non sia chiaro ??Tutto questo e' per i software a pagamento.
          che casualmente un anno dopo iTunes App Store..
          E non mi dire che è semplicemente un'interfaccia
          diversa ad apt-get, c'è dietro un discorso ben
          più ampio.
          • bertuccia scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            - Scritto da: krane

            Ma e' possibile che non sia chiaro ??
            Tutto questo e' per i software a pagamento.ma per me è chiarissimo, e sono davvero contento di questa scelta, perchè *è* una buona scelta!ma qua c'era e c'è tuttora gente che sostiene che l'App Store sia una copia spudorata dei repo.. che ignoranza...[img]http://static.open.salon.com/files/duty_calls1287763892.png[/img]Apple ha preso dal mondo linux l'ottima idea dei repo, e l'ha portata alla perfezione con App Store.. ora il mondo linux vede la validità di questo sistema e giustamente lo copia!
          • Findi scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            cvd...
          • zuzzurro scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...

            Apple ha preso dal mondo linux l'ottima idea dei
            repo, e l'ha portata alla perfezione con App
            Store.. ora il mondo linux vede la validità di
            questo sistema e giustamente lo
            copia!Cioè, fantomatico esempio di forma di vita terrestre, Apple prende l'ottima idea dei repo di linux, ci aggiunge due razzate per blindarla completamente e rendervi schiavi, ora il mondo linux la copia e quindi Apple ha inventato il tutto?Ma lo sai di essere ridicolo o no?
          • bertuccia scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            - Scritto da: zuzzurro

            Cioè, fantomatico esempio di forma di vita
            terrestre, Apple prende l'ottima idea dei repo di
            linux, ci aggiunge due razzate giusto quelle 2 o 3 cosette che l'hanno portata ad avere 300.000 App per iPhone...o che hanno permesso a Pixelmator di guadagnare 1milione di dollari in 20 giorni
            ora il mondo
            linux la copia e quindi Apple ha inventato il
            tutto?ognuno ha fatto la sua parte, e cio ha permesso l'evoluzione

            Ma lo sai di essere ridicolo o no?calma, non c'è mica bisogno di schiumare così :D
          • zuzzurro scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: zuzzurro



            Cioè, fantomatico esempio di forma di vita

            terrestre, Apple prende l'ottima idea dei repo
            di

            linux, ci aggiunge due razzate

            giusto quelle 2 o 3 cosette che l'hanno portata
            ad avere 300.000 App per
            iPhone...Mentre su Android, sullo store ufficiale, siamo arrivati a 250.000 + la possibilità di scaricare da altri store... ma non è in topic con il discorso

            o che hanno permesso a Pixelmator di guadagnare
            1milione di dollari in 20
            giorniNon perchè era una cosa nuova su un telefono e perchè migliaia di utenti l'hanno scaricata...no, è merito di Apple (rotfl).Se per questo una volta c'era the milion dolla page ocomerazzosichiamava ed il tizio, vendendo pixel ad un dollaro l'uno, ha guadagnato più di un milione di dollari. Dici che se faccio the milion euro page diventerò altrettanto ricco? Dai cavoli!!!! Togliti quelle mele dagli occhi!


            ora il mondo

            linux la copia e quindi Apple ha inventato il

            tutto?

            ognuno ha fatto la sua parte, e cio ha permesso
            l'evoluzioneInfatti... non mi sembravi molto di questo avviso nei tuoi altri posts...




            Ma lo sai di essere ridicolo o no?

            calma, non c'è mica bisogno di schiumare così :DMa io non è che schiumo... è che guarda a caso da un po' di tempo a questa parte le razzate arrivano tutte dal Fronte Per La Lotta Armata Delle Mele, ed allora è meglio mettere dei paletti... non si sa mai...
          • bertuccia scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            - Scritto da: zuzzurro

            Mentre su Android, sullo store ufficiale, siamo
            arrivati a 250.000 + la possibilità di scaricare
            da altri store... ma non è in topic con il
            discorsoecco allora glissiamo.......... che è meglio.........
            Non perchè era una cosa nuova su un telefono e
            perchè migliaia di utenti l'hanno scaricata...no,
            è merito di Apple
            (rotfl).pixelmator è un'app per mac, sta sul mac app store.e senza lo store, avrebbe raggiunto neanche la metà degli utentipossibile che *tutti* han capito quanto sia buona l'idea dello store (vedi appunto sta notizia) meno che te?
            Se per questo una volta c'era the milion dolla
            page ocomerazzosichiamava ed il tizio, vendendo
            pixel ad un dollaro l'uno, ha guadagnato più di
            un milione di dollari. Dici che se faccio the
            milion euro page diventerò altrettanto ricco? Dai
            cavoli!!!! Togliti quelle mele dagli
            occhi!capiscimi.pixelmator senza lo store avrebbe raggiunto la metà degli utenti.questo è il punto.
            Infatti... non mi sembravi molto di questo avviso
            nei tuoi altri
            posts...hai letto bene il post a cui hai risposto?http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3080072&m=3080566#p3080566
            allora è meglio mettere dei
            paletti... non si sa mai...lascia stare valà, che ne avete già troppi di paletti con Android.. e non solo nei dispositivi purtroppo :'(
          • zuzzurro scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            Noti per caso anche tu che i tuoi discorsi sono tenuti in piedi con i SE?
          • bertuccia scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            - Scritto da: zuzzurro

            Noti per caso anche tu che i tuoi discorsi sono
            tenuti in piedi con i SE?i SE servono a differenziare i casi:SE ti schianti in macchina, dovrai ripararlaSE non ti schianti, tutto okSE una buona App vende sullo store, guadagnerà XSE la stessa App non vende sullo store, guadagnerà Yi fatti dimostrano che per la maggior parte dei casi ,X

            Ytemo che a breve dovrò iniziare coi disegnini :s
          • zuzzurro scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            :(Santa pazienza... l'arte di portare l'acqua al proprio mulino.
          • kinder scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            "SE una buona App vende sullo store, guadagnerà XSE la stessa App non vende sullo store, guadagnerà Yi fatti dimostrano cheper la maggior parte dei casi,X

            Y"Riesci a dimostrare che quanto scritto sopra é sbagliato ?
          • maltese scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            - Scritto da: kinder
            "SE una buona App vende sullo store, guadagnerà X
            SE la stessa App non vende sullo store,
            guadagnerà
            Y

            i fatti dimostrano che
            per la maggior parte dei casi,
            X

            Y"

            Riesci a dimostrare che quanto scritto sopra é
            sbagliato
            ?questo prova che gli utenti apple sono disposti a comprare qualunque cosa, vorrei dei clienti cosi anche io purtroppo nel resto del mercato gli altri clienti sono ben piu oculati
          • kinder scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            - Scritto da: maltese
            vorrei dei clienti cosi
            anche io purtroppo nel resto del mercato gli
            altri clienti sono ben piu
            oculatiFai qualcosa di buono allora
          • zuzzurro scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            - Scritto da: kinder
            "SE una buona App vende sullo store, guadagnerà X
            SE la stessa App non vende sullo store,
            guadagnerà
            Y

            i fatti dimostrano che
            per la maggior parte dei casi,
            X

            Y"

            Riesci a dimostrare che quanto scritto sopra é
            sbagliato
            ?IMMEDIATAMENTE:i fatti dimostrano che per la maggior parte dei casi, X

            YQuindi la cosa è valida in un contesto statistico ma non è sempre vera. In un mercato senza appstore l'applicazione avrebbe avuto la stessa identica visibilità di tutte le altre, pertanto la frase scritta sopra diventa in un contesto no-AppStore completamente falsa.Ora prova tu a dimostrare che questa cosa è falsa.PS: mi raccomando, non getttare la spugna come l'ultima volta eh ;)
          • bertuccia scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            - Scritto da: zuzzurro

            Quindi la cosa è valida in un contesto statistico
            ma non è sempre vera. In un mercato senza
            appstore l'applicazione avrebbe avuto la stessa
            identica visibilità di tutte le altre, verissimo. e infatti in un mercato senza appstore succede che un software come Gimp o un ipotetico Pixelmator non ha risorse per crescere, perchè appunto ha poca visibilità.Conseguenze? il 99% degli utenti installa photoshop crackatoappstore ora c'è, e sta cambiando il mercato del softwarepixelmator può permettersi di vendere a 20 euro, e gli utenti lo comprano.
            pertanto
            la frase scritta sopra diventa in un contesto
            no-AppStore completamente
            falsa.ma che stai addì! la frase sopra presuppone la presenza di appstore! non è che diventa falsa, semplicemente non si può scrivere! dai te la semplifico è come quando ti mancano le dipendenze e non puoi ricompilarti quel modulo che proprio ti serviva! :D

            Ora prova tu a dimostrare che questa cosa è falsa.ho dimostrato che era una caXXata, va bene lo stesso?
          • zuzzurro scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: zuzzurro



            Quindi la cosa è valida in un contesto
            statistico

            ma non è sempre vera. In un mercato senza

            appstore l'applicazione avrebbe avuto la stessa

            identica visibilità di tutte le altre,

            verissimo. e infatti in un mercato senza appstore
            succede che un software come Gimp o un ipotetico
            Pixelmator non ha risorse per crescere, perchè
            appunto ha poca
            visibilità.
            Conseguenze? il 99% degli utenti installa
            photoshop
            crackato

            appstore ora c'è, e sta cambiando il mercato del
            softwareBella razzata! Si vede che ti piace stare nel recinto. Ora sai cosa succederà grazie all'appstore? Che tutti i poveretti come te scaricheranno QUEL software e non guarderanno nemmeno di striscio gli altri software.Complimenti eh!

            pixelmator può permettersi di vendere a 20 euro,
            e gli utenti lo
            comprano.Gimp costa niente e gli utenti con cervello lo scaricano.E quelli con ancora più cervello scaricano altri software, che non cito perchè anche tu devi imparare ad usare google ed i repo come un ometto...


            pertanto

            la frase scritta sopra diventa in un contesto

            no-AppStore completamente

            falsa.

            ma che stai addì! la frase sopra presuppone la
            presenza di appstore! non è che diventa falsa,
            semplicemente non si può scrivere!OMyGod!Ti prego, dimmi che non programmi e soprattutto che non programmi ad oggetti!


            dai te la semplifico è come quando ti mancano le
            dipendenze e non puoi ricompilarti quel modulo
            che proprio ti serviva!
            :DL'hai letto su Ubuntu Facile eh? Espertone! (rotfl)




            Ora prova tu a dimostrare che questa cosa è
            falsa.

            ho dimostrato che era una caXXata, va bene lo
            stesso?Riporto una tua frase: verissimo.Mi basta questa.
          • bertuccia scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            - Scritto da: zuzzurro

            Bella razzata! Si vede che ti piace stare nel
            recinto. Ora sai cosa succederà grazie
            all'appstore? Che tutti i poveretti come te
            scaricheranno QUEL software e non guarderanno
            nemmeno di striscio gli altri
            software.
            Complimenti eh!ma QUEL software è esattamente quello che mi soddisfa al 100%!perchè dovrei cercarne un altro?

            Gimp costa niente e gli utenti con cervello lo
            scaricano.
            E quelli con ancora più cervello scaricano altri
            software, che non cito perchè anche tu devi
            imparare ad usare google ed i repo come un
            ometto...gimp l'ho usato una vita.ho usato anche Photoshop (sia mac che win)e Pixelmator.tu cos'hai usato? cosa ti qualifica a parlare?
            OMyGod!
            Ti prego, dimmi che non programmi e soprattutto
            che non programmi ad
            oggetti!invece che indignarti, mi puoi riscrivere la stessa frase che ho scritto io? però non puoi usare la parola appstore, dato che non esiste.che fai provi a fare giochetti per sviare dal punto principale? non attacca.
            L'hai letto su Ubuntu Facile eh? Espertone!
            (rotfl)non ci credi che ho usato ubuntu dalla 4.10?
            Riporto una tua frase: verissimo.
            Mi basta questa.quindi sei contento della situazione attuale del software?io no, e avevo pensato che linux e l'open potessero essere una soluzione. con l'esperienza ho scoperto che non lo è, o meglio, lo è se ti sai accontentare.
          • zuzzurro scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: zuzzurro



            Bella razzata! Si vede che ti piace stare nel

            recinto. Ora sai cosa succederà grazie

            all'appstore? Che tutti i poveretti come te

            scaricheranno QUEL software e non guarderanno

            nemmeno di striscio gli altri

            software.

            Complimenti eh!

            ma QUEL software è esattamente quello che mi
            soddisfa al
            100%!
            perchè dovrei cercarne un altro?Perchè il soddisfa al 100% non esiste?Perchè potrebbero venire fuori alternative migliori in ogni momento?




            Gimp costa niente e gli utenti con cervello lo

            scaricano.

            E quelli con ancora più cervello scaricano altri

            software, che non cito perchè anche tu devi

            imparare ad usare google ed i repo come un

            ometto...

            gimp l'ho usato una vita.
            ho usato anche Photoshop (sia mac che win)
            e Pixelmator.
            tu cos'hai usato? cosa ti qualifica a parlare?Senti: se ti facessi l'elenco dei software che ho usato io dagli anni 80 ad oggi non basterebbero i caratteri a disposizione di ogni singolo post.Io ti dico che, a ben cercare, ci sono tante alternative. Tu sei contento con PixelMator? Benissimo. ma non smettere di cercare. E' un consiglio, non un obbligo.Comunque, il discorso iniziale non parlava di "quale software va meglio". Per quanto ne so io, PixelMator può fare anche il caffè.



            OMyGod!

            Ti prego, dimmi che non programmi e soprattutto

            che non programmi ad

            oggetti!

            invece che indignarti, mi puoi riscrivere la
            stessa frase che ho scritto io? però non puoi
            usare la parola appstore, dato che non
            esiste.Invece di fare i compiti di Italiano, sei capace di fare finta che non esista l'AppStore (so che è difficile MeloDipendente...) e pensare per un attimo al tuo beneamato software e a tutti gli altri e provare a pensare a cosa sarebbe sucXXXXX?Fai questo ragionamento:- un tempo non c'era internet (per modo di dire): il software lo acquistavi dal negozietto e sentivi il negoziante cosa aveva da venderti- internet: cerco i software di cui ho bisogno, sento le opinioni, lo provo e se non mi va lo butto via e ne prendo un altro. Bello vero? Pluralità sia delle offerte che delle opinioni. Memorizza questa frase, se ci riesci.- Store: è un negozio. Ci sono solo i software che il negoziante decide di metterci. Posso sentire le opinioni, anche su internet, ma scarico solo da lì e quindi posso solo avere a disposizione quei software. Punto. Possono essere anche 300.000, come vuoi, ma sono quelle che ha deciso il negoziante. E tu non puoi nemmeno cambiare negozio.Certo, il negozio è una bella comodità... ma cosa succederebbe se domani ti dicessero che ti devi vestire solo alla Upim (esiste ancora?) e fare la spesa solo all'HyperMarket (esiste???)

            che fai provi a fare giochetti per sviare dal
            punto principale? non
            attacca.No, non ci arrivi tu. E' differente.



            L'hai letto su Ubuntu Facile eh? Espertone!

            (rotfl)

            non ci credi che ho usato ubuntu dalla 4.10?Perchè non dovrei crederti? Anche io ho usato OS400, ma se mi chiedessero "sei capace di amministrare un AS400?" direi di no. Ho fatto tante belle cose, alcune veramente "avanti" all'epoca, ma no... risponderei di no. (ora come ora, non usandolo da anni, men che meno).



            Riporto una tua frase: verissimo.

            Mi basta questa.

            quindi sei contento della situazione attuale del
            software?Su Linux? Direi di sì, per le mie esigenze. E la situazione migliora costantemente.A volte peggiora anche, non c'è dubbio, ma c'è sempre un alternativa.
            io no, e avevo pensato che linux e l'open
            potessero essere una soluzione. con l'esperienza
            ho scoperto che non lo è, o meglio, lo è se ti
            sai
            accontentare.Ma mio caro, io su OSX per esempio sono nella stessa situazione tua con Linux. E, per di più, sta continuamente peggiorando per i miei bisogni, perchè un omino, molto in gamba per la verità, ha una visione delle cose contrapposta alla mia. Quindi quando serve OSX ben venga. Quando non serve c'è dell'altro.Ti ricordo che sviluppo (per quel poco che faccio data la mia posizione attuale) per l'80% in .NET e quindi usa anche windows e trovo .NET fantastico. Questo per fare un esempio della pluralità che intendo.
          • kinder scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            Come le racconti bene, sembrano vere. Complimenti
          • zuzzurro scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            Al posto di rispondere qui, dove non centri nulla, che ne dici di rispondere dove hai riportato figure barbine?Tipo qui: http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3077252Saluti eh.
          • kinder scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            Me l'ero persa e vai che ti ho risposto "figura barbine".Qui invece non meriti nessunissima risposta:"OpXXXXXccialamiseriaccia, senti: se mio nonno avesse avuto le ruote sarebbe stato un tramvai!Ma siccome non lo è: dove sta il problema?Non vi va di poter fare quello che volete sul vostro terminale? State con Apple. Io voglio poterci fare ciò che voglio e basta."
          • zuzzurro scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            Letto e risposto.ovviamente, hai fatto una figura barbina. Non capisci nemmeno di ciò che si parla (rotfl).Saluti... poveretto!
          • kinder scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            Ciao " 'gnurant troll"
          • kinder scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            - Scritto da: zuzzurro
            PS: mi raccomando, non getttare la spugna come
            l'ultima volta eh
            ;)Gettare la spugna ? Ma se sono mesi che fai la figura del cazz@ro
          • Shiba scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            Ah il poter installare solo quello che vuole Apple sarebbe la perfezione? Parlo degli i* cancherini, non sono aggiornato sul Mac.
          • maltese scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: krane



            Ma e' possibile che non sia chiaro ??

            Tutto questo e' per i software a pagamento.

            ma per me è chiarissimo, e sono davvero contento
            di questa scelta, perchè *è* una buona
            scelta!

            ma qua c'era e c'è tuttora gente che sostiene che
            l'App Store sia una copia spudorata dei repo..
            che
            ignoranza...perchè hai forse notato differenze tra i repo di linux e quello di apple? è semplicemente un erp dove vengono gestiti i metadati con delle tabelle, forse hai informazioni in merito diverse?

            [img]http://static.open.salon.com/files/duty_calls

            Apple ha preso dal mondo linux l'ottima idea dei
            repo, e l'ha portata alla perfezione con App
            Store.. ora il mondo linux vede la validità di
            questo sistema e giustamente lo
            copia!non ha cambiato una virgola rispetto a quello che è un repository, a parte il nome e far credere ai fans come te che è qualcosa di diverso e migliore, è come quando dice è magico, in informatica non esiste questa parola è solo propaganda da marketing per i decerebrati altrimenti puoi smentirmi e dirmi in cosa sarebbe migliore il repo di apple rispetto a quelli linux
        • Findi scrive:
          Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
          perchè così anche quelli come te lo possono provare!:-)
        • zuzzurro scrive:
          Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
          Alla faccia che tu la pensi differente da Ruppolo sull'Open Source...- Scritto da: bertuccia
          - Scritto da: Andreabont

          Titolo ad effetto come al solito.



          I canali software esistono su Linux da millenni

          XD La Apple ha introdotto il suo App Store

          successivamente.

          vero, ma se erano sufficienti i semplici repo,
          perchè Canonical ha sentito il bisogno di creare
          Ubuntu Software Center?Perchè fa figo ed è unificato al suo sistema? Ed è più semplice per gli utonti?


          che casualmente un anno dopo iTunes App Store..iTunes che casualmente dopo millenni di repo...

          E non mi dire che è semplicemente un'interfaccia
          diversa ad apt-get, c'è dietro un discorso ben
          più
          ampio.Mai presa la briga quando scarichi un softare di vedere nei dettagli cosa succede vero?(rotfl)MA PERCHE' NON PARLATE PRIMA DI VEDERE???????bah...
          • bertuccia scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            - Scritto da: zuzzurro

            iTunes che casualmente dopo millenni di repo...vero, per me non è mai un problemaammettere la verità..http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3080072&m=3080566#p3080566"Apple ha preso dal mondo linux l'ottima idea dei repo, e l'ha portata alla perfezione con App Store.. ora il mondo linux vede la validità di questo sistema e giustamente lo copia!"
          • krane scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: zuzzurro

            iTunes che casualmente dopo millenni di repo...
            vero, per me non è mai un problema
            ammettere la verità..
            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3080072&m=308
            "Apple ha preso dal mondo linux l'ottima idea dei
            repo, e l'ha portata alla perfezione con App
            Store.. ora il mondo linux vede la validità di
            questo sistema e giustamente lo copia!"Secondo me copiano di piu' da steam :D
          • bertuccia scrive:
            Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
            - Scritto da: krane

            Secondo me copiano di piu' da steam :Dvero! e la comodità di steam è innegabile! (a detta di chi lo usa)chi non vorrebbe una gestione del sw fatta a quel modo sul suo pc?
        • zander scrive:
          Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
          - Scritto da: bertuccia
          - Scritto da: Andreabont

          Titolo ad effetto come al solito.



          I canali software esistono su Linux da millenni

          XD La Apple ha introdotto il suo App Store

          successivamente.

          vero, ma se erano sufficienti i semplici repo,
          perchè Canonical ha sentito il bisogno di creare
          Ubuntu Software Center?


          che casualmente un anno dopo iTunes App Store..

          E non mi dire che è semplicemente un'interfaccia
          diversa ad apt-get, c'è dietro un discorso ben
          più
          ampio.Tecnicamente per 2 cose:1 Dare + visibilità ai programmatori (in USC ci sono le descizioni, le anteprime, etc...)2 Con molti utenti inesperti avere un'interfaccia semplice per cercare/installare programmi
    • tu invece quando accenderai ... scrive:
      Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
      ...il cervello? (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Basterebbe anche leggere l'articolo:[code]...adottare un sistema di distribuzione software unificato...[/code][code]l'adozione di un'interfaccia utente comune[/code][code]attualmente l'obiettivo principale del gruppo di lavoro non èrealizzare un vero e proprio "app store" unificato sul modello diquello di Apple, quanto piuttosto di arrivare a stabilire unsistema unificato per la ricerca e il download di software per ilPinguino[/code]Su su, cercati un iCervello su App Store, magari è la volta buona che cominci a dire qualcosa di sensato
    • zuzzurro scrive:
      Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
      Ma tu, nella vita, capisci mai qualcosa oppure no???
    • Steve Robinson Hakkabee scrive:
      Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
      daimo ruppolo è il solito titolo a cazzum di p-i
    • Geomante scrive:
      Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
      - Scritto da: ruppolo
      ...da Linux? (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)lo ha fatto ma questo non è pertinente visto che ciò che farà questo repository è qualcosa di enormemente diverso e ben piu complesso del legare il tutto ad una singola piattaforma, itunes come esempio
    • Shiba scrive:
      Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
      - Scritto da: ruppolo
      ...da Linux? (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Sì. Te l'ho spiegato l'altro giorno.
    • maltese scrive:
      Re: Ma non era AppStore che aveva copiato...
      - Scritto da: ruppolo
      ...da Linux? ti ha colto d'inganno il titolo, non associare appstore ad apple che poverina ha già i suoi problemi a sfornare decerebrati e a propagandare magie e altre cose che non hanno riscontro in informatica, non è un apple store ma un app store (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • bertuccia scrive:
    hey aspetta
    ma linux non aveva già i repo?[img]http://www.gta-expert.it/fabio/trollface.jpg[/img]scherzi a parte, quando un'idea è buona, è giusto copiarla!
    • Fabrizio scrive:
      Re: hey aspetta
      - Scritto da: bertuccia
      ma linux non aveva già i repo?

      [img]http://www.gta-expert.it/fabio/trollface.jpg[

      scherzi a parte, quando un'idea è buona, è giusto
      copiarla!ho capito che la tua era una battuta ma rifletti un attimo: cos'è l'app store (e l'android market)?Un mega server dove il programma si interfaccia dividendo le app per categoria. Praticamente il mitico, innovativo, rivoluzionario, utilissimo, stafigo e idea da copiare in quanto buona app store è semplicemente una evoluzione di sinaptic (frontend grafico per apt).Il mega server è semplicemente un repository e l'app store è semplicemente un frontend per il server con funzioni aggiuntive legate principalmente al pagamento delle appQuindi da una stima semplicistica possiamo dire che l'app store è così innovativo da esistere + o - dalla nascita di debian (ho conoscenze solo relative a linux quindi potrebbe esistere qualcosa di simile anche da prima)ciao Fabrizio
      • bertuccia scrive:
        Re: hey aspetta
        - Scritto da: Fabrizio

        Quindi da una stima semplicistica possiamo dire
        che l'app store è così innovativo da esistere + o
        - dalla nascita di debian (ho conoscenze solo
        relative a linux quindi potrebbe esistere
        qualcosa di simile anche da
        prima)certo, e la bicicletta esiste da quando è stata inventata la ruota giusto? si bè c'è la catena, le corone, i freni e il manubrio, ma alla fine di base sono due ruote assieme no?- il repository integra un sistema di pagamenti?- una protezione drm per tutelare chi vuole vendere?- un sistema di account che collega un utente alle App che possiede?- un sistema semplice che rende l'inserimento di un'App da parte di un qualunque developer automatico?- delle linee guida per lo sviluppatore?- un sistema di statistiche e gestione dei pagamenti per lo sviluppatore?queste sono alcune delle cose che fanno la differenza tra l'App store e i repository
        • nice scrive:
          Re: hey aspetta
          guarda che sei stato tratto in inganno dal titolo ad effetto... nessuno parla di mettere un app store su linux al momento, stanno solo cercando di unificare i repository...
          • LaNberto scrive:
            Re: hey aspetta
            anche perché ce ne fosse uno che vuol pagare qualcosa.Basta vedere android store, i software a pagamento languono miseramente
          • panda rossa scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: LaNberto
            anche perché ce ne fosse uno che vuol pagare
            qualcosa.

            Basta vedere android store, i software a
            pagamento languono
            miseramenteLa gente ha acquisito la consapevolezza che ogni tentativo di vendere software e' paragonabile a quelli che vendono l'aria in barattolo.http://www.souvenair.it/Con la differenza che non ci sta neppure il barattolo!
          • LaNberto scrive:
            Re: hey aspetta
            bischerate. un ecosistema software efficiente e sano si mantiene se gli sviluppatori posos sopravvivere con quello che fanno. non un caso che Linux su desktop languisca perché ha scarso software professionale, chi vuoi che perda tempo a svilupparlo se non ci guadagna?
          • panda rossa scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: LaNberto
            bischerate. un ecosistema software efficiente e
            sano si mantiene se gli sviluppatori posos
            sopravvivere con quello che fanno. Sbagliato!I programmatori non devono sopravvivere con quello che fanno.I programmatori devono sopravvivere, punto.Col tempo che resta loro, fanno quello che fanno.
            non un caso
            che Linux su desktop languisca perché ha scarso
            software professionale, chi vuoi che perda tempo
            a svilupparlo se non ci
            guadagna?Le stesse persone che hanno sviluppato tutto il resto.Un programmatore fa di sua sponte quello che preferisce.Oppure fa quello che gli viene commissionato (E PAGATO)!Spiegami per quale motivo un programmatore dovrebbe perdere il suo tempo a programmare stupide interfacce clicca clicca?
          • MeX scrive:
            Re: hey aspetta
            appunto, così ottiene software mediocre fatto da hobbisti, per questo google ASSUME e PAGA gli sviluppatori per fare software decente... ma io lo vedo come un fallimento di Android, se GOOGLE deve pure produrre App per il suo store
          • panda rossa scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: MeX
            appunto, così ottiene software mediocre fatto da
            hobbisti, da questo si deduce che tu non hai un hobby, perche' se tu avessi un hobby sapresti come l'hobbista sia in grado di produrre solamente prodotti di elevata qualita'.
          • MeX scrive:
            Re: hey aspetta
            io sono un fotografo per hobby, e sono più che cosciente di come i miei lavori non siano "professionali"Fare una cosa per "professione" è sempre diverso dal farlo per hobby.Non fai Photoshop per hobby... fai Gimp...
          • panda rossa scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: MeX
            io sono un fotografo per hobby, e sono più che
            cosciente di come i miei lavori non siano
            "professionali"E quindi ti terrai i tuoi lavori per te, non andrai certo a pubblicarli in giro, cosa che invece fanno molti fotografi per hobby ma consapevoli di avere certe qualita'.Potrei citare per esempio tutte le foto fatte da astronomi dilettanti, che sono oggetto di studio perfino della Nasa.
            Fare una cosa per "professione" è sempre diverso
            dal farlo per hobby.Per professione hai delle specifiche e delle scadenze.Per hobby la fai perche' ti piace, mettendoci il tempo che ci vuole, senza fretta.
            Non fai Photoshop per hobby... fai Gimp...Se ti va di buttare via i soldi, puoi anche fare photoshop per hobby.
          • MeX scrive:
            Re: hey aspetta

            E quindi ti terrai i tuoi lavori per te, non
            andrai certo a pubblicarli in giro, cosa che
            invece fanno molti fotografi per hobby ma
            consapevoli di avere certe
            qualita'.se è per questo o anche esposto delle foto, ma continuo a non essere un professionista
            Potrei citare per esempio tutte le foto fatte da
            astronomi dilettanti, che sono oggetto di studio
            perfino della
            Nasa.si, ma la nasa se deve fare una ricerca specifica, paga un professionista
            Per professione hai delle specifiche e delle
            scadenze.
            Per hobby la fai perche' ti piace, mettendoci il
            tempo che ci vuole, senza
            fretta.appunto, ed escono cose tipo Gimp...
            Se ti va di buttare via i soldi, puoi anche fare
            photoshop per
            hobby.ma guarda anche solo Pixelmator su Mac App Store per meno di 30 e la controparte open Gimp...
          • panda rossa scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: MeX

            E quindi ti terrai i tuoi lavori per te, non

            andrai certo a pubblicarli in giro, cosa che

            invece fanno molti fotografi per hobby ma

            consapevoli di avere certe

            qualita'.

            se è per questo o anche esposto delle foto, ma
            continuo a non essere un
            professionistaD'altra parte riconoscerai che esisteranno fotografi dilettanti che sono in grado di produrre foto di elevata qualita' e con soggetti interessanti, inusuali, difficili.

            Potrei citare per esempio tutte le foto fatte da

            astronomi dilettanti, che sono oggetto di studio

            perfino della

            Nasa.

            si, ma la nasa se deve fare una ricerca
            specifica, paga un
            professionistaNon credo che la Nasa paghi proprio nessuno: ci sono gia' quelli che ci lavorano e sono pagati per farlo.

            Per professione hai delle specifiche e delle

            scadenze.

            Per hobby la fai perche' ti piace, mettendoci il

            tempo che ci vuole, senza

            fretta.

            appunto, ed escono cose tipo Gimp...Che fanno tutto, e bene!

            Se ti va di buttare via i soldi, puoi anche fare

            photoshop per

            hobby.

            ma guarda anche solo Pixelmator su Mac App Store
            per meno di 30 e la controparte open
            Gimp...Sei libero di scegliere!O forse sui sistemi apple, Jobs non vuole che venga installato Gimp?
          • MeX scrive:
            Re: hey aspetta

            D'altra parte riconoscerai che esisteranno
            fotografi dilettanti che sono in grado di
            produrre foto di elevata qualita' e con soggetti
            interessanti, inusuali,
            difficili.si, ma non sono capaci a gestire tutta un'altra serie di servizi importanti quando si tratta di fornire un servizio fotografico professionale, perchè non sono dei professionisti.Io sono capacissimo di fare una foto, ma non saprei fare un servizio di matrimonio
            Non credo che la Nasa paghi proprio nessuno: ci
            sono gia' quelli che ci lavorano e sono pagati
            per
            farlo.appunto, e tra questi ci sono quelli che fanno le foto con Hubble
            Che fanno tutto, e bene!no, Gimp non è certo ai livelli non solo di Photoshop ma di Pixelmator
            Sei libero di scegliere!
            O forse sui sistemi apple, Jobs non vuole che
            venga installato
            Gimp?no figurati, puoi installarlo senza problemi... ma non hai certo la stessa cosa
          • panda rossa scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: MeX

            D'altra parte riconoscerai che esisteranno

            fotografi dilettanti che sono in grado di

            produrre foto di elevata qualita' e con soggetti

            interessanti, inusuali,

            difficili.

            si, ma non sono capaci a gestire tutta un'altra
            serie di servizi importanti quando si tratta di
            fornire un servizio fotografico professionale,
            perchè non sono dei
            professionisti.Va bene, ma a me interessa l'essenza, ovvero l'arte di scattare una foto.Che poi non siano in grado di farci un album rilegato in pelle su carta patinata, chissenefrega.Del resto, quando commissioni un servizio fotografico ad un fotografo, e' l'album rilegato in pelle che ti vende!
            Io sono capacissimo di fare una foto, ma non
            saprei fare un servizio di
            matrimonioAppunto, perche' il servizio prevede, oltre a saper fare le foto, anche di saperle rilegare per avere qualcosa di tangibile da vendere.

            Non credo che la Nasa paghi proprio nessuno: ci

            sono gia' quelli che ci lavorano e sono pagati

            per

            farlo.

            appunto, e tra questi ci sono quelli che fanno le
            foto con HubbleResta il fatto che la quantita' di foto di tema astronomico effettuate da astronomi dilettanti e' enorme rispetto a quelle fatte da Hubble, il quale piu' di una foto ogni tot non riesce a scattare, mentre decine di migliaia di astronomi dilettanti passano il tempo a scattare foto, di risoluzione inferiore, ma di tutto il cielo!

            Che fanno tutto, e bene!

            no, Gimp non è certo ai livelli non solo di
            Photoshop ma di
            PixelmatorPer quello che devo fare io con le foto, va piu' che bene.

            Sei libero di scegliere!

            O forse sui sistemi apple, Jobs non vuole che

            venga installato

            Gimp?

            no figurati, puoi installarlo senza problemi...
            ma non hai certo la stessa cosaDipende da quello che ci devi fare.
          • MeX scrive:
            Re: hey aspetta
            //plonk
          • maltese scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: MeX

            E quindi ti terrai i tuoi lavori per te, non

            andrai certo a pubblicarli in giro, cosa che

            invece fanno molti fotografi per hobby ma

            consapevoli di avere certe

            qualita'.

            se è per questo o anche esposto delle foto, ma
            continuo a non essere un
            professionistaun professionista non sa piu cose l'unica differenza è che lo fa per lavoro


            Potrei citare per esempio tutte le foto fatte da

            astronomi dilettanti, che sono oggetto di studio

            perfino della

            Nasa.

            si, ma la nasa se deve fare una ricerca
            specifica, paga un
            professionistapaga chi ha le relative conoscenze che gli servono, sia esso un professionista che un semplice operaio in pensione che come hobby aveva la levigazione dei vetri


            Per professione hai delle specifiche e delle

            scadenze.

            Per hobby la fai perche' ti piace, mettendoci il

            tempo che ci vuole, senza

            fretta.

            appunto, ed escono cose tipo Gimp...gimp non è l'unico open source, ce ne sono taaaaaaaaaaaaaanti altri ma pare conosci solo quello e mi pare solo di nome


            Se ti va di buttare via i soldi, puoi anche fare

            photoshop per

            hobby.

            ma guarda anche solo Pixelmator su Mac App Store
            per meno di 30 e la controparte open
            Gimp...30..... su mac....... che tristezza........ se proprio vuoi spendere dei soldi dovrei cambiare le ruote della macchina
          • LaNberto scrive:
            Re: hey aspetta
            Se GIMP non è l'unico software di un certo livello, mi dici gli altri?Con trenta euro cambi le camere d'aria alla bici direi, ma come tutti quelli che postano alle tre la notte direi che come studente i soldi siano un problema...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 febbraio 2011 08.02-----------------------------------------------------------
          • panda rossa scrive:
            Re: hey aspetta
            Modificato dall' autore il 02 febbraio 2011 08.02
            --------------------------------------------------
          • LaNberto scrive:
            Re: hey aspetta
            Siamo seri e sommiamo tutti i dati con quello che scrive
          • maltese scrive:
            Re: hey aspetta
            a dire il vero abito a little italy e sono in pensione
          • panda rossa scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: maltese
            a dire il vero abito a little italy e sono in
            pensioneAzz, NYC! Allora ci ho preso!Che tempo fa da quelle parti?
          • Shiba scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: LaNberto
            Con trenta euro cambi le camere d'aria alla biciSei proprio abituato a farti spennare come un pollo, vero? :DPS. il ciclismo è una delle mie passioni e le camere d'aria le cambio con 3 l'una. E lo faccio sicuramente meglio del ciarlatano nella via qui sotto.
          • LaNberto scrive:
            Re: hey aspetta
            Miii, ma ti attacchi a tutte le cavolate eh?
          • Shiba scrive:
            Re: hey aspetta
            Serviva a sostenere le mie due tesi:1. Paga quello che serve;2. Un appassionato fa lavoro di qualità.E se non sei d'accordo, ti tiro una pedivella in testa :D
          • MeX scrive:
            Re: hey aspetta
            si ma con 30 to ti cambi le gomme alla macchina??? :D
          • panda rossa scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: MeX
            si ma con 30 to ti cambi le gomme alla
            macchina???
            :DPer le gomme della macchina occorre l'apparecchio per fare la convergenza e quello ce l'ha solo un gommista.Restiamo nell'ambito dell'artigianale dove non sono necessari costosi strumenti, e proviamo a vedere se l'hobbista appassionato fa le cose meglio o peggio.
          • MeX scrive:
            Re: hey aspetta
            ma tu riesciurai ad azzeccarne almeno una?http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3080072&m=3081201#p3081201
          • panda rossa scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: MeX
            ma tu riesciurai ad azzeccarne almeno una?

            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3080072&m=308E tu invece, imparare a quotare i messaggi a cui rispondi?Che significa quel post che mi hai linkato?
          • MeX scrive:
            Re: hey aspetta
            significa che mi riferivo a chi sosteneva che con 30 ti cambi le gomme... ce la fai a seguire un thread?
          • panda rossa scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: MeX
            significa che mi riferivo a chi sosteneva che con
            30 ti cambi le gomme... ce la fai a seguire un
            thread?Devo trovarti un gommista da qualche parte nel mondo che ti cambia le gomme per 30$ ?Magari in India?O in Africa?Devo proprio mettermi a cercarlo o ci fidiamo che esiste?
          • krane scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: MeX

            significa che mi riferivo a chi sosteneva

            che con 30 ti cambi le gomme... ce la fai

            a seguire un thread?
            Devo trovarti un gommista da qualche parte nel
            mondo che ti cambia le gomme per 30$ ?
            Magari in India?
            O in Africa?In india se gli offri 30$ si offrono di farti da ruota con il loro corpo e quello dei familiari.
            Devo proprio mettermi a cercarlo o ci fidiamo che
            esiste?
          • Shiba scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: MeX
            si ma con 30 to ti cambi le gomme alla
            macchina???
            :DQuanto costano?
          • MeX scrive:
            Re: hey aspetta
            usa google no...http://www.pneumatici.info/pneumatici-panda
          • Shiba scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: MeX
            usa google no...

            http://www.pneumatici.info/pneumatici-pandaOttimo. Posso dire a chi ha l'attrezzatura di montarmi gli pneumatici (legali) che voglio? Sì, allora non cambia niente dal discorso della bicicletta.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 febbraio 2011 20.28-----------------------------------------------------------
          • ruppolo scrive:
            Re: hey aspetta
            Ma fammi il piacere!!!
          • maltese scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: ruppolo
            Ma fammi il piacere!!!NO
          • LaNberto scrive:
            Re: hey aspetta
            spiegami perché nessuno sviluppa software pro per linux a parte openoffice? e non dico mostri tipo photoshop, che è veramente impossibile.
          • panda rossa scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: LaNberto
            spiegami perché nessuno sviluppa software pro per
            linux a parte openoffice? Lo stesso linux e' un sistema altamente professionale.Vuoi le prove, o te li cerchi da solo i 50 calcolatori piu' potenti al mondo che SO hanno?
          • MeX scrive:
            Re: hey aspetta
            nessuno mette in dubbio la professionalità di Linux in certi ambiti, ma qui parliamo di utenza CONSUMER, o l'App Store è per i sistemisti? dai sveglia su...
          • panda rossa scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: MeX
            nessuno mette in dubbio la professionalità di
            Linux in certi ambiti, ma qui parliamo di utenza
            CONSUMER, o l'App Store è per i sistemisti? dai
            sveglia
            su...Qui stiamo facendo le solite polemiche di guerra di religione.A me, utente linux, di questa cosa di cui si parla nell'articolo NON PUO' FREGAR DI MENO.All'utente consumer NON PUO' FREGAR DI MENO.A chi frega?
          • LaNberto scrive:
            Re: hey aspetta
            e allora peché la meni così tanto?
          • panda rossa scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: LaNberto
            e allora peché la meni così tanto?La meno?Sei tu che hai espresso la considerazione che nessuno compra software su linux.
          • LaNberto scrive:
            Re: hey aspetta
            ed è errata? che mercato ci sarà mai? arriverà in tutto agli incassi di Angry Birds, tanto per fare un esempio del fischio?
          • panda rossa scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: LaNberto
            ed è errata? che mercato ci sarà mai? arriverà in
            tutto agli incassi di Angry Birds, tanto per fare
            un esempio del
            fischio?mercato?Perche' bisogna parlare di mercato?linux e' un SO open e free, non pretende di avere un mercato.Non e' mica nato per avere un mercato.
          • LaNberto scrive:
            Re: hey aspetta
            mi sa che lo pensi solo tu. oppure sei in malafede
          • panda rossa scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: LaNberto
            mi sa che lo pensi solo tu. oppure sei in malafedeTrovami dove sta scritto che linux esiste per motivi commerciali!
          • LaNberto scrive:
            Re: hey aspetta
            basta leggere questo forum per esempio, riempito di post inneggianti peana alla potenza commerciale di linux, incomprensibilmente bistrattata dai poteri forti.Se ritenete che, fuori dai server, sia una roba da hobbisti e da gente che ha tempo da perdere, siamo d'accordo, e quindi cosa discutiamo a fare?
          • Shiba scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: LaNberto
            basta leggere questo forum per esempio, riempito
            di post inneggianti peana alla potenza
            commerciale di linux, incomprensibilmente
            bistrattata dai poteri
            forti.

            Se ritenete che, fuori dai server, sia una roba
            da hobbisti e da gente che ha tempo da perdere,
            siamo d'accordo, e quindi cosa discutiamo a
            fare?Distingui Linux da una distro a random, please.
          • LaNberto scrive:
            Re: hey aspetta
            È una conferma quindi: un mercato inesistente perché gli utenti non cacciano una lira
          • panda rossa scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: LaNberto
            È una conferma quindi: un mercato inesistente
            perché gli utenti non cacciano una
            liraE finalmente hai capito quello che gli sviluppatori linux hanno capito da anni.Sviluppare qualcosa per il consumer non e' ne' remunerativo ne' intellettualmente appagante!L'utente domestico non solo non capisce una XXXXXXX, ma giudica pure la qualita' del software guardando i colori.
          • LaNberto scrive:
            Re: hey aspetta
            Quindi Linux si deve rassegnare a quello che ha ora: software fatto per hobby con interfacce inusabili (quando le ha) tipo GIMP, oppure programmi con interfacce derivative, rinunciando a qualsiasi tentativo di innovazione o studio, tipo OpenOffice, oppure piccole utilità ininfluenti?
          • panda rossa scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: LaNberto
            Quindi Linux si deve rassegnare a quello che ha
            ora: software fatto per hobby con interfacce
            inusabili (quando le ha) tipo GIMP, oppure
            programmi con interfacce derivative, rinunciando
            a qualsiasi tentativo di innovazione o studio,
            tipo OpenOffice, oppure piccole utilità
            ininfluenti?Tutto giusto, almeno per quanto mi riguarda, tranne il "rassegnare".Perche' sono i programmi consumer oriented a doversi rassegnare di farsi limitare da una interfaccia clicca clicca per poter essere usati da scimmie decerebrate.
          • LaNberto scrive:
            Re: hey aspetta
            sarà, ma fuori dal settore server non lo usa quasi nessuno. e questo non è contestabile. O avete altre statistiche sconosciute a tutti?
          • panda rossa scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: LaNberto
            sarà, ma fuori dal settore server non lo usa
            quasi nessuno. e questo non è contestabile. O
            avete altre statistiche sconosciute a
            tutti?Fuori dal settore server il computer e' indistinguibile dalla playstation per l'uso che ne viene fatto.
          • LaNberto scrive:
            Re: hey aspetta
            sì, larillallera
          • krane scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: LaNberto
            sì, larillalleraHey piano con queste argomentazioni tecniche, qui non tutti sono laureati in informatica !!!
          • shevathas scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: LaNberto
            sì, larillallerabeh certo, se non ha il cartellino con il nome e l'IP come cavolo riesci a distinguerli ?
          • shevathas scrive:
            Re: hey aspetta

            Lo stesso linux e' un sistema altamente
            professionale.
            decidetevi ragazzi, linux è solo un kernel, come intendono i puristi, e allora la tua frase non ha senso.Oppure è un sistema completo: kernel + app di supporto ?
            Vuoi le prove, o te li cerchi da solo i 50
            calcolatori piu' potenti al mondo che SO
            hanno?avranno un sistema operativo personalizzato basato sul kernel linux con patch per ottimizzare l'aspetto HPC, ma non credo che montino una ubuntu.
          • luisito scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: LaNberto
            bischerate. un ecosistema software efficiente e
            sano si mantiene se gli sviluppatori posos
            sopravvivere con quello che fanno. non un caso
            che Linux su desktop languisca perché ha scarso
            software professionale, chi vuoi che perda tempo
            a svilupparlo se non ci guadagna?Qualche applicazione commerciale per linux esiste (link a caso):http://usa.autodesk.com/adsk/servlet/index?siteID=123112&id=14959955&linkID=9242259http://www.nero.com/enu/linux4.htmlhttp://www.yolinux.com/TUTORIALS/LinuxCommercialApplications.htmlhttps://shop.canonical.com/index.php?cPath=19http://store.mandriva.com/?cPath=25Ergo un mercato del software esiste anche su linux ma il numero di queste applicazioni è ovviamente proporzionale alla diffusione della piattaforma linux come workstation.Quindi è nato prima l'uovo o la gallina?
          • MeX scrive:
            Re: hey aspetta
            si ma si parla di desktop consumer come sempre...Linux di per se ha molti utilizzi "professionali" ma qui si parla di raggiungere l'utenza consumer
          • luisito scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: MeX
            si ma si parla di desktop consumer come sempre...LaNberto parlava di scarsità di "software professionale"
            Linux di per se ha molti utilizzi "professionali"
            ma qui si parla di raggiungere l'utenza
            consumerCredo non sia possibile creare il famigerato "ecosistema" partendo semplicemente da una distroCanonical ci sta provando puntando sui servizi (ubuntuone e lo store musicale), ma è molto difficile che riesca ad imporsi nel segmento desktop dipersè già controllato da windows.L'unica è fare come apple: soluzioni HW + SW pronte per l'uso
          • MeX scrive:
            Re: hey aspetta
            Lanberto si riferisce ad un certo tipo di professionalità, Linux è un ottimo sistema server... ma finisce li...
          • MeX scrive:
            Re: hey aspetta
            c'è Pixelmator per Linux?iPhoto? iMovie?
          • panda rossa scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: MeX
            c'è Pixelmator per Linux?
            iPhoto? iMovie?iFart, iTorch, ...
          • krane scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: MeX

            c'è Pixelmator per Linux?

            iPhoto? iMovie?
            iFart, iTorch, ...iBrator
          • MeX scrive:
            Re: hey aspetta
            Mac App Store != iPhone App Store
          • luisito scrive:
            Re: hey aspetta
            Ovviamente no, ma non capisco dove vuoi arrivare visto che hai citato applicazioni esclusive di una piattaforma: Che non non esistono alternative? Che linux non va bene come desktop perchè non ci sono (e non ci saranno) quelle specifiche applicazioni?Chiariamo una cosa, io non sto qui a dire che linux è la panacea per tutti i mali, ho solamente illustrato i motivi per cui secondo me non c'è una gran quantità di software commerciale professionale su linux, ma non è che questa mancanza renda linux più o meno adatto come OS desktop
          • MeX scrive:
            Re: hey aspetta
            cioè non avere un programma decente per organizzare le proprie foto o un aggregatore multimediale tipo iTunes non limita l'utilizzo di Linux a livello desktop consumer/prosumer?Allora capisco perchè Linux non avrà mai il suo anno
          • luisito scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: MeX
            cioè non avere un programma decente per
            organizzare le proprie foto Quindi iPhoto è solamente "decente", pensavo fosse l'eccellenza :Dbtw quelli forniti a me sembrano decenti
            o un aggregatore
            multimediale tipo iTunes non limita l'utilizzo di
            Linux a livello desktop
            consumer/prosumer?Miro, amarok etc.. fanno il loro XXXXX lavoro; Cos'è che gli manca per essere utilizzabili, lo store? Qualche meravigliosa utility per selezionare le canzoni per stato emotivo? Lo stramaledetto "ecosistema"?
            Allora capisco perchè Linux non avrà mai il suo annoCerto, linux non avrà il suo anno sul desktop perchè non c'ha iTunesMa XXXXXpupazza, che ti costa ad essere più chiaro, se è perchè hai affrontato lo stesso discorso altre volte posta il link ad una vecchia discussione così mi faccio un idea migliore
          • LaNberto scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: luisito
            - Scritto da: MeX
            Quindi iPhoto è solamente "decente", pensavo
            fosse l'eccellenzaÈ ottimo per i consumer, se vuoi il massimo c'è aperture o lightroomMa qui siamo su livelli inarrivabili e implausibli su Linux
          • luisito scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: LaNberto
            È ottimo per i consumer, se vuoi il massimo c'è
            aperture o lightroomSi, però vogliamo definire un ambito preciso o vogliamo continuare con questo balletto di esempi passando dal consumer al pro e viceversa?
            Ma qui siamo su livelli inarrivabili e
            implausibli su LinuxQualcosa c'è, certo non a quei livelli, ma la situazione non è così tragica come la dipingi:http://www.lightcrafts.com/lightzone/http://www.rawtherapee.com/?mitem=2http://darktable.sourceforge.net/http://bibblelabs.com/products/bibble5/http://bluemarine.tidalwave.it/http://ufraw.sourceforge.net/
          • MeX scrive:
            Re: hey aspetta
            questo http://www.rawtherapee.com/?mitem=2 sembra la versione Alpha di Lightroom... ma mi dici dov'è il supporto per esempio?Ci sono i profili delle lenti per corregere prospettiva e aberrazioni cromatiche?tanto per fare degli esempi...
          • luisito scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: MeX
            questo http://www.rawtherapee.com/?mitem=2 sembra
            la versione Alpha di Lightroom... ma mi dici
            dov'è il supporto per
            esempio?Se intendi un supporto come offerta a pagamento non credo ci sia, comunque nel forum ci sono gli sviluppatori:http://www.rawtherapee.com/forum/index.phpinoltre puoi sempre contattare "er capoccia" Gábor Horváth:gabor@rawtherapee.com
            Ci sono i profili delle lenti per corregere
            prospettiva e aberrazioni
            cromatiche?
            tanto per fare degli esempi...Non saprei, non ho mai avuto occasione di usarlo, ma conoscendolo di nome l'ho postato come esempio
          • LaNberto scrive:
            Re: hey aspetta
            un'altra lista di robette
          • MeX scrive:
            Re: hey aspetta
            cioè non avere un programma decente per organizzare le proprie foto o un aggregatore multimediale tipo iTunes non limita l'utilizzo di Linux a livello desktop consumer/prosumer?Allora capisco perchè Linux non avrà mai il suo anno
          • panda rossa scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: MeX
            cioè non avere un programma decente per
            organizzare le proprie foto o un aggregatore
            multimediale tipo iTunes non limita l'utilizzo di
            Linux a livello desktop
            consumer/prosumer?Le foto, una volta che te le sei taggate compilando gli exif con le tue chiavi di ricerca, che altro ti serve?Io l'esigenza di cercare tra tutte le mie foto quelle che hanno lo sfondo giallo non ce l'ho mica.Tu che sei fotografo per hobby ce l'hai?
            Allora capisco perchè Linux non avrà mai il suo
            annoChe c'entra linux? Stiamo parlando di una applicazione per gestire le foto.
          • MeX scrive:
            Re: hey aspetta
            http://www.apple.com/ilife/iphoto/
          • panda rossa scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: MeX
            http://www.apple.com/ilife/iphoto/Scendiamo nel dettaglio.Io ho un mio script che gli passo come argomenti delle stringhe e lui automanticamente prende tutte le immagini della directory che viene montata automaticamente quando attacco la fotocamera alla usb, mi crea una sottodirectory con la data, se non esiste, mi copia tutte le foto in quella sottodirectory, e aggiunge a tutte le foto gli exif che gli ho passato come argomento dello script.Tu come fai con il tuo coso?
          • MeX scrive:
            Re: hey aspetta
            http://www.apple.com/macosx/what-is-macosx/apps-and-utilities.html#automatorhttp://www.macosxautomation.com/automator/-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 febbraio 2011 16.23-----------------------------------------------------------
          • maltese scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: MeX
            c'è Pixelmator per Linux?
            iPhoto? iMovie?NO per fortuna, altra roba con la i davanti?
          • MeX scrive:
            Re: hey aspetta
            bravo, fermati alla i
          • Funz scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: MeX
            c'è Pixelmator per Linux?
            iPhoto? iMovie?Stai dicendo che se Apple non fa uscire i suoi programmi per Linux, è un difetto di Linux? A me sembra un difetto della tua logica...
          • MeX scrive:
            Re: hey aspetta
            a parte che Pixelmator non è Apple...No, ti sto dicendo perchè non c'è nessuno che sviluppa software equivalenti per Linux... non ci arrivi?
          • Funz scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: MeX
            a parte che Pixelmator non è Apple...

            No, ti sto dicendo perchè non c'è nessuno che
            sviluppa software equivalenti per Linux... non ci
            arrivi?No, chiedevi se c'erano certi specifici programmi per Linux, non hai parlato di equivalenti
          • MeX scrive:
            Re: hey aspetta
            si esatto, programmi user friendly per organizzazione di foto e creazione di home video... ci sono?
          • LaNberto scrive:
            Re: hey aspetta
            sì, si fa prima a fare la lista di quello che c'è, con poco te la cavi
          • luisito scrive:
            Re: hey aspetta
            Quindi?
          • LaNberto scrive:
            Re: hey aspetta
            quindi non c'è veramente quasi niente, se devo essere splicito
          • luisito scrive:
            Re: hey aspetta
            "Quasi niente" non direi proprio, comunque sia il fatto che siano poche non giustifica la tua affermazione iniziale
          • LaNberto scrive:
            Re: hey aspetta
            inutile lana caprina. Lo stato del mercato di Linux è sotto gli occhi di tutti
          • luisito scrive:
            Re: hey aspetta
            Lana caprina che comunque hai tirato in ballo tu. Che fai, lanci il sasso e nascondi la mano?
          • LaNberto scrive:
            Re: hey aspetta
            non nascondo nulla: il software commerciale per Linux è moooolto carente, e ci sono settori professionali molto sguarniti o completamente sprovvisti. Questa è la cuasa E ANCHE l'effetto della mancata diffusione di Linux al di fuori del mercato server.Più chiaro di così ci sono solo i disegnini
          • luisito scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: LaNberto
            non nascondo nulla: il software commerciale per
            Linux è moooolto carente, e ci sono settori
            professionali molto sguarniti o completamente
            sprovvisti. Bene, sono daccordo
            Questa è la cuasa E ANCHE l'effetto
            della mancata diffusione di Linux al di fuori del
            mercato
            server....e non la presunta reticenza dei linari a tirare fuori il portafoglio, comunquesia quali sono secondo te i presupposti per rompere questo circolo vizioso?
          • LaNberto scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: luisito
            ...e non la presunta reticenza dei linari a
            tirare fuori il portafoglio, comunquesia quali
            sono secondo te i presupposti per rompere questo
            circolo
            vizioso?AH già, quello era il terzo fattore, mi ero dimenticato.Questo circolo non si rompe. I presupposti sono troppo complicati da ottenere.
          • luisito scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: LaNberto
            AH già, quello era il terzo fattore, mi ero
            dimenticato.che è comunque un assunto sbagliato: se i linari non vogliono cacciare il grano allora quel poco software commerciale che c'è non avrebbe ragione di esistere
            Questo circolo non si rompe. I presupposti sono
            troppo complicati da
            ottenere.Non dare le cose per scontate, avanti sbottonati
          • LaNberto scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: luisito
            - Scritto da: LaNberto

            AH già, quello era il terzo fattore, mi ero

            dimenticato.

            che è comunque un assunto sbagliato: se i linari
            non vogliono cacciare il grano allora quel poco
            software commerciale che c'è non avrebbe ragione
            di
            esisteree infatti fa una vita grama, e la situazione non accenna a migliorare. Linux è ignorato dalle case di software perché non conviene. Troppo poco diffuso, troppi tirchi tra gli utenti.

            Non dare le cose per scontate, avanti sbottonatipiù di così, tra un po' giro nudo!
          • luisito scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: LaNberto
            - Scritto da: luisito

            - Scritto da: LaNberto


            AH già, quello era il terzo fattore, mi ero


            dimenticato.



            che è comunque un assunto sbagliato: se i linari

            non vogliono cacciare il grano allora quel poco

            software commerciale che c'è non avrebbe ragione

            di

            esistere

            e infatti fa una vita grama, e la situazione non
            accenna a migliorare. Linux è ignorato dalle case
            di software perché non conviene. Troppo poco
            diffuso, troppi tirchi tra gli
            utenti.Ripeto: il fatto che ci sia poco software commerciale può essere benissimo spiegato dalla scarsa diffusione, non so quale sia la strana associazione di idee che ti porta alla conclusione linari=barboni, ma a questo punto ci metto una pietra sopra



            Non dare le cose per scontate, avanti sbottonati

            più di così, tra un po' giro nudo!Un par di balle! Io voglio sapere quali sono secondo la tua opinione i presupposti (quali che siano) per uscire da quel maledetto circolo vizioso perchè altrimenti stai parlando unicamente di aria fritta
          • LaNberto scrive:
            Re: hey aspetta
            1. Iniziate a pagare il software2. Unificate interfaccia ed esperienza d'uso3. Migliorate la Gui4. Iniziate a pagare il software
          • Shiba scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: LaNberto
            1. Iniziate a pagare il softwareSenti un po'! Devo pagare quello che non mi serve? Quando mi servirà qualcosa disponibile solo a pagamento, allora lo pagherò, così come compro giochi su Steam.
            2. Unificate interfaccia ed esperienza d'usoSi può pensare di integrare i programmi con i servizi e le hig di Gnome o KDE. Pensare di unificare i due desktop è ignoranza.
            3. Migliorate la GuiLaunchpad (quello di Apple, non di Canonical) ti dice niente?
            4. Iniziate a pagare il software↑
          • LaNberto scrive:
            Re: hey aspetta
            Allora siete a posto
          • Shiba scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: LaNberto
            Allora siete a postoQuando pensi di essere a posto, sei morto :)
          • LaNberto scrive:
            Re: hey aspetta
            ok, con tutto questo impegno tra tre anni ci saranno le basi per cominciare ad avere qualcosa che sembri un mercato
          • shevathas scrive:
            Re: hey aspetta

            Ripeto: il fatto che ci sia poco software
            commerciale può essere benissimo spiegato dalla
            scarsa diffusione, non so quale sia la strana
            associazione di idee che ti porta alla
            conclusione linari=barboni, ma a questo punto ci
            metto una pietra
            sopra
            diciamo che a quell'equazione ci si arriva per due motivi principalmente:1) scelte errate nel modo di presentare linux: molti battono sul tasto che sia un sistema OS (e qui può anche andar bene) e che sia gratuito facendo confronti, spesso con cifre mostruosamente pompate, rispetto al software proprietario, o, come capita nel caso di OO.org, credano che il PC, in azienda, si usi solo per la videoscrittura e per il solitario. Facendo la figura dei peraccotai e delle persone che in azienda non ci hanno mai messo piede e parlano per sentito dire. In pratica i classici laureati di lunghissimo corso, più interessati a cazzeggiare all'uni che a lavorare.2) l'associare linux ad una controcultura lamer dove l'importante è avere tutto a gratis, è morale piratare il più possibile, tutte le multinazionali sono cattive e il denaro è lo sterco del diavolo. Desiderando una tanto utopistica quanto irrealizzabile Arcadia telematica, dove la gente per semplice hobby crea e mantiene software professionali.
          • luisito scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: shevathas
            diciamo che a quell'equazione ci si arriva per
            due motivi
            principalmente:

            1) scelte errate nel modo di presentare linux:
            molti battono sul tasto che sia un sistema OS (e
            qui può anche andar bene) Forse intendevi scrivere sistema Desktop?
            e che sia gratuito
            facendo confronti, spesso con cifre
            mostruosamente pompate, rispetto al software
            proprietario, o, come capita nel caso di OO.org,
            credano che il PC, in azienda, si usi solo per la
            videoscrittura e per il solitario. Facendo la
            figura dei peraccotai e delle persone che in
            azienda non ci hanno mai messo piede e parlano
            per sentito dire. In pratica i classici laureati
            di lunghissimo corso, più interessati a
            cazzeggiare all'uni che a
            lavorare.Riassumerei con "trolloni", ma sono punti di vista
            2) l'associare linux ad una controcultura lamer
            dove l'importante è avere tutto a gratis, è
            morale piratare il più possibile, tutte le
            multinazionali sono cattive e il denaro è lo
            sterco del diavolo. Desiderando una tanto
            utopistica quanto irrealizzabile Arcadia
            telematica, dove la gente per semplice hobby crea
            e mantiene software
            professionali.A me "free" as in "free speech" not as in "free beer" sembra chiaro, poi se qualcuno inquadra il discorso in altra maniera non può certo fare testo per tutti
          • shevathas scrive:
            Re: hey aspetta


            1) scelte errate nel modo di presentare linux:

            molti battono sul tasto che sia un sistema OS (e

            qui può anche andar bene)

            Forse intendevi scrivere sistema Desktop?
            non sistema open source con la possibilità di vedere il codice sorgente, anche se al 99% delle aziende e degli utenti non interessa.

            di lunghissimo corso, più interessati a

            cazzeggiare all'uni che a

            lavorare.

            Riassumerei con "trolloni", ma sono punti di vista
            il problema è che queste trollate sono controproducenti e una palla al piede per la diffusione di linux. Il prodotto può anche essere buono ma se viene presentato da fuffari purtroppo rimane associato alla fuffa. Ho visto un paio di convegni sul software libero ma un bel po' erano sconfortanti nello loro pochezza di contenuti; si riduceva tutto a un "fan... M$ viva linux perché cià* il sorgente visibile."Mi metto nell'ottica di un non tecnico che va a quelle presentazioni: come minimo considererà il sistema roba da esaltati che non sanno neppure cosa significhi lavorare. E a spot pubblicitari di gente che cercava di "vendere" il proprio software open source perché eticamente superiore.*errore voluto
          • luisito scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: shevathas
            il problema è che queste trollate sono
            controproducenti e una palla al piede per la
            diffusione di linux. Il prodotto può anche essere
            buono ma se viene presentato da fuffari purtroppo
            rimane associato alla fuffa. Ho visto un paio di
            convegni sul software libero ma un bel po' erano
            sconfortanti nello loro pochezza di contenuti; si
            riduceva tutto a un "fan... M$ viva linux perché
            cià* il sorgente
            visibile."
            Mi metto nell'ottica di un non tecnico che va a
            quelle presentazioni: come minimo considererà il
            sistema roba da esaltati che non sanno neppure
            cosa significhi lavorare. E a spot pubblicitari
            di gente che cercava di "vendere" il proprio
            software open source perché eticamente
            superiore.

            *errore volutoCapisco ma credo sia inevitabile, dopotutto i movimenti OSS e FOSS vanno a toccare delle tematiche che giocoforza portano dietro vari livelli di idealismo fino agli invasati
          • krane scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: luisito
            Un par di balle! Io voglio sapere quali sono
            secondo la tua opinione i presupposti (quali che
            siano) per uscire da quel maledetto circolo
            vizioso perchè altrimenti stai parlando
            unicamente di aria frittaUn primo passo in una sola parola: Steam !L'hanno fatto per mac ora serve per linux.
          • luisito scrive:
            Re: hey aspetta
            Mi piacerebbe, tra l'altro il client già c'è e funziona, il problema è che non ci sono i giochi
          • krane scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: luisito
            Mi piacerebbe, tra l'altro il client già c'è e
            funziona, il problema è che non ci sono i
            giochiIl client c'e' e funziona sotto wine, non e' quello che voglio: ovviamente...Quello che serve e' qualcosa di simile a come va steam su mac con utto il parco giochi.
          • luisito scrive:
            Re: hey aspetta
            Nono, c'è proprio il client nativo:http://www.phoronix.com/scan.php?page=article&item=valve_steam_announcement&num=1http://www.phoronix.com/scan.php?page=news_item&px=ODIwNQ
          • krane scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: luisito
            Nono, c'è proprio il client nativo:
            http://www.phoronix.com/scan.php?page=article&item
            http://www.phoronix.com/scan.php?page=news_item&pxUn altro passettino !!!! :oE i giochi a quandooooo !!!!!
          • deactive scrive:
            Re: hey aspetta
            non capisco perche' rilasciare un client che per ora non ha nulla da gestire. Lo chiedo bonariamente ehCome sempre per giocare seriamente ( e decentemente) serve windows, o si patiscono le pene dell'inferno.
          • krane scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: deactive
            non capisco perche' rilasciare un client che per
            ora non ha nulla da gestire. Lo chiedo
            bonariamente ehBhe, non mi sembra ancora proprio "rilasciato", visto che sul sito di steam non e' cosi' facile da trovarne traccia.
            Come sempre per giocare seriamente ( e
            decentemente) serve windows, o si patiscono le
            pene dell'inferno.Bhe, non mi sembra che con mac sotto steam la situazione sia cosi' grave.
          • deactive scrive:
            Re: hey aspetta
            ci sara' si e no un decimo dei titoli disponibili su Windows. Per lo piu' quelli che interessavano a me non c'erano. Ora e' un po' che non controllo ma l'ultima volta ne rimasi un po' deluso.Confido che il catalogo venga arricchito quanto prima...
          • Shiba scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: LaNberto
            - Scritto da: luisito

            - Scritto da: LaNberto


            AH già, quello era il terzo fattore, mi ero


            dimenticato.



            che è comunque un assunto sbagliato: se i linari

            non vogliono cacciare il grano allora quel poco

            software commerciale che c'è non avrebbe ragione

            di

            esistere

            e infatti fa una vita grama, e la situazione non
            accenna a migliorare. Linux è ignorato dalle case
            di software perché non conviene. Troppo poco
            diffuso, troppi tirchi tra gli
            utenti.Probabilmente il loro software non serve a niente. Se tu paghi per fare quello che io faccio gratis, sei tu quello che funziona male.
          • LaNberto scrive:
            Re: hey aspetta
            Alloca se vi va bene così, per cosa vi lamentate? Il piagnucolio di Linux bistrattato è è una costanta da anni ormai.
          • Shiba scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: LaNberto
            Alloca se vi va bene così, per cosa vi lamentate?
            Il piagnucolio di Linux bistrattato è è una
            costanta da anni
            ormai.Non ho letto e non ho voglia di leggere tutto, ma io personalmente mi lamento del mancato supporto in generale (driver, software, ecc). Il 90% delle volte non serve a niente, ma quando serve se ne sente la mancanza.
          • shevathas scrive:
            Re: hey aspetta

            Probabilmente il loro software non serve a
            niente. Se tu paghi per fare quello che io faccio
            gratis, sei tu quello che funziona
            male.fornisci a gratis anche le stesse garanzie che vengano pretese per un software a pagamento ? Se si hai ragione, in caso di risposta negativa, beh, è quello il motivo per il quale le aziende preferiscono pagarlo il software.
          • Shiba scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: shevathas

            Probabilmente il loro software non serve a

            niente. Se tu paghi per fare quello che io
            faccio

            gratis, sei tu quello che funziona

            male.

            fornisci a gratis anche le stesse garanzie che
            vengano pretese per un software a pagamento ? Se
            si hai ragione, in caso di risposta negativa,
            beh, è quello il motivo per il quale le aziende
            preferiscono pagarlo il
            software.Ma non si parlava di utenti desktop? O.oComunque ben venga il software commerciale, eh, però saranno gli utenti a stabilire se serve o meno.
          • maltese scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: LaNberto
            non nascondo nulla: il software commerciale per
            Linux è moooolto carente, e ci sono settori
            professionali molto sguarniti o completamente
            sprovvisti. Questa è la cuasa E ANCHE l'effetto
            della mancata diffusione di Linux al di fuori del
            mercato
            server.

            Più chiaro di così ci sono solo i disegninia dire il vero sta in tutti i settori, dal mobile all'embedded ai servers alla ricerca e cosi via, l'unico mercato in cui linux non domina è quello desktop
          • LaNberto scrive:
            Re: hey aspetta
            Hai detto poco... Un mercato infinito che genera introiti colossali per miriadi di aziende, perso.
          • maltese scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: LaNberto
            Hai detto poco... Un mercato infinito che genera
            introiti colossali per miriadi di aziende,
            perso.perso? perchè mai, da questo punto di vista linux è in formissima, viene installato da chi sa cosa vuole dal proprio sistema e continua a sviluppare belle cose, mi aspetto molto da linux nei prossimi anni, puoi dire lo stesso di windows e osx?
          • LaNberto scrive:
            Re: hey aspetta
            scherzi? osx è in crescita tre volte più degli altri sistemi, windows in calo, leggero ma calo, linux credo che sui server vada bene, sul desktop continua a non filarselo nessuno
          • kinder scrive:
            Re: hey aspetta
            Ecco perché tutti stanno passando a Linux , perché trovi i software gratis. :D
          • LaNberto scrive:
            Re: hey aspetta
            e quindi comincia l'anno di Linux!
          • MeX scrive:
            Re: hey aspetta
            e infatti Google assume 6 mila sviluppatori per rimediare al fallimento della filosofia open
          • Shiba scrive:
            Re: hey aspetta
            Google assume dipendenti.
          • MeX scrive:
            Re: hey aspetta
            si... appunto, perchè altimenti ci sono solo hobbisti che fanno app per android il che dimostra il fallimento di google
          • Shiba scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: MeX
            si... appunto, perchè altimenti ci sono solo
            hobbisti che fanno app per android il che
            dimostra il fallimento di
            googleNo, perché vogliono gente che sviluppi come vogliono loro, mi sembra anche logico :D
          • MeX scrive:
            Re: hey aspetta
            ahhhh google quelli open source della libera scelta don't be evil che favoriscono la concorrenza?sei sicuro? LOL
          • Shiba scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: MeX
            ahhhh google quelli open source della libera
            scelta don't be evil che favoriscono la
            concorrenza?


            sei sicuro? LOLCerto. Mica impediscono ad altri di fare quello che vogliono. Per far fare a un gruppo di persone quello che vuoi tu o li prendi per il XXXX, o li paghi.
          • deactive scrive:
            Re: hey aspetta
            certo e le spese chi le paga? chi progetta, sviluppa e gestisce software di cosa dovrebbe campare poi ?
          • panda rossa scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: deactive
            certo e le spese chi le paga? Chi le paga le spese del volontario che guida le ambulanze?
            chi progetta,
            sviluppa e gestisce software di cosa dovrebbe
            campare poi
            ?Di che cosa campa il volontario che guida le ambulanze?Eppure le ambulanze ci sono, funzionano 24 ore su 24, natale pasqua e ferragosto.Adesso magari te ne esci dicendo che chi guida l'ambulanza e' un dilettante senza neppure la patente...
          • deactive scrive:
            Re: hey aspetta
            no dico che il software non ha bisogno di volontari, almeno, non necessariamente. Se poi te vuoi sviluppare per la gloria e l'affidabilita' di un SO ben venga per la comunita'. Io pero' ho un mutuo e molte altre spese a cui far fronte.
          • panda rossa scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: deactive
            no dico che il software non ha bisogno di
            volontari, almeno, non necessariamente. E' piu' importante un SO, o una ambulanza, il malaugurato giorno che ti stira un suv?
            Se poi te
            vuoi sviluppare per la gloria e l'affidabilita'
            di un SO ben venga per la comunita'. Io pero' ho
            un mutuo e molte altre spese a cui far
            fronte.E che ci azzecca il tuo mutuo con il mio software?
          • deactive scrive:
            Re: hey aspetta
            vabeh, mi vien solo da dirti C***I TUOI allora. Io discutevo apertamente, ma dato che mi pare che tu veda solo ( ed esclusivamente) dalla tua prospettiva mi chiedo allora perche' diavolo tu perda tempo a dibattere con chi la pensa diversamente da te.bah
          • panda rossa scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: deactive
            vabeh, mi vien solo da dirti C***I TUOI allora. Qui si e' perso il filo del discorso.
            Io discutevo apertamente, ma dato che mi pare che
            tu veda solo ( ed esclusivamente) dalla tua
            prospettiva mi chiedo allora perche' diavolo tu
            perda tempo a dibattere con chi la pensa
            diversamente da
            te.Mi pare che la discussione vertesse sulla qualita' del software prodotto da amatori e da volontari.Ti ho fatto l'esempio di un servizio che esiste e che funziona sulla base di volontariato, come la guida delle ambulanze, per portare un elemento a favore della mia tesi.Tu hai tirato in ballo un mutuo che non ho capito che cosa avesse a che fare.
          • bertuccia scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: nice

            guarda che sei stato tratto in inganno dal titolo
            ad effetto... nessuno parla di mettere un app
            store su linux al momento, stanno solo cercando
            di unificare i repository...vero la notizia parla di altro, ma dato che quando si parla di App Store i linari tirano in ballo Ubuntu Software Center... ho detto la mia a riguardops. non ci credi? :D16 dic 2010http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3057471&m=3057586#p3057586
          • Shiba scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: nice



            guarda che sei stato tratto in inganno dal
            titolo

            ad effetto... nessuno parla di mettere un app

            store su linux al momento, stanno solo cercando

            di unificare i repository...

            vero la notizia parla di altro, ma dato che
            quando si parla di App Store i linari tirano in
            ballo Ubuntu Software Center... ho detto la mia a
            riguardoVero, sono due cose diverse. Io posso installare software da dove mi pare. Voi avete gli i* bagaglini castrati e per i Mac... vedremo Lion, si sa mai.
          • sadness with you scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: nice
            guarda che sei stato tratto in inganno dal titolo
            ad effetto... nessuno parla di mettere un app
            store su linux al momento,appunto...
            stanno solo cercando
            di unificare i repository...che è un'altra cosa... ciò non vieta di esemplificare i vantaggi dell'AppStore a chi crede che sia semplicemente un'interfaccia per scaricare un'applicazione
        • vivalamasti ga scrive:
          Re: hey aspetta
          - Scritto da: bertuccia
          - Scritto da: Fabrizio



          Quindi da una stima semplicistica possiamo dire

          che l'app store è così innovativo da esistere +
          o

          - dalla nascita di debian (ho conoscenze solo

          relative a linux quindi potrebbe esistere

          qualcosa di simile anche da

          prima)

          certo, e la bicicletta esiste da quando è stata
          inventata la ruota giusto? si bè c'è la catena,
          le corone, i freni e il manubrio, ma alla fine di
          base sono due ruote assieme
          no?

          - il repository integra un sistema di pagamenti?Idiota, è quasi tutto gratis, mica come te, che paghi anche l'aria che respiri.
          - una protezione drm per tutelare chi vuole
          vendere?Ancora con sto vendere ? Dai su, shut the fuck up.
          - un sistema di account che collega un utente
          alle App che
          possiede?Ma chi cavolo lo vuole...
          - un sistema semplice che rende l'inserimento di
          un'App da parte di un qualunque developer
          automatico?"qualunque" ? che cosa vuol dire "qualunque" ? Ogni distro gnu/linux ha il suo modo. Se si vuole più libertà c'è FreeBSD.
          - delle linee guida per lo sviluppatore?C'è tutto, TUTTO, anche per le maggiori distribuzioni GNU/Linux
          - un sistema di statistiche e gestione dei
          pagamenti per lo
          sviluppatore?
          ancora cò sto pagamenti.... vabè capisco che sei un fanboy apple e se non spendi non sei contento. Ma tantè.
          queste sono alcune delle cose che fanno la
          differenza tra l'App store e i
          repositoryNon parlare se non sai. Chiuditi pure nel tuo mondo $Apple e continua a buttare i tuoi soldi, starnazzando al vento di quanto sia figo quello che fai. Sei più ridicolo di Marrazzo.
      • sadness with you scrive:
        Re: hey aspetta
        - Scritto da: Fabrizio
        ho capito che la tua era una battuta ma rifletti
        un attimo: cos'è l'app store (e l'android
        market)?
        Un mega server dove il programma si interfaccia
        dividendo le app per categoria.No: non è *solo* questo...C'è *anche* la gestione delle licenze (lato utente) e dei profitti (lato sviluppatore), due cose che non devono essere sottovalutate.
    • zuzzurro scrive:
      Re: hey aspetta
      Quanti post con la stessa stupidata vuoi ancora aprire?
      • bertuccia scrive:
        Re: hey aspetta
        - Scritto da: zuzzurro

        Quanti post con la stessa stupidata vuoi ancora
        aprire?si chiama thread.. e ne ho aperto solo uno..gli altri sono solo dei reply, non è che uno "apre un post"tra l'altro ho pure aggiunto la faccina da troll dichiarato,why so serious? :)per UNA volta che il troll lo faccio io.........
        • zuzzurro scrive:
          Re: hey aspetta
          FYI: post accomuna sia il termine thread (thread root se vogliamo essere precisi) che reply.Quindi, prima di correggere gli altri che sono sulla rete da quando ci sono le BBS a farsi sbattere fuori dai server da gente più sgamata di loro, imparerei per lo meno a leggere ogni tanto wikipedia...
          • bertuccia scrive:
            Re: hey aspetta
            - Scritto da: zuzzurro

            FYI: post accomuna sia il termine thread (thread
            root se vogliamo essere precisi) che reply.ma valà burlone :DFYI tu hai scritto "aprire"un reply si posta , si scrive, si pubblica....ma NON si "apre"*un thread* si apreoh guarda ci sei anche tu su wikipediahttp://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(internet)
          • bertuccia scrive:
            Re: hey aspetta
            (per uno dei tanti bug di questo forum, la parentesi finale del link a wikipedia non viene inclusa, quindi va messa a mano)
          • zuzzurro scrive:
            Re: hey aspetta
            EPIC FAIL!Poveretto, ma proprio non ci arrivi eh!
    • Geomante scrive:
      Re: hey aspetta
      - Scritto da: bertuccia
      ma linux non aveva già i repo?

      [img]http://www.gta-expert.it/fabio/trollface.jpg[

      scherzi a parte, quando un'idea è buona, è giusto
      copiarla!questo appunto un repository in piu con tutto unificato per condividere il software tra diverse distro con filosofie diverse dell'open source, ergo un valore aggiunto al mondo open source che cosi si ritroverà un ulteriore strumento per la condivisione di tecnologie e ottimo strumento per gli utenti che avranno una ulteriore scelta nella ricerca di software
    • MeX scrive:
      Re: hey aspetta
      lol! volevo scrivere ESATTAMENTE lo stesso post!Ora mi leggo le risposte trollose che hai generato!
      • Shiba scrive:
        Re: hey aspetta
        - Scritto da: MeX
        lol! volevo scrivere ESATTAMENTE lo stesso post!
        Ora mi leggo le risposte trollose che hai
        generato!Se ti piace trollare... se no informati su AppStream, che questi giornalai hanno la mania di scrivere app store ovunque e poi voi non capite.
    • Shiba scrive:
      Re: hey aspetta
      - Scritto da: bertuccia
      ma linux non aveva già i repo?

      [img]http://www.gta-expert.it/fabio/trollface.jpg[

      scherzi a parte, quando un'idea è buona, è giusto
      copiarla!Copiare cosa? ._.Non è cambiato assolutamente niente, stanno solo adottando punti comuni per una maggiore compatibilità.
    • Funz scrive:
      Re: hey aspetta
      - Scritto da: bertuccia
      ma linux non aveva già i repo?

      scherzi a parte, quando un'idea è buona, è giusto
      copiarla!Massì, non è altro che un repository unificato per le varie distribuzioni aderenti, con un pezzo d'interfaccia in più per gestire i pacchetti a pagamento. Non è niente di eclatante, era ora che ci pensassero :)E pure l'app store di Apple è un repository, no? Anche loro hanno copiato una buona idea e ci hanno aggiunto un po' di luccicanza (cit.):p
    • ephestione scrive:
      Re: hey aspetta
      proprio così.Il concetto dell'"app store" è penoso, e mi fa tristezza che anche chi gestisce le maggiori distribuzioni di linux abbia deciso di "rinominare" in questo modo i repositories.Sul discorso del copiare, su cui tu, mex e ruppolo trollate tanto... c'è poco da discutere.Repository 1, app store 0.
    • Anonymous scrive:
      Re: hey aspetta
      - Scritto da: bertuccia
      ma linux non aveva già i repo?

      [img]http://www.gta-expert.it/fabio/trollface.jpg[

      scherzi a parte, quando un'idea è buona, è giusto
      copiarla!Considerato che il primo AppStore lo introdusse Linspire, ormai decaduto e che il suo inventore ora lavora per Canonical (Ubuntu), direi che chi ha copiato chi è stato Apple ed in futuro Microsoft, da Linspire/Ubuntu. Non il contrario.
      • luisito scrive:
        Re: hey aspetta
        Mi ricordo vagamente di CNR, ma non mi pare ci fossero applicazioni a pagamento, o mi sbaglio?Edit: in effetti distribuiva anche il software commercialehttp://punto-informatico.it/2133162/PI/News/linspire-cnr-al-via-beta.aspx-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 febbraio 2011 17.51-----------------------------------------------------------
  • linaro scrive:
    standard
    Vorrebbe dire cominciare a unificarsi VERAMENTE sulla struttura dell'OS. Intendo nomi e posizioni dei file di configurazione, e cartelle (percorsi) usati per i programmi. non è possibile che ogni distro abbia il suo modo di fare le cose. la libertà è sicuramente bella... ma non aiuta la diffusione di linux perchè complica enormemente lo sviluppo di applicazioni "cross-distro-linux" ... e di fatto taglia le gambe a qualsiasi investimento di grosse case software per il porting su pinguino. Se poi pensiamo a verioni nuove ogni 6 mesi con versioni di kernel e librerie diverse... addio! meglio sviluppare su Winzoz...si puo' pianificare a lungo termine.E' la dura realtà...
    • krane scrive:
      Re: standard
      - Scritto da: linaro
      Vorrebbe dire cominciare a unificarsi VERAMENTE
      sulla struttura dell'OS. Intendo nomi e posizioni
      dei file di configurazione, e cartelle (percorsi)
      usati per i programmi. non è possibile che ogni
      distro abbia il suo modo di fare le cose. la
      libertà è sicuramente bella... ma non aiuta la
      diffusione di linux perchè complica enormemente
      lo sviluppo di applicazioni "cross-distro-linux"
      ... e di fatto taglia le gambe a qualsiasi
      investimento di grosse case software per il
      porting su pinguino. Se poi pensiamo a verioni
      nuove ogni 6 mesi con versioni di kernel e
      librerie diverse... addio! meglio sviluppare su
      Winzoz...si puo' pianificare a lungo
      termine.

      E' la dura realtà...Mi faresti un esempio pratico di questa confusione di cui parli ?Citami qualche programma.
      • Dux scrive:
        Re: standard
        - Scritto da: krane

        Mi faresti un esempio pratico di questa
        confusione di cui parli
        ?Il fatto che tu lo chieda è indice, per prima cosa, della grossa confusione che hai in testa.Risolvi prima quella.
        • krane scrive:
          Re: standard
          - Scritto da: Dux
          - Scritto da: krane

          Mi faresti un esempio pratico di questa

          confusione di cui parli ?
          Il fatto che tu lo chieda è indice, per prima
          cosa, della grossa confusione che hai in
          testa.Quando un professore ti interroga e' perche' ha confusione in testa o per vedere se sei preparato ?
          Risolvi prima quella.Prenda la tua risposta come un "non so risponderti", ti becchi un: 3Torna a posto e ripassa quando sei interrogato.
          • Dux scrive:
            Re: standard
            - Scritto da: krane

            Quando un professore ti interroga e' perche' ha
            confusione in testa o per vedere se sei preparato
            ?
            E tu saresti il professore???(rotfl)
          • krane scrive:
            Re: standard
            - Scritto da: Dux
            - Scritto da: krane

            Quando un professore ti interroga e' perche'

            ha confusione in testa o per vedere se sei

            preparato ?
            E tu saresti il professore???Vedo che proprio non sei in grado di rispondere alle domande se non con domande... Trauma infantile ?
          • Dux scrive:
            Re: standard
            - Scritto da: krane
            Vedo che proprio non sei in grado di rispondere
            alle domande se non con domande... Trauma
            infantile
            ?Ti basta questo?http://en.wikipedia.org/wiki/Comparison_of_Linux_distributions#Package_management_and_installationÈ così facile distruggere il vostro ego!(rotfl)
          • panda rossa scrive:
            Re: standard
            - Scritto da: Dux
            - Scritto da: krane

            Vedo che proprio non sei in grado di rispondere

            alle domande se non con domande... Trauma

            infantile

            ?

            Ti basta questo?

            http://en.wikipedia.org/wiki/Comparison_of_Linux_d
            Che cosa ha a che fare quella tabella con il FUD dell'OP? unificare nomi e posizioni dei file di configurazione, e cartelle (percorsi) usati per i programmi. Sono unificati! Se poi pensiamo a verioni nuove ogni 6 mesi con versioni di kernel e librerie diverse... La versione del kernel non inficia assolutamente con i programmi! meglio sviluppare su Winzoz...si puo' pianificare a lungo termine Certamente: il lungo termine del prossimo service pack che crea incompatibilita' col codice pregresso.Spiegami a che cosa serve su winsozz la virtual machine che hanno inserito per far girare il software per xp!
          • netter scrive:
            Re: standard
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Dux

            - Scritto da: krane


            Vedo che proprio non sei in grado di
            rispondere


            alle domande se non con domande... Trauma


            infantile


            ?



            Ti basta questo?




            http://en.wikipedia.org/wiki/Comparison_of_Linux_d



            Che cosa ha a che fare quella tabella con il FUD
            dell'OP?

            unificare nomi e posizioni dei file di
            configurazione, e cartelle (percorsi) usati per i
            programmi.

            Sono unificati!

            Se poi pensiamo a verioni nuove ogni 6 mesi
            con versioni di kernel e librerie diverse...


            La versione del kernel non inficia assolutamente
            con i
            programmi!

            meglio sviluppare su Winzoz...si puo'
            pianificare a lungo
            termine

            Certamente: il lungo termine del prossimo service
            pack che crea incompatibilita' col codice
            pregresso.
            Spiegami a che cosa serve su winsozz la virtual
            machine che hanno inserito per far girare il
            software per
            xp!Un service Pack non ha mai causato problemi , specialmente coi programmi scritti in .net. Mai avuto la necessità di usare una virtual machine, su Windows son talmente tanti i programmi che nel caso remoto in cui la compatibilità non fosse al 100% si trova facilmente software alternativo. La winzozz Virtual Machine, così come la chiami tu che sei bimbomin***a, è servita e serve ad incoraggiare le aziende ad adottare il sistema operativo perchè a volte le aziende hanno paura della migrazione.
          • panda rossa scrive:
            Re: standard
            - Scritto da: netter
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: Dux


            - Scritto da: krane



            Vedo che proprio non sei in grado di

            rispondere



            alle domande se non con domande... Trauma



            infantile



            ?





            Ti basta questo?








            http://en.wikipedia.org/wiki/Comparison_of_Linux_d






            Che cosa ha a che fare quella tabella con il FUD

            dell'OP?



            unificare nomi e posizioni dei file di

            configurazione, e cartelle (percorsi) usati per
            i

            programmi.



            Sono unificati!



            Se poi pensiamo a verioni nuove ogni 6 mesi

            con versioni di kernel e librerie diverse...





            La versione del kernel non inficia assolutamente

            con i

            programmi!



            meglio sviluppare su Winzoz...si puo'

            pianificare a lungo

            termine



            Certamente: il lungo termine del prossimo
            service

            pack che crea incompatibilita' col codice

            pregresso.

            Spiegami a che cosa serve su winsozz la virtual

            machine che hanno inserito per far girare il

            software per

            xp!

            Un service Pack non ha mai causato problemi ,
            specialmente coi programmi scritti in .net. http://www.xpheads.com/forums/microsoft-public-windowsxp/41272-vari-problemi-dopo-installazione-service-pack-3-a.html
            Mai
            avuto la necessità di usare una virtual machine,Il mondo e' un pochino piu' grande della tua cameretta.
            su Windows son talmente tanti i programmi che nel
            caso remoto in cui la compatibilità non fosse al
            100% si trova facilmente software alternativo.Vallo a dire a tutte le aziende che sono costrette ad usare ancora IE6 per le loro applicazioni interne.(E talvolta pure per fruire i loro siti dall'esterno)
            La winzozz Virtual Machine, così come la chiami
            tu che sei bimbomin***a, è servita e serve ad
            incoraggiare le aziende ad adottare il sistema
            operativo perchè a volte le aziende hanno paura
            della migrazione.Ah, ecco perche' sono tutte migrate in massa.Ma e' chiaro che tu le aziende le hai solo viste in TV durante gli spot che fanno durante il grande fratello e gli amici di mariadefilippi...
          • kinder scrive:
            Re: standard
            - Scritto da: panda rossa

            Un service Pack non ha mai causato problemi ,

            specialmente coi programmi scritti in .net.

            http://www.xpheads.com/forums/microsoft-public-win
            Ma che bell'esempio che ci hai illustrato, complimenti. :|
            Vallo a dire a tutte le aziende che sono
            costrette ad usare ancora IE6 per le loro
            applicazioni
            interne.Complimenti agli sviluppatori. IE6 nel 2011 .... allucinante

            La winzozz Virtual Machine, così come la chiami

            tu che sei bimbomin***a, è servita e serve ad

            incoraggiare le aziende ad adottare il sistema

            operativo perchè a volte le aziende hanno paura

            della migrazione.

            Ah, ecco perche' sono tutte migrate in massa.
            Ma e' chiaro che tu le aziende le hai solo viste
            in TV durante gli spot che fanno durante il
            grande fratello e gli amici di
            mariadefilippi...Una migrazione di massa implica spessissimo anche un cambio del parco hardware ... e c'é la crisiPero' IE 6 nel 2011 non lo accetto , via subito quegli incapaci !
          • FDG scrive:
            Re: standard
            - Scritto da: kinder
            Pero' IE 6 nel 2011 non lo accetto , via subito
            quegli incapaci!Si tratta di applicazioni vecchie, non di sviluppi nuovi. Non sempre ti puoi permettere di rifare il software solo perché ti va. Dagli il tempo.
          • FDG scrive:
            Re: standard
            - Scritto da: netter
            Un service Pack non ha mai causato problemi...Questa me la segno...
            specialmente coi programmi scritti in .net.Minkia, manco ho fatto in tempo a segnarmela che già me la fai ricordare? :DAggiungi: specialmente con i programmi scritti in .javaCosa c'entri è tutto da vedere :)
            Mai
            avuto la necessità di usare una virtual machine,
            su Windows son talmente tanti i programmi che nel
            caso remoto in cui la compatibilità non fosse al
            100% si trova facilmente software alternativo.Giusto perché se per caso un software tipo 3D Studio Max ha qualche problema, possiamo pure permetterci di buttare al vento i soldi della licenza...
            La winzozz Virtual Machine, così come la chiami
            tu che sei bimbomin***a, è servita e serve ad
            incoraggiare le aziende ad adottare il sistema
            operativo perchè a volte le aziende hanno paura
            della migrazione.Questa me la segno pure. Aziende, non abbiate paura, c'è la virtual machine. Non serve un caxxo, ma voi non abbiate paura!(rotfl)
          • Dux scrive:
            Re: standard
            mi stavo per dimenticare: EPIC FAIL :@
          • Alvaro Vitali scrive:
            Re: standard
            - Scritto da: Dux
            mi stavo per dimenticare:

            EPIC FAIL

            :@Visto che ti fai chiamare Dux, evidentemente stai parlando di te stesso ...
        • Shu scrive:
          Re: standard
          - Scritto da: Dux
          - Scritto da: krane



          Mi faresti un esempio pratico di questa

          confusione di cui parli

          ?

          Il fatto che tu lo chieda è indice, per prima
          cosa, della grossa confusione che hai in
          testa.
          Risolvi prima quella.Complimenti per la trollata: dire qualcosa per non dire niente, e anzi approfittarne per offendere la controparte. Praticamente perfetto! :PQuello che mi pare non si sia capito è che NON stanno parlando di unificare le distro, e nemmeno il filesystem o le versioni.Stanno parlando di fare una GUI comune tra le distro, che accede a un server comune che contiene, per ogni software, dei metadati per indicizzarlo.A quel punto, se l'utente sceglie di scaricarlo, scaricherà il .deb su Debian, il .rpm su Fedora e il .tgz su Slackware. E le relative dipendenze che potrebbero anche essere completamente diverse tra una distro e l'altra.Bye.
          • Dux scrive:
            Re: standard
            - Scritto da: Shu

            Complimenti per la trollata: dire qualcosa per
            non dire niente, e anzi approfittarne per
            offendere la controparte. Praticamente perfetto!
            :P
            Hai visto che roba (rotfl) ?E pensare che c'è qualcuno (chi ha detto krane?) che ha abboccato alla stragrande! Roba da matti...(troll) (troll1) (troll2) (troll3) (troll4)
          • Dux scrive:
            Re: standard
            Aggiungiamo alla lista dei boccaloni anche Panda Rossa :D
        • zuzzurro scrive:
          Re: standard
          Mah, direi invece che è indice del fatto che linaro sopra non ha le idee molto chiare...
          • krane scrive:
            Re: standard
            - Scritto da: zuzzurro
            Mah, direi invece che è indice del fatto che
            linaro sopra non ha le idee molto chiare...Non c'e' niente di piu' divertente del chiedere a qualcuno che ha le idee confuse di spiegarle e dettagliarle facendogli 1000 domande (rotfl) :D
      • io me scrive:
        Re: standard
        ciao, ti rispondo io, un utente decisamente pro-linux.Il primo esempio che mi viene in mente è apache:- red hat: /etc/httpd- debian: /etc/apache2sono cavolate, una persona che vuole configurare un server web e ha competenze anche basse ci mette un secondo a trovare il file di conf che gli interessa, ma sono comunque path diversi.E ce ne sono tanti altri di casi in cui succede.Detto questo, l'app store mi pare una cavolata, a mio modo di vedere vanno già bene i repository così come sono, che se vogliamo, svolgono già questo compito.saluti
        • panda rossa scrive:
          Re: standard
          - Scritto da: io me
          ciao, ti rispondo io, un utente decisamente
          pro-linux.
          Il primo esempio che mi viene in mente è apache:
          - red hat: /etc/httpd
          - debian: /etc/apache2

          sono cavolate, una persona che vuole configurare
          un server web e ha competenze anche basse ci
          mette un secondo a trovare il file di conf che
          gli interessa, ma sono comunque path
          diversi.

          E ce ne sono tanti altri di casi in cui succede.Tipo C:Programmi, C:Program Files, e compagnia bella?Almeno linux ha il pregio che a nessun idiota e' mai venuto in mente di localizzare i nomi delle directory di sistema.
          • linaro scrive:
            Re: standard
            Mandriva ha la cartella "Scrivania" ...
          • Maestro Miyagi scrive:
            Re: standard
            Ma, se non ricordo male, la directory reale sottostante è sempre $HOME/Desktop ...
          • panda rossa scrive:
            Re: standard
            - Scritto da: linaro
            Mandriva ha la cartella "Scrivania" ...Dicesi hard link...
          • Paolo Nocco scrive:
            Re: standard
            Perchè, Program Files su Win cos'è? Com'è che quando installi su program files i programmi non localizzati li trovi sempre in "Programmi", dove dovrebbero stare? Per non parlare della autodistinzione tra programmi x86 e x64...Se devi trollare almeno fallo bene, non autorispondendoti.
          • panda rossa scrive:
            Re: standard
            - Scritto da: Paolo Nocco
            Perchè, Program Files su Win cos'è? Una directory sulla versione in lingua inglese.Che sulla versione italiana si chiama Programmi.E su quella francese non so ma sicuramente sara' un nome ancora diverso...
            Com'è che
            quando installi su program files i programmi non
            localizzati li trovi sempre in "Programmi", dove
            dovrebbero stare? Alcuni programmi pretendono di installarso comunque sotto /Program Files anche se la directory non esiste, causando talvolta problemi di permessi.
            Se devi trollare almeno fallo bene, non
            autorispondendoti.Ho presentato fatti!Se per te i fatti sono trollate, tornatene pure a cliccare le tue belle icone colorate.
          • FDG scrive:
            Re: standard
            - Scritto da: panda rossa
            Alcuni programmi pretendono di installarso
            comunque sotto /Program Files anche se la
            directory non esiste, causando talvolta problemi
            di permessi.Si, programmi fatti col XXXX. In teoria non lo dovrebbero fare e al contrario dovrebbero fare come ti ho scritto nell'altro post.
          • panda rossa scrive:
            Re: standard
            - Scritto da: FDG
            - Scritto da: panda rossa


            Alcuni programmi pretendono di installarso

            comunque sotto /Program Files anche se la

            directory non esiste, causando talvolta problemi

            di permessi.

            Si, programmi fatti col XXXX. In teoria non lo
            dovrebbero fare e al contrario dovrebbero fare
            come ti ho scritto nell'altro
            post.Chiediamoci tutti insieme come mai tali programmi esistono solo per un particolare sistema operativo, adesso!
          • FDG scrive:
            Re: standard
            - Scritto da: panda rossa
            Chiediamoci tutti insieme come mai tali programmi
            esistono solo per un particolare sistema
            operativo, adesso!Mercato grande che attira tutti, compresi gli incapaci? L'illusione di poter fare soldi con poca competenza?
          • panda rossa scrive:
            Re: standard
            - Scritto da: FDG
            - Scritto da: panda rossa


            Chiediamoci tutti insieme come mai tali
            programmi

            esistono solo per un particolare sistema

            operativo, adesso!

            Mercato grande che attira tutti, compresi gli
            incapaci? L'illusione di poter fare soldi con
            poca
            competenza?Eh, gia'...Chi ha poca competenza sviluppa con l'illusione di far soldi.Chi ha tanta competenza sviluppa perche' gli piace farlo, e non ha bisogno di farci soldi, avendo gia' una occupazione remunerativa.
          • Skarn scrive:
            Re: standard
            Secondo le tue teorie non dovrebbero farlo, e secondo le mie non dovrebbero esistere i proprietary, che alla fine sono sempre stati quelli che mi hanno dato più problemi...Ognuno ha le sue teorie sembra!
          • FDG scrive:
            Re: standard
            - Scritto da: panda rossa
            Tipo C:Programmi, C:Program Files, e compagnia
            bella?
            Almeno linux ha il pregio che a nessun idiota e'
            mai venuto in mente di localizzare i nomi delle
            directory di sistema.Tu ragioni coi path che sono delle stringhe, cosa tipica di unix. Ma i nomi di quelle directory su Windows si devono chiedere al sistema con specifiche chiamate. Quindi possono cambiare nome tutte le volte che vuoi, perché se il software rispetta le specifiche sa che deve cercare non "C:Programmi" o "C:Program Files", ma GetSpecialFolderLocation(CSIDL_PROGRAM_FILES) (spero di aver scritto la chiamata giusta)Per inciso, ricordo che sul vecchio MacOS si ragionava allo stesso modo. OS X usa il nome localizzato solo nell'interfaccia.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 febbraio 2011 01.12-----------------------------------------------------------
          • panda rossa scrive:
            Re: standard
            - Scritto da: FDG
            - Scritto da: panda rossa


            Tipo C:Programmi, C:Program Files, e compagnia

            bella?

            Almeno linux ha il pregio che a nessun idiota e'

            mai venuto in mente di localizzare i nomi delle

            directory di sistema.

            Tu ragioni coi path che sono delle stringhe, cosa
            tipica di unix . Fixed.
            Ma i nomi di quelle directory su
            Windows si devono chiedere al sistema con
            specifiche chiamate.Quindi qual e' il sistema che si comporta in modo strano?
            Quindi possono cambiare nome
            tutte le volte che vuoi, perché se il software
            rispetta le specifiche sa che deve cercare non
            "C:Programmi" o "C:Program Files", ma
            GetSpecialFolderLocation(CSIDL_PROGRAM_FILES)
            (spero di aver scritto la chiamata
            giusta)Eh gia! Affidare anima, corpo, e pure qualcos'altro al registro!Il massimo della solidita'.
          • FDG scrive:
            Re: standard
            - Scritto da: panda rossa
            Eh gia! Affidare anima, corpo, e pure
            qualcos'altro al
            registro!
            Il massimo della solidita'.Su questo potremmo pure essere d'accordo. Ma stiamo parlando di come sapere quali sono le directory di sistema. Anche in altri sistemi, che non hanno il registery, si adotta lo stesso approccio.IMHO, nel filesystem il path dovrebbe essere solo un modo per raggiungere un oggetto, cioè un inode. Insomma, una specie di query sul filesystem che ti permette di selezionare l'inode o gli inode che ti interessano. In questa visione il nome è solo un metadato, un attributo. Mentre la chiave univoca dell'inode dovrebbe essere altra: l'inode number, che quindi dovrebbe essere indicizzato. Se dal punto di vista dell'utente le regole possono coincidere con quelle tipiche dei filesystem (ma anche essere diverse), questo non vuol dire che il software, in generale chi usa il sistema ad un livello più basso, debba usare le stesse regole.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 febbraio 2011 12.02-----------------------------------------------------------
          • Joe Tornado scrive:
            Re: standard
            Tanti anni fa questo problema si risolveva scrivendo c:Progra~1 :)
          • io me scrive:
            Re: standard
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: io me

            ciao, ti rispondo io, un utente decisamente

            pro-linux.

            Il primo esempio che mi viene in mente è apache:

            - red hat: /etc/httpd

            - debian: /etc/apache2



            sono cavolate, una persona che vuole configurare

            un server web e ha competenze anche basse ci

            mette un secondo a trovare il file di conf che

            gli interessa, ma sono comunque path

            diversi.



            E ce ne sono tanti altri di casi in cui succede.

            Tipo C:Programmi, C:Program Files, e compagnia
            bella?
            Almeno linux ha il pregio che a nessun idiota e'
            mai venuto in mente di localizzare i nomi delle
            directory di
            sistema.1- cosa centra?2- %ProgramFiles%3- sei OT
          • panda rossa scrive:
            Re: standard
            - Scritto da: io me
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: io me


            ciao, ti rispondo io, un utente decisamente


            pro-linux.


            Il primo esempio che mi viene in mente è
            apache:


            - red hat: /etc/httpd


            - debian: /etc/apache2





            sono cavolate, una persona che vuole
            configurare


            un server web e ha competenze anche basse ci


            mette un secondo a trovare il file di conf che


            gli interessa, ma sono comunque path


            diversi.





            E ce ne sono tanti altri di casi in cui
            succede.



            Tipo C:Programmi, C:Program Files, e compagnia

            bella?

            Almeno linux ha il pregio che a nessun idiota e'

            mai venuto in mente di localizzare i nomi delle

            directory di

            sistema.

            1- cosa centra?Si parlava di directory di sistema con nomi diversi.
            2- %ProgramFiles%fopen("%ProgramFiles%") non funziona!
            3- sei OTPerche'?
      • linaro scrive:
        Re: standard
        ma dai nemmeno la gestione dei runlevel è la stessa!!! e poi sarei io l'gnorante... meglio non rispondere oltre...
        • linaro scrive:
          Re: standard
          apache su red hat: /etc/httpd/conf/httpd.confapache su suse: /usr/local/apache2/conf/httpd.confapache su ubuntu: /etc/apache2/apache2.confbello standard...
          • panda rossa scrive:
            Re: standard
            - Scritto da: linaro
            apache su red hat: /etc/httpd/conf/httpd.conf
            apache su suse: /usr/local/apache2/conf/httpd.conf
            apache su ubuntu: /etc/apache2/apache2.conf

            bello standard...Se sei un sistemista, non e' un problema.Se non sei un sistemista, le mani non ce le metti.Dov'e' il problema?
          • FinalCut scrive:
            Re: standard
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: linaro

            apache su red hat: /etc/httpd/conf/httpd.conf

            apache su suse:
            /usr/local/apache2/conf/httpd.conf

            apache su ubuntu: /etc/apache2/apache2.conf



            bello standard...

            Se sei un sistemista, non e' un problema.
            Se non sei un sistemista, le mani non ce le metti.

            Dov'e' il problema?Cito: la libertà è sicuramente bella... ma non aiuta la diffusione di linux perchè complica enormemente lo sviluppo di applicazioni "cross-distro-linux" ... e di fatto taglia le gambe a qualsiasi investimento di grosse case software per il porting su pinguino Questo è il problema.(apple)(linux)PS: non conosco le strutture di Linux tanto a fondo, ma se l'esempio di Apache corrisponde al vero ed è pratica comune, tu hai torto marcio e il linaro autore del post ha ragione.
          • panda rossa scrive:
            Re: standard
            - Scritto da: FinalCut
            - Scritto da: panda rossa

            Dov'e' il problema?


            Cito: la libertà è sicuramente bella... ma non
            aiuta la diffusione di linux perchè complica
            enormemente lo sviluppo di applicazioni
            "cross-distro-linux" ... e di fatto taglia le
            gambe a qualsiasi investimento di grosse case
            software per il porting su
            pinguino


            Questo è il problema.Questo non e' un problema!O se lo e' lo e' per le grosse case, non certo per chi agisce per mantenere il software libero.
          • vuoto scrive:
            Re: standard
            trololol i runlevel sono gia` standard per 0 1 e 6: un programma che fa assunzioni basandosi su runlevel, che ogni sysadmin si puo` personalizzare (servono a quello), invece di basarsi sulla disponibilita` di risorse (es. un X display), te lo lascio volentieri.Hai ragione sulla dislocazione dei conf, e LSB nasce per quello, ma i conf cambiano anche in base alle nuove funzionalita` di una nuova versione e gli utilizzatori si adeguano: se fosse un problema saremmo tutti su kernel 2.4 e debian stable.Se volete una provocazione, un problema e` piuttosto la monocultura, stiamo delegando sempre piu` funzionalita` ai browsers, una vulnerabilita` li` costa cara. Se si badasse solamente a unificare e verificare la conformita` di protocolli e formati dati, ad impazzire per la compatibilta` tra sistemi sarebbero solo gli autori di spyware e malware.
          • Skarn scrive:
            Re: standard
            Scusa, secondo te quello che argina la diffusione di GNU/Linux tra le casalinghe di voghera e i metalmeccanici di torino, è la non uniformità dei runlevel? Ma le rileggi le cose che scrivi?
      • Anonymous scrive:
        Re: standard
        - Scritto da: krane
        - Scritto da: linaro

        Vorrebbe dire cominciare a unificarsi VERAMENTE

        sulla struttura dell'OS. Intendo nomi e
        posizioni

        dei file di configurazione, e cartelle
        (percorsi)

        usati per i programmi. non è possibile che ogni

        distro abbia il suo modo di fare le cose. la

        libertà è sicuramente bella... ma non aiuta la

        diffusione di linux perchè complica enormemente

        lo sviluppo di applicazioni "cross-distro-linux"

        ... e di fatto taglia le gambe a qualsiasi

        investimento di grosse case software per il

        porting su pinguino. Se poi pensiamo a verioni

        nuove ogni 6 mesi con versioni di kernel e

        librerie diverse... addio! meglio sviluppare su

        Winzoz...si puo' pianificare a lungo

        termine.



        E' la dura realtà...

        Mi faresti un esempio pratico di questa
        confusione di cui parli
        ?
        Citami qualche programma.Dai un occhiata alle disposizioni impartite per i file di configurazione dei software installati a liv. utente. Dovrebbero essere dentro /home/$utente/.config ed invece alcuni sono lì, perchè rispettano la prassi, mentre altri sparpagliano i file in altre directory a se stanti (sempre nascoste) dentro la Home.Così uno deve diventare scemo tutte le volte per il troubleshooting o semplicemente per capire dove cavolo sono i file che gl'interessano.Idem per i log (anche se lì basterebbe creare un symlink adeguato che punti ad un /var/log organizzato come si deve e non tutto alla rinfusa).
    • ruppolo scrive:
      Re: standard
      - Scritto da: linaro
      Vorrebbe dire cominciare a unificarsi VERAMENTE
      sulla struttura dell'OS. Intendo nomi e posizioni
      dei file di configurazione, e cartelle (percorsi)
      usati per i programmi. non è possibile che ogni
      distro abbia il suo modo di fare le cose. la
      libertà è sicuramente bella... ma non aiuta la
      diffusione di linux perchè complica enormemente
      lo sviluppo di applicazioni "cross-distro-linux"
      ... e di fatto taglia le gambe a qualsiasi
      investimento di grosse case software per il
      porting su pinguino. Se poi pensiamo a verioni
      nuove ogni 6 mesi con versioni di kernel e
      librerie diverse... addio! meglio sviluppare su
      Winzoz...si puo' pianificare a lungo
      termine.

      E' la dura realtà...La libertà va perseguita là dove porta vantaggi. Essere liberi di cadere da un ponte non è un vantaggio.
      • Findi scrive:
        Re: standard
        "La libertà va perseguita là dove porta vantaggi."Secondo me la libertà va perseguita sempre!"Essere liberi di cadere da un ponte non è un vantaggio."Ma se lo vuoi nessuno te lo può impedire, primo perchè cmq troveresti il modo, secondo perchè altrimenti si chiama regime...e nemmeno quello è un vantaggio!
        • ruppolo scrive:
          Re: standard
          - Scritto da: Findi
          "La libertà va perseguita là dove porta vantaggi."

          Secondo me la libertà va perseguita sempre!

          "Essere liberi di cadere da un ponte non è un
          vantaggio."

          Ma se lo vuoi nessuno te lo può impedire, primo
          perchè cmq troveresti il modo, secondo perchè
          altrimenti si chiama regime...e nemmeno quello è
          un
          vantaggio!Quindi tu la Legge che impone ai costruttori di installare le cinture di sicurezza e agli automobilisti di usarle, la vedi come una legge di "regime"? Una privazione della libertà di potersi fracassare la testa in caso di incidente?
          • Shiba scrive:
            Re: standard
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Findi

            "La libertà va perseguita là dove porta
            vantaggi."



            Secondo me la libertà va perseguita sempre!



            "Essere liberi di cadere da un ponte non è un

            vantaggio."



            Ma se lo vuoi nessuno te lo può impedire, primo

            perchè cmq troveresti il modo, secondo perchè

            altrimenti si chiama regime...e nemmeno quello è

            un

            vantaggio!

            Quindi tu la Legge che impone ai costruttori di
            installare le cinture di sicurezza e agli
            automobilisti di usarle, la vedi come una legge
            di "regime"? Una privazione della libertà di
            potersi fracassare la testa in caso di
            incidente?Fingiamo di avere un'auto senza sedili posteriori. Sì, è una legge XXXXXta, come l'obbligo del casco. Poi magari tu hai un figlio adolescente e allora non riesci a pensare oggettivamente, ma tutte le leggi che proteggono l'individuo da se stesso sono XXXXXte.
          • shevathas scrive:
            Re: standard

            Fingiamo di avere un'auto senza sedili
            posteriori. Sì, è una legge XXXXXta, come
            l'obbligo del casco. Poi magari tu hai un figlio
            adolescente e allora non riesci a pensare
            oggettivamente, ma tutte le leggi che proteggono
            l'individuo da se stesso sono
            XXXXXte.mica tanto visto che, nel caso del casco o delle cinture, proteggono anche il portafoglio della società da spese straordinarie causate dall'imprudenza dell'idiota di turno.
          • Shiba scrive:
            Re: standard
            Allora è ancora di più una XXXXXta, mascherata da premura verso gli utenti di veicoli.
          • Skarn scrive:
            Re: standard
            Senti, se hai la sanità pubblica che ti cura sempre e comunque, devi cercare di contere i tentativi della gente di farsi dei danni che poi la sanità pubblica deve mettere a posto.Non proteggono la gente da se stessa, proteggono il mio diritto alle cure pubbliche dall'uso sbagliato che ne farebbero certi.
          • Shiba scrive:
            Re: standard
            - Scritto da: Skarn
            Senti, se hai la sanità pubblica che ti cura
            sempre e comunque, devi cercare di contere i
            tentativi della gente di farsi dei danni che poi
            la sanità pubblica deve mettere a
            posto.

            Non proteggono la gente da se stessa, proteggono
            il mio diritto alle cure pubbliche dall'uso
            sbagliato che ne farebbero
            certi.Perché secondo te chi non si vuole allacciare la cintura non se la allaccia appena la polizia li ferma? È una legge ad XXXXXXXm.
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: standard
        contenuto non disponibile
        • panda rossa scrive:
          Re: standard
          - Scritto da: unaDuraLezione
          Se la parte superiore del ponte è in fiamme,
          meglio poter scegliere di finire spiaccicati a
          valle piuttosto che morire arsi vivi, caro
          Rupppolo....che magari sotto c'e' pure un fiume e magari ti salvi!
          • nice scrive:
            Re: standard
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: unaDuraLezione


            Se la parte superiore del ponte è in fiamme,

            meglio poter scegliere di finire spiaccicati a

            valle piuttosto che morire arsi vivi, caro

            Rupppolo.

            ...che magari sotto c'e' pure un fiume e magari
            ti
            salvi!http://www.youtube.com/watch?v=kXJpBhUq4xUHomer s'è sempre salvato! LOL
        • ruppolo scrive:
          Re: standard
          - Scritto da: unaDuraLezione
          - Scritto da: ruppolo


          La libertà va perseguita là dove porta vantaggi.

          Essere liberi di cadere da un ponte non è un

          vantaggio.

          Se la parte superiore del ponte è in fiamme,
          meglio poter scegliere di finire spiaccicati a
          valle piuttosto che morire arsi vivi, caro
          Rupppolo.Allora questo signore e gli altri 26 come lui avranno certamente apprezzato tale libertà:http://www.asaps.it/indexpage_n.php?id=28293&categoria=Articoli&sottocategoria=&pubblicazione=09.10.2010
      • nome e cognome scrive:
        Re: standard

        La libertà va perseguita là dove porta vantaggi.
        Essere liberi di cadere da un ponte non è un
        vantaggio.Perché ce l'hai tanto con chi fa bungee jumping?
      • linaro scrive:
        Re: standard
        d'accordo...
    • luisito scrive:
      Re: standard
      - Scritto da: linaro
      Vorrebbe dire cominciare a unificarsi VERAMENTE
      sulla struttura dell'OS. Intendo nomi e posizioni
      dei file di configurazione, e cartelle (percorsi)
      usati per i programmi. A mio avviso non credo sia necessario effettuare una unificazione lato distro ma basterebbe definire una serie di "etichette" (cosa deve fare, a cosa serve, ecc..) standard da applicare ai file binari, sarà poi il package manager della distro a posizionare questi file basandosi sull'etichetta.Una soluzione del genere è stata provata a suo tempo dalla distribuzione Gobolinux, che è strutturata su una directory tree completamente diversa da quella standard linux, sfruttando un apposito wrapper per riposizionare nel modo giusto i binari:http://gobolinux.org/index.php?lang=en_US&page=doc/articles/gobohide
      Se poi pensiamo a verioni
      nuove ogni 6 mesi con versioni di kernel e
      librerie diverse... Linux non è Ubuntu (che poi tra l'altro esistono le LTS proprio per questo motivo, quindi il tempo reale sarebbe "ogni 3 anni")
      • linaro scrive:
        Re: standard
        2 anni... comunque sì LTS infatti è molto utile, ma quanti ne conoscono l'esistenza e sanno cos'è tra quelli che commentano qua?... e la sua esistenza conferma l'esigenza di stabilità (temporale) ...
        • Funz scrive:
          Re: standard
          - Scritto da: linaro
          2 anni... comunque sì LTS infatti è molto utile,
          ma quanti ne conoscono l'esistenza e sanno cos'è
          tra quelli che commentano qua?...Tutti quelli che conoscono Ubuntu, come minimo. e la sua
          esistenza conferma l'esigenza di stabilità
          (temporale)
          ...Questa è un'ovvietà :)
    • sadness with you scrive:
      Re: standard
      - Scritto da: linaro
      Vorrebbe dire cominciare a unificarsi VERAMENTE
      sulla struttura dell'OS. Intendo nomi e posizioni
      dei file di configurazione, e cartelle (percorsi)
      usati per i programmi. non è possibile che ogni
      distro abbia il suo modo di fare le cose. la
      libertà è sicuramente bella... ma non aiuta la
      diffusione di linux perchè complica enormemente
      lo sviluppo di applicazioni "cross-distro-linux"
      ... e di fatto taglia le gambe a qualsiasi
      investimento di grosse case software per il
      porting su pinguino. Se poi pensiamo a verioni
      nuove ogni 6 mesi con versioni di kernel e
      librerie diverse... addio! meglio sviluppare su
      Winzoz...si puo' pianificare a lungo
      termine.

      E' la dura realtà...quoto in toto
      • Giuda scrive:
        Re: standard
        - Scritto da: sadness with you
        - Scritto da: linaro

        Vorrebbe dire cominciare a unificarsi VERAMENTE

        sulla struttura dell'OS. Intendo nomi e
        posizioni

        dei file di configurazione, e cartelle
        (percorsi)

        usati per i programmi. non è possibile che ogni

        distro abbia il suo modo di fare le cose. la

        libertà è sicuramente bella... ma non aiuta la

        diffusione di linux perchè complica enormemente

        lo sviluppo di applicazioni "cross-distro-linux"

        ... e di fatto taglia le gambe a qualsiasi

        investimento di grosse case software per il

        porting su pinguino. Se poi pensiamo a verioni

        nuove ogni 6 mesi con versioni di kernel e

        librerie diverse... addio! meglio sviluppare su

        Winzoz...si puo' pianificare a lungo

        termine.



        E' la dura realtà...

        quoto in totonon ha senso visto che nel tuo programma hai la libertà di includere le librerie che ti pare, o nell'installer o facendogli fare il download o cercare tra quelle installate, puoi programmare facendo installare in pecorsi che ti pare o cercare installazioni di altri programmi o utilizzare associazioni o links o semplici files nel sistema con semplici script, mavari confondi la denominazione di programmatore.net con quelli che hanno il pelo sulle palle volgarmente detto.. significa che se non sai non ti inventi programmatore
        • sadness with you scrive:
          Re: standard
          - Scritto da: Giuda
          - Scritto da: sadness with you

          - Scritto da: linaro


          Vorrebbe dire cominciare a unificarsi
          VERAMENTE


          sulla struttura dell'OS. Intendo nomi e

          posizioni


          dei file di configurazione, e cartelle

          (percorsi)


          usati per i programmi. non è possibile che
          ogni


          distro abbia il suo modo di fare le cose. la


          libertà è sicuramente bella... ma non aiuta la


          diffusione di linux perchè complica
          enormemente


          lo sviluppo di applicazioni
          "cross-distro-linux"


          ... e di fatto taglia le gambe a qualsiasi


          investimento di grosse case software per il


          porting su pinguino. Se poi pensiamo a verioni


          nuove ogni 6 mesi con versioni di kernel e


          librerie diverse... addio! meglio sviluppare
          su


          Winzoz...si puo' pianificare a lungo


          termine.





          E' la dura realtà...



          quoto in toto

          non ha senso visto che nel tuo programma hai la
          libertà di includere le librerie che ti pare, [...]Non fai che confermare...
Chiudi i commenti